Economia

 

Bologna. ‘Vino del Tribuno’ 2019: ecco i premiati. Tanti i vini che hanno ben figurato nel concorso.

Bologna. ‘Vino del Tribuno’ 2019:  ecco i premiati. Tanti i vini che hanno ben figurato nel concorso. Al concorso hanno partecipato quasi un centinaio di vini romagnoli tra D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T. I vini sono stati assaggiati alla cieca a inizio giugno a Bagnacavallo (RA) da quattro commissioni composte da enologi, sommelier, tribuni particolarmente esperti di vino e giornalisti del settore. Hanno conquistato il 'Diploma di Gran merito' i vini che hanno ottenuto il punteggio più alto nelle diverse categorie, raggiungendo almeno 82 punti su 100 (in base al metodo di valutazione dell’Unione internazionale degli enologi), mentre sono stati premiati ex aequo con 'Diploma di merito' i vini che hanno ottenuto un punteggio non inferiore agli 80/100. La prestigiosa 'Targa del Tribunato' è infine stata conferita al vino che ha ottenuto il punteggio assoluto più alto: il Romagna Sangiovese Riserva Doc 'Vigna Dottori' 2015 di Fiorentini Vini di Castrocaro Terme , e ai produttori che hanno avuto la somma dei punteggi più alti sommando almeno tre vini in concorso (in questo caso 3 aziende): Zavalloni Stefano di Cesena, Caviro e Agrintesa entrambi di Faenza.

BOLOGNA. Il Grand Hotel di Cesenatico  ha ospitato la cerimonia di premiazione dell’edizione 2019 del concorso enologico ‘Vino del Tribuno‘ (domenica 16 giugno). Il Concorso, organizzato e promosso dal Tribunato di Romagna con la collaborazione del Consorzio Vini di Romagna, ha, tra le varie finalità, quelle di: evidenziare la migliore produzione enologica [...]

18 giugno 2019 0 commenti

CNA Forlì-Cesena. Visita alle ‘botteghe’ di Bologna. Utile scambio di esperienze tra imprenditori.

CNA Forlì-Cesena. Visita alle ‘botteghe’ di Bologna. Utile scambio di esperienze tra imprenditori. Prima tappa del tour Max&Gio, dove l’artigiano ha spiegato come lavora il cuoio e produce scarpe su misura, entrando nello specifico su come ha innovato rispettando la tradizione ed individuato mercati oltre oceano. A seguire, una bottega storica di oreficeria, Casagrande Tigrino, dove l’imprenditore ha parlato sia della sua storia, che della tradizione nella lavorazione dell’oro ma anche dell’innovazione. Successivamente è stata la vota di Prata, bottega storica famosa per la lavorazione del ferro. Durante il percorso la delegazione della CNA romagnola ha incontrato anche una restauratrice, Francesca Girotti, che oltre alla sua esperienza come esperta di restauro, ha parlato del progetto legato all’apertura al pubblico dei laboratori artigianali nel contesto del turismo esperienziale. Sotto la Torre degli Asinelli, gli imprenditori sono entrati in Artigianarte, bottega dell’artigianato artistico nata da un progetto della CNA di Bologna in collaborazione con la locale Camera di commercio. Il percorso si è chiuso ad Artijungle, un concept store dove si lavorano e vendono prodotti artigianali in ceramica e metalli non preziosi.

Cesena, 17 giugno 2019 - Nei giorni scorsi, diversi artigiani dell’Artistico e Tradizionale della Cna di Forlì-Cesena, hanno fatto visita ai loro colleghi bolognesi per confrontarsi e conoscere la realtà del nostro capoluogo di regione. Durante le visite gli imprenditori hanno raccolto spunti ed idee, partendo dalle botteghe artigiane famose nella [...]

18 giugno 2019 0 commenti

Emilia Romagna. Ancora seconda regione italiana per quota export. I settori e le varie destinazioni.

Emilia Romagna. Ancora seconda regione italiana per quota export. I settori e le varie destinazioni. I settori. Il risultato regionale è da attribuire principalmente all’importante industria dei macchinari e delle apparecchiature, che ha realizzato il 27,6 per cento delle esportazioni regionali, anche se con un aumento delle vendite contenuto al 4,1 per cento. Gli altri contributi più rilevanti sono stati quelli forniti dall’industria dei mezzi di trasporto (+8,4 per cento) e dall’altra manifattura (+28,9 per cento), da attribuire a un export decuplicato di prodotti del tabacco. Seguono gli apporti della metallurgia e dei prodotti in metallo e della chimica, farmaceutica, gomma e materie plastiche (+7,5 per cento per entrambe le industrie). Fermo l’export per le industrie della ceramica e vetro e dell’elettricità e elettronica. Segno rosso per l’industria del legno. Le destinazioni. Nel primo trimestre l’andamento positivo si è fondato nuovamente sulla capacità di cogliere risultati positivi sui mercati europei (+4,2 per cento) e in particolare dell’Unione (+5,3 per cento), e di sfruttare una buona ripresa su quelli asiatici (+12,8 per cento) a fronte di una crescita minima su quelli americani (+1,5 per cento).

EMILIA ROMAGNA. Le esportazioni regionali (+5,0 per cento), continuano a procedere più rapide del commercio estero nazionale (+2,0 per cento). Per valore delle esportazioni, l’Emilia Romagna si conferma subito dietro la Lombardia, che rallenta come il Piemonte, quarto, e cresce più del Veneto, terzo. L’andamento è determinato dai risultati sui [...]

12 giugno 2019 0 commenti

Emilia Romagna. Vietina: ‘ Agricoltura in ginocchio. Subito: tavolo regionale e stato di calamità’.

Emilia Romagna. Vietina: ‘ Agricoltura in ginocchio. Subito: tavolo regionale e stato di calamità’.

EMILIA ROMAGNA, VIETINA (Forza Italia): “AGRICOLTURA IN GINOCCHIO DOPO IL MALTEMPO, SUBITO UN TAVOLO REGIONALE PER LA RICHIESTA DELLO STATO DI CALAMITA’ NATURALE” EMILIA ROMAGNA. COMMENTO. “A un mese dai primi, drammatici, eventi atmosferici che hanno segnato il mese di maggio, diventa sempre più evidente la terribile situazione in cui [...]

5 giugno 2019 0 commenti

Cesena. ‘Donne al quadrato’, un corso per imparare a pianificare il bilancio famigliare. Gratuito e aperto a tutti.

Cesena. ‘Donne al quadrato’, un corso per imparare a pianificare il bilancio famigliare. Gratuito e aperto a tutti. In programma quattro appuntamenti che si terranno dalle ore 18 alle ore 20 nelle giornate del 5 - 12 - 19 - 26 giugno, affrontando un ampio ventaglio di argomenti. Il 5 giugno si parlerà della pianificazione famigliare finanziaria, a cominciare dalla redazione di un bilancio familiare congruo e adeguato; al centro dell’incontro del 12 giugno ci saranno i prodotti bancari (le diverse tipologie di conto corrente e i relativi costi e servizi, gli strumenti di pagamento, le modalità di accesso al credito bancario, il mutuo per la casa); nella lezione in programma il 19 giugno si approfondiranno i temi della diversificazione e della relazione rischio-rendimento; infine, il 26 giugno saranno presi in esame le assicurazioni e gli strumenti di previdenza.

CESENA. Sarà dedicato alla pianificazione del budget famigliare il corso ‘Donne al quadrato‘, che prenderà il via mercoledì 5 giugno nei locali del Centro di documentazione educativa di via Aldini 22,  per iniziativa della Global Thinking Foundtion, in collaborazione con il Forum Donne Cesena, il Gruppo Consorti Rotary Cesena e [...]

29 maggio 2019 0 commenti

Rimini. Bando Feamp 2014-2020: riqualificazione dell’area portuale per le imprese del settore Pesca.

Rimini. Bando Feamp  2014-2020: riqualificazione dell’area portuale per le imprese del settore Pesca. Le opere in progetto riguardano il molo di Levante 'Capitan Giulietti', la parte 'centrale' del porto di Rimini che costituisce l’ingresso naturale e più frequentato di piazzale Boscovich ma che rappresenta anche un punto di attracco per le imbarcazioni. Con le opere in progetto si interverrà su questa promiscuità delle funzioni, attraverso l’utilizzo di rivestimenti e di segnaletica specifica a terra. Stesso obiettivo anche per quanto riguarda l’ingresso della banchina del 'Porto di pesca', area dove sono concentrate le maggiori attività legate allo sbarco del pescato. Il progetto prevede il rifacimento dei rivestimenti e sarà inoltre individuata una 'seconda fascia/area di lavoro', destinata al transito dei muletti impegnati nelle operazioni di scarico e carico del pescato, dalle barche alle celle frigorifere dei camion. Una specifica segnaletica a terrà evidenzierà questa lavorazione. Per le banchine di destra e sinistra, dove sono attraccati la maggior parte dei pescherecci di Rimini e dove sono presenti gli impianti di servizio e rifornimento, i lavori sono pensati per mettere ordine ed aumentare la sicurezza, identificando con chiarezza le varie funzioni e destinazioni d’uso. Oltre alla realizzazione di una fascia che costituirà la zona di pertinenza dei pescherecci, sulla banchina di destra si interverrà anche sulla organizzazione e mobilità dei veicoli: saranno riorganizzati gli accessi ed istituiti dei precisi sensi di circolazione di ingresso e uscita in via Destra del porto.

RIMINI. Si amplia il progetto per la riqualificazione del Porto di Rimini, un piano di interventi che interesseranno le infrastrutture e le attività legate alla pesca e concentrate in particolare al miglioramento delle dotazioni e dei dispositivi di servizio alla marineria. Il progetto esecutivo approvato  dalla Giunta comunale è stato [...]

29 maggio 2019 0 commenti

Rimini. Albo Botteghe storiche: le disposizioni della no-tax area. E la modulistica per la domanda.

Rimini. Albo Botteghe storiche: le disposizioni della no-tax area. E la modulistica per la domanda. Con l’introduzione delle disposizioni previste dalla no-tax area, l’iscrizione nell’Albo delle botteghe storiche, diventa a tutti gli effetti anche una convenienza per chi ne ha diritto. Proprio in questi giorni è è stata rinnovata la modulistica per la richiesta d’iscrizione all'Albo delle Botteghe storiche che è possibile scaricare a questo link http://bit.ly/2XdrNPM Sono già diverse le attività commerciali che in questi mesi si stanno interessando a presentare la domanda, imprese che nel Comune di Rimini si stima siano in diverse decine. Attività che esercitano da anni e che potrebbero sfruttare le agevolazioni previste dalla no-tax area, ottenendo un contributo calcolato sulla base della TARI. Agevolazioni economiche a cui si aggiunge anche la soppressione del diritto di segreteria previsto per l'iscrizione, che ammontava a 150,00 €. Una disposizione, approvata da una delibera di Giunta lo scorso aprile, che riconduce l'iscrizione nell'Albo delle Botteghe Storiche all'unico costo dell'imposta di bollo nella misura di 16,00 euro.

RIMINI. Non si tratta solo di un onorificenza o di un particolare riconoscimento di benemerenza nei confronti delle botteghe  storiche, che da decenni svolgono un ruolo centrale nella rete delle attività commerciali. Con l’introduzione delle disposizioni previste dalla no-tax area, l’iscrizione nell’Albo delle Botteghe storiche, diventa a tutti gli effetti [...]

29 maggio 2019 0 commenti

Riminese. Hera, online il Bilancio di sostenibilità 2018. Quasi 2 miliardi distribuiti agli stakeholder.

Riminese. Hera, online il Bilancio di sostenibilità 2018. Quasi 2 miliardi distribuiti agli stakeholder. Innovazione e sviluppo sostenibile del territorio: 106 milioni di euro distribuiti agli stakeholder del Riminese Nel 2018 si conferma l’importante ruolo della Multiutility nel tessuto in cui opera. Il valore economico complessivamente distribuito sul territorio servito è stato di 1.913 milioni di euro. Di questi, 106 milioni di euro sono stati distribuiti nella sola provincia di Rimini a lavoratori, azionisti, finanziatori e istituti bancari, pubblica amministrazione e comunità locale, fornitori locali, creando un indotto occupazionale di 471 posti di lavoro. Complessivamente, sono 545 i dipendenti della Multiutility nella provincia. In ambito innovazione e digitalizzazione, si segnala come grazie al 'Rifiutologo', l’app dedicata alla raccolta differenziata del Gruppo Hera, i cittadini abbiano potuto effettuare 3.800 segnalazioni per migliorare il decoro urbano della città. Sul tema inclusione sociale, è sempre alta l’attenzione di Hera nei confronti di chi ha più bisogno: sono state 2.000 le famiglie della provincia aiutate con la rateizzazione delle bollette, per un valore complessivo di 3 milioni di euro. Sui servizi erogati, annualmente viene effettuata una indagine tra i clienti e nel 2018 l’indice di soddisfazione sul territorio di Rimini ha ottenuto il punteggio di 68/100, rappresentativo di una buona soddisfazione. Uso intelligente dell’energia: nel Riminese evitate 5 mila tonnellate di CO2. Su questo fronte, nel 2018 Hera ha fornito energia elettrica da fonti rinnovabili al 100% delle famiglie con contratto a mercato libero presenti nel territorio riminese, dove il 19% dei clienti ha tra l’altro già aderito a offerte commerciali che favoriscono l’efficienza energetica o l’analisi dei consumi, il servizio gratuito che permette alle famiglie di confrontare i propri consumi energetici con quelli di un nucleo familiare simile.

BOLOGNA. Il Bilancio di sostenibilità 2018 del Gruppo Hera, appena pubblicato, è on line all’indirizzo http://bs.gruppohera.it e contiene i numeri delle responsabilità economica, sociale e ambientale, il focus sugli impegni presi, i risultati conseguiti e le prospettive future. Quest’anno sono state introdotte anche nuove pagine dedicate ai risultati per ogni [...]

24 maggio 2019 0 commenti

Faenza. Poste italiane: partito il nuovo modello di recapito ‘ Joint Delivery’. Due le reti operative.

Faenza. Poste italiane: partito il nuovo modello di recapito ‘ Joint Delivery’. Due le reti operative. La nuova organizzazione è articolata su due reti di recapito distinte, seppur integrate: la prima, denominata 'Linea di Base', garantisce la consegna quotidiana di tutti i prodotti postali nella propria area di competenza; la seconda, chiamata 'Linea Business', è dedicata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce in fasce orarie estese fino alle 19.45 e al sabato mattina. La flotta aziendale del centro di recapito di via Naviglio a Faenza è costituita da 8 motomezzi, 4 mezzi furgonati Fiorino, 27 autoveicoli Panda e 2 Free Duck (quadricicli elettrici). Sono 2.200 i km totali giornalieri percorsi nel territorio di competenza, 24.472 i civici serviti, che corrispondono a 40.191 famiglie e 5.594 fra uffici, aziende e attività commerciali. I volumi medi di corrispondenza gestiti quotidianamente riguardano 1.176 oggetti di posta registrata, 252 pacchi e 1.334 kg. di posta ordinaria. Con il 'Joint Delivery', grazie anche all’accordo sottoscritto con le Organizzazioni sindacali, Poste Italiane ha voluto rinnovare il servizio di consegna della corrispondenza per soddisfare al meglio i nuovi bisogni e le nuove abitudini degli italiani, in una fase caratterizzata da una costante diminuzione dei volumi di posta tradizionale e, parallelamente, da un significativo aumento delle spedizioni di pacchi, aumentati nel 2018 di circa il 27% rispetto al 2017.

Ravenna, 23 maggio 2019 – Dopo Ravenna, Cervia, Lugo e Massalombarda, è partito il nuovo servizio di recapito di Poste Italiane anche nel territorio comunale di Faenza, frazioni comprese: il modello ‘Joint Delivery‘ garantirà la consegna della corrispondenza anche fino al tardo pomeriggio dal lunedì al venerdì e il sabato [...]

23 maggio 2019 0 commenti

Cesena. In arrivo le bollette Tari 2019: prima scadenza 31 maggio. Le novità informatiche.

Cesena. In arrivo le bollette Tari 2019: prima scadenza 31 maggio. Le novità informatiche. Come di consueto ci saranno quelli relativi alle tre rate 2019: la prima, riferita al periodo gennaio-aprile, dovrà essere versata entro il 31 maggio; la seconda, riferita al periodo maggio – agosto, scadrà il 31 luglio; per la terza, relativa al periodo settembre-dicembre, il termine ultimo è il 2 dicembre. Quando si va a pagare, occorre fare attenzione a utilizzare, per ogni scadenza, il modulo F24 corrispondente. Inoltre, quest’anno, sarà allegato anche il modello F24 per il pagamento in un’unica soluzione, da effettuarsi entro il 31 maggio (in passato, in questo caso, bisognava pagare simultaneamente i bollettini delle tre rate). Naturalmente, se si opta per questa modalità, i modelli di pagamento rateali vanno ignorati. Gli avvisi di pagamento in distribuzione in questi giorni sono stati calcolati sulla base delle nuove tariffe approvate nel febbraio scorso e che, grazie alla diminuzione dei costi per la copertura del servizio e ala lotta all’evasione, sono state ridotte rispetto al 2018.

CESENA. E’ iniziata in questi giorni la spedizione dei primi  moduli della Tari (Tassa sui rifiuti), in vista della scadenza della prima rata, fissata per il 31 maggio. Nelle prossime settimane tutti i contribuenti interessati riceveranno a casa l’avviso di pagamento con allegati i modelli F24 precompilati  da utilizzare per [...]

3 maggio 2019 0 commenti