Economia

 

Rsm. Un Paese resiliente verso la crisi economica e lanciato verso una economia più solida.

Rsm. Un Paese resiliente verso la crisi economica e lanciato verso una economia più solida. Repubblica San Marino. Dall’8 al 12 dicembre scorsi un team del Fondo monetario internazionale (FMI), guidato dal dott. Borja Gracia, ha tenuto una serie di incontri in videoconferenza con le autorità politiche ed economiche della Repubblica di San Marino per discutere temi di carattere economico e finanziario e visionare i progressi nell'agenda delle riforme strutturali. Il dott. Gracia ha esposto i risultati del suo lavoro ai segretari di Stato agli Affari esteri Luca Beccari, al segretario di Stato alle Finanze Marco Gatti e ai vertici di Banca Centrale venerdì 12 scorso. Dopodichè ha rilasciato una comunicazione ufficiale che conferma come le scelte intraprese dall’esecutivo e dalle Segreterie interessate siano in linea con le aspettative degli organismi internazionali ed in particolare del Fondo monetario che valuta molto positive le iniziative di carattere economico messe in atto e presentate. Oggi, a commento del comunicato del FMI sono intervenuti in conferenza stampa il segretario di Stato per il Lavoro Teodoro Lonferini, il segretario di Stato per le Finanze Marco Gatti, il segretario di Stato per l’Industria, l’Artigianato e il Commercio Fabio Righi.

REPUBBLICA DI SAN MARINO. (San Marino, 18 febbraio 2021/1720 d.F.R.). Dall’8 al 12 dicembre scorsi un team del Fondo monetario internazionale (FMI), guidato                 dal dott. Borja Gracia, ha tenuto una serie di incontri in videoconferenza con le autorità politiche ed economiche della Repubblica di San Marino per [...]

19 febbraio 2021 0 commenti

Emilia Romagna. La pandemia capovolge situazioni e trend. Forte calo degli imprenditori stranieri.

Emilia Romagna. La pandemia capovolge situazioni e trend. Forte calo degli imprenditori stranieri. A fine 2020 in Emilia Romagna, le imprese attive giovanili sono risultate 28.595: in un anno la perdita è stata di 850 imprese (-2,9 per cento), con un’accelerazione della tendenza negativa rispetto allo scorso anno, mentre le altre imprese – non giovanili - sono lievemente diminuite (-0,3 per cento).Sono scese a 28.595, con la perdita 850 imprese in un anno (-2,9 per cento, -2,6 per cento a livello nazionale). La crisi da Covid 19 sta incidendo in particolare su alcuni settori trainanti per l’imprenditoria giovanile. Al contrario della totalità delle imprese, le giovanili scontano la forte flessione della presenza straniera - -5,8 per cento, nettamente superiore al -1,7 per cento dei giovani imprenditori di nazionalità italiana. Ciò determina cali maggiori nei settori a maggior presenza straniera, costruzioni (-400 imprese, -7,4 per cento), alloggio e ristorazione (-194 unità) e commercio (-169). Crescono le imprese operanti dell’ICT.

EMILIA ROMAGNA. A fine 2020 in Emilia Romagna, le imprese attive giovanili sono risultate 28.595: in un anno la perdita è stata di 850 imprese (-2,9 per cento), con un’accelerazione della tendenza negativa rispetto allo scorso anno, mentre le altre imprese – non giovanili – sono lievemente diminuite (-0,3 per [...]

15 febbraio 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Il fabbisogno idrico in Regione. Quali le opere e quali le politiche da perseguire.

Emilia Romagna. Il fabbisogno idrico in Regione. Quali le opere e quali le politiche da perseguire. Il dissesto idrogeologico deve essere contrastato, innanzitutto, mantenendo ed incrementando la funzionalità dei bacini imbriferi , quali ambiti naturali di raccolta delle acque, nonchè salvaguardando e migliorando la struttura dei popolamenti forestali esistenti , aumentandone la consistenza dove necessario. Si propone , allora , che la Regione si faccia carico di un Piano di risanamento idrogeologico per la ristrutturazione delle entità forestali ed arbustive in particolare lungo le fasce ripariali dei corsi d’ acqua , integrata con la realizzazione di opere di laminazione delle piene integrate agli ecosistemi nonché di un’ adeguata rete di opere di regimazione idraulica e consolidamento dei versanti, secondo le tecniche d’ ingegneria naturalistica Occorre che su questi obiettivi si attivino adeguati fonti di finanziamento reperibili anche dai Fondi europei del Next Generation avvalendosi, Regione e Comuni, della collaborazione degli Enti sovraordinati , in primis l’ Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e protezione civile , alla quale occorrerebbe riportare le competenze del Vincolo idrogeologico ( RDL 3267 / 1923 ) , quale Ente che ha capacità attuative per la sua conoscenza del territorio e dei suoi corsi d’acqua e per la capacità tecnica di intervento.

( Riceviamo e pubblichiamo).Emilia Romagna.  Fabbisogno idrico. A chi invoca la costruzione di nuovi invasi occorre rispondere che è primariamente necessaria l’applicazione delle norme del vigente Piano di tutela delle acque (PTA) di cui a delibera di Assemblea regionale n° 40 del 21-12-2005, che prevedono il prioritario raggiungimento dell’obiettivo di [...]

12 febbraio 2021 0 commenti

Ravenna. Camera di commercio: grave l’impatto Covid sull’economia provinciale (ricchezza -8,2%).

Ravenna. Camera di commercio: grave l’impatto Covid sull’economia provinciale (ricchezza -8,2%). contempo, l’ufficio Studi e Statistica dell’ente di viale Farini prevede, per il 2021, una crescita – seppur parziale - del +5,4%, che, in ogni caso, non compenserà le perdite fin qui subite dall’economia ravennate a causa della pandemia. A contribuire alle stime di crescita previste per quest’anno – spiegano alla Camera di commercio – l’incremento del reddito disponibile (+3%) e dei consumi delle famiglie (+5,1%), oltre che una nuova spinta delle esportazioni, che dovrebbero attestarsi sul +6,2%. In crescita, nel 2021, anche il valore aggiunto per abitante (27.700 euro), a fronte dei 29.000 euro del 2019 e dei 26.300 euro del 2020, che si stima porterà a fine anno il valore provinciale della ricchezza prodotta dai 10,2 miliardi di euro del 2020 ai 10,7 del 2021, sebbene ancora lontani dal valore del 2019 (11,3 miliardi di euro). Tra i comparti economici, a soffrire di più, nel 2020, i settori dell’Industria (-10,8%, +9,2% nel 2021) e dei Servizi, in particolare del Turismo e della Ristorazione (-8,1%, +4,3% nel 2021). Decisamente più contenuta la contrazione del valore aggiunto delle Costruzioni, attestatasi sul -0,5% e che, quest’anno, dovrebbe toccare +13,1%. Gravi gli effetti della pandemia anche sull’export ravennate (-12,6% rispetto al 2019), risultato peggiore sia rispetto a quello dell’Emila Romagna (-9,5%) che dell’Italia (-11,5%).

RAVENNA. Arrivano dall’Osservatorio dell’economia della Camera di commercio di Ravenna le consuete e preziose valutazioni degli effetti della pandemia sull’economia provinciale. Brusca la caduta, nel 2020, della ricchezza prodotta nella nostra provincia (-8,2%), leggermente inferiore a quella registratasi per l’Emilia Romagna (-9,2%) e per l’Italia (-9,1%). Al contempo, l’ufficio Studi [...]

9 febbraio 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Oltre 5,7 mln di euro per promuovere i nostri vini. A due progetti il finanziamento OCM.

Emilia Romagna. Oltre 5,7 mln di euro per promuovere i nostri vini. A due progetti  il finanziamento OCM. Di sicuro Enoteca regionale Emilia Romagna metterà in campo tutte quelle azioni possibili che saranno fattibili in base alle normative volte al contenimento della pandemia di Covid-19" commenta il presidente di Enoteca regionale Giordano Zinzani.È infatti notizia di questi giorni che ben due progetti presentati da Enoteca regionale Emilia Romagna alla fine dello scorso anno sono risultati ammissibili a contributo per la campagna 2021 OCM Vino - misura 'Promozione sui mercati dei Paesi terzi', deliberata dalla Giunta regionale. In totale si tratta di oltre 5.790.000 euro che serviranno ad aumentare la competitività dei produttori del settore vitivinicolo con azioni di informazione e promozione dei vini indirizzate verso nazioni al di fuori dell’Unione europea. Nel dettaglio i Paesi target (in rigoroso ordine alfabetico) saranno: Albania, Australia, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Filippine, Giappone, Messico, Regno Unito, Russia, Singapore, Thailandia, Ucraina, USA, Vietnam. Il contributo rappresenta circa il 60% dell’importo dei 9,6 milioni di euro complessivi di spesa ammessa per i due progetti e riguarderà gli investimenti dal 1° aprile al 31 dicembre 2021.

EMILIA ROMAGNA. “Il 2020 è stato oramai archiviato e non occorre spendere altre parole su quella che è stata, ed è attualmente, la situazione del settore vitivinicolo regionale, nazionale e mondiale. Cosa ci aspetta nel 2021, nell’imminente, e cosa negli anni successivi è ancora tutto, o comunque in gran parte, [...]

8 febbraio 2021 0 commenti

Cesena. Un Macfrut davvero speciale. La Fiera internazionale ( 7/9 settembre) a Rimini cambia format.

Cesena. Un Macfrut davvero speciale. La Fiera internazionale ( 7/9 settembre) a Rimini cambia format. La 37a edizione della Fiera internazionale dell’ortofrutta in programma dal 7 al 9 settembre in Fiera a Rimini cambia format: salone in presenza e opportunità in digitale. Tanti focus point: Italian Retailer Business Lounge con la Gdo Italiana, Biosolutions International Event, International Asparagus Days, B2B Meeting Agenda. Sardegna regione partner. The China Day il 6 settembre. Un grande evento sarà dedicato al Biosolutions International Event, dedicato alle filiere dei biostimolanti e del biocontrollo. L’evento si articola in un Salone internazionale riservato alle aziende che producono biostimolanti e rivolto agli imprenditori agricoli e ai tecnici del settore. Accanto alla parte espositiva sono previste visite guidate e il Congresso Internazionale dedicato all’incontro fra le filiere produttive del Mediterraneo ed il mondo dei biostimolanti. Una delle novità più dell’edizione 2021 sarà l’Italian Retailer Business Lounge, un’area esclusiva all’interno della fiera dedicata a Gdo e distributori italiani, per incontri mirati con gli espositori fissati attraverso un apposito programma di matching in collaborazione con Think Fresh di Agroter.

Cesena (5 febbraio 2021) – 2021 Anno internazionale dell’ortofrutta: ritroviamoci a Rimini. Macfrut, Fiera internazionale dell’ortofrutta, dà appuntamento nel quartiere fieristico di Rimini da martedì 7 a giovedì 9 settembre 2021 in quella che sarà un’edizione speciale nel format e nelle proposte. Negli stessi giorni contestualmente si svolgerà Fieravicola, la [...]

5 febbraio 2021 0 commenti

Ravennate. Manutenzione extra in piazza Della Libertà. Spostato il mercato settimanale del martedì.

Ravennate. Manutenzione extra in piazza Della Libertà. Spostato il mercato settimanale del martedì. Dopo i lavori di bonifica, con la demolizione dell’attuale pacchetto stradale, dei marciapiedi e la loro ricostruzione, il taglio e lo sradicamento delle radici senza danneggiare le piante, verranno messi in quota i chiusini in ghisa e rifatta la segnaletica stradale orizzontale prevista per i posteggi del mercato degli ambulanti. Saranno inoltre ampliate le aiuole che ospitano alberi di dimensioni ridotte. A lavori ultimati si otterrà il miglioramento dell’assetto e della sicurezza stradale e dell’estetica della piazza. L’intervento, del valore di 120 mila euro, è inserito nel Piano degli investimenti 2020-2022. La piazza Della Libertà ospita il mercato settimanale che, per consentire lo svolgimento dei lavori, è stato spostato, a partire da martedì 2 febbraio, nelle vie Morini, dei Salinari, san Pantaleone e nell’area limitrofa al Parco pubblico, fino alla conclusione degli interventi prevista entro il 28 marzo. Il mercato di Castiglione è costituito da un organico di 52 operatori di cui 48 commercianti ambulanti e 4 produttori agricoli. Durante i lavori, che si svolgeranno lungo i quattro lati, e per consentire lo svolgimento del mercato è stato istituito temporaneamente il divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto i veicoli dei venditori ambulanti e veicoli autorizzati) e il divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati per tutti i veicoli (eccetto i veicoli dei venditori ambulanti) in via Morini (tratto compreso fra l’intersezione con via Martiri Fantini e l’intersezione con via Gervasi), via dei Salinari e via san Pantaleone.

CASTIGLIONE DI RAVENNA. Al via lunedì 1 febbraio lavori in piazza Della Libertà a Castiglione per la bonifica delle radici dei pini che hanno provocato avvallamenti sulla pavimentazione dei marciapiedi e della strada. Dopo i lavori di bonifica, con la demolizione dell’attuale pacchetto stradale, dei marciapiedi e la loro ricostruzione, il taglio [...]

29 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Mercati e fiere tutto l’anno, presentato il calendario 2021. Si inizia domenica 31 gennaio.

Cesena. Mercati e fiere tutto l’anno, presentato il calendario 2021. Si inizia domenica 31 gennaio. La Giunta comunale ha approvato il calendario delle fiere e dei mercati con una fitta programmazione di appuntamenti straordinari legati alle diverse stagioni dell’anno. Nell’area mercatale di piazza del Popolo, viale Mazzoni, piazza San Domenico, via Pio Battistini e piazza Amendola, nell’area di piazza Morta, lungo il fiume Savio, in altre zone del centro urbano e a Borello, di settimana in settimana saranno proposte alla cittadinanza nuove occasioni di shopping.I mercati festivi si terranno sabato 1° maggio, mercoledì 2 giugno, giovedì 24 giugno e mercoledì 8 dicembre. Gli appuntamenti straordinari invece partiranno questa domenica, 31 gennaio, e il 14 febbraio, rispettivamente nella stessa formula del sabato e del mercoledì, il 25 aprile, il 3 e il 31 ottobre. Sul sito del comune di Cesena è reperibile la programmazione integrale del 2021 che potrebbe subire variazioni considerevoli a causa della pandemia.

CESENA. Con l’avvio del 2021 la Giunta comunale ha approvato il calendario delle fiere e dei mercati con una fitta programmazione di appuntamenti straordinari legati alle diverse stagioni dell’anno. Nell’area mercatale di piazza del Popolo, viale Mazzoni, piazza San Domenico, via Pio Battistini e piazza Amendola, nell’area di piazza Morta, [...]

27 gennaio 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Export regionale a 15.707 milioni di euro. Boom per farmaceutica e mezzi di trasporto.

Emilia Romagna. Export regionale a 15.707 milioni di euro. Boom per farmaceutica e mezzi di trasporto. La pandemia ha avuto effetti diversi e il segno rosso ha prevalso in poco più della metà dei comparti considerati. Hanno risentito in misura maggiore delle conseguenze dell’emergenza sanitaria le esportazioni dell’aggregato delle industrie della moda (-12,3 per cento). Fortemente penalizzato l’export del fondamentale settore dei macchinari e apparecchiature meccaniche (-4,4 per cento), dell’industria della metallurgia e dei prodotti in metallo (-13,4 per cento), che registra la più ampia caduta tra i settori considerati. Al contrario, regge alle difficoltà connesse al Coronavirus l’industria dei mezzi di trasporto, che segna un incremento dell’8,0 per cento delle vendite estere. Seguono poi l’export dell’industria della lavorazione di minerali non metalliferi, ovvero ceramica e vetro (+5,2 per cento), e quello delle industrie chimica, farmaceutica e delle materie plastiche (+4,2 per cento), trainate da un formidabile incremento del 36,4 per cento dei farmaceutici, avvantaggiati dalla pandemia. In merito singoli Paesi, l’export verso Germania e Francia si è mosso in linea con la media dell’area, è andata peggio in Spagna (-10,8 per cento), negli Stati Uniti (-12,9 per cento) e in Russia (-13,0), ma non mancano i segni positivi: verso la Polonia (+3,5 per cento), Canada (+6,2 per cento), Regno Unito (+8,4 per cento) e soprattutto la Cina (+18,1 per cento).

EMILIA ROMAGNA. Per l’economia regionale l’export resta una leva fondamentale su cui la crisi pandemica sta incidendo, ma in modo più ridotto di quanto si potesse prevedere. La conferma arriva dall’analisi dei dati Istat delle esportazioni delle regioni italiane, analizzati dall’ufficio studi di Unioncamere Emilia Romagna, relativi al terzo trimestre [...]

20 gennaio 2021 0 commenti

Rimini Si entra in Next Generation. Metromare, poli sportivi, residenziali e turistici a Rivabella e Viserba.

Rimini Si entra in Next Generation. Metromare, poli sportivi, residenziali e turistici a Rivabella e Viserba. In continuità con la realizzazione del secondo stralcio del prolungamento del Metromare dalla stazione fino alla Fiera, già finanziato dal ministero delle Infrastrutture per 49 milioni di euro, il progetto presentato dal comune di Rimini prevede una 'deviazione' del tracciato del sistema di trasporto rapido che dalla zona delle Celle tocca Cimitero, Centro sportivo Rivabella, la Zona residenziale di Viserba Monte, il Polo scolastico di Viserba, fino all’area della nuova Piscina comunale, lambendo anche il nuovo Lungomare nord in corso di realizzazione. Un sistema di trasporto sostenibile, completamente elettrico, ad alta capacità ed elevate prestazioni in termini di regolarità e velocità, integrato con la rete del trasporto pubblico e della mobilità ciclabile, che consentirà di rispondere alla richiesta di ampio bacino di utenti, mettendo a sistema i tantissimi servizi presenti nel quadrante ed integrandosi con la radicale trasformazione urbana in corso grazie al Parco del mare, che riconsegnerà alla città un lungomare pedonalizzato e un waterfront rinaturalizzato. Il tracciato progettato nello studio di fattibilità sfrutta parte dell’infrastruttura di collegamento con la Fiera già finanziata dai fondi ministeriali, con una diramazione dalla fermata delle Celle per circa4,5 chilometriche si svilupperà in sede propria lungo le vie Sacramora, via Maestri del lavoro quindi a servizio del comparto di Rivabella, per poi salire verso via Ceccaroni, via Zangheri, via Presley e via Missirini, toccando quindi il vasto complesso residenziale presente e il Centro studi.

RIMINI. Il polo scolastico, residenziale, sportivo e turistico di Viserba e Rivabella sarà raggiungibile da Riccione senza auto, salendo a bordo del Metromare. Il ridisegno del quadrante nord della città incrocia lo sviluppo e il potenziamento della mobilità sostenibile sull’intero territorio nel progetto che la Giunta comunale ha deciso di [...]

13 gennaio 2021 0 commenti