Eventi

 

Mondaino. La disfida ‘Palio de lo daino’. La palma per la 13a volta a Elia ed Enrico, contrada Montebello.

Mondaino. La disfida ‘Palio de lo daino’. La palma per la 13a volta a Elia ed Enrico, contrada Montebello. Trentaduesima edizione del Palio del daino. La sfida si è aperta con la disfida dei baliestrieri che ha visto vincitore del tiro con la balestra Fabrizio Ciotti detto Bartolo per la contrada Borgo. Il vincitore della sfida ha avuto il diritto di scelta sull’oca per la successiva corsa. La corsa de le oche è un concentrato di fortuna e destrezza che impegna un giocatore per contrada. Gli animali non sono addestrati e non conoscono il loro conduttore. Al momento del via le oche devono essere spinte lungo il percorso di via Roma per arrivare per prime al traguardo di piazza Maggiore, i conduttori però possono usare solo la loro voce e il battito delle mani e in nessun modo toccare l’animale. Qui il vincitore è stato Elia Tamburini della contrada Montebello. La vittoria nella corsa delle oche dà alla contrada vincitrice il privilegio di scegliere per prima le postazioni di gioco per il vero e proprio Giuocho de lo Palio, che consiste in una sorta di gioco dei 4 cantoni: le squadre sono composte da 2 giocatori per contrada, 8 in tutto, che si dispongono sulle postazioni disegnate su piazza Maggiore, una al centro del cerchio e sette sulla circonferenza. Il Palio è finito ma gli spettacoli sono continuati per tutta la serata nelle vie e per le piazze con giullari, musici, giocolieri e falconieri riscontrando un ottimo consenso da parte del pubblico. Il mercato, gli antichi mestieri e gli accampamenti militari, sapientemente ed accuratamente disposti nei vicoli del paese, hanno stupito i numerosi visitatori. E per sigillare in meraviglia gli oltre 5000 spettatori sono rimasti tutti con il naso all’insù per gustarsi il favoloso cielo mondainese incendiato dagli spumeggianti fuochi artifiziosi che hanno chiuso in modo spettacolare questi intensi quattro giorni di festa, nonostante le restrizioni dovute alla sicurezza.

MONDAINO. Si è chiusa  la trentaduesima edizione del Palio de lo daino. Il bel tempo ha sorriso all’ottima riuscita della festa e nonostante il giorno inaugurale di Ferragosto, che storicamente ci è avverso data la numerosa presenza di eventi con altrettanto richiamo lungo la riviera romagnola, questa edizione chiude i [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Cervia. II edizione della rassegna cinematografica ‘sotto le stelle’. Quest’anno dedicata a Pupi Avati.

Cervia. II edizione della rassegna cinematografica ‘sotto le stelle’.  Quest’anno dedicata a Pupi Avati. Il papà di Giovanna (2008) con Silvio Orlando, Francesca Neri, Ezio Greggio, Serena Grandi, Alba Rohrwacher, Manuela Morabito – drammatico, durata 104 min. Bologna, 1938. Il prof. Michele Casali ama in modo assoluto la figlia Giovanna, bruttina e con problemi psicologici. La ama al punto di estraniarsi la moglie e non cessa di amarla quando lei uccide per gelosia una bella compagna di scuola. Abbandona casa e lavoro per starle vicino quando è richiusa nel manicomio criminale di Reggio Emilia dal quale esce nel 1945. Pupi Avati torna a guardare al passato e alla Bologna che tanto ama raccontare perché luogo della sua gioventù. Questa volta lo sguardo è puntato su una situazione di infelicità che, in qualche misura, oggi è ancor più devastante. Il sentirsi non adeguate fisicamente ai modelli imperanti da parte di adolescenti in formazione. (Mymovies)

CERVIA. Martedì 20 agosto, alle 21 a Montaletto , nel giardino privato della scuola ‘Buonarroti’  proiezione del film ‘Il papà di Giovanna ‘, la terza della serie, che termionerà con l’appuntamento  a Pisignano il 27 agosto.   SCHEDA. Il papà di Giovanna (2008) con Silvio Orlando, Francesca Neri, Ezio Greggio, Serena Grandi, Alba Rohrwacher, Manuela Morabito – drammatico, durata 104 min. [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Una capitale internazionale del Ferragosto, grazie ai top deejay,a mare di fuoco e alla cultura.

Rimini.  Una capitale internazionale del Ferragosto, grazie ai top deejay,a mare di fuoco e alla cultura. La spiaggia è stata il cuore pulsante del Ferragosto anche grazie a ‘Un mare di fuoco’, l’evento organizzato da Spiaggia Rimini Network e che ha coinvolto 20 stabilimenti balneari (dal 130 al 150) lungo 2 km con più di 15 punti intrattenimento tra fachiri, mangiafuochi, danzatori, incantatori e fuochi d’artificio. Oltre 25 mila le persone che hanno assistito alle decine di performance e alle 3 ore di musica live, coronati dagli immancabili fuochi d’artificio. Molto gradita dagli ospiti anche l’offerta culturale: nella sola giornata di mercoledì 14 agosto sono state 600 le presenze al Museo della Città e alla Domus del chirurgo, 800 le persone che hanno visitato il Teatro Galli e 300 i visitatori al Castel Sismondo dove fino al 25 agosto è allestita la mostra a cura di Luca Beatrice ‘Revolutions. L'arte del mondo nuovo - 30 anni dopo’. Come sempre apprezzatissima l’ormai tradizionale rassegna Tiberio CinePicnic, col maxischermo posizionato a due passi dal ponte bimillenario della città. Anche dopo Ferragosto Rimini non si ferma: dal Meeting per l’amicizia fra i popoli al via domenica, al secondo importante concerto della Sagra musicale malatestiana.

RIMINI. Mare, musica, fuochi: è stato un Ferragosto magico quello che Rimini ha regalato ai suoi ospiti, tra dj internazionali, fachiri sulla sabbia, eventi e appuntamenti lungo tutta la costa, confermando Rimini quale capitale del Ferragosto. Due i poli musicali che hanno tenuto banco in queste notti di festa grazie [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Faenza. Sagra del Buongustaio. Il ‘clou’ della festa con lo spettacolo comico di Giacobazzi & Friends.

Faenza. Sagra del Buongustaio. Il ‘clou’ della festa con  lo spettacolo comico di Giacobazzi & Friends. Anche quest’anno, infatti, proseguirà l’iniziativa denominata 'Crisi fatti più in là… al Buongustaio spendi la metà', proposta con successo negli ultimi anni in collaborazione con diversi partner. Nello stand gastronomico ogni sera dalle 19 si potranno gustare ottimi primi della tradizione romagnola fatti a mano, grigliate di carne e freschi piatti estivi, ma anche meringhe, bavaresi e sorbetti, senza dimenticare il mitico 'piatto del buongustaio' con l’esclusivo 'pane ripieno' farcito con la carne di castrato. Dopo aver assaggiato i piatti del ristorante, gli amanti del ballo e della musica potranno recarsi all’area spettacoli per trascorrere una piacevole serata in compagnia di amici. Tutte le sere verrà proposto anche il piano bar, saranno presenti numerosi espositori e giostre per bambini (inoltre il 23 è in programma l’animazione per i più piccoli con 'Tatafata'). Immancabili i fuochi d’artificio e il 'pranzo del Buongustaio' nella domenica di festa. Sabato 17 agosto si terrà la grande apertura con l'orchestra del maestro Franco Bagutti Band. Domenica 18 musica e divertimento con Andrea Poltronieri e, a seguire, si balla fino a notte fonda con i Qluedo. Lunedì 19 agosto sarà il momento delle risate con lo spettacolo Giacobazzi & Friends, il 'clou' del Buongustaio di quest’anno. Al fianco di Giuseppe Giacobazzi ( alias Andrea Sasdelli) ci saranno Duilio Pizzocchi, Lorenzo Baglioni ed i Masa.

FAENZA. Ci siamo. Torna puntuale un appuntamento fisso dell’estate romagnola: la 21ª edizione della Sagra del Buongustaio, in programma da sabato 17 a venerdì 23 agosto 2019, come sempre nel campo sportivo parrocchiale di Reda. A cinque minuti da Faenza, sette giorni di festa all’insegna della buona cucina romagnola e [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Riccione. E’ nato il primo vino del parco Oltremare.Si replica giovedì 22 agosto con la Festa dell’uva.

Riccione. E’ nato il primo vino del parco Oltremare.Si replica giovedì 22 agosto con la Festa dell’uva. Giovedì 22 agosto si replica con una nuova grande Festa dell’uva, sempre in collaborazione con l’azienda Guerrieri, nel pieno rispetto dei principi che da secoli regolano il lavoro degli agricoltori di Piagge: ecosostenibilità e valorizzazione del territorio. La Festa del 22 agosto sarà nuovamente un’occasione indimenticabile per trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e del contatto con la natura: più generazioni potranno divertirsi insieme rievocando la vendemmia per realizzare un nuovo vino di Oltremare. Tra animatori, contadini e stornelli, si potrà assistere alla spremitura dell’uva nel grande torchio al centro della piazza di Oltremare. Il mosto sarà poi versato in una maxi damigiana e lo staff dell’azienda illustrerà le ulteriori fasi di produzione del vino.Le sorprese continuano: tutti i bimbi potranno ideare i nuovi disegni per l’etichetta delle future bottiglie del vino. Ai baby agricoltori, tanto di attestato e pass d’accesso all’azienda agraria Guerrieri, già dalla settimana successiva l’evento. La damigiana resterà a Oltremare per sette giorni, e in questo lasso di tempo tutti gli ospiti del parco conosceranno più da vicino i segreti della fermentazione dell’uva. Poi il trasferimento nell’azienda di Terre roveresche, dove si aspetterà che il vino venga prodotto per primavera 2020.

RICCIONE.  “Ogni pianta, ogni albero ha un suo nome e una sua funzione. A dirci ogni giorno che sulla Terra c’è un miracolo che ci aiuta a vivere”. Tutto parte da questa filosofia. La passione dell’azienda agraria Guerrieri di Terre roveresche a Piagge (Pu) viene trasmessa a grandi e piccini, [...]

13 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Al Meeting 2019 ‘La Chimera’ di Mario Schifano. In mostra: ‘Now Now. Quando nasce un’opera d’arte’.

Rimini. Al Meeting 2019 ‘La Chimera’ di Mario Schifano. In mostra: ‘Now Now. Quando nasce un’opera d’arte’. L’opera di Schifano, realizzata dal vivo davanti a un pubblico di 6 mila persone, il 16 maggio 1985 in piazza SS. Annunziata a Firenze, in occasione dell’inaugurazione dell’anno degli Etruschi, è la giusta introduzione per un percorso che vuole essere un affondo su un aspetto centrale dell’arte contemporanea, il fatto, cioè, che essa nasce ORA. Il visitatore della mostra ha la possibilità di vedere sette giovani artisti al lavoro, intenti a creare un’opera caratterizzata da un compimento finale, al termine della settimana, e da raggiungimenti intermedi, visibili giorno dopo giorno. I sette artisti, che usano tecniche e linguaggi molto diversi tra loro, trasferiscono in fiera il proprio studio, mettendosi a nudo, a disposizione dei visitatori, dei loro sguardi ma anche delle loro domande e osservazioni. Si tratta, a quanto ne sappiamo, di un esperimento mai tentato prima, almeno con questi numeri e intensità performativa, che va oltre il concetto di arte partecipata, superando il rischio del voyeurismo, o dell’effetto Grande fratello, grazie a una componente di interazione che non mancherà certamente, non solo grazie a momenti di dialogo con i visitatori, ma anche in conversazioni pubbliche giornaliere, cui è dedicata un’apposita area in mostra.

RIMINI. Mario Schifano al Meeting di Rimini. Una delle sue opere più monumentali (10 metri per 4), intitolata La Chimera, arriverà alla manifestazione di fine agosto nel contesto della mostra ‘NOW NOW. Come nasce un’opera d’arte‘, un progetto di Casa Testori, curato da Davide Dall’Ombra, Luca Fiore, Giuseppe Frangi e [...]

9 agosto 2019 0 commenti

Saludecio.Ampliate le ore di apertura al pubblico della Mostra permanente dedicata a Giuseppe Garibaldi.

Saludecio.Ampliate le ore di apertura al pubblico della Mostra permanente dedicata a Giuseppe Garibaldi. Gli orari di apertura sono i seguenti orari: in agosto il giovedì pomeriggio dalle 17 alle 19, sabato e domenica, mattino dalle 10 alle 12 e pomeriggio 17 alle 19; settembre tutte le domeniche pomeriggio dalle 16 alle 18. La mostra racchiude reperti di grande valore storico (foto in allegato) che il collezionista Michele Ottaviani ha raccolto in ogni parte del mondo seguendo la sua passione. Un carteggio molto interessante è quello di lettere autografe tra Garibaldi e Victor Hugo suo amico fraterno. Stampe originali di giornali inglesi, francesi e italiani fino al frontespizio della canzone 'Garibaldi’s Liberty Song' scritta per lui da Vincent Minnelli nonno della famosissima Liza Minnelli. Oltre a questi reperti unici si trovano: monete, ceramiche, monili, armi e una biblioteca storica di circa 400 volumi, non solo italiani, a lui dedicati. Tra le divise storiche spiccano la prima divisa dei 'Cacciatori delle Alpi' e quella della 'Garibaldi Guard' fondata in America da alcuni garibaldini in fuga dall’Italia che combatterono al fianco del generale Custer al Little Big Horn.

SALUDECIO. L’assessore alla Cultura del comune di Saludecio Gigliola Fronzoni comunica  che nei mesi di agosto e settembre verranno incrementate le ore di apertura al pubblico della Mostra permanente dedicata a Garibaldi che si trova nell’ala destra dell’antico palazzo di Saludecio. Gli orari di apertura sono i seguenti orari: in agosto il [...]

8 agosto 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Venerdì 9 e sabato 10 agosto XXI edizione di ‘Calici’. Gli eventi e il buon vino!

Santarcangelo d/R. Venerdì 9 e sabato 10 agosto  XXI edizione di ‘Calici’. Gli eventi e il buon vino! Da questa edizione la manifestazione cambia nome e inaugura una nuova veste grafica, ma propone un format consolidato che vanta nuove iniziative per aumentare l’offerta e il divertimento. I numeri dell’evento sono quelli delle grandi occasioni: 49 case vinicole, 18 eventi musicali, 8 osterie e punti ristoro, 35 attività enogastronomiche e bar che contribuiscono alle serate, un’anteprima inedita. L’obiettivo resta quello di proporre due giorni di degustazioni con le migliori selezioni dei vini di Romagna e del Piemonte, regione ospite di questa edizione. Il viaggio alla scoperta del buon vino comincia con l’acquisto del kit per la degustazione (calice, sacca e 5 tagliandini) al costo di 13 euro, oppure 5 tagliandini al costo di 10 euro, presso le postazioni d’acquisto in piazza Ganganelli, via Garibaldi, via Battisti, piazza Monache, via Marini. ‘Bere bene e mangiare bene’ è un’altra mission di Calici Santarcangelo, con una golosa offerta di piada, pesce, polpette, hamburger, tigelle, BBQ e specialità romagnole, per soddisfare tutti i palati. Tantissimi gli appuntamenti collaterali da non perdere.

SANTARCANGELO d/R. La splendida cornice di Santarcangelo torna ad ospitare uno degli eventi più attesi dell’estate, Calici Santarcangelo, dedicato alla presentazione e alla valorizzazione della produzione vinicola della Romagna. Da questa edizione la manifestazione cambia nome e inaugura una nuova veste grafica, ma propone un format consolidato che vanta nuove [...]

7 agosto 2019 0 commenti

Faenza. Al Mei omaggio a ‘ mister Volare’, nell’anno in cui si ricordano i 25 anni dalla scomparsa.

Faenza. Al Mei  omaggio a ‘ mister Volare’, nell’anno in cui si ricordano i 25 anni dalla scomparsa. E' stata avanzata la proposta di dedicare il teatro Ariston proprio a Domenico Modugno. Numerose sono piovute le adesioni all’iniziativa di Sangiorgi: sui social, infatti, hanno già dimostrato il loro appoggio il cantautore, musicista e autore Franco Fasano il cantautore Edoardo De Angelis e gli artisti Tueff, Deborah Bontempi, Vittorio Bonetti, Gianni Davoli e tanti altri che si stanno aggiungendo. La proposta è nata durante l’ultima edizione del premio dedicato a Bruno Lauzi, da parte di una commissione di artisti, giornalisti e discografici che negli ultimi 40 anni ha scritto pagine importanti della musica di casa nostra: Carlo Marrale (musicista fondatore dei Matia Bazar), Alberto Zeppieri (editore e produttore), la giornalista Rosita Marchese e Alessandro Caruso (figlio del maestro Pippo Caruso).

FAENZA. Giordano Sangiorgi, patron del MEI – Meeting delle etichette indipendenti – in occasione del Tavolo della musica riunitosi per il Festival di  Sanremo  nei giorni scorsi in Rai a Roma, ha recentemente avanzato la proposta di dedicare il teatro Ariston proprio ad uno dei più grandi cantautori nella storia [...]

6 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Mattarella: ‘ E’ una grande emozione, essere stasera in questo meraviglioso teatro’.

Rimini. Mattarella: ‘ E’ una grande emozione,  essere stasera in questo meraviglioso teatro’. Alle parole del Presidente ha risposto l'intervento di saluto il sindaco di Rimini Andrea Gnassi: 'Signor Presidente, la città di Rimini è piena di gioia per averLa in questo teatro che è un tempio ‘all’italiana’ della musica, uno spazio aperto di civiltà, una fabbrica di cultura, una camera della memoria collettiva. Che va al 1843 con la posa della prima pietra. Lo stesso anno dell’inaugurazione del primo stabilimento privilegiato dei bagni marini a Rimini, con il quale nasce l’industria italiana del turismo balneare. Poi il 1857: quando il teatro di Rimini apre per la prima volta le sue porte, unico teatro italiano inaugurato con una prima verdiana, l’Aroldo, alla presenza del Maestro. Più tardi, la tragedia della Seconda guerra mondiale. Che riduce Rimini e questa sala letteralmente in polvere e cenere. 386 bombardamenti; uno, quello del 28 dicembre del ’43, colpì il Teatro e uccise in due rifugi qui a fianco, San Bernardino e via Montefeltro, 86 persone. Oggi. Dopo 75 anni di ferita aperta, torna a risuonare la musica e a risplendere l’arte nel teatro Amintore Galli, ricostruito. Questo Teatro è un racconto di due secoli. Ed in qualche modo la storia del Teatro è la storia di tutta la gente di Rimini. ..'.

RIMINI. Questo il virgolettato che a nome del presidente Mattarella il suo Ufficio comunicazione ha fatto pervenire ” E una grande emozione essere stasera in  questo meraviglioso teatro restaurato e riaperto ad ascoltare un maestro come  Riccardo Muti”. Alle parole del Presidente così ha risposto l’intervento di saluto il sindaco [...]

5 agosto 2019 0 commenti