Eventi

 

Forlì. La cultura non si ferma: riaprono i musei San Domenico, palazzo Romagnoli e la ‘Saffi’.

Forlì. La cultura non si ferma: riaprono i musei San Domenico, palazzo Romagnoli e la ‘Saffi’. Dopo lo stop obbligato, riaprono con misure precauzionali per il contenimento del contagio le sedi museali del San Domenico, palazzo Romagnoli e della biblioteca Saffi. A darne notizia sono il sindaco Gian Luca Zattini e l’ass.re alla Cultura Valerio Melandri. Il messaggio che vogl' Il messaggio che vogiamo dare- sottolinea il Sindaco - è quello di un progressivo ritorno alla normalità, seppur in maniera graduale e contingentata. La cultura non si ferma; c'è bisogno di fiducia e con la riapertura dei musei e delle grandi mostre, ci poniamo proprio questo obiettivo'. Per la biblioteca Saffi l'accesso sarà garantito a 20 persone contemporaneamente sedute ai tavoli di consultazioni e studio, ad almeno un metro di distanza l'uno dall'altra. La consegna e il ritiro dei libri alla reception sarà possibile una persona alla volta. Infine, per le sedi bibliotecarie decentrate, sarà possibile solo la consegna e il ritiro dei libri alla reception, una persona alla volta.

Forlì, 2 marzo. Dopo lo stop obbligato della scorsa settimana, riaprono con misure precauzionali per il contenimento del contagio le sedi museali del San Domenico, palazzo Romagnoli e della biblioteca Saffi. A darne notizia sono il sindaco Gian Luca Zattini e l’ass.re alla Cultura Valerio Melandri. COMMENTO. “In accordo con la Fondazione [...]

17 marzo 2020 1 commento

Lugo. Mostra su Facebook dell’Archivio storico. Vita cittadina dalla Guerra alla Liberazione.

Lugo. Mostra su Facebook dell’Archivio storico. Vita cittadina dalla Guerra  alla Liberazione. Da giovedì 19 marzo comincia il viaggio della mostra con gli 'Avvisi alla Città' tra il 1931 e il 1939. Tutti i lunedì e i giovedì fino al 9 aprile verrà pubblicata una selezione di alcuni tra i più interessanti 'Avvisi alla Città' che negli anni dal 1931 al 1944 hanno segnato la vita dei lughesi di allora. A partire invece da lunedì 13 aprile verranno pubblicati, nel giorno esatto in cui nel 1945 furono prodotti e/o affissi, gli 'Avvisi alla Città' che hanno accompagnato i lughesi nel ritorno alla normalità della vita quotidiana. Saranno fruibili complessivamente più di 200 documenti. La mostra è visibile anche a chi non ha un profilo Facebook. Per 'visitarla' basta andare sul sito www.comune.lugo.ra.it, cliccare sulla sezione 'Guida Ai Servizi' e poi sulla pagina 'Archivio Storico' (nella colonna a sinistra), dove è disponibile il link per accedere ai contenuti della mostra.

LUGO. È iniziata lunedì 16 marzo la mostra ‘1945: finalmente liberi!’, inedita iniziativa dell’Archivio storico di Lugo, che pubblica da oggi sulla sua pagina Facebook una serie di “Avvisi alla Città” che hanno segnato la vita dei lughesi prima della Seconda guerra mondiale e dopo la Liberazione. La mostra permette [...]

17 marzo 2020 0 commenti

Forlimpopoli. Segavecchia (per ora) rimandata al dopo Pasqua. Ma senza sminuire la sua anima secolare.

Forlimpopoli. Segavecchia (per ora) rimandata al dopo Pasqua. Ma senza sminuire la sua anima secolare. Mirco Campri, presidente dall'Ente folkloristico che da anni organizza la manifestazione ha dichiarato: 'L'emergenza dovuta al Coronavirus non ci lascia certamente indifferenti e siamo consapevoli delle difficoltà che la sua gestione comporta a livello locale e nazionale. A Forlimpopoli però non abbiamo perso la speranza che la Segavecchia si possa svolgere comunque, ovviamente non appena l'emergenza si sarà risolta. Questo perché crediamo che, anche se si svolgerà in un altro periodo dell'anno, la Segavecchia se non altro potrà ritrovare il suo significato primario, ovvero quello di una festa che segna la rinascita, l'inizio della bella stagione, la voglia di stare insieme e di recuperare uno spirito positivo. Mai come ora c'è bisogno di ritrovare uno spirito positivo che faccia pensare allo stare bene insieme e a ritrovare il significato di comunità, quello vero, quello più intenso, di cui in questi giorni stiamo sentendo la profonda mancanza. Insieme all'Amministrazione comunale - conclude Mirco Campri - e ai protagonisti di questa manifestazione, gli esercenti del Luna Park, per non perdere la possibilità di tenere le sfilate, abbiamo ipotizzato un secondo periodo per lo svolgimento della festa, dal 13 al 19 aprile, un periodo inusuale, fuori dalla Quaresima in cui solitamente la Segavecchia si tiene ogni anno. E' chiaro che questa seconda data sarà resa definitiva e ufficializzata solo qualche giorno prima, compatibilmente con quelle che saranno le indicazioni delle autorità. Per ciò che attiene al programma questo si articolerà nelle modalità originali. Tutto ciò che è stato previsto sarà semplicemente spostato di periodo, ma le attività e gli eventi sono tutti confermati'.

FORLIMPOPOLI. Come già comunicato dal sindaco di Forlimpopoli, Milena Garavini, come tutte le manifestazioni pubbliche sul territorio regionale anche la Segavecchia non potrà tenersi nel periodo precedentemente indicato. Gli organizzatori, insieme con l’Amministrazione comunale hanno però concordato un possibile slittamento della festa, a metà di aprile, dopo la Pasqua. Mirco Campri, [...]

10 marzo 2020 0 commenti

Rimini. Riaperti i luoghi della cultura. Visitatori a Castel Sismondo, operativi i Musei e la Gambalunga.

Rimini. Riaperti i luoghi della cultura. Visitatori a Castel Sismondo, operativi i Musei e la  Gambalunga. Una decina le persone che nelle prime due ore di apertura hanno varcato la soglia di Castel Sismondo per visitare la mostra Fellini 100. Genio Immortale, che alle dieci di questa mattina ha riaperto al pubblico dopo lo stop forzato della scorsa settimana previsto dalla precedente ordinanza ministeriale. Diverse anche le telefonate arrivate alla sede espositiva per avere informazioni circa l’apertura della mostra, che è tornata ad essere visitabile in virtù delle nuove misure contenute nel Dpcm e in vigore fino all’8 marzo. Oltre al Castello si sono riaperte le porte del Museo della città, della Domus del chirurgo e della biblioteca Gambalunga: tutti spazi culturali nuovamente a disposizione della città nelle modalità previste dal decreto della presidenza del Consiglio, cioè assicurando una fruizione contingentata o comunque tale da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico.

RIMINI. Sono state una decina le persone che nelle prime due ore di apertura hanno varcato la soglia di Castel Sismondo per visitare la mostra Fellini 100. Genio Immortale, che alle dieci di questa mattina ha riaperto al pubblico dopo lo stop forzato della scorsa settimana previsto dalla precedente ordinanza [...]

Rimini. Anti Covid-19. Comune e associazioni insieme per la corretta informazione a operatori e cittadini.

Rimini. Anti  Covid-19. Comune e associazioni insieme per la corretta informazione a operatori e cittadini. Al tavolo dell’Amministrazione i rappresentanti di Cna, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Federalberghi, che ' hanno confermato di essere già preparate e attrezzate per fornire il massimo dell’informazione e del supporto agli associati così come alla clientela, in un momento difficile sia per la gestione delle misure da adottare richieste per fronteggiare l’emergenza sanitaria, sia per il contraccolpo economico che questa potrebbe comportare – commenta l’assessore Jamil Sadegholvaad – L’Amministrazione è pronta a supportare le categorie fornendo anche materiale informativo scaricabile online in modo da fornire il maggior numero di strumenti per far comprendere ai cittadini e agli operatori le prescrizioni previste dal Dpcm. Ho notato una forte unità di intenti, la condivisione da parte di tutti i soggetti coinvolti dell’importanza di mettere in campo quei comportamenti e buone pratiche indispensabili per evitare il diffondersi del virus. Un appello alla responsabilità collettiva, enti, associazioni e operatori e consumatori, oggi più che mai decisivo per uscire presto e più forti da questa situazione'.

RIMINI. L’assessore alle Attività economiche Jamil Sadegholvaad ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle associazioni di categoria per condividere le modalità di informazione e comunicazione nei confronti degli operatori e dei clienti alla luce delle misure introdotte dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) per il contenimento del [...]

Rimini. Coronavirus, urgente un ‘Tavolo dell’economia’. Iniziative scoordinate e i mercati ambulanti.

Rimini. Coronavirus, urgente un ‘Tavolo dell’economia’. Iniziative scoordinate e i mercati ambulanti. 'Sarebbe stato sufficiente per chiunque un giro al mercato settimanale a Rimini, questa mattina, per capire a colpo d'occhio di come la situazione sia critica: pochissima gente fra i banchi e anche qualche stallo vuoto – osserva Fabrizio Vagnini, presidente provinciale Confesercenti -. Siamo preoccupati per la ricaduta pesante che la situazione avrà sulle imprese e attività commerciali e del turismo. Le misure precauzionali necessarie, serve responsabilità e non allarmismo, ma non dimentichiamoci delle nostre imprese'. ' L'adozione di misure a macchia di leopardo da parte dei Comuni non aiuta - continua Vagnini-. Un esempio è quello dei mercati settimanali, sospesi a Morciano, Cattolica, San Clemente, ma anche Novafeltria, mentre altrove continuano. E' chiaro che occorre una cabina di regia a livello sovracomunale, magari coordinata dalla Provincia, che riunisca enti locali, categorie, sindacati e anche il mondo del credito, per coordinare i provvedimenti per garantire la tenuta delle attività economiche, già provate da consumi interni in calo'.

Rimini, 26 febbraio 2020 – Le ripercussioni della diffusione del Coronavirus si stanno facendo sentire sugli operatori del territorio e Confesercenti della provincia di Rimini chiede di istituire urgentemente un ‘Tavolo dell’economia‘ provinciale che coordini le misure da adottare. COMMENTO. “Sarebbe stato sufficiente per chiunque un giro al mercato settimanale [...]

27 febbraio 2020 0 commenti

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori. OAPlus è la nuova sezione di OASpoTempio dello sport con 175 milioni di visualizzazioni, dedicata interamente all’arte e all’intrattenimento. Dalla musica al cinema e allo spettacolo, passando per la moda, i viaggi e la cucina, OAPLus è il nuovo portale online pensato per chiunque, appassionato del settore, addetto ai lavori o semplicemente curioso, abbia voglia di conoscere, scoprire e approfondire oltre lo sport. Grazie al lavoro di un team di professionisti del settore - giornalisti, critici musicali, scrittori, blogger, attori e registi - con OAPlus sarà possibile essere sempre aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo della musica, sia italiana che straniera, dalle ultime uscite discografiche ai concerti e alle classifiche, ma anche nel mondo del cinema, del teatro e della moda sia nazionali che internazionali, senza dimenticare il food e i viaggi. Se è vero che non c’è limite all’arte, il nostro motto è raggiungere il non Plus ultra e parlare di tutto e di… Plus! OAPlus ha un grande obiettivo: diventare il Tempio delle arti. Ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di colleghi e professionisti del settore come voi: inviateci i vostri comunicati stampa, le vostre interviste, videoclip e la programmazione di concerti, appuntamenti e le nuove uscite discografiche. In questo potremo essere costantemente aggiornati e offrirvi sempre di… Plus!

FAENZA. Dal 1° marzo in Romagna nasce un polo on line di informazione musicale a 360 gradi di grandissima forza: insieme OAPlus e MEIweb raggiungono 200 mila visitatori unici ogni mese. OAPlus, il Tempio dell’ arte e dell’intrattenimento. Dalla musica al cinema, dalla moda allo spettacolo, dai viaggi al food [...]

26 febbraio 2020 0 commenti

Riccione. Una giornata a Oltremare. Per gli istruttori cinofili di ‘Alfadog Training Academy’.

Riccione. Una giornata a Oltremare. Per gli istruttori cinofili di ‘Alfadog Training Academy’. Durante il percorso di formazione dei futuri istruttori cinofili è stata organizzata una giornata di approfondimento sull’addestramento multi-specie. Per questo tipo di esperienza la tappa scelta è stata il Family Experience Park di Riccione: gli staff di addestratori, falconieri e keeper hanno mostrato ai partecipanti tecniche ed esperienze di addestramento che vengono usate quotidianamente per la gestione e la cura degli animali ospitati (delfini, rapaci, wallaby, pappagalli, ecc.). Il gruppo AlfaDog ha potuto così scoprire da vicino le differenti professionalità di trainer, keeper e falconieri a Oltremare, mettendo a confronto l’applicazione delle tecniche addestrative, con le varie specie animali presenti nel parco. Uno degli obiettivi di Oltremare e Costa Edutainment è quello di creare attività e progetti educativi, adatti a tutti, che permettano di approfondire la conoscenza delle diverse specie animali. Anche gli incontri con professionisti del settore cinofilo contribuiscono al raggiungimento di questo obiettivo.

RICCIONE. Si è tenuta nei giorni scorsi, al parco Oltremare di Riccione, la lezione speciale per dodici partecipanti al corso per istruttori cinofili di AlfaDog Training Academy di Fano, guidata da Davide Marinelli.  Durante il percorso di formazione dei futuri istruttori cinofili è stata organizzata una giornata di approfondimento sull’addestramento multi-specie. Per questo [...]

25 febbraio 2020 0 commenti

Ravenna. Nutrizione e alimentazione: spazi adeguati al ‘Santa Maria delle Croci’ e una mostra sul cibo.

Ravenna. Nutrizione e alimentazione:  spazi adeguati al ‘Santa Maria delle Croci’  e una mostra sul cibo. Spesso il rapporto che la persona instaura con il cibo rappresenta la manifestazione di un vuoto, della solitudine che la circonda e che si esprime con la privazione del cibo o con un suo abuso portato all’estremo. A Ravenna, a partire già dal 1998, è stata portata avanti una esperienza centrata sulla multidisciplinarietà clinica. Esperienza fruttuosa, tanto che è stato definito un team multiprofessionale dedicato a questo percorso, sia per minori che per adulti, in ogni ambito territorilae dell’Ausl Romagna, con personale proveniente da Dipartimenti territoriali e ospedalieri, e in particolare medico-psichiatra, psicologo-psicoterapeuta, medico-nutrizionista, dietista. Si è poi valutato di individuare una sede unica per il team multidiscplinare, in modo da creare un unico luogo di riferimento, per councelling e prestazioni, per i pazienti. A questo scopo l’Azienda ha provveduto ad ottimizzare e ripristinare i locali situati al primo piano della 'Scala azzurra' dell’Ospedale, creando studi, ambulatori e sala d’attesa confortevole (i lavori sono stati seguiti dall’unità operativa 'Attività tecniche' dell’Ausl), che sono state inaugurate. Si è inoltre puntato (come consuetudine all’Ospedale di Ravenna, e in particolare su questo percorso clinico così delicato e particolare), all’umanizzazione degli spazi dedicati alla presa in carico.La mostra resterà in Ospedale fino al 3 aprile, visibile tutti i giorni dalle ore 8:30 alle ore 17:30.

RAVENNA. I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione suscitano comunemente un grande interesse: si tratta di disturbi diversi, ma in entrambi le persone vivono con profonda sofferenza psicologica per eccessiva valutazione del peso e della ‘forma’ del proprio corpo. Spesso il rapporto che la persona instaura con il cibo rappresenta la [...]

21 febbraio 2020 0 commenti

Ravenna. ‘ Un paesaggio che attraversa la storia’: alla Classense la mostra sulla città e il territorio.

Ravenna. ‘ Un paesaggio che attraversa la storia’: alla Classense la mostra sulla città e il territorio. L’esposizione, allestita nel Corridoio grande, prende spunto dall'omonimo volume pubblicato da Osiride Guerrini e Pietro Barberini, prima della prematura scomparsa di quest’ultimo (SBC Edizioni, 2019). Gli autori, ottimi conoscitori della città, del territorio e delle trasformazioni avvenute nei secoli, tracciano nel volume una storia così chiara che merita di essere seguita ed ulteriormente indagata anche grazie ai documenti presentati in mostra. L’occasione si presta anche a valorizzare le mappe manoscritte dell’Archivio storico comunale di Ravenna, conservato presso la Biblioteca Classense, e le splendide incisioni della biblioteca stessa che mostrano il territorio e la città nei secoli passati. Là dove è impossibile mostrare documenti coevi, il visitatore avrà la sorpresa di vedere vedute fantastiche di una Ravenna divenuta quasi città di fiaba, suggestive ricostruzioni del porto della flotta romana ad opera di un anonimo cartografo del XVI secolo e la rappresentazione di Ravenna su isole, realizzata dal grande geografo Vincenzo Coronelli (1650-1718) e ispirata a Venezia. Suggestive le immagini della stele dei militari romani e dei carpentieri che costruivano e riparavano le imbarcazioni della flotta. Non si può studiare l’evoluzione della città e del territorio senza leggere le opere di Lucio Gambi, Paolo Fabbri e Arnaldo Roncuzzi che hanno dedicato buona parte dei loro lavori all’ argomento. Ed ecco le loro ricostruzioni della linea di costa, delle valli, dei corsi d’acqua che attraversavano Ravenna nell’ antichità, completati dai disegni a mano libera di Pietro Barberini che ci aiutano ad immaginare quello che non esiste più da molti secoli, ma che ancora ci influenza e si impone alla nostra attenzione.

RAVENNA. Da lunedì 24 febbraio, alla Classense , la mostra ‘Ravenna, un paesaggio che attraversa la storia’ che resterà visitabile fino al 29 marzo. L’esposizione, allestita nel Corridoio grande, prende spunto dall’omonimo volume pubblicato da Osiride Guerrini e Pietro Barberini, prima della prematura scomparsa di quest’ultimo (SBC Edizioni, 2019). Gli autori, [...]

21 febbraio 2020 0 commenti