Forlì

 

Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità. 'Sono quattro i percorsi citati nella guida turistica per eccellenza che interessano il Comune. Forlì Razionalista, Forlì blu, Forlì verde, Forlì è un fiore. Il primo, da Forlì a Castrocaro Terme, è un itinerario che mette in rilievo le testimonianze architettoniche del Razionalismo, l’espressione artistica sviluppatasi intorno agli anni ’20. Il secondo è un sentiero 'delle acque': si pedala sull’argine del fiume Montone, si prosegue lungo il corso dei Fiumi Uniti, per raggiungere infine il nostro mare e le spiagge della costa. Il terzo, da Forlì a Faenza, è un percorso immerso nei paesaggi rurali e nella natura, tra i dolci saliscendi delle stradine pedecollinari, con passaggi nelle aree verdi urbane ed extraurbane. Il quarto e ultimo itinerario si snoda tra il centro storico e i parchi cittadini. La mobilità dolce si sposa all’innovazione tecnologica proiettando i patrimoni della città nel futuro, grazie alle potenzialità degli strumenti digitali'.

Forlì, 4 giugno. ’Sono quattro  i percorsi citati nella guida turistica per eccellenza che interessano il  Comune. Forlì Razionalista, Forlì blu, Forlì verde, Forlì è un fiore. Il primo, da Forlì a Castrocaro Terme, è un itinerario che mette in rilievo le testimonianze architettoniche del Razionalismo, l’espressione artistica sviluppatasi intorno agli [...]

5 giugno 2020 0 commenti

Forlì. Il Pua in variante al Poc denominato ‘ZNIr45′ di via Bertarina. Intervento di tutela fluviale.

Forlì. Il Pua in variante al Poc denominato ‘ZNIr45′ di via Bertarina. Intervento di tutela fluviale. 'In primo luogo - spiegano i tecnici dell'Urbanistica - il Pua non si pone in contrasto con l'art. 34, comma 3 del Piano strutturale comunale che riguarda gli interventi in zone di tutela fluviale. Tale norma infatti individua 'a titolo di indirizzo generale' un'altezza non superiore a 2 piani e a 8,00 m, ma fa salve situazioni ed esigenze eccezionali. Nel presente caso si tratta di acquisire al patrimonio indisponibile del Comune - mediante cessione gratuita da parte del soggetto attuatore - un'ampia zona da destinare a Parco Urbano (mq. 36.897) che diversamente dovrebbe essere espropriata, con costi di acquisizione e di eventuale contenzioso interamente a carico del Comune. In secondo luogo va ricordato che la previsione insediativa di via Bertarina risale al 2003, anno di approvazione del previgente PRG, avvenuta con deliberazione della Giunta provinciale, nel pieno rispetto dell'art. 17 del Piano territoriale di coordinamento provinciale (piano di cui la stessa Provincia è estensore ed ente titolare). La previsione è stata riconfermata nei piani successivi (Variante di adeguamento 2008 e POC 2013), senza che ne sia mai stato richiesto lo stralcio per contrasto con il PTCP da parte della Provincia, nell'ambito dell'istruttoria di competenza (per questa come per altre previsioni ricadenti in zona di tutela fluviale) - .Infine, in relazione alla tutela aeroportuale, si evidenzia che l'area di intervento si colloca sul limite Ovest del 2° settore di tutela, rappresentato da un piano inclinato che, dalla pista, raggiunge in loco un'altezza non inferiore a mt. 20 circa (ben superiore all'altezza dei fabbricati di progetto, pari a 9 mt)'.

FORLI’. “E’ doveroso da parte dell‘Amministrazione comunale respingere le illazioni e le allusioni improprie avanzate dal partito dei Verdi in merito al Piano urbanistico attuativo in variante al POC denominato ZNIr45 di via Bertarina: l’atto oltre ad essere pienamente legittimo non si pone minimamente in contrasto con il Piano strutturale [...]

3 giugno 2020 0 commenti

Forlì. Mercato ambulante: si riparte con regole precise. Nessun canone per occupazione del suolo pubblico.

Forlì. Mercato ambulante: si riparte con regole precise. Nessun canone per occupazione del suolo pubblico. È l’ass.re con delega ai Mercati Andrea Cintorino che spiega nel dettaglio il contenuto dell’ordinanza sottoscritta nel pomeriggio dal sindaco Zattini. 'Per evitare assembramenti e assicurare il distanziamento sociale, abbiamo ritenuto necessario adottare opportune misure logistiche ed organizzative che mettano in sicurezza la clientela e gli operatori. La ripresa delle attività dei mercati extralimentari del lunedì e del venerdì dovrà quindi avvenire con regole ben precise e sotto la supervisione della Polizia Locale, che avrà compiti di controllo e pronto intervento nel caso di situazioni fuori norma'. ' 'Il graduale ritorno alla normalità determinato dall’avvio della cosiddetta fase due è ancor più delicato dell’emergenza stessa – conclude l’ass.re Cintorino – “basta poco per riprecipitare nell’abisso del contagio e vanificare gli sforzi profusi in questi mesi. Non abbasseremo la guardia proprio adesso e soprattutto non lo faremo a discapito della salute pubblica'.

Forlì, 28 maggio. “I concessionari dei mercati extralimentari saranno esentati dal pagamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico per le seguenti giornate: 29 maggio, 1, 5, 8, 12,15, 19, 22, 26 e 29 giugno 2020″. È questa la grande novità del mercato ambulante di Forlì, contenuta nell’ultima ordinanza sindacale [...]

29 maggio 2020 0 commenti

Forlì. Il Comune: liberalizzare orari e giorni di apertura di parrucchieri ed estetiste? Massima flessibilità.

Forlì. Il Comune: liberalizzare orari e  giorni di apertura di parrucchieri ed estetiste? Massima flessibilità. A darne notizia è il sindaco Gian Luca Zattini che entra nel merito di tale decisione: 'Le attività dei barbieri, delle parrucchiere ed estetiste, sono state tra le prime a chiudere i battenti a causa del diffondersi del Covid e molto probabilmente saranno tra le ultime a poter riaprire. Per questa ragione, ci è sembrato di buon senso accogliere la richiesta pervenutaci da Confartigianato e Cna di liberalizzare gli orari e le giornate di apertura di questi pubblici esercizi almeno fino alla fine del 2020. Così facendo – spiega Zattini – diamo la possibilità a questa particolare categoria di esercenti di recuperare il tempo perso e di riprendere a lavorare con la maggiore flessibilità possibile in termini di orari e giornate di apertura al pubblico. Ovviamente, il nostro non è un obbligo ma una possibilità che diamo a queste persone di ripartire con più slancio e libertà ma nel rispetto delle norme di sicurezza e prevenzione del contagio'.

Forlì, 11 maggio. “Andando incontro alle richieste delle associazioni di categoria, stiamo lavorando per ampliare gli orari delle attività di acconciatura ed estetica del nostro Comune”. A darne notizia è il sindaco Gian Luca Zattini che entra nel merito di tale decisione: ‘Le attività dei barbieri, delle parrucchiere ed estetiste, [...]

12 maggio 2020 0 commenti

Forlì.Mascherine: riparte la consegna porta a porta. Sono circa 120 mila, a cominciare da sabato 9 maggio.

Forlì.Mascherine: riparte la consegna porta a porta. Sono circa 120 mila, a cominciare da  sabato 9 maggio. 'Le mascherine - dice il sindaco Zattini - verranno recapitate ancora una volta al domicilio dei forlivesi dagli operatori della Protezione Civile, dagli Scout e dai tantissimi volontari dei quartieri che hanno manifestato la volontà di dare una mano nella distribuzione di questi importanti presidi di protezione individuale. Per garantire la sicurezza dei cittadini e la qualità del prodotto igienico sanitario, gli operatori saranno muniti di guanti monouso e mascherine facciali protettive. Ogni nucleo familiare riceverà nella propria buchetta delle lettere una busta trasparente con il logo del Comune, preconfezionata e sanificata, contenente due (2) mascherine di tipo chirurgico e le istruzioni per una corretta modalità di vestizione. Voglio precisare che per questioni di sicurezza e anche di privacy, gli operatori incaricati della distribuzione delle mascherine non entreranno nelle abitazioni ma si limiteranno, esclusivamente, a lasciare la busta nella buchetta delle lettere suonando all'occorrenza laddove fosse necessario per perfezionare la consegna. Non abbiamo modificato la modalità di distribuzione delle mascherine perché si è rivelata la più sicura per scongiurare situazioni di assembramento. Ancora una volta, consapevole della generosità dei forlivesi e del loro prezioso senso civico, sono certo che chi è già in possesso di un qualche tipo di dispositivo di protezione facciale e riceverà nella propria buchetta la busta del Comune, vorrà donarla a chi ne è privo e ne ha bisogno'.

Forlì, 5 maggio. La distribuzione della SECONDA tranche di mascherine, circa 120 mila, partirà sabato 9 maggio, grazie alla preziosa collaborazione della Protezione Civile, degli Scout e dei numerosissimi volontari dei comitati di quartiere. A renderlo noto è il sindaco Zattini che spiega le modalità di questa nuova tranche di [...]

6 maggio 2020 0 commenti

Forlì. Pubblici esercizi e fase due. La ricetta dell’Amministrazione comunale per progettare la ripresa.

Forlì. Pubblici esercizi e fase due. La ricetta dell’Amministrazione comunale per progettare la ripresa. 'Senza una strategia organica e una progettualità adeguata che funga da volano per le nostre imprese, il mondo del commercio al dettaglio e dell'artigianato locale rischiano di scomparire travolti dall’emergenza epidemiologica. È per questa ragione che attraverso un percorso di interlocuzione sinergica con le parti sociali e gli attori economici, vanno messi in campo interventi che, nel breve periodo, diano alle piccole e medie realtà produttive del nostro territorio l'ossigeno per resistere al lockdown e progettare la ripartenza. Certamente, alla base di qualsiasi altra regola, ci sarà il rispetto del distanziamento sociale. Forti di questo presupposto che si erge a principio guida per sconfiggere il virus, questa Amministrazione sta lavorando a un pacchetto di provvedimenti straordinari funzionali a garantire e incentivare la riapertura dei pubblici esercizi. Fermo restando il rispetto dei requisiti igienico sanitari, delle licenze commerciali, delle autorizzazioni prescritte da Leggi o Regolamenti sovraordinati e del Codice della strada, daremo la possibilità per un periodo transitorio, con scadenza il prossimo 15 novembre, di ampliare i dehors esistenti o di realizzarne di nuovi con dimensioni più estese rispetto al massimo già consentito da regolamento. Vogliamo permettere ai commercianti e ai titolari di pubblici esercizi del Forlivese di utilizzare e ampliare gli spazi esterni ai propri locali, azzerando i diritti di segreteria dovuti per le pratiche di occupazione del suolo pubblico riguardanti dehors. La possibilità di esporre merci, tavoli, sedie e arredi urbani sarà garantita, nel rispetto di specifiche prescrizioni, anche per esercizi commerciali diversi da quelli che prevedano somministrazione di alimenti e bevande. A questo tipo di richieste verrà attribuita assoluta precedenza di istruttoria, con esenzione dell'esame da parte della Commissione referente, al fine di rendere il più snello e semplice possibile la conclusione del procedimento. Le domande saranno facilmente compilabili proprio per dare la possibilità a tutti di sottoscriverle e averne riscontro. È chiaro – spiegano gli Assessori – che il Comune interverrà su quanto di sua competenza, ovvero sul suolo pubblico e non sul numero dei coperti che resta invariato, concedendo un ampliamento degli spazi esterni funzionale a garantire il rispetto del distanziamento sociale'.

Forlì, 28 aprile. Si è svolto questa mattina, alla presenza dell’ass.re alle Attività produttive Paola Casara, dell’ass.re al Bilancio Vittorio Cicognani, dell’ass.re al Centro storico Andrea Cintorino e dell’ass.re con delega alla Mobilità Giuseppe Petetta un incontro da remoto con le associazioni di categoria (Confesercenti, Confartigianato, CNA e Confcommercio) del [...]

29 aprile 2020 0 commenti

Forlì. Manutenzione infrastrutture stradali e segnaletica. In partenza il programma di lavori del 2020.

Forlì. Manutenzione infrastrutture stradali e segnaletica. In partenza il programma di lavori del 2020. 'Il piano – spiega l’ass.re con delega alla Viabilità Giuseppe Petetta – prevede diverse tipologie di interventi - molte delle quali sono già in corso'.In particolare il ripristino dell'asfalto interesserà le seguenti strade; Corso G. Garibaldi, via Santa Croce, via degli Orgogliosi, via Fiorini, via Mastro Pedrino, via Cecere Edoardo, Via Canestri, via Bufalini, via Savorelli, via Marcolini Francesco, via Caterina Sforza, via E. De Amicis, p.le Kowal Estanislao, via Carlo Pisacane, via Bevano, via Petrosa, via A. Baldini, via Savelli, viale Bolognesi, via Decio Raggi (ripristino pavimentazione tra via Turati e via Risorgimento), via Minarda (ripristino pavimentazione stradale – tratto da via Plaustro a Branzolino), via Ubertina (ripristino pavimentazione stradale – tratto da via Placucci a fine case), piazzale G. Giolitti e piazzale R. Zambianchi (sistemazione pavimentazione con asfalto delle corsie di accesso ai parcheggi), via Costiera/Del Bosco (messa in sicurezza intersezione stradale), viale Roma (ripristino pavimentazione pista ciclabile tratto da via Bidente a Stadio ambo i lati), via Ravegnana (ripristino pavimentazione pista ciclabile tratto da via Eritrea a via Somalia).

Forlì, 21 aprile. In concomitanza con la sospensione delle attività didattiche e le limitazioni alla circolazione dettate dall’emergenza Covid-19, riprende con particolare intensità l’attività di manutenzione delle strade soprattutto nel perimetro urbanizzato. “Il piano – spiega l’ass.re con delega alla Viabilità Giuseppe Petetta – prevede diverse tipologie di interventi – [...]

25 aprile 2020 0 commenti

Ausl Romagna.Consultorio Giovani e l’ Acchiappasogni di Forlì in tempi di Covid. Video colloqui e Wats app.

Ausl Romagna.Consultorio Giovani  e l’ Acchiappasogni di Forlì in tempi di Covid. Video colloqui e Wats app. 'In questo particolare periodo di emergenza - spiega la dott.ssa Loretta Raffuzzi - a Forlì ci stiamo muovendo con diverse modalità di servizio, indirizzate ai giovani utenti del consultorio Giovani e dell'Acchiappasogni . Abbiamo sospeso alcuni percorsi di aiuto, su richiesta degli stessi adolescenti e stiamo portando invece avanti altri percorsi di aiuto, attraverso la modalità dei video colloqui, che gli adolescenti apprezzano molto e rispetto ai quali si sentono, spontaneamente, a loro agio ( l'Azienda ci ha fornito due cellulari per fare le videochiamate e stiamo utilizzando Skipe ma soprattutto Whatsapp) . Stiamo comunque proseguendo alcuni colloqui vis a vis per situazioni complesse ed urgenti. In questi casi , avvisiamo prima i ragazzi che nel caso presentassero sintomi quali tosse , febbre , o mal di gola, dovranno disdire e che lo stesso faremo noi . Naturalmente all'entrata dei nostri Servizi abbiamo messo del disinfettante per mani, durante il colloquio collochiamo le sedie a d una distanza più ampia del consueto e cerchiamo di usare e far usare le mascherine... anche se accogliere/ascoltarsi/relazionarsi/parlare con la mascherina è davvero problematico'. L'Acchiappasogni e il consultorio Giovani possono accogliere e dare risposta alle problematiche degli adolescenti e a quelle degli adulti in relazione con loro. Il Servizio accoglie problematiche che riguardano il disagio evolutivo, i disturbi emozionali, relazionali, i disturbi comportamentali, alimentari e l'uso di sostanze.E' rivolto a ragazze e ragazzi di età compresa fra i 14 ai 20 anni e adulti con ruolo educativo (genitori, parenti, insegnanti, educatori, allenatori sportivi, ecc.) residenti nei Comuni appartenenti al comprensorio forlivese dell'Azienda Usl della Romagna.Per informazioni e appuntamento ci si può rivolgere al tel. 0543/731141.

AUSL ROMAGNA. ” Alcuni adolescenti stanno soffrendo la situazione del lockdown per emergenza Covid, che ironicamente definiscono ‘arresti domiciliari‘,  ma stanno dando prova di grande responsabilità – spiega  la dottoressa Loretta Raffuzzi,  psicologa responsabile del  consultorio Giovani e centro ‘Acchiappasogni’  di Forlì –   C’è chi esplicita di  osservare le  prescrizioni anche per [...]

25 aprile 2020 0 commenti

Ausl Forlì. Disinfezione anti contagio. Il servizio di Prevenzione all’ospedale Morgagni e nelle sedi territoriali.

Ausl Forlì. Disinfezione anti contagio. Il servizio di Prevenzione all’ospedale Morgagni e nelle sedi territoriali. 'Abbiamo dato indicazioni affinchè venisse incrementata la pulizia e la disinfezione, oltre che dei reparti, anche di tutte le aree comuni di tutte le sedi ospedaliere e territoriali del Comprensorio forlivese - spiegano -. La disinfezione al cloro è stata effettuata, oltre che nei bagni e nelle zone a rischio dove avveniva regolarmente, anche su arredi, sale di attesa, banconi, sedie, ascensori, pulsantiere, corrimano, interruttori,etc. Teniamo moltissimo, da sempre, al livello di igiene delle nostre strutture e usiamo sistemi che si basano su indicatori precisi. Controlliamo in tre fasi tutti gli interventi - proseguono - Un controllo di prima parte viene effettuato , sia come risultato che come processo, viene effettuato dai referenti delle pulizie, un controllo di seconda parte viene fatto con la ditta, su zone a sorteggio, mediante tamponi e bioluminometro. Infine, il controllo di terza parte viene svolto da un laboratorio privato, sempre mediante tamponi. Le pulizie sono tenute in grandissima considerazione. In questo periodo di emergenza alla disinfezione della ditta di pulizie si aggiunge quella degli operatori sanitari dei reparti COVID o a rischio COVID'.

FORLI’. Stop al virus con la disinfezione totale. Sin dai primi giorni dell’emergenza Coronavirus, il servizio Prevenzione rischio infettivo, della direzione di presidio ospedaliero di Forlì  ha messo in campo ogni tipo di azione per la lotta contro il nuovo agente virale. SPIEGAZIONI. “Abbiamo dato indicazioni affinchè venisse incrementata la pulizia e [...]

24 aprile 2020 0 commenti

Forlì. Ordinanza Covid 19, proroga fino al 3 maggio. Partito il piano di manutenzione delle aree verdi.

Forlì. Ordinanza Covid 19, proroga fino al 3 maggio. Partito il piano di manutenzione delle aree verdi. 'Non è il momento - dice il sindaco Zattini - di cedere alla tentazione e abbassare la guardia. Per continuare a garantire la tutela della salute pubblica, questa Amministrazione ha deciso di prorogare - fino al prossimo 3 maggio - la validità dell’ordinanza sindacale n°5 adottata lo scorso 3 aprile e inerente l’urgenza di tutelare, con misure più restrittive, lo stato di salute dei nostri cittadini, limitandone la mobilità e gli accessi a determinate aree pubbliche del nostro Comune'. Lavori pubblici: via al piano di manutenzione delle aree verdi. L’annuncio è dell’ass.re con delega al Verde pubblico Petetta: 'Compatibilmente con le difficoltà e le restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria, partiremo nei prossimi giorni con gli sfalci nei giardini e parchi del Forlivese. I lavori sono in continuo aggiornamento e interesseranno poco alla volta tutta la città. Sebbene resti prioritario stare a casa e non uscire, vogliamo continuare a garantire le condizioni di decoro urbano delle numerose aree verdi del nostro territorio per poterne poi usufruire un domani in totale serenità e sicurezza. Contemporaneamente – conclude l’Ass.re – inizieranno interventi di diserbo manuale o meccanico sui marciapiedi, percorsi pedonali e ciclabili del nostro centro storico per migliorarne la qualità e renderlo visibilmente più pulito'.

Forlì, 14 aprile. “Non è il momento di cedere alla tentazione e abbassare la guardia. Per continuare a garantire la tutela della salute pubblica, questa Amministrazione ha deciso di prorogare – fino al prossimo 3 maggio – la validità dell’ordinanza sindacale n°5 adottata lo scorso 3 aprile e inerente l’urgenza [...]

15 aprile 2020 0 commenti