Forlì

 

Asl Forlì. ‘Bisogna muovere il bene’: nuove attrezzature donate al Servizio psichiatrico di diagnosi e cura.

Asl Forlì. ‘Bisogna muovere il bene’: nuove attrezzature donate al Servizio psichiatrico di diagnosi e cura. Il messaggio inviato dalla sig.ra Roberta Gardini , dopo aver donato al Servizio psichiatrico di diagnosi e cura (SPDC) dell'ospedale 'Morgagni - Pierantoni' di Forlì, diretto dal dottor Nazario Santolini, attrezzature indispensabili alla gestione clinico-organizzativa del reparto. Perchè è importante donare, ma più importante è creare una cultura di solidarietà e di cura del bene comune. In particolare, dalla generosità della signora Gardini, è giunto al SPDC di Forlì un presidio che, posto al polso dell'assistito, permette di 'registrare l'architettura delle fasi del sonno'. Il tracciato viene scaricato mediante un'apposita applicazione, consentendo così di modulare il percorso terapeutico assistenziale del paziente, rendendolo sempre più personalizzato.Il secondo strumento donato è invece un 'distruggidocumenti', che permetterà di ottemperare alle indicazioni del decreto sulla Privacy n.101/18, noto come GDPR.

AUSL FORLI’. ‘Bisogna muovere il bene’  è questo il messaggio che invia a tutti la sig.ra Roberta  Gardini , dopo aver donato al Servizio psichiatrico di diagnosi e cura (SPDC) dell’ospedale ‘Morgagni – Pierantoni’ di Forlì, diretto dal dottor Nazario Santolini,  attrezzature indispensabili alla gestione clinico-organizzativa del reparto. Perchè è [...]

20 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Nel weekend sboccia in centro ‘Forlì in fiore’. Seconda edizione, sabato 18 e domenica 19 maggio.

Forlì. Nel weekend sboccia in centro  ‘Forlì in fiore’. Seconda edizione, sabato 18 e domenica 19 maggio. Piante e fiori sono ideali per la rigenerazione degli spazi urbani e per portare un tocco di natura e colore fra le pareti domestiche. Basta un davanzale o un terrazzino per cogliere i benefici derivanti dal gardening, un’attività che può essere esercitata a ogni età, riduce lo stress e favorisce il movimento, la vita all’aria aperta e l’ottimismo. Forlì in fiore quest’anno si svolgerà in piazza Ordelaffi, via delle Torri e giardini Orselli: protagonisti una trentina di vivai e generi affini, una quindicina di piccoli artigiani e altrettanti stand dedicati al benessere. Grazie a loro, il centro forlivese si trasformerà in uno splendido giardino con allestimenti temporanei creati dagli stessi espositori a cui ispirarsi per creare il proprio spazio verde. Forlì in fiore si propone di diventare un appuntamento consolidato per la città grazie ad un’offerta ricca e varia di piante, fiori, arbusti, perenni, erbe aromatiche, piante grasse, frutti antichi, bonsai, bulbi, vasi e terrecotte, insomma tutto il necessario per creare delle vere e proprie oasi domestiche. Altro ingrediente della mostra mercato è il mercatino d’artigianato a tema floreale, con manufatti di design in materiali naturali e riciclati, in perfetto stile green. Non mancheranno abbigliamento e accessori, prodotti biologici ed eco sostenibili, il tutto in linea con la filosofia della manifestazione.

FORLI’. Dopo il debutto dello scorso anno, il centro città si prepara ad accogliere la seconda edizione di Forlì in fiore, sabato 18 e domenica 19 maggio 2019. Anche se quest’anno tarda ad arrivare, il calendario conferma che ci troviamo a primavera ormai inoltrata, il momento migliore per pensare al giardino, [...]

15 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Alla fumettoteca ‘Calle’ la mostra ‘PoliticComics! Fumetto da Politica, Politica da fumetto’.

Forlì. Alla fumettoteca ‘Calle’ la mostra ‘PoliticComics! Fumetto da Politica, Politica da fumetto’. Dal 16 al 31 maggio, in concomitanza con le Amministrativa, Mostra consultabile con oltre 30 testate che hanno fatto la storia, da Il Male a Mamma. Vi si trovano numeri del famigerato Il male, di cuore, tango e tanti altre testate che, di generazione in generazione, hanno fatto la storia di una politica fumettistica socio-culturale. Fumetto e politica, non è difficile spiegare come, in certe pubblicazioni, queste due cose entrino così in simbiosi, esaltandosi a vicenda, in un modo che se non lo si nota personalmente non vi è speranza di farlo diversamente comprendere. Senza ombra di dubbio, è anche un rapporto complicato che, evitando di perdersi in inutili categorie e definizioni, vede la proposta della Fumettoteca, senza pretese esaustive in relazione a tutta la produzione fumettistica italiana, nella ricerca di ricavare un panorama complessivo che abbia un senso compiuto e che renda l’idea di quanto veramente il fumetto abbia comunque avuto importanza per contribuire alla formazione politica dell’opinione pubblica. Uno specifico contributo allineato anche alle attuali elezioni con un occhio rivolto al passato e alle sue divertenti dissacrazioni, ironiche e autoironiche, della vita politica italiana. Per tutto il pubblico, fino ad esaurimento, fumetti in omaggio.

FORLI’. La fumettoteca Alessandro Callegati ‘Calle’ ospita una esposizione consultabile dal titolo ‘PoliticComics! Fumetto da Politica, Politica da fumetto’ allestita, nel contesto del periodo elettorale comunale, dal 16 al 31 maggio 2019. Una Mostra che propone vari documenti fumettistici, con la proposta di oltre 30 testate realizzate dalla fine degli anni ’70 [...]

15 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Villa Orchidee apre i battenti alle ragazze del ‘ diamante’. ‘Ospedali privati’ partner medico.

Forlì. Villa Orchidee apre i battenti alle ragazze del ‘ diamante’. ‘Ospedali privati’ partner medico. Le ragazze della prima squadra, ma anche le tesserate della compagine giovanile (che comprende le categorie Esordienti, U12, U15 e U18) per un totale di circa 80 atlete, avranno come punto di riferimento per il loro benessere e la preparazione atletica Villa Orchidee e i suoi specialisti. Supporto nei programmi di allenamento insieme allo staff tecnico sociale, spazi dedicati per le sedute di defaticamento e per l’attività di potenziamento per lavorare in modo coordinato ed integrato sulle performance delle atlete; ma anche assistenza in caso di accertamenti sanitari o di un piano di recupero a seguito di un infortunio. A loro disposizione ci sono piscina e palestra con attrezzature in grado di monitorare i parametri dell’allenamento, registrarli e gestire anche da remoto il programma di training; insieme a questi, negli spazi per la fisioterapia e riabilitazione, le tesserate trovano tutte le apparecchiature per la terapia strumentale, a partire dai nuovissimi laser ad alta potenza, fino a TENS, tecarterapia, onde d’urto e magnetoterapia. A seguire le atlete ci sono una ventina di specialisti tra ortopedici, medici dello sport, ecografisti, tecnici di radiologia, fisioterapisti, nutrizionisti, professionisti della riabilitazione e preparatori atletici; a questo team si possono poi affiancare, a seconda delle necessità, specialisti di altre discipline, come cardiologi o dietisti (ad esempio per percorsi individuali di nutrizione) tra i circa 350 medici e collaboratori del Gruppo.

Forlì, 14 maggio 2019 – Si amplia la platea degli sportivi (professionisti e non) che si affidano alle attenzioni e alle cure dello staff di Villa Orchidee. Nei giorni scorsi, infatti, è stata siglata la collaborazione tra Ospedali Privati Forlì e il Softball Club Forlì, storica società sportiva cittadina la [...]

14 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Capitale della Paleopatologia italiana. Inedito studio sui resti di Giovanni dalle Bande Nere.

Forlì. Capitale della Paleopatologia italiana. Inedito studio sui resti di Giovanni dalle Bande Nere. 'Per la prima volta l’importante convegno esce dalle sue sedi canoniche di Pisa e L’Aquila, che hanno ospitato i precedenti incontri' dice Mirko Traversari, della segreteria scientifica ed organizzativa, che aggiunge: 'E questo grazie ad una lunga collaborazione con il direttivo GIPaleo, che ha permesso di pervenire a questo splendido traguardo”. Maria Giovanna Belcastro, anch’essa della segreteria organizzativa ricorda che 'La tematica principale del Meeting, la paleopatologia, studia le malattie del passato principalmente dal punto di vista morfologico e mediante l'esame diretto dei resti umani antichi. Oltre al duplice interesse antropologico e storico, che permette di ricostruire stile di vita e condizioni di salute dei nostri progenitori e di personaggi storici, la conoscenza delle malattie antiche riveste un’autentica importanza medica perché può contribuire ad una migliore comprensione delle malattie attuali' Luca Ventura, coordinatore nazionale GIPaleo, inoltre precisando che 'il GIPaleo', riunendo gli anatomopatologi esperti di malattie del passato, vuole rappresentare una sorta di 'casa comune' per tutte le professionalità coinvolte nell'approccio multidisciplinare ai resti umani antichi. Questo è lo spirito fondamentale dei nostri meeting ed ecco perché a Bertinoro ascolterete anche antropologi, fisici, archeologi, storici della medicina, conservatori e tanto altro'.

BERTINORO. Si terrà presso la prestigiosa cornice del Centro residenziale universitario di Bertinoro il 18 maggio, il V Meeting nazionale del Gruppo italiano di paleopatologia (GIPaleo). Grazie al lavoro scientifico svolto dal dottor Mirko Traversari e dal gruppo Ausl Romagna Cultura, Gipaleo sceglie Forlì per il suo meeting nazionale. “Per [...]

13 maggio 2019 0 commenti

Folimpopoli. Le 28 ‘Mariette’ di Casa Artusi. Protagoniste a Fico nel record con ‘ Sfoglia da Guiness’.

Folimpopoli. Le 28 ‘Mariette’ di Casa Artusi. Protagoniste a Fico nel record con ‘ Sfoglia da Guiness’. Insieme a loro i giovani della start up bolognese SfogliAmo, la cooperativa di ragazzi e ragazze che realizzano la pasta fresca a Eataly World; le Cesarine, la rete di cuoche casalinghe d'Italia arrivate a Bologna da Piemonte, Abruzzo, Lazio, Veneto, Calabria, Toscana, Sicilia, Umbria, Lombardia e da tutta l’Emilia Romagna; le sfogline bolognesi e quelle dell’associazione La San Nicola di Castelfranco Emilia. Dopo avere tirato la sfoglia, tante sono state le preparazioni presentate, molte delle quali tratte dal manuale artusiano che già dalla prima edizione proponeva un numero ragguardevole di ricette di pasta. Naturalmente protagonista l’Emilia Romagna con le tante ricette: dai cappelletti ai tortellini, dai tortelloni romagnoli con erbe di campagna e ricotta alle tagliatelle lune piene con ripieno di pere e formaggi, dalle tagliatelle ai tagliolini, dagli strichetti ai malfattini, etc etc. E ancora, fettuccine e ravioli ripieni di ricotta e spinaci dal Lazio; dall’Abruzzo i maccheroni alla chitarra; i piemontesi ravioli ripieni di patate, porri e salsiccia; i casunzei all’ampezzana con ripieno di barbabietola, patate e rapa; i maltagliati calabresi; dalla Toscana, i panniccelli con ricotta e spinaci; i maccheroni siciliani.

Forlimpopoli (13 maggio 2019) – Nel giorno della Festa della mamma, un ‘esercito‘ di 55 artisti della cucina, armato di mattarello, uova, farina, ha conquistato il record della sfoglia tirata a mano. Protagoniste del Guinness di oltre 120 metri di sfoglia, 28 Mariette di Casa Artusi, guidate dalla Presidente Verdiana [...]

13 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Cardiologia del ‘Morgagni-Mambelli’ e lo Scompenso cardiaco. Il calendario delle iniziative.

Forlì. Cardiologia del ‘Morgagni-Mambelli’ e lo Scompenso cardiaco. Il calendario delle iniziative. I sintomi principali sono affanno e stanchezza, che possono limitare la capacità di movimento, e la ritenzione di liquidi.Il 2-2,5% di cittadini europei ed italiani soffre di questa malattia; ciò significa che ne sono affetti circa 15 milioni di Europei ed 1 milione di nostri connazionali. Secondo recenti stime, il numero di malati tenderà a superare i 30 milioni nel 2020. La prevalenza cresce in maniera esponenziale con l’età: meno dell’1% sino a 60 anni, 2% tra 60 e 70, 5% tra 70 e 80, attestandosi a oltre il 10% dopo gli 80 anni.Chi ne viene colpito? Lo scompenso cardiaco è più comune tra gli uomini e tra chi ha avuto un infarto miocardico. In generale, comunque, almeno una persona su tre, uomo o donna, è a rischio di sviluppare scompenso cardiaco entro 5 anni da un infarto. Lo scompenso incide fortemente sulla qualità della vita e necessita molto spesso di ricovero in ospedale e la prognosi è peggiore di quella di molti tipi di neoplasia. Domenica 12 maggio in piazza Aurelio Saffi dalle 9 alle 12 in occasione di una festa di solidarietà che coinvolge l’intera comunità forlivese ('RUN into Polio') anche gli Infermieri i medici ed volontari dell’Associazione cardiologica saranno presenti ed allestiranno 'Il gazebo del cuore' .

FORLI’. Lo Scompenso cardiaco è una patologia complessa, definita come l’incapacità del cuore di fornire il sangue in quantità adeguata rispetto all’effettiva richiesta dell’organismo o la capacità di soddisfare tale richiesta. I sintomi principali sono affanno e stanchezza, che possono limitare la capacità di movimento, e la ritenzione di liquidi.Il [...]

30 aprile 2019 0 commenti

Forlimpopoli. Conversazioni al Maf. Sul tema: ‘Storia di cibo dal Neolitico al Paleolitico’. Il calendario.

Forlimpopoli. Conversazioni al Maf.  Sul tema: ‘Storia di cibo dal Neolitico al Paleolitico’. Il calendario. L’avvio di una collaborazione fra il MAF e l’Università degli Studi di Bologna che offre lo spunto per la progettazione di un nuovo ciclo di conferenze nella Primavera 2019. Attraverso il nuovo ciclo il Museo di Forlimpopoli intende ancora una volta ribadire il suo ruolo di ‘luogo identitario e depositario della memoria locale’ ma anche di centro propulsore di educazione e di conoscenza non solo per la valorizzazione delle proprie collezioni archeologiche ma anche, grazie all’apporto di studiosi e ricercatori qualificati, per dare conto e comunicare – secondo un moderno approccio interdisciplinare alla Storia - le più recenti scoperte nel campo della ricerca scientifica e degli studi storico-antropologici.

FORLIMPOPOLI. La mostra UNICIBO. Storia di cibo dal Neolitico al Paleolitico proveniente dalle collezioni di Antropologia dell’Università degli Studi di Bologna e gentilmente concessa in prestito dal Sistema museale dell’Ateneo bolognese fino al 19 maggio, oltreché segnare l’avvio della collaborazione fra il MAF e l’Università degli Studi di Bologna, offre lo [...]

29 aprile 2019 0 commenti

Modigliana. La Casa museo ‘Don Giovanni Verità’ entrata a far parte delle ‘Case della memoria’.

Modigliana. La Casa museo ‘Don Giovanni Verità’  entrata a far parte delle ‘Case della memoria’. Il Museo ha sede nella casa in cui visse don Giovanni Verità, il sacerdote modiglianese divenuto famoso per aver offerto, nei giorni dal 21 al 23 agosto 1849, un rifugio sicuro a Giuseppe Garibaldi, braccato da Austriaci e Pontifici. L'edificio, che conserva intatta l'originaria struttura di piccola casa borghese dell'800, fu acquistata dal comune di Modigliana, prima della demolizione, a cui l'aveva destinata la proprietaria per ampliare l'adiacente dimora. Con decreto dell'allora capo del Governo, Benito Mussolini, la casa fu dichiarata monumento nazionale e trasformata dal Comune di Modigliana nel museo risorgimentale intitolato al sacerdote patriota don Giovanni Verità. Col passare degli anni, il Museo si è ampliato acquisendo altri settori espositivi in modo da raccontare l'intera storia di Modigliana che ha un passato illustre: fu la romana Castrum Mutilum, la medievale Mutilgnano, culla della famosa dinastia dei conti Guidi, il seicentesco centro culturale, che vide la nascita dell'Accademia degli Incamminati, l'ottocentesca comunità liberale e progressista che diede un importante contributo di idee e di sangue al Risorgimento italiano. La sezione risorgimentale occupa il primo piano ed una parte del seminterrato dell'edificio, cioè lo spazio del palazzo abitato dal canonico Verità e dai suoi genitori. Dall'ingresso su via Garibaldi si accede a quello che fu una sorta di tinello e che ora vede alle pareti due paliotti d'altare provenienti dalla Chiesa di San Rocco, dove officiava il sacerdote patriota e alcune lapidi a ricordo della figura di don Giovanni e del salvataggio di Giuseppe Garibaldi.

Modigliana, 24 aprile 2019 – È la casa in cui visse il sacerdote divenuto famoso per aver offerto, nei giorni dal 21 al 23 agosto 1849, un rifugio sicuro a Giuseppe Garibaldi. La Casa museo Don Giovanni Verità, di proprietà del comune di Modigliana (FC) che è anche Museo storico [...]

24 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Musei aperti nel fine settimana di Pasqua e Festivi. Con tante mostre, concerti e visite guidate.

Forlì. Musei aperti nel fine settimana di Pasqua e Festivi. Con tante mostre, concerti e visite guidate. Durante le vacanze pasquali e le festività primaverili i Musei civici di Forlì saranno aperti nei giorni tutti i giorni, compreso il lunedì con mostre, concerti e visite guidate. Per i turisti e gli amanti dell'arte sarà più agevole abbinare alla visita della mostra 'Ottocento. L'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini ' un interessante percorso alla scoperta di altri importanti sedi museali, in particolare le Collezioni civiche permanenti del San Domenico, e le Collezioni del Novecento a palazzo Romagnoli. Domenica 21 e lunedì 22 aprile, il Museo civico di San Domenico sarà aperto dalle ore 9.30 alle ore 20.00 così come giovedì 25 aprile, mercoledì 1 maggio ed anche lunedì 29 aprile. Di particolare interesse la visita alla mostra temporanea 'Le eleganti carte di Antonello Moroni' e le sale dedicate alla Collezione Pedriali con opere pittoriche di notevole pregio quali 'Buoi al carro' di Giovanni Fattori, 'Cristo e l'adultera' di Alessandro Magnasco e le nature morte di Giovanni Crivelli. A palazzo Romagnoli, oltre alle collezioni permanenti e alla prestigiosa Collezione Verzocchi, si potrà visitare la mostra temporanea dedicata al pittore romagnolo Enzo Bellini 'Arte e gioia di vivere' con apertura dalle ore 10 alle 18

 FORLI’. Durante le vacanze pasquali e le festività primaverili i Musei civici di Forlì saranno aperti nei giorni tutti i giorni, compreso il lunedì con mostre, concerti e visite guidate. Per i turisti e gli amanti dell’arte sarà più agevole abbinare alla visita della mostra ‘Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e [...]

18 aprile 2019 0 commenti