Giovani

 

Cotignola. Dal 26 giugno, riprese le visite ai congiunti presso la casa protetta ‘Tarlazzi Zarabbini’.

Cotignola. Dal 26 giugno, riprese le visite ai congiunti presso la casa protetta ‘Tarlazzi Zarabbini’. E’ ora possibile effettuare le visite nelle mattine di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 11.30, previa prenotazione con almeno 24 ore di anticipo telefonando al numero 0545 42025 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11.30). Durante la telefonata si svolge un triage (questionario) telefonico in modo tale da consentire l’identificazione immediata di persone che presentino segni e sintomi compatibili con Covid-19, anche di lieve intensità, singolarmente o associati tra loro. Inoltre è interdetto l’accesso alle persone che negli ultimi quattordici giorni abbiano avuto stretti contatti con casi di Covid-19 inclusi quelli sospetti ancora in fase di accertamento. In caso di condizioni meteorologiche favorevoli, compatibilmente con le condizioni dell’ospite, potrà essere allestita un’area di visita negli spazi esterni della CRA e ogni appuntamento deve rispettare la tempistica e la periodicità indicata dalla Struttura, in modo da permettere possibilmente a tutti gli ospiti di ricevere la visita (solo un famigliare per volta).

COTIGNOLA. In ottemperanza alle recenti indicazioni legislative nazionali e regionali, venerdì 26 giugno sono cominciate le visite protette in presenza  ai congiunti ospiti della Casa residenza per anziani ‘Tarlazzi Zarabbini’ di Cotignola.  E’ ora possibile effettuare le visite nelle mattine di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 11.30, [...]

26 giugno 2020 0 commenti

Non solo sport. Alex, tifiamo per te. Addio, ‘piede sinistro di Dio’. Campionato: dopo i recuperi la 27a.

Non solo sport. Alex, tifiamo per te. Addio, ‘piede sinistro di Dio’. Campionato: dopo i recuperi la 27a. Non è solo un'estate 'strana' ma anche dolorosa. Sopratutto, pandemia a parte, per quel che è capitato al 'nostro' Alex e per l'addio a Mariolino Corso. Per Alex stiamo tutti pregando. Visto che nell'impatto con un camion in zona Pienza ha riportato gravi danni al momento sotto osservazione. Il fisico dell'atleta, già 'tirato a lucido' per le paraolimpiadi rinviate, sta rispondendo alla grande, è semmai la parte cranica che sembra riservare le maggiori preoccupazioni. Alex è ricoverato all'ospedale di Siena, circondato da un affetto incommensurabile che altro non attende che lo scioglimento della prognosi riservata. Ci ha lasciato anche Mariolino Corso, 78 anni, ala sinistra della Grande Inter anni Settanta. Un artista col pallone. Di quelli che oggi, molto probabilmente, con tutti quei calciatori trasformati in cavalli d'assalto, manco avrebbe calcato un rettangolo di gioco. Lui, che bene e spesso sembrava passeggiare lungo il suo spicchio di campo, sornione, pronto semmai a qualche breve inattesa accelerazione, per indirizzare la pelota con l'unico piede che usava, il sinistro, laddove meglio credeva. Se poi c'era da eseguire una punizione, allora lo stadio si metteva in silenzio per seguire una traiettoria ' a foglia morta' che andava ad insaccarsi laddove neppure la più fervida immaginazione poteva prevedere. Colpi da artista. Di quelli che più che ad essere usciti da un ippodromo, son allievi ( anche senza saperlo) di orti, giardini e botteghe dove si pensava ad allietare l'esistenza con il culto del bello. Gli Oricellari piuttosto che del Verrocchio. Il San Marco e non quel del Perugino. Trascurando ceselli, scalpelli e pennelli, optando semmai ad un'innaturale combutta del piede con un pallone di cuoio per cantare il bello del nostro tempo. E' anche dopo la 'lezione' di artisti come Mariolino, ' piede sinistro di Dio', che ci pare poca cosa quel gioco ' metafora della vita' abbandonato alla frenesia di sospetti destrieri.Sono state recuperate intanto quattro partite di Campionato ( 25a giornata) . Con il Toro sprecone contro il Parma ( 1-1), il Verona gagliardo contro il Cagliari ( 2-1), l'Atalanta travolgente contro il Sassuolo ( 4-1) e l'Inter in affanno contro la Samp ( 2-1). E adesso, avanti con le danze della 26 a giornata. Tutta post Coronavirus.

LA CRONACA DAL DIVANO.  Non è solo un’estate ‘strana’ ma anche dolorosa.  Sopratutto, pandemia a parte,  per quel che è capitato al ‘nostro’ Alex, per l’addio di Mariolino Corso. E da ultimo, anche la scomparsa di Pierino Prati, un altro ‘ artista’ che se n’è andato.  Per Alex stiamo tutti [...]

22 giugno 2020 0 commenti

Bassa Romagna. Ordigno bellico rinvenuto ad Ascensione. Domenica 21 le operazioni di brillamento.

Bassa Romagna. Ordigno bellico rinvenuto ad Ascensione. Domenica 21 le operazioni di brillamento. Nelle aree di brillamento a partire dalle 8 il traffico nella zona era consentito solo in uscita. Sono state chiuse per il brillamento la via Piratello e la via Lunga Inferiore. Durante queste ore la popolazione che lascerà le proprie abitazioni potrà ovviamente spostarsi liberamente fuori dall’area per qualsiasi meta. Tuttavia i comuni di Lugo e Sant’Agata sul Santerno hanno istituito al centro sociale 'Il tondo' di Lugo (via Lumagni, 30) un punto di accoglienza per le persone che ne avevano necessità. I cancelli di ingresso e tutta l’area sono stati presidiati dalle Forze dell’ordine. L’ordigno è stato trasportato dagli artificieri presso una cava di Filo dove è stato fatto brillare in sicurezza. Le operazioni di disinnesco e brillamento, affidate agli artificieri dell’8° Reggimento guastatori paracadutisti Folgore di Legnago (Vr) e coordinate dalla prefettura di Ravenna, in collaborazione con i comuni di Lugo e Sant’Agata sul Santerno, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le Forze di polizia, il comando provinciale dei Vigili del fuoco e la Croce rossa italiana.

LUGO. Domenica 21 giugno si sono svolte  le operazioni di despolettamento e brillamento di un ordigno residuato bellico risalente alla Seconda guerra mondiale rinvenuto nel corso di lavori agricoli nella frazione di Ascensione di Lugo. L’ordigno – una bomba d’aereo di produzione statunitense – è già stato posto in sicurezza [...]

22 giugno 2020 0 commenti

Forlì. Servizi sociali e Scuola. Fondo per l’affitto: 304 le famiglie beneficiarie. Centri estivi: iscrizioni.

Forlì. Servizi sociali e Scuola. Fondo per l’affitto: 304 le famiglie beneficiarie. Centri estivi: iscrizioni. Si sono concluse le procedure di assegnazione dei contributi per l’affitto a 304 famiglie del Forlivese, per un importo complessivo di più di 290 mila euro. A fare il punto della situazione è l'assessore al Welfare Rosaria Tassinari: 'Con riferimento al bando per l’affitto anno 2019, che si è concluso il 28 febbraio scorso, sono 304 le famiglie beneficiarie di contributi residenti nel nostro Comune, individuate nell'ambito della graduatoria distrettuale per incidenza del canone annuale su reddito ISEE per un totale di € 290.735,00. Di queste, 207 vedono la presenza di figli minorenni e 38 di almeno un componente disabile. Il contributo affitto medio erogato, pari a due mensilità di canone di locazione, è di € 956,00 mentre iI reddito ISEE medio è di € 5225,00'. Centro estivo comunale: termine ultimo fissato per la giornata del 19 giugno 2020. Il servizio estivo, nel periodo dal 20 luglio al 28 agosto, è articolato in turni di 2 settimane (1°turno dal 20 luglio al 31 luglio- 2° Turno dal 3 agosto al 14 agosto- 3°turno dal 17 agosto al 28 agosto) con orario di frequenza dalle ore 7.30 alle ore 13.30 pranzo compreso. L'informativa e la domanda di iscrizione sono sono pubblicate sul sito del comune di Forlì.

FORLI’, 18 giugno. Si sono concluse le procedure di assegnazione dei contributi per l’affitto a 304 famiglie del forlivese, per un importo complessivo di più di 290 mila euro.  IL PUNTO DELLA SITUAZIONE. A fare il punto della situazione è l’assessore al Welfare Rosaria Tassinari: “Con riferimento al bando per [...]

19 giugno 2020 0 commenti

Lugo. Il ricordo di Francesco Baracca a 102 anni dalla morte. Con omaggio agli assi dell’aviazione azzurra.

Lugo. Il ricordo di Francesco Baracca a 102 anni dalla morte. Con omaggio agli assi dell’aviazione azzurra. Suggestiva la cerimonia ufficiale, con la deposizione di corone davanti alla tomba di Francesco Baracca nel cimitero monumentale e davanti al Monumento in piazza Baracca, alla presenza del sindaco di Lugo Davide Ranalli, della famiglia Baracca, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche d’Arma, del Rotary Club di Lugo e del Moto Club'Francesco Baracca'. Le celebrazioni sono state anche l’occasione per presentare alle autorità il nuovo allestimento della rinnovata Sala dello Spad nel Museo Baracca, realizzato grazie al contributo del Rotary Club di Lugo. Il Museo Baracca è aperto al pubblico da sabato 20 giugno ed è visitabile, gratuitamente, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. L’ingresso è contingentato nel rispetto delle disposizioni in vigore anti Covid-19.

LUGO. Venerdì 19 giugno ricorrono i 102 anni dalla morte del maggiore Francesco Baracca, avvenuta nel 1918 a Nervesa della Battaglia (Tv). La città di Lugo ha inteso ricordare anche quest’anno l’Asso degli assi dell’aviazione italiana, anche se in maniera diversa dal solito, nel rispetto delle disposizioni per limitare la diffusione [...]

18 giugno 2020 1 commento

Cesena. Incidenti stradali dal 1998 al 2019. Andamento positivo per i centri abitati, meno per l’ extraurbano.

Cesena. Incidenti stradali dal 1998 al 2019. Andamento positivo per i centri abitati, meno per l’ extraurbano. Si tratta di dati contenuti all’interno di un’indagine elaborata dall’Ufficio statistica dell’Unione dei Comuni Valle del Savio, in collaborazione con i servizi Mobilità e Forze dell’ordine, sulla base dei dati forniti dalla Polizia locale Cesena-Montiano, Polizia stradale e Carabinieri di Cesena, Macerone, Borello e San Carlo. Gli incidenti sono rimasti pressoché invariati dal 1998 al 2002, con il picco più alto nel 2001 (1.187, +2%rispetto al 1998). Poi dal 2002 sono progressivamente diminuiti, con una forte variazione rispetto al periodo 1998-2004, con il minor numero di sinistri nel 2007. Nei successivi dieci anni, dopo un significativo aumento nel biennio 2011/2012, il numero degli incidenti è tornato progressivamente a diminuire. Dunque, nel 2019 gli incidenti stradali sono diminuiti del 21,5% rispetto al 1998 e del 22,7% rispetto al 2001, aumentati dell’11,9% rispetto al 2010 e dell’11,8% rispetto all’anno precedente.Il veicolo maggiormente coinvolto negli incidenti è l’automobile (59,3%). È rilevante anche il numero degli autocarri (10,2%) e soprattutto quello dei motocicli/ciclomotori (17,1%) se si relaziona il numero dei veicoli circolanti rispetto a quelli incidentati, per queste ultime due categorie di veicoli probabilmente risulterebbe la maggiore percentuale di incidentalità. Significativo anche il numero delle biciclette incidentate (6,7%), che sono il doppio dei pedoni coinvolti negli incidenti.

CESENA. Ventimilacinquecentotrenta. È questo il numero complessivo degli incidenti stradali registrati nel comune di Cesena dal 1998 al 2019. Nel dettaglio, sono 8.494 (41%) i sinistri senza feriti, 11.773 (57%) gli incidenti con feriti, ben 211 i mortali e 52 invece gli impatti che non hanno registrato gravi danni ai [...]

17 giugno 2020 0 commenti

Lugo. ‘ Il Maggiolino dei libri’, consigli di lettura. Rassegne online per bambini e adolescenti.

Lugo. ‘ Il Maggiolino dei libri’, consigli di lettura. Rassegne online per  bambini e adolescenti. La prima è 'Il Maggiolino dei libri...a Lugo', rassegna online di video presentazioni di libri e video letture. Nel corso dell’estate, di venerdì, sarà pubblicato sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Biblioteca un contributo video di autori e illustratori per ragazzi. Venerdì 12 giugno è stato pubblicato il primo video, che ha visto come ospite la scrittrice e poetessa Azzurra D’Agostino. L'iniziativa è organizzata nell'ambito della campagna nazionale 'Il maggio dei libri' del Centro per il libro e la lettura, che quest'anno si prolunga - in forma virtuale - fino al 31 ottobre. L’altra proposta estiva è 'Una ventata di libri' : ogni lunedì sulle pagine Facebook e Instagram della Biblioteca si potranno trovare nuovi consigli di lettura per bambini e adolescenti a cura delle bibliotecarie della sezione Ragazzi.

LUGO. La sezione Ragazzi della biblioteca comunale ‘Fabrizio Trisi’ di Lugo continua a tenere compagnia a bambini, ragazzi e famiglie per tutta l’estate anche se a distanza grazie a due nuove iniziative.  La prima è ‘Il Maggiolino dei libri…a Lugo’, rassegna online di video presentazioni di libri e video letture. Nel [...]

16 giugno 2020 0 commenti

Cesena. Il Comune cede un’ area all’Alma Mater. La firma dell’atto davanti al notaio Antonella Odierna.

Cesena. Il Comune cede un’ area all’Alma Mater. La firma dell’atto davanti al notaio Antonella Odierna. La firma è avvenuta alla presenza del sindaco Enzo Lattuca, del notaio Antonella Odierna, del presidente del Campus di Cesena professor Massimo Cicognani, del dirigente del settore Patrimonio del Comune Andrea Lucchi, del dirigente Patrimonio UniBo Stefano Corazza e degli assessori Christian Castorri e Franesca Lucchi. La delibera di cessione all’Università di Bologna del diritto di superficie sulle aree poste nel comparto dell’ex Zuccherificio, che di fatto rappresenta un ulteriore tassello che ricompone il progetto del Campus cesenate, era stata approvata dalla Giunta e mercoledì 10 giugno dal Consiglio comunale. Nello specifico, si tratta della terza tappa di un percorso avviato con la realizzazione dell’insediamento universitario di Ingegneria e Architettura in via dell’Università 50 e proseguito con la cessione, del Comune, del diritto di superficie dell’area sulla quale è in corso di realizzazione lo studentato. L’edificazione della nuova sede del Dipartimento di Psicologia (unità operativa di sede di Cesena – UOS) e della amministrazione dell’Area di Campus Cesena e Forlì (ACCF) costituisce infatti il completamento del Campus cesenate nella area ex Zuccherificio anche a seguito dell’accordo di programma sottoscritto tra Università di Bologna, il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) e il comune di Cesena.

CESENA. In comune a Cesena è stato sottoscritto l’atto formale della cessione per 99 anni all’Università di Bologna del diritto di superficie sulle aree poste nel comparto dell’ex Zuccherificio (6.371 mq complessivi) destinate alla nuova sede di Psicologia e dell’Amministrazione universitaria. La firma è avvenuta alla presenza del sindaco Enzo Lattuca, [...]

16 giugno 2020 0 commenti

Forlì. Solidarietà, educazione, salute: Aido premia gli studenti nel ricordo del professor Giorgio Maltoni.

Forlì. Solidarietà, educazione, salute: Aido premia gli studenti nel ricordo del professor Giorgio Maltoni. Il concorso, intitolato alla memoria dello storico fondatore della sezione provinciale dell'Associazione italiana donatori organi e promosso in collaborazione con l'Ufficio scolastico territoriale di Forlì-Cesena, ha coinvolto numerosi giovani che hanno prodotto elaborati confrontandosi con il tema del 'dono' a partire dai valori di umanità e solidarietà, fino alla sua importanza per la salute delle persone e per l'identità civica. La commissione esaminatrice è composta dal presidente di AIDO Forlì Mirco Bresciani, dalla professoressa Flavia Rambelli e da Alessandra Prati dell’Ufficio scolastico provinciale. Quattro gli elaborati vincitori di una borsa di 500 euro. Questi i nomi: Chiara Morigi, con la composizione (parole, musica e canto) 'Ti vorrei donare il cuore'; Matteo Bartolucci, Elena Catani e Daniele Gardella con il video 'L’arte nel cuore'; Chiara Malmesi Daveti con Pannello smaltato 'Scultura'; Chiara Moretti con il progetto di promozione 'AIDO, I Do'. Una menzione speciale, infine, è stata attribuita a Bianca Brunacci e per il progetto di un murale che verrà realizzato grazie a fondi della sezione AIDO.

FORLI’. Nella mattina di venerdì 12 giugno 2020, il Municipio di Forlì ha ospitato la cerimonia di premiazione del concorso per studenti ‘Giorgio Maltoni‘ organizzato dall‘AIDO di Forlì e rivolto ai ragazzi delle classi quarte e quinte di scuola secondaria. Il concorso, intitolato alla memoria dello storico fondatore della sezione [...]

12 giugno 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Al via i lavori di miglioramento sismico dell’ala di via Verdi. Spesa: 450 mila euro.

Santarcangelo d/R. Al via i lavori di miglioramento sismico dell’ala di via Verdi. Spesa: 450 mila euro. Le opere in corso di esecuzione costituiscono il completamento del miglioramento sismico della scuola elementare del capoluogo: nel 2009, infatti, l’Amministrazione comunale era intervenuta sul corpo dell’edificio che si affaccia su piazza Ganganelli per un importo di 700 mila euro, mentre nel 2016 un secondo stralcio di lavori aveva interessato l’ala che si affaccia su via Giordano Bruno per una spesa di 300mila euro. Il restauro e risanamento conservativo per il miglioramento sismico della parte di edificio di Verdi saranno realizzati dalla ditta Pignataro Costruzioni Generali attraverso tre tipi di intervento. Il primo permetterà di migliorare il comportamento d’insieme del fabbricato mediante l’inserimento di cordoli-tiranti metallici ancorati alle murature portanti con capochiavi a piastra e la realizzazione di un graticcio di travi e tiranti metallici nei solai. Quest’ultimo intervento risponde anche al secondo scopo, cioè quello di sopperire alle insufficienze statiche dei solai di piano. Infine, saranno rinforzate le murature presenti con riparazioni localizzate.

SANTARCANGELO d/R. Sono iniziati da qualche giorno i lavori di miglioramento sismico dell’ala che si affaccia su via Verdi della scuola elementare Maria Pascucci. L’intervento, la conclusione del quale è prevista prima dell’inizio dell’anno scolastico 2020/2021, è stato approvato in via definitiva dalla Giunta comunale a marzo 2019 per una [...]

11 giugno 2020 0 commenti