Gusto & Cucina

 

Santagata sul Santerno. Via alla Festa della Patrona. Inizio sabato 2 febbraio, con apertura di 3 mostre.

Santagata sul Santerno. Via alla Festa della Patrona. Inizio sabato 2 febbraio, con apertura di 3 mostre. Sono tre le inaugurazioni di altrettante mostre in programma per sabato 2 febbraio alle 10 con l’inaugurazione della mostra 'Artisti e Hobbisti di casa nostra' nel centro commerciale Conad. L’esposizione rimarrà aperta fino a domenica 10 febbraio ed è organizzata dalla Pro Loco. Alle 11.30 inaugura invece nel centro sociale Ca di cuntadèn la mostra fotografico-documentaria 'La gioventù santagatese nel ’900', rassegna di immagini che ritraggono i giovani di Sant’Agata dall’inizio alla fine del ’900. La mostra sarà visitabile fino al 17 febbraio nei seguenti orari: dalle 15 alle 17 nei giorni festivi (compreso il 5 febbraio); dalle 19.30 alle 22 nei giorni feriali (escluso il lunedì). L’esposizione è a cura di Armanda Capucci e Wanda Lusa ed è organizzata dal Comune con le volontarie della biblioteca. Infine, alle 15.30 è in programma nel Municipio il taglio del nastro della mostra 'Un Municipio fatto d’arte', aperta fino al 10 febbraio. Durante l’inaugurazione si terrà il concerto d’archi a cura dell'orchestra Amici della scuola e della musica con la partecipazione del professor Enrico Gramigna della scuola di musica 'Custode Marcucci', che suonerà il violino del famoso liutaio santagatese. L’esposizione è a cura dell’associazione Arte e Dintorni ed è aperta dalle 10 alle 12.30 nei giorni feriali; dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 nei giorni festivi (compreso il 5 febbraio)

SANT’AGATA SUL SANTERNO . Sant’Agata sul Santerno si prepara come da tradizione a festeggiare la patrona cittadina, celebrata il 5 febbraio. In programma tanti appuntamenti in paese a partire da sabato 2 febbraio.  COMMENTO. “La Festa della Patrona è l’occasione per mettere in mostra le tante qualità del nostro paese nei [...]

31 gennaio 2019 0 commenti

Massa Lombarda. Torna la ‘Sagra del cappelletto invernale’. Nel nome dello stare insieme e della solidarietà.

Massa Lombarda. Torna la ‘Sagra del cappelletto invernale’. Nel nome dello stare insieme e della solidarietà. L’appuntamento è quindi per sabato 26 gennaio, solo a cena, dalle 18.30; e domenica 27, pranzo e cena, dalle 12.00 e dalle 18.30. La location scelta per l’evento è, come da tradizione, il Centro polisportivo massese in via Dini e Salvalai 34. Protagonista assoluto sarà 'sua maestà il Cappelletto', sebbene non mancheranno altre ottime specialità della tradizione romagnola. L’area della Bassa Romagna si conferma quindi attivissima in questo periodo dal punto di vista della solidarietà: solo qualche giorno fa si è tenuta a Lugo la prima edizione de 'Una piega per lo IOR', manifestazione in cui parrucchieri volontari prestano la propria professionalità in maniera totalmente gratuita per fare messe in piega alle clienti a fronte di una piccola donazione. L’evento è stato un grande successo: sono state ben 222 le persone accorse per un trattamento di bellezza, per un ricavato di 4.000 euro che verrà interamente devoluto a favore del Progetto Margherita, servizio di fornitura gratuita di parrucche oncologiche alle pazienti che affrontano l’effetto collaterale più sentito e temuto della chemioterapia, la calvizie.

MASSA LOMBARDA. Sulla scia del successo delle prime quattro edizioni, l’associazione Volontari e Amici IOR di Massa Lombarda invitano la cittadinanza alla Sagra del Cappelletto invernale 2019. Sono ben quaranta le persone della cittadina del lughese che, a titolo completamente gratuito, hanno già scaldato il mattarello, e sono pronti a servire [...]

23 gennaio 2019 0 commenti

Rimini. Piadine e ‘grissinotti’ ai grani antichi. Farine recuperate e i prodotti della comunità ‘San Patrignano’.

Rimini. Piadine e ‘grissinotti’ ai grani antichi. Farine recuperate e i prodotti della comunità ‘San Patrignano’. La cooperativa agricola 'Valmarecchia Bio Natura', costituita da agricoltori dell’entroterra riminese che insieme raggiungono un totale di 300 ettari di terreno, si è impegnata nella riscoperta dei grani antichi, varietà del passato che non hanno subito modificazioni da parte dell'uomo per aumentarne la resa. A seguito di un lavoro di ricerca e sperimentazione, la cooperativa ha recuperato dieci diverse varietà di grano antico , delle quali ne sono state scelte tre, il Rieti, il Mentana e il Verna, con le quali ha dato vita ad una farina biologica macinata a pietra dal sapore unico. Un progetto di recupero di cereali antichi che ha trovato grande sostegno in Coop Alleanza 3.0 che si è prodigata per far sì che la filiera fosse completa, aiutando la cooperativa a trasformare i grani in un prodotto confezionato per il cliente. Partner sinergico la comunità San Patrignano e la sua attività di panificazione, una realtà in grado di unire un’attività dall’alto valore sociale e formativo ad una produzione artigianale di qualità. Una nuova avventura in cui i ragazzi della comunità si sono gettati con grande entusiasmo sperimentando varie tipologie di prodotto. Sono nati così due prodotti che esaltano la territorialità e il gusto dell’entroterra romagnolo, la piadina e i 'grissinotti' ai grani antichi.

VALMARECCHIA. Un progetto che parla di gusto, di storia, di recupero, di unione e valorizzazione del territorio. E’ Grani antichi Valmarecchia, lanciato dalla cooperativa agricola Valmarecchia Bio Natura, dalla Comunità San Patrignano e Coop Alleanza 3.0 che si è impegnata nella valorizzazione e commercializzazione dei prodotti nati dalla filiera corta [...]

18 gennaio 2019 0 commenti

Rimini. Al Sigep il ‘Gelato Day’. Il 24 marzo l’Europa celebrerà l’alimento che unisce il Vecchio continente.

Rimini. Al Sigep il ‘Gelato Day’. Il 24 marzo  l’Europa celebrerà l’alimento che unisce il Vecchio continente. Il gelato, infatti, unisce l’Europa e a dimostrarlo sono in numeri: le vendite di gelato hanno raggiunto i 9 miliardi di euro, pari al 60% del mercato mondiale, con una crescita media annua del 4 % e un numero di addetti pari a 300.000. Le gelaterie artigianali sono sempre più numerose non solo in Italia (circa 39.000 punti vendita), ma anche nel resto d’Europa. Solo in Germania se ne contano 9.000 (di cui 3.300 gelaterie pure e oltre 4.500 di proprietà di italiani) in cui lavorano più di 20.000 persone, di cui la metà di origine italiana. E non sono da meno Spagna (2.000 gelaterie), Polonia (1.800) e Inghilterra (1.000), seguite da Austria (900), Grecia (650) e Francia (400). Non solo: se un tempo la stagione andava da marzo ad ottobre, oggi non è più così. Si gusta un ottimo gelato artigianale anche per 10 mesi su 12 e già da febbraio viene reclutato il personale per tutta la stagione. Un bene, dunque, non solo per il palato ma per anche per l’economia. Così, al Sigep, ecco un piccolo anticipo di ciò che sarà la tanto attesa Giornata europea del gelato artigianale. Nella hall sud del quartiere fieristico di Rimini sarà presente uno stand di Artglace in cui sarà distribuito materiale informativo sul Gelato Day, con tanto di locandine e cartoline in varie lingue.

Rimini, 14 gennaio 2019 – In attesa di celebrare la 7° edizione della Giornata europea del gelato artigianale, in programma il prossimo 24 marzo, il Gelato Day sbarca al Sigep, il Salone internazionale di Gelateria, Pasticceria, Cioccolato, Panificazione Artigianali e Caffè, che si terrà al quartiere fieristico riminese di Italian [...]

14 gennaio 2019 0 commenti

Forlì. Con la naturopata Annalisa Calandrini e ‘AmarsiCucinandoSano’ la Romagna alla prova del cuoco

Forlì. Con la naturopata Annalisa Calandrini e ‘AmarsiCucinandoSano’ la Romagna alla prova del cuoco Dopo i provini di luglio, Annalisa Calandrini è stata contattata dalla Endemol per la conferma di una settimana come concorrente in diretta su Rai 1 alla trasmissione 'La prova del cuoco' condotta da Elisa Isoardi. In diretta su Rai 1, dal 14 al 18 gennaio, dalle 13.00 alle 13.30. Annalisa cercherà di portare la Romagna sul palcoscenico nazionale di una delle trasmissioni televisive più seguite. Amante delle tradizioni, è autrice di un libro dedicato alla nonna materna (colei che le ha trasmesso la passione per la cucina) dal titolo 'Amarsi cucinando sano: le ricette romagnole della nonna rivisitate in chiave salutista' (Ed. Il ponte vecchio, Cesena). Organizzatrice di eventi legati al benessere, la sua mission è quella di trasmettere la salute attraverso diversi canali, primo tra i quali la cucina; infatti ama prendersi cura di sé e dei suoi cari attraverso un‘alimentazione naturale, sana, equilibrata e bioenergetica.

FORLI’. Benessere e amore in cucina: queste le parole che contraddistinguono Amarsicucinandosano , il blog di cucina e salute di Annalisa Calandrini, naturopata e consulente alimentare di Forlì. Naturopatia significa anche questo: cura del proprio io fisico con prevenzione e metodi naturali ma anche cura del proprio io interiore, anima [...]

11 gennaio 2019 0 commenti

Rimini. Natale e festività profumate di cacao. Per celebrare il 40° anno di San Patrignano. Il menù.

Rimini. Natale e festività  profumate di cacao. Per  celebrare il 40° anno di San Patrignano. Il menù. Autore del menù dal titolo evocativo 'Le mille e un cacao' Gianluca Franzoni di Domori che ha voluto celebrare il 40° anno di San Patrignano regalando alla comunità una cena pre-natalizia in cui il cacao è stato il filo che ha unito diverse mete: Ecuador, Venezuela, Perù, Madagascar e Costa D’Avorio. Numerose le associazioni satellite di San Patrignano che, puntuali, hanno risposto all’invito a partecipare alla serata da Lazio e Veneto oltre che dalle vicine Marche e Abruzzo. Alle origini del legame tra Gianluca Franzoni e San Patrignano c’è un’assoluta sintonia su tutto quello che si definisce buona cucina, un legame nato durante l’evento Squisito e proseguito nella declinazione del panettone al cioccolato presentato in occasione di EXPO 2015. Attualmente Franzoni sta lavorando a una collezione di oggetti monogram realizzati dal laboratorio di pelletteria di San Patrignano.Il menù.

RIMINI. Il profumo di cioccolato ha inondato il grande salone di San Patrignano. Con la sua fragranza dolce, aromatica e forte ha conquistato i 300 ospiti e i 1300 ragazzi della comunità in un crescendo di gusto. Autore del menù dal titolo evocativo ‘Le mille e un cacao’ Gianluca Franzoni di [...]

24 dicembre 2018 0 commenti

Massa Lombarda. Tradizionale ‘polentata’ di Natale. Sabato 15 dicembre a pranzo e cena.

Massa Lombarda. Tradizionale ‘polentata’ di Natale. Sabato 15 dicembre a pranzo e cena. Sabato 15 dicembre a Massa Lombarda tutti in piazza Matteotti per la tradizionale 'polentata' di Natale. Dove grandi e piccoli potranno gustare la polenta sia a pranzo che a cena: dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 19.30. La 'polentata 'sarà accompagnata anche dagli appuntamenti di 'Natale InMassa', in programma nella stessa giornata, sempre in piazza Matteotti, dalle 14. La' polentata' è organizzata dall’Avis di Massa Lombarda con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

MASSA LOMBARDA. Sabato 15 dicembre a Massa Lombarda si mangia in piazza Matteotti con la tradizionale ‘polentata‘ di Natale. Grandi e piccoli potranno gustare la polenta sia a pranzo che a cena: dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 19.30. La ‘polentata ‘sarà accompagnata anche dagli appuntamenti di Natale InMassa, [...]

13 dicembre 2018 0 commenti

Rimini. Quartopiano: ‘Batti un cinque!’. Attestati prestigiosi sulle guide gastronomiche nazionali.

Rimini. Quartopiano: ‘Batti un cinque!’. Attestati prestigiosi sulle guide gastronomiche nazionali. Enogastronomia riminese. Entrando nel merito, la più celebre è la Guida Michelin che ha definito la sua cucina come 'una delle migliori della zona' di Rimini. Pollice in alto ai ristoranti e vini d'Italia 2019 dell’Espresso che ha confermato il cappello, anche in questo caso con parole di elogio: 'L'ambiente è elegante, la mise en place curata, il servizio professionale e la vista dal Quartopiano, di nome e di fatto, sulla città bella'. E ancora, la Guida identità golose 2019 di Paolo Marchi che, nella valutazione, scomoda persino il grande regista.Novità di quest’anno l’inserimento nella Guida alle buone tavole della tradizione dell’Accademia italiana della cucina e il bollino 'faccino radioso' del Golosario firmato Paolo Massobrio. Alle pubblicazioni, si aggiunga la conferma del premio 'Carta canta' attribuito alle migliori carte dei vini regionali, assegnato da Enoteca regionale Emilia Romagna, Enologica e FIPE.

Rimini (12 dicembre 2018) – Il Quartopiano cala la cinquina di consensi. La ‘certificazione’ arriva da cinque prestigiose guide gastronomiche nazionali che promuovono tout court cucina, carta dei vini e servizio del personale. “Queste attestazioni ci confermano che siamo sulla strada giusta e ci stimolano a migliorare per fare di Rimini un [...]

13 dicembre 2018 0 commenti

Lugo. i ‘ capperi’ incontrano il ‘ sale di Cervia’. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Lilt.

Lugo. i ‘ capperi’ incontrano il ‘ sale di Cervia’. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza  alla Lilt. Il sodalizio tra le due città, Cervia e Lugo, non è nuovo. Per il secondo anno, dopo l’esperimento dell’anno scorso, viene infatti proposta la nuova ricetta che unisce il sale di Cervia ai capperi della Rocca di Lugo, combinando quindi un importante sodalizio tra questi due prodotti tipici dei territori. Si tratta di un progetto condiviso tra il comune di Lugo, l’amministrazione comunale di Cervia e le saline di Cervia, che hanno fornito il sale. I capperi di Lugo in sale di Cervia, 120 vasetti da 70 grammi ciascuno, sono in vendita presso le saline di Cervia al costo di 4,80 euro ognuno. La raccolta dei capperi della Rocca avviene in maggio, con la fioritura. Subito dopo la raccolta, le gemme dei fiori vengono messe a conservare. I capperi di Lugo, una volta pronti vengono donati dall'Amministrazione comunale alle autorità in visita e agli sposi che celebrano il matrimonio in Rocca.

LUGO. I capperi di Lugo in sale di Cervia diventano solidali. Quest’anno, infatti, i celebri capperi che crescono sulla Rocca di Lugo sono stati donati alle saline di Cervia, che ne ha predisposto la conservazione e ne metterà in vendita una parte, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza, alla [...]

28 novembre 2018 0 commenti

Rimini. Pranzo in scena’ al foyer del ‘Galli’ con lo chef Corrado Assenza e la ‘Brigata del Diavolo’.

Rimini. Pranzo in scena’ al foyer del ‘Galli’ con lo chef Corrado Assenza e la ‘Brigata del Diavolo’. Autorità indiscussa della gastronomia che il mondo invidia all’Italia, ha lasciato il suo rinomato 'Caffè Sicilia' di Noto per accompagnare la 'Brigata del Diavolo' a Cervia nell’ultima tappa del 'viaggio dei sensi' scandito negli ultimi quattro mesi in 9 spettacolari eventi figli di un progetto, quello dei 'Cuochi sognatori', fatto proprio da Visit Romagna e che rivoluziona il concetto di 'offerta turistica' trasformandolo in 'un' esperienza' a tutto tondo dei luoghi e dei paesaggi romagnoli con le eccellenze e i tesori che questi custodiscono. In questa scia si colloca l'evento pensato approfittando dell'eccezionale presenza di un personaggio del calibro del Maestro siciliano che offre l'opportunità di godere di un pranzo preparato nella sala del Grifone del nuovo Teatro Galli, luminosamente affacciata con vista sospesa su piazza Cavour, per domenica 2 dicembre. Corrado Assenza da lungo tempo frequentatore ed estimatore della Romagna la inaugurerà con il 'Pranzo in scena' dirigendo la speciale orchestra di un drappello di cuochi della Brigata del Diavolo e interpreterà il mare Adriatico alla 'maniera di un siciliano'. Profumi, richiami, evocazioni nei piatti creeranno un gemellaggio culturale e sensoriale fra Romagna e Sicilia.

RIMINI. Una cornice a Corrado Assenza, affascinante, un maestro straordinario, un progetto coinvolgente con la  Brigata del Diavolo per un appuntamento che non avrà repliche. Autorità indiscussa della gastronomia che il mondo invidia all’Italia, ha lasciato il suo rinomato Caffè Sicilia di Noto per accompagnare la Brigata del Diavolo a Cervia nell’ultima tappa del ‘viaggio dei [...]

27 novembre 2018 0 commenti