Gusto & Cucina

 

Valsavio. ‘Truffle Week’, l’apoteosi del tartufo. Una grande iniziativa tra la fine dell’ estate e l’autunno.

Valsavio. ‘Truffle Week’, l’apoteosi del tartufo. Una  grande iniziativa tra la fine dell’ estate e l’autunno. Una grande iniziativa di raccordo tra la fine dell’estate e l’autunno di sagre ed eventi peculiari della Valsavio. Si tratta di Truffle Week che si terrà dal 14 al 23 ottobre prossimi, la settimana dedicata al tartufo e alla gastronomia e più in generale alla cultura correlata al prezioso tesoro da scoprire sin nelle più intime essenze, promossa dal consorzio 'Natura e Natura' presieduto da Giuseppe Crociani e da Confcommercio cesenate presieduta da Augusto Patrignani. 'L’iniziativa - spiega il presidente di Natura e Natura Crociani- è nata dal basso grazie al protagonismo dei nostri ristoratori e imprenditori territoriali, in particolare della chef di statura internazionale Paolo Teverini, sempre all’avanguardia nella sua propositivi a favore del territorio e della sua crescita valorizzando il settore imprenditoriale. Il perno in cabina di regia di questa rassegna sarà il consorzio Natura e Natura che da 25 anni opera nel territorio montano con lo scopo di promuovere e commercializzare il territorio e i prodotti tipici della Valsavio. Grazie a questa spinta entusiasta sono stati coinvolti nella promozione dell’evento partner di assoluto rilievo e prestigio a cominciare da Confcommercio cesenate sempre n prima linea nel proporre iniziative per implementare l’offerta turistica, il Club italiano del Lagotto e l’Accademia del tartufo'. Non si tratterà quindi di una generica fiera, ma di una abbondante settimana di confronti, mostre, skowcooking, masterclass, arte e, soprattutto, gusto. Inoltre la nostra iniziativa avrà anche una importante appendice dedicata alla solidarietà e alla beneficenza.

    VALSAVIO. Una grande iniziativa di raccordo tra la fine dell’estate e l’autunno delle sagre, eventi peculiari della Valsavio, che ambisce a divenire appuntamento fisso annuale radicandosi e acquisendo una dimensione addirittura internazionale. Si tratta di Truffle Week che si terrà dal 14 al 23 ottobre prossimi, la settimana [...]

23 settembre 2022 0 commenti

Faenza. Degustazione guidata dedicata al ‘Centesimino’ ( week end del 17-18 e 24-25 settembre).

Faenza. Degustazione guidata dedicata al  ‘Centesimino’ ( week end del 17-18 e 24-25 settembre). Si arricchisce di un momento speciale il ricco programma del Trat-Tour–Oriolo in vigna, evento enoturistico che nei week end del 17-18 e 24-25 settembre vedrà migliaia di persone visitare le cantine di Oriolo dei Fichi e la torre medievale che domina dall’alto le colline faentine. Sabato 24 settembre, alle ore 10, proprio all’interno della Torre di Oriolo si terrà infatti il laboratorio di degustazione guidata 'Il Centesimino a Oriolo e nel resto del mondo' a cura del sommelier Gilles Coffi Degboe. Calice alla mano i partecipanti potranno assaggiare diverse espressioni di Centesimino prodotte nel territorio di Oriolo dei Fichi e confrontarle con altre provenienti al di fuori di questa zona riconosciuta ufficialmente all’interno della DOC Romagna lo scorso giugno.

    FAENZA. Si arricchisce di un momento speciale il ricco programma del Trat-Tour–Oriolo in vigna, evento enoturistico che nei week end del 17-18 e 24-25 settembre vedrà migliaia di persone visitare le cantine di Oriolo dei Fichi e la torre medievale che domina dall’alto le colline faentine. Sabato 24 settembre, [...]

16 settembre 2022 0 commenti

Bologna. Sana 2022: EmiliaRomagna, tra le regioni più bio d’Italia. Al Salone con 40 eccellenze locali.

Bologna. Sana 2022: EmiliaRomagna, tra le regioni più bio d’Italia. Al Salone con 40 eccellenze locali. La regione Emilia Romagna è l’unica regione del Nord Italia dove la produzione bio è elevata e supera l’8% della superficie agricola utilizzata: un risultato ottenuto sia per gli investimenti della Regione e sia grazie ai tanti agricoltori che soprattutto negli ultimi anni hanno accettato di cogliere la sfida del bio. L’Emilia Romagna sarà a SANA con un nutrito calendario di incontri e iniziative, e accompagnerà in fiera 5 realtà del territorio, a cui si aggiungono 35 aziende espositrici, food e non food, della collettiva della Camera di commercio di Bologna. La sostenibilità ambientale sarà al centro di SANA, che promuoverà anche alcuni approfondimenti specifici, a cominciare da Rivoluzione Bio, gli Stati generali del biologico, con gli ultimi dati dell’osservatorio SANA sui consumi e l’export del bio in Italia. Un focus particolare di SANA sarà dedicato alla colazione e all’aperitivo biologici, momenti di consumo e relax protagonisti dell’area Breakfast e dell’area Mixology. Confermata e in veste nuova, la via delle Erbe, l’iniziativa da quest’anno co-organizzata da Tecniche nuove e la rivista l’Erborista, si focalizzerà sulle erbe blu, le piante che aiutano l’umore e il cui utilizzo attenua gli effetti del blue mood, lo stato d’animo caratterizzato da umore basso e tristezza. All’interno di SANA tornerà SANATECH, il salone professionale dedicato alla filiera della produzione agroalimentare, zootecnica e del benessere, biologica ed ecosostenibile, promosso da Bologna Fiere, con il sostegno di FederBio Servizi e la segreteria tecnico-scientifica di Avenue Media.

  Bologna, 6 settembre 2022 – È tutto pronto per la 34ª edizione di SANA che aspetta il suo vasto pubblico di operatori e appassionati dall’8 all’11 settembre nel quartiere fieristico di Bologna e si conferma palcoscenico sempre più internazionale ed autorevole dove si disegna il futuro di tutto il [...]

7 settembre 2022 0 commenti

Riccione. La nuova frontiera della ristorazione? Oggi è nella la stoviglia ecologica in crusca di frumento.

Riccione. La nuova frontiera della ristorazione? Oggi  è nella la stoviglia ecologica in crusca di frumento. I quattro appuntamenti d’inizio, metà e fine settembre che attendono la Bonfitaly di Riccione, esclusivista italiana dei prodotti monouso Biotrem, attiva nel campo delle stoviglie bio in crusca di frumento. ' Abbiamo il nostro quartier generale e il comparto commerciale e promozione-marketing a Riccione: dalla Romagna, da sempre terra di novità e imprenditoria lungimirante, vogliamo lanciare - dice Elzbieta Danielska, marketing manager - un messaggio e un invito a chi - chef, cuochi, ristoratori della spiaggia, gestori di mense, amministrazioni locali o semplici cittadini (per le cene in famiglie e pic-nic all’aperto) - perché introducano, il più possibile, stoviglie e posateria monouso in grado di abbattere sensibilmente la quantità di rifiuti dannosi a noi e all’ambiente circostante (vedi la plastica usa e getta). Occorre cambiare mentalità, porsi nell’ottica d’essere più rispettosi e sensibili dei luoghi in cui siamo e di come li viviamo. Se tutti insieme iniziano a fare un piccolo passo in avanti verso la riduzione dei rifiuti 'cattivi', consegneremo ai futuri abitanti del pianeta un mondo meno inquinato e meno sporco. Biotrem, che noi rappresentiamo in Italia, è un’azienda polacca certificata, conforme agli standard di qualità e sicurezza alimentare internazionali, che ha ideato e sviluppato un innovativo processo produttivo destinato a piatti - e più in generale stoviglie - e packaging da materie prime bio La tecnologia brevettata consente, infatti, di ottenere, senza l’aggiunta di additivi artificiali, recipienti monouso dalla lavorazione della crusca di frumento, del mais e dei suoi derivati. I prossimi appuntamenti ci vedranno protagonisti dell’area espositiva al campionato italiano Giovanili in doppio FIV (vela) in programma a Viareggio dal 7 al 10 settembre. Poi ci sposteremo a Bologna'.

    RICCIONE. Viareggio, Bologna, San Marino e Lucca. Questi i quattro appuntamenti d’inizio, metà e fine settembre che attendono la Bonfitaly di Riccione, esclusivista italiana dei prodotti monouso Biotrem, attiva nel campo delle stoviglie bio in crusca di frumento. COMMENTO. “Dopo due anni di pandemia da Covid-19 – spiega [...]

29 agosto 2022 0 commenti

Forlì. In piazza Saffi arriva il ‘Planet Fun! Street Food’, con tanta musica e spettacolare Motocross free style.

Forlì. In piazza Saffi arriva il ‘Planet Fun! Street Food’, con tanta musica e spettacolare Motocross free style. Il programma: giovedì 25 agosto, dalle ore 18, avvio all’evento con apertura dello street food ed esposizione auto tuning; dalle 21.30 sul palco sale la Tribut Band bolognese di Cesare Cremonini; venerdì 26 agosto dalle 18 apertura dello street food con esposizione auto e prove libere dello show per il Motocross freestyle in attesa dell’arrivo della bellissima dJ Elenoir ed i mitici dJ Datura con la loro fantastica musica anni 90. Sabato 25 agosto, apertura street food ore 10; ore 11:45 primo show con motocross freestyle, dove i piloti effettueranno salti ed acrobazie su moto da cross, moto da trial e quad. Musica d’intrattenimento durante tutto il giorno, poi alle 17.30 circa il secondo show motocross freestyle con street food sempre aperto; alle 20 terzo show motocross freestyle con la serata accompagnata dell’esibizione dei 'Siamo solo noi ' tribut band bolognese di Vasco Rossi. Domenica 21 agosto, infine, apertura street food, ore 10 e alle11:45 primo show con il motocross freestyle.

FORLI’. Il 25 26 27 e 28 agosto Attraction Food Events con il patrocinio del comune di Forlì presenta Planet Fun Street Food Motor, un format che unisce lo street food con la passione del motocross freestyle e della musica. IL PROGRAMMA. Ecco il programma nel dettaglio:  giovedì 25 agosto [...]

17 agosto 2022 0 commenti

Cesenatico. La patata di Bologna Dop tra i grandi chef. Ma la raccolta 2022 è tra le più critiche,

Cesenatico. La patata di Bologna Dop tra i grandi chef. Ma la raccolta 2022 è tra le più critiche, Patata di Bologna DOP sempre più protagonista tra le grandi firme della cucina. La scorsa settimana è stata interpretata dallo stellato Gianluca Gorini nella serata a Cesenatico del tour di Tramonto DiVino, prima ancora era stato lo chef Raffaele Liuzzi a preparare un piatto di alta cucina a Piadina Night, la notte della piadina Romagnola andata in scena a Cattolica. Più nel dettaglio, Gorini ha realizzato Gnocchi di Patata di Bologna DOP con salsa di Cozza romagnola in porchetta e pancetta piacentina, mentre Liuzzi ha proposto una Millefoglie di Piadina Romagnola IGP con Vitellone bianco dell’Appennino centrale IGP e Patata di Bologna DOP. Ricette diverse, dunque, unico il denominatore: la Patata di Bologna. Malgrado l’attenzione sempre maggiore dal mondo della cucina, la Patata di Bologna DOP si trova davanti una campagna 2022 tra le più difficili degli ultimi anni per il sommarsi di diverse criticità: alte temperature, siccità, agenti patogeni, incremento dei costi.

    Cesenatico (2 agosto 2022) – La Patata di Bologna DOP sempre più protagonista tra le grandi firme della cucina. La scorsa settimana è stata interpretata dallo stellato Gianluca Gorini nella serata a Cesenatico del tour di Tramonto DiVino, prima ancora era stato lo chef Raffaele Liuzzi a preparare [...]

2 agosto 2022 0 commenti

Dozza. Ancora due ‘Sere d’estate fresche di vino’ alla Rocca ( 3/10). E il 17 arriva Cinemadivino.

Dozza. Ancora due ‘Sere d’estate fresche di vino’ alla Rocca ( 3/10). E il 17 arriva Cinemadivino. La formula delle serate prevede una degustazione itinerante all’interno del Museo della Rocca con i vini emiliano-romagnoli e una visita guidata nelle stanze e negli ambienti del museo, accompagnati da una guida. Le degustazioni saranno condotte da Maurizio Manzoni, responsabile della mostra permanente di Enoteca regionale. Il 3 agosto i calici si riempiranno con i freschi sapori dei Lambrusco e dell’autoctono Famoso, mentre il 10 agosto all'assaggio le particolari interpretazioni dei fragranti vini Rebola e Fortana, espressione dei territori riminese e ferrarese. Il costo per la partecipazione alla serata è di euro 22 (comprensivo di tasca e calice per la degustazione). Le serate si svolgeranno anche in caso di maltempo. Prenotazione obbligatoria.

  DOZZA. Ancora due appuntamenti – 3 e 10 agosto ore 20.30 – alla Rocca sforzesca di Dozza, con le ‘Sere d’estate fresche di vino…a corte’, organizzate da Enoteca regionale Emilia Romagna, in collaborazione con la fondazione Città d’arte di Dozza. La formula delle serate prevede una degustazione itinerante all’interno [...]

1 agosto 2022 0 commenti

Franciacorta. Nostre tradizioni e rispetto dei nostri territori. I grilli fritti o i piatti con farina di grilli.

Franciacorta. Nostre tradizioni e rispetto dei nostri territori. I grilli fritti o i piatti con farina di grilli. 'All'interno di un' Unione europea sempre più ostile alla tutela ed all'incentivo della produzione di eccellenze locali, ritengo sia fondamentale salvaguardare l'economia del territorio per preservare le nostre tradizioni ed i processi economici ad esse collegate. L'importante dinamicità degli sviluppi economici riferiti alla produzione locale ed il notevole aumento della domanda a livello internazionale di prodotti Made in Italy, ci consentono di comprendere quanto i nostri prodotti vengano apprezzati in tutto il mondo' afferma Lancini, che prosegue 'E' 'però fondamentale tutelare le nostre aziende italiane da una Europa sempre più convinta ad introdurre alimenti sintetici in sostituzione di alimenti genuini e locali come per esempio la carne sintetica oppure l'introduzione, in seguito all'approvazione dell'EFSA (Autorità europea per la sicurezza slimentare), dell'utilizzo della farina di grillo come nuovo alimento nei paesi della EU o l'etichettatura con il nutriscore, tanto a cuore alle multinazionali del settore alimentare, che vorrebbe inquadrare come dannose le nostre eccellenze italiane quali l'olio d'oliva, il grana padano, il prosciutto crudo oppure, come inserito nella relazione del Parlamento europeo sulla lotta contro il cancro, vorrebbe etichettare le bevande contenenti alcool come le cause di neoplasie, ovviamente senza specificarne la qualità di alcool oltre alla quantità che genererebbero tali gravi disturbi; pertanto vorrebbero considerare altamente nocivo anche il nostro Franciacorta ? Io così non ci sto: lasciamo che il saggio grillo continui a far sognare i bambini che per crescere, oltre alle belle favole, hanno però bisogno anche di alimenti sani e genuini'.

FRANCIACORTA. Da una parte le nostre tradizioni, il rispetto dei nostri territori, delle nostre terre; dall’altra gli scopiazzamenti od  tentativi di farci mangiare cose astruse, assurde e, magari, anche negative. Da una parte, ad esempio, un calice di un grande Franciacorta con pane ed una fetta di salame, dall’ altra [...]

13 luglio 2022 0 commenti

Rimini. Riapre la ‘ chesa de vein’. Torna lo storico locale un tempo famoso ‘ ristorante dei Riminesi’.

Rimini. Riapre la ‘ chesa de vein’. Torna  lo storico locale un tempo famoso ‘ ristorante dei Riminesi’. Un’altra struttura importante per tutto ciò che ha rappresentato nel tempo per la città, un pezzo di storia amata e condivisa da tanti, sta per essere restituita ai riminesi. Dopo un lungo abbandono a cui hanno fatto seguito accurati lavori di ristrutturazione, la famosa Chesa de vein torna ad aprire i suoi cancelli sulla centrale via Dante. E lo fa in pompa magna, con un restauro che le dona un aspetto decisamente migliore di quanto si potesse ricordare. E non poteva essere altrimenti perché del suo recupero si è occupato il noto imprenditore Rino Mini che a Rimini ha già dimostrato il consueto buon gusto estetico e una innegabile capacità di innovare l’offerta enogastronomica locale con lo scintillante Ferramenta Cafè, aperto l’anno scorso su piazza Cavour e dedicato, con arredi esclusivi e foto iconiche, a Federico Fellini e al mondo del cinema. 'L’apertura del locale è da venerdì 1 luglio'.

  Rimini (30 giugno 2022) – Un’altra struttura importante per tutto ciò che ha rappresentato nel tempo per la città, un pezzo di storia amata e condivisa da tanti, sta per essere restituita ai riminesi. Dopo un lungo abbandono a cui hanno fatto seguito accurati lavori di ristrutturazione, la famosa [...]

1 luglio 2022 0 commenti

Riviera di Romagna. Edgar Sopper, un gin alla conquista dell’estate. Con il suo stile ‘brit’ e ‘irriverente’.

Riviera di Romagna. Edgar Sopper, un gin alla conquista dell’estate. Con il suo stile ‘brit’ e ‘irriverente’. Un fenomeno che Gruppo Montenegro ha deciso di cavalcare investendo sul suo Edgar Sopper Gin, il London dry più brit di tutti che, a un anno dal lancio, è pronto a conquistare il mercato italiano con un tour estivo che da giugno ad agosto animerà i locali più cool dello Stivale, con 20 tappe in 4 Regioni .Edgar Sopper è un London Dry gin entrato nel 2021 nel portafoglio di Gruppo Montenegro e prodotto in Inghilterra dalla più antica distilleria del paese, attiva sin dal XVIII secolo e oggi pluripremiata realtà giunta alla settima generazione di maestri distillatori. Viene imbottigliato in Italia, sotto severissimi controlli di qualità da parte di Gruppo Montenegro. Tratti caratteristici di Edgar Sopper: il metodo London Dry, che prevede la distillazione di ginepro (che sostanzialmente ne caratterizza il profilo sensoriale finale) e di altre erbe aromatiche che, nel caso di Edgar Sopper, sono coriandolo, radice di angelica, scorza di limone e pepe di cubebe, tutte accuratamente selezionate in un unico momento produttivo, senza l’aggiunta di altri aromi estranei se non quelli che derivino unicamente dalle erbe aromatiche distillate. Tale processo dà vita ad un gin dal colore cristallino e dal gusto secco, morbido e fragrante, dove il ginepro emerge chiaramente ma è ben bilanciato dalle note speziate e citriche/fragranti del coriandolo, del pepe di cubebe e del limone. Con una ‘veste’ originale e molto elegante, ispirata alle imponenti vetrate di Kew Gardens (l’orto botanico simbolo di Londra e uno dei più importanti e famosi al mondo), deve il suo nome all’omonimo corvo imperiale, conosciuto per la sua sagacia. La leggenda narra, infatti, che Edgar Sopper si finse morto per attirare l’attenzione del guardiano della Torre di Londra (dove la presenza di corvi è tradizionalmente ritenuta simbolo di protezione della Corona e della Torre stessa) per poi beccargli il dito e volare via con un ghigno beffardo.

  RIVIERA DI   ROMAGNA. Da alcuni anni vive a livello internazionale un successo inarrestabile e si conferma anche per quest’anno la categoria di tendenza del mondo spirit, capace di conquistare non più solo bartender, influencer e gin tonic addicted, ma anche semplici appassionati o curiosi. Stiamo parlando del gin, anzi [...]

10 giugno 2022 0 commenti