Gusto & Cucina

 

Mondaino. La disfida ‘Palio de lo daino’. La palma per la 13a volta a Elia ed Enrico, contrada Montebello.

Mondaino. La disfida ‘Palio de lo daino’. La palma per la 13a volta a Elia ed Enrico, contrada Montebello. Trentaduesima edizione del Palio del daino. La sfida si è aperta con la disfida dei baliestrieri che ha visto vincitore del tiro con la balestra Fabrizio Ciotti detto Bartolo per la contrada Borgo. Il vincitore della sfida ha avuto il diritto di scelta sull’oca per la successiva corsa. La corsa de le oche è un concentrato di fortuna e destrezza che impegna un giocatore per contrada. Gli animali non sono addestrati e non conoscono il loro conduttore. Al momento del via le oche devono essere spinte lungo il percorso di via Roma per arrivare per prime al traguardo di piazza Maggiore, i conduttori però possono usare solo la loro voce e il battito delle mani e in nessun modo toccare l’animale. Qui il vincitore è stato Elia Tamburini della contrada Montebello. La vittoria nella corsa delle oche dà alla contrada vincitrice il privilegio di scegliere per prima le postazioni di gioco per il vero e proprio Giuocho de lo Palio, che consiste in una sorta di gioco dei 4 cantoni: le squadre sono composte da 2 giocatori per contrada, 8 in tutto, che si dispongono sulle postazioni disegnate su piazza Maggiore, una al centro del cerchio e sette sulla circonferenza. Il Palio è finito ma gli spettacoli sono continuati per tutta la serata nelle vie e per le piazze con giullari, musici, giocolieri e falconieri riscontrando un ottimo consenso da parte del pubblico. Il mercato, gli antichi mestieri e gli accampamenti militari, sapientemente ed accuratamente disposti nei vicoli del paese, hanno stupito i numerosi visitatori. E per sigillare in meraviglia gli oltre 5000 spettatori sono rimasti tutti con il naso all’insù per gustarsi il favoloso cielo mondainese incendiato dagli spumeggianti fuochi artifiziosi che hanno chiuso in modo spettacolare questi intensi quattro giorni di festa, nonostante le restrizioni dovute alla sicurezza.

MONDAINO. Si è chiusa  la trentaduesima edizione del Palio de lo daino. Il bel tempo ha sorriso all’ottima riuscita della festa e nonostante il giorno inaugurale di Ferragosto, che storicamente ci è avverso data la numerosa presenza di eventi con altrettanto richiamo lungo la riviera romagnola, questa edizione chiude i [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Faenza. Sagra del Buongustaio. Il ‘clou’ della festa con lo spettacolo comico di Giacobazzi & Friends.

Faenza. Sagra del Buongustaio. Il ‘clou’ della festa con  lo spettacolo comico di Giacobazzi & Friends. Anche quest’anno, infatti, proseguirà l’iniziativa denominata 'Crisi fatti più in là… al Buongustaio spendi la metà', proposta con successo negli ultimi anni in collaborazione con diversi partner. Nello stand gastronomico ogni sera dalle 19 si potranno gustare ottimi primi della tradizione romagnola fatti a mano, grigliate di carne e freschi piatti estivi, ma anche meringhe, bavaresi e sorbetti, senza dimenticare il mitico 'piatto del buongustaio' con l’esclusivo 'pane ripieno' farcito con la carne di castrato. Dopo aver assaggiato i piatti del ristorante, gli amanti del ballo e della musica potranno recarsi all’area spettacoli per trascorrere una piacevole serata in compagnia di amici. Tutte le sere verrà proposto anche il piano bar, saranno presenti numerosi espositori e giostre per bambini (inoltre il 23 è in programma l’animazione per i più piccoli con 'Tatafata'). Immancabili i fuochi d’artificio e il 'pranzo del Buongustaio' nella domenica di festa. Sabato 17 agosto si terrà la grande apertura con l'orchestra del maestro Franco Bagutti Band. Domenica 18 musica e divertimento con Andrea Poltronieri e, a seguire, si balla fino a notte fonda con i Qluedo. Lunedì 19 agosto sarà il momento delle risate con lo spettacolo Giacobazzi & Friends, il 'clou' del Buongustaio di quest’anno. Al fianco di Giuseppe Giacobazzi ( alias Andrea Sasdelli) ci saranno Duilio Pizzocchi, Lorenzo Baglioni ed i Masa.

FAENZA. Ci siamo. Torna puntuale un appuntamento fisso dell’estate romagnola: la 21ª edizione della Sagra del Buongustaio, in programma da sabato 17 a venerdì 23 agosto 2019, come sempre nel campo sportivo parrocchiale di Reda. A cinque minuti da Faenza, sette giorni di festa all’insegna della buona cucina romagnola e [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Venerdì 9 e sabato 10 agosto XXI edizione di ‘Calici’. Gli eventi e il buon vino!

Santarcangelo d/R. Venerdì 9 e sabato 10 agosto  XXI edizione di ‘Calici’. Gli eventi e il buon vino! Da questa edizione la manifestazione cambia nome e inaugura una nuova veste grafica, ma propone un format consolidato che vanta nuove iniziative per aumentare l’offerta e il divertimento. I numeri dell’evento sono quelli delle grandi occasioni: 49 case vinicole, 18 eventi musicali, 8 osterie e punti ristoro, 35 attività enogastronomiche e bar che contribuiscono alle serate, un’anteprima inedita. L’obiettivo resta quello di proporre due giorni di degustazioni con le migliori selezioni dei vini di Romagna e del Piemonte, regione ospite di questa edizione. Il viaggio alla scoperta del buon vino comincia con l’acquisto del kit per la degustazione (calice, sacca e 5 tagliandini) al costo di 13 euro, oppure 5 tagliandini al costo di 10 euro, presso le postazioni d’acquisto in piazza Ganganelli, via Garibaldi, via Battisti, piazza Monache, via Marini. ‘Bere bene e mangiare bene’ è un’altra mission di Calici Santarcangelo, con una golosa offerta di piada, pesce, polpette, hamburger, tigelle, BBQ e specialità romagnole, per soddisfare tutti i palati. Tantissimi gli appuntamenti collaterali da non perdere.

SANTARCANGELO d/R. La splendida cornice di Santarcangelo torna ad ospitare uno degli eventi più attesi dell’estate, Calici Santarcangelo, dedicato alla presentazione e alla valorizzazione della produzione vinicola della Romagna. Da questa edizione la manifestazione cambia nome e inaugura una nuova veste grafica, ma propone un format consolidato che vanta nuove [...]

7 agosto 2019 0 commenti

Milano.Tendenze e mode. Le ricette da spiaggia fra bon ton e gusto. Salumi e pane, il binomio vincente.

Milano.Tendenze e mode. Le ricette da spiaggia fra bon ton e gusto. Salumi e pane, il binomio vincente. Una soluzione 'smart' in grado di fornire energia, nutrienti e sali minerali e quindi di reintegrare in seguito all’attività fisica e all’intensa sudorazione, viste le alte temperature e le numerose attività balneari. Diciamo addio ai pasti troppo impegnativi e optiamo per un pranzo fresco, asciutto e facile da consumare, come dei pratici panini. Basterà prepararli con anticipo e conservarli in una borsa termica riposta all’ombra così da evitare posate e piatti ed essere certi che il proprio pasto non si cospargerà di sabbia. Scongiureremo così anche lo sgradevole senso di pesantezza, la lenta digestione che impedisce il bagno in tempo brevi e gli sguardi dei vicini, spesso indispettiti da asciugamani imbanditi di vivande con odori forti e persistenti nell’aria. Un pratico panino con i salumi sarà un modo discreto e pratico di vivere gli spuntini in spiaggia, che soddisferà tutte le esigenze nutrizionali, non trascurando però gusto, galateo e fantasia culinaria. È importante infatti esercitare estro e creatività anche nella preparazione dei panini, veri e propri scrigni di eccellenze e prelibatezze stagionali, in cui gli affettati convivono con frutta e verdura, creando il giusto mix di proteine e vitamine, alleato numero uno per rimanere in forma e in forze. Fra un tuffo e una partita a beach volley, nulla di meglio per i più piccoli di una merenda rapida: che sia un tramezzino con prosciutto cotto e funghi, pane al sesamo con il Salame cacciatore italiano, cetriolo e pachino oppure l’intramontabile binomio rosetta e Mortadella Bologna IGP potrete essere certi di aver optato per la formula ideale e più equilibrata.

MILANO 2 agosto 2019 – È tempo di vacanze e, se l’intenzione è quella di trascorrere l’intera giornata al mare fra teli, ombrelloni e creme solari, non possono mancare panini, piadine e tramezzini farciti di salumi italiani di qualità. Una soluzione ‘smart’ in grado di fornire energia, nutrienti e sali [...]

2 agosto 2019 0 commenti

Rimini.Gli eventi di agosto al Quartopiano Suite Restaurant. Si parte con : ‘Ne vedrete di cotti e di crudi’.

Rimini.Gli eventi di agosto  al Quartopiano Suite Restaurant. Si parte con : ‘Ne vedrete di cotti e di crudi’. Si parte giovedì 1 agosto alle ore 20:30 con una cena a tema dal significativo titolo: 'Ne vedrete di cotti e di crudi'. Di scena un summer party and dinner con postazioni live e show cooking, drink corner e la selezione musicale di un DJ set. Questo format sarà replicato anche lunedì 26 agosto. Le stelle cadenti della Notte di San Lorenzo (10 agosto) si festeggiano con 10 stelle del firmamento enologico proposte dal maitre/sommelier Fabrizio Timpanaro in un percorso enoico che parte dal terroir e dai vigneron della Romagna, passa attraverso le nobili espressioni italiane e approda ai blasoni più affermati d’Oltralpe, abbinati ai piatti gourmet del Quartopiano. Il Ferragosto invece si sdoppia.

 Rimini (29 luglio 2019) – C’è la serata dedicata ai cotti e ai crudi e quella consacrata alle grandi etichette del vino. C’è la magia del Ferragosto da festeggiare nell’elegante terrazza del Quartopiano Suite Restaurant e lo speciale summer party and dinner con le proposte dello chef Silver Succi: il [...]

31 luglio 2019 0 commenti

Cervia. Al ristorante ‘Al pirata’ è finito in padella un tonno da circa due quintali.

Cervia. Al ristorante ‘Al pirata’ è finito in padella un tonno da circa due quintali. Non capita tutti i giorni di mettere in padella un tonno da quasi due quintali. La singolare esperienza è capitata a Gabriele Gemma, chef del ristorante 'Al pirata' di Cervia dove nei giorni scorsi è stato recapitato un tonno da oltre 180 chili. Un meraviglioso esemplare da record servito giovedì scorso in occasione della serata consacrata alle crudità. Sono bastate poche ore e del tonno gigantesco è rimasta solo… la lisca.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Non capita tutti i giorni di mettere in padella un tonno da quasi due quintali. La singolare esperienza è capitata a Gabriele Gemma, chef del ristorante Al pirata di Cervia dove nei giorni scorsi è stato recapitato un tonno da oltre 180 chili. Un meraviglioso esemplare da [...]

29 luglio 2019 0 commenti

Napoli. Denis Lovatel scala la classifica di 50Top Pizza e vince il premio S.Pellegrino&Acqua Panna.

Napoli. Denis Lovatel scala la classifica di 50Top Pizza e vince il premio S.Pellegrino&Acqua Panna. Quest’anno, tra i premi speciali che sono stati assegnati dai curatori di 50 Top Pizza, il premio Innovazione e Sostenibilità ambientale è stato assegnato a Denis Lovatel. Maestro pizzaiolo e grande ricercatore attento alla biodiversità e all’utilizzo di materie prime del territorio, Denis ha ricevuto i 3 spicchi dalla guida Gambero Rosso 2019. Per portare avanti la sua filosofia e tradurla in azioni concrete, Denis ha costituito una rete di piccoli produttori artigianali locali, che oggi forniscono con continuità la sua Pizzeria e altre realtà ‘amiche’ sul territorio. Grazie ad azioni come questa, ad esempio, è stato possibile riprendere l’allevamento di una particolare razza autoctona di pecora, che era stata abbandonata dagli allevatori a causa dei costi elevati e della scarsa domanda. Denis il 21 e 22 ottobre sarà a Food On The Edge 2019, un simposio di due giorni che si terrà a Galway, in Irlanda, che coinvolge chef nazionali e internazionali.

NAPOLI – 23.07.2019. Una serata ricca di emozioni quella che si è tenuta al teatro Mercadante: è stata svelata finalmente l’intera classifica di 50 Top Pizza, celebre guida online di settore curata da Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro. A essere giudicata non è solo la qualità delle pizze [...]

25 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Mercato coperto: dopo l’estate riapre. Sostenibile e con il restauro di Coop Alleanza 3.0.

Ravenna. Mercato coperto: dopo l’estate riapre. Sostenibile e con il restauro di Coop Alleanza 3.0. Il Mercato, gestito da Molino Spadoni, sarà un luogo magico e complesso, dove vivere emozioni, che mira a sorprendere ogni volta che si entra in questo spazio ritrovato. Al piano terra si troverà una molteplicità di ambienti per garantire un’offerta gastronomica fatta di gusto, qualità, tradizione e scoperta insieme; nell’area di ingresso, che potrà ospitare anche servizi per i turisti, ci saranno i banchi dove acquistare o degustare sul posto le migliori eccellenze del territorio e un piccolo supermercato Coop con prodotti freschi e conservati. A tutte le ore si potrà assaggiare una infinita varietà di prodotti, fare la spesa quotidiana, o portare a casa una cena speciale anche per ricevere molti ospiti, coadiuvati dal servizio home delivery. Tra gli spazi previsti ci sono bar, pralineria e gelateria, laboratori artigianali per realizzare a vista i prodotti, e si servirà la birra cruda del birrificio Spadoni non pastorizzata e non filtrata. Il banco salumi valorizzerà soprattutto i prodotti di mora romagnola, una razza suina antica, autoctona e unica che ha rischiato l’estinzione ma oggi, grazie ad un progetto di recupero e salvaguardia, vive allo stato semibrado nell’allevamento di proprietà della famiglia Spadoni, a Brisighella, in oltre 90 ettari fra colline, pascoli e boschi. La piadina verrà cotta al momento in versione gourmet, con farine macinate a pietra e biologiche. Al piano superiore, affacciata sul piano terra, un’area cocktail-bar e piccola ristorazione, con tavoli e sedute, affiancherà il palco destinato a spettacoli, concerti, presentazioni ed eventi.

RAVENNA/BOLOGNA. Riaprirà dopo l’estate, per tornare ad essere un luogo del cuore dei ravennati e un nuovo polo della cultura del cibo, di incontro e convivialità, nel pieno centro storico di Ravenna. Il Mercato coperto -  inaugurato nel 1922 nell’area che fin dal Medioevo ha ospitato gli scambi e le [...]

4 luglio 2019 0 commenti

Massa Lombarda. Arriva la ‘Sagra del cappelletto’. Nove q.li di pasta fresca per un weekend solidale.

Massa Lombarda. Arriva la ‘Sagra del cappelletto’. Nove q.li di pasta fresca per un weekend solidale. Per fare la differenza nella causa della lotta contro il cancro, la Sagra ha scelto la via della buona cucina: solo per l'edizione passata sono stati 19.000 gli euro donati alla causa dell’Istituto Oncologico Romagnolo. Anche per quest’anno è atteso il tutto esaurito di presenze, con persone provenienti non solo dai dintorni di Lugo ma da tutta la Romagna, attirate in quel di Massa Lombarda dal richiamo di colui che è l’assoluto protagonista: 'Sua maestà il Cappelletto'. Nel menù ci sarà spazio per altre specialità romagnole, come i dolci della tradizione massese: in più sarà presente anche il tortellino, con ripieno di carne e parmigiano. Si annuncia quindi una sfida all’interno della festa tra Romagna, rappresentata dal cappelletto col suo 'compenso' di solo formaggio, e Emilia, com’è giusto che sia nella 'terra di frontiera' di Massa Lombarda: a vincere sarà senz’altro il palato dei partecipanti, che potranno così usufruire di un’offerta per tutti i gusti.Ogni serata presenterà inoltre uno show di punta. Si comincia sabato 6 con lo spettacolo del tango sotto le stelle ed intrattenimento al piano bar affidato a Gianfranco. Si prosegue domenica 7 all'insegna dell'amore verso gli animali con la esibizione cinofila de 'Le aquile', mentre già dal pomeriggio gli appassionati di motori potranno godersi il raduno delle 500 e delle auto storiche. Lunedì 8 sarà il turno dello sport.

MASSA LOMBARDA. Più di 9 quintali di pasta fresca, ovviamente in gran parte cappelletti, preparata a mano; 120 volontari che a titolo gratuito si metteranno a disposizione ogni sera; 4.000 coperti serviti per l’edizione 2018. Sono questi i numeri che meglio descrivono la mitica ‘Sagra del cappelletto‘, in programma da [...]

3 luglio 2019 0 commenti

Forlimpopoli. Festa Artusiana XXIII Edizione. Il programma. Con il cibo nel suo rapporto con l’arte.

Forlimpopoli. Festa Artusiana XXIII Edizione. Il programma. Con il cibo nel suo rapporto con l’arte. L’occasione è la presentazione del volume 'La pittura di mercato, il ‘parlar coperto’ nel ciclo fugger di Vincenzo Campi' edito da Mimesis e scritto dalla Corrain. Il libro concentra l’attenzione su un ciclo pittorico composto da cinque tele realizzate da Vincenzo Campi, conservate in Germania sin dal 1580-1581. Il soggetto principale della serie è il cibo nelle diverse declinazioni, dalla frutta alla verdura ai pesci, ai polli, ai tacchini, ai volatili di vario tipo. Veri e propri trionfi di naturalia che'l’ingegnosissimo Vincenzo' allestisce in mercati con tanto di 'singolari' venditori. L’indagine condotta su ciascuno dei singoli dipinti riporta in superficie diversi significati 'nascosti' che, una volta messi in luce, sono capaci di ricostruire una dimensione culturale dell’epoca che il tempo ha sedimentato e via via disperso fino all’oblio e che le opere dell’artista cremonese gelosamente custodiscono. Prima ancora dell’App-eritivo, la quarta giornata della festa si apre alla Scuola di Casa Artusi con il Laboratorio di pasticceria promosso da Casa Artusi e dalla Scuola centrale formazione nell’ambito del progetto INTERREG V-A ITALIA – CROAZIA 'KeyQ+' finanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale. Di scena dalle 9,30 alle 13,00 nella Scuola di cucina di Casa Artusi un gruppo di giovani alla scoperta dei segreti del mondo dolciario.

Forlimpopoli (24 giugno 2019) – Cosa ci fanno un semiologo e una critica d’arte a Casa Artusi? Parlano di cibo nell’arte. Questo il tema dell’App-eritivo di martedì 25 giugno alle ore 19 a Casa Artusi che mette a confronto la professoressa di Museologia e critica artistica del restauro del Dipartimento [...]

24 giugno 2019 0 commenti