Gusto & Cucina

 

Forlimpopoli. Premio Marietta 2018 a Stefania Barzini. L’ambasciatrice della cucina italiana nel Mondo.

Forlimpopoli. Premio Marietta 2018 a Stefania Barzini. L’ambasciatrice della cucina italiana nel Mondo. Se la cucina italiana nel Mondo ha un’ambasciatrice il nome è quello di Stefania Barzini. Sei anni di corsi di cucina italiana conditi da svariati eventi negli States, numerosi documentari e pubblicazioni sempre sul tema del cibo, una scuola di cucina rivolta a italiani e stranieri, un blog… la lista è lunga. Ora un altro riconoscimento, prestigioso visto che arriva dalla città del padre della cucina italiana: il Premio Marietta ad Honorem. Il Premio le sarà assegnato “per la straordinaria passione e competenza con cui parla, insegna e scrive di cibo, sostenendo la cucina di territorio in Italia e nel mondo”, si legge nella motivazione del Comitato scientifico di Casa Artusi. La consegna domenica 24 giugno a Casa Artusi alla Festa artusiana, nell’ambito delle premiazioni del Premio Marietta, il concorso nazionale per cuochi dilettanti. Insieme a lei, sarà premiata la Bottega Pascucci di Gambettola.

Forlimpopoli (23 aprile 2018) – Se la cucina italiana nel Mondo ha un’ambasciatrice il nome è quello di Stefania Barzini. Sei anni di corsi di cucina italiana conditi da svariati eventi negli States, numerosi documentari e pubblicazioni sempre sul tema del cibo, una scuola di cucina rivolta a italiani e [...]

23 aprile 2018 0 commenti

Faenza. 2017 di buoni risultati per la ‘Strada della Romagna – Vini – sapori e cultura’. Il calendario 2018.

Faenza. 2017 di buoni risultati per la ‘Strada della Romagna – Vini – sapori e cultura’. Il calendario 2018. Tra le più importanti si ricordano le degustazioni guidate di vino, olio e prodotti tipici, presentazione di libri, partecipazioni ad eventi culturali ed enogastronomici a Mantova, Verona, Cervia, Bertinoro, Ravenna, Pesaro, Cesena e in molte altre città italiane fino ad arrivare a vetrine allestite oltre confine come quelle a Schwäbisch Gmünd. Non sono mancati educational tour con giornalisti, la partecipazione all'iniziativa 'Un fiume di genti' e la realizzazione e distribuzione di una newsletter mensile. Per il 2018 queste le principali attività calendarizzate: 22 aprile a Russi 'Racconti in viaggio: Il Lamone', 15-18 aprile partecipazione al 52° Vinitaly con Ais Romagna, 16 giugno 'Un fiume di genti', 1-3 settembre a Faenza partecipazione ad Argillà e Ciotole d’autore, il 29-30 settembre partecipazione a 'SenioRenoMareBike' per arrivare ad ottobre a Swäbischmund con la partecipazione al mercatino delle città gemellate e a Ravenna a Giovinbacco.

FAENZA. La ‘Strada della Romagna – Vini, sapori e cultura‘  ha chiuso il 2017 con importanti risultati ottenuti nella promozione del territorio e dei suoi associati. Un’attività che si è concretizzata attraverso la partecipazione e l’organizzazione diretta di una ricca e diversificata varietà di iniziative ed eventi. Tra le più [...]

20 aprile 2018 0 commenti

Lugo. 43 cantine e vini da tutta Italia alla IV Edizione di ‘VinLugo’. Anche con birre artigianali.

Lugo. 43 cantine e vini da tutta Italia alla IV Edizione di ‘VinLugo’. Anche con birre artigianali. Lambrusco, Franciacorta, Prosecco, Sangiovese: gli avventori, al prezzo di 10 euro, riceveranno un calice, con l’apposita taschina da passeggio, e sette degustazioni consumabili presso le cantine che hanno aderito all’iniziativa. Il tutto sarà accompagnato dalle numerose specialità gastronomiche dell’Area street food con hamburger, patate fritte, panini vegetariani, dolci e tanto altro. Le attività commerciali aperte con le vetrine illuminate faranno da cornice dell’evento. Per i più piccoli è disponibile un 'kit bambino' con calice in plastica e tre ticket degustazioni analcoliche. In tutti e tre i giorni si alterneranno anche tanti appuntamenti: musica classica e pop, dj set e conferenze animeranno l’evento fino a tarda sera. Ad accompagnare VinLugo ci sarà anche la prima edizione del concorso fotografico 'Emozioni a VinLugo', a cura di Ars Club 6.0.VinLugo è un’idea di Maria Carlotta Pocaterra, realizzata in collaborazione con i volontari della Pro loco di Lugo e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

LUGO. Da venerdì 6 a domenica 8 aprile il Pavaglione si animerà con la quarta edizione di VinLugo, la prima manifestazione lughese dedicata esclusivamente al vino. Nel centro storico di Lugo si potranno gustare diversi tipi di vini, birre artigianali e buon cibo grazie agli stand aperti il venerdì dalle [...]

5 aprile 2018 0 commenti

Bassa Romagna. Nuova strategia di comunicazione. Per una migliore promozione del territorio.

Bassa Romagna. Nuova strategia di comunicazione. Per una migliore promozione del territorio. La nuova strategia di comunicazione è stata illustrata in conferenza stampa lunedì 26 marzo nel Salone estense della Rocca di Lugo. Per l’occasione sono intervenuti il presidente dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari, il sindaco con delega al Turismo dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna Nicola Pasi e la dirigente del Servizio Promozione territoriale, Governance e Comunicazione dell’Ucbr Nadia Carboni. Nei prossimi mesi i nove Comuni dell’Unione ospiteranno infatti diversi appuntamenti, che accompagneranno per tutto l’anno residenti e turisti. Si alterneranno mostre, concerti, fiere, spettacoli, arte contemporanea, storia, cultura, natura e buon cibo. Tra gli eventi in programma, spicca la novità della prima edizione del Festival della Land Art che si terrà dal 21 giugno al 28 luglio. 'Terrena' è il titolo e la visione artistica del festival che attraverserà il territorio nel periodo estivo con installazioni e appuntamenti culturali e musicali che nascono dall’incontro tra arte e paesaggio. La Bassa Romagna si trasformerà in un suggestivo percorso artistico, diventando una grande esposizione a cielo aperto di composizioni d’arte che saranno palcoscenico per incontri musicali, performance di danza e di teatro contemporaneo. La programmazione continua in primavera con il Lugo Vintage Festival, che animerà le strade del centro sabato 14 e domenica 15 aprile. E altro ancora.

BASSA ROMAGNA. La Bassa Romagna si racconta attraverso i grandi eventi del 2018. Un nuovo modo di promuovere il territorio che fa leva sul valore delle esperienze legate all’identità e autenticità del territorio. Un cartellone unico di eventi che tiene insieme tradizione e innovazione: arene di paglia, labirinti effimeri, armonie [...]

27 marzo 2018 0 commenti

Rimini. 3° Paleomeeting. Due giornate molto ricche di formazione, condivisione e divertimento.

Rimini. 3° Paleomeeting. Due giornate molto ricche di formazione, condivisione e divertimento. Il movimento culturale e scientifico della Paleodiet, che sta coinvolgendo sempre più medici, nutrizionisti ed operatori del benessere, e che sta cambiando la vita a milioni di persone nel mondo, scaturisce da una serie di ricerche scientifiche che hanno rivalutato la dieta dell’uomo primitivo. Alla base vi è il principio che gli esseri umani si sono evoluti come cacciatori-raccoglitori nel Paleolitico per 2,5 milioni di anni, cioè per circa 100.000 generazioni, periodo in cui si è forgiato in nostro DNA. Ben poca cosa per i nostri geni sta rappresentando l’attuale epoca Neolitica, iniziata solo 10.000 anni fa con sole 250 generazioni, l’avvento dell’agricoltura, dell’industrializzazione, dell’inquinamento e cambiamenti per i quali non siamo 'geneticamente' pronti. Da qui il concetto di 'discordanza evolutiva'. Medici, nutrizionisti, blogger, testimoni di rinascita parleranno di esperienze, di educazione, di ricerche scientifiche, di soluzioni pratiche che cambiano la vita delle persone donando benessere, forma fisica, lucidità mentale e performance, a patto di abbandonare le cattive abitudini indotte dalla società. L’inquinamento, i cibi industriali, l’agricoltura, gli allevamenti intensivi, la sedentarietà, lo stress cronico sono le cause del degrado dell’essere umano e della più grande emergenza sanitaria della nostra storia, che stiamo vivendo proprio in questo momento.

RIMINI. ( Riceviamo e pubblichiamo)   Tutto pronto per il più importante appuntamento italiano di Medicina e nutrizione evoluzionistica, quest’anno con un programma talmente nutrito da coprire un giorno in più: due giornate ricchissime di formazione, condivisione e divertimento. Il PALEOMEETING 2018 si terrà sabato 14 e domenica 15 aprile a Rimini, [...]

26 marzo 2018 0 commenti

San Mauro Pascoli. Giovanni Pascoli e il Parco poesia Pascoli protagonisti su Rai3 a ‘Geo’ e ‘Paesi che vai’.

San Mauro Pascoli. Giovanni Pascoli e il Parco poesia Pascoli protagonisti  su Rai3 a ‘Geo’ e ‘Paesi che vai’. Lunedì 19 marzo, il sindaco Luciana Garbuglia è stata ospite della trasmissione Geo di Raitre dove, in diretta, ha raccontato Pascoli attraverso il suo legame con la Romagna e in particolare con la cucina, tanto che la puntata è stata intitolata a 'Giovanni Pascoli poeta buongustaio'. Con lei in studio presente anche la sammaurese Carla Brigliadori, direttrice della scuola di cucina di Casa Artusi, che ha preparato sotto lo sguardo della conduttrice Sveva Sagramola, i piatti amati da Zvanì, le tagliatelle e il risotto alla romagnolesca. La puntata può essere rivista on line nel sito web dedicato a tutte le trasmissioni Rai, Raiplay. Martedì 20 marzo invece sono state le telecamere della Rai ad arrivare direttamente sul posto a San Mauro Pascoli. La troupe del programma domenicale di Rai Uno 'Paesi che vai', in onda tutte le domeniche alle ore 9,40 sulla rete ammiraglia, ha fatto tappa a Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli per raccontare la vicenda che ha ispirato la nota poesia di Giovanni Pascoli 'Cavalla storna' ...

San Mauro Pascoli (FC). Giovani Pascoli autore di una delle poesie più famose della letteratura italiana, Cavalla storna, ma allo stesso tempo Poeta amante della buona cucina romagnola, il poeta buongustaio. In questa duplice veste il poeta sammaurese ha attirato l’attenzione della televisione nazionale in questi giorni, in particolare della [...]

20 marzo 2018 0 commenti

Emilia Romagna. I vini più venduti? Lambrusco, Pignoletto, Sangiovese, Trebbiano e Gatturno.

Emilia Romagna. I vini più venduti? Lambrusco, Pignoletto, Sangiovese, Trebbiano e Gatturno. Lambrusco, Pignoletto, Sangiovese, Trebbiano, Gutturnio sono i vini più venduti nei supermercati e ipermercati dell’Emilia Romagna. E’ quanto emerge dalla ricerca elaborata per Vinitaly (Verona, dal 15 al 18 aprile) dall’istituto di ricerca IRI sui consumi di vino nella Grande distribuzione nel 2017. Vini bianchi fermi, vini a denominazione d’origine, vini regionali, spumanti secchi; questi i vini preferiti dagli italiani nel 2017. I rossi più richiesti provengono da Toscana, Emilia Romagna, Piemonte. I bianchi più richiesti da Veneto, Trentino, Sicilia. Gli italiani hanno acquistato 648 milioni di litri nella Grande distribuzione, sempre più il canale di vendita principale del vino, per un valore che vede il traguardo dei 2 miliardi di euro (1 miliardo e 849 mila milioni di euro), dati inclusivi dei Discount. Tra i vini i cui acquisti crescono a doppia cifra: Grillo (Sicilia), Primitivo (Puglia), Ortrugo (Emilia Romagna), Ribolla (Friuli Venezia Giulia), Valpolicella Ripasso (Veneto), Cortese (Piemonte), Passerina (Marche), Chianti classico (Toscana), Cannonau (Sardegna), Pecorino (Abruzzo/Marche), Falanghina ( Campania) . Mentre i campioni assoluti rimangono Lambrusco (Emilia Romagna/Lombardia), Chianti (Toscana), Montepulciano d'Abruzzo (Abruzzo).

(Verona, 7 marzo 2018) – Lambrusco, Pignoletto, Sangiovese, Trebbiano, Gutturnio sono i vini più venduti nei supermercati e ipermercati dell’Emilia Romagna.Tra i vini emiliani più performanti va sottolineata, a livello nazionale, la crescita rilevante dell’Ortrugo (+18,8% rispetto all’anno precedente) e la conferma del Lambrusco come campione con più di 13 [...]

7 marzo 2018 0 commenti

Emilia Romagna. Gran accoglienza della Grande Mela alle ‘Vacanze per turisti foodies’ regionale.

Emilia Romagna. Gran accoglienza della Grande Mela alle ‘Vacanze per turisti foodies’ regionale. Straordinaria accoglienza, di stampa e tour operator americani, per il doppio appuntamento dedicato alle 'Vacanze per turisti foodies' in Emilia Romagna.Momento clou della missione americana, il talk show sulla Food Valley emiliano romagnola con ambasciatore Massimo Bottura, ascoltato ed applaudito, assieme agli altri relatori e alla conduttrice Francine Segan, da una sala affollata di giornalisti e blogger. Molto apprezzati, oltre al racconto della Motor Valley e della ricca offerta delle città d’arte emiliano romagnole, anche la cena a base di alcuni dei più celebri ed amati tra i 44 prodotti tipici regionali Dop e Igp che ha concluso la serata emiliano romagnola nella Grande Mela.

EMILIA ROMAGNA. New York, 22 febbraio 2018 – Ottima accoglienza, da parte di stampa e tour operator americani, per il doppio appuntamento dedicato alle ‘vacanze per turisti foodies‘  in Emilia Romagna -promosso dagli assessorati regionali al Turismo e all’Agricoltura, Apt Servizi Emilia Romagna (con le destinazioni turistiche ‘Romagna‘, ‘Bologna metropolitana’ [...]

26 febbraio 2018 0 commenti

Forlimpopoli. L’Artusi dimenticato. Mostra alla Rocca ( 25 e 26 febbraio), a cura di Vittorio Maltoni.

Forlimpopoli. L’Artusi dimenticato. Mostra alla Rocca ( 25 e 26 febbraio), a cura di Vittorio Maltoni. E così con questa mostra assai originale, che resterà aperta nella Rocca anche nelle giornate del 25 e 26 febbraio (ore 9/13 – 14.30/19.30). L’esposizione offre a tutti i forlimpopolesi e a tutti i curiosi materiale non noto: manifesti, inviti, menù delle iniziative organizzate, con avvio nel 1961, cinquantesimo della morte, dalla locale Proloco per celebrare l’Artusi. Per l’occasione viene riproposta anche una edizione praticamente sconosciuta: la Scienza in cucina con 178 ricette, prodotta da Artusi unicamente per fronteggiare l’editore 'pirata' Salani che, in barba al diritto d’autore, comincia a riprodurre la decima edizione del famoso ricettario, convinto che il povero vecchio non se ne sarebbe accorto. Ad Artusi invece non scappa nulla. All’età di 88 anni si dedica anima e corpo alla XII edizione, non prima di avere pubblicato questo libello con solo 178 ricette (gran parte delle ricette aggiunte dalla prima alla undicesima edizione, oltre a qualche inedita che confluiranno nella nuova edizione) come 'strumento utile all’azione legale' che poi non si farà.

Forlimpopoli – Dal titolo provocatorio, come si addice al forlimpopolese Vittorio Maltoni, ‘L’Artusi dimenticato’ è la mostra da lui curata e dedicata al padre della cucina moderna italiana, focalizzandone proprio gli aspetti meno noti o addirittura dimenticati. Vittorio è un collezionista e appassionato artusiano della prima ora. Infatti già da soldato, [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Faenza. Riti campestri. Danze, storie e sapori attorno al fuoco per i ‘Lòm a mêrz’ alla Torre di Oriolo.

Faenza. Riti campestri. Danze, storie e sapori attorno al fuoco per i ‘Lòm a mêrz’ alla Torre di Oriolo. A partire dalle ore 14.30 nel parco della torre saranno attivi un punto di ristorazione con specialità della tradizione romagnola e un’oasi del gusto con vini, succhi di frutta, mieli, paste, farine di grani antichi, olio, liquori e altri prodotti tipici in vendita e in degustazione. Gli amanti della natura potranno passeggiare lungo il sentiero dell’Amore guidati da Luciana Mazzotti per scoprire e riconoscere le erbe di Oriolo, mentre per i più piccoli e le famiglie saranno proposti giochi di un tempo e laboratori con il legno a cura di Sergio Spada, bibliotecario di Riolo Terme. Al calar del sole, come da tradizione, sarà acceso il grande falò propiziatorio dove bruciare rami secchi, resti delle potature e, simbolicamente, il freddo dell’inverno, invocando una primavera benevola per la campagna: un antico rito magico capace di resistere nei secoli. A riscaldare l’atmosfera con le musiche e danze della tradizione popolare attorno al fuoco sarà il contadino biologico, vignaiolo e musicista Pietro Bandini, in arte Quinzàn, fondatore del folk festival 'La musica nelle aie'.

FAENZA. E’ ricco come non mai il programma della Torre di Oriolo di Faenza per i ‘Lòm a mêrz‘, la festa popolare che ogni anno anima le campagne romagnole per salutare il passaggio dall’inverno alla primavera. Nell’ambito delle iniziative coordinate dal gruppo ‘Il lavoro dei contadini’, l’appuntamento nel parco ai [...]

19 febbraio 2018 0 commenti