Lavoro & Sicurezza

 

Ravenna. Proseguono i lavori di Hera al canale Candiano. Potenziamento delle reti fognarie in area Darsena.

Ravenna. Proseguono i lavori di Hera al canale Candiano. Potenziamento delle reti fognarie  in area Darsena. La posa di un tubo fognario in polietilene della lunghezza di circa 250 metri che attraverserà il Canale ad una profondità di circa 24 metri dalla superficie: la realizzazione sarà eseguita con tecnologia TOC (Trivellazione orizzontale controllata), una modalità di posa sotterranea ‘senza scavo’, per la quale il Gruppo Hera ha sviluppato grande esperienzaSi tratta di un importante intervento infrastrutturale sull’area sinistra del Candiano, una delle tre zone in cui è suddiviso il progetto complessivo, che è finalizzato sia all’incremento della sicurezza idraulica sia al miglioramento ambientale di tutta l’area. Oltre alla realizzazione di nuovi tratti di rete e di sollevamenti fognari e al risanamento del canale Candiano, si prevede anche la posa dei portacavi della fibra ottica per il cablaggio di tutta l’ampia area a destra (sponda a sud) della Darsena. I lavori dovrebbero essere ultimati entro la fine del 2021. L’intero progetto comporta un investimento di oltre 8 milioni di euro, di cui oltre 7 finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione (il cosiddetto ‘Bando Periferie’ del ministero dell’Economia sottoscritto nel 2017 dal sindaco di Ravenna Michele de Pascale, con l’allora presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, e oltre un milione da Romagna Acque Spa.

RAVENNA. Sono in fase di avvio i lavori Hera di attraversamento sotterraneo del canale Candiano, che fanno parte del cantiere, il cui primo stralcio è partito a metà giugno, per il potenziamento del nuovo sistema fognario dell’area Darsena di Ravenna. Si tratta della posa di un tubo fognario in polietilene [...]

12 agosto 2020 0 commenti

Cesena. Lavori in corso, modifiche alla viabilità in via Vigo Ruffio. Con alcune temporanee modifiche.

Cesena. Lavori in corso, modifiche alla viabilità in via Vigo Ruffio. Con alcune temporanee modifiche. Dalle 7,30 di giovedì 6 al pomeriggio di venerdì 7 agosto la viabilità in via Vigo Ruffio, nel quartiere Rubicone, subirà alcune temporanee modifiche per consentire le opere di rifacimento della tombinatura del fosso stradale e l’allargamento della sede stradale con conseguente asfaltatura. Lungo il tratto di strada interessato dal cantiere (dal civico 390 verso il sottopasso Secante) sarà istituito un senso unico alternato regolato da semaforo o movieri. I lavori, in fase di completamento, sono stati affidati all’Impresa Sear Costruzioni stradali di Cesena.

CESENA. Dalle 7,30 di giovedì 6 al pomeriggio di venerdì 7 agosto la viabilità in via Vigo Ruffio, nel quartiere Rubicone, subirà alcune temporanee modifiche per consentire le opere di rifacimento della tombinatura del fosso stradale e l’allargamento della sede stradale con conseguente asfaltatura. Lungo il tratto di strada interessato dal cantiere [...]

4 agosto 2020 0 commenti

Genova. Emesso un francobollo ordinario dedicato al nuovo ponte titolato: ‘Genova San Giorgio’.

Genova. Emesso un francobollo ordinario dedicato al nuovo ponte titolato: ‘Genova San Giorgio’. Tiratura: quattrocentomila esemplari. Foglio da ventotto esemplari. Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. Bozzetto a cura dell’architetto Renzo Piano. La vignetta riproduce il rendering di un tratto del nuovo ponte di Genova su cui si staglia, a sinistra un particolare del progetto dell’architetto Renzo Piano; in alto a destra è presente il tricolore. Completano il francobollo la scritta 'IL NUOVO PONTE DI GENOVA' redatta a mano dall’architetto Renzo Piano, seguita dalla sua firma, la scritta 'ITALIA' e l’indicazione della tariffa B. L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo spazio Filatelia di Genova. Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici postali con sportello filatelico, gli 'Spazio Filatelia' di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

GENOVA. Poste Italiane comunica che oggi 3 agosto 2020 viene emesso dal Ministero dello Sviluppo economico un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica ‘Il senso civico’ dedicato al nuovo ponte di Genova – ‘Genova San Giorgio‘, viadotto sul torrente Polcevera, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10€. Tiratura: quattrocentomila [...]

3 agosto 2020 0 commenti

Cesena. Una flotta di monopattini elettrici in arrivo. Vademecum, per spostarsi in città in sicurezza.

Cesena. Una flotta di monopattini elettrici  in arrivo. Vademecum, per spostarsi in città in sicurezza. Un radicale cambiamento per la circolazione dei monopattini elettrici è avvenuto con l’art. 1, comma 75 della Legge finanziaria n. 160 del 27/12/2019: 'I monopattini che rientrano nei limiti di potenza e velocità definiti dal decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 4 giugno 2019, sono equiparati ai velocipedi di cui al Codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285'. La successiva legge 28 febbraio 2020 n. 8, all’art. 33 bis (che ha convertito il cosiddetto 'Decreto mille proroghe' del decreto legge 30 dicembre 2019 n. 162), ha posto alcune precisazioni e limiti alla circolazione dei monopattini elettrici. Innanzitutto è stata prorogata al 27 luglio 2022 la fine della sperimentazione. Il Ministero dell’Interno, con Circolare del 3 marzo 2020, ha quindi precisato i termini e le modalità di applicazione della legge n. 8/2020 e le principali regole di circolazione. È possibile circolare sulle strade urbane con limite di velocità di 50 km/ora (vitata la circolazione su strade urbana, sulle strade extraurbane solo all’interno di piste ciclabili se presenti. Possono guidare un monopattino tutte le persone che hanno compiuto il quattordicesimo anno di età. Inoltre, dai 14 ai 18 anni c’è l’obbligo di circolare con il casco protettivo. Gli utilizzatori devono attenersi alle istruzioni d'uso riportate nel manuale di ciascun dispositivo per la micromobilità elettrica nonché, in caso di noleggio, alle prescrizioni del locatore. Gli utilizzatori devono mantenere un andamento regolare, in relazione al contesto di circolazione evitando manovre brusche e acrobazie.

CESENA. Da Parigi a Cesena i riflettori restano accesi sull’uso corretto dei monopattini elettrici. Dopo aver presentato alla città i 200 nuovi mezzi targati Helbiz, il comune di Cesena fornisce ai cesenati e ai turisti una serie di indicazioni sulla base del Codice della strada. Inoltre, a partire dalle 17 [...]

29 luglio 2020 0 commenti

Cesena. Calcio: il ‘Cavalluccio’ è tornato a casa. Lavori in corso, con modifiche alla viabilità in alcune vie.

Cesena. Calcio: il ‘Cavalluccio’ è tornato a casa. Lavori in corso, con modifiche alla viabilità in alcune vie. 'Da Sindaco, da cesenate, e da tifoso del Cesena - annuncia il sindaco Lattuca - sono molto contento che il Cavalluccio sia ritornato di proprietà della squadra di calcio della nostra Città'. Lavori in corso, viabilità. Interventi di illuminazione pubblica e lavori di consolidamento della banchina stradale. Sono questi gli interventi che nei prossimi giorni, esattamente fino a venerdì 7 e lunedì 10 agosto, interesseranno alcune vie della città con temporanee modifiche alla viabilità. Nello specifico, al fine di consentire interventi di illuminazione pubblica in Via Linaro, nel tratto Provinciale nuova di Linaro, e in via Casalbono, da via Linaro al civico 403, fino al 7 agosto saranno istituiti un senso unico alternato con semaforo o movieri e un divieto di sosta con rimozione su entrambi i lati. Cantiere in corso anche nelle vie Dismano e San Giorgio per l’esecuzione dei lavori di consolidamento della banchina stradale.

 CESENA. Calcio, il Cavalluccio torna di proprietà del Cesena. ” Da Sindaco, da cesenate, e da tifoso del Cesena – annuncia il sindaco Lattuca -  sono molto contento che il Cavalluccio sia ritornato di proprietà della squadra di calcio della nostra città. Questo è stato possibile grazie a un impegno per [...]

24 luglio 2020 0 commenti

Forlì. Restyling di via Cobelli. Con materiali pregiati e una particolare attenzione a tutti i dettagli.

Forlì. Restyling di via Cobelli. Con materiali pregiati e una particolare attenzione a tutti i dettagli. 'A tale scopo – spiega l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani – abbiamo deciso di dare continuità estetico – materica alla pavimentazione di via Cobelli, riprendendo quella di corso Garibaldi. La zona antistante la chiesa del Miracolo sarà trattata con la stessa pavimentazione in pietra di granito, posata in modo da ottenere una sorta di sagrato, al fine di sottolineare l'importanza del monumento per la Comunità forlivese. Un'epigrafe in bronzo, riportata sulla pavimentazione, andrà a raccontare la storia del Miracolo della nostra Madonna del fuoco. Gli attraversamenti pedonali presenti nell'area saranno realizzati in marmo bianco di Carrara. La riqualificazione della pavimentazione di questa via del Forlivese vuole essere un invito alla sua percorrenza e fruibilità in piena sicurezza, rivolto soprattutto, ma non solo, ai visitatori dei Musei San Domenico, restituendole quell’importanza architettonica di strada del centro storico che senza dubbio si merita'. Durante l'esecuzione dei lavori, della durata complessiva di circa 100 giorni, sarà interdetto il traffico veicolare nelle porzioni di strada interessate. Sarà sempre permesso accedere alle proprie abitazioni.

Forlì, 16 luglio . A partire da lunedì prossimo inizieranno i lavori di rifacimento e riqualificazione del manto stradale di via Leone Cobelli, con l’intento di perfezionarne la sua vocazione pedonale. “A tale scopo – spiega l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani – abbiamo deciso di dare continuità estetico–materica alla [...]

16 luglio 2020 0 commenti

Rimini. Area stazione, da settembre via ai lavori per il sottopasso tra viale Trieste e piazzale Cesare Battisti.

Rimini. Area stazione, da settembre via ai lavori per il sottopasso tra viale Trieste e piazzale Cesare Battisti. E’ confermato per settembre l’inizio dei lavori per la realizzazione del sottopasso centrale, quello di maggiore impatto e che ha l’ambizioso obiettivo di collegare due parti della città storicamente separati dalla ferrovia, la parte a mare col cuore della città. L’opera, che consentirà di collegare viale Trieste e piazzale Cesare Battisti, prevede infatti il prolungamento lato mare del sottopasso oggi “cieco”, con la conseguente rifunzionalizzazione dell’area esterna e la realizzazione di uno spazio ad uso pubblico. Il sottopasso sarà utilizzato sia dai cittadini come percorso di attraversamento monte – mare, sia da parte dei viaggiatori per raggiungere i binari. A partire da settembre quindi si avvieranno i lavori di adeguamento dell’armamento ferroviario necessarie alle opere edili e impiantistiche che saranno realizzate a seguire. Partiranno invece ad agosto le opere per la riqualificazione del sottopasso lato Nord, in prossimità del grattacielo, che collega piazzale Cesare Battisti e viale Principe Amedeo. L’infrastruttura, strategica per il collegamento ciclopedonale che conduce dal cuore storico della città al mare (piazza Cavour – piazza Luigi Ferrari e parco Federico Fellini) potrà essere pronto e a disposizione della città ad inizio del 2021.

RIMINI. Prende forma il disegno della nuova area stazione di Rimini, l’articolata serie di interventi oggetto del protocollo d’intesa  tra comune di Rimini, Rete ferroviaria italiana, FS Sistemi Urbani Srl e regione Emilia Romagna. I progetti sono stati al centro di un nuovo confronto avvenuto i giorni scorsi tra i vari [...]

9 luglio 2020 0 commenti

Bassa Romagna. Ordigno bellico rinvenuto ad Ascensione. Domenica 21 le operazioni di brillamento.

Bassa Romagna. Ordigno bellico rinvenuto ad Ascensione. Domenica 21 le operazioni di brillamento. Nelle aree di brillamento a partire dalle 8 il traffico nella zona era consentito solo in uscita. Sono state chiuse per il brillamento la via Piratello e la via Lunga Inferiore. Durante queste ore la popolazione che lascerà le proprie abitazioni potrà ovviamente spostarsi liberamente fuori dall’area per qualsiasi meta. Tuttavia i comuni di Lugo e Sant’Agata sul Santerno hanno istituito al centro sociale 'Il tondo' di Lugo (via Lumagni, 30) un punto di accoglienza per le persone che ne avevano necessità. I cancelli di ingresso e tutta l’area sono stati presidiati dalle Forze dell’ordine. L’ordigno è stato trasportato dagli artificieri presso una cava di Filo dove è stato fatto brillare in sicurezza. Le operazioni di disinnesco e brillamento, affidate agli artificieri dell’8° Reggimento guastatori paracadutisti Folgore di Legnago (Vr) e coordinate dalla prefettura di Ravenna, in collaborazione con i comuni di Lugo e Sant’Agata sul Santerno, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le Forze di polizia, il comando provinciale dei Vigili del fuoco e la Croce rossa italiana.

LUGO. Domenica 21 giugno si sono svolte  le operazioni di despolettamento e brillamento di un ordigno residuato bellico risalente alla Seconda guerra mondiale rinvenuto nel corso di lavori agricoli nella frazione di Ascensione di Lugo. L’ordigno – una bomba d’aereo di produzione statunitense – è già stato posto in sicurezza [...]

22 giugno 2020 0 commenti

Cesena. Incidenti stradali dal 1998 al 2019. Andamento positivo per i centri abitati, meno per l’ extraurbano.

Cesena. Incidenti stradali dal 1998 al 2019. Andamento positivo per i centri abitati, meno per l’ extraurbano. Si tratta di dati contenuti all’interno di un’indagine elaborata dall’Ufficio statistica dell’Unione dei Comuni Valle del Savio, in collaborazione con i servizi Mobilità e Forze dell’ordine, sulla base dei dati forniti dalla Polizia locale Cesena-Montiano, Polizia stradale e Carabinieri di Cesena, Macerone, Borello e San Carlo. Gli incidenti sono rimasti pressoché invariati dal 1998 al 2002, con il picco più alto nel 2001 (1.187, +2%rispetto al 1998). Poi dal 2002 sono progressivamente diminuiti, con una forte variazione rispetto al periodo 1998-2004, con il minor numero di sinistri nel 2007. Nei successivi dieci anni, dopo un significativo aumento nel biennio 2011/2012, il numero degli incidenti è tornato progressivamente a diminuire. Dunque, nel 2019 gli incidenti stradali sono diminuiti del 21,5% rispetto al 1998 e del 22,7% rispetto al 2001, aumentati dell’11,9% rispetto al 2010 e dell’11,8% rispetto all’anno precedente.Il veicolo maggiormente coinvolto negli incidenti è l’automobile (59,3%). È rilevante anche il numero degli autocarri (10,2%) e soprattutto quello dei motocicli/ciclomotori (17,1%) se si relaziona il numero dei veicoli circolanti rispetto a quelli incidentati, per queste ultime due categorie di veicoli probabilmente risulterebbe la maggiore percentuale di incidentalità. Significativo anche il numero delle biciclette incidentate (6,7%), che sono il doppio dei pedoni coinvolti negli incidenti.

CESENA. Ventimilacinquecentotrenta. È questo il numero complessivo degli incidenti stradali registrati nel comune di Cesena dal 1998 al 2019. Nel dettaglio, sono 8.494 (41%) i sinistri senza feriti, 11.773 (57%) gli incidenti con feriti, ben 211 i mortali e 52 invece gli impatti che non hanno registrato gravi danni ai [...]

17 giugno 2020 0 commenti

Ravenna. Ponte di Teodorico. Percorso alternativo. Consentita la svolta da via Carducci a via di Roma.

Ravenna. Ponte di Teodorico. Percorso alternativo. Consentita la svolta da via Carducci a via di Roma. il varco Sirio installato all’incrocio tra via Carducci e via di Roma rimarrà attivo con funzione di monitoraggio e sospensione dell’attività sanzionatoria; i punti maggiormente critici della zona verranno monitorati dalla Polizia locale. Nella giunta di venerdì 5 giugno prevista la sospensione temporanea in via sperimentale della zona a traffico limitato di via di Roma nel tratto compreso fra via Carducci e via Guaccimanni. Si ribadisce che tale misura assume carattere temporaneo e sperimentale al fine di monitorarne gli effetti. Il percorso con la viabilità alternativa indicato nella cartografia già diffusa (e che si riallega) resta comunque il percorso da considerare in via prioritaria, per evitare di creare fenomeni di congestione nelle vie centrali della città. Come già annunciato, l’andamento dei flussi di traffico a seguito della chiusura del cavalcaferrovia sarà costantemente monitorato in tutti i punti considerati maggiormente sensibili, mediante anche l’impiego di pattuglie dedicate della Polizia locale, e qualora necessario saranno presi altri provvedimenti.

RAVENNA. In vista dell’apertura del cantiere per la realizzazione del nuovo ponte Teodorico, prevista per l’8 giugno, che comporterà la chiusura al traffico in corrispondenza dello stesso, l’amministrazione comunale, oltre alla viabilità esterna individuata come percorso alternativo principale, consentirà in via sperimentale la svolta a sinistra da via Carducci a [...]

4 giugno 2020 0 commenti