Lavoro & Sicurezza

 

Cesena. Via al progetto sulle pavimentazioni del centro storico. Interventi per 250 mila euro.

Cesena. Via  al progetto sulle pavimentazioni del centro storico. Interventi per 250 mila euro. Gli interventi previsti, che vanno ad aggiungersi a quelli già effettuati nel 2015 e 2016, riguardano anche in questo caso il ripristino di pavimentazioni speciali (ciottoli, porfidi, lastre e piastrelle) di strade, piazze e marciapiedi del centro storico, tramite l’asportazione delle parti ammalorate ed eventuale risanamento e bonifica dei relativi sottofondi, e il risanamento di pavimentazioni stradali in materiale lapideo. Verranno inoltre risanati i tratti di fognatura bianca con sostituzione e ricostruzione di chiusini e caditoie in materiale consono alla pavimentazione esistente. In tutti i lavori, sarà conservato il patrimonio stradale comunale con la fornitura di materiali lapidei. Questa volta saranno otto, tra strade e piazze, le aree interessate dai lavori. Gli interventi saranno infatti eseguiti a tratti lungo via Aldini, piazza Guidazzi, via Verdoni, piazza del Popolo e in via Zeffirino Re. Corso Garibaldi sarà invece interessato dai lavori nel tratto da piazza della Libertà a piazza Guidazzi, via Don Baronio sarà ristrutturata nel tratto da via della Conserva fino al Sobborgo Eugenio Valzania, mentre il controviale di Viale Mazzoni (ex via Cesarea) sarà lavorato nel tratto da via Fra’ Michelino a via Pio Battistini. A queste si aggiungono poi piazza San Domenico e l’adiacente piazzetta Bazzocchi, dove i lavori hanno già preso il via nei giorni scorsi.

CESENA. Ammonta a 250mila euro l’importo stanziato dal comune di Cesena per i nuovi lavori di ristrutturazione e ricostruzione delle pavimentazioni speciali, di cui è già pronto il progetto definitivo, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta. Gli interventi previsti, che vanno ad aggiungersi a quelli già effettuati nel 2015 e [...]

19 luglio 2018 0 commenti

Cesena. Vendita diretta dei prodotti agroalimentari a portata di clic. Col progetto europeo Agri-urban.

Cesena. Vendita diretta dei prodotti agroalimentari a portata di clic. Col progetto europeo Agri-urban. La mappa, realizzata dal comune di Cesena, in collaborazione con Alimos Soc. Coop. e con le associazioni di categoria CIA, Coldiretti e Confagricoltura, ad oggi conta 56 imprese agricole del territorio cesenate che svolgono un’attività di vendita diretta dei propri prodotti ortofrutticoli, sia freschi che trasformati. La mappa si può consultare online sul sito del Comune (goo.gl/aKB4gh), selezionando il produttore più vicino oppure scrivendo il nome del prodotto ricercato. Una carota fungerà da segnaposto per identificare le aziende agricole all’interno della mappa, realizzata con la comune piattaforma di GoogleMaps. Selezionando la singola impresa, sono disponibili informazioni aggiuntive (oltre a nome, contatto, orari e indirizzo), quali le tipologie di prodotti in vendita, eventuali produzioni biologiche o prodotti trasformati. La piattaforma è ora una base di partenza che può essere arricchita di contenuti. Ogni azienda non ancora presente, ma che intenda aderire al progetto, può contattare Alimos inviando una e-mail a segreteria@alimos.it oppure telefonando al numero 0547 415158.

CESENA. In un mondo globalizzato dove quasi tutti gli acquisti vengono fatti online, spesso comprando prodotti provenienti da Paesi lontani, nel contesto agroalimentare si continuano a privilegiare la qualità e la sicurezza dei prodotti a chilometro zero e la tutela del prodotto locale, anche come strumento di promozione e valorizzazione [...]

18 luglio 2018 0 commenti

Rimini. Immigrazione: in calo i profughi sul territorio. Dei 40 del progetto Sprar, 30 sono al lavoro.

Rimini. Immigrazione: in calo i profughi sul territorio. Dei 40 del progetto Sprar, 30 sono al lavoro. C’è chi lavora come saldatore, chi in albergo o nei ristoranti, chi fa l’elettricista: dei 40 maggiorenni inseriti nel progetto Sprar del Comune di Rimini, la maggioranza – 30 – ha già avviato un percorso lavorativo, in azienda o nel settore dei servizi. Sono ragazzi giovanissimi, molti dei quali sono stati inseriti nel progetto Sprar ancora minorenni, e che hanno seguito corsi di lingua e di formazione professionale. Hanno quindi acquisito le competenze indispensabili per avviare un percorso lavorativo e, attraverso tirocini e stage, si sono fatti conoscere da aziende e imprenditori, che in molti casi si sono tradotti in primi contratti. Diversi ragazzi hanno frequentato i corsi del Centro Enaip Zavatta e adesso lavorano come saldatori ed elettricisti con contratti di apprendistato o con tirocini retribuiti nelle aziende del territorio. Tanti anche i ragazzi che per la stagione estiva lavorano nei ristoranti sia a Rimini sia Riccione, in cucina, in sala o come magazzinieri. Tra questi un ragazzo ivoriano, arrivato minorenne in Italia, e che poco dopo essere arrivato a Rimini ha scoperto di essere affetto da una forma tumorale all’occhio: non appena guarito è riuscito a trovare la sua strada ed è stato assunto in un noto ristorante di Riccione

RIMINI. Oltre trecento profughi in meno arrivati sul territorio rispetto all’anno passato, con un numero di persone accolte in provincia tra Cas (centri di accoglienza) e Sprar inferiore di 373 unità rispetto al tetto massimo fissato da Anci: è questo uno dei dati emersi nel corso dell’incontro del tavolo dell’immigrazione [...]

17 luglio 2018 0 commenti

Forlì-Cesena. Confindustria: confronto con l’Agenzia delle entrate sulla fatturazione elettronica.

Forlì-Cesena. Confindustria: confronto con l’Agenzia delle entrate sulla fatturazione elettronica. Per approfondire questo tema è stata coinvolta l’Area politiche fiscali di Confindustria che, grazie all’organizzazione di 4.Manager e alla collaborazione dell’Agenzia delle entrate, ha avviato un ciclo di seminari sul territorio nazionale (ad oggi 9 appuntamenti) volti proprio ad approfondire la nuova normativa sulla fatturazione elettronica e a fornire i primi chiarimenti operativi al fine di guidare le imprese nelle numerose implicazioni tecniche che derivano dal nuovo adempimento. È stata data risposta alle tantissime domande che si sono scatenate a fronte delle relazioni della dott.ssa Giannaede Ferracani dell’Area politiche fiscali di Confindustria che ha esaminato il nuovo contesto normativo e il nuovo processo operativo della fattura elettronica e dell’ing. Silvia Ialongo dell’Agenzia delle entrate, collegata in video conferenza, che ha illustrato la gestione dei flussi informatici. Entrambe hanno dato la loro disponibilità a proseguire il confronto sulle singole problematiche attraverso Confindustria Forlì-Cesena.

FORLI’-CESENA. L’obbligo di fatturazione elettronica tra soggetti privati, in vigore dal 1° gennaio 2019 (dal 1° luglio per alcuni soggetti) rappresenta un adempimento di notevole portata innovativa che coinvolgerà l’intera fase di  trasmissione, ricezione e conservazione delle fatture e che permetterà di eliminare il supporto cartaceo e tutti i relativi [...]

16 luglio 2018 0 commenti

Cesenatico. Presentato il progetto mirato al bando Flag sui porti. L’area produttiva sull’asta di Ponente.

Cesenatico. Presentato il progetto mirato al bando Flag sui porti. L’area produttiva sull’asta di Ponente. L’intervento di qualificazione impiantistica d’area portuale prevede un adeguamento sostenibile delle infrastrutture nell’area mercatale e nei luoghi di imbarco e sbarco dal piccolo squero al mercato ittico; in particolare l’intervento, in linea con l’Atto di indirizzo e di programmazione per interventi nell’area portuale di Cesenatico, approvato dal Consiglio comunale nella seduta del 10.11.2016, e contenente le linee guida da seguire in funzione della finalità di miglioramento e ammodernamento dell’area portuale e delle attività ittiche di interesse, si inserisce nel quadro strategico sulla riqualificazione di tutto il porto che ha già visto finanziato il progetto del FEAMP da 1.134.000 € per ammodernamento e innalzamento banchine. Nel caso specifico, l’area di interesse limitrofa a quella del cantiere FEAMP già in corso prevede la realizzazione dei sottoservizi quali acque bianche e nere e vasche di prima pioggia, rifacimento della pavimentazione delle strade interessate ed un innovativo sistema di videosorveglianza atto a garantire la sicurezza del luogo e di regolamentazione degli accessi mediante sbarre automatiche; per migliorare l’attuale regolamentazione dei flussi occorre, infatti, garantire la corretta fruizione e sicurezza delle operazioni di imbarco e sbarco e far sì che solo gli operatori autorizzati possano accedere al porto nei momenti a loro dedicati; verrà inoltre implementata la segnaletica verticale ed orizzontale. Il progetto di qualificazione impiantistica candidato al bando dalla Giunta prevede una spesa complessiva di 650.000,00 € per i quali si ricerca il cofinanziamento con la partecipazione al bando.

CESENATICO. La Giunta comunale di Cesenatico ha approvato il progetto esecutivo per la partecipazione al bando promosso dal FLAG Costa dell’Emilia Romagna di cui all’azione 1.b “Interventi di qualificazione luoghi di imbarco e sbarco”, con un progetto a completamento della strategia relativa alla parte produttiva del porto sull’asta di Ponente. L’intervento di [...]

16 luglio 2018 0 commenti

Cesena. Ok al fabbisogno di personale del Comune. Entro tre anni previsti oltre trenta nuovi ingressi.

Cesena. Ok al fabbisogno di personale del Comune. Entro tre anni previsti oltre trenta nuovi ingressi. Entrando nel dettaglio, il Piano varato dalla Giunta prevede complessivamente una sessantina di nuove assunzioni nel triennio 2018-2020, di cui una quarantina attivabili già quest’anno. In questo quadro, come già evidenziato, la fetta più consistente è rappresentata dalle insegnanti: entro l’avvio del prossimo anno scolastico ne saranno reclutate complessivamente 22, di cui 16 per le scuole materne e 6 per gli asili nido. Prosegue così l’impegno dell’Amministrazione in questo ambito, che lo scorso anno aveva portato a un numero altrettanto importante di assunzioni. Sono previsti 10 nuovi ingressi nell’area tecnica, 6 assunzioni nei servizi al cittadino, 13 nell’area amministrativa e finanziaria, mentre arriveranno 4 nuovi agenti e 1 commissario della Polizia municipale. Per quanto riguarda la Pm, l’inserimento di questi nuovi addetti è in linea con gli obiettivi dell’Accordo di programma siglata fra Comune e Regione, che prevede ogni anno la sostituzione del personale andato in pensione, privilegiando il potenziamento degli agenti impegnati nel controllo del territorio. Nell’ambito delle assunzioni previste per i servizi i cittadini, oltre a quelle, già menzionate, di un esecutore scolastico e di un cuoco, si prevede l’ingresso di un istruttore direttivo allo Sportello facile, e di due nuove figure professionali qualificate nei Servizi culturali, e in particolare alla Biblioteca malatestiana, anche in vista del pensionamento di alcune figure.

CESENA. Nei giorni scorsi la Giunta comunale di Cesena ha approvato il nuovo Piano triennale 2018-2020 del Fabbisogno del personale, che mette nero su bianco le previsioni di assunzione all’interno dell’ente per i prossimi anni. Fra le misure più significative previste, il proseguimento del programma straordinario per il personale scolastico. [...]

11 luglio 2018 0 commenti

Cesena. ‘Cambiamo marcia’: già all’avvio boom di richieste per gli incentivi ‘Al lavoro in bicicletta’.

Cesena. ‘Cambiamo marcia’: già all’avvio boom di richieste per gli incentivi ‘Al lavoro in bicicletta’. Pubblicato alle ore 8 di lunedì 2 luglio, il bando ha già raccolto circa 200 adesioni a Cesena (di cui 160 solo nei primi due giorni), mentre a Cesenatico sono poco meno di una cinquantina. 'Siamo molto felici e piacevolmente stupiti – commentano il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’assessore alle Politiche ambientali Francesca Lucchi - dell’entusiasmo con cui i cittadini hanno accolto questo bando. Eravamo convinti che l’iniziativa avrebbe suscitato interesse, anche perché di tratta di una delle prime sperimentazioni a livello nazionale, ma non ci aspettavamo una risposta così elevata. Proprio per questo, alla luce delle numerose richieste pervenute, stiamo verificando la possibilità di rimodulare la prima tranche del fondo ministeriale di 300.000 euro, in modo da destinare altri 20mila euro agli incentivi di questo primo anno, andando praticamente a raddoppiare lo stanziamento. Gli elementi raccolti in questa fase saranno utili per impostare il bando per l’anno prossimo, finanziato sempre con i fondi ministeriali del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro che complessivamente, fino a giugno 2021, ammontano a 1 milione di euro'.

CESENA. Grande successo per il bando ‘Al lavoro in bicicletta’, promosso dai comuni di Cesena e Cesenatico nell’ambito del progetto di mobilità sostenibile ‘Cambiamo marcia’, e che mette a disposizione incentivi economici per chi decide di rinunciare all’auto e di raggiungere il posto di lavoro pedalando. Pubblicato alle ore 8 [...]

5 luglio 2018 0 commenti

Rimini. Riqualificazione del porto. Il Comune si candida per il bando ‘Flag Costa Emilia Romagna’.

Rimini. Riqualificazione del porto. Il Comune si candida per il bando ‘Flag Costa Emilia Romagna’. Il progetto presentato dal comune di Rimini 'è uno stralcio del complessivo intervento di riqualificazione e di ammodernamento del Porto di Rimini già approvato dall’Amministrazione e dal valore di oltre 1,2 milioni di euro – spiega l’assessore all’Ambiente e alla blue economy Anna Montini – ed è stato pensato con l’obiettivo di intervenire su tutta l’area portuale per migliorare le infrastrutture legate alla pesca, alla parte turistica e al diporto'. Nel dettaglio, gli interventi che l’Amministrazione candida per il finanziamento interessano l’area del molo di Levante, l’ingresso della banchina del porto di pesca e il molo del Faro. Per il molo di Levante, il progetto prevede la riqualificazione della pavimentazione della banchina e del percorso pedonale sopraelevato in legno, con la totale sostituzione dei parapetti. Per l’ingresso della banchina del Porto, il progetto punta a potenziare la barriera verde: agli alberi siepi e cespugli già presenti saranno affiancati altri 10 alberi 8 gelsi e 2 olivi di Boemia. Sarà anche riqualificato l’impianto di illuminazione, con la sostituzione dei punti luce esistenti.

RIMINI. Nuove pavimentazioni, schermature verdi e riqualificazione dei percorsi pedonali e delle infrastrutture portuali per uno dei luoghi più frequentati e amati dai riminesi e dai visitatori: il molo e la sua palata. E’ un progetto di riqualificazione dal valore di circa 432 mila euro quello che la Giunta comunale [...]

4 luglio 2018 0 commenti

Emilia Romagna. Stirapp, la ‘app’ che lava e stira, ora è approdata anche a Rimini e Riccione.

Emilia Romagna. Stirapp, la ‘app’ che lava e stira, ora è approdata anche a Rimini e Riccione. Per fornire il suo servizio, Stirapp si serve infatti di 'Stirapper' della città e della sua provincia, e così sta già facendo anche a Rimini e Riccione, dove le collaboratrici coinvolte sono già oltre una decina, tutte preventivamente selezionate sulla base delle loro effettive capacità ed eventualmente rifornite di attrezzatura professionale, se questa non sia in loro possesso. Per ogni camicia, maglietta, pantalone o indumento che una Stirapper provvede a stirare, questa riceve un compenso direttamente da Stirapp, che a sua volta provvede poi a consegnare l’ordine ricevuto presso l’indirizzo indicato dal cliente stesso, per un servizio completo al 100%. E, grazie a una dinamica organizzazione del lavoro, i prezzi risultano estremamente concorrenziali, con una camicia stirata e consegnata che arriva a costare meno di 1,5 euro al pezzo. Le novità, peraltro, non finiscono qui, e da oggi chiunque può partecipare al successo di Stirapp. Contestualmente con l’estensione del servizio anche a Rimini e Riccione, la giovane start-up ha lanciato anche una campagna di crowdfunding per crescere ulteriormente sia a Parma sia in tutta Italia.

Rimini, 26 giugno 2018. Stirapp, la prima ‘app‘ gratuita che permette di prenotare il servizio di lavaggio e stiratura professionale dei propri capi di abbigliamento, è pronta a compiere nuovi passi in avanti. Questa giovane e dinamica start-up, nata a Modena nel 2017 da un’idea del modenese Pierantonio Guiglia e [...]

29 giugno 2018 0 commenti

Bassa Romagna. Unione: selezionabili tre nuovi progetti d’impresa. Il bando per le U-Start.

Bassa Romagna. Unione: selezionabili tre nuovi progetti d’impresa. Il bando per le U-Start. Attraverso l’incubatore, con la collaborazione delle associazioni di categoria locali e il contributo del Rotary Club Lugo, l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna intende promuovere e sostenere le start up e il consolidamento di nuove attività imprenditoriali, in particolare del settore del terziario innovativo, ma anche produttive, con specifico riferimento ai settori con elevate prospettive di crescita economica sul territorio della Bassa Romagna. Per raggiungere questo obiettivo vengono messi a disposizione un ambiente fisico, nei locali di via di Giù 8 a Lugo, nel quale i neo imprenditori potranno disporre di un ufficio attrezzato e usufruire di servizi comuni; una serie di servizi d’incubazione ad alto valore aggiunto per le imprese; l’opportunità di networking verso soggetti finanziari, imprenditoriali, istituzionali per lo sviluppo dell’impresa; interventi di sensibilizzazione, promozione e facilitazione della creazione di nuova imprenditorialità; iniziative e progetti mirati al sostegno e allo sviluppo della cultura d’impresa.

BASSA ROMAGNA. Nuove opportunità per le start up della Bassa Romagna. Da lunedì 25 giugno prende infatti il via la procedura di selezione di tre nuove start up e progetti di impresa da inserire in U-Start, l’incubatore di impresa, promosso dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, che supporta la creazione e [...]

25 giugno 2018 0 commenti