Libri

 

Lugo. ‘ Il Maggiolino dei libri’, consigli di lettura. Rassegne online per bambini e adolescenti.

Lugo. ‘ Il Maggiolino dei libri’, consigli di lettura. Rassegne online per  bambini e adolescenti. La prima è 'Il Maggiolino dei libri...a Lugo', rassegna online di video presentazioni di libri e video letture. Nel corso dell’estate, di venerdì, sarà pubblicato sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Biblioteca un contributo video di autori e illustratori per ragazzi. Venerdì 12 giugno è stato pubblicato il primo video, che ha visto come ospite la scrittrice e poetessa Azzurra D’Agostino. L'iniziativa è organizzata nell'ambito della campagna nazionale 'Il maggio dei libri' del Centro per il libro e la lettura, che quest'anno si prolunga - in forma virtuale - fino al 31 ottobre. L’altra proposta estiva è 'Una ventata di libri' : ogni lunedì sulle pagine Facebook e Instagram della Biblioteca si potranno trovare nuovi consigli di lettura per bambini e adolescenti a cura delle bibliotecarie della sezione Ragazzi.

LUGO. La sezione Ragazzi della biblioteca comunale ‘Fabrizio Trisi’ di Lugo continua a tenere compagnia a bambini, ragazzi e famiglie per tutta l’estate anche se a distanza grazie a due nuove iniziative.  La prima è ‘Il Maggiolino dei libri…a Lugo’, rassegna online di video presentazioni di libri e video letture. Nel [...]

16 giugno 2020 0 commenti

Ravenna. 1° concorso letterario ‘I nomi dell’esilio’ per racconti e poesie ( fino 15 giugno)

Ravenna. 1° concorso letterario  ‘I nomi dell’esilio’ per racconti e poesie ( fino 15 giugno) Possono partecipare al concorso scrittori dilettanti e professionisti, italiani e stranieri, senza limiti di età. Le forme letterarie prese in esame sono il racconto, massimo 3000 caratteri, e la poesia, massimo 30 versi. Ogni concorrente può partecipare con un solo racconto inedito o una poesia inedita. Il termine ultimo per l'invio delle opere di prosa e poesia è il 15 giugno 2020. Il regolamento e la scheda di partecipazione sono consultabili e scaricabili al link http://l2l.it/inomidellesilio. Per poter partecipare ogni concorrente dovrà inviare il file del proprio elaborato a casadelleculture@comune.ravenna.it

RAVENNA. Il comune di Ravenna, UO Politiche per l’immigrazione-Casa delle culture, indice la prima edizione del concorso letterario per racconti e poesie ‘I nomi dell’esilio‘. È un invito a raccontare la migrazione, l’accoglienza, il viaggio e il percorso che molte persone compiono. Il distanziamento, l’isolamento di questo periodo sono una [...]

14 maggio 2020 0 commenti

Ravenna. Divina Commedia per tutti. Laddove, oggi più che mai, serve una autentica iniezione di ottimismo.

Ravenna. Divina Commedia per tutti. Laddove, oggi più che mai, serve una autentica iniezione di ottimismo. La sua Comedìa – o, come è più comunemente nota, Divina Commedia – è proprio questo, un viaggio (con delle guide d’eccezione) attraverso i tre regni dell’Oltretomba, in un percorso quasi obbligato alla ricerca del significato della vita, per ritrovare infine sé stessi. Siamo tutti, in fondo, protagonisti di questo racconto: la Divina Commedia è uno specchio che riflette la nostra immagine più intima e ci indica la strada per il coraggio, il cui segreto è la libertà. Questo breve ed umile – ma non per questo meno valente – compendio ha l’obiettivo di avvicinare in maniera comprensibile e affascinate ad un libro appassionante, per troppo tempo 'ostaggio' di una presunta gravità linguistica e contenutistica che, in realtà, può essere alla portata di tutti, diventando una piacevole ed interessante scoperta. Con coraggio, Enrico Cavarischia si prende la libertà (e l’arduo compito) di raccontare la trama del capolavoro dantesco, soffermandosi su aspetti o personaggi di particolare interesse, esplicitandone i significati nascosti alla luce di un’interpretazione fuori dagli schemi accademici, ma non per questo meno precisa e puntuale. Paura, umorismo, tenerezza: la Commedia è la summa di tutte le letterature, dall’horror al comico, dal thriller al sentimentale. Ce n’è per tutti i gusti: è, infatti, un libro avvincente, una storia di amicizia (quella tra Dante e Virgilio su tutte) e di amore, di santi e peccatori; è un’avventura che si snoda tra incontri con esseri mitologici grotteschi, angeli splendenti, demòni minacciosi, in situazioni paradossali ma in fondo riflesso delle nostre paure ed angosce.

RAVENNA. In questi giorni di quarantena forzata a causa del Coronavirus, laddove più che mai serve un’iniezione di ottimismo, un buon libro può davvero riportarci ad una condizione di felicità. Del resto, a chi non è mai capitato un momento di confusione, di tentennamento, di dubbio… di smarrire la diritta [...]

27 aprile 2020 0 commenti

Viareggio. A 100 anni dalla nascita si aprono le iscrizioni per il VII Premio letterario nazionale ‘Bukowski’.

Viareggio. A 100 anni dalla nascita si aprono le iscrizioni per il  VII Premio letterario nazionale ‘Bukowski’. Il Premio si articola in tre sezioni: romanzo inedito, racconto inedito, poesia inedita. Gli elaborati – nel numero di tre copie – devono essere consegnati a mano o inviati a mezzo posta prioritaria o per raccomandata entro il 09/03/2020 al seguente indirizzo: segreteria Premio Bukowski – c/o Associazione culturale I soliti ignoti – via Ottorino Ciabattini, 91/B – 55049 Viareggio (Lucca). Insieme all’elaborato deve essere allegata ricevuta di pagamento della quota di partecipazione (pari a 20,00 euro) e nota contenente le generalità complete (nome, cognome, indirizzo, e mail, telefono, firma autografa). All’indirizzo info@premiobukowski.it va, invece, inviata copia digitale dell’opera (in formato word). La giuria – presieduta da Simona Viciani, traduttrice ufficiale di Bukowski per l’Italia e composta da Rosa Galli Pellegrini, scrittrice, traduttrice e saggista e da Michele Nardini scrittore, saggista e giornalista – selezionerà i finalisti e i vincitori, uno per sezione. I vincitori di ciascuna sezione riceveranno in premio la pubblicazione del proprio elaborato da parte della casa editrice Giovane Holden Edizioni; i secondi classificati una targa personalizzata e un’opera artistica avente per soggetto Charles Bukowski; i terzi classificati una targa personalizzata.

VIAREGGIO. Il 1° dicembre scorso si sono aperte le iscrizioni per partecipare alla settima edizione del Premio letterario nazionale ‘Bukowski’ – il primo premio letterario intitolato al poeta, romanziere, scrittore di racconti americano di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita. Le iscrizioni si chiuderanno il 9 marzo 2020. Obiettivo del [...]

17 marzo 2020 0 commenti

Milano. Il libro di Massimo Iondini: ‘ Paola e Lucio. Pallottino, la donna che lanciò Dalla’.

Milano. Il libro di Massimo Iondini: ‘ Paola e Lucio. Pallottino, la donna che lanciò Dalla’. Iondini recupera retroscena e aneddoti degli esordi della carriera del cantautore bolognese e svela l’inedita versione dalliana del brano 'La ragazza e l’eremita' frutto del sodalizio con la storica dell'arte, illustratrice e paroliera Paola Pallottino. Una breve ma intensa collaborazione grazie alla quale videro la luce canzoni come '4 marzo 1943', 'Un uomo come me', 'l gigante e la bambina' e 'Anna Bellanna'. A tal proposito, Massimo Iondini racconta ' Nel cassetto di Paola Pallottino era rimasta una loro canzone di mezzo secolo fa che, con grande emozione, ho avuto il privilegio di ascoltare grazie a un provino, pianoforte e voce, registrato su una vecchia musicassetta gelosamente custodita per tutto questo tempo. Curioso è poi il fatto che diversi anni dopo essere stato musicato da Lucio, il testo de 'La ragazza e l'eremita' attrasse anche Angelo Branduardi, che pubblicò il brano nel '94. Un affascinante e singolare confronto a distanza'. Grazie anche alle testimonianze esclusive della stessa Paola Pallottino, di Gianni Morandi, Gino Paoli, Renzo Arbore, Ron, Maurizio Vandelli, Maurizio De Angelis, Vince Tempera, Angelo Branduardi e Armando Franceschini, Iondini racconta la carriera di Dalla nei primi anni Settanta dall’exploit sanremese di '4 marzo 1943' al giallo de 'Il gigante e la bambina', fino alla prematura e definitiva rottura del rapporto con Paola Pallottino, che aprì la strada alla collaborazione di Lucio con il poeta e intellettuale bolognese Roberto Roversi.

MILANO. Nel 77° anniversario della nascita di Lucio Dalla,  è uscito (4 marzo) il libro’ PAOLA E LUCIO – Pallottino, la donna che lanciò Dalla’ (Edizioni La fronda), il libro del giornalista Massimo Iondini dedicato alla coppia artistica formata da Lucio Dalla e Paola Pallottino. Disponibile su Amazon in versione fisica e in e-book (https://amzn.to/2PlQsQx), il libro [...]

Lugo. ‘Peccati di povera gente’: Liliana Vivoli presenta il suo nuovo libro in Biblioteca.

Lugo. ‘Peccati di povera gente’: Liliana Vivoli presenta il suo nuovo libro in Biblioteca. L’autrice, nel volume promosso dall’associazione culturale 'Giuseppe Scarabelli', con prefazione di Andrea Padovani e illustrazioni di Paola Casadio Pirazzoli, espone alcuni dei casi giudiziari discussi davanti al tribunale ecclesiastico di Imola trecento anni fa, rispettando i dati reali dei fatti, così come appaiono nei documenti processuali. Attraverso le vicende di adultèri e gravidanze illegittime, di difesa estrema della proprietà e di omicidi, i racconti svelano un inedito e vivido ritratto sociale del territorio, ricco di riferimenti alle consuetudini specialmente dei ceti più umili, e contemporaneamente delineano il funzionamento della giustizia in antico regime. Quindici storie che vedono protagonisti uomini e donne del popolo, nobili e religiosi che risiedono a Casola Valsenio, Imola, Castel Bolognese, Lugo' Storie vere come il matrimonio clandestino dei lughesi, Giambattista e Angela, il tentativo di violare la clausura delle suore Agostiniane di Lugo, l’abbandono della casa coniugale di Barbiano da parte di Domenica, la morte del notaio Guerrini di Solarolo. Liliana Vivoli, archivista, è stata per molti anni direttrice della sezione di Archivio di Stato di Imola e in seguito ha ricoperto la direzione dell'Archivio di Stato di Forlì e Cesena. Ha condotto un’intensa attività didattica sulle fonti scritte del territorio imolese e pubblicato numerose monografie e saggi di storia locale.

LUGO. Sabato 22 febbraio alle 10.45 Liliana Vivoli presenta nella biblioteca ‘Fabrizio Trisi‘ di Lugo il suo libro Peccati di povera gente. Storie vere di trecento anni fa in Romagna (La Mandragora). Per l’occasione l’autrice dialogherà con Chiara Albonetti. La presentazione sarà introdotta dalla direttrice della biblioteca Luciana Cumino. All’iniziativa [...]

19 febbraio 2020 0 commenti

Forlì. Ecco il volume ‘Romagna in trasformazione. Forlì e il Forlivese dal Dopoguerra al Regime’.

Forlì. Ecco il volume ‘Romagna in trasformazione. Forlì e il Forlivese dal Dopoguerra al Regime’. La pubblicazione presenta scorci di vita illustrati attraverso immagini fotografiche raccolte negli anni da cittadini come da pubbliche istituzioni, tra cui un dossier che può essere definito il forziere dell’immagine della città nel Novecento: l’archivio fotografico di Edgardo Zoli, recentemente ceduto al comune di Forlì, del quale il volume anticipa la straordinaria ricchezza. Un altro dossier riguarda l’evoluzione e le contrapposizioni politiche a Forlì attraverso i manifesti conservati nelle Carte Romagna delle Collezioni Piancastelli. I vari saggi che si susseguono nella pubblicazione spaziano dalle vicende politico/amministrative a quelle economiche/agricole fino al ruolo della Chiesa, specie nel rapporto con il regime. Non mancano approfondimenti sull’architettura e l’urbanistica, sulle espressioni culturali e artistiche, sullo sport e sulla stampa locale e diversi profili di personaggi che hanno fatto la storia del periodo preso in esame: il tutto è completato da oltre 400 immagini molte delle quali inedite.

FORLI’. Mercoledì 19 febbraio alle ore 20,45  presentazione del volume ‘Romagna in trasformazione. 1919-1932, Forlì e il Forlivese dal Dopoguerra al Regime’, edito da Grafikamente e coordinato dallo storico Giovanni Tassani, coadiuvato da 18 autori locali. Il libro intende proseguire il percorso avviato qualche anno fa con la pubblicazione di [...]

15 febbraio 2020 0 commenti

Ravenna. Presentato alla Cassa il volume sui 50 italiani sepolti nel grande cimitero di Parigi.

Ravenna. Presentato alla Cassa il volume sui 50 italiani sepolti nel grande cimitero di Parigi. ' Un'opera straordinaria- ha detto in apertura Giannantonio Mingozzi - alla quale abbiamo contribuito come ravennati nella memoria di Aurelio Orioli e di tutti i patrioti italiani'. La Console a Parigi Emilia Gatto ha ringraziato Ravenna per l'idea che ha dato origine al volume che contiene anche scritti e ricerche di Antonio Patuelli e Mingozzi. Particolarmente toccanti le testimonianze di Sauro Mattarelli, orgoglioso dell'amicizia con l'antifascista e repubblicano Aurelio, e di Giorgia con i ricordi indelebili del nonno che ogni anno tornava a San Pietro in Vincoli. Giuseppe Alfieri si è detto onorato, come Fondazione Cassa, di aver contribuito ad un libro straordinario che a giorni sarà disponibile nelle librerie ravennati, Eugenio Fusignani ha sottolineato come, grazie a queste documentazioni, il Risorgimento ed il patriottismo italiano e ravennate siano fondamentali per le nuove generazioni e per una cultura civica sui valori della libertà e della Repubblica. Antonio Patuelli ha ricordato che, ancora giovanissimo, nell’estate del 1980, presentatogli tramite colleghi della madre, lo venne a trovare a casa a Ravenna un anziano mazziniano, originario di San Pietro in Vincoli (RA), Aurelio Orioli, fuoruscito antifascista alla fine degli anni Venti, riparato a Parigi, dove, contemporaneamente a Sandro Pertini, svolse anche umili lavori come quello di manovale muratore. ' Orioli era quell’estate in vacanza a San Pietro in Vincoli e, come ogni anno, sarebbe tornato a Parigi che era diventata la sua città d’adozione, dove aveva diritto anche a tutte le garanzie sociali che mi descrisse'.

RAVENNA. Una affollata sala Bandini della Cassa ha ospitato nel pomeriggio di ieri la presentazione ufficiale (dopo la prima all’Ambasciata di Francia a Roma) del volume ‘L’Italia del Père-Lachaise‘ che raccoglie testimonianze, ricerche e splendide immagini sui 50 italiani più noti sepolti nel famoso cimitero parigino. ‘ Un’opera straordinaria-  ha detto in [...]

13 febbraio 2020 0 commenti

Lugo. Per capire com’era la Romagna mille anni fa. Incontro con il ricercatore Marco Cavalazzi.

Lugo. Per capire com’era la Romagna mille anni fa. Incontro con il ricercatore Marco Cavalazzi. Nella sala della biblioteca del Liceo di Lugo (viale Orsini 6), incontro con il ricercatore dell’Università di Bologna Marco Cavalazzi sul tema 'Il paesaggio medievale intorno a una capitale. Ravenna e il suo territorio tra Tardantichità e Medioevo', attraverso il quale si cercherà di capire com’era la Romagna mille anni fa. Durante l’incontro verranno esposti i risultati dei lavori di ricerca nella pianura romagnola effettuati dall’Università di Bologna durante gli ultimi venti anni: scavi archeologici di Zagonara, ricognizioni di superficie, carotaggi e indagini geofisiche. Lo scopo del lavoro svolto finora è stato scoprire l’evoluzione del popolamento rurale circostante una capitale come Ravenna e in altri centri urbani come Faenza o Cervia.

LUGO. Sabato 1 febbraio alle 16, nella sala della biblioteca del Liceo di Lugo (viale Orsini 6), incontro con il ricercatore dell’Università di Bologna Marco Cavalazzi sul tema  ’Il paesaggio medievale intorno a una capitale. Ravenna e il suo territorio tra Tardantichità e Medioevo’, attraverso il quale si cercherà di capire [...]

31 gennaio 2020 0 commenti

Ravenna. Ultimi giorni per la mostra ‘Libri mai mai visti’ e ‘La biblioteca immaginaria di Rabelais’.

Ravenna. Ultimi giorni per la mostra ‘Libri mai mai visti’ e ‘La biblioteca immaginaria di Rabelais’. Le due esposizioni, che hanno avuto un alto riscontro di pubblico, sono visitabili fino a domenica 19 gennaio, nei giorni feriali dalle 15 alle 18; sabato e domenica dalle 11 alle 18 e sempre con ingresso libero. 'Libri mai mai visti' e 'La biblioteca immaginaria di Rabelais' hanno portato nelle sale di palazzo Rasponi dalle Teste un inedito universo di creatività ideato da artisti famosi e maestri artigiani provenienti da continenti diversi, con strumenti nuovi e a volte imprevisti nel principio vitale che 'Il libro è sempre esperienza vitale : significa conoscersi, aprire la mente , entrare in altri mondi possibili'. L'iniziativa è promossa da Vaca associazione con assessorato alla Cultura del comune di Ravenna ed Istituzione Biblioteca Classense.

RAVENNA. Ultimi giorni a palazzo Rasponi dalle Teste, in piazza Kennedy per visitare le mostre  ‘Libri mai mai visti’,  concorso per libri manufatti mai editi né esposti in pubblico e  ‘La biblioteca immaginaria di Rabelais, libri oggetto immaginati nel ‘500 e realizzati oggi’  che raccoglie libri d’arte ispirati ai titoli [...]

16 gennaio 2020 0 commenti