Lugo

 

Lugo. Mostra su Facebook dell’Archivio storico. Vita cittadina dalla Guerra alla Liberazione.

Lugo. Mostra su Facebook dell’Archivio storico. Vita cittadina dalla Guerra  alla Liberazione. Da giovedì 19 marzo comincia il viaggio della mostra con gli 'Avvisi alla Città' tra il 1931 e il 1939. Tutti i lunedì e i giovedì fino al 9 aprile verrà pubblicata una selezione di alcuni tra i più interessanti 'Avvisi alla Città' che negli anni dal 1931 al 1944 hanno segnato la vita dei lughesi di allora. A partire invece da lunedì 13 aprile verranno pubblicati, nel giorno esatto in cui nel 1945 furono prodotti e/o affissi, gli 'Avvisi alla Città' che hanno accompagnato i lughesi nel ritorno alla normalità della vita quotidiana. Saranno fruibili complessivamente più di 200 documenti. La mostra è visibile anche a chi non ha un profilo Facebook. Per 'visitarla' basta andare sul sito www.comune.lugo.ra.it, cliccare sulla sezione 'Guida Ai Servizi' e poi sulla pagina 'Archivio Storico' (nella colonna a sinistra), dove è disponibile il link per accedere ai contenuti della mostra.

LUGO. È iniziata lunedì 16 marzo la mostra ‘1945: finalmente liberi!’, inedita iniziativa dell’Archivio storico di Lugo, che pubblica da oggi sulla sua pagina Facebook una serie di “Avvisi alla Città” che hanno segnato la vita dei lughesi prima della Seconda guerra mondiale e dopo la Liberazione. La mostra permette [...]

17 marzo 2020 0 commenti

Lugo. VinLugo a rischio. ‘ Pronti a ripartire, ma quando?’. La Pro Loco avverte: manca una data certa.

Lugo. VinLugo a rischio. ‘ Pronti a ripartire, ma quando?’. La Pro Loco avverte: manca una data certa. L’edizione 2019 ha fatto registrare la partecipazione di 78 cantine che hanno portato oltre 350 etichette superando le 30mila degustazioni e oltre 20mila presenze nei tre giorni dell’evento. Numeri che Cristiano Cavolini, neo presidente della Pro Loco Lugo, ha voluto mettere in risalto nell’incontro con la stampa avvenuto questa mattina, nella sede dell’associazione in piazza F. Trisi, senza nascondere l’orgoglio per il successo di un evento che premia il lavoro a testa bassa dei tanti volontari che danno forza e valore all’associazione stessa e alla città. E da qui il presidente della Pro Loco è partito per lamentare però il fatto che a oggi non c’è ancora una data certa. In attesa di conoscerla, Cavolini ha confermato che 'VinLugo manterrebbe il suo format invariato: spazio, dunque, alle cantine, molte dalla Regione ma c’è anche chi viene da altre zone d’Italia, all’area street food, e agli spettacoli di intrattenimento e accompagnamento che si esibiranno all’interno del Pavaglione'.

LUGO. Sono passati appena cinque anni, ma VinLugo, la manifestazione interamente dedicata al vino, eccellenza simbolo del territorio, cui si è affiancato di recente il food e la cucina tipica, è già diventato un evento maturo, cresciuto sensibilmente nei numeri e nel gradimento del pubblico, e attrattivo a tal punto [...]

21 gennaio 2020 0 commenti

Bassa Romagna. Un punto unico per iscriversi alle scuole dell’infanzia di Lugo. Tutto entro il 31 gennaio.

Bassa Romagna. Un punto unico per iscriversi alle scuole dell’infanzia di Lugo. Tutto entro il 31 gennaio. Attivato anche per l’anno scolastico 2020/2021 il 'Punto unico di iscrizione' alle scuole dell’infanzia di Lugo al quale è possibile rivolgersi per ricevere le informazioni su tutte le scuole dell'infanzia di proprio interesse sul territorio lughese. Le famiglie interessate possono quindi rivolgersi al punto unico di iscrizione alle scuole dell’infanzia statali (Fondo Stiliano, La filastrocca, S. Potito) e Comunale (Capucci), attivo presso lo Sportello socio-educativo di Lugo situato in corso Garibaldi, 62 il martedì, il venerdì e il sabato dalle 8,30 alle 12,30 (tel. 0545 38413). Qualora necessario è possibile fissare un appuntamento. L’iscrizione, da completarsi entro il 31 gennaio 2020, dovrà essere effettuata esclusivamente on line .

BASSA ROMAGNA. Il  settore Servizi educativi, U.T. di Lugo, dell’Unione dei Comuni, in accordo con gli Istituti comprensivi Lugo 1 ‘Baracca‘ e Lugo 2 ‘Gherardi’, ha attivato anche per l’anno scolastico  2020/2021, il ’Punto unico di iscrizione‘ alle scuole dell’infanzia di Lugo, al quale è possibile rivolgersi per ricevere le informazioni su [...]

19 gennaio 2020 0 commenti

Lugo. L’omaggio della Pro Loco a Fellini. Del quale, nel 2020, ricorrono i cent’anni dalla nascita del Maestro.

Lugo. L’omaggio della Pro Loco a Fellini. Del quale, nel 2020, ricorrono i cent’anni dalla nascita del Maestro. Lunedì 20 gennaio, nello stesso giorno in cui cent’anni fa nacque il maestro riminese, l’associazione lughese propone un incontro conferenza per omaggiare il grande regista. Gianfranco Angelucci, sceneggiatore per vent’anni dei film di Fellini, guiderà il pubblico nella visione di spezzoni dei film più celebri e nel racconto della vita del grande regista romagnolo. Sotto l’egida del maestro Giuseppe Montanari, già messosi in luce per l’abile regia organizzativa della mostra su Rossini, lunedì 20 gennaio nel salone della Rocca Estense, alle 18, si terrà un incontro-conferenza dal titolo 'Il genio del grande cinema italiano', in cui il professor Gianfranco Angelucci, sceneggiatore che ha lavorato col maestro per una ventina d’anni, intratterrà il pubblico proponendo numerose sequenze di film diretti da Fellini, quelli che nel 1993 gli hanno permesso di ricevere l’Oscar alla carriera. Per il pubblico sarà una ghiotta opportunità di vedere spezzoni di film celebri e celebrati come Otto e mezzo, Amarcord, La strada, Le notti di Cabiria, La voce della Luna, La dolce vita, ma anche di dialogare per apprendere alcuni gustosi aneddoti su Fellini e sulla sua vita.

LUGO. Nel 2020 ricorrono i cent’anni dalla nascita di Federico Fellini, considerato unanimemente uno dei più grandi registi della storia del cinema italiano. E proprio in occasione del giorno esatto della nascita, il 20 gennaio, la Pro Loco Lugo, che in passato si è distinta per l’organizzazione e l’allestimento di [...]

17 gennaio 2020 0 commenti

Lugo. La nascita del Tricolore. Un po’ di storia. A partire dal 1796, anno in cui Napoleone discese in Italia…

Lugo. La nascita del Tricolore. Un po’ di storia. A partire dal 1796, anno in cui Napoleone discese in Italia… Il 19 giugno 1946 viene decretato il tricolore dell’attuale Repubblica dal presidente del Consiglio Alcide De Gasperi con i poteri di capo provvisorio dello Stato. Nel testo della vigente Costituzione italiana, promulgata il 27 dicembre 1947 dal capo provvisorio della Repubblica Enrico De Nicola, controfirmata dal presidente dell’Assemblea costituente Umberto Terracini e dal presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi, entrata in vigore il 1° gennaio 1948, l’articolo 12 stabilisce che ‘la bandiera della Repubblica è il Tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni’. Dal 1997 la data del 7 gennaio è stata proclamata ‘Giornata nazionale del Tricolore’, grazie alle iniziative dell’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano e l’attuale presidente Sergio Mattarella, in più occasioni e nelle varie ricorrenze, hanno sempre sottolineato che la bandiera non è una semplice insegna di stato ma è 'un vessillo di libertà, di una libertà conquistata da un popolo che in esso vessillo si identifica'.

LUGO ( Riceviamo e pubblichiamo). Noi Italiani da oltre 200 anni vediamo nel Tricolore il simbolo dell’indipendenza e dell’unità nazionale, il riconoscimento popolare della nostra Patria; in una parola esso è il simbolo della nostra Nazione e quindi la sua storia è in effetti la storia della nazione stessa. Ma [...]

7 gennaio 2020 0 commenti

Lugo. Tante le mostre d’arte aperte in città e nei dintorni. Ancora visitabili durante tutto il mese di gennaio.

Lugo. Tante le mostre d’arte aperte in città e nei dintorni. Ancora visitabili durante tutto il mese di gennaio. Fino a venerdì 10 gennaio è visitabile nel chiostro del Carmine la mostra 'Rustico – opere', esposizione della donazione di Giuseppe Rustichelli a dieci anni dalla sua scomparsa. È aperta fino a domenica 12 gennaio alle Pescherie della Rocca la mostra dedicata alla prestigiosa collezione d’arte del ‘900 di Giovanni Corelli Grappadelli. Le opere, composte da tele e sculture, danno la possibilità ai cittadini di ammirare uno spaccato di grande arte contemporanea, da Felice Casorati all’informale, fino alla transavanguardia e oltre. La mostra, a cura di Beatrice Buscaroli è vistabile il giovedì e il venerdì dalle 16 alle 18 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Arte anche a Voltana con la mostra 'Guarda che luna' a Villa Ortolani (piazza dell’Unità). L’esposizione riunisce le immagini sulla luna realizzate da Mirco Villa, Fabrizio Melandri, Alfredo Lolli e Maria Lanotte. La mostra resta aperta fino all’11 gennaio ed è visitabile dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13 e il giovedì anche al pomeriggio dalle 15.30 alle 18. Infine, c’è tempo fino al 31 gennaio per visitare la mostra di componenti di arredo e oggettistica di design di Anna Baraldi presso la Banca Mediolanum di piazza Baracca 1.

LUGO. Fino a venerdì 10 gennaio è visitabile nel chiostro del Carmine la mostra ‘Rustico – opere‘, esposizione della donazione di Giuseppe Rustichelli a dieci anni dalla sua scomparsa. Giuseppe Rustichelli, detto Rustico, lughese di nascita, dopo avere studiato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, si iscrive a quella di [...]

3 gennaio 2020 0 commenti

Lugo. Nuova viabilità per viale Miraglia, via Compagnoni e via Rocca. Da lunedì 30 dicembre.

Lugo. Nuova viabilità per viale Miraglia, via Compagnoni e via Rocca. Da lunedì 30 dicembre. Da lunedì 30 dicembre nuova viabilità per viale Miraglia, via Compagnoni e via Rocca. A seguito dell’intervento di realizzazione dei percorsi ciclabili casa-scuola, inseriti all’interno del progetto di mobilità sostenibile, si è reso necessario rivedere la viabilità in alcuni tratti stradali. La circolazione verrà così modificata: in viale Miraglia verrà istituito un senso unico di marcia da via Compagnoni a viale Bertacchi (direzione viale Bertacchi); in via Compagnoni verrà istituito un senso unico di marcia da via Tasso a viale Miraglia (direzione viale Miraglia); in via Rocca verrà istituito un senso unico di marcia da via Amendola a via Mazzini (direzione via Mazzini).

LUGO. Da lunedì 30 dicembre nuova viabilità per viale Miraglia, via Compagnoni e via Rocca. A seguito dell’intervento di realizzazione dei percorsi ciclabili casa-scuola, inseriti all’interno del progetto di mobilità sostenibile, si è reso necessario rivedere la viabilità in alcuni tratti stradali. La circolazione verrà così modificata: in viale Miraglia verrà [...]

30 dicembre 2019 0 commenti

Lugo. E’ ancora tempo dei mercatini di Natale. Nei lati corti del Pavaglione il tradizionale Dona.

Lugo. E’ ancora tempo dei mercatini di Natale. Nei lati corti del Pavaglione il tradizionale Dona. Tornano i giorni di Dona, la coloratissima e attesa mostra-mercato dell'articolo natalizio e da regalo.In tutte le giornate di Dona, sarà in funzione la Giostra di Natale in piazza Martiri. Nell’ottica di una sinergia con gli esercizi commerciali del centro, la presenza di Dona non va a intaccare l’attività dei negozi e delle attività produttive del Pavaglione, che resteranno comunque aperti. E se dovesse piovere in quei giorni, nessun problema: 'Il bello di Dona è anche che i mercatini sono garantiti anche col maltempo vista la possibilità di passeggiare sotto le logge del Pavaglione, quindi al coperto'. In occasione dei mercatini dell’8 dicembre, la Pro Loco proporrà anche la Festa di San Nicola, con distribuzione di cioccolata di ogni tipo ai bambini.

LUGO. A Lugo tornano i giorni di Dona, la coloratissima e attesa mostra-mercato dell’articolo natalizio e da regalo, che rientra nelle attività organizzate dalla Pro Loco di Lugo e che si avvale del patrocinio del comune di Lugo. Il primo appuntamento è fissato per domenica 1 dicembre; poi gli appuntamenti [...]

29 novembre 2019 0 commenti

Lugo. ‘Una cucina per la borgata Mori’: mostra sulla mobilitazione della Città e di Giulia Montanari.

Lugo. ‘Una cucina per la borgata Mori’: mostra sulla mobilitazione  della Città e di Giulia Montanari. Gli abitanti di Mori dopo la fine della guerra si trovarono in grave situazione di disagio e di miseria. I moriani, costretti a lasciare le loro case e i propri beni già dal giorno successivo al 23 maggio 1915, data in cui l’Italia dichiarò guerra all'Austria-Ungheria, furono subito allontanati dal fronte. Avviati dal governo austriaco oltre il Brennero, nei più remoti angoli dell'impero, vissero ammassati in centinaia di accampamenti appositamente costruiti in fretta e furia, tristemente noti come 'città di legno'. A guerra finita, trovarono al loro rientro la maggior parte delle case distrutte, saccheggiate o fortemente danneggiate da renderle inabitabili, i campi dissestati e improduttivi, le vie di comunicazione impraticabili, un vero e proprio paese fantasma. Scarseggiavano, inoltre, cibo e vestiario e la popolazione dovette rassegnarsi a vivere nelle spartane baracche che il Genio militare stava approntando per ospitare i profughi. La città di Lugo accolse l'invito del Comitato delle dame emiliane romagnole, del quale era presidente l'instancabile Giulia Montanari originaria di Meldola, portando conforto agli abitanti più bisognosi di Mori con la distribuzione di cinquecento pasti caldi al giorno. La 'Cucina economica città di Lugo' funzionò dal 22 aprile 1919 fino a settembre dello stesso anno, grazie al contributo in denaro di tanti lughesi. Gli aiuti non si limitarono solo a questo: il locale Comitato di soccorso per Mori redenta organizzò la raccolta e la distribuzione diretta di 'biancheria disusata domestica o personale, specialmente asciugamani'.L’esposizione sarà visitabile fino al 30 novembre negli orari di apertura della Biblioteca.

LUGO. Continua fino a sabato 30 novembre ’Lugo 1919 – Una cucina per la borgata di Mori‘, la mostra organizzata dalla biblioteca comunale ‘Fabrizio Trisi’ che ricorda, a cento anni di distanza, la mobilitazione dell’Amministrazione comunale e dei lughesi a favore degli abitanti di Mori (Trento) che, dopo la fine della [...]

26 novembre 2019 0 commenti

Lugo. Cials, quasi 40 anni di presenza nel sociale. La Coop racconta l’impegno per i disabili.

Lugo. Cials, quasi 40 anni di presenza nel sociale. La Coop racconta l’impegno per i disabili. Nel corso dell’incontro è stata annunciata l’unione tra le cooperative Cials e San Vitale, che opereranno negli ambiti in cui hanno maturato esperienza e competenza: i servizi per il lavoro e il sostegno alla persona. Sono quattro i progetti che saranno sviluppati prossimamente: agricoltura sociale, cultura accessibile, educazione speciale e lo sviluppo della vita indipendente. Per quanto riguarda il primo punto, si prevedono il ripristino del forno per fare il pane nell’aia, la sperimentazione di nuove produzioni biologiche da inserire nel mercato privato e la realizzazione di servizi integrativi di animazione e valorizzazione della tradizione del territorio. C’è poi la cultura accessibile con la realizzazione di una libreria-punto di incontro nei locali nei pressi della stazione dei pullman in cui poter promuovere la vendita di libri usati, scolastici e non, offrendo contestualmente l’opportunità di partecipare a laboratori e gruppi per coinvolgere giovani studenti a rischio di devianza o marginalità o comunque interessati a condividere uno spazio di ascolto. Per l’educazione speciale è in programma l’ampliamento del raggio di intervento già attivo col progetto per l’età evolutiva 'Laboratorio di Merlino', sviluppando risposte specifiche di centri estivi abilitativi per bimbi e ragazzi con disturbo dello spettro autistico. Infine, nell’ambito dello sviluppo di programmi per la vita indipendente si intende sviluppare un piccolo ‘gruppo appartamento’ in cui poter sperimentare periodi di sollievo o di palestra di abilità per giovani con disabilità del territorio.

LUGO. Sabato 9 novembre la cooperativa sociale Cials ha presentato al salone Estense della Rocca di Lugo la pubblicazione Inclusione sociale e territorio: esperienze e prospettive, un modo per raccontare i suoi quasi 40 anni di attività rivolta alle persone disabili e svolta nel territorio lughese. All’evento hanno partecipato il [...]

12 novembre 2019 0 commenti