Moda & Bellezza

 

Faenza. Visita guidata della Pro Loco nell’ambito dei Giardini di Natale. Non solo alberi di Natale.

Faenza. Visita guidata della Pro Loco  nell’ambito dei Giardini di Natale. Non solo alberi di Natale. Si tratta, com’è nello spirito della Pro Loco, di giardini nascosti e 'segreti' da scoprire o riscoprire per il loro pregio storico, botanico, o, in una parola sola, 'tipologico'. Quelli che vedremo con la Pro loco, sempre di sabato pomeriggio, il 9, 16 e 28 dicembre prossimi, sono giardini conservati intatti o quasi, e con un fascino fuori dal tempo e, soprattutto, fuori dalle mode. Si inizia sabato 9 dicembre con il settecentesco giardino di Palazzo Alpi, in corso Matteotti, un tempo sfumante in una serie di orti scomparsi negli anni ’60 e ’70 per far posto al grande parcheggio della retrostante via Ceonia. Lo stile di realizzazione è praticamente ancora quello neoclassico, sobrio, lineare ed elegantissimo. Si passerà poi ad un cortile ubicato nel primo tratto via Marconi che presenta, ancora intatti, alcuni caratteri ottocenteschi (pavimento in acciottolato e aiuole). Una raccolta di attrezzi del passato, oltre a due blocchi in pietra della scomparsa Porta Montanara, completeranno la visita.

FAENZA. Si è appena concluso il calendario d’autunno delle visite guidate della Pro Loco, che ha fatto registrare partecipazioni e un consenso di pubblico superiori ad ogni più rosea aspettativa. Nei prossimi sabati è ancora prevista una sorta di appendice natalizia, con le visite a giardini privati del centro faentino, [...]

5 dicembre 2017 0 commenti

San Leo. Secondo Skyscanner è ora fra i 20 paesi ( sotto i 35 mila abitanti) più belli d’Italia.

San Leo. Secondo Skyscanner è ora fra i 20 paesi ( sotto i 35 mila abitanti) più belli d’Italia. Ognuno dei paesi inseriti nella lista consente di scoprire monumenti e testimonianze di epoche lontane, avventurarsi per viuzze di pietra, assaporare la bellezza di luoghi dove il tempo sembra essersi fermato. Oltre a San Leo, per il 2017, figurano: Courmayeur (AO) – Valle d’Aosta, Orta San Giulio (NO) – Piemonte, Portovenere (SP) – Liguria, Varenna (LC) – Lombardia, Bressanone (BZ) – Trentino-Alto Adige, Battaglia Terme (PD) – Veneto, Fagagna (UD) – Friuli-Venezia Giulia, Radda in Chianti (SI) – Toscana, Castelluccio di Norcia (PG) – Umbria, Urbino (PU) – Marche, Civitella del Tronto (TE), Abruzzo, Arpino (FR) – Lazio, Pisciotta (SA) – Campania, Torella del Sannio (CB) – Molise, Monte Sant’Angelo (FG) – Puglia, Rivello (PZ) – Basilicata, Papasidero (CS) – Calabria, Scicli (RG) – Sicilia, Posada (NU) – Sardegna. La lista delle 20 città italiane più belle è stata redatta da Skyscanner prendendo in considerazione i paesi italiani con una popolazione inferiore ai 35mila abitanti.

SAN LEO. Quali sono i paesi più belli d’Italia? Antichissimi borghi medievali, castelli arroccati su speroni rocciosi, casette bianche abbracciate da boschi segreti e panorami mozzafiato su paradisi naturali. Ogni Regione d’Italia è unica e San Leo rappresenta con orgoglio la regione Emilia  Romagna nella speciale classifica annuale dei 20 [...]

30 novembre 2017 0 commenti

Barbiano. ‘Dal museo al paesaggio’: raccontare la storia del territorio attraverso i murales.

Barbiano. ‘Dal museo al paesaggio’: raccontare  la storia del territorio attraverso i murales. Martedì 14 e mercoledì 15 novembre gli street artists del Collettivo Fx faranno tappa a Barbiano con il progetto 'La Madonna dell'Adesso', opera che si aggiunge alla 'Madonna già pronta' realizzata lo scorso aprile a Budrio di Cotignola (via Gaggio 5) nell’ambito dello stesso progetto: un viaggio su e giù per l’Italia con lo scopo di raccogliere le storie della Beata Vergine e dipingerle con una declinazione attuale, in collaborazione con il territorio. Si tratta di un viaggio che parte da Tunisi per arrivare a Bolzano durante il quale il gruppo reggiano di street artists incontra comunità, gruppi o contesti che hanno un legame con la storia di una Madonna. La Vergine è infatti figura popolare che accomuna storie e situazioni che travalicano il significato religioso della stessa ed entrano direttamente nell'immaginario collettivo. Dall'incontro e confronto con i diversi contesti locali nasce in ogni luogo visitato un murales che ha come obiettivo quello di provocare una riflessione su quale valore, funzione, significato possa avere oggi per quella comunità la ‘propria’ Madonna.

COTIGNOLA. Un’altra opera, la settima quest’anno, si aggiunge al progetto ‘Dal museo al paesaggio’, nato per raccontare la storia del paese attraverso la realizzazione di murales. Martedì 14 e mercoledì 15 novembre gli street artists del Collettivo Fx faranno tappa a Barbiano con il progetto ‘La Madonna dell’Adesso‘, opera che [...]

13 novembre 2017 0 commenti

Santarcangelo d/R. Aggiornamenti e misteri sulla suggestiva pieve di San Michele Arcangelo in Acerboli.

Santarcangelo d/R. Aggiornamenti e misteri sulla suggestiva pieve di San Michele Arcangelo in Acerboli. Infatti la pieve di San Michele Arcangelo è anche un rebus, sempre fascinoso, magari un tantino più intricato d’altri, e non tanto per particolari difficoltà ricognitive quanto per alcune ‘questioni che restano sospese’ e tutte legate alle sue inequivocabili ‘peculiarità’. Mai in fotocopia. Da cogliere nell’attimo giusto. Ma forse è meglio spiegarsi. Allo studio della Pieve s’è dedicato nel tempo un gran numero di storici e ricercatori: Gerla, Verzone, Mazzotti, la Bull Simonsen, Franceschini, Bettini, Perogalli, Curradi e, non da ultimo, il prof. Eugenio Russo. E’ infatti da quest’ultimo studioso che sono giunti, già nell’83, ‘spunti e dritte’ molto importanti ma che restando nelle mani di pochi hanno finito con l’essere dimenticati o ignorati. Da tutti, o quasi. Capita. E’ comunque al prof. Russo che si deve il definitivo inquadramento della Pieve nell’ambito dell’architettura bizantino-ravennate e, in senso più ampio, ‘nella sua sfera di prototipi e di centri d’influenza ed espansione’.

SANTARCANGELO d/R. E’ solo dopo l’atteso ‘ritorno’ del giorno  di San Benedetto, che le  chiome abbrunate alla sommità dei tronchi alti e sofferenti  che proteggono la pieve di San Michele Arcangelo in Acerboli si riempiono delle mille ‘voci’ di rondine. In vero nel numero calanti in questi ultimi anni, eppure [...]

3 novembre 2017 0 commenti

Ravenna. La mostra ‘Il respiro del tempo. Le fotografie di Ulisse Bezzi’, palazzo Rasponi 2.

Ravenna. La mostra ‘Il respiro del tempo. Le fotografie di Ulisse Bezzi’, palazzo Rasponi 2. Venerdì 3 novembre, alle 17 a Palazzo Rasponi 2, in via D’azeglio n.2, inaugura l’esposizione 'Il respiro del tempo. Le fotografie di Ulisse Bezzi', che resterà aperta fino al 7 gennaio 2018, ad ingresso libero, martedì e venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Durante il vernissage ci sarà l’esecuzione del musicista Christian Ravaglioli. La mostra, accompagnata da un catalogo dove compaiono i testi della curatrice Alessandra Mauro, di Claudio Marra e della testimonianza del nipote di Ulisse, Giovanni Bezzi, è promossa dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune, con il contributo della Regione Emilia-Romagna, il patrocinio dell’Università di Bologna - Campus di Ravenna e in collaborazione con l’associazione culturale RavennArte.

RAVENNA. Si è sempre definito un fotoamatore, ma le sue immagini hanno ottenuto numerosi premi e nel 2016 alcuni suoi scatti sono stati esposti a New York. Con una mostra il comune di Ravenna rende omaggio ad Ulisse Bezzi, 92 anni, nato a San Pietro in Vincoli dove ha sempre [...]

2 novembre 2017 0 commenti

Ambiente.Il tramonto di domenica 29? Un raro connubio tra nubi di tipo lenticolare ed effetti ottici.

Ambiente.Il tramonto di domenica 29? Un raro connubio tra nubi di tipo lenticolare ed effetti ottici. Domenica 29 ottobre, gran parte d’Italia ha avuto la fortuna di assistere ad uno dei tramonti più affascinanti degli ultimi 10 anni. Colori mozzafiato, con il cielo che assomigliava ad un vero e proprio dipinto. Questo spettacolo della Natura si è potuto osservare in modo particolare sulle regioni nord-occidentali, ma anche sul resto del Paese: un evento eccezionale per bellezza ma anche diffusione. 'La causa principale del fenomeno è rappresentata dalle cosiddette nubi lenticolari' spiegano i meteorologi di 3bmeteo.com

AMBIENTE. Nella serata di domenica 29 ottobre, gran parte d’Italia ha avuto la fortuna di assistere ad uno dei tramonti più affascinanti degli ultimi 10 anni. Colori mozzafiato, con il cielo che assomigliava ad un vero e proprio dipinto. Questo spettacolo della Natura si è potuto osservare in modo particolare sulle regioni [...]

30 ottobre 2017 0 commenti

Emilia Romagna. Gemellaggio Ravenna-Chartres: le celebrazioni per il 60° anniversario.

Emilia Romagna. Gemellaggio Ravenna-Chartres: le celebrazioni per il 60° anniversario. Il programma della giornata, con eventi aperti a tutta la città e gratuiti, proseguirà nella sala D’Attorre di via Ponte Marino, alle 10, dove, alla presenza dell’assessora alle Politiche europee Ouidad Bakkali, si svolgerà la premiazione al concorso 'Gemelliamoci', ideato dall’associazione ravennate 'Amici di Chartres' e rivolto a tutte le scuole secondarie di primo grado di Ravenna. Seguirà alle 11 in largo Chartres, angolo istituto comprensivo statale Guido Novello, l’inaugurazione del mosaico dal titolo 'Campo fiorito – Cattedrale', vetrata realizzata dagli allievi del biennio specialistico di Mosaico dell’Accademia di Belle arti, condotto dal professor Leonardo Pivi. L’opera è liberamente ispirata ad una delle vetrate della cattedrale di Chartres.

RAVENNA. E’ uno dei gemellaggi, quello tra Ravenna e la città francese di Chartres, tra i più longevi in Italia e in Europa. Per questo  sabato 30 sarà una giornata dedicata a celebrare questo anniversario con ufficialità e diversi eventi. Il sindaco Michele de Pascale accoglierà Jean-Pierre Gorges, sindaco di [...]

29 settembre 2017 0 commenti

Santarcangelo d/R. Cipolla dell’acqua tra grotte,animali e vendemmia. E’ la Fiera di San Michele.

Santarcangelo d/R. Cipolla dell’acqua tra  grotte,animali e vendemmia. E’ la Fiera di San Michele. Venerdì 29, sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre torna la prima delle due grandi fiere d’autunno di Santarcangelo.Tra le novità di quest’anno il concorso 'La cipolla in barattolo'; venerdì 29 settembre alle 18,45 davanti allo IAT-Pro Loco, l’Amministrazione comunale inaugurerà invece il totem per l’invio di cartoline digitali con suggestivi scatti di monumenti, panorami e angoli nascosti della città che cambieranno nel corso delle stagioni. Al termine della presentazione, aperitivo e invio delle prime cartoline.

SANTARCANGELO d/R. Fiere d’autunno. Tra le novità di quest’anno il concorso ‘La cipolla in barattolo‘: per partecipare è necessario presentare un preparato a base di cipolla dell’acqua di Santarcangelo e consegnarlo alla Pro Loco entro il 13 ottobre. La premiazione del vincitore si terrà in occasione della Fiera di San Martino [...]

21 settembre 2017 0 commenti

Mantova. GP Nuvolari: Vesco e Guerini, sesta vittoria di seguito.Testa a testa al cardiopalma.

Mantova. GP Nuvolari: Vesco e Guerini, sesta vittoria di seguito.Testa a testa al cardiopalma. Dei 300 equipaggi ufficialmente partiti per affrontare i 1050 km di percorso, ben 256 hanno tagliato il traguardo dopo aver attraversato città tra cui le straordinarie Urbino, Arezzo, Siena, Ferrara, passando anche per gli autodromi di Modena e Misano e per località di suggestiva bellezza. Il Gran Premio Nuvolari è anche questo: un’avventura unica - giudicata sia dagli appassionati che dai concorrenti la gara più bella del mondo - che va vissuta fino all’ultimo secondo, fatta di gioie, spirito sportivo, una buona dose di preparazione e resistenza anche agli imprevisti.

MANTOVA. 17 settembre 2017- Con la vittoria assoluta dell’equipaggio n.84 di Andrea Vesco e Andrea Guerini – Special Team Eberhard, si è conclusa la 27a edizione del Gran Premio Nuvolari partita tre giorni fa da Mantova. La coppia colleziona così il sesto titolo consecutivo (7 vittorie in totale) nella corsa in [...]

18 settembre 2017 0 commenti

Mantova. Via al Gp Nuvolari, per rievocare il mito del grande Tazio. Con 315 le vetture da sogno.

Mantova. Via al Gp Nuvolari, per rievocare  il mito del grande Tazio. Con 315 le vetture da sogno. Una vetrina straordinaria di vintage car che con le loro carrozzerie perfettamente conservate rimandano a un passato che va dal primo dopo guerra ai mitici anni ’70, passando per lo stile indimenticabile della Dolce Vita. Un’ulteriore dimostrazione di come il mito positivo di Tazio Nuvolari sia forte e presente ancora oggi, e come il Gran Premio Nuvolari sia in grado di coniugare storia e passione coinvolgendo piloti e pubblico di tutte le età che durante la gara si sfidano in un viaggio che è in realtà un’esperienza straordinaria e un tuffo nel passato condividendo storie e le emozioni di un viaggio unico a bordo di veri e propri capolavori di storia, meccanica e design. Nella prima giornata le oltre 300 vetture attraverseranno la Pianura padana sfrecciando sulla pista dell’Autodromo di Modena, per raggiungere poi Faenza dove incontreranno i bolidi della Scuderia Toro Rosso Red Bull. L’arrivo è previsto in tarda serata a Cesenatico dove i piloti potranno rilassarsi dalle fatiche della corsa, con la festa di inaugurazione al Grand Hotel Leonardo da Vinci, in vista della seconda giornata di gara. Seconda tappa: da Rimini, passando per le bellezze di Toscana, Umbria e Marche e ritorno a Rimini.

MANTOVA. Al calare della bandiera, 315 straordinarie auto d’epoca provenienti da 17 nazioni hanno lasciato Mantova e piazza Sordello alla volta del Mar Adriatico dando ufficialmente il via alla 27ª edizione del Gran Premio Nuvolari. Oltre 1000 i km che in 3 giorni ( 15-16-17 settembre) gli equipaggi percorreranno avvicendandosi tra prove [...]

15 settembre 2017 0 commenti