Mostre

 

Cesena. Musei e gallerie aperti nei giorni di festa. Gli orari della Malatestiana e della Rocca.

Cesena. Musei e gallerie aperti nei giorni di festa. Gli orari della Malatestiana e della Rocca. Nel dettaglio, in questi due giorni di festa la Biblioteca malatestiana Antica sarà aperta ai visitatori dalle ore 10.00 alle 19.00, con orario continuato. Stessi orari per la Pinacoteca (alla quale si può accedere con lo stesso biglietto della Biblioteca). Invece, la Rocca malatestiana sarà aperta dalle 10.00 alle 18.00 nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Da segnalare che già da sabato, per tutto il week end, e poi ancora il 25 aprile, nella fortezza malatestiana sono in programma le visite guidate dedicate a 'Le tavole delle feste', per riscoprire le tradizioni contadine e i cibi che si preparavano durante le feste, in un percorso che si dipanerà negli ambienti della Torre Femmina, trasformati in Museo dell'agricoltura. In programma tre turni di visita (alle 12.00, alle 13.00 e alle 15.00). L’iniziativa fa parte del progetto di promozione turistica regionale 'Oh che bel castello' dedicata ai castelli dell’Emilia Romagna. Pasqua e Pasquetta a porte aperte anche per le mostre allestite nelle Gallerie comunali.

CESENA. Musei cesenati a porte aperte nelle festività pasquali. Anche domenica 21 e lunedì 22 aprile si potranno visitare la Biblioteca malatestiana Antica, la Rocca malatestiana, la Pinacoteca, e anche le mostre allestite alla galleria del Palazzo del Ridotto e alla galleria ex Pescheria. Nel dettaglio, in questi due giorni [...]

19 aprile 2019 0 commenti

Faenza. 25° concorso per il calco della medaglia del ‘Passatore’. Vinto da Linda Fiorentini (classe 2^A).

Faenza. 25° concorso per il calco della medaglia del ‘Passatore’. Vinto da Linda Fiorentini (classe 2^A). Tema del concorso, quest’anno, 'L’eredità di Leonardo 1519-2019', in riferimento al 500^ anniversario della sua morte. La giuria, dopo le attente valutazioni del caso, ha eletto vincitrice l’opera di Linda Fiorentini della classe 2^A, premiando la coerenza verso il tema, la facile lettura, la pulizia stilistica derivata dalla semplificazione in chiave contemporanea dell’Uomo di Vitruvio, la più classica iconografia leonardesca. Seconda classificata Carolina Petrosino della classe 2^B, la cui opera è caratterizzata da un’alta qualità esecutiva che mette in risalto una figura equestre leonardesca, dando vita ad una composizione dinamica e leggibile. A chiudere il podio Fiorenza Berti della 2^C, il cui elaborato presenta, oltre alla coerenza con il tema e ad una buona esecuzione tecnica, una particolare inventiva creativa che si realizza nella fusione della fisionomia leonardesca e dantesca di facile leggibilità. La giuria ha inoltre segnalato le opere degli studenti Noemi Midolo, Marta Branzaglia, Nicole Palmeri, Simone Camminata, Filippo Elia Poletti, Serhii Murhoch e Carloni Silvia per la qualità esecutiva e l’originalità interpretativa.

FAENZA. Mercoledì 17 aprile 2019, alle 15, presso il laboratorio di Discipline plastiche-scultoree del Liceo artistico di Faenza, si è riunita la commissione giudicatrice per l’assegnazione dei premi inerenti il Concorso per la realizzazione della medaglia della 47^ ’100 km del Passatore‘. Coordinata dalla prof.ssa Anna Lombardo, docente del Liceo [...]

19 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Musei aperti nel fine settimana di Pasqua e Festivi. Con tante mostre, concerti e visite guidate.

Forlì. Musei aperti nel fine settimana di Pasqua e Festivi. Con tante mostre, concerti e visite guidate. Durante le vacanze pasquali e le festività primaverili i Musei civici di Forlì saranno aperti nei giorni tutti i giorni, compreso il lunedì con mostre, concerti e visite guidate. Per i turisti e gli amanti dell'arte sarà più agevole abbinare alla visita della mostra 'Ottocento. L'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini ' un interessante percorso alla scoperta di altri importanti sedi museali, in particolare le Collezioni civiche permanenti del San Domenico, e le Collezioni del Novecento a palazzo Romagnoli. Domenica 21 e lunedì 22 aprile, il Museo civico di San Domenico sarà aperto dalle ore 9.30 alle ore 20.00 così come giovedì 25 aprile, mercoledì 1 maggio ed anche lunedì 29 aprile. Di particolare interesse la visita alla mostra temporanea 'Le eleganti carte di Antonello Moroni' e le sale dedicate alla Collezione Pedriali con opere pittoriche di notevole pregio quali 'Buoi al carro' di Giovanni Fattori, 'Cristo e l'adultera' di Alessandro Magnasco e le nature morte di Giovanni Crivelli. A palazzo Romagnoli, oltre alle collezioni permanenti e alla prestigiosa Collezione Verzocchi, si potrà visitare la mostra temporanea dedicata al pittore romagnolo Enzo Bellini 'Arte e gioia di vivere' con apertura dalle ore 10 alle 18

 FORLI’. Durante le vacanze pasquali e le festività primaverili i Musei civici di Forlì saranno aperti nei giorni tutti i giorni, compreso il lunedì con mostre, concerti e visite guidate. Per i turisti e gli amanti dell’arte sarà più agevole abbinare alla visita della mostra ‘Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e [...]

18 aprile 2019 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Poli museali aperti domenica e lunedì di Pasqua; spazio online per i servizi culturali.

Bellaria Igea Marina. Poli museali aperti domenica e lunedì di Pasqua; spazio online per i servizi culturali. Appuntamento alle ore 16, quando sarà svelata la mostra 'La strada, la villa, la pieve. Storie di vita, di sepoltura e di devozione lungo la via Popilia'. L’allestimento, promosso dal comune di Bellaria Igea Marina con la collaborazione del comune di Rimini, del Museo della città di Rimini e del Mibact (Soprintendenza archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini) si propone di esporre alcuni reperti che ci aiutano a comprendere le attività quotidiane, gli atti di devozione e gli usi funerari degli antichi abitanti che popolarono il tratto di territorio attraversato dalla strada litoranea Popilia. L’attenzione per l’epoca romana si sofferma sulla funzione della strada come luogo in cui convergevano le attività commerciali delle ville sparse nel territorio rurale, prime fra tutte quella rinvenuta nel 2010 in proprietà Biasini: da qui proviene, non a caso, lo straordinario mosaico policromo figurato che il Museo di via Ferrarin ospita sin dalla sua inaugurazione del febbraio 2017. Il nuovo allestimento porterà presso l’ex Macello ulteriori testimonianze rinvenute a Bordonchio, tra cui la stele in marmo di Aurelio Patercolo, datata al II sec. d.C., ed alcuni oggetti a tema religioso e funerario.

BELLARIA IGEA MARINA. Sabato 20 aprile si terrà l’inaugurazione della nuova sezione archeologica che arricchirà il Museo ‘Noi’ di via Ferrarin (presso l’ex Macello): appuntamento alle ore 16.00, quando sarà svelata la mostra ‘La strada, la villa, la pieve. Storie di vita, di sepoltura e di devozione lungo la via [...]

16 aprile 2019 0 commenti

Cattolica. Riaprono i parchi Costa in Romagna. ‘Italia in miniatura’ già dal 16 marzo.

Cattolica. Riaprono i parchi Costa in Romagna. ‘Italia in miniatura’ già dal 16 marzo. Da quest’anno in regalo per ogni famiglia lo speciale Passaporto dell’avventura: da riempire con appositi Timbri che si ottengono grazie alle diverse esperienze da vivere nel parco, perché “'l cuore dell’avventura è una famiglia senza paura'. Fare un selfie con #Ulissedelfinocurioso ora è realtà: la mascotte del delfino più famoso d’Italia incontrerà infatti ogni giorno le famiglie. Darà anche il benvenuto agli ospiti nella nuova Isola di Ulisse, completamente rinnovata: oltre 4.000 mq con ponti sospesi, barche attrezzate con cannoni ad acqua e tanta adrenalina. Torna il fitto calendario di eventi e appuntamenti per trasformarsi in contadini, vendemmiatori, falegnami, avventurieri, sia di giorno - come la Caccia alle uova per i giorni di Pasqua, L’Insalata era nell’orto, a maggio, Veterinario per un giorno, a giugno, la Corsa dei Wallaby, il Piccolo Falegname e tanti altri - che di notte. Tra le serate più attese: le Notti intorno al fuoco, con tanto di campeggio e falò, e le Notti coi delfini, per addormentarsi davanti alla grande vasca dei tursiopi in Pianeta Mare.

CATTOLICA. Sempre più avventuroso Oltremare dove i wallaby hanno messo su famiglia. Il Family Experience Park di Riccione riapre il 6 aprile per offrire ai suoi visitatori un’avventura lunga un anno! La prima grande novità 2019 è ‘spuntata’ qualche settimana nell’Australia Experience. Dal marsupio di mamma Magda ha fatto capolino [...]

29 marzo 2019 0 commenti

Mercato Saraceno. ‘F.U.V. Ilario Fioravanti architetto’. La visione come condizione dell’esistere.

Mercato Saraceno. ‘F.U.V. Ilario Fioravanti architetto’. La visione come condizione dell’esistere. L’obbiettivo di questo evento espositivo è porre l’attenzione sulle importanti opere realizzate da Ilario Fioravanti nel territorio del comune di Mercato Saraceno. Gli edifici pubblici, tra cui l’ospedale Luigi Cappelli, la Scuola Zappi o l’Ufficio Postale, costruiti nel periodo compreso tra gli anni ’50 e ’70 del XX secolo contraddistinguono in modo significativo il tessuto urbano di Mercato e costituiscono oggi un patrimonio che il Comune intende valorizzare. In questo senso, è stato recentemente sottoscritto un accordo quadro con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna, sede di Cesena, il cui oggetto è proprio “L’attività di studio, rilievo e indagine sulle architetture di Ilario Fioravanti presenti nel comune di Mercato Saraceno”. Completano la mostra un progetto di edilizia privata, la Casa Tonti di Montecastello e due progetti non realizzati: il 'Mercato a Mercato' e la sistemazione urbanistica di piazza Mazzini, in pieno centro storico. Oltre all’esposizione di una selezione di documenti originali, avvenuta con la supervisione di Adele Briani Fioravanti e Diletta Tosi e con la collaborazione di Luca Fioravanti e che riguardano i cinque progetti sopracitati, la mostra è articolata in altre due sezioni.

MERCATO SARACENO. Sabato 30 marzo, alle ore 17:00, si terrà a Palazzo Dolcini l’inaugurazione della prima mostra dedicata all’attività di architetto del noto artista cesenate Ilario Fioravanti.L’obbiettivo di questo evento espositivo è porre l’attenzione sulle importanti opere realizzate da Ilario Fioravanti nel territorio del comune di Mercato Saraceno. Gli edifici [...]

28 marzo 2019 0 commenti

Forlì. Fumettoteca ‘Calle’: attività frenetica. Con numeri sensazionali, per l’intera Emilia Romagna.

Forlì. Fumettoteca  ‘Calle’: attività frenetica. Con numeri sensazionali, per l’intera Emilia Romagna. All'interno della innovativa struttura si possono rintracciare più 1300 testate fumettistiche, con oltre 500 Topolino, circa 300 Diabolik e più di 600 bonelliani, 13 annate de Il giornalino, collezioni intere di riviste come Orient Express, Comic Art, Pilot, L'Eternauta, Fumetti d'Italia, Scuola di fumetto e un'infinità di albi di Corto Maltese, Eureka, Fumo di China, Lanciostory, ecc., ecc. solo per citare alcuni dei tantissimi contenuti posseduti dalla Fumettoteca. Notevole anche la sezione documenti didattici, ovvero per l'apprendimento della storia ed evoluzione della Nona Arte, nonché per l'apprendimento delle tecniche artistiche fumettistiche. Dall'inaugurazione ad oggi già 5 le donazioni di fumetti ricevute, fra le quali anche un centinaio di libri cartonati donati dalla Casa editrice Astorina di Diabolik, oltre all'intera collezione in digitale della testata storica 'Il Pioniere' grazie al CRAP Comitato ricerche associazione Pionieri, tutti documenti che, di volta in volta, vengono catalogati e messi liberamente a disposizione del pubblico interessato; ricordiamo che tutto questo è grazie al lavoro realizzato dallo Staff Fumettoteca esclusivamente come volontariato. La Fumettoteca Alessandro Callegati 'Calle' grazie al supporto del Centro nazionale studi Fanzine - Fanzinoteca d'Italia 0.2, si è inserita nel mondo giovanile locale con proposte di percorsi e progetti mirati, allo scopo di costruire nuove relazioni sociali e creare reti di socializzazione.

FORLI’. A un mese dal suo avvio ufficiale, il contenuto della Fumettoteca regionale, unica in tutta la regione Emilia Romagna, grazie alla sua frenetica e propositiva attività, può contare su circa 8.000 documenti fumettistici, tutti ricevuti in donazione. Infatti, la Fumettoteca Alessandro Callegati ‘Calle’ accetta le donazioni di fumetti, di qualsiasi [...]

28 marzo 2019 0 commenti

Faenza. Zoffoli: ‘L’Europa è nata con l’agricoltura’. La mostra ‘Agricoltura Faenza’ (MAF) e ‘Momevi’.

Faenza. Zoffoli: ‘L’Europa è nata con l’agricoltura’. La mostra ‘Agricoltura Faenza’ (MAF) e ‘Momevi’. 'L’Europa 60 anni fa è nata con l’agricoltura e ancora oggi un terzo del bilancio dell’Unione europea è dedicato al sistema agricolo. Ecco perché manifestazioni come queste sono importanti: hanno storia e sanno guardare all’oggi'. A dirlo l’eurodeputato Damiano Zoffoli che alla Fiera di Faenza ha inaugurato la 82esima edizione della mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra meccanizzazione vitivinicoltura). 'La sfida dei tempi odierni, in una popolazione che invecchia, è incoraggiare i giovani al lavoro agricolo dando loro un giusto reddito. Così come la sfida dell’Europa è quella di essere più piccola con i piccoli, cioè vicina agli agricoltori, nel contempo più grande con i grandi, ovvero saper competere nei mercati internazionali'. Ricco è stato il programma anche della giornata di sabato 23 marzo (ore 9-22) con le proposte di un centinaio di operatori da tutta Italia, su un’area di 28mila metri quadrati fieristici.

Faenza (22 marzo 2019) – “L’Europa 60 anni fa è nata con l’agricoltura e ancora oggi un terzo del bilancio dell’Unione europea è dedicato al sistema agricolo. Ecco perché manifestazioni come queste sono importanti: hanno storia e sanno guardare all’oggi”. A dirlo l’eurodeputato Damiano Zoffoli che alla Fiera di Faenza ha inaugurato la 82esima edizione della Mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra [...]

25 marzo 2019 0 commenti

Forlì. ’800 e più: forme d’arte in vetrina’di Anny Wernert. Fino all’8 aprile, alla Camera di commercio.

Forlì. ’800 e più: forme d’arte in vetrina’di Anny Wernert. Fino all’8 aprile, alla Camera di commercio. Di Anny colpisce l’energico tratto espressivo e cromatico, con cui si riavvicina al figurativo dopo un lungo periodo informale, alla ricerca di una sua verità. La pittrice Anny Wernert è artista colta e consapevole del suo tempo, predilige la materia pittorica che stratifica per esprimere colore e brillantezza. '800 e più: forme d’arte in vetrina' vuole portare l’arte contemporanea nel centro storico di Forlì, in un momento non facile, come sottolineatura corale all’importante mostra forlivese. Svagarte compie la sorpresa dell’arte portata fuori dai luoghi convenzionali, senza creare divisione tra pubblico di 'addetti ai lavori' e pubblico dei passanti. La gente può scoprire le opere d’arte lungo i propri itinerari di passeggio. L’arte, vissuta sulla pelle, supera le barriere, può arrivare ad incantare anche coloro che non sono abituati a trovarcisi in mezzo. La selezione di opere, in cui il legame con l’Ottocento italiano è comune denominatore, riunisce artisti dai percorsi diversi che riflettono sugli innumerevoli significati di quella rappresentatività. Le opere sono visibili dal loggiato della Camera di commercio, in corso della Repubblica 5, durante tutto il periodo espositivo.

FORLI’. Prosegue la rassegna d’Arte nella vetrina alla Camera di Commercio della Romagna a Forlì collaterale alla mostra ‘Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini’. Fino all’8 aprile espone Anny Wernert, con un omaggio commemorativo ad Aurelio Saffi in cui fissa nei nobili lineamenti l’integrità morale e ideologica del grande protagonista forlivese del [...]

22 marzo 2019 0 commenti

Ravenna. Arriva in Darsena ‘La pulce d’acqua’, il coloratissimo mercatino delle numerose occasioni.

Ravenna. Arriva in  Darsena  ‘La pulce d’acqua’, il coloratissimo  mercatino delle numerose occasioni. Come per l’edizione tradizionale de 'La pulce nel baule', la nuovissima 'Pulce d’acqua' consentirà ai cittadini di poter acquistare a prezzi contenutissimi libri, bijoux, oggettistica, abbigliamento, giochi, utensili della tradizione e tantissimo altro; pezzi unici e spesso introvabili. La filosofia dei Mercatini de La pulce è quella di unire al risparmio la cultura del riutilizzo, oggi di fondamentale importanza per arginare lo spreco incessante di risorse e tutelare l'ambiente.L’evento è aperto a tutti i privati cittadini che desiderano svuotare cantine, soffitte e armadi dagli oggetti che non usano più, ma che possono essere utili ad altri, innescando un circolo virtuoso e allungando la vita degli oggetti. L'ingresso per i visitatori è gratuito.

RAVENNA. Il 24 marzo, dalle 9 alle 19, arriva a Ravenna ‘La pulce d’acqua’. Una mostra mercato dell’usato che con i suoi colori e la sua allegria movimenterà i giorni di festa in Darsena. Come per l’edizione tradizionale de ‘La pulce nel baule’, la nuovissima ‘Pulce d’acqua’ consentirà ai cittadini [...]

21 marzo 2019 0 commenti