Mostre

 

Romagna Faentina. Inaugura sabato 9, la mostra ‘Un posto al sole’ dell’artista russo Innokentiy Fateev.

Romagna Faentina. Inaugura sabato 9, la mostra ‘Un posto al sole’ dell’artista russo Innokentiy Fateev. Si inaugura sabato 9 giugno, alle ore 18, al museo civico Giuseppe Ugonia di Brisighella, nella piazzetta Porta Gabalo, la mostra ‘Un posto al sole’ dell'artista russo Innokentiy Fateev. L'esposizione, a cura di Franco Bertoni, direttore artistico del museo Ugonia, presenta una ventina di paesaggi romagnoli, anche brisighellesi, e italiani. Nato a Novokuznetsk, in Siberia, nel 1980, Innokentiy Fateev risiede da anni a Faenza, dove ha frequentato i corsi di design dell'Isia (Istituto superiore industrie artistiche). Il ciclo di visite guidate primaverili della Pro Loco Faenza si chiude, come già lo scorso anno, con due passeggiate alla luce del tramonto.‘L'universo degli antichi Maya specchio della natura, della società, della casa’ è il titolo della conferenza in programma mercoledì 6 giugno. In via Volpaccino e via Gorizia è vietato il transito ai mezzi di massa superiore, a pieno carico, a 3,5 tonnellate.

 ROMAGNA FAENTINA. UN POSTO AL SOLE. Si inaugura sabato 9 giugno, alle ore 18, al museo civico Giuseppe Ugonia di Brisighella, nella piazzetta Porta Gabalo, la mostra ‘Un posto al sole’ dell’artista russo Innokentiy Fateev. L’esposizione, a cura di Franco Bertoni, direttore artistico del museo Ugonia, presenta una ventina di [...]

5 giugno 2018 0 commenti

Rimini. Biennale del disegno, mostra: ‘Fogli della Follia. Fortunato Duranti, visionario e romantico’.

Rimini. Biennale del disegno,  mostra: ‘Fogli della Follia. Fortunato Duranti, visionario e romantico’. Arrestato ingiustamente come spia in uno dei suoi viaggi di mercatura a Vienna nel 1815, proprio nel delicato passaggio epocale dal dominio napoleonico alla Restaurazione, l’equilibrio interiore di Duranti s’incrinò irrimediabilmente, aggravandosi in seguito per la constatazione del suo insuccesso di artista e di commerciante. Dal 1840 si ritirò definitivamente nella natia Montefortino dove visse gli ultimi ventitre anni, producendo un numero vastissimo di disegni, vari per soggetto, stile e tratto, accompagnati da una scrittura fluviale e dal senso frammentario e impossibile da decifrare. Gli anni della follia sono, tuttavia, i più fertili per il suo sguardo allucinato che, dal 1820 in poi, trasforma l’adesione ai temi storici raffaelleschi e neoclassici in un’inquieta profezia della metafisica sironiana. Al contempo i continui riferimenti ai soggetti mitologici, biblici e religiosi generano un’affinità elettiva con il lucido onirismo di Johann Heinrich Füssli (1741-1825) e con il simbolismo personale e irrequieto di William Blake (1757-1827). In effetti, la sua ricerca, come quella parallela di Füssli, molto deve allo sperimentalismo anticlassico dei manieristi toscani, emiliani e veneti.

RIMINI. Artista geniale e irregolare, sedotto dalle partiture solenni di Raffaello e dalle sperimentazioni di Poussin, Pietro Testa e Salvator Rosa, il marchigiano Fortunato Duranti (Montefortino 1787-1863) si è formato nella Roma al passaggio tra l’età neoclassica e quella romantica. Alla prima appartiene per diritto di formazione e per le [...]

24 maggio 2018 0 commenti

Giovecca di Lugo. Inaugurato ‘ Gea- Giardino del tempo’. Dal villaggio preistorico al giardino sensoriale.

Giovecca di Lugo. Inaugurato ‘ Gea- Giardino del tempo’. Dal villaggio preistorico al giardino sensoriale. Al taglio del nastro era presente il sindaco di Lugo Davide Ranalli, insieme agli autori del parco Sara Cortesi e Luigi Savorani; era presente inoltre Ermete Bartoli, creatore del parco geologico di San Potito. I presenti hanno potuto partecipare alle visite guidate al percorso geologico, al villaggio preistorico e al giardino sensoriale: il parco raccoglie l’eredità di quello creato da Ermete Bartoli a San Potito, ora chiuso. Vi è stata inoltre la possibilità di assistere e partecipare alle attività di Keramos (con il supporto dell'associazione Pavaglione Ceramica di Lugo e il Comitato per lo studio dei beni storici di Lugo) con cotture ceramiche primitive e cotture raku e laboratori per adulti e bambini a cura di Urbano Mengozzi di Argentea Arte. È stato anche possibile assistere alla costruzione e allestimento di forni in buca per la cottura di copie di manufatti ceramici primitivi realizzati da Ermete Bartoli.

GIOVECCA DI LUGO. È stato inaugurato a Giovecca domenica 13 maggio ‘Gea – Il giardino del tempo’.  Al taglio del nastro era presente il sindaco di Lugo Davide Ranalli, insieme agli autori del parco Sara Cortesi e Luigi Savorani; era presente inoltre Ermete Bartoli, creatore del parco geologico di San [...]

16 maggio 2018 0 commenti

Forlì. Inaugurata la 1° edizione di Hobby & Model Show. Modellismo di terra, di aria o di mare.

Forlì. Inaugurata la 1° edizione di Hobby & Model Show. Modellismo di terra, di aria o di mare. Nella prima giornata i visitatori hanno potuto ammirare ogni sfaccettatura dell’hobby legata a soldatini, carri armati, treni, navi, auto e aerei in miniatura, attraverso esposizioni di associazioni e privati ed un’area commerciale con operatori del settore. Migliaia i visitatori che hanno potuto ammirare, nei 20.000 mq di esposizione, modelli di aerei ed elicotteri, automodelli rally, trucks, mezzi movimento terra e carri armati che sono stati protagonisti di gare, spettacoli e competizioni; inoltre la sezione Mini4WD, ha dato spazio alle velocissime auto in scala 1/32 con gare, dimostrazioni e prove anche per tutti. Diorami e modellini ferroviari costruiti in tutte le principali scale di riproduzione con ambientazioni di periodi storici e luoghi reali ed il modellismo statico con esposizioni tematiche, dimostrazioni di assemblaggio e pittura. Fiore all’occhiello dell’evento la grande vasca che ha ospitato evoluzioni e spettacoli di modelli navali con battaglia di galeoni e sottomarini, grandi navi passeggeri e la flotta ITALERI.

FORLI’. Hobby & Model Show, un full immersion nel mondo del modellismo statico e dinamico; per terra, aria o mare è stata inaugurata ufficialmente . A tagliare il nastro il sindaco del comune di Forlì, Davide Drei assieme a Gian Luca Bagnara, presidente Fiera di Forlì Spa, alla presenza di [...]

14 maggio 2018 0 commenti

Bagnacavallo. Dieci milioni di pezzi e seicento mq di esposizione per la ‘Città dei mattoncini’.

Bagnacavallo. Dieci milioni di pezzi e seicento mq di esposizione per la ‘Città dei mattoncini’. Non si tratta di una 'semplice' esposizione dei mattoncini più famosi al Mondo, i Lego, ma di un vero e proprio festival che per tre giorni animerà l’intera cittadina in provincia di Ravenna, a pochi chilometri dalla rinomata Riviera romagnola e dalle verdi colline di Faenza. Saranno 4, infatti, le location all’interno del caratteristico centro storico di Bagnacavallo che ospiteranno l’evento: l’imponente ex convento di San Francesco, il suggestivo ex mercato coperto (che sarà riaperto proprio per l’occasione), la chiesa del Suffragio e l’ex circolo Piergiorgio Frassati. Oltre alla City, saranno in mostra decine di opere e diorami delle serie Star Wars, Technic, Castle e i pezzi unici dei Moc (My Own Creation, creazioni di mattoncini progettate e costruite senza l'ausilio di istruzioni) e altro ancora. Ci sarà anche un’ampia zona ricreativa per bambini con mattoncini di ogni genere. A completamento della parte strettamente dedicata ai mattoncini, la centrale piazza della Libertà ospiterà (sabato e domenica dalle 15 alle 20) anche una serie di attività collaterali e d’intrattenimento.

RAVENNATE. 10 milioni di pezzi, 600 metri quadrati di esposizione su un’area complessiva di 10 mila metri quadrati. Questi in sintesi i numeri, considerevoli, che caratterizzeranno la sesta edizione della ‘Città dei mattoncini‘, l’evento che prenderà vita a Bagnacavallo (RA) l’11, il 12 e il 13 maggio 2018. Con questi [...]

9 maggio 2018 0 commenti

Cesenatico.Diorama del porto canale ( scala 1:25), con le barche del Museo della Marineria.

Cesenatico.Diorama del porto canale ( scala 1:25), con le barche del Museo della Marineria. L' opera è del modellista Luigi Vanetti, di Varese: il diorama in scala 1:25 della Sezione Galleggiante, con le barche e completo di tutti i dettagli del porto canale. Vanetti l’ha iniziato nel 2015 e l’ha concluso nel 2017 dopo due anni di lavoro, e dopo averlo presentato in una importante mostra modellistica, lo ha portato a Cesenatico dove sarà esposto sino al termine del Presepe della Marineria 2018/2019. Il diorama – che misura 6x1,20 metri – è accompagnato da un video che mostra tutte la fasi della realizzazione. Nell’occasione, nel fine settimana del 19/20 maggio, il Museo ospiterà anche altri due modelli che susciteranno certamente l’interesse del pubblico e dei modellisti navali: si tratta della riproduzione del transatlantico francese Normandie, degli anni’30, e del Titanic, varato in Inghilterra e naufragato nel 1912 nel viaggio inaugurale. Entrambi opera di Duilio Corradi, valentissimo modellista anch’egli di Varese.

CESENATICO. Diorama del porto canale con le barche del Museo della Marineria. L’ opera è del modellista Luigi Vanetti, di Varese: il diorama in scala 1:25 della Sezione Galleggiante, con le barche e completo di tutti i dettagli del porto canale. Vanetti l’ ha iniziato nel 2015 e l’ha concluso [...]

4 maggio 2018 0 commenti

Forlì. In fase di partenza alla Fiera, sabato 5 e domenica 6 maggio, un weekend a tutta elettronica.

Forlì. In fase di partenza alla Fiera, sabato 5 e domenica 6 maggio,  un weekend a tutta elettronica. Tra gli articoli più gettonati fra quelli proposti nella due giorni forlivese, i device elettronici di ogni tipo: pc, smartphone, tablet, periferiche multimediali, home entertainment, video sorveglianza, domotica, piccoli elettrodomestici e molto altro, approfittando della scontistica presente sulla maggior parte degli articoli, che raggiunge anche l’80% rispetto ai prezzi di mercato anche fra i materiali di consumo. Gli amanti del ‘archeologia tecnologica’ si incontrano nel mercatino dell’usato elettrico elettronico, dove scovare il pezzo introvabile per ridare vita alla macchina obsoleta ma ancora funzionante, componentistica, radio, hi-fi, valvole, accessori, ricambi, riviste, materiali di recupero e molto altro per tutti i cultori del passato prossimo e remoto. Ma Expo Elettronica guarda soprattutto al futuro, al mondo della scuola e dei giovani con una serie di appuntamenti dedicati. Novità di questa edizione è il Makey Makey Contest che vede nuovamente in esposizione alcune delle squadre, tra cui la vincitrice, del Dolomiti Make a world 2018 dove saranno presentati tutti i progetti realizzati interamente in open source; è inoltre prevista una videoconferenza dalla Nuova Zelanda con David Ten Have, membro del team di inventori della Makey Makey.

FORLI’. Ai blocchi di partenza, l’appuntamento di primavera con Expo Elettronica, l’evento consumer di riferimento ed incontro, prima della pausa estiva, per tutto il Centro Nord Italia, in programma alla Fiera di Forlì, sabato 5 e domenica 6 maggio. Sono attesi oltre 150 operatori provenienti da tutta la Penisola con migliaia [...]

3 maggio 2018 0 commenti

Rimini… In punta di matita: con 33 mostre e oltre 2.000 opere per la 3a Biennale del disegno.

Rimini… In punta di matita: con 33 mostre e oltre 2.000 opere per la 3a Biennale del disegno. Unica in Europa, interamente dedicata all’arte del disegno, la rassegna riminese ospita 33 mostre con più di 2.000 opere. - Nei luoghi più belli della città, da Castel Sismondo al felliniano Cinema Fulgor, si potrà ammirare un percorso che tocca tutte le arti creative: disegno antico e moderno, fumetto e architettura, calligrafia e grafica, pittura e cinema. Con una traccia sotterranea: l’erotismo. 35 mostre sono anche quelle aperte nei luoghi culturali della città per il Circuito Open. Per l’occasione speciali pacchetti di soggiorno per un fine settimana… in punta di matita. Paul Klee sosteneva che il disegno è l’arte di portare una linea a fare una passeggiata, ma chi ha un cane sa che in molti casi è l’animale a condurre, guidato dalla vaghezza degli odori, dalla traccia dei rumori. In modo analogo il disegnatore è spesso condotto dalla matita, dalla strada tracciata dai segni che induce a inoltrarsi nel bosco bianco della carta. L’artista con il disegno cerca di rendere visibile quel che non lo è: l’idea, un pensiero, una visione, un desiderio.

RIMINI. La mostra di Vanessa Beecroft, quella su Picasso e Fellini, Guercino e il suo falsario, Giorgio Morandi, Adolfo De Carolis, Felice Giani, Ubaldo e Gaetano Gandolfi, Fortunato Duranti, i fumetti di Sergio Toppi, i collage di Kolár, gli acquerelli di Davide Benati e altro: a Rimini dal 28 aprile [...]

1 maggio 2018 0 commenti

Faenza. Alla Pinacoteca comunale la mostra : ‘ Durer e il Rinascimento tra italia e Germania’.

Faenza. Alla Pinacoteca comunale la mostra : ‘ Durer e il Rinascimento tra italia e Germania’. Relatrice della conferenza di presentazione, organizzata in collaborazione con la sezione di Faenza di Italia Nostra, Marcella Vitali. La mostra milanese propone la grande figura di Albrecht Dürer, artista universale di Norimberga, che visse tra il 1471 e il 1528, e che va considerato il protagonista assoluto del Rinascimento tedesco ed europeo all’epoca della sua più alta espressione, attorno al 1500. Articolata in sei sezioni, la mostra documenta i rapporti tra l'artista tedesco e l'Italia, gli studi sulle teorie artistiche e i trattati sulle proporzioni e la prospettiva, lo studio della natura e la scoperta dell'individuo. Fondamentale nell'arte di Dürer anche l'utilizzo delle stampe che danno un contributo determinante alla cultura visiva europea e al dibattito sul rapporto tra il modello classico o classicheggiante, prevalente in Italia, e quello anticlassico presente in terra tedesca.

FAENZA. Giovedì 12 aprile, alle ore17.30,in Pinacoteca comunale, a Faenza (via Santa Maria dell’Angelo 9), si terrà una conferenza di presentazione della mostra ‘Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia’, attualmente allestita al Palazzo Reale di Milano. Relatrice della conferenza, organizzata in collaborazione con la sezione di Faenza di [...]

9 aprile 2018 0 commenti

Cesena. ‘C’era una volta…l’antiquariato’: terzo week end, settembre/aprile, a Cesena Fiera.

Cesena. ‘C’era una volta…l’antiquariato’:  terzo week end, settembre/aprile, a Cesena Fiera. Ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, con 'C’era una volta… antiquariato', sabato 14 e domenica 15 aprile. Le tante anime: la Gallery, spazio elegante e funzionale - il 'salotto buono' della rassegna - raccoglie le proposte antiquarie più preziose con un allestimento in grado di esaltare i pezzi, gli interior designer ed ispirare i clienti interessati a pezzi più importanti; il Grand Marchè, tutto il fascino del mercatino di strada, con un numero di espositori e un’offerta merceologica vastissima, con la comodità per espositori e pubblico di disporre sempre di un’area espositiva ampia, coperta, riscaldata, anche nel pieno della stagione invernale. I visitatori più attenti e curiosi possono godere del muto racconto, che come nelle fiabe inizia sempre con ‘C’era una volta…’, di migliaia di manufatti d’arte, utensili, suppellettili, mobili e complementi d’arredo, abiti, tessuti, gioielli, accessori e tanti altri articoli. Per l’edizione di aprile, sono attesi oltre 300 operatori da tutta Italia, per una due giorni interamente dedicata al passato prossimo e remoto.

CESENA. C’era una volta…antiquariato ha tante anime: la Gallery, uno spazio elegante e funzionale – il ‘salotto buono‘ della rassegna – che raccoglie le proposte antiquarie più preziose con un allestimento in grado di esaltare i pezzi, accogliere gli interior designer ed ispirare i clienti interessati a pezzi più importanti; [...]

9 aprile 2018 0 commenti