Musica & Concerti

 

Rimini. Sagra musicale malatestiana: da sabato 8, prevendita biglietti. Ecco i grandi eventi della 71a edizione.

Rimini. Sagra musicale malatestiana: da sabato 8, prevendita biglietti. Ecco i grandi eventi della 71a edizione. Concerti sinfonici, musica da camera, l’itinerario nella musica del Settecento, omaggio a Fellini: star e grandi nomi del panorama italiano e internazionale si alterneranno al Teatro Galli per la 71esima edizione della Sagra musicale malatestiana, che si aprirà il 16 settembre con una delle stelle del belcanto mondiali, Cecilia Bartoli,‘madrina’ della storica riapertura del Teatro nell’ottobre 2018 e ormai di casa sul palcoscenico riminese. Alle ore 9 saranno distribuiti i numeri che serviranno a regolare l'ordine di accesso alla biglietteria, che avverrà seguendo tutte le disposizioni anti-Covid. Per accedere infatti sarà obbligatorio indossare correttamente la mascherina, igienizzare le mani nei dispositivi posti all'ingresso del teatro e mantenere il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro sia all'interno che all'esterno del Teatro. L’accesso del pubblico in teatro sarà contingentato dal personale addetto. Il numero dei posti e la distribuzione del pubblico in teatro, in occasione di concerti della Sagra malatestiana, saranno gestiti rispettando le esigenze di sicurezza sanitaria e di distanziamento sociale, nel rispetto delle disposizioni vigenti. La prevendita proseguirà, compatibilmente con la disponibilità di posti, nei consueti orari di biglietteria: dal martedì al sabato dalle ore 10 alle 14 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 15 alle 17,30.

RIMINI. I grandi concerti sinfonici, la musica da camera, l’itinerario nella musica del Settecento, l’omaggio a Fellini: star e grandi nomi del panorama italiano e internazionale si alterneranno al Teatro Galli per la 71esima edizione della Sagra musicale malatestiana, che si aprirà il 16 settembre con una delle stelle del belcanto mondiali, Cecilia Bartoli,‘madrina’ della storica riapertura del Teatro nell’ottobre 2018 e ormai di [...]

5 agosto 2020 0 commenti

Lugo. Bollani, ultima superstar. Variazioni al piano del Musical di Lloyd Webber e Tim Rice.

Lugo. Bollani, ultima superstar. Variazioni al piano del Musical di Lloyd Webber e Tim Rice. Non ha bisogno di inventare musica, il vulcanico Stefano Bollani, perché come tutti i migliori jazzisti la contiene, la assorbe e ne fa letteralmente ciò che vuole. E abituato com’è a farsi uno e trino – musicista ma anche attore, scrittore e conduttore – sabato 25 luglio, alle 21.30 al Pavaglione di Lugo, presenta a Ravenna Festival le sue Piano Variations on Jesus Christ Superstar, a cinquant’anni dall’uscita dello strepitoso doppio album di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. 'Avevo 14 anni quando vidi per la prima volta lo spettacolo in tv - ricorda Bollani - e ne rimasi folgorato. Ho coltivato questa passione fino a quando mi sono deciso a confrontarmi con quest’opera: mi sono divertito a smontare e rimontare quelle musiche straordinarie, una vera miniera cui attingere, preservandone la struttura narrativa ed emotiva originale'. Un’impresa cui lo stesso Lloyd Webber ha dato il proprio consenso, premiando il duraturo amore del pianista-fantasista per l’opera rock che ha lasciato un segno indelebile nella cultura musicale dell’ultimo mezzo secolo, ora tradotta sulla tastiera del pianoforte con l’irresistibile verve creativa che è il marchio di fabbrica di Bollani. Il concerto è reso possibile dal contributo di LA BCC e di Confartigianato.

LUGO. Basterebbe il nome, ché Bollani è uno di cui non si finirebbe mai di dir bene, orgoglio nazionale che ha inciso di tutto: la canzone italiana e il cameristico jazz della ECM, l’omaggio a Zappa e l’imitazione dei cantanti pop, l’improvvisazione spericolata e le carezze della bossa nova, progetti [...]

24 luglio 2020 0 commenti

Bologna. A cena con Tramonto DiVino. Con sei tappe in Emilia Romagna e una in Germania.

Bologna. A cena con Tramonto DiVino. Con sei tappe in Emilia Romagna e una in Germania. Tante le novità a partire dal nuovo format per degustare in sicurezza i vini e i prodotti Dop e Igp regionali. A consigliare i vini i sommelier di Ais Emilia e Romagna, i prodotti a qualità regolamentata sono interpretati dagli chef stellati di CheftoChef. Fil rouge dell’edizione 2020 il Bicentenario di Pellegrino Artusi. Si parte venerdì 31 luglio a Cesenatico. Altre tappe a Forlimpopoli, Ferrara, Piacenza, Bologna a Fico.

Bologna (22 luglio 2020) – Tramonto DiVino il road show del gusto dell’Emilia Romagna, non si ferma. E con uno scatto di resilienza apparecchia le notti in Riviera, nei borghi e nelle città d’arte con il meglio del cibo e del vino dell’Emilia Romagna servito a tavola in sicurezza, seguendo [...]

23 luglio 2020 0 commenti

Ravenna. Concerto di Bugo al Classis. I suoi live sono formidabili, il repertorio estremamente originale.

Ravenna. Concerto di Bugo al Classis. I suoi live sono formidabili, il repertorio estremamente originale. Intelligente, determinato, imprevedibile: Cristian Bugatti, in arte Bugo, è da sempre un pioniere della musica italiana, I suoi live sono formidabili, il suo repertorio estremanete originale. Nel 2020 partecipa al Festival di Sanremo insieme a Morgan con il brano 'Sincero'. Nasce a Rho (MI) il 2 agosto 1973 ma cresce a Cerano (NO). Inizia a suonare la chitarra durante la leva militare: è lì che capisce che la musica è la sua strada. L’attività come solista inizia nella seconda metà degli anni ‘90 e, dopo il trasferimento a Milano, nel 2000 pubblica il primo album ufficiale: da allora, Bugo ha pubblicato 9 album, passando dal circuito indipendente fino a major come Universal e Carosello. Nel 2002 viene eletto Artista dell’anno al MEI di Faenza, è protagonista degli Mtv Days e dell’Italia Wave nel 2009, nel 2012 il The Guardian lo inserisce tra i più grandi artisti in Italia e nel 2015 Rolling Stone tra le 100 facce della musica definendolo 'l’inafferrabile rivoluzionario della canzone italiana'. Nel 2016 è tra i protagonisti del Concertone del I Maggio a Roma e dello Sziget Festival a Budapest.

RAVENNA. Venerdì 24 luglio, alle ore 21, presso l’arena estiva del Classis Ravenna, Bronson Produzioni in collaborazione con Fondazione RavennAntica propone il concerto di Bugo. Intelligente, determinato, imprevedibile: Cristian Bugatti, in arte Bugo, è da sempre un pioniere della musica italiana. I suoi live sono formidabili, il suo repertorio estremamente [...]

22 luglio 2020 0 commenti

Ravenna. Coppie nella vita, stelle sul palco. Musiche e danza dal vivo post lockdown al Ravenna Festival.

Ravenna. Coppie nella vita, stelle sul palco. Musiche e danza dal vivo post lockdown al Ravenna Festival. Un’incantevole serata, dopo i mesi bui del lockdown: si può e si fa a Ravenna, dove solisti e coppie si alternano nello spettacolo Duets and Solos ideato da Daniele Cipriani. In tempi di postpandemia, non saranno passi incauti quelli che si intrecceranno sul palco della Rocca Brancaleone perché ne sono protagonisti coppie di fatto nella vita privata. Come Silvia Azzoni e Alexander Ryabko dell’Hamburg Ballet, Iana Salenko e Marian Walter che si 'frequentano' sia a casa che all’Opèra di Berlino. Arriva dall’Opéra di Parigi e si esibisce in solitaria Hugo Marchand; mentre la coppia al maschile in Folia de Caballeros - firmata da Sergio Bernal ed eseguita con Matteo Miccini - prevede che i due 'caballeros' danzino senza toccarsi mai. Duettano a distanza con le étoiles ospiti d’eccellenza, Beatrice Rana al piano e Mario Brunello al violoncello, che accompagnano i passi con partiture specifiche e si alternano in esibizioni di sola musica. Lo spettacolo, realizzato con il determinante contributo di QUICK, è sold-out ma sarà trasmesso in diretta streaming su ravennafestival.live. Il filo rosso tra musica e danza è tenuto stretto anche dai coreografi: speciale è l’assonanza che il coreografo John Neumeier ha sempre sentito per Chopin, sulle cui musiche ha creato balletti indimenticabili, come le atmosfere che sa riflettere in danza nei Nocturnes, eseguiti da Azzoni e Ryabko.

RAVENNA. Tornare a rivedere le stelle sulla scena e ad ascoltare musica dal vivo… Un’incantevole serata, dopo i mesi bui del lockdown: si può e si fa a Ravenna, dove solisti e coppie si alternano nello spettacolo Duets and Solos ideato da Daniele Cipriani. In tempi di postpandemia, non saranno [...]

17 luglio 2020 0 commenti

Lugo. Il Lugo Music Festival rende omaggio a Mia Martini. Con la voce di Roberta Montanari.

Lugo. Il Lugo Music Festival rende omaggio a Mia Martini. Con la voce di Roberta Montanari. Sabato 18 luglio alle 6 il parco Golfera ospita il Concerto all’alba, già tutto esaurito, con il quintetto d’archi in residenza e Denis Zardi al pianoforte, che sarà solista nel concerto in Mi minore n.1 op.11 di Chopin. Lunedì 20 luglio alle 21 Lugo Music Festival propone l’Omaggio a Mia Martini nella piazza del Pavaglione. La voce di Roberta Montanari ricorderà la stella della musica italiana a 25 anni dalla sua scomparsa. Per l’occasione Roberta Montanari canterà i maggiori successi di Mia Martini, come 'Almeno tu nell’universo', 'Minuetto', 'Piccolo uomo' e tanti altri successi, in una commissione esclusiva di Lugo Music Festival a Matteo del Soldà per voce solista e quintetto d’archi. Ad accompagnare la cantante ci saranno Pietro Beltrani al pianoforte e Daniele Sabatani alle percussioni. Roberta Montanari vanta collaborazioni con Elisa, Cesare Cremonini, Marco Mengoni e Gianna Nannini, oltre alla partecipazione al tour mondiale con Eros Ramazzotti.

LUGO. Non si fermano gli appuntamenti musicali di Lugo Music Festival, che proseguono al parco Golfera e nel Pavaglione per accompagnare il weekend e l’inizio della settimana dei lughesi. Sabato 18 luglio alle 6 il parco Golfera ospita il Concerto all’alba, già tutto esaurito, con il quintetto d’archi in residenza [...]

17 luglio 2020 0 commenti

Rimini.’Cose da fare 2020′, una bussola per orientarsi fra le mille proposte ospitate dalla Città.

Rimini.’Cose da fare 2020′, una bussola per orientarsi fra le mille proposte ospitate dalla Città. Dopo una primavera di riflettori spenti, si riaccende l’estate con un palinsesto di eventi unici nel panorama nazionale: dai 130 appuntamenti racchiusi nel grande cartellone delle arene estive fra cinema e spettacoli ‘E la chiamano Rimini’, all’evento di sistema più atteso e lungo dell’estate, la pink week della ‘Notte rosa’, dal festival dedicato a tutti i viaggiatori ‘Lonely Planet, Ulisse Fest’, al circo mercato dei sapori e dei sogni ‘Al meni’ con lo chef Massimo Bottura, dal festival del cinema di animazione ‘Cartoon Club’ al doppio appuntamento con la Moto GP al Misano World Circuit, dalla creatività del ‘fatto a mano‘ con i designer di Matrioska, ai migliori vivaisti che si incontrano per Giardini d’autore, passando per il festival estivo di incontri che da 41 anni si svolge nel mese di agosto, il ‘Meeting per l’amicizia fra i popoli’. Per gli amanti della vacanza attiva, mai come quest’anno si moltiplicano gli appuntamenti all’insegna del wellness nei luoghi iconici della città: dallo yoga nella piazza sull’acqua, al ‘walk on the beach’ all’alba o al tramonto, fino a ‘Fluxo’, la palestra a cielo aperto che permette di scegliere fra 25 diverse discipline. Per chi ama le due ruote, oltre alle visite guidate in bicicletta organizzate da Emotion bike, da non perdere l’Italian Bike Festival, seguito da uno dei momenti più attesi: quel Giro d’Italia che, nell’autunno 2020, attraverserà la Romagna in tre tappe da non perdere, Rimini, Cesenatico e Cervia. Ampio il cartellone culturale: torna nelle calde serate estive 'Libri da queste parti', la rassegna dedicata a libri che parlano di Rimini o di autori il cui legame con la città passa attraverso la vicenda biografica, mentre al Lapidario romano prosegue 'Opere allo scoperto', rassegna di incontri con studiosi ed esperti che sveleranno i 'gioielli' del patrimonio museale di Rimini. E ancora il festival teatrale e musicale ‘Le città visibili’, la festa del cinema ‘La settima arte’, fino alla mostra dedicata a Raffaello Sanzio, con la presenza dell’opera 'Madonna Diotallevi', considerata uno dei più importanti dipinti giovanili del pittore urbinate, di cui nel 2020 si celebrano i 500 anni dalla morte.

RIMINI. 100 eventi da non perdere, 15 tipologie diverse di visite guidate alla scoperta dei gioielli d’arte della città fra mare e centro storico, 20 fra mercati e mercatini, dalle piazze principali ai 15 chilometri di lungomare. E poi gli appuntamenti alle spalle del mare, fra borghi e castelli che [...]

8 luglio 2020 0 commenti

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori. OAPlus è la nuova sezione di OASpoTempio dello sport con 175 milioni di visualizzazioni, dedicata interamente all’arte e all’intrattenimento. Dalla musica al cinema e allo spettacolo, passando per la moda, i viaggi e la cucina, OAPLus è il nuovo portale online pensato per chiunque, appassionato del settore, addetto ai lavori o semplicemente curioso, abbia voglia di conoscere, scoprire e approfondire oltre lo sport. Grazie al lavoro di un team di professionisti del settore - giornalisti, critici musicali, scrittori, blogger, attori e registi - con OAPlus sarà possibile essere sempre aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo della musica, sia italiana che straniera, dalle ultime uscite discografiche ai concerti e alle classifiche, ma anche nel mondo del cinema, del teatro e della moda sia nazionali che internazionali, senza dimenticare il food e i viaggi. Se è vero che non c’è limite all’arte, il nostro motto è raggiungere il non Plus ultra e parlare di tutto e di… Plus! OAPlus ha un grande obiettivo: diventare il Tempio delle arti. Ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di colleghi e professionisti del settore come voi: inviateci i vostri comunicati stampa, le vostre interviste, videoclip e la programmazione di concerti, appuntamenti e le nuove uscite discografiche. In questo potremo essere costantemente aggiornati e offrirvi sempre di… Plus!

FAENZA. Dal 1° marzo in Romagna nasce un polo on line di informazione musicale a 360 gradi di grandissima forza: insieme OAPlus e MEIweb raggiungono 200 mila visitatori unici ogni mese. OAPlus, il Tempio dell’ arte e dell’intrattenimento. Dalla musica al cinema, dalla moda allo spettacolo, dai viaggi al food [...]

26 febbraio 2020 0 commenti

Coriano. A Cor.Te si festeggia l’amore con la cover band ‘Innocenti evasioni’. Caldo omaggio a Battisti.

Coriano. A Cor.Te si festeggia l’amore con la cover band ‘Innocenti evasioni’. Caldo omaggio a Battisti. 'Omaggio a Lucio Battisti' è un progetto che nasce a Firenze nell'estate del 2003 con un obiettivo ambizioso: portare sul palco i brani dell'indimenticabile Lucio Battisti seguendo nella maniera più fedele possibile ciò che il suo genio aveva creato. Il repertorio va dagli esordi al Cantagiro fino all'ultimo periodo del sodalizio Battisti - Mogol, al quale viene riservata una particolare attenzione. Lo spettacolo ricrea l'atmosfera coinvolgente e spensierata dei concerti del grande cantautore spaziando dalle indimenticabili ballate, al rock d'avanguardia, alle atmosfere disco di fine anni '70. La formazione, composta da musicisti professionisti che suonano insieme da quasi un decennio e che sono cresciuti ascoltando le canzoni del grande Lucio Battisti, include il cantante polistrumentista Leandro Ghetti che si alterna tra chitarra acustica, pianoforte e sintetizzatori e tre strumentisti (chitarra elettrica/pianoforte, basso e batteria) che lo supportano con ricercati cori polifonici. Lo show viene arricchito da aneddoti e curiosità sulla vita e le passioni di Lucio Battisti. Prima del concerto, dalle ore 20,30, In occasione della serata di San Valentino, la platea si trasformerà in ClubTeatro seduti al tavolo in platea, al lume di candela si potrà gustare una cena completa a kmZero organizzata da la cantinetta della corte, il modo più esclusivo di festeggiare la romantica serata degli innamorati!

CORIANO. Venerdì 14 febbraio (ore 21.30) presso il Teatro CorTe di Coriano si festeggia San Valentino con Innocenti evasioni in ‘Omaggio a Lucio Battisti’. In scena  Leandro Ghetti (voce, chitarra acustica, pianoforte, organo hammond); Niccolò Chimenti (chitarra elettrica, chitarra acustica, tastiere, cori); Luca Silvestri (basso) e Eugenio Nardelli (batteria, cori). [...]

12 febbraio 2020 0 commenti

Faenza. Il Mei vince a Sanremo. Con i giovani talenti che qui transitano per scalare poi le vette della canzone.

Faenza. Il Mei vince a Sanremo. Con i giovani talenti che qui transitano per scalare poi le vette della canzone. E’ il caso di Diodato più volte presente al MEI di Faenza fin dai suoi primi passi che tre anni fa chiuse l’edizione 2017 con un Concerto per la Pace, i Diritti, l’Uguaglianza e la Solidarieta’ in occasione della visita del Papa in Romagna suonano come ospite con artisti di ogni provenienza multietnica per un grande live dai mille colori in collaborazione con Voci per la liberta’ e Amnesty International. Nello stesso anno erano presenti anche i Pinguini Tattici Nucleari che avevano firmato un paio di anni prima con una piccola etichetta discografica indipendente on line come la Diavoletto per una compilation presente al MEI. Infine, l’altro anno d’oro del MEI rispetto al Festival di Sanremo 2020 e’ stato il 2016 quando al Palazzo delle Esposizioni e al Teatro Masini furono premiati due artisti ai primi passi come Ghali, super ospite a Sanremo, allora sconosciuto, se non a una torma di teen ager che aveva strariempito il Palazzo delle Esposizioni, e gli Eugenio in via Di Gioia, vincitori morali di Sanremo Giovani con il Premio critica Mia Martini che furono premiati e si esibirono al Teatro Masini. Infine, a Sanremo 2020 ci sono tantissimi altri artisti che hanno oramai il MEI come tappa fondamentale nei primi passi della carriera come Morgan, che venne nel 1995, Bugo che presento’ qui il suo primo album nel 2001, Piero Pelu’ pluripremiato al MEI e con il quale il MEI ha anche collaborato per alcune iniziative come un videoclip per la Lotta all’Aids. Levante premiata al MEI 2013 , Tosca prima testimonial della Festa della musica dei giovani nella Capitale della cultura realizzato dal MEI a Mantova nel 2016 e tanti altri artisti. Il MEI di Faenza, che celebra i suoi 25 anni di storia , dal 2 al 4 ottobre 2020 , è oramai nel cuore di tutti gli artisti che partono con la loro carriera di artisti indipendenti ed emergenti e la vedono come una tappa imprescindibile e quindi come unica vetrina completa della nuova scena musicale italiana andrebbe ancora più valorizzata e sostenuta.

FAENZA. Il MEI prosegue ad essere un grande contenitore di giovani talenti che poi dopo essere passati dal MEI qualche anno dopo arrivano alle vette della musica Made in Italy. E’ il caso di Diodato più volte presente al MEI di Faenza fin dai suoi primi passi che tre anni [...]

10 febbraio 2020 0 commenti