Ultim’ora

 

Rimini, 42 nuove colonnine per i veicoli elettrici. Ben 22 le vie del territorio coinvolte nel progetto.

Rimini, 42 nuove colonnine per i veicoli elettrici. Ben 22 le vie del territorio  coinvolte nel progetto. Un progetto a favore della mobilità elettrica che prevede la nascita entro il 2020 in Emilia Romagna di una capillare rete di punti di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica, sia mezzi di trasporto pubblico, che autovetture ad uso privato. Dopo l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse, pubblicato nel 2019, è stato individuata la ditta 'BE CHARGE S.R.L.' di Milano, con cui il Comune ha stipulato una 'Convenzione per la realizzazione e la successiva gestione di una rete di ricarica per i veicoli elettrici'. Saranno 50 in tutto le strutture di ricarica per veicoli elettrici che dopo questa prima fase - in cui se ne prevedono 42 - verranno collocate sul territorio comunale. Una rete significativa che coinvolge in tutto 23 postazioni diverse, individuate in altrettante vie comunali. I lavori inizieranno in viale Regina Elena, piazzale Gondar, via Roma e via Emilia per poi spostarsi progressivamente nelle altre postazioni, tra cui lungomare G. di Vittorio, via della Fiera, via Chiabrera, via Caduti di Nassirya, ecc.. Questa prima fase del progetto prevede 2 diverse tipologie di colonnine, ovvero le cosiddétte 'Normal Power', che saranno 31 in tutto e le 'High Power Fast charging' che saranno 11. Le infrastrutture di ricarica garantiranno una forte interoperabilità in quanto per utilizzarle basterà scaricare l’applicazione mobile senza essere necessariamente cliente di Be Charge. Il servizio sarà garantito 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, attivabile completamente dall’ applicazione mobile disponibile per iOS e Android, oppure tessera.

RIMINI. Partiranno lunedì 28 i lavori per l’installazione di 42 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Un progetto a favore della mobilità elettrica che prevede la nascita entro il 2020 in Emilia Romagna di una capillare rete di punti di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica, sia mezzi di [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Al via la 648 edizione della Fiera di San Michele. La prima degli eventi autunnali.

Santarcangelo d/R. Al via la 648 edizione della Fiera di San Michele. La prima degli eventi autunnali. Con un centinaio di espositori saranno dunque i mercati e le esposizioni i protagonisti dell’edizione 2020: per due giorni, dalle 8,30 alle 22 le vie del centro ospiteranno infatti la 'Fest-Agricola' con i prodotti delle aziende agricole del territorio, il 'Verde in piazza' con piante da orto, da giardino, aromatiche e grasse, il 'Mercato della salute' con prodotti naturali ed ecologici, il 'Mercatino di San Michele' e gli 'Artigiani creativi' con artigianato e opere dell’ingegno e la “Piccola campionaria”, molto apprezzata per le sue proposte di prodotti per la casa e la persona. Tornano anche, come di consueto, le giostrine per i bambini all’arena Supercinema mentre in piazza Marconi e Marini quattro punti ristoro proporranno piatti tipici romagnoli. A queste si aggiungono anche i dodici ristoranti del centro che hanno aderito alla 'Cipolla nel piatto', l’iniziativa che dal 25 settembre al 4 ottobre porterà nei menù di dodici ristoranti del centro la cipolla dell’acqua di Santarcangelo. Tra le iniziative collaterali alla Fiera, questo fine settimana la Pro loco propone, oltre alle consuete visite guidate, la Pro loco di Santarcangelo, 'La grotta dei tre sensi' che, grazie alla collaborazione numerosi artisti e musicisti, coniugherà la visita all’ipogeo monumentale con esperienze sensoriali legate a vista, udito e olfatto. Valmatrek organizza invece un percorso ricco di emozioni nei luoghi amati da Tonino Guerra e Dante Alighieri con una nottata sotto le stelle dell’Eco Park di Casteldelci. I visitatori alla Fiera di San Michele dovranno per quest’anno rispettare anche le normative anti-Covid.

SANTARCANGELO D/R. Santarcangelo si prepara per un ricco fine settimana di iniziative con l’antica ‘fiera degli uccelli’, in programma sabato 26 e domenica 27 settembre e con una organizzazione rivista alla luce dell’emergenza Covid-19. Per garantire la più completa sicurezza igienico-igienico sanitaria, la 648a edizione della manifestazione ha dovuto rinunciare [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Forlì-Cesena. Consegnata allo Ior l’auto per il servizio accompagno dei pazienti della Val Bidente.

Forlì-Cesena. Consegnata allo Ior l’auto per il servizio accompagno dei pazienti della Val Bidente. Si rafforza la 'flotta' delle automobili in dotazione dell’Istituto oncologico romagnolo per lo svolgimento dell’attività d’accompagnamento gratuito dei pazienti da casa ai luoghi di cura e ritorno. Grazie alla collaborazione con la BCC ravennate, forlivese e imolese è stata aggiunta una 'ammiraglia' dedicata ai malati che abitano la Valle del Bidente i quali hanno segnalato, tramite la voce della volontaria IOR Flavia Amadori, la volontà di poter disporre del servizio per recarsi in autonomia presso l’IRST di Meldola e i luoghi di cura dove vengono somministrate le terapie. La vettura andrà quindi a servire le cittadine di Civitella, Galeata, Santa Sofia, Corniolo: luoghi quantomai simbolici avendo dato i natali al prof. Dino Amadori, fondatore dello IOR scomparso a febbraio 2020. I 38 volontari autisti del territorio di Forlì-Cesena sono dunque pronti ad allargare un raggio d’azione già piuttosto ampio, come dimostrano i dati del servizio d’accompagnamento per l’anno 2019: sono stati infatti ben 579 i pazienti trasportati gratuitamente dal domicilio agli ospedali e ritorno, per un totale di quasi 122 mila chilometri percorsi al loro fianco in più di 4000 viaggi.

FORLI’-CESENA.  Si rafforza la ‘flotta‘ delle automobili in dotazione dell’Istituto oncologico romagnolo per lo svolgimento dell’attività d’accompagnamento gratuito dei pazienti da casa ai luoghi di cura e ritorno. Grazie alla collaborazione con la BCC ravennate, forlivese e imolese è stata aggiunta una ‘ammiraglia‘ dedicata ai malati che abitano la Valle [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Misano Adriatico. Consegnati 37 dispositivi a studenti residenti, per superare il ‘divario’ digitale.

Misano Adriatico. Consegnati 37 dispositivi a studenti residenti, per superare il ‘divario’ digitale. Destinatari del bando erano gli studenti residenti nei 9 Comuni del Distretto, di età compresa tra i 6 e i 18 anni con un indicatore ISEE non superiore ai 28 mila euro. Nel comune di Misano Adriatico sono stati consegnati 36 tablet e una saponetta Wi-Fi che consentiranno a 37 tra alunni e studenti di poter accedere alla didattica a distanza con la dotazione necessaria. In base al criterio di ripartizione che teneva conto della percentuale di popolazione scolastica residente in ogni Comune, a Misano spettava il 12,38% del fondo distrettuale di 118.000 euro, di cui 92.000 finanziati dalla Regione e la parte restante da una donazione di Zanichelli Editore. La strumentazione elettronica è stata consegnata presso gli uffici comunali.

Misano Adriatico, 25 settembre 2020 – Si sta completando la distribuzione dei dispositivi elettronici assegnati tramite un bando congiunto tra i Comuni del Distretto di Rimini Sud nell’ambito del progetto regionale per il contrasto del divario digitale nell’accesso alle opportunità educative e formative a distanza. Destinatari del bando erano gli [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Rimini. Part, il week end di inaugurazione continua. In sold out le visite gratuite ai Palazzi dell’arte.

Rimini. Part, il week end di inaugurazione continua. In sold out le visite gratuite ai Palazzi dell’arte. Dopo la cerimonia di apertura , la festa per l’inaugurazione prosegue per tutto il fine settimana, con la possibilità fino a domenica di visitare gratuitamente i riqualificati palazzi del Podestà e dell’Arengo, oggi nuovo scrigno di arte e bellezza della città. Già praticamente sold out tutti i posti disponibili per accedere al Part, suddivisi in slot contingentati e a cadenza di mezz’ora, per consentire al pubblico di fruire di una visita in piena sicurezza. E’ comunque possibile rivolgersi al desk di accoglienza allestito all’esterno dei Palazzi per chiedere informazioni in caso di disdette o rinunce e per eventuali visite aggiuntive per gruppi ristretti che saranno organizzate se sarà possibile rispettare le misure di prevenzione sanitaria. Alta è stata anche l’attenzione dei media per questa apertura storica e simbolica insieme, che inaugura anche un nuovo rapporto tra pubblico e privato sociale, oltre che confermare il percorso intrapreso dalla città che pone la cultura al centro della riqualificazione e dello sviluppo della città. Tra i tanti articoli che la stampa specializzata ha dedicato al Part, la segnalazione di Wallpaper* magazine, la rivista di design tra le più famose al mondo. A parlare di Part anche il critico Vittorio Sgarbi, in diretta su La 7 dalle sale dei Palazzi, mentre tra gli ospiti della giornata di ieri non è passata inosservata è l’attrice turca icona dei film di Ferzan Ozpetek, Serra Yılmaz. Insieme a lei tante personalità del mondo culturale e imprenditoriale non solo della città, come il fondatore di Yoox Federico Marchetti.

RIMINI. I Palazzi dell’arte di Rimini si sono svelati alla città e la città ha risposto con entusiasmo. Sono centinaia le persone che da  hanno fatto ingresso al Part, il nuovo spazio museale che ospita la Collezione della Fondazione San Patrignano, raccolta di opere d’arte contemporanea donate da artisti, collezionisti [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Ravenna. ‘Musicisti per la città, la città per i musicisti’, questo il senso del ‘Ravenna Live Music Party’.

Ravenna.  ‘Musicisti per la città, la città per i musicisti’, questo il senso del ‘Ravenna Live Music Party’. Organizzata da Jazz Network, assieme al Mama’s scuola di musica e alla Fondazione Ravenna manifestazioni, l’iniziativa nasce per dare spazio ai musicisti della città, una categoria professionale particolarmente provata dal blocco delle attività dello spettacolo della scorsa primavera. Ovviamente non potranno esserci tutti, ma quelli che si alterneranno sul palco raggruppati in diversi organici (dal solo al duo al quartetto) sono comunque davvero numerosi, ben 21: Luca Vassura e Luciano Titi (fisarmonica), Alessandro Rondinelli (chitarra, voce), Moris Pradella, Gio De Luigi, Serena Bandoli e Margherita Vannini (voce), Cico Cicognani (basso elettrico), Alessandro Scala (sassofoni), Matteo Scaioli (ambienti elettroacustici), Elena Majoni (violino), Marco Rosetti, Fabrizio Tarroni e Francesco Scardovi (chitarra), Federica Maglioni, ovvero Frida Split (pianoforte, voce), Gianluca Lo Presti, altrimenti noto come Nevica (voce, basso, elettronica), Andrea Fioravanti, Riccardo Pasini e Christian Ravaglioli (elettronica), Gabriele Bombardini (chitarra, elettronica), Stefano Calvano (batteria). Rondinelli farà anche da presentatore della serata, al fianco di Franco Costantini.

RAVENNA. ‘Musicisti per la città, la città per i musicisti’: è lo slogan che riassume il senso profondo del Ravenna Live Music Party, maratona concertistica che si terrà sabato 3 ottobre al Teatro Alighieri di Ravenna (inizio alle ore 20:30). Organizzata da Jazz Network, assieme al Mama’s scuola di musica [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Cesena. In bici da piazza del Popolo alla scuola. Con ciclofficina creata ad hoc nel cortile dell’edificio scolastico.

Cesena. In bici da piazza del Popolo alla scuola.  Con ciclofficina creata ad hoc nel cortile dell’edificio scolastico. Si tratta di un vero e proprio laboratorio creato ad hoc all'interno del cortile scolastico e dotato delle attrezzature meccaniche di base adatte a piccole manutenzioni sulle biciclette.La proposta della ciclofficina nasce dalla necessità condivisa tra il comune di Cesena e la Scuola media di viale della Resistenza di poter disporre di una struttura di appoggio per realizzare con i ragazzi attività pratiche e palestre all’aperto legate alla cultura delle due ruote. Nello specifico, quest’opera si inserisce nell’ampio ventaglio di attività di ‘Cambiamomarcia’ dedicate all’azione di mobility management scolastico rivolta a insegnanti e ragazzi delle Scuole medie (11-14 anni) e destinata a diventare un punto di riferimento della mobilità scolastica del quartiere Oltresavio.

CESENA. Una biciclettata da piazza del Popolo alla Scuola media di viale della Resistenza. Ha preso così avvio sulle due ruote la mattinata di alcuni studenti cesenati che hanno ricevuto in consegna dall’Amministrazione comunale 23 nuove biciclette inaugurando la nuova ciclofficina scolastica realizzata nel cortile della scuola di viale della [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Cesena. I testi di Giovanni Maroni e di Bruchìn allieteranno la nuova visita guidata lungo via delle Scalette.

Cesena. I testi di Giovanni Maroni e di Bruchìn allieteranno la nuova visita guidata lungo via delle Scalette. Sono oltre 230 le persone che sostenendo la campagna di raccolta fondi lanciata sulla piattaforma Ideaginger.it e promossa dall’Amministrazione comunale e dalla Diocesi di Cesena-Sarsina hanno ottenuto la ricompensa richiesta. Nuovo appuntamento dunque per venerdì 25 settembre, alle 17, con un nuovo viaggio nel tempo, nell’arte e nella cultura impreziosito dalle letture dedicate a temi mariani. Il professore Paolo Turroni, Loris Canducci, Daniela Montanari e Iuri Monti allieteranno i presenti con testi che abbracciano la tradizione letteraria locale, dal dialetto della 'Passione del Signore e della Madonna', che lo studioso cesenate Giovanni Maroni registrò nel 1977 dalla viva voce delle donne del popolo, ai testi provenienti dai Vangeli canonici e apocrifi, fino alla poesia che Giovanni Montalti, alias Bruchìn, dedicò alla Madonna del Monte. Poi si proseguirà fino alla millenaria Abbazia benedettina, celebre soprattutto per la collezione degli antichi ex-voto, e si visiterà l’imponente cupola dipinta da Giuseppe Milani, il quadro restaurato del Francia, i due chiostri interni al complesso, la sala capitolare e la celletta dove ha soggiornato papa San Giovanni Paolo II nel 1986.

CESENA. Alla scoperta dell’antica via delle Scalette. Tornano le visite guidate riservate ai sostenitori del crowdfunding ’Passo dopo passo, diamo nuova vita alle scalette‘ ungo il suggestivo percorso che storicamente collega il centro di Cesena all’abbazia di Santa Maria del Monte. Sono oltre 230 le persone che sostenendo la campagna di [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Forlì. Partono i lavori per il nuovo ‘Giardino dei musei’. Per restituire alla città un ‘polmone verde’.

Forlì. Partono i lavori per il nuovo ‘Giardino dei musei’. Per restituire alla città un ‘polmone verde’. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani. L'allestimento del cantiere - dice - richiederà circa tre settimane; per la prima settimana la viabilità resterà sostanzialmente inalterata in quanto i lavori riguarderanno solo la recinzione lato piazza Dante - Guardia di Finanza, e saranno pertanto vietati il transito e la sosta solo nella corsia corrispondente. A partire da lunedì 5 ottobre è prevista la chiusura integrale del parcheggio scoperto, sia per la sosta che per il transito, al fine di completare la delimitazione del cantiere.I lavori prevedono nella prima fase le bonifiche di alcune porzioni dell'area (bonifica bellica, con ricerca di eventuali ordigni inesplosi, e bonifica ambientale del terreno) necessarie ad attestare la sicurezza dell’area per l’esecuzione dei lavori principali. In tale fase, e più in generale, potranno esservi periodi con assenza di lavorazioni in loco in attesa dell’espletamento di altre tipologie di attività previste dal cronoprogramma complessivo (ad esempio analisi del terreno prelevato, valutazioni e pronunciamenti da parte degli enti competenti). Successivamente potranno iniziare i lavori principali: il progetto prevede la demolizione della pavimentazione e delle strutture in cemento armato del parcheggio scoperto e la conversione in giardino urbano; si realizzeranno uno spazio verde con zone a prato, la piantumazione di nuove alberature, un percorso ciclo-pedonale di collegamento fra via Theodoli e via Andrelini, percorsi pedonali di collegamento con la barcaccia ed il complesso museale e la predisposizione di un sistema per la videosorveglianza del nuovo Giardino.

Forlì, 22 settembre. Lunedì 28 settembre avranno inizio i lavori di realizzazione del ‘Giardino dei musei‘, che sostituirà il parcheggio scoperto a raso di piazza Guido da Montefeltro. PRESENTAZIONE. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani: “ L’allestimento del cantiere richiederà circa 3 settimane; [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Ravenna. Riprende ‘Puliamo il Mondo’. Le iniziative in programma per il 27 settembre e il 3 ottobre.

Ravenna. Riprende ‘Puliamo il Mondo’. Le iniziative in programma per il 27 settembre e il 3 ottobre. L’iniziativa di domenica 27, in collaborazione con l’associazione Plastic free, avrà inizio alle 9 e prevede quattro differenti punti di ritrovo per evitare assembramenti.L’appuntamento successivo, previsto per sabato 3 ottobre, avrà luogo alle 10.30 con la pulizia dell’area dei giardini Speyer, in via Giosuè Carducci, in collaborazione con CittAttiva e le associazioni che frequentano lo spazio. L’obiettivo degli interventi è incentrato sulla necessità di ridurre ed eliminare l’utilizzo della plastica usa e getta e sulla corretta gestione dei rifiuti. Le iniziative saranno svolte nel rispetto delle normative anti Covid-19 e per partecipare sarà necessario sottoscrivere il protocollo comportamentale che verrà sottoposto durante le iniziative. Si raccomanda l’utilizzo della mascherina.

RAVENNA. Il comune di Ravenna aderisce all’iniziativa di volontariato ambientale più diffusa in Italia e coordinata da Legambiente con la raccolta dei rifiuti dagli stradelli retrodunali, dalle spiagge e nei giardini Speyer nelle giornate di domenica 27 settembre e sabato 3 ottobre. L’iniziativa di domenica 27, in collaborazione con l’associazione Plastic [...]

22 settembre 2020 0 commenti