Ultim’ora

 

Bellaria Igea Marina. Il ‘Panzini’ slitta in primavera. Quando si tornerà in condizioni di massima sicurezza.

Bellaria Igea Marina. Il ‘Panzini’ slitta in primavera. Quando si  tornerà in condizioni di massima sicurezza. Dal 2013, la manifestazione incorona quella cittadina o quel cittadino che, più di ogni altro, abbia dato lustro a Bellaria Igea Marina. Un Premio al quale l’attuale Amministrazione ha inteso dare continuità con la rinnovata veste andata in scena nel febbraio 2020: edizione nella quale al riconoscimento principe, che ha incoronato Giovanni Crociati, 'storico' cardiologo della città, sono stati affiancati tre prestigiosi premi identificati come 'Bellaria Igea Marina e la sua storia', 'Bellaria Igea Marina nel mondo' e 'Bellaria Igea Marina e il suo futuro'. Lo scorso anno il dott. Crociati ha raccolto l’eredità del soprano bellariese Gladys Rossi, che del Premio Panzini è stata la prima vincitrice otto anni or sono, del fondatore dell’azienda Bimare Michelangelo 'Lallo' Petrucci, della missionaria Sara Foschi, dell’ex direttore di Iccrea Holding Roberto Mazzotti, di Maurizio Salvi, luminare di chirurgia toracica, del fondatore di Pubblica assistenza Croce Blu Daniele Grosseto e di Gabriele Procucci, colonnello della Guardia di Finanza che si è aggiudicato il Premio Panzini nel 2019.Per l’edizione 2021, restano valide e saranno vagliate dalla Giunta come da regolamento anche le segnalazioni che, a partire da fine novembre, i cittadini hanno posto all’attenzione dell’Amministrazione comunale.

BELLARIA IGEA MARINA. Rinviato alla prossima primavera l’ormai tradizionale cerimonia di consegna del Premio Panzini. Ad annunciarlo è  il sindaco Filippo Giorgetti, che spiega: “Abbiamo voluto compiere una scelta di buon senso, visto che, se volessimo avere la manifestazione nel canonico periodo di febbraio, le misure in vigore consentirebbero la [...]

20 gennaio 2021 0 commenti

Bertinoro. E’ il Sangiovese il secondo miglior rosso d’Italia. Ad attestarlo è l’Annuario dei vini italiani.

Bertinoro. E’ il Sangiovese il secondo miglior rosso d’Italia. Ad  attestarlo è l’Annuario dei vini italiani. 'La qualità del vino è la piacevolezza del suo sapore': questo è il mantra degustativo di Luca Maroni, che nelle sue analisi sensoriali da sempre dà grande attenzione al frutto e alla capacità di donare piacere da parte del vino, alimento della festa e della gioia per antonomasia. Il Ripagrande di Fattoria Ca’ Rossa è un Sangiovese in purezza proveniente dalle uve dell’omonima vigna di Bertinoro, coltivate tra i 150 e i 280 metri di altezza su un terreno calcareo-sabbioso. La macerazione sulle bucce per 28 giorni e un affinamento di 36 mesi in barrique, dove avviene anche la fermentazione malolattica, donano al vino grande morbidezza e profondità, rendendolo perfetto per abbinamenti con piatti strutturati e ricchi di sapore. A profumi ampi e complessi di frutti rossi maturi, spezie, cacao e sigaro corrisponde un sorso pieno e vellutato di lunga persistenza.

BERTINORO. Cin cin eccellente per Fattoria Ca’ Rossa di Bertinoro: il suo Forlì Igt Sangiovese ‘Ripagrande‘ 2016 è infatti il secondo miglior vino rosso d’Italia secondo il palato esperto di Luca Maroni, autore del famoso Annuario dei migliori vini italiani. Il vino della cantina bertinorese si è aggiudicato il punteggio [...]

19 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Rotonda borgo Paglia: aggiornamento stato dei lavori. Da consegnare entro settembre 2021.

Cesena. Rotonda borgo Paglia: aggiornamento stato dei lavori. Da consegnare entro settembre 2021. Il progetto, equivalente a un investimento complessivo di 1 milione di euro, si pone l'obiettivo di risolvere gli aspetti critici attraverso la realizzazione di una nuova rotatoria al posto dell'attuale intersezione canalizzata per ottenere una maggiore scorrevolezza del traffico ed aumentare il livello di sicurezza dello svincolo, e di una strada di servizio a doppio senso che avrà accesso direttamente dalla rotonda con annesso parcheggio a fianco della borgata di borgo Paglia al fine di eliminare i conflitti con i veicoli in transito nell’intersezione principale. La rotatoria avrà un diametro esterno di 60 metri con carreggiata di larghezza pari a 9 metri tra la carreggiata e l'anello centrale, che sarà destinato a verde pubblico. Inoltre, al fine di accrescere il livello di sicurezza, il progetto prevede la realizzazione di una strada di servizio delle proprietà private con accesso/uscita direttamente in rotonda. Per moderare ulteriormente la velocità, ai fini della sicurezza stradale, sia nella nuova rotatoria che nella strada di servizio alla borgata sarà istituita una nuova zona con limite di velocità 30 km orari.

CESENA. Procedono spediti i lavori per la realizzazione della rotonda di borgo Paglia, nel tratto tra l’intersezione della via Romea e l’uscita/entrata della E45 (Cesena Sud). Dopo l’affidamento dei lavori  a favore della ditta aggiudicataria  IEME Srl. di Cesena, il cantiere è stato avviato il 7 settembre scorso per concludersi indicativamente il prossimo settembre. COMMENTO. [...]

19 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Mobilità sostenibile, 43 nuove colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Via i vecchi impianti.

Rimini. Mobilità sostenibile, 43 nuove colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Via i vecchi impianti. Questa prima fase del progetto prevede 2 diverse tipologie di colonnine, le cosiddette 'Normal Power' e le 'High Power Fast charging', distribuite sia sulla fascia mare, a nord e sud, sia nei punti centrali o negli snodi importanti quali la stazione, le zone del Palacongressi, dell’Ospedale, passando per via Bidente e la via Emilia. Le infrastrutture di ricarica garantiranno una forte interoperabilità in quanto per utilizzarle basterà scaricare l’applicazione mobile senza essere necessariamente cliente di Be Charge. Il servizio sarà garantito 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, attivabile dall’applicazione mobile disponibile per iOS e Android, oppure tessera. Le nuove postazioni di Be Charge in fase di progressiva attivazione si trovano piazzale Gondar - lungomare Vittorio; via La città delle donne - lung. Vittorio; viale Regina Elena; viale Trieste; via Beccadelli; via XXV Marzo 1831; via Flaminia Conca; via della Fiera - parcheggio palacongressi; via Casadei; viale Tiberio; via Chiabrera; via Caduti di Nassyria; via Piero della Francesca; via Luigi Settembrini; via Foglia (via Bidente); via Giuseppe Soleri Brancaleoni; via Roma; via Donato Bramante; via cesare Clementini; viale Ortigara; viale Dell'Edera; via Emilia; via Libero Missirini.

MILANO. Sono in fase di attivazione le oltre quaranta nuove postazioni pubbliche per la ricarica di veicoli elettrici della Be Charge, l’azienda di Milano a cui, a seguito di una manifestazione d’interesse, il comune di Rimini ha affidato la realizzazione e la gestione della rete di ricarica su tutto il [...]

18 gennaio 2021 0 commenti

Non solo sport. Ma sì, è derby della Madonnina! Marta, poesia sulla neve. Per i nuovi stadi? Saluti e baci!

Non solo sport. Ma sì, è derby della Madonnina! Marta, poesia sulla neve. Per i nuovi stadi? Saluti e baci! Ci consoliamo con quella giovane artista della neve, minuta, coraggiosa, che disegna traiettorie leggiadre sulle piste innevate delle montagne d'Europa. La si chiama Bassino, ma solo di cognome, perchè per il resto di ' bassino' non ha nulla. Anzi, a dire il vero, c'è in lei qualcosa di 'altino'. Chissà che non tocchi a lei superar i miti antichi? Qualche volta il lupo dipinto è meno feroce e pericoloso di quello vero. Altre volte invece il lupo che si dipinge è ben più feroce di quello creduto. A quale delle due possibilità va ascritto quel goffo monumento umano con il faccione da cultore di wrestling giunto alla presidenza del Paese più importante del mondo odierno, al momento, sinceramente, non è dato da sapere. Certo è che ne sta facendo di cotte e di crude. Sicuramente non da livello d'un presidente con un ruolo tanto importante. Per il proprio Paese che, non dimentichiamolo, è una federazione di stati raggiunta dopo la più sanguinosa guerra civile dell'Ottocento, e per l'intero Globo, che 'attonito' in orecchio sta. Nei prossimi giorni, col procedere dell' impeachement, potrebbero arrivare incidenti. Di cui, in un Paese armato come gli Usa, non occorre avere i poteri dell'infallibile Cassandra per immaginarne la portata. Purtroppo anche i grandi imperi nascono e muoiono. Costì i Trump sono appena citati, anche se lasciano ferite profonde. In casa nostra, il buon Conte ha iniziato un terribile tour de force in parlamento per vedere di salvare il suo ( ennesimo) governo. Ci sa tanto che per i nostri ( nuovi) stadi non ci sia un gran futuro. Anzi. A Milano, con l'eventuale cessione Inter, chissà che i 'tintinnega' di quel Comune non prendano la palla al balzo per far sparire il tutto? E che sperar dell'impianto progettato per la Roma da Pallotta, dopo il recente cambio di proprietà? Restava qualche speranza per Firenze, ma tra una ciancia e l'altra sono riusciti a far dire al volenteroso Commisso: ' Ristrutturare il vecchio Franchi? Troppa burocrazia. Se vogliono uno stadio all'altezza dei tempi e della società, se lo facciano loro'. Loro chi? I 'tintinnega', ovviamente, e i mille e mille ' lavaceci', amici loro.

LA CRONACA DAL DIVANO. E se Luna Rossa, al momento, con due punti su quattro, ci ha fatto rossi al sol cospetto dei ( risorti) inglesi, nulla c’è  da scoprire di nuovo sul solito  armeggiar che  da oltre un lustro circonda  un’altra ‘rossa‘, quella mitica, emblematica, di Maranello. Alla Fia [...]

18 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Secondo laboratorio: dal Campus universitario all’Ospedale fino al Mercato ortofrutticolo.

Cesena. Secondo laboratorio: dal Campus universitario all’Ospedale fino al Mercato ortofrutticolo. Con questo incontro entra nel vivo la seconda fase del processo di partecipazione del Piano percorso che interessa i comuni di Cesena e Montiano con 'Il PUG in primo piano'. In dettaglio, si parlerà dei luoghi della vita culturale connessi al Centro storico, come la Biblioteca malatestiana, il Teatro, Casa Bufalini, la Pinacoteca e il Centro San Biagio, delle attrezzature dello sport che si concentrano soprattutto nell’Oltresavio e nel quartiere Fiorenzuola – come l’Ippodromo, la Piscina comunale, il Palazzetto dello sport e il Circolo tennis – delle attrezzature per la salute tra Fiorenzuola e Cervese Nord – ovvero del vecchio e del nuovo Ospedale – dei luoghi delle Scuole e dell’Università tra la Stazione e il Centro urbano – in cui si trovano le sedi di Architettura, Ingegneria, Psicologia e Informatica e delle Scuole superiori – e del quartiere Ravennate – con le sedi Agraria e Ingegneria biomedica – e della Fiera e del Mercato ortofrutticolo che si trovano nel quartiere Dismano. Come si partecipa ai laboratori tematici del PUG? Per iscriversi è necessario compilare il format collegandosi a questo link: https://bit.ly/laboratoriPUG. Al fine di garantire un’efficace interazione ciascun laboratorio prevede massimo 30 partecipanti. Ai partecipanti confermati saranno inviati il link e le istruzioni per accedere alla videoconferenza.

CESENA. Saranno i servizi di area vasta i veri protagonisti del secondo laboratorio del Piano urbanistico generale di Cesena previsto per  giovedì 21 gennaio, dalle 17 alle 20, sulla piattaforma Zoom Meeting. Con questo incontro entra nel vivo la seconda fase del processo di partecipazione del Piano percorso che interessa i [...]

18 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Presentato il progetto #neoma, concorso per il nuovo ‘Maurizio Bufalini’. Altra sfida.

Cesena. Presentato il progetto #neoma, concorso per il nuovo  ‘Maurizio Bufalini’. Altra sfida. Ora il progetto è stato presentato alla stampa dal mentor Michele Di Giacomo, da Neera Pieri, entrambi della compagnia Alchemico tre, da Eleonora Sette di ART-ER Area S3 Forlì-Cesena, dagli assessori ai Progetti europei e alla Cultura Francesca Lucchi e Carlo Verona, e da alcuni istituti superiori della città (Liceo linguistico, Liceo classico, e Iris-Versari) che collaborano alla realizzazione del progetto interamente finanziato dal comune di Cesena. A distanza di 142 anni lanciamo con #Neoma una nuova sfida. Se nel 1879 furono realizzati dei bozzetti in gesso, oggi chiediamo a tre classi degli Istituti superiori di Cesena di creare nuovi bozzetti utilizzando con creatività e innovazione i mezzi e linguaggi con cui hanno dimestichezza, quelli digitali. Un percorso che inizia il 18 gennaio e termina il 22 febbraio e che si realizzerà interamente on line e nel mondo digitale. Gli studenti saranno guidati in un percorso che parte dalla conoscenza della figura di Maurizio Bufalini e dei temi legati alla sua vita e che prosegue con la formazione su tre tecniche di produzione artistica in video: stop-motion, videomaking, rotoscope. I partecipanti, divisi in gruppi e in contatto con il proprio team attraverso piattaforma digitale, realizzeranno in una giornata di Hackathon i propri progetti per la #neostatua dedicata a Maurizio Bufalini, che verranno resi pubblici e votati dalla cittadinanza. Il gruppo ideatore del bozzetto digitale vincitore verrà premiato con lo sviluppo del proprio progetto da parte del team di artisti digitali, inaugurato in futuro come #neostatua.Come nel 1979 i 25 bozzetti in gesso raffiguranti Bufalini furono esposti nel Municipio per essere valutati dalla cittadinanza, così le 9 rielaborazioni artistiche dei 9 gruppi di studenti saranno esposte al giudizio della città, non più in un luogo fisico ma sul web. I progetti per la #neostatua verranno pubblicati sul sito e sul canale YouTube del comune di Cesena, e verranno aperte le votazioni online che si chiuderanno il 21 febbraio. Il 22 febbraio verrà proclamato il bozzetto vincitore, che sarà in futuro sviluppato dal team di artisti digitali per essere inaugurato come la #neostatua dedicata a Maurizio Bufalini.

CESENA. ( riceviamo e pubblichiamo) #NEOMA sta per neo Maurizio: una nuova statua per Maurizio Bufalini. È il 1879, Maurizio Bufalini è morto da 4 anni e il comune di Cesena decide di dedicargli una statua. L’11 agosto viene aperto un concorso nazionale e l’anno successivo 25 bozzetti in gesso [...]

15 gennaio 2021 0 commenti

Forlì. Conoscere per valorizzare. Monitoraggio sui beni culturali delle collezioni d’arte civiche forlivesi.

Forlì. Conoscere per valorizzare. Monitoraggio sui beni culturali delle collezioni d’arte civiche forlivesi. E’ su imput dell' assessore alla Cultura del comune di Forlì Valerio Melandri che è partita in questi giorni una vasta e complessa operazione di monitoraggio dello stato di salute dei beni culturali appartenenti alle collezioni civiche; un'azione analitica e sistematica che sta interessando contemporaneamente un numero considerevole di dipinti e di sculture e che rappresenta un risultato importante per la storia della conservazione delle opere d'arte della città e un solido punto di riferimento per il futuro. L'intervento, che si concluderà con il restauro del gruppo di opere più bisognose di attenzioni e cure, ammonta ad un totale di circa 60.000 euro ed è sostenuto dal comune di Forlì, grazie anche al contributo di 25.000 euro della regione Emilia Romagna. ' Monitorare un’opera comporta un’osservazione totale del bene, comprensiva dell'analisi della sua cornice ed in particolare del suo lato normalmente nascosto alla vista. Questo monitoraggio ha così registrato anche lo stato di salute del retro dei nostri dipinti, un'operazione a volte complessa e delicata specie per le opere di grandi dimensioni, ricordiamo ad esempio che i 'quadroni' del Cagnacci misurano cm 410x231, ma che ha permesso un’analisi completa e uno sguardo inusuale sul patrimonio culturale della città di Forlì' ha concluso l’ass.re Melandri.

Forlì, 14 gennaio. “Se i Musei Civici di San Domenico e Palazzo Romagnoli ed i luoghi della cultura cittadini sono attualmente chiusi al pubblico a causa della pandemia da Covid-19, ciò non significa che le attività ed i progetti per la conservazione e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale debbano [...]

15 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Presentato ‘Terzo tempo’, progetto Livio Neri e Aidoru. Per un percorso di teatro-basket.

Cesena. Presentato ‘Terzo tempo’, progetto Livio Neri e Aidoru. Per un percorso di teatro-basket. 'Terzo tempo: passi di teatro partecipato' è nato nell’estate 2020 dall’incontro fra Livio Neri e Aidoru, all’interno del Centro estivo ideato dall’associazione sportiva e dedicato ai bambini e alle bambine dai 6 agli 11 anni. Qui, Aidoru ha tenuto percorsi di teatro e arti sceniche incontrando numerosi gruppi di bambini. Nell’osservare il loro entusiasmo, nell'alternare le pratiche di BASKET e TEATRO, le due realtà hanno iniziato a condividere riflessioni circa le loro modalità pedagogiche e i desideri per il futuro, prestando attenzione verso ciò che poteva essere una proposta inedita e multidisciplinare per la città di Cesena. Da queste premesse prende forma 'Terzo tempo', un sogno condiviso fatto di studio e messa in gioco di competenze e esperienze, di scambi di materiali e visioni; di un costruttivo dialogo con il comune di Cesena per la definizione degli obiettivi e per la ricerca di uno spazio, da condividere, per accogliere al meglio uni piccoli partecipanti all’esperienza. Spazio che si è individuato potendo contare sulla fiducia dimostrata fin dall’inizio del progetto da parte del vice sindaco e assessore allo Sport Christian Castorri e della Fiera di Cesena.

CESENA. L’idea per la progettazione e attuazione del percorso di teatro-basket ‘Terzo tempo: passi di teatro partecipato’ nasce nell’estate 2020 dall’incontro fra Livio Neri e Aidoru, all’interno del Centro estivo ideato dall’associazione sportiva e dedicato ai bambini e alle bambine dai 6 agli 11 anni. Qui, Aidoru ha tenuto percorsi di [...]

15 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Tutti i Musei in un ‘video percorso’. Per una sorta di viaggio a tappe nella storia della Città.

Rimini. Tutti i Musei in un ‘video percorso’. Per una sorta di viaggio a tappe nella storia della Città. In attesa di poter tornare ad assaporare il piacere del viaggio e della scoperta, appena gli effetti dell’emergenza sanitaria lo consentiranno, è possibile seguire un video-percorso virtuale fra i duemila anni di storia ed arte affacciati sul mare di Rimini. Archeologi e storici dell'arte, come in una visita guidata a distanza, accompagnano il visitatore alla scoperta di un luogo o un'opera andando così a comporre una sorta di viaggio a tappe nella storia della città, dall'archeologia passando per la Rimini del Rinascimento fino all’Arte contemporanea, che svela affascinanti dettagli di capolavori custoditi nelle sale dei musei cittadini. Sempre nell' attesa di poter realmente passeggiare nel centro storico, fra i mosaici millenari di una Domus romana, fra le antiche sale di una delle più belle biblioteche storiche al mondo, fra le atmosfere felliniane di un antico borgo di pescatori rinato tra colori e murales, ecco i luoghi da scoprire on line, tappa dopo tappa.

RIMINI. In attesa di poter tornare ad assaporare il piacere del viaggio e della scoperta, appena gli effetti dell’emergenza sanitaria lo consentiranno, è possibile seguire un video-percorso virtuale fra i duemila anni di storia ed arte affacciati sul mare di Rimini. Archeologi e storici dell’arte, come in una visita guidata [...]

14 gennaio 2021 0 commenti