Personaggi

 

Rimini. La Città non dimentica i suoi tre Martiri. Corone d’alloro nella piazza dedicata alla loro memoria.

Rimini. La Città non dimentica i suoi tre Martiri. Corone d’alloro nella piazza dedicata alla loro memoria. Sono state così deposte a ricordo corone di alloro nella piazza dedicata alle vittime dell'eccidio, in piazza Ferrari e in via Ducale nel corso di una cerimonia aperta dalla banda della Città di Rimini, a cui hanno partecipato i rappresentati delle istituzioni, i rappresentanti dei comuni della provincia di Rimini coi loro gonfaloni, i rappresentanti delle forze armate e delle associazioni partigiane, combattentistiche d’arma con i labari oltre a tanti cittadini riminesi. Le iniziative a ricordo dei tre Martiri sono proseguite in serata alla Corte degli Agostiniani con lo spettacolo organizzato dall'Anpi sezione di Rimini '7 grani - Neve diventeremo' (ore 21.30), un progetto documentaristico e musicale dedicato alla Memoria e alla Resistenza realizzato e diretto da '7 grani'. La regia e la realizzazione del documentario 'Storia di Rado' è di Mauro Settegrani.

RIMINI. Con una cerimonia commemorativa la Città di Rimini ha ricordato nel 74° anniversario i suoi tre martiri, Mario Capelli, Luigi Nicolò, Adelio Pagliarani, che pagarono con la vita il loro desiderio di libertà. Sono state così deposte a ricordo corone di alloro nella piazza dedicata alle vittime dell’eccidio, in [...]

17 agosto 2018 0 commenti

Non solo sport. Metà agosto: caldo, afa. Ma anche l’azzurro terso del ‘rinato’ sport italiano.

Non solo sport. Metà agosto: caldo, afa. Ma anche l’azzurro terso del ‘rinato’ sport italiano. Eppure il cielo, sullo sport del Belpaese, è azzurro terso come mai da anni. Da qualche altra parte abbiamo cercato un sunto, difficile però perchè gli allori piovono da ogni dove. Ad esempio, se guardiamo il medagliere del nuoto europeo ci siam scoperto una superpotenza, con ' ragazzi' pronti ad esibire prestazioni fuori di testa. E a noi che pensavamo d'avere esaurito le nostre cartucce, l'Araba Fenice da qualche parte appollaiata lungo la Penisola, ci ha fatto doni incredibili. Per gli altri, ovviamente, noi per noi italici, abituati a venire fuori quando gli altri manco lo aspettano. Solita cornucopia popolare, a dispetto di pletore di dirigenti e addetti ai lavori ( spesso) e volentieri capaci solo di far danni o ( nel migliore dei casi) di non muover penna. Si veda la situazione stadi e impianti. Al San Paolo di Napoli, per via di quel fenomeno di Sindaco e altri collegati che manco san far partire un cantiere, la società Calcio ha rinunciato agli abbonamenti. Cose che l'Altrove non capisce. Cose uniche, in esclusiva mondiale. E di cui , in un certo senso, sinceramente, anche a noi sfugge il costrutto. E comunque andiamo verso il 'cuore' dell'estate. Con quel Ferragosto che andrà a festeggiarsi qua e là per lo Stivale. Con tante novità. Sportive. Come il Campionato che, quest'anno, parte sparato già a metà agosto. Un campionato tornato al top. O meglio, avviato a tornare al top, grazie anche alla pax britannica che sembra avere calmierato la fame degli alligatori che da tempo navigano nelle acque dello sport più remunerato ( e remunerativo) e più seguito.

LA CRONACA DAL DIVANO.  Caldo, afoso, e quindi insopportabile. Con qualche temporale improvviso che spaventa. Eppure il cielo, sullo sport del Belpaese, è azzurro terso come mai da anni.  Da qualche altra parte abbiamo cercato un sunto, difficile però perchè gli allori piovono da ogni dove. Ad esempio, se guardiamo il [...]

15 agosto 2018 0 commenti

Rocca San Casciano. ‘Incontri inconsueti di ordinaria bellezza’: mostra fotografica all’ex Colonia.

Rocca San Casciano. ‘Incontri inconsueti di ordinaria bellezza’: mostra fotografica all’ex Colonia. L’esposizione, patrocinata dalla Pro Loco e dal comune di Rocca San Casciano, raccoglie gli scatti del rocchigiano Roberto Monti - imprenditore edile e artista poliedrico, nonché attuale direttore del Corpo bandistico - e rimane aperta al pubblico dall’8 al 22 agosto tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 18 alle 22. Oltre 70 gli scatti inediti esposti - riprodotti in grandi formati - che ritraggono paesaggi e animali di luoghi dall’indiscusso valore naturalistico, nei dintorni ma anche in diverse zone d’Italia: dal parco Nazionale delle Foreste Casentinesi a quello del Delta del Po, alla Val d’Orcia. Una particolarità, oltre alla flora e alla fauna, il fotografo ha immortalato anche la luna e le stelle, protagonisti dei cieli notturni.

Rocca San Casciano, agosto 2018 – ‘Incontri inconsueti di ordinaria bellezza‘. Questo il titolo della mostra fotografica che si tiene all’ex Colonia fluviale di Rocca San Casciano, Forlì, presso i Giardini pubblici. L’esposizione, patrocinata dalla Pro Loco e dal comune di Rocca San Casciano, raccoglie gli scatti del rocchigiano Roberto [...]

10 agosto 2018 0 commenti

Non solo sport. Azzurri: se questo non è risveglio, cos’altro è? Il Diavolo ‘(ri)abbraccia’ Leo e Maldo.

Non solo sport. Azzurri: se questo non è risveglio, cos’altro è? Il Diavolo ‘(ri)abbraccia’ Leo e Maldo. Può capitare infatti che andiamo a disputare un Mondiale senza speranza alcuna e torniamo vincitori. E viceversa. Chi s'azzarda più a leggere nel futuro di questo Paese ? Ultimamente, tanto per rifarci al presente, ci davano per un popolo di sportivi perso e abbandonato. Con pochi risultati e scarsa gloria. E questo tanto per gli sport ' maggiori' quanto per quelli 'minori'. La nostra Serie A, ad esempio, madre di tutte le ( nostre) attività sportive, era precipitata in buie spelonche dalle quali mai e poi mai avrebbe potuto più risalire alla luce. Eppure, è bastato qualche imponderabile ' sorpresa', che tutto s'è rivoltato. Potessimo ora disporre di qualche ( capace) dirigente e di qualche (moderno impianto) in più staremmo a parlare di sorpassi, vertiginosi, verso quella vetta ' donde siamo sempre stati', ha commentato di recente un giovane e autorevole addetto ai lavori. E comunque, bando all'euforia, inevitabile, e andiamoci a 'ripassare' disciplina dietro disciplina. Sullo sfondo azzurro terso di queste ( memorabili) settimane. Intanto la vicenda che interessa quel Diavolo che va ( finalmente) uscendo dall'Inferno. Polverizzato il fantomatico cinese, sembrano essere tornati ( grazie all'americano Elliot) certezze e uomini all'uopo. Non fantasmini, ma homini veri. Di sport. Di calcio. E perfino di autentico e collaudato sangre rossonero.

LA CRONACA DAL DIVANO. Sognam o siam desti? Vedere tutto quell’oro che piove dal cielo infinito della sport italiano ci tiene increduli. Fino ad un certo punto, però. Perchè da quando abbiamo cominciato a rovistare tra le pagine di storia del questo ( incredibile) Paese, abbiamo subito messo a fuoco [...]

6 agosto 2018 I commenti sono disabilitati

Lugo. Al ristorante ‘ Il trebbo’ nuovo incontro con il comico Vito per ‘ Una cena a casa Rossini’.

Lugo. Al ristorante ‘ Il trebbo’ nuovo incontro con  il comico Vito per ‘ Una cena a casa Rossini’. Durante la serata, a partire dalle 20, musica, teatro e gastronomia si incontrano per far gustare ai partecipanti una cena nel centro di Lugo e contemporaneamente godersi uno spettacolo con il celebre attore e comico Stefano Bicocchi, in arte Vito, Cristina Giardini, Enrico Picinni Leopardi e Lucia Michelazzo. Durante la serata ci sarà anche musica dal vivo con pianoforte. Per l’occasione, i protagonisti interpreteranno i coniugi Rossini vestiti in abiti d’epoca e il ristorante sarà la loro dimora, in cui saranno quindi ospitati i cittadini che parteciperanno all’iniziativa. La regia degli spettacoli è di Cristina Giardini. Il progetto è a cura di Cronopios. La 'Cena a casa Rossini' prevede un menù a tema sulla base dei grandi piatti più amati e rivisitati dal compositore. Per consentire lo svolgimento dell’evento, la viabilità sarà modificata in zona dalle 17.30 all’1 del giorno successivo.

LUGO. Venerdì 3 agosto la cena-spettacolo con l’attore e comico Vito arriva a Il trebbo caffè ristorante, in largo Relencini 11, a Lugo, nell’ambito degli appuntamenti di ‘Una cena a casa Rossini‘, organizzati in occasione delle celebrazioni per Gioachino Rossini a 150 anni dalla morte. Durante la serata, a partire dalle [...]

2 agosto 2018 0 commenti

Ravennate. ‘ In ricordo di Anita’, evento alle Mandriole. Nel 169° anniversario della sua morte.

Ravennate. ‘ In ricordo di Anita’, evento alle Mandriole. Nel 169° anniversario della sua morte. Il tradizionale appuntamento intende ricordare il 4 agosto del 1849, giorno in cui la moglie di Giuseppe Garibaldi, dopo una rocambolesca fuga durata oltre un mese, si spense proprio presso la Fattoria Guiccioli. L’episodio segnò anche l’inizio della cosiddetta Trafila garibaldina, che coinvolse numerose famiglie ravennati nel salvataggio dell’Eroe dei due Mondi in fuga dall’esercito austriaco. Le celebrazioni avranno inizio alle 18.30 con i saluti istituzionali del vice sindaco Eugenio Fusignani e del presidente di Federazione delle cooperativeLorenzo Cottignoli, cui seguirà una breve conferenza di Fulvia Missiroli, consigliera della fondazione del Museo del Risorgimento, che illustrerà la figura di Anita Garibaldi quale protagonista del Risorgimento italiano.

RAVENNATE. Sabato, 4 agosto, alle 18.30 alla fattoria Guiccioli di Mandriole si svolgeranno le celebrazioni ‘In ricordo di Anita’, promosse quest’anno, nel 169° anniversario della morte, dalla Federazione delle cooperative della provincia di Ravenna in collaborazione con la fondazione Museo del Risorgimento e col patrocinio del Comune. Questo tradizionale appuntamento [...]

2 agosto 2018 0 commenti

Rimini. ‘San Francesco: storia di una esperienza di Dio’, bella selezione di fumetti dei migliori autori.

Rimini. ‘San Francesco: storia di una esperienza di Dio’, bella selezione di fumetti dei migliori autori. E al convento Santa Croce dei frati minori francescani di Villa Verucchio giovedì 2 agosto il tradizionale Perdono d'Assisi va in scena anche con il fumetto (fino al 29 agosto). Il suggestivo chiostro che ospita il cipresso più vecchio d'Italia e forse d'Europa che la tradizione vuole piantato proprio dal Santo poverello, è allestita anche una mostra: 'San Francesco. Un’esperienza di Dio'. In collaborazione con il festival Cartoon Club, propone il patrono d’Italia nei fumetti di tutto il mondo. Anche sulle 'nuvole' (da quelle Usa alle francesi), san Francesco – e Chiara, protagonista di una nuova sezione - non perde le sue caratteristiche di uomo dalla vita avventurosa, grande comunicatore e innamorato di Dio.

RIMINI. Rimini 1 agosto 2018. Il perdono è una grande festa per tutta la Valmarecchia. E al convento Santa Croce dei frati minori francescani di Villa Verucchio giovedì 2 agosto il tradizionale Perdono d’Assisi va in scena anche con il fumetto (fino al 29 agosto). Nato nel 1216 grazie ad [...]

2 agosto 2018 0 commenti

Riccione. Storie sulla carta. Tre serate, tutte dedicate ai grandi miti. Tra sport e letteratura.

Riccione. Storie sulla carta. Tre serate, tutte dedicate ai grandi miti. Tra sport e letteratura. Il primo appuntamento di 'Riccione e i Miti. Storie sulla carta' (mercoledì 1° agosto, piazzale Ceccarini, alle ore 21 ) è con Sergio Remondino, caporedattore di Autosprint, che ha firmato insieme ad altri autori l’opera omnia 'Lancia Stratos - il mito', un inno al made in Italy in sei volumi dedicati alla vettura che ha vinto tre titoli iridati rally e ha contraddistinto un’epoca nelle corse su strada. Per l’occasione saranno esposte due campionesse mondiali di rally, due Lancia Stratos di cui una in livrea Alitalia e l’altra vincitrice del Rally di Sanremo nel 1979. Mercoledì 8 agosto è la volta di Pino Allievi, firma della Gazzetta dello Sport, che ha ricoperto per oltre trent’anni il ruolo di primo inviato in Formula 1 per la ' rosea' ed ha scritto diversi volumi dedicati alle corse e ai suoi protagonisti ma non solo, come Vite di corsa, il libro che l’autore ha scelto di raccontare a Riccione e che contiene un’interessante serie di profili brevi dedicati a personaggi del calibro di Gianni Agnelli, Sergio Marchionne, Niki Lauda, Michael Schumacher, Diego Armando Maradona e tanti altri. Ritratti gustosi, ricchi di aneddoti, da gustare in una bella sera d’estate. Durante la serata il pubblico e i curiosi potranno inoltre ammirare in esposizione una Renault Formula Uno. Per finire, mercoledì 22 agosto, sarà di scena Italo Cucci, direttore negli anni del Corriere dello Sport, Stadio, Guerin Sportivo e Autosprint, e 'penna' davvero magica, oltre che oratore sopraffino.

RICCIONE. Inaugura mercoledì 1 agosto una nuova rassegna promossa dall’Amministrazione comunale dal titolo ‘Riccione e i miti. Storie sulla carta’, tre serate che vedono protagonisti altrettanti autori di letteratura sportiva, RICCIONE impegnati nel presentare se stessi e le loro esperienze letterarie. In questi tre mercoledì d’agosto gli autori raccontano e si raccontano [...]

30 luglio 2018 0 commenti

Non solo sport. ‘Rossa’: non crederci, è una classifica falsa. E’ finalmente arrivato l’attesissimo ‘RonaldDay’ !

Non solo sport. ‘Rossa’: non crederci, è una classifica falsa. E’ finalmente arrivato l’attesissimo  ‘RonaldDay’ ! Finalmente è arrivato! Chi, cosa? Il 'RonaldDay', ovviamente, visto che il 'marziano' ha già messo il piede a Torino, accolto come un capo di Stato. In questa sta allenandosi coi i suoi nuovi compagni d'avventura. Speriamo solo, come ha chiesto il buon Max, che tutto questo, gestendosi al punto giusto, possa generare ricadute positive tanto su Cr7 quanto sulla Signora e finanche sul calcio ( e sport italiano) italiano. Che, non dimentichiamolo mai, abbisogna di qualche persona capace in più, di alcune riforme indispensabili e di (almeno) una decina di nuovi e moderni stadi in più. Intanto la prima parte dell'anno di F1 si è chiusa in Ungheria, con una classifica non veritiera. Perchè se c'era qualcuno che doveva primeggiare tanto nella classifica piloti quanto in quella costruttori quelli erano uomini in rosso. E' andata, invece, diversamente. Con quell'Eumotor che, evidentemente, ci vuol scherzare su prima di decidere a chi consegnate il lauro mondiale. Tra l'altro, quest'anno, il buon Lewis, che fuoriclasse sarà pure quando pilota un'auto da corsa, non ha avuto bisogno più di tanto dei suoi ' supporti' abituali: safety car, giudici di gara, piloti soci e alleati ( tipo Fanfan le Tulip) , meteo e così via. Quest'anno va limitandosi, anche se all'Ungaro ring il ' sodale' finlandese ha cercato di ' togliergli di torno' il rompiballe dentro la fastidiosa e velocissima 'rossa'. Tra l'altro, significativo è stato ( una volta di più) l'atteggiamento del responsabile di gara, ( se non andiam errati) tale Charlie Whiting, che per prima cosa è balzato di sedia per andare ad indagare non il 'sodale' di Lewis ma l'altro, l'avversario, la vittima, acclarata, tanto acclarata da lasciarla ( una volta tanto) in pace.

LA CRONACA DAL DIVANO. La prima parte dell’anno di F1 si è chiusa in Ungheria, con una classifica non veritiera. Perchè se c’ era qualcuno che doveva primeggiare tanto nella classifica piloti quanto in quella costruttori quelli erano uomini in rosso. E’ andata, invece, diversamente. Con quell’Eumotor che, evidentemente, ci [...]

30 luglio 2018 I commenti sono disabilitati

Grande e piccola storia. Religiosi romagnoli a Roma all’epoca di Clemente XIV. La ‘fine’ dei Gesuiti.

Grande e piccola storia. Religiosi romagnoli a Roma all’epoca di Clemente XIV. La ‘fine’ dei Gesuiti. Papa Ganganelli è stato 'avvelenato ' o no? Il dottor Saliceti nel febbraio del 1769, con un pizzico di buon senso, cercò di dipanare il mistero: “ In quei giorni il caldo a Roma era grande e soffiava lo Scirocco, il quale tanto influisce a produrre e moltiplicare velocemente le corruttele”. Da allora, non è stato aggiunto altro di significativo per far completa luce sulla fine di papa Glemente XIV.Anche perché ( al di là delle note di cronaca ) ad avere catturato grande attenzione sul personaggio sono stati il comportamento e le idee espresse da lui e dalla ( ristretta) cerchia di ‘amici’ romagnoli, a conservare una loro ( innovativa ) attualità. Dell’aspro ‘scontro’ che ‘inquietò’ la Chiesa universale nella seconda metà del Settecento sono giunti ‘strascichi’ e ' ombre' fin ai giorni nostri. Basta andare a scovarli, per soffermarsi. E coglierne lo spirito. Lo stimolo. L’indirizzo. Per molti versi ancora in grado di farci discutere. E per scoprire che anche in una comunità (apparentemente) ai margini della grande storia, in realtà, quel suo soffio s’avverte, eccome. Mai spegnendosi, infatti. Anche se da decifrare ( o ricostruire) attraverso la scarna dicitura di una ( sempre più) scolorita targhetta stradale.

SANTARCANGELO d/R. Sulla ariosa piazza Ganganelli  poco o nulla c’è da dire o da aggiornare. Semmai questa può essere l’occasione per completare un prezioso  ‘ recupero storico-culturale’  già avviato, qualche numero fa, su questo giornale,  con   Planco, Ruggeri e Amaduzzi. Alle loro persone, tramite una valutazione complessiva, il comune di Santarcangelo [...]

27 luglio 2018 0 commenti