Personaggi

 

Rimini.Il Fellini Museum. ‘Sontuoso come i suoi film’: così sul New York Times edizione online.

Rimini.Il Fellini Museum. ‘Sontuoso come i suoi film’: così sul New York Times edizione online. Il New York Times online, principale testata della più importante città degli Stati Uniti, ha titolato l’articolo uscito martedì 31 agosto sul Fellini Museum, inaugurato a Rimini il 19 agosto. Il sito del quotidiano americano, con 70 milioni di accessi mensili, ha posto la lente d’ingrandimento sul nuovo sito museale con un ampio articolo a firma di Barbara Povoledo. Un vero omaggio al celebre regista e alla sua città, con il racconto delle singole sale allestite nella cornice rinascimentale di Castel Sismondo, arricchito dall’elenco dei film che hanno reso celebre il regista vincitore di 5 premi Oscar, e da diverse interviste ai curatori e ai personaggi che hanno fatto parte del progetto. L’articolo sottolinea anche la modernità insita nel Museo, grazie alle installazioni e agli schermi interattivi che offrono i giusti spunti, secondo la testata americana, anche a quel pubblico che è troppo giovane per aver visto i film di Fellini nelle sale cinematografiche.La giornalista americana, che ha visitato personalmente il Museo nei giorni scorsi, ha raccontato poi come Fellini faccia parte di un gruppo selezionato di registi cinematografici di cui l'Oxford English Dictionary ha trasformato il nome in neologismo, definendo 'Felliniesque' sinonimo di 'fantastico, bizzarro; sontuoso, stravagante'. E ha usato gli stessi termini per descrivere il Museo, definendolo fantastico - perché espone le pagine del 'Libro dei sogni' del regista -, sontuoso - perché include costumi stravaganti dalla sfilata di moda liturgica nel suo film del 1972 'Roma' e, infine, bizzarro – per la gigantesca scultura dell'attrice Anita Ekberg, sulla quale i visitatori possono adagiarsi per guardare scene de 'La dolce vita'. Fellini si conferma così tra i personaggi internazionali più amati negli USA.

RIMINI. “Un museo felliniano, sontuoso come i suoi film”: è così che il New York Times online, la principale testata della più importante città degli Stati Uniti, ha titolato l’articolo uscito martedì 31 agosto sul Fellini Museum, inaugurato a Rimini il 19 agosto. Il sito del quotidiano americano, con 70 [...]

1 settembre 2021 0 commenti

Faenza. Verso ‘Cara Forlì del 4/5 settembre. Sono in arrivo Francesco Baccini e Andrea Mingardi.

Faenza. Verso ‘Cara Forlì del 4/5 settembre. Sono in arrivo Francesco Baccini e Andrea Mingardi. Mentre piovono le adesioni con video veramente originali e significativi, le adesioni scadevano il 31 agosto, il giornalista esperto di video e social Fabrizio Galassi con il suo gruppo di lavoro ha selezionato i migliori 15 videoclip di liscio in occasione di CaraForlli – Omaggio a Secondo Casadei che si terrà a Forlì il 4 e 5 settembre per premiare domenica 5 settembre durante Cara Forli, La grande festa del liscio con Omaggio a Secondo Casadei per i 50 anni dalla scomparsa del Grande maestro, con una giuria di giornalisti con un premio speciale de Il liscio nella Rete il migliore videoclip di liscio dell’anno che sarà assegnato al videoclip 'Controvento' di Anna Maria Allegretti. Anna Maria Dolores Allegretti è nata a Forlì trent’anni fa ed è una cantautrice e polistrumentista. Inizia a suonare le tastiere e a cantare con i primi gruppi rock nei contest e festival all'età di 11 anni per poi già 5 anni dopo, decidere di fare della sua passione un lavoro. Debutta nella musica da ballo con l'orchestra di Omar Lambertini, cantautore bolognese e dopo alcune esperienze approda all'orchestra di Moreno il Biondo e il Grande evento, leader e portavoce del liscio romagnolo. 'Ama' inizia così a raccogliere esperienze anche a livello internazionale, dal Ravenna Festival alla grande collaborazione con gli Extraliscio. Inoltre ...

FAENZA. E’ partita la quindicesima edizione del premio italiano Videoclip Indipedente che laureerà come ogni anno il miglior videoclip indipendente dell’anno premiandolo come ogni anno al Mei di Faenza che tornerà dal 1 al 3 ottobre. L’anno scorso furono premiati Colapesce & Dimartino. Mentre piovono le adesioni con video veramente [...]

24 agosto 2021 0 commenti

Forlì. Nuovo progetto Ior. Quattro pazienti oncologici ‘insuperabili’ alla conquista della via Francigena.

Forlì. Nuovo progetto Ior. Quattro pazienti oncologici ‘insuperabili’ alla conquista della via Francigena. Saranno 137 i km da percorrere a piedi in sei giorni, immersi nella suggestiva cornice del tratto toscano della via Francigena, con partenza da Lucca e arrivo a Siena. A raccogliere la sfida di questa avventura quattro pazienti oncologiche romagnole: Monica Giunta, di Riccione; Ilenia Marinelli, residente a Verucchio; Antonella Donati e Annalisa Ghetti, entrambe originarie di Faenza. Insieme riceveranno il testimone dal gruppo che le precede il 25 agosto a Lucca, per poi consegnarlo nelle mani delle persone che dovranno continuare il viaggio il 30 agosto a Siena. 137 km di infinita bellezza tra due dei capoluoghi più belli della Toscana, risalendo lo splendido borgo arroccato di San Miniato, attraversando le torri di San Gimignano e ammirando la maestosa fortificazione di Monteriggioni. Il tutto per perseguire la causa del 'movimento utile', corretto e supervisionato, quale mezzo per prevenire e rallentare i sintomi di numerose patologie, come supporto psicologico insostituibile in persone con diversi gradi di fragilità e, perché no, come esempio anche per le persone sane, spesso imprigionate in stili di vita troppo sedentari.

FORLI’. 137 km da percorrere a piedi in 6 giorni, immersi nella suggestiva cornice del tratto toscano della via Francigena, con partenza da Lucca e arrivo a Siena: è questa la sfida che l’Istituto oncologico romagnolo, in collaborazione con Rosa associati e LAMU – Libera accademia del movimento utile, ha proposto [...]

20 agosto 2021 0 commenti

Non solo sport. Atletica azzurra: da Cenerentola a Regina. Suoi il più veloce e quello che vola più alto.

Non solo sport. Atletica azzurra: da Cenerentola a Regina. Suoi il più veloce e quello che vola più alto. E ora qual spiegazione s'inventerà la sterminata coltre di esterofili che quando s'accenna(va) all'Arba Fenice rideva e scherniva. Eppure, quel mitico uccello da qualche tempo e in qualche anfratto del Belpaese deve avere trasferito il suo nido. Troppi ( insoliti) eventi a lui riconducono. Lui, che sulle sue ceneri rinasce come dove quando e perchè solo lui lo sa, mosso da insondabile e insindacabile volontà, che però laddove opera ben si riconosce. Da anni l'atletica italiana veleggiava nel nulla assoluto. Ultimamente, con quelle cinque staffette qualificate per Tokio, e qualche altro piccol risultato qua e là raccolto, sembrava dar segni di risveglio. Ma nulla lasciava presagire che da Cenerentola (di colpo) potesse diventare regina. Del resto gli uomini ( anche quelli più dotati) fan quel che possono e non oltre. Occorre semmai che qualcuno ( o qualcosa) d'inatteso intervenga, per mutar il corso delle cose. E tanto dev'essere accaduto nella squadra di atletica in quel ( sofferto) consesso d'Olimpia che si tiene in questi giorni nel lontano paese dove il sole si leva. Qualcosa di inusitato, di inatteso . Da Araba fenice, appunto, se no per chi altro? Fatto è che, sotto gli oculi increduli ( ma felici ) del mondo, uno dei suoi ragazzi è diventato il più veloce sulle piste mondo; mentre un secondo ha volato più alto sul tetto del mondo. Il primo, Marcello, 26 anni, cresciuto da meravigliosa mamma gardesana ( Desenzano) , s'è messo al collo l'oro concesso nella gara più prestigiosa al mondo, quella alla quale gli dei hanno concesso l'onore della (semi) immortalità. Il secondo, Gianmarco, 29 anni, marchigiano, è andato a scalare il cielo arrivando fin a 2,37, un traguardo condiviso con un altrettanto meraviglioso ragazzo, Barshim, venuto a gareggiare a Tokio dall'arsa terra del Golfo. Tra l'altro, i due, hanno dato corso ad un qualcosa che ci ha riportato alle origini prodigiose dell'impegno umano nello sport. ' Barshin - ha svelato Gianmarco - è un grande amico. Solo con lui potevo accettare l'ex aequo. Nessuno dei due voleva togliere all'altro la gioia più bella. C'eravamo detti, magari un giorno saliremo insieme sul gradino più alto del podio olimpico. Ridevamo. E' accaduto'. Ad una tivù francese Barshim ha aggiunto:' Non potevamo fare altrimenti, tra gli uomini ci sono cose più importanti di qualche metallo'. Di questi ( questo) ed altro ne riparleremo di certo. Ai due medagliati d'oro sono giunte ( immediate) le congratulazioni del presidente Mattarella e del premier Draghi. L'uno e l'altro dorati. A tal punto la 'maledizione' sul medagliere s'è tolta, e i nostri ( durante quest'ultima settimana di giochi) possono risalire in alto. Verso quelle 40 medaglie pronosticante nonostante i dolorosi flop ( non annunciati ) e patiti ( tiro, scherma, alcuni del nuoto eppure mai così forte come squadra ...). MEDAGLIERE ITALIA E NON . Al momento ( lunedì 2 agosto) 4 oro, 9 argento, 15 bronzo. Sopra di noi, la Cina è a 24 ori, 14 argenti, 13 bronzi; gli Usa a 20,23,16, il Giappone a 17,5,9, l'Australia a 14,3,14, il Roc a 12,19,13, la Gb a 10,10,12, la Francia a 5,10,6, la Corea dl Sud a 5,4,8. A Vanessina Ferrari, 30 anni, corpo libero, hanno sottratto la medaglia d'oro relegandole quella d'argento, nonostante un esercizio meraviglioso applaudito in piedi da tutti presenti, avversari compresi.

LA CRONACA DAL DIVANO.  E ora qual spiegazione s’inventerà la sterminata  coltre di esterofili che quando s’accenna(va) all’Arba Fenice rideva e scherniva? Eppure, quel mitico uccello  da qualche tempo e in qualche anfratto del Belpaese deve avere trasferito il suo nido. Troppi ( insoliti) eventi a lui riconducono. Lui, che sulle sue ceneri [...]

2 agosto 2021 0 commenti

Santarcangelo d/R. Domenica 18, alla Pieve, il ricordo di Rino Molari, nel 77° anniversario del martirio.

Santarcangelo d/R. Domenica 18, alla Pieve, il ricordo di Rino Molari, nel 77° anniversario del martirio. Alle ore 9,45 è previsto il ritrovo per la messa dedicata a Molari, che comincerà alle ore 10, mentre a partire dalle ore 10,45 circa avranno luogo gli interventi istituzionali nel giardino della Pieve, presso la lapide che ricorda l’antifascista santarcangiolese nelle immediate vicinanze della sua casa natale. Gli interventi istituzionali – che in caso di maltempo si svolgeranno a partire dalle ore 11 nella sala del Consiglio comunale – saranno trasmessi anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune. La sindaca Alice Parma porterà il saluto dell’Amministrazione comunale, mentre la presidente Giusi Delvecchio interverrà in rappresentanza dell’Anpi provinciale di Rimini. La commemorazione dedicata a Rino Molari è organizzata dal Comitato cittadino antifascista di Santarcangelo, tavolo di lavoro che riunisce Amministrazione comunale, associazioni del territorio, istituzioni pubbliche, organizzazioni sindacali, scuole e forze politiche locali. Domenica 11 luglio una delegazione del Comitato ha partecipato anche alla cerimonia che si è svolta al campo di concentramento di Fossoli, nel corso della quale – oltre al sindaco di Carpi Alberto Bellelli e al presidente della fondazione Fossoli Pierluigi Castagnetti – sono intervenuti Stefano Bonaccini (presidente della regione Emilia Romagna), Patrizio Bianchi (Ministro dell'Istruzione), Davide Sassoli (presidente del Parlamento europeo) e Ursula von der Leyen (presidente della Commissione europea).

SANTARCANGELO d/R. Si svolgerà domenica 18 luglio alla Pieve la commemorazione della città di Santarcangelo per il 77° anniversario dell’eccidio di Fossoli (12 luglio 1944), in cui persero la vita 67 internati politici compreso il santarcangiolese Rino Molari. Alle ore 9,45 è previsto il ritrovo per la messa dedicata a [...]

16 luglio 2021 0 commenti

Predappio. Da venerdì 16 luglio, la mostra ‘Dante. Il più italiano dei poeti, il più poeta degli italiani’.

Predappio. Da venerdì 16 luglio, la mostra ‘Dante. Il più italiano dei poeti, il più poeta degli italiani’. Una mostra storico-documentale che mette in luce il culto creato attorno alla figura del Sommo Poeta durante il Ventennio e l’uso – e anche l’abuso – che del suo mito venne fatto. Nell’anno del 700esimo anniversario della morte del Poeta, che per primo fondò la civiltà italiana, e quindi la nazione, dando dignità all’arte, al pensiero, all’eccellenza e al genio – oltre alla storia e alla geografia – anche Predappio si appresta a celebrare l’autore della Commedia. E lo fa con un approfondimento speciale, in una mostra organizzata dal comune di Predappio in collaborazione con l’associazione culturale Tessere del ‘900, nelle persone di Franco Moschi e Piero Casavecchia, che permette di vedere libri, sculture, manifesti, fotografie, medaglie e oggetti di uso comune che testimoniano il culto di Dante durante il fascismo, periodo durante il quale il poeta fiorentino era sempre incluso nei discorsi ufficiali che ricordavano le glorie patrie. La mostra vanta il contributo di numerose istituzioni storiche e culturali.

PREDAPPIO – Sarà inaugurata domani, venerdì 16 luglio alle ore 17.30 a Casa Mussolini (via Varano Costa Nuova, Predappio) ‘Dante. Il più italiano dei poeti, il più poeta degli italiani’, la mostra storico-documentale che mette in luce il culto che si era creato attorno alla figura del Sommo Poeta durante [...]

15 luglio 2021 0 commenti

Bellaria Igea Marina. I funerali di Raffaella Carrà. Venerdì 9, lutto cittadino e bandiere a mezz’asta.

Bellaria Igea Marina. I funerali di Raffaella Carrà. Venerdì 9, lutto cittadino e bandiere a mezz’asta. L’Amministrazione ha inteso così interpretare e tradurre il sentimento dell’intera comunità di Bellaria Igea Marina, conferendo anche una connotazione istituzionale al sentimento di sincero dolore provocato dalla scomparsa dell’amata Raffaella: un’artista indimenticabile, che la città non ha mai smesso di ammirare e seguire con l’affetto che si nutre per una propria concittadina. Il provvedimento adottato comporta anche la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche eventualmente in programma nell’arco di vigenza del lutto cittadino, nonché l’esposizione delle bandiere a mezz’asta. L’invito rivolto alla cittadinanza, ai titolari della attività commerciali, al mondo associativo e alle rappresentanze in generale, è quello di esprimere la propria partecipazione sospendendo le attività, in segno di cordoglio e raccoglimento, dalle ore 12.00 alle ore 13.30 di venerdì 9, rispettando per l’intera giornata lo spirito del lutto cittadino proclamato a Bellaria Igea Marina.

BELLA RIA IGEA MARINA. L’Amministrazione comunale di Bellaria Igea Marina ha disposto la proclamazione del lutto cittadino in concomitanza con la celebrazione dei funerali di Raffaella Maria Roberta Pelloni, in arte Raffaella Carrà, che si svolgeranno  venerdì 9 luglio, in Santa Maria in Aracoeli a Roma. L’Amministrazione ha inteso così [...]

8 luglio 2021 0 commenti

Biografie. Vannoni Roberto, il curriculum, e Media Srl , l’attività. Il periodico locale e il web.

Biografie. Vannoni Roberto, il curriculum, e Media Srl , l’attività. Il periodico locale e il web. Vannoni Roberto, partito da una importante e originale esperienza in Lombardia con i gruppi ‘Il periodico locale ‘ e ‘ICI’, ha poi arricchito il suo curriculum nel settore con collaborazioni e impegni con editrici nazionali quali Maggioli Editore e Sapignoli Editore, oltre che con pagine locali di cronaca e sport di alcuni quotidiani nazionali. L’intento di Media è sempre stato quello di fornire adeguati strumenti comunicativi agli Enti Locali, superando vecchie impostazioni e fornendo formule ‘chiavi in mano’ che hanno consentito di tagliare traguardi importanti con puntualità, capillarità e radicamento ora ultra decennale . Attualmente Media SrL ha registrate quattro testate carta: ‘ La Gazzetta del Rubicone’; ‘Cesena e Cesenate Notizie’; ‘Cesenatico Notizie o News’ ; ‘Cervia, il Giornale della Città’ ; inoltre, abbastanza di recente, è stata rinnovata la testata web d'ambito regionale : www.romagnagazzette.com

 Vannoni Roberto, nato il 24 agosto 1945, laureato all’Università di Bologna,  ha insegnato lingua e letteratura italiana e latina, storia e geografia, nei licei e istituti superiori di II Grado;  iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia il 16 marzo 1981, ha collaborato ( prima e dopo a questa data) con [...]

23 giugno 2021 0 commenti

Lugo. La città ricorda Francesco Baracca, l’Asso degli Assi, a 103 anni dalla scomparsa.

Lugo. La città ricorda Francesco Baracca, l’Asso degli Assi, a 103 anni dalla scomparsa. Sabato 19 giugno la Città di Lugo celebra il 103esimo anniversario della morte del maggiore Francesco Baracca, avvenuta nel 1918 a Nervesa della Battaglia (Tv). La cerimonia in programma il 19 giugno prevede, a partire dalle 10.45, la deposizione di una corona davanti al monumento a Francesco Baracca, alla presenza del sindaco di Lugo Davide Ranalli, del generale di Squadra aerea Alberto Rosso, della famiglia Baracca e dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche d’arma. A seguire nel Salone estense della Rocca ci sarà la presentazione del libro Francesco Baracca: Carteggio 1900-1918, edito da Il nuovo diario messaggero. Il volume raccoglie una documentazione che farà conoscere e riscoprire la storia e le gesta dell’Asso degli Assi, le vicende e gli sviluppi dell’aviazione in quegli anni fondamentali e propone un approfondimento sulla sfera privata di Baracca e della rete delle sue conoscenze. La pubblicazione è stata curata dagli studiosi Paolo Varriale e Giulia Garuffi.

LUGO. Sabato 19 giugno la Città di Lugo celebra il 103esimo anniversario della morte del maggiore Francesco Baracca, avvenuta nel 1918 a Nervesa della Battaglia (Tv). Anche quest’anno, nel rispetto delle disposizioni contro il Covid-19, l’Asso degli Assi dell’aviazione italiana sarà ricordato con una cerimonia ufficiale in piazza Baracca. Per l’occasione [...]

18 giugno 2021 0 commenti

Sant’Agata sul Santerno. Grande successo per la serata dedicata al liutaio Custode Marcucci.

Sant’Agata sul Santerno. Grande successo  per la serata dedicata al liutaio  Custode Marcucci. Nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 giugno si sono esibite in concerto le scuole di musica 'Custode Marcucci' di Sant’Agata, 'Do.Re.Mi' di Bagnacavallo e 'Amici della scuola e della musica' di Lugo; sono stati inoltre suonati strumenti originali costruiti da Marcucci grazie a Enrico Gramigna (violino), Antonio Cortesi e Sebastiano Severi (violoncello) che hanno eseguito musiche di Haydn, Reicha, Cirri, Romberg e Mozart. Le due serate sono state accompagnate da interventi recitativi dei fratelli Gianni e Paolo Parmiani. Le iniziative sono organizzate dall'associazione Storia e memoria della Bassa Romagna in collaborazione con il centro sociale Ca' di cuntaden, l'associazione Compagni della scuola, Avis e Pro Loco, con il contributo del comune di Sant'Agata sul Santerno e della regione Emilia Romagna, e con il patrocinio dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e della Provincia di Ravenna.

SANT’AGATA SUL SANTERNO. Grande successo di pubblico per la rassegna dedicata al liutaio santagatese Custode Marcucci nel 70esimo anniversario dalla morte. Quasi duecento persone hanno partecipato alle due serate di musica, trasferite dalla piazza alla chiesa parrocchiale per evitare la pioggia. “I concerti sono stati il frutto di un importante [...]

9 giugno 2021 0 commenti