Personaggi

 

Cesenatico. Edgarda Ferri presenta: ‘ Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum’.

Cesenatico. Edgarda Ferri presenta: ‘ Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum’. Il 24 ottobre, alle ore 17:00 al Museo della Marineria, Edgarda Ferri presenta infatti il suo libro più recente, dal titolo Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum (La nave di Teseo, 2017). Etty Hillesum, ragazza olandese di origini ebraiche, appassionata lettrice di letteratura russa, è una dattilografa di buona condizione sociale che avrebbe avuto il tempo di fuggire dalle imminenti persecuzioni razziali e coltivare così i suoi studi, scoprire l’amore che non avrebbe tardato ad entrare nella sua vita, realizzare i suoi mille sogni di ragazza. Decide però di non abbandonare la sua famiglia e il suo popolo, e di condividerne la sorte sino a salire sul treno per Auschwitz da cui, non ancora trentenne, non farà più ritorno.

CESENATICO. Il programma delle celebrazioni dell’annuale ricorrenza della Liberazione di Cesenatico si arricchisce nel 2017 di una interessante iniziativa che permette di incontrare una scrittrice cara a moltissimi lettori e di approfondire la conoscenza di una tra le più significative testimoni di una delle pagine più tragiche del Novecento. Il [...]

20 ottobre 2017 0 commenti

Valmarecchia. Non fu ‘ gentile’ come il Passatore. E’ morì a 37 anni, in circostanze non ancora chiarite.

Valmarecchia. Non fu ‘ gentile’  come il Passatore. E’ morì a 37 anni, in circostanze non ancora chiarite. Martino Manzi, infatti, colpito più volte dai carabinieri ( e non dai suoi) si oppose all’assalto per una notte intera, ‘otturandosi ogni volta i fori prodotti sul suo corpo dalle schioppettate dei militari con della stoppa subito impregnata di sangue’. Poi, il resto, torna a combaciare. Ad unificare le storie. Infatti anche secondo quest’altro racconto il corpo fu fatto sparire. Era il 19 novembre 1872. Nessuno mai lo rintracciò. Inspiegabilmente. Alimentando le tante storie diffuse sulla sua sorte; storie vere, quasi vere o addirittura (solo) immaginate. E rimaste tuttavia intatte. Come fantasmi di Martino detto ‘Martignon’ vaganti nella Valle. Perché, si sa, che le ‘leggende’ quando sono ‘leggende’ anche dolorosamente tristi o efferate, non muoiono mai del tutto; anzi, divergendo tra loro, si alimentano e si stimolano a vicenda, radicando ogni volta di più. Senza scolorire nel tempo.

VALMARECCHIA. (  personaggi della Valmarecchia) Secondo una versione molto popolare furono otto suoi ‘camerati’ a ‘farlo fuori’, in una umida e buia notte tra il 18 e il 19 novembre 1872, sulla strada sterrata che dalla Serra di Tornano conduceva a Pedimonte e, di qui, abbastanza rapidamente, alla Perticara. Il fuorilegge [...]

17 ottobre 2017 0 commenti

Ravenna. Domenico Piccinini, oro ai Mondiali master di lotta greco-romana a Plovdiv, in Bulgaria.

Ravenna. Domenico Piccinini, oro ai Mondiali master di lotta greco-romana a Plovdiv, in Bulgaria. Piccinini si impose per la prima volta in Italia nei Giochi della gioventù del 1977. Ha prestato servizio, dal 1992, nel Corpo forestale dello Stato, del cui Centro sportivo è stato atleta per la lotta greco-romana. In questa disciplina, è stato campione italiano assoluto nella categoria 74 kg, ininterrottamente dal 1990 al 1994 e vincitore sei volte della Coppa Italia, ottenendo buoni risultati anche in campo internazionale. Passati i 35 anni di età è entrato tra i veterani, conquistando tre medaglie di bronzo (in Finlandia, Polonia e Ungheria), tre d'argento (in Serbia, in Bosnia e in Finlandia) e due d’oro (in Serbia e in Grecia). L’Associazione nazionale atleti olimpici e azzurri d'Italia (ANAOAI) si congratula vivamente con lui, per la passione, la determinazione e la costanza che ne caratterizzano l’eccezionale longevità ai massimi livelli della competizione sportiva. Piccinini ha dedicato questa vittoria al CSRC portuali Ravenna, ed in particolare a Carlo Bezzi, suo fondatore e allenatore.

RAVENNA. Domenico Piccinini, militante nel CSRC portuali Ravenna, in servizio presso il gruppo dei Carabinieri forestali, ha festeggiato il 40° della sua ininterrotta carriera sportiva ai vertici della lotta greco-romana vincendo l’11 ottobre scorso, all’età di 53 anni, nella città di Plovdiv in Bulgaria, il campionato mondiale master di questa [...]

13 ottobre 2017 0 commenti

Santarcangelo d/R. Il mistero degli ipogei tufacei. Ripostigli o anche una storia e degli usi molto antichi?

Santarcangelo d/R. Il mistero degli ipogei tufacei. Ripostigli o anche una storia e degli usi molto antichi? Attrazioni sotterranee clementine. Una immersione, quella del Pedretti, nell’arcano. Custodito nelle viscere del colle Giove. E che il Cavaliere cercò di squarciare con ogni mezzo, chiamando a consulto perfino grandi esperti italiani e olandesi. “ Di certo - confermò dopo visita del 1949 l’archeologo campano Amedeo Maiuri, delegato dal Ministero- , si tratta di un piccolo monte Athos con basilichette rupestri che richiamano al rito orientale di San Basilio’. Basilichette e, perché no?, fors’anche qualcosa di ancor più antico, di pagano addirittura, almeno negli ‘abbozzi’ originari ormai irrecuperabili. Su quanto sosteneva il cav. Pedretti avremo, tuttavia, modo di tornare. Troppo originali, troppo audaci ed appassionanti sono le sue tesi. Al momento ci accontentiamo di attestarci sull’attualità. Dove ‘oggettività della scienza’ e ‘soggettività della passione’ si sfidano da sponde opposte. Con poche certezze e tanti dubbi. E una riposta, amabile, speranza : chissà se, con qualche ‘carta’ in più tra le mani, magari in men che non si dica, non abbia ‘ l’intuito’ ’ in futuro a prevalere ‘sulla razionalità’?

E’ dall’incontro del 31 marzo 2007 tenuto a Fermo, che Italia Nostra lavora al progetto ‘Percorsi sotterranei adriatici’. Iniziativa, questa, dovuta alla proficua collaborazione tra Italia Nostra, Archeoclub d’Italia e Cai, unitamente alle numerose e sempre disponibili associazioni locali, quali le Pro Loco ed Enti similari. L’idea è importante e [...]

6 ottobre 2017 0 commenti

Misano Adriatico. Motociclismo vintage: foto storiche e video a braccetto con moto leggendarie.

Misano Adriatico. Motociclismo vintage: foto storiche e video a braccetto con moto leggendarie. Dopo l’anteprima riservata a pubblico e ospiti della MotoGP, Misano Classic Weekend sarà anche l’occasione per vedere il video prodotto da MWC per festeggiare i suoi 45 anni. Il video interroga i personaggi del motorismo mondiale su cosa abbia significato per loro il circuito di Misano. Ne sono scaturiti messaggi davvero emozionanti. Nella sala Simoncelli al 1° piano (ingresso scala B) sarà proposto un Cineforum con proiezione continua di filmati storici provenienti dagli archivi Zangheri, Fraternali, Casadei e MWC. Sarà una grande emozione rivedere all’opera grandi campioni del passato tramite questi video recuperati per l’occasione e resi disponibili grazie alla generosità dei collezionisti.

MISANO ADRIATICO. Misano World Circuit, 2 ottobre 2017 – Misano Classic Weekend è anche l’appuntamento per chi vuol regalarsi un tuffo nel passato e ammirare dal vivo, tramite filmati e foto le moto che hanno scritto la storia del motociclismo mondiale. Dopo l’anteprima riservata a pubblico e ospiti della MotoGP, [...]

2 ottobre 2017 0 commenti

Cesena. Viabilità: percorsi deviati per la visita di papa Francesco. 10 navette poste al servizio dei fedeli.

Cesena. Viabilità: percorsi deviati  per la visita di papa Francesco. 10 navette poste al servizio dei fedeli. La linea 5, proveniente dal Cimitero, transiterà lungo l’itinerario via Padre Vicinio da Sarsina -viale Carducci – via Turchi per arrivare poi fino alla Stazione. Il ritorno sarà effettuato sullo stesso percorso. Questa deviazione sarà in vigore fino alle 21 di domenica 1 ottobre. Più complessa la situazione della linea 4, che collega l’Ippodromo all’Ospedale, e che quindi è direttamente coinvolta nei divieti di circolazione istituiti per consentire il passaggio del corteo papale. Una prima modifica sarà attuata nel pomeriggio di venerdì 29 (dalle ore 15) e nella mattina di sabato 30 settembre (fino alle ore 15): il percorso della linea 4 sarà deviato su via Curiel, via Mulini e viale Finali, viale Carducci e proseguirà sul percorso ordinario in direzione Ospedale (ritorno sullo stesso percorso).

CESENA. Anche il trasporto pubblico subirà modifiche in occasione della visita di papa Francesco a Cesena.  I primi cambiamenti scatteranno nel pomeriggio di venerdì 29 settembre quando, a partire dalle ore 15, le linee 4 e 5 cambieranno il loro percorso.  La linea 5, proveniente dal Cimitero, transiterà lungo l’itinerario via [...]

28 settembre 2017 0 commenti

Ravenna. Ecco ItineRA: la festa del ‘cammino consapevole’, dal 30 settembre al 15 e 31 ottobre.

Ravenna. Ecco ItineRA: la festa del ‘cammino consapevole’, dal 30 settembre al 15 e 31 ottobre. Tanti gli incontri. Dante e non solo.In occasione della Festa del cammino, ad esempio, si risalirà alle origini del percorso spirituale di San Romualdo, santo ravennate, con una passeggiata alla misteriosa isola del Pereo (7 ottobre), sede dello scomparso Eremo di San Romualdo, nei pressi dell’abitato di Sant’Alberto. A condurci spiritualmente e fisicamente saranno il monaco camaldolese Roberto Fornaciari e il land artist Luigi Berardi, mentre Paola Novara del Museo Nazionale di Ravenna ci racconterà degli scavi archeologici dell’antico monastero di cui è stata recentemente presentata la croce restaurata. Ricchissimo l’evento della Giornata nazionale del camminare Federtrek con Davide Sapienza (8 ottobre), scrittore, traduttore di Jack London ed esploratore.

 RAVENNA. Dal 30 settembre al 15 ottobre, con un’appendice il 31 ottobre, Trail Romagna e il comune di Ravenna organizzano ItineRA, Festa del cammino consapevole, un punto di incontro tra benessere fisico e mentale, tra il cammino e la cultura, tra la storia e l’ambiente. Una festa di tutti vista [...]

27 settembre 2017 0 commenti

Lugo. Torna la Festa del Cavallino rampante. Scelto da Francesco Baracca e ora simbolo Ferrari.

Lugo. Torna la Festa del Cavallino rampante. Scelto da Francesco Baracca e ora simbolo Ferrari. Venendo al programma, dalle 8.30 alle 10.30 è previsto l’arrivo delle rosse in piazza Martiri, per la registrazione, l'accoglienza e la colazione; sarà possibile qui seguire su maxischermo il Gran premio di Formula 1 della Malesia. Alle 10.30 trasferimento a Imola presso la Rocca sforzesca per la visita alla collezione d’armi costituita da circa seicento pezzi tra armi bianche, difensive e da fuoco, dal XIV al XIX Secolo. Il rientro a Lugo è previsto alle 13 per il pranzo al ristorante dell’hotel Ala d’oro, che vedrà anche momenti di intrattenimento per gli ospiti. Alle 17, l’annuncio del conferimento del Premio Baracca e la consegna dei ricordi commemorativi a tutti i partecipanti.

LUGO. Domenica 1 ottobre torna a Lugo la Festa del Cavallino rampante, che quest’anno compie 18 anni. L’evento è stato presentato in conferenza stampa venerdì 22 settembre al salone Estense della Rocca di Lugo. Sono intervenuti per l’occasione: Davide Ranalli, sindaco di Lugo; Pasquale Montalti, assessore alla Promozione urbana del [...]

23 settembre 2017 0 commenti

Non solo sport. Li abbiamo conosciuti: Vale, che a 38 anni torna in sella; e Jake che a 96 ci lascia.

Non solo sport. Li abbiamo conosciuti: Vale, che a 38 anni torna in sella; e Jake che a 96 ci lascia. Vale da Tavullia, l'indistruttibile, va in Spagna, per (ri)montare in sella al GP Aragon dopo l'incidente. Non avrebbe bisogno di rischiare tanto, anche perchè è notevole la sua distanza dai primi per il Mondiale . Ma l'incredibile animus pugnandi che il creatore gli ha donato non consente turni di riposo. Fin che c'è vita, c'è speranza, recita il detto popolare. E lui, in questa occasione ancora, sembra averlo preso come motto da stampigliare sulle sue infinite bandierine di giallo colorate. Un pensiero d'addio invece per Jake La Motta, sangue di migranti italiani, papà siciliano e mamma di Caserta, nato a New York 96 anni fa. Il suo volto è entrato nel mito prima ancora che gli prestasse il suo Robert De Niro, altro italo americano, nel memorabile film ' Toro scatenato'. Sfidò più volte Ray Sugar Robinson, uno dei medi più forti della storia. Perse cinque volte, con onore, riportando però una vittoria. Solo una, ma tanto eclatante da condurlo dritto dritto nell'Olimpo senza confini degli immortali dello sport mondiale.

LA CRONACA DAL DIVANO. Giancarlo Minardi, fondatore dell’anonimo team di F1, non usa giri di parole . ” A sbagliare è stato Vettel – dice – con tre errori: è partito male, ha deviato verso sinistra e, fatto ancor più grave, avrebbe dovuto fare la corsa su Hamilton perchè era [...]

21 settembre 2017 0 commenti

San Patrignano. Uniti nel ricordo di Vincenzo Muccioli. Sono 1300 gli ospiti attuali, da tutta Italia.

San Patrignano. Uniti nel ricordo di Vincenzo Muccioli. Sono 1300 gli ospiti attuali, da tutta Italia. Una commemorazione molto sentita e partecipata, questa volta preceduta da un filmato d’archivio e accompagnata dalle musiche del coro Sanpa Singers. I 1300 ospiti attuali, i rappresentanti delle associazioni satellite arrivati da tutta Italia, gruppi di genitori, gruppi di ragazzi accolti 10, 20, 30 anni fa, si sono ritrovati oggi in occasione della commemorazione durante la quale don Fiorenzo, parroco di San Patrignano, ha officiato la funzione nel gremito auditorium del centro di recupero.

RIMINI. Il 19 settembre, 22 anni fa, la comunità di San Patrignano perdeva il suo fondatore, Vincenzo Muccioli. Da allora, ogni anno in corrispondenza di questa data tutti i settori, gli uffici, i laboratori della Comunità si fermano per ricordarlo attraverso una Santa Messa. Una commemorazione molto sentita e partecipata, [...]

20 settembre 2017 0 commenti