Personaggi

 

Cesenatico. Mirko Casadei torna in radio con nuovo singolo. Dal 28, esce il disco ‘ Solo per stare con te’.

Cesenatico. Mirko Casadei torna in radio con nuovo singolo. Dal 28, esce il disco ‘ Solo per stare con te’. Continua intanto il tour estivo di MIRKO CASADEI, alla guida della storica Orchestra Casadei. Oltre 30 concerti in tutte le più belle location estive della penisola italiana. Un tour unico che prevede in scaletta brani per la prima il nuovo singolo 'Solo per stare con te', oltre ai brani di repertorio che intrecciano suoni e sapori di generi musicali pop-folk di svariate provenienze (liscio, reggae, ska e taranta). L’esibizione del musicista romagnolo sarà impreziosita dalla fisarmonica mediterranea di Manuel Petti il giovane direttore musicale della band, dalla nuova figura femminile dell’Orchestra Valeria Magnani al violino e voce, poi la voce e la chitarra di Stefano Giugliarelli, il sax e il clarinetto in do di Marco Lazzarini, la simpatia contagiosa del brasiliano Gil Da Silva (tromba, voce e percussioni) e da tutta la carica di Enrico Montanaro (batteria).

CESENATICO. Dopo aver realizzato la colonna sonora del film ‘Tutto Liscio’ uscito al cinema ad aprile di quest’anno con Maria Grazia Cucinotta e Piero Maggiò, MIRKO CASADEI torna in radio con un nuovo singolo che ricorda le caldi notti estive. Dal 28 giugno, infatti, sarà in rotazione radiofonica e disponibile in [...]

20 giugno 2019 0 commenti

Rimini. Documentario radiofonico di ‘France Culture’ sul ‘Libro dei sogni’ di Federico Fellini.

Rimini. Documentario radiofonico di ‘France Culture’ sul ‘Libro dei sogni’ di Federico Fellini. Stéphane Bonnefoi, autore di diversi documentari radiofonici su artisti del XX secolo, è arrivato a Rimini per la realizzazione di uno special sul Libro dei sogni di Federico Fellini per France Culture, uno dei canali più seguiti della radio nazionale francese. Sul significato e sull’importanza dei due album che compongono il leggendario libro su cui Fellini ha trascritto e illustrato i suoi sogni per oltre trent’anni, dal 1960 al 1990, saranno interpellati il semiologo Paolo Fabbri, lo scrittore Piero Meldini, l’editore Mario Guaraldi e lo sceneggiatore e collaboratore del regista, Gianfranco Angelucci.

RIMINI. Lo scrittore e giornalista Stéphane Bonnefoi, autore di diversi documentari radiofonici su artisti del XX secolo, è in questi giorni a Rimini per la realizzazione di uno special sul Libro dei sogni di Federico Fellini per France Culture, uno dei canali più seguiti della radio nazionale francese. Sul significato [...]

19 giugno 2019 0 commenti

Cotignola. Weekend d’iniziative, per il 650° della nascita del condottiero romagnolo Muzio Attendolo Sforza.

Cotignola. Weekend d’iniziative, per il 650° della nascita del condottiero romagnolo Muzio Attendolo Sforza. Il programma prevede sabato 1 giugno al parco Bacchettoni (via Cairoli) dalle 15 alle 20 un accampamento medievale del gruppo di rievocazione storica 'Gli sparvieri': la vita delle compagnie di ventura alla fine del XIV secolo, tra duelli armati, cucina dell'epoca, banchetti didattici delle spezie e dei colori. A seguire, a Casa Varoli (corso Sforza 24) alle 21.30, è prevista una lettura animata a cura di Stefano Farolfi: 'La storia quasi vera di Cotignola', un libro della scuola Arti e mestieri. Il cortile di Casa Varoli sarà inoltre luogo delle mirabolanti avventure di Muzio Attendolo e della Fata Cotogna. Si prosegue domenica 2 giugno al parco Bacchettoni, dalle 11 alle 19, con un percorso di visita guidata all'accampamento medievale a cura del gruppo 'Gli sparvieri'. Dalle 15.30 alle 16.30, al campo di tiro con l'arco (via Guidana San Lorenzo 10) appassionati e non potranno cimentarsi nelle prove gratuite di tiro con l'arco, a cura della compagnia arcieri 'Muzio Attendolo Sforza' di Cotignola, mentre dalle 17 alle 18 ci sarà un’esibizione con archi storici proposta dal Gruppo storico arcieri del Barbarossa di Medicina. Alle 18 gran finale con lo spettacolo di falconeria Freddy e i suoi falchi in volo per noi, sempre al campo di tiro con l’arco.

COTIGNOLA. In occasione del 650esimo anniversario della nascita di Muzio Attendolo Sforza a Cotignola ci saranno due giornate di eventi a lui dedicati. Un’immersione nell’atmosfera medievale con scene di vita quotidiana e militare, attività didattiche, combattimenti, tiro con l’arco e per finire uno spettacolo di falconeria. IL PROGRAMMA. Il programma [...]

30 maggio 2019 0 commenti

Solarolo. Stefano Briccolani, sindaco. Era il candidato della lista civica ‘Cittadini per Solarolo’.

Solarolo. Stefano Briccolani, sindaco. Era il candidato della lista civica ‘Cittadini per Solarolo’. 'Sono orgoglioso del modo con cui i miei concittadini hanno fatto la loro scelta, verificando con attenzione la qualità delle persone e dei programmi – ha dichiarato Briccolani – Lo scenario uscito dalle Elezioni europee ha dato un quadro politico ben diverso dal risultato delle amministrative, e la nostra netta vittoria dimostra che al centro della politica locale ci sono prima le persone e poi i partiti. Ora, a partire da domattina, faremo la cosa per cui ci siamo impegnati prima di tutto: lavorare, lavorare, lavorare, per una cosa sola: i 4500 solarolesi. E vorremmo farlo assieme a tutti i gruppi consiliari. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno lavorato con me, aiutandoci fra di noi durante la campagna elettorale, e tutti coloro che sono andati a votare, anche chi non ha scelto noi, come vuole la democrazia'.Ha ottenuto il 52,52% dei voti (1249).

SOLAROLO.  Stefano Briccolani è il nuovo sindaco di Solarolo. Il candidato della lista civica ‘Cittadini per Solarolo’ ha vinto le Elezioni amministrative comunali, ottenendo il 52,52% dei voti (1249), battendo in modo netto la lista ‘We are the people’ che candidava Elisabetta Vignando, fermatasi a 676 voti (28,43%) e Renato Tampieri [...]

28 maggio 2019 0 commenti

Non solo sport. Se n’è andato Niki, due volte mondiale con la ‘rossa’. L’ultima giornata di Campionato.

Non solo sport. Se n’è andato Niki, due volte mondiale con la ‘rossa’. L’ultima giornata di Campionato. Lui, il Niki, due volte campione iridato che proprio con la 'rossa' ( 75/77) più che con la McLaren ( 84) era salito nell'Olimpo degli immortali dello sport. Nel 77, infatti, dopo essersi assicurato il titolo, a due gp dalla fine del campionato abbandonò la 'rossa' consentendo di trasferirla nelle mani dell' (allora) imberbe Villeneuve, poi, per tutti (noi) solo e soltanto Giles, divenuto ( immediatamente ) il figlio più amato di Enzo, il Giove figlio di Crono, padre dell'automobilismo sportivo. Tanto, sinceramente, di lui abbiamo pensato. Allora. E in questi ultimi anni. Probabilmente perchè stando al qua, o al di fuori, d'un circus speciale non potevamo avere gli elementi necessari per meglio valutarlo. Per giustamente apprezzarlo. Soprattutto nelle sue 'sparate' più ingenerose. Come quando disse che alla ' Ferrari sarebbe stato meglio produrre spaghetti che auto da corsa' . E comunque, al di là delle sue battute, al di là delle sue esternazioni comunque sempre dirette e franche, al delle sue (troppe) esultanze col Toto al fianco, c'è una cosa il popolo della 'rossa' ( come suo costume) non dimenticherà mai: d'averlo avuto, negli anni Settanta, tra i suoi figli ( non ) prodighi ma (certamente) più talentuosi. E adesso che, ad appena 70 anni se n'è andato, sale forte il rimpianto di non esserci capiti. Quando occorreva. Fino in fondo. Anche perchè i figli della 'rossa' sol perchè suoi figli restano eterni. Raccolti entro un infinito 'cuore' senza tempo, assieme a tanti altri, viventi e non. Sali, Niki, sali, a far compagnia ai tuoi indimenticabili compagni in tuta rossa. Per proteggere di lassù le sorti d'uno sport ( altamente tecnologico) e ( pur sempre ) periglioso ed entusiasmate. Gli ultimi lampi d'un campionato non ancora deciso. Per l'Europa e per la Serie B.

LA CRONACA DAL DIVANO. Certo che c’infastidivano le sue esultanze ad ogni trionfo delle ‘frecce d’argento‘, accanto a quel genio del Toto che quando vorrà togliersi di dosso quel camice bianco da loco sterilizzato per mettersene un altro color ‘rossa’  passione sarà sempre tardi! Certo. Del resto, per un amante [...]

21 maggio 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Quattro opere del Cagnacci tornate a casa. All’ osteria ‘ La Sangiovesa’.

Santarcangelo d/R. Quattro opere del Cagnacci tornate a casa. All’ osteria ‘ La Sangiovesa’. Manlio Maggioli, noto imprenditore locale, ha riportato a Santarcangelo, città natale del Cagnacci, due piccoli ritratti, ‘San Bernardino’ e ‘Testa di ragazzo cieco’, e due quadri che hanno entrambi come soggetto la Madonna penitente. I quadri sono stati esposti ( almeno inizialmente) alla ‘Sangiovesa’, ristorante della famiglia Maggioli, nato da una intuizione di Tonino Guerra. Mentre le opere sono state presentate alla Rocca dal critico Vittorio Sgarbi. Che del Cagnacci possiede una preziosa tela, ‘Allegoria del tempo ( La vita umana)’, molto valutata. 'Preziosa, sì; e comunque - ha sottolineato il critico ferrarese - sono ( anche) questa e queste, tutte buone opere del pittore santarcangiolese, ognuna di esse significativa perché mostrano la sua evoluzione artistica. Ma ho consigliato a Maggioli di non fermarsi qui, di andare avanti con la sua collezione. L’ho invitato a comprare ( anche) qualche opera di Francesco Rustici ( noto come ‘Rustichino’), artista toscano che è stato tra i maestri del Cagnacci'.

SANTARCANGELO di Romagna. L’autunno, con le sue fiere in arrivo, dipinge  con incredibile varietà di colori la città. Colori, che sono anche l’ingrediente ‘principale’ a cui attinge l’inesauribile vena creativa dagli artisti di Santarcangelo d/R: poeti e scrittori, in particolare, oggi famosi, ma anche  pittori, meno celebrati, e pur tuttavia  [...]

20 maggio 2019 0 commenti

San Mauro Pascoli. Garbuglia: ” Una comunità ‘educante’ per inserire i giovani nel mondo del lavoro”.

San Mauro Pascoli. Garbuglia: ” Una comunità ‘educante’ per inserire i giovani nel mondo del lavoro”. Luciana Garbuglia e la lista 'Per San Mauro' si sono presentati ai concittadini giovedì 2 maggio, in una sala Gramsci molto partecipata e ricca di ospiti. Dalla serata è emersa la sensazione che San Mauro Pascoli in questi 5 anni sia migliorata e si sia arricchita di importanti progetti per la collettività, anche se le esigenze sono sempre nuove ed impongono dunque un lavoro continuo. Non bisogna quindi fermarsi, ed anzi occorre guardare con slancio rinnovato alle prossime importanti sfide per continuare a fare un bel lavoro all’altezza delle aspettative dei Sanmauresi. Oltre all’obiettivo di costruire progetti nuovi, lo spirito che unisce la lista 'Per San Mauro' è quello di creare una comunità 'educante', in grado di accompagnare i nostri ragazzi all’inserimento nel mondo del lavoro - ha dichiarato Luciana Garbuglia- . Proprio il lavoro, infatti, è la preoccupazione principale di tante famiglie e persone in questi anni di profonda crisi economica.

SAN MAURO PASCOLI. ( Riceviamo e pubblichiamo) ” Il candidato sindaco Luciana Garbuglia e la lista ‘Per San Mauro‘ si sono presentati ai concittadini giovedì 2 maggio, in una sala Gramsci molto partecipata e ricca di ospiti. Dalla serata è emersa la sensazione che San Mauro Pascoli in questi 5 anni [...]

3 maggio 2019 0 commenti

Lugo. Al ‘Caffè letterario’ le gesta di Napoleone. Roberto Pazzi presenta il libro ‘ Verso Sant’Elena’.

Lugo. Al ‘Caffè letterario’ le gesta di Napoleone. Roberto Pazzi presenta il libro ‘ Verso Sant’Elena’. Venerdì 3 maggio alle 21 Roberto Pazzi presenta 'Verso Sant’Elena' (Bompiani, 2019) nella sala Codazzi della biblioteca 'Fabrizio Trisi' di Lugo. È ormai calata la sera quando Napoleone apprende che giungerà in vista di Sant'Elena all'alba. L'imperatore si ritira presto sulla Northumberland, quel sabato 14 ottobre 1815. Da più di due mesi è in navigazione sulla fregata inglese. Che cosa mediti alla fine del viaggio e forse dell'avventura della sua vita, nessuno potrebbe saperlo. Introduce la serata Marco Sangiorgi. Roberto Pazzi è poeta, narratore e giornalista tradotto in ventisei lingue. Già penna di Corriere della Sera e The New York Times, è opinionista del Quotidiano Nazionale. Tra i suoi libri ci sono, fra i titoli di poesia, Calma di vento, Talismani e Felicità di perdersi. Tra i romanzi Cercando l’Imperatore, La principessa e il drago, Vangelo di Giuda, La città volante, L’ombra del padre e Lazzaro.

LUGO. Proseguono gli appuntamenti con l’edizione primaverile del Caffè letterario. Venerdì 3 maggio alle 21 Roberto Pazzi presenta ‘Verso Sant’Elena’ (Bompiani, 2019) nella sala Codazzi della biblioteca ‘Fabrizio Trisi’ di Lugo. È ormai calata la sera quando Napoleone apprende che giungerà in vista di Sant’Elena all’alba. L’imperatore si ritira presto sulla [...]

30 aprile 2019 0 commenti

Imola. La grande F1 in Romagna. Al ‘Duo’ Bellavista-Soglia tocca celebrare ‘Magic- Ayrton Senna’.

Imola. La grande F1 in Romagna. Al ‘Duo’ Bellavista-Soglia tocca celebrare  ‘Magic- Ayrton Senna’. Il 1°maggio il mondo della Formula Uno ritorna a Imola per omaggiare, quello che da molti è considerato il più il grande campione automobilistico di tutti i tempi, soprannominato non a caso Magic.La musica del Duo dipingerà l'affresco sonoro dell'evento con ben due concerti: uno in apertura della conferenza stampa con i piloti e l'entourage della Formula Uno, l'altro rivolto agli affezionati fans, provenienti da tutto il mondo, del grande pilota brasiliano che è rimasto nel cuore di tutti. Il suono ancestrale della marimba accarezzerà le armonie suadenti del pianoforte, decorando di sincretismo musicale gli spazi del famoso autodromo di Imola, le atmosfere minimali e d'avanguardia avviluppate alla grande musica classica, l'impressionismo musicale corteggiato dal crossover.

IMOLA. Il 1°maggio il mondo della Formula Uno ritorna a Imola per omaggiare, quello che da molti è considerato il più il grande campione automobilistico di tutti i tempi, soprannominato non a caso Magic. La giornata sarà ricca di sorprese sin dalla mattina con mostre, ricordi, simulazioni di guida, esibizioni [...]

30 aprile 2019 0 commenti

Modigliana. La Casa museo ‘Don Giovanni Verità’ entrata a far parte delle ‘Case della memoria’.

Modigliana. La Casa museo ‘Don Giovanni Verità’  entrata a far parte delle ‘Case della memoria’. Il Museo ha sede nella casa in cui visse don Giovanni Verità, il sacerdote modiglianese divenuto famoso per aver offerto, nei giorni dal 21 al 23 agosto 1849, un rifugio sicuro a Giuseppe Garibaldi, braccato da Austriaci e Pontifici. L'edificio, che conserva intatta l'originaria struttura di piccola casa borghese dell'800, fu acquistata dal comune di Modigliana, prima della demolizione, a cui l'aveva destinata la proprietaria per ampliare l'adiacente dimora. Con decreto dell'allora capo del Governo, Benito Mussolini, la casa fu dichiarata monumento nazionale e trasformata dal Comune di Modigliana nel museo risorgimentale intitolato al sacerdote patriota don Giovanni Verità. Col passare degli anni, il Museo si è ampliato acquisendo altri settori espositivi in modo da raccontare l'intera storia di Modigliana che ha un passato illustre: fu la romana Castrum Mutilum, la medievale Mutilgnano, culla della famosa dinastia dei conti Guidi, il seicentesco centro culturale, che vide la nascita dell'Accademia degli Incamminati, l'ottocentesca comunità liberale e progressista che diede un importante contributo di idee e di sangue al Risorgimento italiano. La sezione risorgimentale occupa il primo piano ed una parte del seminterrato dell'edificio, cioè lo spazio del palazzo abitato dal canonico Verità e dai suoi genitori. Dall'ingresso su via Garibaldi si accede a quello che fu una sorta di tinello e che ora vede alle pareti due paliotti d'altare provenienti dalla Chiesa di San Rocco, dove officiava il sacerdote patriota e alcune lapidi a ricordo della figura di don Giovanni e del salvataggio di Giuseppe Garibaldi.

Modigliana, 24 aprile 2019 – È la casa in cui visse il sacerdote divenuto famoso per aver offerto, nei giorni dal 21 al 23 agosto 1849, un rifugio sicuro a Giuseppe Garibaldi. La Casa museo Don Giovanni Verità, di proprietà del comune di Modigliana (FC) che è anche Museo storico [...]

24 aprile 2019 0 commenti