Ravenna & Dintorni

 

Ravenna. Prosa: ‘Stefano Pelloni detto Il Passatore’. Una discussa vicenda a metà tra storia e leggenda.

Ravenna. Prosa: ‘Stefano Pelloni detto Il Passatore’. Una discussa vicenda  a metà tra storia e leggenda. Il Passatore è uno spettacolo scritto con l’intento di fornire un affidabile racconto storico della vita di Stefano Pelloni, vissuto in Romagna nella prima metà dell’Ottocento. La sua attività di brigante si intreccia con le vicende politiche dell’epoca e la fama che si conquistò fra la gente delle campagne, ne fece una leggenda. I personaggi che popolano la scena lottano per non venire travolti dalle passioni, ma farsene coinvolgere, senza ignorarle o ritenerle superiori a essi. Sono romagnoli dal vocabolario a volte scarso, con dovizia di qualità e difetti, estri e ridondanze, in una parola: autentici. Permeati di un anticlericalismo proverbiale, non spicciolo, ma venato di una certa disperazione che condividono con alcuni sacerdoti ribelli a un’oppressione che utilizzava la fede come strumento di potere. Solo in Romagna, infatti, un prete con la 'schioppa' in spalla poteva salvare Garibaldi. È don Giovanni Verità che con gli altri comprimari va ricercando la libertà, tema modesto, nel quale è facile perdersi, senza accorgersi di non essere più davvero liberi. Lo spettacolo, per la regia di Giulio Pizzirani, vede in scena più di venti attori, oltre al coro diretto da Monica Ferrini.

RAVENNA. All’interno della rassegna Ravenna bella di sera organizzata dal Comune, domenica 4 agosto andrà in scena alle 21.15, in piazza San Francesco, lo spettacolo di prosa ‘Stefano Pelloni detto il Passatore’, prodotto da Teatro in controluce e ispirato alle cronache popolari di Massimo Dursi. “Si tratta di uno spettacolo [...]

29 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Luna 2019: mostra sulla conquista del Pianeta. Con linguaggio pensato per ragazzi e ragazze.

Ravenna. Luna 2019: mostra sulla conquista del Pianeta. Con linguaggio pensato per ragazzi e ragazze. L'esposizione itinerante nelle biblioteche è approdata martedì 23 luglio a Casa Vignuzzi e sarà visitabile fino al 5 agosto negli orari di apertura della struttura; in seguito sarà alla biblioteca Ada Ottolenghi di Marina di Ravenna (dal 5 al 23 agosto) e poi alla biblioteca Olindo Guerrini di Sant’Alberto (dal 23 agosto al 7 settembre). La mostra mette in risalto il percorso umano, scientifico e tecnologico che ha portato l’uomo a toccare il suolo lunare nel 1969. Una sintesi delle fasi salienti e degli aspetti cruciali di quell’avventura e uno spunto per una più profonda riflessione e soprattutto per un maggiore approfondimento delle circostanze che hanno riguardato la storia, la politica, la società, la scienza e la tecnologia in maniera determinante. Per l'occasione è in distribuzione in tutte le biblioteche del Sistema urbano di Ravenna la bibliografia 'Voglio la luna. Albi e racconti di luna, di stelle e pianeti per ricordare l'anniversario dello sbarco sulla luna'.

RAVENNA. Le biblioteche del Sistema bibliotecario urbano ospitano la mostra itinerante Luna 2019. Dieci pannelli didattici raccontano la conquista della Luna, nel cinquantesimo anniversario dell’impresa, con un linguaggio pensato per ragazzi e ragazze. La realizzazione è a cura del Planetario di Ravenna e di Arar, associazione ravennate astrofili Rheyta. L’esposizione [...]

25 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Buon compleanno Mirabilandia! Il Parco divertimenti compie 27 anni. Partita la festa.

Ravenna. Buon compleanno Mirabilandia!  Il Parco divertimenti compie 27 anni. Partita la festa. Sabato 27 luglio Mirabilandia compie 27 anni e festeggia con una giornata speciale e orario prolungato fino all’una di notte. Una festa per tutti, con tanta musica, scandita dal lancio verso il cielo di polveri colorate che ricadono come una pioggia magica, 'dipingendo' grandi e piccoli. Ad accompagnare ogni lancio, per un’atmosfera di grande divertimento in cui i protagonisti diventano gli spettatori, ci saranno performance e dj set. La line up vedrà alternarsi alla consolle e sul palco famosi deejay e vocalist, tra questi Provenzano, Shorty, Adam Clay, Danko, Smoothies, Kamy Aksell. Holi Dance Festival è una tappa del tour ufficiale del più grande festival dei colori che quest’anno, per la prima volta, arriva anche al Parco ravennate. Per festeggiare tutti insieme sono previsti biglietti speciali di ingresso validi dalle 16 all’una di notte alla tariffa eccezionale di €14,90. Durante la serata non mancherà il momento della torta di compleanno per soffiare tutti insieme sulle 27 candeline!

Ravenna, 24 luglio 2019 – Sabato 27 luglio Mirabilandia compie 27 anni e festeggia con una giornata speciale e orario prolungato fino all’una di notte. In programma una festa di compleanno senza precedenti che quest’anno diventa Holi Dance Festival, all’insegna della musica e dei colori. Una festa per tutti, con tanta [...]

25 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. In crescita l’andamento della coop Asscor. Fatturato salito a 18 milioni, con 461 lavoratori.

Ravenna. In crescita l’andamento della coop Asscor. Fatturato salito a 18 milioni, con 461 lavoratori. Una solidità, quella della cooperativa ravennate, confermata dall’importante quota di utile che ha raggiunto i 120mila euro. 'Abbiamo erogato nel 2018 circa 30.000 ore di lavoro in più nelle strutture da noi gestite, per un valore di quasi € 600.000 che, invece di aumentare l’utile d’impresa sono stati investiti in qualità dei servizi e maggior offerta di lavoro sul territorio. I ristorni ai soci sono arrivati a 202mila euro (+127mila euro rispetto al 2017) - continua Cristina Frega -. Di questi 108 mila sono stati riconosciuti come integrazione retributiva ai soci e 94mila sono andati a rafforzare il capitale sociale della cooperativa'. Asscor, che rappresenta oggi 461 lavoratori di cui 399 sono soci (la quota di lavoratrici donne è altissima, oltre il 90%), è presente in 10 strutture residenziali e diurne con personale di coordinamento, Oss e animatori.

RAVENNA. La cooperativa sociale Asscor, operativa dal 1980 con servizi di assistenza agli anziani sull’intera provincia di Ravenna (principalmente a Ravenna, Russi, Unione dei Comuni della Bassa Romagna), ha presentato  ai soci riuniti in assemblea un bilancio solido, con un fatturato che sfiora i 18 milioni di euro, e in [...]

19 luglio 2019 0 commenti

Bassa Romagna. Proseguono gli interventi contro la zanzara. Novità per i trattamenti adulticidi.

Bassa Romagna. Proseguono gli interventi contro la zanzara. Novità per i trattamenti adulticidi. Per contrastare la proliferazione delle zanzare è necessario mettere in atto le azioni preventive per evitare la formazione dei focolai anche dopo piogge abbondanti e nei periodi di assenza per ferie; occorre proseguire con i trattamenti periodici dei pozzetti e delle caditoie nelle aree private con prodotti antilarvali e assicurarsi di rimuovere tutti i ristagni d'acqua ove la zanzara si riproduce. I trattamenti adulticidi per gli impatti ambientali che ne derivano e per i possibili effetti sulla salute umana sono da considerare interventi di carattere straordinario - come indicato nelle 'Linee Guida Regionali per il corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare”'- da utilizzare in caso di infestazioni particolarmente intense e non devono essere programmati 'a calendario'. E’ infatti necessario osservare una serie di misure precauzionali e di sicurezza, compresa l’affissione di appositi avvisi per garantire la massima trasparenza e informazione alla popolazione che risiede nelle vicinanze dell’area oggetto di trattamento adulticida. Per questa ragione è consigliabile far eseguire i trattamenti adulticidi solo da personale qualificato.

BASSA ROMAGNA. Riguardano quasi 58.000 pozzetti e caditoie le attività di trattamento contro lo sviluppo delle larve di zanzara su suolo pubblico nel territorio della Bassa Romagna, per un totale di più di 690.000 euro investiti in cinque anni per la lotta alle zanzare. Il ‘Piano degli interventi per la [...]

17 luglio 2019 0 commenti

Lugo. In bici fino a Comacchio. Con la cicloturistica d’epoca ‘ Terre e acque’. L’incontro con i campioni.

Lugo. In bici fino a Comacchio. Con la cicloturistica d’epoca ‘ Terre e acque’. L’incontro con i  campioni. Primi appuntamenti sabato 20 luglio alle 10 in largo della Repubblica, con l’apertura della mostra-scambio di materiali e bici d’epoca. Domenica 21 luglio torna dalle 7 la Mostra scambio in largo della Repubblica. Alle 7.30 parte da piazza Baracca la cicloturistica d’epoca, che porterà i ciclisti da Lugo a Comacchio e ritorno. L’iniziativa prevede tre percorsi: uno più lungo di 115 km, uno intermedio di 100 km e uno più breve di 70 km. Il primo percorso è caratterizzato da una notevole difficoltà perché comprende una consistente percentuale di strade bianche. Il percorso intermedio è invece su strade completamente asfaltate e quindi affrontabile con tutte le bici d’epoca. Infine, il percorso breve è molto semplice e ha per destinazione Bosco Forte, caratteristico sito delle Valli, prima del ritorno a Lugo. Dopo l’arrivo dei partecipanti in piazza Baracca, ci si trasferirà al Maracanà per il pasta party, in cui saranno presenti alcuni campioni del ciclismo di ieri, come Gianni Bugno, due volte campione del mondo, vincitore per due volte all'Alpe d'Huez al Tour de France, di un Giro d'Italia, di un Giro delle Fiandre e della Milano-Sanremo. Ci saranno inoltre Roberto Conti, anche lui primo all'Alpe d'Huez 25 anni fa, Giancarlo Ferretti, considerato uno dei più grandi tecnici dello sport delle due ruote, Claudio Vandelli, campione olimpico nel quartetto a cronometro su strada, e Walter Gorini, campione del mondo di tandem su pista, oltre ad altri corridori che hanno fatto la storia del ciclismo. Infine, a conclusione dell’evento ci saranno le premiazioni e l’estrazione della lotteria a premi.

LUGO. Sabato 20 e domenica 21 luglio torna a Lugo la cicloturistica d’epoca ‘Terre e acque’ con i tradizionale percorso Lugo-Comacchio-Lugo. Nel fine settimana la città sarà animata anche da diverse iniziative dedicate al ciclismo, come mostre-scambio, appuntamenti conviviali e incontri con i campioni di ciclismo del passato.L’iniziativa è stata [...]

16 luglio 2019 0 commenti

Cotignola. Leonardo da Vinci e Vittorio Sgarbi ‘in scena’ il 23 luglio, nel Giardino del teatro ‘Binario’.

Cotignola. Leonardo da Vinci  e Vittorio Sgarbi  ‘in scena’ il 23 luglio, nel Giardino del teatro ‘Binario’. Dall’esordio con Caravaggio - era l’estate del 2015 - sono passati tre anni e centinaia di repliche accolte a suon di applausi. Sgarbi se la ride: 'È un’impresa nata per divertimento, con qualche scetticismo più della produzione che mio. Si era partiti con personaggi più marginali, poi ho convinto il mio produttore a puntare su di me', racconta alla stampa tanto per assicurare che il narcisismo come al solito non gli fa difetto. Sgarbi, vanesio, si propone nella locandina stile pop art che lo ritrae con i tratti di Monna Lisa e rivendica la scelta di aver portato sul palco la cultura. Con questi appuntamenti, il Teatro si sta aprendo alla storia dell’arte, con un’operazione sperimentale e rivoluzionaria, in cui un critico d’arte, nel nostro caso dello spessore di Sgarbi, illustra con delle lectio magistralis alcuni dei più grandi geni della creazione artistica di tutti i secoli. Caravaggio, quindi, poi Michelangelo e ora Leonardo di cui ricorrono, nel 2019, i 500 anni dalla morte.

COTIGNOLA. Leonardo? “E’ un genio dell’imperfezione, il più alto esempio di Rinascimento incompiuto, uno per cui la cosa più importante era l’intuizione, grande mente e talvolta pessima mano”. Vittorio Sgarbi, nell’ambito di un tour nazionale di oltre 60 repliche che lo hanno visto su palchi come il teatro Olimpico di Roma e [...]

16 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Les ètoiles, mosaico di stelle della danza. Nel galà internazionale al Pala De André.

Ravenna. Les ètoiles, mosaico di stelle della danza. Nel galà internazionale al Pala De André. Nel galà figurano immancabilmente perle di repertorio come il doppio duetto di Jacopo Tissi, primo italiano a entrare con tutti gli onori al Bolshoi di Mosca, accanto alla 23enne Alena Kovaleva, definita 'creatura magica' di 'splendore incantevole' dal critico americano Robert Gottlieb. La giovane coppia aprirà la serata con il luccicante neoclassicismo di Balanchine in Diamonds, alternandosi poi nel Grand Pas Classique di Gsovsky. Entrambi étoiles all'Opéra di Parigi, Hugo Marchand e Dorothée Gilbert si misurano con il passo a due da Esmeralda di Petipa e Perrot, basato sul romanzo Notre Dame de Paris di Victor Hugo, ma con un lieto fine molto politicamente corretto... Sempre Marchand e Gilbert si alternano nel contemporaneo con una coreografia di Benjamin Millepied, Amoveo, fluida composizione minimalista su musica di Philip Glass. Un (magnetico) caso a parte è Sergio Bernal, primo ballerino del Balletto nazionale di Spagna, che combina nelle proprie interpretazioni la plasticità ed eleganza del classico al calore fondente del baile flamenco. Quest'ultima eredità è marcatamente presente nel suo primo assolo: Zapateado de Sarasate coreografato da Antonio Ruiz Soler. Stupefacente è invece il suo secondo assolo, Il cigno, dove la coreografia di Ricardo Cue rivisita in chiave maschile un ruolo tradizionalmente legato alle ballerine.

RAVENNA. Brillano e molto le stelle con le quali Ravenna Festival chiude la propria XXX edizione: sono i migliori danzatori della scena contemporanea, su un solo palcoscenico, per la gioia dei ballettofili di vedere dal vivo tanti dei loro beniamini. Marchio di fabbrica del gala Les étoiles, a Ravenna martedì [...]

15 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Copie di mosaici antichi a Salonicco. Una mostra alla Rotonda di Galerio fino al 30 ottobre.

Ravenna. Copie di mosaici antichi a Salonicco. Una mostra alla Rotonda di Galerio fino al 30 ottobre. E' stata inaugurata a Salonicco una nuova edizione della mostra delle copie dei mosaici antichi di Ravenna, che resterà esposta alla Rotonda di Galerio fino al 30 ottobre. I partecipanti alla cerimonia di apertura non hanno perso l’occasione di fotografare o scattarsi selfie accanto alle opere e in particolare alla riproduzione del pannello del corteo imperiale di Teodora. La Rotonda, Patrimonio dell’umanità Unesco dal 1988, è un mausoleo romano di forma circolare decorato con mosaici. L'edificio non fu mai utilizzato: il corpo di Galerio fu sepolto in Dacia e il mausoleo fu trasformato in chiesa (la 'rotonda di San Giorgio') sotto Teodosio I. Oggi il monumento è una delle attrazioni principali della città greca, visitato ogni anno da migliaia di turisti.

RAVENNA. Alla presenza dell’ambasciatore d’Italia ad Atene, Efisio Luigi Marras, dell’assessore al Turismo del comune di Ravenna Giacomo Costantini, del sindaco di Salonicco e delle massime cariche della direzione dei musei archeologici del ministero dei Beni culturali greco, è stata inaugurata  a Salonicco una nuova edizione della mostra delle copie [...]

12 luglio 2019 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Hera: verifica dei servizi. Pochi danni per le reti gas, acquedotto e fognature.

Cervia Milano Marittima. Hera: verifica dei servizi. Pochi danni per le reti gas, acquedotto e fognature. Le note positive: fortunatamente gli impianti di distribuzione del gas e le reti acquedottistiche e fognarie sembrano non avere riportato danni. Tutte le reti sono costantemente monitorate dalle sedi del telecontrollo, che evidenziano una situazione di sostanziale normalità. Inoltre, tecnici di Inrete – la società del Gruppo Hera che nell’area si occupa della distribuzione gas – hanno già svolto sopralluoghi presso tutti i principali snodi dell’infrastruttura senza rilevare danni visibili, così come in ordine risulta al momento la rete. Le squadre sono comunque ancora impegnate nelle verifiche, per assicurare la massima attenzione. Anche dal punto di vista delle reti idriche i controlli sul territorio non hanno sinora evidenziano particolari criticità: sono state riscontrate alcune rotture di piccola entità, procrastinabili al momento in cui le aree saranno libere e disponibili per consentire le lavorazioni. Hera rammenta ai cittadini i numeri per la richiesta di pronto intervento, attivi h24, tutti i giorni, con la preghiera di utilizzarli solo in caso di emergenza

CERVIA MILANO MARITTIMA. In seguito all’improvvisa ondata di maltempo che ha colpito la zona di Cervia e Milano Marittima, il gruppo Hera ha attivato tutte le risorse disponibili per verificare lo stato delle infrastrutture gestite e attivare da subito gli interventi per un pronto ripristino dei servizi. I danni più [...]

11 luglio 2019 0 commenti