Regione

 

Bologna. ‘Vino del Tribuno’ 2019: ecco i premiati. Tanti i vini che hanno ben figurato nel concorso.

Bologna. ‘Vino del Tribuno’ 2019:  ecco i premiati. Tanti i vini che hanno ben figurato nel concorso. Al concorso hanno partecipato quasi un centinaio di vini romagnoli tra D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T. I vini sono stati assaggiati alla cieca a inizio giugno a Bagnacavallo (RA) da quattro commissioni composte da enologi, sommelier, tribuni particolarmente esperti di vino e giornalisti del settore. Hanno conquistato il 'Diploma di Gran merito' i vini che hanno ottenuto il punteggio più alto nelle diverse categorie, raggiungendo almeno 82 punti su 100 (in base al metodo di valutazione dell’Unione internazionale degli enologi), mentre sono stati premiati ex aequo con 'Diploma di merito' i vini che hanno ottenuto un punteggio non inferiore agli 80/100. La prestigiosa 'Targa del Tribunato' è infine stata conferita al vino che ha ottenuto il punteggio assoluto più alto: il Romagna Sangiovese Riserva Doc 'Vigna Dottori' 2015 di Fiorentini Vini di Castrocaro Terme , e ai produttori che hanno avuto la somma dei punteggi più alti sommando almeno tre vini in concorso (in questo caso 3 aziende): Zavalloni Stefano di Cesena, Caviro e Agrintesa entrambi di Faenza.

BOLOGNA. Il Grand Hotel di Cesenatico  ha ospitato la cerimonia di premiazione dell’edizione 2019 del concorso enologico ‘Vino del Tribuno‘ (domenica 16 giugno). Il Concorso, organizzato e promosso dal Tribunato di Romagna con la collaborazione del Consorzio Vini di Romagna, ha, tra le varie finalità, quelle di: evidenziare la migliore produzione enologica [...]

18 giugno 2019 0 commenti

Ferrara. Quaestio ebraica e speculazione medicea.Cause,ragioni e intrighi per il ghetto di Firenze.

Ferrara. Quaestio ebraica e speculazione medicea.Cause,ragioni  e intrighi per il ghetto di Firenze. Firenze 1567. La politica di accoglienza di Cosimo I verso gli ebrei muta all’improvviso. Per ottenere il titolo di Granduca, osteggiato dalle maggiori potenze europee, cede alle pressioni di papa Pio V, disposto ad appoggiare la sua richiesta in cambio della fondazione del ghetto. I primi gesti di conformità religiosa attuati da Cosimo sono la richiesta agli ebrei di indossare il segno sui propri abiti e una campagna contro i banchieri ebrei. A operare dietro le quinte, firmando e producendo rapporti, inchieste, richieste e memoriali, è uno dei membri del Magistrato Supremo, l’organo giudiziario per eccellenza dello Stato Mediceo: Carlo Pitti. Grazie al ritrovamento del suo archivio privato, Morgese ricostruisce il milieu dell’epoca, le abitudini, le tradizioni familiari e le usanze di vita nel secondo Cinquecento, che ha segnato la fine del lungo Rinascimento fiorentino, e il processo storico che ha portato all’istituzione del ghetto ebraico di Firenze. È Pitti a ordinare il censimento degli ebrei che vivono in Toscana, a investigare sui banchieri ebrei che vi operano e a stilare la bozza del decreto per la loro espulsione.

FERRARA. I retroscena sulla questione ebraica e speculazione economica dei Medici: cause, ragioni e intrighi dietro la creazione del ghetto di Firenze. Ne parla, alle ore 18, al Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah – MEIS (via Piangipane 81, Ferrara) l’archivista e paleografa Ippolita Morgese, che in Nessuno sa di lui (Le [...]

17 giugno 2019 0 commenti

Emilia Romagna. Ancora seconda regione italiana per quota export. I settori e le varie destinazioni.

Emilia Romagna. Ancora seconda regione italiana per quota export. I settori e le varie destinazioni. I settori. Il risultato regionale è da attribuire principalmente all’importante industria dei macchinari e delle apparecchiature, che ha realizzato il 27,6 per cento delle esportazioni regionali, anche se con un aumento delle vendite contenuto al 4,1 per cento. Gli altri contributi più rilevanti sono stati quelli forniti dall’industria dei mezzi di trasporto (+8,4 per cento) e dall’altra manifattura (+28,9 per cento), da attribuire a un export decuplicato di prodotti del tabacco. Seguono gli apporti della metallurgia e dei prodotti in metallo e della chimica, farmaceutica, gomma e materie plastiche (+7,5 per cento per entrambe le industrie). Fermo l’export per le industrie della ceramica e vetro e dell’elettricità e elettronica. Segno rosso per l’industria del legno. Le destinazioni. Nel primo trimestre l’andamento positivo si è fondato nuovamente sulla capacità di cogliere risultati positivi sui mercati europei (+4,2 per cento) e in particolare dell’Unione (+5,3 per cento), e di sfruttare una buona ripresa su quelli asiatici (+12,8 per cento) a fronte di una crescita minima su quelli americani (+1,5 per cento).

EMILIA ROMAGNA. Le esportazioni regionali (+5,0 per cento), continuano a procedere più rapide del commercio estero nazionale (+2,0 per cento). Per valore delle esportazioni, l’Emilia Romagna si conferma subito dietro la Lombardia, che rallenta come il Piemonte, quarto, e cresce più del Veneto, terzo. L’andamento è determinato dai risultati sui [...]

12 giugno 2019 0 commenti

Rimini. Castel Sismondo: con la Corte a mare completata la riqualificazione a Castel Sismondo.

Rimini. Castel Sismondo: con la Corte a mare completata la riqualificazione a Castel Sismondo. Conclusi i primi due stralci (2.100 mq. la Corte a mare, 2.600 Il giardino del Castello) prenderà avvio nella seconda metà del mese di giugno il terzo intervento, quello con cui si interverrà radicalmente sull’area dell’antico fossato e le mura della fortezza sismondea esterne alla Corte del Soccorso con cui sarà riqualificata tutta l’area del settore ovest di Castel Sismondo adibita attualmente a parcheggio adiacente via Bastioni occidentali di 3.600 mq.. Un intervento che è stato preceduto dai primi giorni di marzo da quello di riprofilatura del tratto di Via Circonvallazione occidentale, con la realizzazione di un nuovo marciapiede alberato, illuminazione pubblica, stalli moto e parcheggi per auto.L’intervento complessivo è suddiviso in quattro stralci funzionali: 'Allestimenti e installazioni', in fase di completamento della progettazione; 'Giardino del Castello – Piazza Francesca da Rimini: entrambi ultimati'; 'Accessi a Castel Sismondo: inizio lavori nella seconda metà giugno'; 'Piazza Malatesta e Connessioni urbane: progettazione in corso'.

RIMINI. Dopo la conclusione dell’intervento sulla Corte a mare di Castel Sismondo nel gennaio del 2018 si è conclusa la seconda fase dei lavori per la valorizzazione dell’area di piazza Malatesta attorno a Castel Sismondo mentre il terzo stralcio, con cui sarà riqualificata tutta l’area del settore ovest di Castel [...]

3 giugno 2019 0 commenti

Emilia Romagna. Nuova guida ‘Terme e benessere’: il benessere naturale a portata di mano!

Emilia Romagna. Nuova guida ‘Terme e benessere’: il  benessere naturale a portata di mano! Meraviglie naturali ma anche turistiche e culturali, quelle da scoprire nella nuova guida alle Terme dell'Emilia Romagna 2019-2020, insieme alla calorosa accoglienza emiliano-romagnola e alla squisita tradizione enogastronomica. Itinerari accomunati da un unico fil rouge: le benefiche acque termali dell’Emilia Romagna, acque terapeutiche che donano sollievo a piccoli e grandi disturbi, prevengono patologie e infondono relax grazie all'elevata concentrazione di preziosi elementi. All'interno dei differenti centri termali dislocati in tutta la regione, ci si può sottoporre a trattamenti terapeutici e riabilitativi, riconosciuti dal Servizio sanitario nazionale. Infatti le terapie con acqua termale vengono utilizzate per contrastare l'insorgere di patologie respiratorie, osteoarticolari e dermatologiche - sia in adulti che bambini - oltre che a favorire la riabilitazione e la riattivazione della circolazione. Sono 24 i centri termali che si possono visitare e in cui soggiornare in Emilia Romagna, in 19 località diverse, che si caratterizzano tutte per l’attenzione alla salute, al benessere e al relax. In un territorio dai tratti tipici squisitamente marcati, dove gustare prodotti della cucina autentica tradizionale e passeggiare attraverso borghi storici e bellezza paesaggistiche senza eguali, l’esperienza termale completa il quadro portando benessere a 360 gradi.

EMILIA ROMAGNA. Le ultime proposte di salute e benessere delle terme dell’Emilia Romagna per la stagione 2019-2020 sono ora disponibili nella nuova guida, realizzata da Coter – Consorzio del Circuito termale dell’Emilia Romagna – in sinergia con APT e i territori termali della Regione. All’interno del nuovo catalogo si possono consultare [...]

22 maggio 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Quattro opere del Cagnacci tornate a casa. All’ osteria ‘ La Sangiovesa’.

Santarcangelo d/R. Quattro opere del Cagnacci tornate a casa. All’ osteria ‘ La Sangiovesa’. Manlio Maggioli, noto imprenditore locale, ha riportato a Santarcangelo, città natale del Cagnacci, due piccoli ritratti, ‘San Bernardino’ e ‘Testa di ragazzo cieco’, e due quadri che hanno entrambi come soggetto la Madonna penitente. I quadri sono stati esposti ( almeno inizialmente) alla ‘Sangiovesa’, ristorante della famiglia Maggioli, nato da una intuizione di Tonino Guerra. Mentre le opere sono state presentate alla Rocca dal critico Vittorio Sgarbi. Che del Cagnacci possiede una preziosa tela, ‘Allegoria del tempo ( La vita umana)’, molto valutata. 'Preziosa, sì; e comunque - ha sottolineato il critico ferrarese - sono ( anche) questa e queste, tutte buone opere del pittore santarcangiolese, ognuna di esse significativa perché mostrano la sua evoluzione artistica. Ma ho consigliato a Maggioli di non fermarsi qui, di andare avanti con la sua collezione. L’ho invitato a comprare ( anche) qualche opera di Francesco Rustici ( noto come ‘Rustichino’), artista toscano che è stato tra i maestri del Cagnacci'.

SANTARCANGELO di Romagna. L’autunno, con le sue fiere in arrivo, dipinge  con incredibile varietà di colori la città. Colori, che sono anche l’ingrediente ‘principale’ a cui attinge l’inesauribile vena creativa dagli artisti di Santarcangelo d/R: poeti e scrittori, in particolare, oggi famosi, ma anche  pittori, meno celebrati, e pur tuttavia  [...]

20 maggio 2019 0 commenti

Parma. Mostra: ‘La fortuna della Scapiliata di Leonardo’. Al complesso monumentale della Pilotta.

Parma. Mostra: ‘La fortuna della Scapiliata di Leonardo’. Al complesso monumentale della Pilotta. Accanto a quelle di Leonardo, il pubblico vi potrà ammirare opere di altissimo livello di Gherardo Starnina, Bernardino Luini, Hans Holbein, Tintoretto, Giovanni Lanfranco..., tutte riunite intorno alla affascinante 'Scapiliata', patrimonio del Complesso monumentale della Pilotta di Parma. La mostra, organizzata dal Complesso monumentale della Pilotta e Fondazione Cariparma, rientra tra quelle ufficiali del Comitato nazionale per le Celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Nessuna cuffia, nessuna crocchia o velo intorno al volto, bellissimo ed intenso. Ma capelli liberi, lunghi, scarmigliati da un vento che irrompe violento in scena. Lei ha gli occhi rivolti in basso, pudica e quasi solenne. Ma, grazie alla sua chioma libera e selvaggia, appare intensamente seduttiva. La 'Scapiliata' di Leonardo è forza, libertà, femminilità. In questa tavoletta Leonardo dipinge esattamente ciò che lui stesso ha suggerito, a proposito della raffigurazione della chioma della figura femminile, nel Trattato sulla pittura: 'Fa tu adunque alle tue teste gli capegli scherzare insieme col finto vento intorno agli giovanili volti, e con diverse revolture graziosamente ornargli'. 'Qui Leonardo non realizza semplicemente una icona di bellezza femminile ma molto di più. Con uno sperimentalismo unico nel suo genere, riesce a riassumere la complessità divina della realtà', sottolineano i due curatori, il professor Pietro Marani e il direttore della Pilotta, Simone Verde.Mostra a cura di Pietro C. Marani e Simone Verde.Quattro le sezioni della rassegna.

PARMA. È una sequenza strepitosa di capolavori, a partire da ben 4 opere di Leonardo, quella che offre la Galleria nazionale di Parma con la mostra ‘La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci’ (18 maggio – 12 agosto 2019), a cura di Pietro C. Marani e Simone Verde. Accanto [...]

15 maggio 2019 0 commenti

Romagna. Continua il maltempo. Che colpisce diversi comuni della fascia costiera romagnola.

Romagna. Continua il maltempo. Che colpisce diversi comuni della fascia costiera romagnola. Non cessa il maltempo. Con dispiegamento di forze da parte del Gruppo Hera per affrontare la situazione metereologica che sta colpendo diversi comuni della fascia costiera romagnola. La multiutility, in particolare, è intervenuta sulle spiagge potenziando le proprie squadre d’intervento che stanno lavorando, già dalla giornata di ieri, alle operazioni di accatastamento del materiale trasportato sulla spiaggia dal mare. Oltre 20 operatori, con 12 camion e 3 pale sono in attività nei comuni di Rimini, Riccione, Cattolica, Misano e Bellaria dove si prevede di raccogliere circa 4500 metri cubi di materiale prevalentemente ligneo. Il Gruppo Hera prevede di riportare la condizione delle spiagge alla normalità entro 10 giorni, salvo ulteriori variazioni del meteo che potrebbero incidere sullo svolgimento dei lavori.

ROMAGNA. Pieno dispiegamento di forze da parte del Gruppo Hera per affrontare la situazione metereologica che sta colpendo diversi comuni della fascia costiera romagnola. La multiutility, in particolare, è intervenuta sulle spiagge potenziando le proprie squadre d’intervento che stanno lavorando, già dalla giornata di ieri, alle operazioni di accatastamento del [...]

15 maggio 2019 0 commenti

Ausl Romagna. Herpes Zoster. Campagna vaccinale per i nati nel 1954. Ecco come, dove e quando.

Ausl Romagna. Herpes Zoster. Campagna vaccinale per i nati nel 1954. Ecco come, dove e quando. L’Herpes Zoster, conosciuto anche come ‘fuoco di Sant’Antonio’, è una patologia frequente e debilitante, dovuta alla riattivazione del virus della varicella. Dopo la varicella, infatti il virus non viene eliminato ma rimane presente nel sistema nervoso. L’aumentare dell’età o particolari situazioni di stress o di malattia, possono causare la riattivazione del virus che si manifesta con la comparsa, in una parte localizzata del corpo, di vescicole accompagnate da dolore, bruciore, prurito. Spesso vi è anche febbre, debolezza, malessere generale e mal di testa. Dopo la fase acuta della malattia possono comparire complicanze, in alcuni casi anche gravi (ad esempio meningite, cecità…); la complicanza più frequente è la nevralgia post erpetica, che comporta un dolore severo e cronico, che può durare per lungo tempo (anche anni) dopo la guarigione delle lesioni cutanee. Si tratta di un dolore invalidante che risponde poco alle terapie disponibili. Lo strumento più efficace per proteggersi dall’Herpes Zoster è la vaccinazione che, in base a quanto previsto dal Piano nazionale e regionale di Prevenzione vaccinale, è offerta gratuitamente a tutti i cittadini al compimento dei 65 anni.

AUSL ROMAGNA. E’ partita, in tutto il territorio dell’Ausl Romagna, la campagna vaccinale contro l’Herpes Zoster. Si tratta di una campagna rivolta a tutti i cittadini che, quest’anno, compiono 65 anni d’età (nati nel 1954).  COS’E’. L’Herpes Zoster, conosciuto anche come ‘fuoco di Sant’Antonio’, è una patologia frequente e debilitante, [...]

10 maggio 2019 0 commenti

Imola. La grande F1 in Romagna. Al ‘Duo’ Bellavista-Soglia tocca celebrare ‘Magic- Ayrton Senna’.

Imola. La grande F1 in Romagna. Al ‘Duo’ Bellavista-Soglia tocca celebrare  ‘Magic- Ayrton Senna’. Il 1°maggio il mondo della Formula Uno ritorna a Imola per omaggiare, quello che da molti è considerato il più il grande campione automobilistico di tutti i tempi, soprannominato non a caso Magic.La musica del Duo dipingerà l'affresco sonoro dell'evento con ben due concerti: uno in apertura della conferenza stampa con i piloti e l'entourage della Formula Uno, l'altro rivolto agli affezionati fans, provenienti da tutto il mondo, del grande pilota brasiliano che è rimasto nel cuore di tutti. Il suono ancestrale della marimba accarezzerà le armonie suadenti del pianoforte, decorando di sincretismo musicale gli spazi del famoso autodromo di Imola, le atmosfere minimali e d'avanguardia avviluppate alla grande musica classica, l'impressionismo musicale corteggiato dal crossover.

IMOLA. Il 1°maggio il mondo della Formula Uno ritorna a Imola per omaggiare, quello che da molti è considerato il più il grande campione automobilistico di tutti i tempi, soprannominato non a caso Magic. La giornata sarà ricca di sorprese sin dalla mattina con mostre, ricordi, simulazioni di guida, esibizioni [...]

30 aprile 2019 0 commenti