Regione

 

Rimini. Valorizzare l’arco d’Augusto. Con lavori di restauro per l’antica porta di ingresso alla Città.

Rimini.  Valorizzare l’arco d’Augusto. Con lavori di restauro per l’antica porta di ingresso alla Città. Un intervento di pulitura, ristrutturazione e manutenzione che permetterà di esaltare la bellezza di uno dei monumenti di maggior valore storico e artistico della città e che si inserisce nel programma di valorizzazione che l’Amministrazione comunale sta completando nel Borgo di San Giovanni, antico quartiere cittadino che si sviluppa dall’Arco lungo via XX Settembre. Il progetto è stato presentato dal sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, dall’assessore ai Lavori pubblici Mattia Morolli e dalla soprintendente Federica Gonzato. Il progetto di valorizzazione dell’arco d’Augusto è uno dei dodici interventi finanziati attraverso il 'Fondo per la tutela e la valorizzazione degli archi romani' assegnato dal direttore generale Archeologia, belle arti e paesaggio alla Soprintendenza per un investimento complessivo di 30mila euro. L’ arco di Augusto fu edificato nel 27 a.C. in onore di Cesare Ottaviano Augusto ed è il più antico degli archi romani conservati nell'Italia settentrionale. L’Arco, ad unico fornice, segna l’ingresso alla Città per chi proviene dalla Flaminia, la via tracciata dal console Flaminio nel 220 a.C. per collegare Roma a Rimini. Fu eretto come porta onoraria, per esprimere la volontà del Senato di celebrare la figura di Ottaviano Augusto, così come manifestato dall'iscrizione posta sopra l'arcata.

    RIMINI. Ad oltre vent’anni dall’ultimo intervento, l’arco d’Augusto torna ad essere oggetto di un importante lavoro di restauro. Da secoli tra i simboli identitari di Rimini, l’antica porta di ingresso della città sarà al centro di un progetto di valorizzazione, frutto di un accordo che vede il comune [...]

28 settembre 2022 0 commenti

Emilia Romagna. Bene i 132 mln in più nel Psr. Per valorizzare le filiere delle nostre eccellenze produttive.

Emilia Romagna. Bene i 132 mln in più nel Psr. Per valorizzare le filiere delle nostre eccellenze produttive. 'Apprezziamo lo sforzo della Regione che, anche grazie all’impegno per il superamento del criterio dei parametri storici nel riparto, è riuscita a ottenere oltre 132 milioni di euro in più nel Piano di sviluppo rurale (PSR) rispetto a quello precedente, arrivando a quasi un miliardo di fondi stanziati. Ora è arrivato il momento di tornare a puntare sui progetti di filiera per l’utilizzo delle risorse europee destinate all’agricoltura emiliano-romagnola. In una fase così difficile per l’intero settore, i progetti di filiera rappresentano infatti la soluzione migliore per favorire l’integrazione tra aziende agricole e agroindustriali, così da valorizzare al meglio le produzioni conferite dagli agricoltori tramite politiche di innovazione e la crescita nei mercati internazionali'. È questa la richiesta indirizzata alla Regione da Confcooperative Fedagripesca Emilia Romagna, Legacoop Agroalimentare Nord Italia e Agci-Agrital Emilia Romagna, in vista dell’attuazione del Piano di sviluppo rurale (PSR) 2023-27 annunciata nei giorni scorsi dal presidente Stefano Bonaccini e dell’assessore Alessio Mammi.

  (Bologna, 12 settembre 2022) – “Apprezziamo lo sforzo della Regione che, anche grazie all’impegno per il superamento del criterio dei parametri storici nel riparto, è riuscita a ottenere oltre 132 milioni di euro in più nel Piano di sviluppo rurale (PSR) rispetto a quello precedente, arrivando a quasi un miliardo di [...]

12 settembre 2022 0 commenti

Emilia Romagna. Bando per una borsa di ricerca su ‘Nuovi percorsi dall’istruzione e formazione lavoro’.

Emilia Romagna. Bando per una borsa di ricerca su ‘Nuovi percorsi dall’istruzione e formazione lavoro’. Il bando è rivolto a neolaureati, laureandi, dottorandi di ricerca, nell’ambito delle scienze naturali, ambientali, economiche e sociali e a giovani ricercatori che presentino un curriculum coerente alla richiesta della borsa di ricerca: è riservato a candidati residenti in Romagna (province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna) che non abbiano compiuto i 35 anni alla data di scadenza del bando, fissata al 20 settembre 2022. I criteri di selezione dei candidati riguardano il curriculum, le eventuali pubblicazioni già effettuate a carattere tecnico scientifico, le esperienze e le conoscenze personali. La borsa di ricerca ha un importo complessivo di euro 3.000,00 e la ricerca dovrà essere avviata entro il 1 ottobre 2022 e terminare non oltre il 30 settembre 2023. Il Centro studi Melandri metterà a disposizione del borsista un tutor di riferimento. Le domande dei candidati dovranno pervenire al Centro studi Leonardo Melandri entro il 20 settembre, tramite invio all’email info@centrostudileonardomelandri.it e saranno valutate da un’apposita commissione di esperti degli enti promotori, che entro il 30 settembre comunicherà l’assegnatario della borsa di ricerca.

EMILIA ROMAGNA. Il  Centro studi Leonardo Melandri e Ser.In.Ar,  con il contributo di Confindustria Romagna, hanno pubblicato un bando per una Borsa di ricerca sul tema ‘Nuovi percorsi dall’istruzione e formazione al lavoro: le innovazioni nell’alta formazione in Emilia-Romagna’.   L’iniziativa è finalizzata ad una ricerca che analizzi i processi di [...]

7 settembre 2022 0 commenti

Modigliana. Un racconto di trenta annate. La longevità dei vini del territorio a partire dall’ anno 1990.

Modigliana. Un racconto di trenta annate. La longevità dei  vini del territorio a partire dall’ anno 1990. Dal 10 al 12 settembre al Borghetto di Brola l’associazione 'Modigliana - Stella dell’Appennino' organizza la sesta edizione dell’evento annuale di presentazione dei vini del territorio. Un territorio verso il quale c’è sempre più interesse a livello nazionale e non solo. Protagonista di questo 2022 sarà una carta delle annate dove l’Associazione descrive, a partire dal 1990, il carattere di ogni stagione.L’11 pomeriggio si svolgerà il banco d’assaggio dove tutti gli appassionati potranno degustare i vini degli 11 produttori che partecipano all’evento: Casetta dei Frati, Ronchi di Castelluccio, Fondo San Giuseppe, Lu.Va., Menta e Rosmarino, Mutiliana, Il Pratello, Pian di Stantino, Il Teatro, Torre San Martino, Villa Papiano. Sempre la domenica pomeriggio si terrà anche la degustazione condotta da Walter Speller, prestigiosa firma per i vini italiani di Jancis Robinson, che ripercorrerà in 20 vini, suddivisi in quatrtro capitoli, la storia dei vini romagnoli e di Modigliana dagli anni ’90 ad oggi (degustazione su prenotazione, maggiori info sulla pagina facebook dell’associazione). Stella dell’Appennino 2022 si annuncia quindi come un evento importante per promuovere i valori – territorialità, artigianalità e classicità– che stanno scuotendo la Romagna e l’Italia con una rivoluzione culturale dove l’Appennino è sempre più protagonista. Un racconto nuovo che l’Associazione sta portando in tutto il mondo e che Francesco Bordini, agronomo e wine maker, titolare insieme ai fratelli di villa Papiano, di seguito ben sintetizza.

MODIGLIANA. Dal 10 al 12 settembre al Borghetto di Brola l’associazione ‘Modigliana – Stella dell’Appennino‘ organizza la sesta edizione dell’evento annuale di presentazione dei vini del territorio. Un territorio verso il quale c’è sempre più interesse a livello nazionale e non solo. Protagonista di questo 2022 sarà una carta delle annate [...]

31 agosto 2022 0 commenti

Rimini. Ferragosto tra spiaggia e cultura. Oltre 55mila spettatori per Peter Pan. Da sabato 20 il Meeting.

Rimini. Ferragosto tra spiaggia e cultura. Oltre 55mila spettatori per Peter Pan. Da sabato 20 il Meeting. Tra gli appuntamenti di punta del fine settimana ferragostano è spiccato Peter Pan e i Giardini di Kensington, la novità dell’estate 2022, che ha raccolto un successo di pubblico oltre le aspettative. Nelle 16 repliche andate in scena nelle otto giornate di programmazione, tra il 30 luglio e il 15 agosto, sono state circa 55 mila le persone che si sono ritrovate in piazza Malatesta per assistere allo spettacolo di coreografie volanti, immagini, musica e parole appositamente creato per Rimini da FestiGroup, con la regia di Monica Maimone.Festival estivo di incontri, mostre, musica e spettacoli, il Meeting di Rimini è una manifestazione dal carattere marcatamente internazionale, un crocevia di testimonianze ed esperienze di diversa provenienza culturale, avvenimento unico nel panorama mondiale, che affronta temi cruciali, nel libero e aperto dialogo con le personalità più interessanti della cultura, della politica e della fede. La 43a edizione, dal titolo 'Una passione per l’uomo', propone un manifesto che mette al centro l'uomo in una realtà difficile da decifrare, perché la sfida di come si fa a vivere tocca tutti e il coraggio di mettersi in gioco, la necessità di costruire relazioni autentiche, sono gli elementi decisivi per non soccombere. Tra gli appuntamenti delle prossime settimane anche la Sagra musicale malatestiana, la musica al Rimini Beach Arena con Memorabilia on the beach (20 agosto), Balamondo World Music Festival per la Notte del Liscio edizione 2022 (2 - 3 settembre), il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini (2 - 4 settembre), P.assaggi di vino (2-3-4 settembre), Giardini d’autore – edizione autunnale (16 - 18 settembre).

    RIMINI. Centro storico gremito e spiagge prese d’assalto nonostante il tempo incerto, in una cornice di festa, spensieratezza e magia. È la fotografia del lungo fine settimana di Ferragosto, il clou di una stagione estiva che continua a registrare numeri importanti, anche grazie all’innovativa proposta di eventi culturali [...]

17 agosto 2022 0 commenti

Emilia Romagna. Il grande caldo anticipa la vendemmia. Con esiti tutti da verificare, per un’annata insolita.

Emilia Romagna. Il grande caldo anticipa la vendemmia. Con esiti tutti da verificare, per un’annata insolita. Il 1° agosto, nel Bresciano, e più precisamente nel territorio della Franciacorta, alcune aziende hanno iniziato a raccogliere i grappoli di uva che serviranno a realizzare gli spumanti a base Pinot nero e Chardonnay. E in Romagna, che cosa succede? Sulla Newsletter di agosto del Polo di Tebano ne parla Marisa Fontana, esperta di vitigni e vini romagnoli, enologa e preparatrice d’uve per varie cantine romagnole. A che punto è la maturazione dell'uva? 'La situazione davvero particolare di questo 2022 è lo straordinario anticipo con cui hanno iniziato a maturare i Sangiovese: mai visto i primi acini di Sangiovese invaiare al 12 di luglio ! Questo significa che probabilmente già prima di Ferragosto potranno essere raccolte le uve di Sangiovese per le basi spumante. Anche Trebbiano e Merlot sono avanti. Il Pignoletto è nel suo standard di inizio-metà invaiatura, mentre le varietà precoci come Pinot e Chardonnay sono in anticipo mediamente di 4-5 giorni rispetto all'anno scorso'.

EMILIA ROMAGNA. È partita con sette giorni di anticipo rispetto allo scorso anno la vendemmia 2022. Il 1° agosto,  nel Bresciano, e più precisamente nel territorio della Franciacorta, alcune aziende hanno iniziato a raccogliere i grappoli di uva che serviranno a realizzare gli spumanti a base Pinot nero e Chardonnay. [...]

3 agosto 2022 0 commenti

Emilia Romagna. ’2 Agosto’, 42° anniversario della Strage alla stazione. Ricordo di Flavia Casadei.

Emilia Romagna. ’2 Agosto’, 42° anniversario della Strage alla stazione. Ricordo di Flavia Casadei. Un momento importante per rinnovare ancora una volta il ricordo, insieme a tutti i ferrovieri di Rimini, delle 85 persone - provenienti da 50 città diverse, italiane e straniere - drammaticamente scomparse in uno degli attentai più vili e tragici della storia italiana. Un' occasione anche per ricordare la vittima riminese dell’attentato, la studentessa Flavia Casadei che quel sabato stava viaggiando verso Brescia, dove l'aspettava uno zio. A causa di un ritardo aveva perso la coincidenza e stava aspettando il treno successivo. Flavia aveva 18 anni e frequentava la IV^ 'E' del Liceo Serpieri. Per lei in particolare erano presenti alla cerimonia il fratello Claudio e il suo professore del Liceo Serpieri, Renato Di Nubila, che sono intervenuti per condividere commoventi ricordi legati a Flavia. Quella del 2 agosto è una commemorazione che ogni anno avviene anche con la doppia partecipazione alle cerimonie di Rimini e Bologna, che per quest’occasione si uniscono nel ricordo. Nello stesso momento a Bologna infatti si è svolta la cerimonia ufficiale in piazza Medaglie d’oro alla Stazione centrale, dov’era presente anche il Gonfalone del comune di Rimini con l’assessora Francesca Mattei in rappresentanza del comune di Rimini.

  EMILIA ROMAGNA. Si è svolta in mattinata nel piazzale interno delle Officine grandi riparazioni di Rimini la commemorazione per il 42° anniversario della Strage alla stazione di Bologna e dei treni ‘Italicus’ e ’904′. Un momento importante per rinnovare ancora una volta il ricordo,  insieme a tutti i ferrovieri [...]

2 agosto 2022 0 commenti

Rimini. Riqualificazione del porto. Interventi sulle banchine, illuminazione e servizi per la pesca.

Rimini. Riqualificazione del porto. Interventi sulle banchine, illuminazione e servizi per la pesca. Sul molo di levante 'Capitan Giulietti' si renderà più efficiente l’impianto di illuminazione della banchina, attraverso l’installazione di lampade a led a sostituzione dei vecchi apparati illuminanti e con la predisposizione degli impianti di alimentazione a servizio degli operatori della pesca. Nuova illuminazione a led e nuovi impianti di alimentazione previsti anche per la banchina di destra, con inoltre la sostituzione di 30 parabordi di attracco dei pescherecci. Nella banchina di sinistra è previsto il del ripristino della pavimentazione in selciato del tratto utilizzato dagli operatori della pesca, a completamento dell’intervento già realizzato, oltre alla sostituzione di dieci parabordi di attracco dei pescherecci e alla realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale. Infine, il progetto comprende la realizzazione all’ingresso della banchina del porto di due locali prefabbricati destinati allo stoccaggio temporaneo del pescato grazie alla installazione di tre celle frigorifere e altri tre locali utilizzati come ripostiglio e deposito. I due moduli hanno superficie utile di circa 100 mq e saranno realizzati con struttura in acciaio schermati con pannelli di rivestimento in doghe di legno della stessa tipologia di quella già utilizzata per le isole ecologiche già realizzate.Sempre attraverso i fondi Feamp, attraverso il Flag Costa Emilia Romagna, è stato possibile realizzare il Museo diffuso della marineria, un percorso turistico-culturale di promozione e valorizzazione dei luoghi della cultura e delle tradizioni della marineria riminese.

  RIMINI. È risultato al primo posto tra i progetti presentati alla Regione e ammissibili al finanziamento, l’intervento che il comune di Rimini ha candidato ai contributi del bando Feamp 2014/2020, destinato al miglioramento delle infrastrutture dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta e ripari di pesca. [...]

1 agosto 2022 0 commenti

Rimini. In collina dalla primavera scorsa il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna.

Rimini. In collina dalla primavera scorsa il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna. Per avere l’eccellenza dell’elicicoltura, però, il punto essenziale è la scelta dei riproduttori, ovvero quelle chiocciole che, accoppiandosi dalle 6 alle 8 volte all’anno, daranno l’imprinting genetico a tutto l’allevamento. Nel caso di Demetra - dopo una scrupolosa selezione (in natura esistono tantissime specie di chiocciole) - si è deciso di puntare sulla Helix Aspersa Muller. L’allevamento di Rimini, con zero emissioni di Co2 ed interamente alimentato con pannelli solari, è nato con 125mila produttori (990 chili), ma nei due momenti annuali di raccolta (primavera e autunno) gli esemplari negli otto recinti superano i due milioni. Estratta e sapientemente miscelata in formulazioni uniche da un laboratorio cosmetico, la bava di lumaca viene venduta sulla piattaforma e-commerce di Demetra sotto forma di crema viso, siero e contorni occhi (www.demetrarimini.com). Tutti i prodotti - dermatologicamente e microbiologicamente testati - sono venduti con un packaging di alta qualità rigorosamente 'Made in Italy': i flaconi cosmetici in vetro assicurano infatti maggior stabilità al prodotto e le confezioni in carta riciclata esaltano la grafica ideata dall'artista riminese Yopoz. Una curiosità: per contrastare i predatori delle chiocciole, che in natura sono roditori, serpenti e volatili, nell'azienda Demetra non si utilizzano pesticidi, bensì - oltre ai tradizionali spaventapasseri - casse a bassa frequenza che irradiano, 24 ore su 24, musica classica.

RIMINI. Tra le prime colline riminesi, su un terreno di 10mila metri quadrati, dalla primavera dello scorso anno è nato il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna.  A crearlo è stato un romano trapiantato a Rimini, il 35enne Daniele Bartocci che, dopo alcune esperienze in giro per il mondo, ha fondato [...]

29 luglio 2022 0 commenti

Emilia Romagna. Secondo Jetcost, Bologna e Rimini le mete preferite da europei e italiani in agosto.

Emilia Romagna. Secondo Jetcost, Bologna e Rimini le mete preferite da europei e italiani in agosto. La ripresa del turismo è pienamente confermata dopo gli ultimi duri anni della pandemia e sembra che la maggior parte delle persone si sia lasciata alle spalle la paura del coronavirus, con una grande voglia di viaggiare e di godersi una meritata vacanza; secondo il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it, le ricerche di voli sono aumentate del 250%, mentre quelle di hotel sono aumentate del 330% nei primi sette mesi del 2022. Infatti, le ricerche per le vacanze di agosto 2022 sono già superiori del 30% di quelle dello stesso mese nel 2019. Inoltre, gli utenti passano il 50% di tempo in più nella ricerca di diverse soluzioni, budget e date alternative, per trovare l'offerta che meglio si adatta alle loro esigenze. Molti degli europei che hanno deciso di viaggiare ad agosto 2022 stanno scegliendo l’Italia. L’ottimo clima quasi sempre con il sole e le tante spiagge a disposizione, il patrimonio culturale, le tradizioni e le feste popolari, così come la ricchissima offerta enogastronomica, i buoni alberghi e le infrastrutture e i prezzi più bassi rispetto ad altri paesi, hanno portato il nostro Paese ad essere il secondo più ricercato su Jetcost per trascorrere queste vacanze, seguito dalla Spagna e preceduto solo dal Portogallo.Anche per gli stessi italiani è Bologna la 19esima città più ambita al mondo per trascorrere questi giorni di riposo e svago. Inoltre, diverse altre mete nel Mediterraneo sono, insieme ad altre città italiane, le destinazioni più desiderate: Barcellona al secondo posto, Zante al sesto, Palma di Maiorca all’ottavo, Santorini al nono, Malta al 13esimo, Lisbona al 14esimo, Tenerife al 15esimo, Parigi al 18esimo e Valenzia al 25esimo. Quelli che hanno scelto destinazioni a lungo raggio hanno optato invece per New York, al 24esimo posto.

    BOLOGNA. La ripresa del turismo è pienamente confermata dopo gli ultimi duri anni della pandemia e sembra che la maggior parte delle persone si sia lasciata alle spalle la paura del coronavirus, con una grande voglia di viaggiare e di godersi una meritata vacanza; secondo il potente motore [...]

26 luglio 2022 0 commenti