Sagre & Tradizioni

 

Santarcangelo d/R. Torna l’antica Fiera degli uccelli. Riprese tivù Usa da Marchi e alla Sangiovesa.

Santarcangelo d/R.  Torna l’antica Fiera degli uccelli. Riprese tivù Usa da Marchi e alla Sangiovesa. La piccola Fiera di San Michele 2021, in programma sabato 25 e domenica 26 settembre, segna il ritorno di alcune delle iniziative dedicate agli animali, che caratterizzano la prima delle Fiere d’autunno santarcangiolesi, popolarmente conosciuta come 'Fiera degli uccelli'. Prima fra tutte, all’arena del Campo della fiera tornerà 'La chèsa di gazott', mostra ornitologica di canarini e uccelli esotici allestita da Tuttozoo: un’esposizione di volatili che mantiene viva la tradizione della fiera. Per gli appassionati degli animali domestici, invece, in via De Bosis sarà presente 'La corte degli animali', con animali da compagnia, attrezzature, mangimi e accessori. Fra gli altri appuntamenti, sabato 25 al Campo della fiera si terrà un’esposizione dedicata alla falconeria – un tempo antica tecnica venatoria praticata al giorno d’oggi come hobby – che culminerà in una dimostrazione pomeridiana allo Sferisterio. Sono al momento in corso a Santarcangelo le riprese di una produzione televisiva statunitense. Interessati: l’antica stamperia Marchi e il ristorante La Sangiovesa.

SANTARCANGELO d/R. RIPRESE TELEVISIVE. Sono al momento in corso a Santarcangelo le riprese di una produzione televisiva statunitense. Nella giornata di  mercoledì 8 settembre la troupe di una produzione televisiva statunitense è in visita a Santarcangelo per effettuare alcune riprese presso due storiche attività cittadine: l’antica stamperia Marchi e il ristorante [...]

8 settembre 2021 0 commenti

Faenza. La prima giornata di ‘Made in Italy’, mostra mercato della ceramica italiana ( 4/5 settembre).

Faenza. La prima giornata di ‘Made in Italy’, mostra mercato della ceramica italiana ( 4/5 settembre). Sabato 4 settembre si entra nel vivo con la mostra-mercato ‘Made in Italy’. Le piazze si riempiranno di colori e della ceramica esposte nei 110 stand degli artigiani provenienti da tutta Italia, una trentina i faentini, che proporranno produzioni e nuove collezioni dagli oggetti di design ai gioielli, dalle piccole sculture e opere d’arte fino alle stoviglie, un racconto a più voci del ‘saper fare’ dei ceramisti del Paese. La mattinata partirà alle 9 con la premiazione, in piazza Nenni, della prima edizione del premio nazionale Vasaio Gino Geminiani. Alle 10, in piazza Martiri della Libertà, inaugurazione ufficiale della seconda edizione di ‘Made in Italy’, con il sindaco Massimo Isola e l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini. Dopo i saluti istituzionali le autorità incontreranno i ceramisti espositori direttamente agli stand. Come deciso nel corso della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza presieduta dal Prefetto di Ravenna, per poter visitare la mostra-mercato non sarà necessario il Green Pass.l’inaugurazione della mostra ‘Rosanna Bianchi Piccoli. Ricerca etno-socio-antropologica 1957–1963’ curata da Anty Pansera. L’esposizione è composta da 33 pezzi di uso comune, provenienti dalla collezione di Rosanna Bianchi Piccoli, realizzati in Abruzzo, Marche e Sicilia tra il 1958 e il 1963, un omaggio alla ceramista che si è dedicata al design ceramico, rimanendo in contatto con gli artisti del suo tempo, da Lucio Fontana a Giò e Arnaldo Pomodoro. Inaugurazione anche della mostra ‘Rosanna Bianchi Piccoli. Ricerca etno-socio-antropologica 1957–1963’ curata da Anty Pansera. L’esposizione è composta da 33 pezzi di uso comune, provenienti dalla collezione di Rosanna Bianchi Piccoli, realizzati in Abruzzo, Marche e Sicilia tra il 1958 e il 1963, un omaggio alla ceramista che si è dedicata al design ceramico, rimanendo in contatto con gli artisti del suo tempo, da Lucio Fontana a Giò e Arnaldo Pomodoro. La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17). La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17)La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17).

Faenza, 2 settembre 2021 – Ecco la prima giornata di Made in Italy, la mostra mercato della ceramica italiana in programma tra piazza del Popolo e piazza Martiri della Libertà, sabato 4 e domenica 4 e 5 settembre dove i ceramisti di tutta Italia, scelti dalla commissione, esporranno le loro [...]

3 settembre 2021 0 commenti

Lugo. Per San Patrizio torna la ‘Sagra dei tortelloni’ ma ‘solamente’ nella ( obbligata ) versione asporto.

Lugo. Per San Patrizio torna la ‘Sagra dei tortelloni’ ma ‘solamente’ nella  ( obbligata ) versione asporto. Avrebbe potuto essere un buco nell’acqua: invece la 'Sagra del tortellone sanpatriziese' nella sua inedita, prima versione da asporto, portò ad un ricavo di 15.000 euro a favore dell’Istituto oncologico romagnolo, frutto di più di 2000 porzioni di pasta fatta in casa distribuita in soli tre giorni. Un segnale di grande sensibilità da parte di tutto il territorio, che non solo ha dimostrato come l’evento sia oramai un appuntamento imprescindibile e atteso, ma come di fronte ad una autentica chiamata alle armi della solidarietà le persone del circondario lughese non si tirino indietro, pur dovendo prestare alcune attenzioni in più e rinunciando alla classica convivialità di cui queste manifestazioni per tradizione vivono. Visto il successo dell’edizione scorsa i volontari dell'associazione Sagra del tortellone sanpatriziese non potevano rinunciare al bis: e il 27, 28 e 29 agosto torneranno presso la sede delle ex scuole elementari di via Mameli 72 per riempire le vaschette da asporto a chiunque voglia partecipare e gustarsi a casa le prelibatezze delle 'azdore', preparate secondo la migliore tradizione della Bassa Romagna. La manifestazione dunque si farà ma rinunciando nuovamente, a malincuore, al format più tradizionale, quello in presenza.

LUGO. Nel 2020 è stato un esperimento riuscito, una luminosa eccezione in mezzo a tanti eventi saltati a causa dello scoppio della pandemia, un esempio di resilienza e testardaggine tutta romagnola dettata dalla consapevolezza che, nonostante il periodo di difficoltà, o forse proprio in virtù di questo, la solidarietà e [...]

20 agosto 2021 0 commenti

Lugo. Torna ‘ Sulla via dei mulini’, la ciclostorica d’epoca. Con un nuovo percorso lungo il Canale.

Lugo. Torna ‘ Sulla via dei mulini’, la ciclostorica d’epoca. Con un nuovo percorso lungo il Canale. Il teatro sarà principalmente il 'Canale dei mulini Slow' che verrà percorso da un gruppo di cicliste e ciclisti che spingono preziose biciclette d’epoca vestiti con divise vintage. Il tracciato impegnativo ma di grande suggestione misura circa 77 km, si estende a vista su un panorama fatto di calanchi e filari di Sangiovese che solcano dolci declivi. In alternativa, sarà possibile percorrere un itinerario di circa 63 km, segnato da ondulazioni più dolci e alla portata di tutti. Strade sterrate e asfaltate si alternano lungo il percorso. Sabato 28 agosto, a partire dalle 14.30 le cicloguide accompagneranno i partecipanti ad una pedalata libera aperta a tutti attraverso i territori bagnati dal canale dei mulini verso la confluenza con il Destra Reno. Sempre sabato, a Bizzuno in piazza del Parco, cena a base di paella al costo di 22 euro da prenotare entro il 20 agosto. Il giorno dopo, domenica 29 si svolgerà la corsa. La partenza è fissata per le 8 dalla piazza del Parco di Bizzuno, mentre alle 12.30, dopo gli arrivi, apre il pasta party.

LUGO. Domenica 29 agosto torna a Lugo la ciclostorica d’epoca ‘Sulla via dei mulini‘ con un nuovo percorso lungo il Canale dei mulini. Il teatro sarà principalmente il ‘Canale dei mulini Slow’ che verrà percorso da un gruppo di cicliste e ciclisti che spingono preziose biciclette d’epoca vestiti con divise vintage. [...]

13 agosto 2021 0 commenti

Faenza. Torna ( dal 17-23 agosto) la ‘Sagra del buongustaio’. Le regole per godersela in tutta sicurezza.

Faenza. Torna ( dal 17-23 agosto) la ‘Sagra del buongustaio’. Le regole per godersela in tutta sicurezza. Gli organizzatori hanno reso noto le regole di accesso all’evento, che si svolgerà come sempre nel campo sportivo parrocchiale della frazione a pochi chilometri da Faenza. Per quanto riguarda il ristorante, allestito all’aperto, è previsto il libero accesso senza prenotazione, naturalmente nel rispetto del distanziamento sociale. Solo per l’accesso all’area spettacoli è richiesto il Green Pass, sulla base del Dl 105 del 23 luglio 2021 e del Dl 111 del 6 agosto 2021, per tutti gli spettatori dai 12 anni in su. Saranno disponibili posti a sedere numerati, prenotabili solamente la sera stessa dell’evento.Il programma degli spettacoli – con inizio sempre alle 21,30 - prevede per martedì 17 agosto il liscio dell’orchestra Mirco Gramellini. Mercoledì 18 appuntamento con gli Jbees: un tuffo nella disco music degli anni ’70, ’80 e ’90. Giovedì 19 un classico della Sagra del buongustaio: i Moka Club. Venerdì altro 'must' della festa di Reda: i Qluedo. Sabato 21 spazio alla tradizione dei ballerini romagnoli con Giorgio e le Magiche fruste; conduce Penelope Landini, con la partecipazione di Giovanni D’Angella, da Zelig e Colorado. Domenica 22 sarà la volta della musica del Trio italiano. Infine, lunedì 23 chiusura con la band bolognese dei Joe Dibrutto.

FAENZA. Si avvicina il tradizionale appuntamento estivo con la Sagra del buongustaio, in programma a Reda dal 17 al 23 agosto. Gli organizzatori hanno reso noto le regole di accesso all’evento, che si svolgerà come sempre nel campo sportivo parrocchiale della frazione a pochi chilometri da Faenza. Per quanto riguarda [...]

11 agosto 2021 0 commenti

Milano. 91a edizione della Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba. ‘Connessi con la natura’.

Milano. 91a edizione della Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba. ‘Connessi con la natura’. Da sempre, la Fiera valorizza e promuove il Tuber magnatum pico, frutto della terra: la sua stessa esistenza e la raccolta, di anno in anno, sono sempre più condizionate dai mutamenti climatici in atto. Gli stessi che hanno portato l’organizzazione a posticipare l’apertura dell’evento di una settimana, visto lo slittamento della stagione dei tartufi, con l’avvio della 91ª edizione previsto per il 9 ottobre, arrivando fino al 5 dicembre. A scandire il calendario della Fiera, anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con l’Asta mondiale del Tartufo, manifestazione che nel tempo ha saputo conciliare la promozione delle eccellenze del territorio con la solidarietà, destinando ingenti fondi a cause benefiche. In collegamento con il castello di Grinzane Cavour – sede dell’Enoteca regionale piemontese Cavour, recentemente arricchita dall’inaugurazione del museo open air 'In vigna' –, il 14 novembre Hong Kong, Mosca Singapore e Dubai (dove il 1° ottobre avrà inizio l’Expo) si contenderanno i lotti più prestigiosi di Tartufo bianco d’Alba. Tradizione ormai consolidata è quella della celebrazione del Tuber primae noctis, il Capodanno del Tartufo, che sarà l’occasione per brindare – dopo il fermo biologico – alla prima notte dell’anno in cui si dà l’avvio alla cerca per i trifolao. Allo scoccare della mezzanotte del 21 settembre, nell’inedita cornice della Scuola di danza Orsolina28, a Moncalvo, andrà in scena una pièce teatrale scritta dalla Scuola Holden e dedicata alla narrazione del Tartufo, in collaborazione con il Centro nazionale studi Tartufo.

Milano, 29 giugno 2021 – Sua maestà, il Tuber magnatum pico, torna protagonista e lo fa in grande stile, attraverso la presentazione della 91ª edizione della Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba presso il giardino del ristorante Voce, accanto al Teatro alla Scala di Milano. Si alza dunque il sipario sull’appuntamento più atteso dell’autunno [...]

29 giugno 2021 0 commenti

Cesena. Fiera di San Giovanni: la festa abbia inizio! Con spettacoli, concerti, magie, tradizione e libri.

Cesena. Fiera di San Giovanni: la festa abbia inizio! Con  spettacoli, concerti, magie, tradizione e libri. Confermato lo spirito della manifestazione, l’edizione 2021 della Fiera è caratterizzata da molte novità, soprattutto per quanto riguarda la distribuzione degli spazi. Ecco un sintetico vademecum per orizzontarsi. La kermesse prenderà il via nel giorno di San Giovanni: il taglio del nastro è previsto alle ore 20 in nella nuova location dei giardini di Serravalle, ma comincerà fin di primo mattino, con il mercato degli ambulanti in Fiera (che si protrarrà fino a domenica 27 compresa) distribuito nell’area che abbraccia viale Mazzoni, via Pio Battistini, via Rosselli, via Carbonari. In viale Mazzoni - zona Porta Fiume - troveranno spazio anche il corner dei vivai, i banchi dei prodotti alimentari tipici e punti ristoro. In piazza Giovanni Paolo II e nel primo tratto di corso Mazzini sarà collocata la Fiera antica, con i suoi ‘tesori’ tutti da scoprire. Per gli amanti del gelato, lo stand della Centrale del Latte sarà in piazza Giovanni Paolo II. Nel secondo tratto di corso Mazzini e in corso Garibaldi si svilupperà la Campionaria, mentre in piazza della Liberà saranno schierati i modelli del Salone dell’auto. Alla Barriera ci sarà l’Angolo dei vivai dedicato alle piante grasse.

 Cesena (23 giugno 2021) – Cesena è pronta a rituffarsi in pieno nell’atmosfera magica della Fiera di San Giovanni, fra mazzi di odorosa lavanda, trecce d’aglio e allegri fischietti di zucchero: dal 24 giugno, per quattro giorni (fino al 27) le strade, le piazze, i giardini del centro storico si [...]

24 giugno 2021 0 commenti

Fusignano. Festa di San Giovanni nel giardino del museo San Rocco. Da mercoledì 23, ore 17,30.

Fusignano. Festa di San Giovanni  nel giardino del museo San Rocco. Da mercoledì 23, ore 17,30. Alle 21 ci sarà la premiazione del concorso della pro loco 'L'angolo fiorito', mentre alle 21.30 la serata entra nel vivo con il concerto di Jabel Kanuteh e Marco Zanotti. Due anime musicali con due strumenti apparentemente così distanti, la kora e la batteria, si incontrano e si corrispondono in un dialogo musicale che parla di umanità, di tradizione e di speranza. Jabel Kanuteh è un griot del Gambia, suona la kora come vuole la tradizione centenaria del suo cognome e, tra le storie che racconta, c'è anche la sua di migrante tra il Sahara, la Libia e il Mediterraneo. Marco Zanotti, è un visionario musicista romagnolo già direttore della classica orchestra Afrobeat e di Cucoma Combo, oltre che traduttore della biografia di Fela Kuti e instancabile agitatore culturale. Freedom of Movement è il titolo del loro primo album insieme, registrato nell'inverno del 2019 con la partecipazione di Paolo Angeli come ospite speciale. Dalle 17.30 alle 22.30 il Museo rimarrà eccezionalmente aperto al pubblico.

FUSIGNANO. Mercoledì 23 giugno a Fusignano si celebra la Festa di San Giovanni, nel giardino ‘Ezio Raimondi’ del museo civico San Rocco. La serata comincia con un appuntamento per i più piccoli: alle 17.30 ci sarà un laboratorio creativo per bambini da 8 a 12 anni con il giocattolaio Roberto Papetti, [...]

21 giugno 2021 0 commenti

Rimini. Il mare e le sue tradizioni: come scoprirlo. Ecco una selezione delle cose da fare.

Rimini. Il mare e le sue tradizioni: come scoprirlo. Ecco una selezione delle cose da fare. Ogni anno l’associazione Vele al Terzo organizza una manifestazione culturale rievocativa dedicata alle barche storiche della Romagna. Nell’occasione chiunque passeggi lungo il porto canale può vedere ormeggiate queste tradizionali imbarcazioni con le loro coloratissime vele al vento, le 'Vele al Terzo', e conoscere da vicino gli equipaggi sempre pronti ad ogni spiegazione. Nel 2021 la manifestazione avrà luogo sabato 26 giugno e prevede la visita alle imbarcazioni in un percorso guidato al cui ingresso è allestita un’esposizione di attrezzature per la pesca in collaborazione con il museo E' Scaion. Le barche tradizionali, che per secoli hanno solcato l’Adriatico segnando la storia della nostra marineria, arriveranno a Rimini dal mattino. La caratteristica di queste barche è di avere le 'Vele al Terzo', il caratteristico armo con due pennoni e la vela a forma di trapezio. Tali vele, sempre coloratissime e decorate con simboli e figure, un tempo contraddistinguevano il porto e la famiglia cui la barca apparteneva. In nome della salvaguardia delle tradizioni locali, ogni anno viene riproposta in una esibizione pratica sulla spiaggia riminese. Nel 2021 saranno tre gli appuntamenti a cui si potrà partecipare: sabato 21 agosto, il 4 e 18 settembre. Chi avesse voglia di diventare pescatore per un giorno non dovrebbe fare altro che presentarsi nel pomeriggio, intorno alle ore 17.00, al Bagno 99 Loretta e rivivere l'antica tradizione della pesca oltre che della condivisione. Al termine della rievocazione infatti, gli organizzatori offrono una degustazione di pesce arrostito sulla brace secondo l'antica tradizione riminese, con piadina e vino di Romagna.

RIMINI. Il mare, per i riminesi, è uno dei tesori più grandi ed è vissuto, seppur in maniera differente, in tutte le ‘stagioni’ con le sue bellezze, le sue magie ma anche con le sue fatiche, i suoi lavori. Le tradizioni legate al mare sono al centro di una serie [...]

11 giugno 2021 0 commenti

Forlimpopoli. L’Artusiana si farà, come l’anno scorso, ad inizio agosto. Un gelato ‘gusto’ Artusi 2000.

Forlimpopoli. L’Artusiana si farà, come l’anno scorso, ad inizio agosto. Un gelato ‘gusto’ Artusi 2000. La Festa Artusiana raccoglierà così il testimone della Notte rosa (n programma dal 30 luglio all’1 agosto) proponendosi, come da tradizione, come primo grande evento declinato su un’intera settimana dell’estate in Romagna. Il programma ( al momento, ndr) è in via di definizione con i suoi protagonisti storici: le associazioni culturali e di volontariato, Casa Artusi, le associazioni di categoria i produttori agricoli, gli esercenti ed i ristoratori, ma si può già anticipare sin d’ora che la Festa animerà l’intero centro storico privilegiando la ristorazione da seduti e prevedendo delle apposite aree spettacolo, sempre da seduti, a partire da quella di piazza Fratti. In programma anche diversi eventi delle celebrazioni per il bicentenario artusiano, avviate la scorsa estate e in corso per tutto il 2021, oltre ad appuntamenti specificamente dedicati a 'raccontare' la cucina sulla scorta dell’insegnamento di Artusi come la manifestazione 'Tramonto divino' e gli show cooking. comune di Forlimpopoli, nell’ambito degli eventi volti a celebrare la ricorrenza del bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, ha deciso di indire un concorso per la creazione di un gusto di gelato artigianale dedicato all’evento: il gusto Artusi200. Al bando, che si vale del patrocinio dell’Associazione italiana gelatieri, possono partecipare tutti i gelatieri artigianali che lavorano nel territorio italiano. Per partecipare, ogni gelatiere deve elaborare e realizzare una ricetta originale di un gusto dedicato al bicentenario utilizzando ingredienti naturali, biologici, senza grassi idrogenati e prodotti, laddove possibile, a km zero.

FORLIMPOPOLI. La Festa artusiana si farà E si farà, come l’anno scorso, all’inizio di agosto, a cavallo del compleanno di Artusi che cade il 4 agosto. Alla luce dei segnali positivi rispetto al contrarsi della pandemia, l’amministrazione comunale di Forlimpopoli ha infatti ufficializzato la XXV edizione della Festa artusiana, prevendendone [...]

11 giugno 2021 0 commenti