Sagre & Tradizioni

 

Cesenatico. ‘Christmas Carols’ per le famiglie indigenti della città. I ricavi donati alla parrocchia SM Goretti.

Cesenatico. ‘Christmas Carols’ per le famiglie indigenti della città. I ricavi donati alla parrocchia SM Goretti. Grazie all’evento organizzato da 'Easy English Cesenatico' e dalle tante famiglie dell’associazione culturale 'Magica notte' sono stati raccolti ben 1707,50 euro. Risorse preziose che sono già state impiegate per fare la spesa, pagare bollette arretrate, affitti scaduti e per acquistare giacche e scarpe ad alcuni bambini della Città. L’evento, andato in scena lo scorso 23 dicembre, aveva come finalità proprio la raccolta fondi da devolvere, attraverso la parrocchia di Santa Maria Goretti, a venticinque famiglie in difficoltà di Cesenatico. Nel corso della serata i bambini, insieme alle famiglie, hanno intonato davanti ai locali ed alle case di Cesenatico i tradizionali 'Canti di Natale' trovando ovunque una calorosa accoglienza. Come sottolineano gli organizzatori, il successo dell’iniziativa è da condividere con alcune realtà della città che, con un encomiabile slancio di generosità, hanno contribuito in vari modi alla riuscita dell’evento.

  CESENATICO. ‘Christmas Carols‘ ha regalato sorrisi alle famiglie indigenti della Città. Grazie all’evento organizzato da ‘Easy English Cesenatico’ e dalle tante famiglie dell’associazione culturale ‘Magica notte‘ sono stati raccolti ben 1707,50 euro. Risorse preziose che sono già state impiegate per fare la spesa, pagare bollette arretrate, affitti scaduti e per [...]

3 gennaio 2022 0 commenti

Meldola. ‘Castelnuovo dei presepi’. Ai piedi del vetusto castello un presepe meccanico suddiviso in quadri.

Meldola. ‘Castelnuovo dei presepi’. Ai piedi del vetusto castello un presepe meccanico suddiviso in quadri. Castelnuovo, un tempo luogo di antiche e sanguinose battaglie è oggi un luogo di pace, di armonia, di serenità, di incredibile fascino e soprattutto di un suggestivo raccoglimento contemplativo in mezzo alla natura. Quello che desta la più grande meraviglia di questi tre quadri suggestivi, oltre la sua grandezza e l’essere itinerante, le cui scene sono suddivise in diversi luoghi e ambienti, è la naturalezza dei movimenti e degli effetti scenografici e luminosi, ma soprattutto la bellezza artistica delle suggestive figure che li compongono, da visi dolci e graziati capaci di fare sognare. Premendo un pulsante davanti a ciascun quadro, tutto si accende e si anima come un’antica favola raccontata o sognata. I bambini ne escono entusiasti, i genitori spesso rimangono come incantati. E spesso ritornano a Castelnuovo, al suo presepio, una, due, tre volte...quasi a non voler lasciare questa favola, quasi a non voler ritornare alla normalità frenetica di sempre. Le figure artistiche e animate che compongono il grande allestimento dei tre quadri, sono opera dello scultore Davide Santandrea noto in tutta Italia e nel Mondo per i suoi grandi allestimenti presepistici e pasquali (le grandi passioni animate di Gesù ispirate al film 'Gesù di Nazareth' di Franco Zeffirelli) Davide Santandrea è conosciuto soprattutto per essere stato l’allievo del famoso Carlo Rambaldi.

MELDOLA (FC). Dal Natale 2018 la città di Meldola, e precisamente nella sua frazione di Castelnuovo, ai piedi dell’antico castello, ha finalmente la sua attrattiva natalizia principale, il grande presepio meccanico, diviso in quadri allestiti nei luoghi storici del castello, che attira ogni anno tantissimi visitatori provenienti da ogni parte [...]

14 dicembre 2021 0 commenti

Marche. Il Natale che non ti aspetti. Migliaia di candele, panettoni giganti, tanti presepi e ignoti boschi fatati.

Marche. Il Natale che non ti aspetti. Migliaia di candele, panettoni giganti, tanti presepi e ignoti boschi fatati. L’8 dicembre inaugura Le vie dei Presepi a Urbino, iniziativa unica nel suo genere, per le opere straordinarie esposte in alcuni luoghi suggestivi, in un viaggio alla scoperta delle natività in una delle città più belle al mondo. Si potrà ammirare il presepe in stucco a grandezza naturale del 1500, il più antico del mondo, scolpito in una stanza che sembra una finta grotta. Oh che bel Natale! A Fratte Rosa tantissime iniziative per celebrare i valori più importanti delle festività natalizie: laboratori, mostre artigianali, presepi, musica e gastronomia. Viviamo il Natale a Orciano di Pesaro (dal 5 all’8 dicembre) accende di vitalità piazza Giò Pomodoro, con degustazioni, laboratori per bambini, tornei di briscola e burraco, concerti e tombole. 8° concorso 'Macerata Feltria presepi' (8 dicembre) i presepi costruiti con materiali e tecniche libere in una mostra unica e irripetibile. Natale sotto l’albero è a Sant’Angelo in Lizzola (7 dicembre) si celebra la tradizione con lucine scintillanti, cioccolata calda, castagne e tombole serali. Il Natale che non ti aspetti è coordinato dall’Unione delle Pro Loco di Pesaro e Urbino e promosso dalla regione Marche e dalla provincia di Pesaro e Urbino.

Pesaro e Urbino (Marche)  - Castelli medievali che scintillano di colori, borghi illuminati da migliaia di candele, un panettone gigante con all’interno un itinerario goloso, boschi fatati tra i vicoli, una miriade di presepi da ogni parte del mondo, mini e maxi, dei materiali più diversi, di stoffa e di [...]

7 dicembre 2021 0 commenti

Cesena. S’accende il Natale. La magia delle luci, le musiche sotto i portici e lo scivolio dei pattini sul ghiaccio.

Cesena. S’accende il Natale. La magia delle luci, le musiche sotto i portici e lo scivolio dei pattini sul ghiaccio. Luci calde avvolgeranno le piazze e le principali vie del centro, un albero di Natale alto 14 metri svetterà in piazzetta Amendola e la tradizione della Natività tornerà nel cuore di piazza Giovanni Paolo II, di fronte al Duomo. Ma non è tutto: la pista di pattinaggio sul ghiaccio avvolgerà piazza della Libertà, dove i visitatori si imbatteranno in una grande renna luminosa. Altre attrazioni animeranno le principali vie del centro: dal Babbo Natale gigante all’Albero della vita. Punta a coinvolgere tutti l’allestimento proposto dall’Amministrazione comunale, insieme a Service Fest e Matilde Studio, e con la preziosa collaborazione delle associazioni di categoria CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti (componenti del tavolo InCesena), che ci accompagnerà fino all’Epifania con una ricca e accattivante programmazione di eventi: pattini sul ghiaccio, giochi di luce, passeggiate natalizie, concertini, cori gospel e melodie di un tempo, incontri letterari promossi dalle librerie (tra gli autori anche Francesco Carofiglio), mercati straordinari e aperture delle attività commerciali per acquistare regali e addobbi. A queste attività si sommeranno tutte le altre proposte dalle singole attività che hanno partecipato all’Avviso pubblico promosso dall’Amministrazione e che scade sabato 27 novembre.

CESENA. Prima fermata: Natale a Cesena. A partire da sabato 27 novembre la città si vestirà a festa e sarà il trenino di Santa Claus, che transiterà per le vie del centro storico cittadino, a far riscoprire la magia delle feste ai cesenati e a tutti coloro che arriveranno da [...]

22 novembre 2021 0 commenti

Bagnara di Romagna. Le Compagnie di ventura rivivono in Rocca con i volontari del gruppo Sparvieri.

Bagnara di Romagna. Le Compagnie di ventura rivivono in Rocca con i volontari del gruppo Sparvieri. La Rocca tornerà a rivivere nel suo massimo splendore grazie agli Sparvieri, un gruppo di rievocazione storica e scherma medievale nato nel 2001. Durante il pomeriggio si terranno dimostrazioni di rievocazione di fine Trecento, scherma storica e sportiva, tiro con l’arco. Alle 17 per i più piccoli ci sarà il laboratorio 'Vestiamo dame e cavalieri' (consigliato dai 5 anni in su, con obbligo di prenotazione). Per tutto il pomeriggio sarà presente un punto ristoro con assaggi di birre locali del birrificio Beerserk e stuzzicheria. In caso di maltempo l'attività è rimandata a sabato 20 novembre. L'obiettivo dell'associazione Sparvieri è quello di ricostruire le usanze di una compagnia di ventura al soldo del potere imperiale in terra di Romagna negli anni tra il 1370 e il 1420; per fare questo vengono curati diversi aspetti, dall'allestimento di un accampamento storico con tende, cucina da campo e arredamento, alla cura per la scelta degli abiti e delle armature secondo gli usi e le mode dell'epoca, e infine alla messa in scena di duelli e combattimenti utilizzando tecniche studiate nei principali trattati medievali.

BAGNARA DI ROMAGNA. A Bagnara di Romagna sabato 13 novembre dalle 15 alle 18 la Rocca tornerà a rivivere come nei secoli del suo massimo splendore grazie agli Sparvieri, un gruppo di rievocazione storica e scherma medievale nato nel 2001. Durante il pomeriggio si terranno dimostrazioni di rievocazione di fine [...]

12 novembre 2021 0 commenti

Ravenna. Torna quest’anno la ‘ Festa del Cappelletto’. Il Cappelletto per Dante, il Tour e i laboratori.

Ravenna. Torna quest’anno la ‘ Festa del Cappelletto’. Il Cappelletto per Dante, il Tour e i laboratori. Perciò la Festa del Cappelletto quest’anno torna special e cresce di un giorno. Quattro giorni a partire da giovedì 7 fino a domenica 10 ottobre, nella versione già sperimentata con successo lo scorso anno: un gustosissimo itinerario in 23 ristoranti e trattorie, laboratori di pasta fresca con le sfogline e, infine, il Cappelletto Tour che durerà più giorni per facilitare la partecipazione del pubblico. Il Cappelletto è il grande protagonista della tradizione gastronomica romagnola nella quale si esalta il cappelletto tradizionale ravennate, che si differenzia dalla ricetta dell’Artusi e di tanta parte della Romagna, per il ripieno rigorosamente di formaggio. I nostri cappelletti racchiudono nella sfoglia all'uovo, solo Parmigiano-Reggiano e formaggio tenero (a seconda dei gusti), uova e noce moscata. Ingredienti di grande qualità per un sapore unico. Nella festa diffusa in 23 ristoranti, gli chef proporranno almeno tre versioni dei cappelletti alla ravennate: i Cappelletti per Dante, i Cappelletti in brodo e i Cappelletti al ragù.

RAVENNA. Il 2021 è un anno ancora speciale nel quale abbiamo rispettato le regole del distanziamento, senza per questo rinunciare al bello di stare insieme e ai piaceri della tavola. La festa e la sicurezza possono vivere insieme all’insegna del buon cibo. Perciò la Festa del Cappelletto quest’anno torna special [...]

28 settembre 2021 0 commenti

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre.

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre. Patrono di Santarcangelo, San Michele è anche il protettore delle grotte: per questa ragione anche per il 2021 sono in programma diverse iniziative dedicate agli ipogei della città, oltre alle consuete visite guidate organizzate dalla Pro Loco. Sabato 25 settembre alle 22 e alle 23 la grotta monumentale ospita le 'Ulissidi', iniziativa che prevede musica, performance e allestimenti che ricreano una suggestiva atmosfera dedicata al viaggio e alla figura di Ulisse. Domenica 26 settembre è invece in programma 'L’inferno nella grotta', che unisce la visita guidata con letture dantesche grazie alle voci di Marco Giorgi, Stefano Stargiotti e Remo Vigorelli. Oltre agli eventi in grotta, non mancheranno le iniziative culturali promosse dai Musei comunali in occasione della Fiera e della 12esima Cittaslow Sunday: tra le novità, domenica 26 settembre dal Convento dei frati partiranno le passeggiate archeologiche dai cappucci al Musas, alla scoperta di luoghi e oggetti che raccontano la città più antica, dal villaggio villanoviano alle fornaci romane. Nei due giorni della Fiera, infine, sono tre le iniziative dedicate ai più piccoli: sotto al porticato della Pro Loco i laboratori a cura del Centro per le famiglie, le giostrine in piazza Marini e la possibilità di salire 'In sella e sul calesse' al Campo della fiera.La manifestazione si svolgerà all’aperto in spazi privi di varchi di accesso, mentre per i visitatori della Fiera sarà obbligatorio il possesso della certificazione verde Covid-19 (green pass), che potrà essere richiesta per controlli a campione da parte delle autorità preposte.

SANTARCANGELO d/R. Un’edizione, come quella dello scorso anno, attenta alle disposizioni sanitarie ma non per questo meno interessante, con tante conferme e diverse novità. Nei due giorni della Fiera, dalle 8,30 alle 22, nelle piazze e nelle vie del centro tornano infatti le bancarelle di artigianato, dei prodotti agricoli e [...]

17 settembre 2021 0 commenti

Santarcangelo d/R. Torna l’antica Fiera degli uccelli. Riprese tivù Usa da Marchi e alla Sangiovesa.

Santarcangelo d/R.  Torna l’antica Fiera degli uccelli. Riprese tivù Usa da Marchi e alla Sangiovesa. La piccola Fiera di San Michele 2021, in programma sabato 25 e domenica 26 settembre, segna il ritorno di alcune delle iniziative dedicate agli animali, che caratterizzano la prima delle Fiere d’autunno santarcangiolesi, popolarmente conosciuta come 'Fiera degli uccelli'. Prima fra tutte, all’arena del Campo della fiera tornerà 'La chèsa di gazott', mostra ornitologica di canarini e uccelli esotici allestita da Tuttozoo: un’esposizione di volatili che mantiene viva la tradizione della fiera. Per gli appassionati degli animali domestici, invece, in via De Bosis sarà presente 'La corte degli animali', con animali da compagnia, attrezzature, mangimi e accessori. Fra gli altri appuntamenti, sabato 25 al Campo della fiera si terrà un’esposizione dedicata alla falconeria – un tempo antica tecnica venatoria praticata al giorno d’oggi come hobby – che culminerà in una dimostrazione pomeridiana allo Sferisterio. Sono al momento in corso a Santarcangelo le riprese di una produzione televisiva statunitense. Interessati: l’antica stamperia Marchi e il ristorante La Sangiovesa.

SANTARCANGELO d/R. RIPRESE TELEVISIVE. Sono al momento in corso a Santarcangelo le riprese di una produzione televisiva statunitense. Nella giornata di  mercoledì 8 settembre la troupe di una produzione televisiva statunitense è in visita a Santarcangelo per effettuare alcune riprese presso due storiche attività cittadine: l’antica stamperia Marchi e il ristorante [...]

8 settembre 2021 0 commenti

Faenza. La prima giornata di ‘Made in Italy’, mostra mercato della ceramica italiana ( 4/5 settembre).

Faenza. La prima giornata di ‘Made in Italy’, mostra mercato della ceramica italiana ( 4/5 settembre). Sabato 4 settembre si entra nel vivo con la mostra-mercato ‘Made in Italy’. Le piazze si riempiranno di colori e della ceramica esposte nei 110 stand degli artigiani provenienti da tutta Italia, una trentina i faentini, che proporranno produzioni e nuove collezioni dagli oggetti di design ai gioielli, dalle piccole sculture e opere d’arte fino alle stoviglie, un racconto a più voci del ‘saper fare’ dei ceramisti del Paese. La mattinata partirà alle 9 con la premiazione, in piazza Nenni, della prima edizione del premio nazionale Vasaio Gino Geminiani. Alle 10, in piazza Martiri della Libertà, inaugurazione ufficiale della seconda edizione di ‘Made in Italy’, con il sindaco Massimo Isola e l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini. Dopo i saluti istituzionali le autorità incontreranno i ceramisti espositori direttamente agli stand. Come deciso nel corso della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza presieduta dal Prefetto di Ravenna, per poter visitare la mostra-mercato non sarà necessario il Green Pass.l’inaugurazione della mostra ‘Rosanna Bianchi Piccoli. Ricerca etno-socio-antropologica 1957–1963’ curata da Anty Pansera. L’esposizione è composta da 33 pezzi di uso comune, provenienti dalla collezione di Rosanna Bianchi Piccoli, realizzati in Abruzzo, Marche e Sicilia tra il 1958 e il 1963, un omaggio alla ceramista che si è dedicata al design ceramico, rimanendo in contatto con gli artisti del suo tempo, da Lucio Fontana a Giò e Arnaldo Pomodoro. Inaugurazione anche della mostra ‘Rosanna Bianchi Piccoli. Ricerca etno-socio-antropologica 1957–1963’ curata da Anty Pansera. L’esposizione è composta da 33 pezzi di uso comune, provenienti dalla collezione di Rosanna Bianchi Piccoli, realizzati in Abruzzo, Marche e Sicilia tra il 1958 e il 1963, un omaggio alla ceramista che si è dedicata al design ceramico, rimanendo in contatto con gli artisti del suo tempo, da Lucio Fontana a Giò e Arnaldo Pomodoro. La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17). La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17)La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17).

Faenza, 2 settembre 2021 – Ecco la prima giornata di Made in Italy, la mostra mercato della ceramica italiana in programma tra piazza del Popolo e piazza Martiri della Libertà, sabato 4 e domenica 4 e 5 settembre dove i ceramisti di tutta Italia, scelti dalla commissione, esporranno le loro [...]

3 settembre 2021 0 commenti

Lugo. Per San Patrizio torna la ‘Sagra dei tortelloni’ ma ‘solamente’ nella ( obbligata ) versione asporto.

Lugo. Per San Patrizio torna la ‘Sagra dei tortelloni’ ma ‘solamente’ nella  ( obbligata ) versione asporto. Avrebbe potuto essere un buco nell’acqua: invece la 'Sagra del tortellone sanpatriziese' nella sua inedita, prima versione da asporto, portò ad un ricavo di 15.000 euro a favore dell’Istituto oncologico romagnolo, frutto di più di 2000 porzioni di pasta fatta in casa distribuita in soli tre giorni. Un segnale di grande sensibilità da parte di tutto il territorio, che non solo ha dimostrato come l’evento sia oramai un appuntamento imprescindibile e atteso, ma come di fronte ad una autentica chiamata alle armi della solidarietà le persone del circondario lughese non si tirino indietro, pur dovendo prestare alcune attenzioni in più e rinunciando alla classica convivialità di cui queste manifestazioni per tradizione vivono. Visto il successo dell’edizione scorsa i volontari dell'associazione Sagra del tortellone sanpatriziese non potevano rinunciare al bis: e il 27, 28 e 29 agosto torneranno presso la sede delle ex scuole elementari di via Mameli 72 per riempire le vaschette da asporto a chiunque voglia partecipare e gustarsi a casa le prelibatezze delle 'azdore', preparate secondo la migliore tradizione della Bassa Romagna. La manifestazione dunque si farà ma rinunciando nuovamente, a malincuore, al format più tradizionale, quello in presenza.

LUGO. Nel 2020 è stato un esperimento riuscito, una luminosa eccezione in mezzo a tanti eventi saltati a causa dello scoppio della pandemia, un esempio di resilienza e testardaggine tutta romagnola dettata dalla consapevolezza che, nonostante il periodo di difficoltà, o forse proprio in virtù di questo, la solidarietà e [...]

20 agosto 2021 0 commenti