Sanità & Benessere

 

Emilia Romagna. Poste italiane: consegne di vaccini AstraZeneca. Stop a dosi Johnson&Johnson.

Emilia Romagna. Poste italiane: consegne di vaccini AstraZeneca. Stop a dosi Johnson&Johnson. Sono diretti in 6 località dell’Emilia Romagna - Parma, Reggio Emilia, Modena, Imola, Pievesestina (FC) e Lagosanto (FE) - i furgoni SDA, corriere di Poste italiane, per la consegna di altre 9.700 dosi complessive del vaccino AstraZeneca, in collaborazione con l’Esercito italiano. Nella giornata di giovedì 15 aprile, alcuni mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, prenderanno in carico le scatole contenenti le fiale del vaccino, e raggiungeranno le destinazioni finali presso le seguenti sedi di ricezione e conservazione dei quantitativi previsti: Aou Parma Ospedale Maggiore (1.200 dosi); Ausl/Irccs Santa Maria Nuova Reggio Emilia (1.400 dosi); Ausl/Aou Modena (1.900 dosi); Ausl Imola Ospedale Civile Vecchio (300 dosi); Magazzino unico Ausl Romagna di Pievesestina (4.000 dosi) e Ausl Ferrara Ospedale del Delta di Lagosanto (900 dosi).

Bologna, 14 aprile 2021 – Sono diretti in 6 località dell’Emilia Romagna – Parma, Reggio Emilia, Modena, Imola, Pievesestina (FC) e Lagosanto (FE) – i furgoni SDA, corriere di Poste italiane, per la consegna di altre 9.700 dosi complessive del vaccino AstraZeneca, in collaborazione con l’Esercito italiano. Nella giornata di [...]

14 aprile 2021 0 commenti

Repubblica San Marino. Nuova fornitura all’ISS dei vaccini Pfizer/BioNTech. La situazione.

Repubblica San Marino. Nuova fornitura all’ISS dei vaccini Pfizer/BioNTech. La situazione. E' stata consegnata al Centro farmaceutico dell’Istituto per la sicurezza sociale una nuova fornitura di vaccini anti-Covid Pfizer BioNTech. Si tratta di 1.170 dosi, che si aggiungono alle 4.680 già ricevute nel mese di marzo e, nelle prossime settimane, sono attese altre forniture di tali vaccini. Dall’inizio della campagna vaccinale alle ore 13 di oggi 12 aprile sono state effettuate 17.358 dosi, di cui 9.330 persone vaccinate con la prima dose e 8.028 con anche la seconda dose. Il 56,5% dei vaccinati sono femmine e il 43,5% maschi. 14.551 sono le somministrazioni effettuate con il vaccino Sputnik V e 2.807 quelle con il vaccino Pfizer/BioNTech. L’Istituto ricorda che al momento la vaccinazione a San Marino è a disposizione dei soli assistiti ISS e quindi non è possibile prenotarsi dall’Italia o da altri Paesi.

REPUBBLICA DI SAN MARINO. E’ stata consegnata al Centro farmaceutico dell’Istituto per la sicurezza sociale una nuova fornitura di vaccini anti-Covid Pfizer BioNTech. Si tratta di 1.170 dosi, che si aggiungono alle 4.680 già ricevute nel mese di marzo e, nelle prossime settimane, sono attese altre forniture di tali vaccini. Dall’inizio [...]

12 aprile 2021 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Adesione a ‘Comuni ciclabili’. Per ‘testare’ il grado di ciclabilità delle città italiane.

Cervia Milano Marittima. Adesione a ‘Comuni ciclabili’. Per ‘testare’ il grado di ciclabilità delle città italiane. La Giunta ha deliberato l’adesione all’iniziativa 'Comuni ciclabili', promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta Onlus (Fiab), che si propone di misurare e attestare il grado di ciclabilità dei Comuni italiani e renderlo noto a livello nazionale, con l’obiettivo di diffondere e promuovere la cultura della sostenibilità ambientale. Allo scopo, la Fiab si propone di individuare, in una gara virtuosa, la città italiana più a misura di ciclista, sull'esempio di molte città europee che già adottano standard avanzati. Giunta alla quarta edizione, l’iniziativa prevede di valutare diversi parametri, riconducibili a quattro ambiti tematici (cicloturismo, mobilità urbana, governance, comunicazione e promozione): ai Comuni che dimostrino di avere i requisiti viene dato risalto con l’assegnazione di un numero di 'Bike Smile', che va da uno a cinque. Inoltre la Fiab, per promuovere i 'Comuni ciclabili' realizzerà la 'Guida ai Comuni ciclabili d’Italia', diffusa gratuitamente on line, che descriverà tutti i comuni partecipati che abbiano ricevuto almeno una Bike Smile e che rappresenta per Cervia un’opportunità ulteriore per farsi conoscere agli amanti della bicicletta e a chi cerca una località 'a misura di due ruote'. Per partecipare all’iniziativa il Comune impegna 1.830 euro per il triennio 2021-2222-2023.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Cervia aderisce all’iniziativa ‘Comuni ciclabili‘, promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta Onlus. La Giunta ha deliberato l’adesione all’iniziativa ‘Comuni ciclabili’, promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta Onlus (Fiab), che si propone di misurare e attestare il grado di ciclabilità dei Comuni italiani e renderlo noto a [...]

8 aprile 2021 0 commenti

Sanità. Gli inutili viaggi speranza per ‘ malattie rare’. In Italia c’è la giusta ( gratuita ) eccellenza.

Sanità. Gli inutili viaggi speranza per ‘ malattie rare’. In Italia c’è la giusta ( gratuita ) eccellenza. La Sinch, appresa la notizia, ha preparato una lettera ufficiale di smentita, pubblicata anche sui canali social della società, e l'ha inviata alla testata evidenziando che quanto riportato nell'articolo 'non corrisponde al vero: in Italia esistono molti istituti di neurochirurgia in grado di affrontare con successo questa patologia, sia con tecnica endoscopica che microchirurgica. La neurochirurgia italiana non ha nulla da invidiare ad altre realtà internazionali in termini di specialisti, tecnica chirurgica, tecnologie e risultati. Nel nostro campo, nessun cittadino ha bisogno di affrontare costosi viaggi della speranza all'estero potendo essere trattato gratuitamente sul territorio nazionale. ' In Sicilia - rimarca Cappabianca - ci sono delle professionalità straordinarie, c'è solo l'imbarazzo della scelta su dove andare. Ognuno chiaramente può fare le proprie scelte, ma 'viaggio della speranza' non ha senso a mio avviso: l'intervento si puo' fare in Italia, nel pubblico, a costo zero'.

Napoli – “Non è lecito millantare delle deficienze che non ci sono. Su tutto il territorio nazionale c’è un’assoluta disponibilità”. Lo chiarisce alla Dire Paolo Cappabianca, presidente della Società italiana di neurochirurgia, in merito al caso riportato da Fanpage.it di una 29enne siciliana che ha aperto una raccolta fondi per [...]

2 aprile 2021 0 commenti

Ausl Romagna. Anche in questa settimana calo del trend dei nuovi casi positivi ( dal 22 al 28 marzo).

Ausl Romagna.  Anche in questa settimana calo del trend dei nuovi casi positivi ( dal 22 al 28 marzo). Nella settimana di riferimento, si sono verificate 4.178 positività su un totale di 39.746 tamponi eseguiti; si osserva quindi un tasso di positività del 10,5 per cento, evidenziando, anche in questa settimana, una diminuzione del trend dei nuovi casi positivi, nel territorio romagnolo. La performance dei tempi di refertazione dei tamponi, entro le 48 ore, si mantiene alta, registrando il 93 per cento. Per quanto riguarda l'indicatore relativo alle persone ricoverate, su tutta la Romagna, a lunedì 29 marzo, si registra la quota di 747 ricoveri, con una diminuzione di 33 ricoverati rispetto alla settimana precedente, mantenendo l'azienda all’interno del livello rosso del Piano ospedaliero Covid; mentre i riempimenti nelle terapie intensive sono in leggero rialzo, sia in termini assoluti che percentuali. 'I dati di questa settimana confermano una lenta flessione della circolazione del virus, commenta Mattia Altini direttore sanitario di Ausl Romagna a cui come sappiamo, corrisponderà nei prossimi, 15 gg un riduzione dell’occupazione dei posti letto, progressiva prima nei reparti medici Covid, in seguito sui reparti Sub intensivi ed infine nelle Terapie intensive, che al momento, confermano la permanenza ad un livello rosso'.

AUSL ROMAGNA. ( riceviamo e pubblichiamo, Ufficio stampa Ausl Romagna). Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano, in allegato, alcuni dati relativi alla settimana [...]

31 marzo 2021 0 commenti

Ausl Romagna. Vaccinazioni: avanti con ‘freno’, a causa del ritardo nella consegna dei vaccini.

Ausl Romagna. Vaccinazioni: avanti con ‘freno’, a causa del ritardo nella consegna dei vaccini. Ad oggi gli over 80 che hanno ricevuto la prima dose sono in Romagna 44.929 ( 47,4%) e la seconda dose 33.202 (35%) ed è tuttora in corso la vaccinazione per i restanti ultraottantenni. Per circa 15.000 di loro, che erano prenotati tra il 15 aprile e tutto il mese di maggio, l’Azienda ha anticipato la somministrazione della prima dose entro la metà del mese di aprile (Ravenna 4957; Forlì 3.774; Cesena 3.216 e Rimini 2940). Durante questa settimana si sta procedendo alla vaccinazione degli over 75 e anche i soggetti di questa fascia d’età ( circa 6000) rinviati a causa della sospensione di Astrazeneca, sono stati ricontattati dall’Azienda e saranno vaccinati nel corso di questa settimana. ' Siamo soddisfatti dell’impegno profuso da tutto il nostro personale coinvolto nella organizzazione della campagna vaccinale - commenta il direttore generale Tiziano Carradori - ma i nostri 25 punti vaccinali presenti in Romagna, lavorano ancora senza poter sfruttare appieno tutte le potenzialità, a causa del ritardo nella consegna dei vaccini. Proprio questa mattina ( martedì 30) dovevano arrivare consistenti dosi del vaccino di Astrazeneca che ci avrebbero consentito di effettuare l’apertura serale dei nostri centri provinciali, per terminare la somministrazione delle prime dosi alle categorie appartenenti agli Ordini professionali e alle Forze dell’ordine'.

  AUSL ROMAGNA ( Martedì 30 aprile 2021) ( Riceviamo e pubblichiamo, da Ufficio stampa Ausl Romagna). Prosegue la campagna vaccinale in Ausl Romagna. Ad oggi gli over 80 che hanno ricevuto la prima dose sono in Romagna 44.929 ( 47,4%) e la seconda dose 33.202 (35%)  ed è tuttora in [...]

31 marzo 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Campagna vaccinale in azienda. Le cooperative sono pronte a fare la loro parte.

Emilia Romagna. Campagna vaccinale in azienda. Le cooperative sono pronte a fare la loro parte. In appena due giorni hanno risposto oltre 50 imprese, segnalando interesse per 8200 soci, lavoratori diretti e delle imprese associate (per i consorzi). Le cooperative mettono a disposizione anche un numero importante di possibili siti vaccinali: si va dalle coop bagnini che si preparano alla stagione estiva e vorrebbero tutelare clienti e lavoratori alle industrie agroalimentari, dalle cooperative di servizi, logistica e facchinaggio alla grande distribuzione, dove gli operatori sono impegnati ogni giorno nel contatto diretto col pubblico. Delle cooperative che hanno risposto, 20 sono della provincia di Forlì Cesena, con circa 4.500 soci e lavoratori lavoratori coinvolti; 30 nella provincia di Ravenna, con 3.200 persone; 5 a Rimini con 800 persone. Sono numeri significativi, considerando anche che una percentuale rilevante dei 6.560 dipendenti delle cooperative sociali del territorio (in alcuni casi si arriva all’80%) sta ricevendo il vaccino nei percorsi pubblici per via del delicato compito che svolgono, e così gli operatori impegnati a vario titolo in strutture di servizio al sociosanitario e ai servizi educativi e scolastici (trasporti, mense, etc).

Emilia Romagna, 30 marzo 2021 – In questi giorni si moltiplicano le iniziative per intensificare il più possibile la campagna vaccinale in atto. I ministri del Lavoro e della Salute hanno recentemente annunciato di voler coinvolgere anche le aziende e le aree produttive come siti da utilizzare per rendere più [...]

30 marzo 2021 0 commenti

Ausl Romagna. Quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19, settimana 15/21 marzo.

Ausl Romagna. Quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19, settimana 15/21 marzo. Nella settimana di riferimento, si sono verificate 5.278 positività su un totale di 43.766 tamponi eseguiti; si osserva quindi un tasso di positività del 12,1 per cento, evidenziando, in questa settimana, una tendenziale stabilizzazione del trend dei nuovi casi positivi, nel territorio romagnolo. La performance dei tempi di refertazione dei tamponi, entro le 48 ore, si mantiene alta, registrando oltre il 93 per cento. Per quanto riguarda l'indicatore relativo alle persone ricoverate, su tutta la Romagna, a lunedì 22 marzo, si registra la quota di 780 ricoveri, con un rialzo di 59 ricoverati rispetto alla settimana scorsa, mantenendo l'azienda all’interno del livello rosso del Piano ospedaliero Covid; anche i riempimenti nelle terapie intensive sono in rialzo, sia in termini assoluti che percentuali. 'Un’altra settimana impegnativa - commenta Mattia Altini, direttore sanitario di Ausl Romagna - sia dal punto di vista del numero dei contagi , che sul versante dell’occupazione dei posti letto in ospedale, anche se, dai dati della settimana presa in considerazione, si verifica una flebile stabilizzazione del trend di ascesa dei contagi. Questo ci conforta e conferma, la bontà delle misure restrittive intraprese dalla nostra Regione. Tuttavia la strada è ancora in salita. I contagi non stanno calando ancora sensibilmente come ci saremmo auspicati e prima che l’effetto si ripercuota sull’occupazione dei posti letto in ospedale, occorreranno alcune settimane. Nel frattempo, stiamo procedendo nella campagna di somministrazione vaccinale, sperando di poter procedere sempre più spediti, se arriveranno le forniture annunciate'.

AUSL ROMAGNA. ( Riceviamo e pubblichiamo). Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano, in allegato, alcuni dati relativi alla settimana dal 15 al 21 [...]

25 marzo 2021 0 commenti

Ausl Romagna. Nuovo ‘Servizio farmaci’. Coronavirus: rinviate le vaccinazioni prenotate per martedì 16.

Ausl Romagna. Nuovo ‘Servizio farmaci’. Coronavirus: rinviate le vaccinazioni prenotate per martedì 16. All’Infermi di Rimini sono iniziati i lavori di ristrutturazione del Servizio di distribuzione diretta dei farmaci situato al piano terra dell’Ospedale. L’intervento, che dal punto di vista strutturale porterà a una nuova distribuzione degli spazi finalizzata a migliorare il comfort di pazienti e operatori, prevede la riqualificazione e l'ampliamento sia dei locali dedicati all’attesa degli utenti sia dei locali utilizzati dagli operatori addetti alla distribuzione farmaci. I lavori, il cui termine è previsto entro l’inizio dell’estate, si svolgeranno per fasi in modo da consentire il regolare servizio di distribuzione farmaci Coronavirus e vaccino: da lunedì 15 marzo al via le prenotazioni per chi ha dai 75 ai 79 anni Vaccinazioni anche per le persone ' estremamente vulnerabili': per loro non serve la prenotazione. Prosegue la campagna vaccinale contro il Coronavirus. Oltre alle fasce di popolazione che stanno continuando a prenotarsi e ad effettuare il vaccino, da lunedì 15 marzo le prenotazioni sono aperte anche ai cittadini che hanno un’età compresa dai 75 a 79 anni.

DISTRIBUZIONE FARMACI. All’ospedale Infermi al via i lavori di ristrutturazione del Servizio distribuzione farmaci. All’Infermi di Rimini sono iniziati i lavori di ristrutturazione del Servizio di distribuzione diretta dei farmaci situato al piano terra dell’Ospedale. L’intervento, che dal punto di vista strutturale porterà a una nuova distribuzione degli spazi finalizzata a [...]

15 marzo 2021 0 commenti

Fimmg Veneto: accordo anti Covid pronto, copertura in 4-5 mesi: ‘Per ogni medico 800-900 pazienti’.

Fimmg Veneto: accordo anti Covid  pronto, copertura in 4-5 mesi: ‘Per ogni medico  800-900 pazienti’. Le parole del presidente Fimmg Veneto Maurizio Scassola sull'accordo con la Regione per la partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna di vaccinazione contro il Covid. ' Ad ogni modo - completa l'interlocutore - rispetto l'accordo in Veneto arriva in ritardo di qualche giorno rispetto ad altre Regioni,. Infatti chi è partito prima del Veneto in Italia non si trova in grandi condizioni organizzative, mentre noi abbiamo fatto bene a rallentare un attimo per avere ora un buon accordo con la Regione visto che nel frattempo non ci sarebbero comunque state molte dosi di vaccino da somministrare. Le cose dovrebbero cambiare nelle prossime settimane, ed è allora che sarà fondamentale farsi trovare pronti. Per la vaccinazione antinfluenzale ogni medico di medicina generale ha vaccinato di media 500 persone, e la campagna si è conclusa con la vaccinazione di circa 1,5 milioni di persone in un mese e mezzo. Per la campagna anti Covid ogni medico di medicina generale si troverà a vaccinare se non il doppio, almeno 800/900 pazienti. Io mi aspetto che ci vorranno quattro o cinque mesi per avere una copertura vaccinale' ha concluso il presidente Scassola.

REGIONE  VENETO ( mercoledì 10/03/2021 – 20:31 ) “Domani mattina abbiamo la firma, come associazioni sindacali aspettiamo di mandare gli ultimi appunti, piccoli aggiustamenti del testo, ma l’accordo e’ fatto e siamo molto contenti dello spirito di collaborazione”. Questo  ha affermato  il presidente Fimmg del Veneto, Maurizio Scassola, parlando alla ‘Dire‘ dell’accordo con [...]

11 marzo 2021 0 commenti