Scuola & Università

 

Cesena. Va a processo l’Universo eterno. Incontro alla XXII Scuola estiva di filosofia della Fisica.

Cesena. Va a processo l’Universo eterno. Incontro alla XXII Scuola estiva di filosofia della Fisica. A svolgere la difficilissima parte di giudice ci sarà Flavia Marcacci della Pontificia università lateranense. Difensore dell’imputato sarà Giovanni Macchia (Università di Urbino), che conterà su due testimoni, Marco Sanchioni (Istituto universitario Sofia) e Gino Tarozzi (Università degli Studi di Urbino). Alla pubblica accusa, invece, darà voce Vincenzo Fano (Università di Urbino), approfittando della testimonianza di Simone Benella (Università di Urbino) e Alberto Corti (Università di Urbino). Ad emettere il verdetto sarà la giuria popolare costituita da tutto il pubblico presente. L’iniziative è promossa dall’Università di Urbino Carlo Bo, dal Centro interuniversitario di ricerca in filosofia e Fondamenti della fisica (Cirfis) e dal comune di Cesena. Il Processo conclude la XXII edizione della Scuola estiva di Filosofia della Fisica, attualmente in corso a Urbino (i lavori sono iniziati il 17 giugno e termineranno il 20). Da sempre attenta a fornire introduzioni alle tematiche più dibattute all'interno della filosofia della fisica, quest’anno la Scuola estiva di Filosofia della Fisica ha scelto di occuparsi della cosmologia, ovvero delle origini e degli spazi dell’universo, a partire delle teorie scientifiche dei primi decenni del ‘900 fino alla teoria della relatività generale di Albert Einstein.

CESENA. L’universo ha un’origine? Il tempo ha un inizio? Lo spazio è finito o infinito? Sono alcune delle domande su cui ci si interroga  giovedì 20 giugno, alle ore 17, quando la  Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana sarà trasformata in un inconsueto tribunale per celebrare il ‘Processo popolare: l’universo ha [...]

18 giugno 2019 0 commenti

Ferrara. Quaestio ebraica e speculazione medicea.Cause,ragioni e intrighi per il ghetto di Firenze.

Ferrara. Quaestio ebraica e speculazione medicea.Cause,ragioni  e intrighi per il ghetto di Firenze. Firenze 1567. La politica di accoglienza di Cosimo I verso gli ebrei muta all’improvviso. Per ottenere il titolo di Granduca, osteggiato dalle maggiori potenze europee, cede alle pressioni di papa Pio V, disposto ad appoggiare la sua richiesta in cambio della fondazione del ghetto. I primi gesti di conformità religiosa attuati da Cosimo sono la richiesta agli ebrei di indossare il segno sui propri abiti e una campagna contro i banchieri ebrei. A operare dietro le quinte, firmando e producendo rapporti, inchieste, richieste e memoriali, è uno dei membri del Magistrato Supremo, l’organo giudiziario per eccellenza dello Stato Mediceo: Carlo Pitti. Grazie al ritrovamento del suo archivio privato, Morgese ricostruisce il milieu dell’epoca, le abitudini, le tradizioni familiari e le usanze di vita nel secondo Cinquecento, che ha segnato la fine del lungo Rinascimento fiorentino, e il processo storico che ha portato all’istituzione del ghetto ebraico di Firenze. È Pitti a ordinare il censimento degli ebrei che vivono in Toscana, a investigare sui banchieri ebrei che vi operano e a stilare la bozza del decreto per la loro espulsione.

FERRARA. I retroscena sulla questione ebraica e speculazione economica dei Medici: cause, ragioni e intrighi dietro la creazione del ghetto di Firenze. Ne parla, alle ore 18, al Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah – MEIS (via Piangipane 81, Ferrara) l’archivista e paleografa Ippolita Morgese, che in Nessuno sa di lui (Le [...]

17 giugno 2019 0 commenti

Forlì. Appuntamenti: ‘Dante. Tòta la Cumégia’. Chiusa in bellezza la quinta edizione. Con numeri importanti.

Forlì. Appuntamenti: ‘Dante. Tòta la Cumégia’. Chiusa in bellezza la quinta edizione. Con numeri importanti. Innanzitutto da segnalare sono i numeri importanti della partecipazione collettiva che denotano il crescente interesse e l'affetto dei forlivesi per la manifestazione dantesca.L'appuntamento con 'Dante. Tòta la Cumégia' si rinnoverà nella primavera del 2020. Dopo l'estate di quest'anno sarà presentato ufficialmente il Comitato scientifico che sovrintenderà le prossime edizioni della manifestazione dantesca forlivese. Grazie a Dante. Tòta la Cumégia, l’associazione culturale Direzione 21 e il comune di Forlì si prefiggono l’obiettivo di guidare la città verso il 2021, settimo centenario della morte del Sommo Poeta, con la consapevolezza che Forlì debba essere considerata a pieno titolo città dantesca al pari di Firenze, Ravenna e Verona.

FORLI‘. Quella del 2019 è stata un’edizione da ricordare per ‘Dante. Tòta la Cumégia’ che si è tenuta quest’anno nella splendida e definitiva cornice del chiostro di San Mercuriale, preparato per l’occasione da top service che ha iniziato i lavori di allestimento alle 5.30 del mattino e terminato lo smontaggio [...]

12 giugno 2019 0 commenti

Faenza. Dagli studenti per gli studenti: speciale supporto allo studio realizzato al ‘Torricelli’.

Faenza. Dagli studenti per gli studenti: speciale supporto allo studio realizzato al ‘Torricelli’. Sono stati gli stessi studenti della 4^ C Linguistico a promuovere il servizio di supporto allo studio passando per le classi degli altri indirizzi e distribuendo i moduli per l’iscrizione sia come tutor che come studenti. Sono stati infatti gli stessi studenti provenienti dalle classi III e IV del Liceo a candidarsi come insegnanti e poi 'certificati' nel ruolo dai propri docenti in quanto 'idonei all’insegnamento'. Per poter garantire un supporto adeguato, gli studenti e le studentesse tutor, prima dell’avvio del progetto, hanno affrontato anche una formazione all’insegnamento e affiancamento allo studio promossa da Laura Emiliani, esperta qualificata dell’associazione PiGreco. Il servizio è stato avviato il 19 marzo presso la sede del Liceo linguistico ed ha poi avuto una cadenza bisettimanale con lezioni della durata di 2 ore. Tutte lezioni sono state completamente gratuite e hanno dato come ricompensa crediti formativi ed ore di alternanza per gli 11 insegnanti coinvolti. Nel corso dell’evento finale è stata presentata l’esperienza dell’ACS alle classi terze del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza candidate al passaggio di testimone del progetto.

FAENZA. È un progetto del tutto innovativo e originale quello dell’associazione Cooperativa scolastica (ACS) ‘Squab’ che vede coinvolti gli studenti del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza e ha come obiettivo quello di offrire servizi di supporto allo studio degli studenti e delle studentesse a scuola. L’evento conclusivo del progetto, che si [...]

7 giugno 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Educazione stradale: finale in bici bici per le scuole San Vito e San Bartolo.

Santarcangelo d/R. Educazione stradale: finale in bici  bici per le scuole San Vito e San Bartolo. Circa 200 gli studenti che hanno partecipato all’iniziativa di Educazione stradale organizzata dalla Polizia municipale della Valmarecchia – che si aggiungono agli oltre 1.000 alunni della vallata coinvolti nel percorso formativo nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 – cimentandosi in un percorso allestito tra le piazze Ganganelli e Rino Molari. L’iniziativa si è aperta con il saluto del sindaco Alice Parma e del comandante Fabio Cenni che ha ringraziato il Provveditorato agli studi di Rimini per aver donato i materiali necessari allo svolgimento delle prove finali, in particolare i cartelli stradali e i caschi per bambini e bambine.

SANTARCANGELO d/R. Dopo quelli di Verucchio, San Martino dei Mulini, Sant’Ermete e Poggio Torriana, nella mattinata di  mercoledì 5 maggio anche gli studenti delle classi quinte del capoluogo, San Vito e San Bartolo hanno affrontato la prova finale su bici per il rilascio del patentino del ciclista. Circa 200 gli [...]

5 giugno 2019 0 commenti

Rimini. Laboratorio aperto, un seminario per comunicare al meglio con i motori di ricerca.

Rimini. Laboratorio aperto, un seminario per comunicare al meglio con i motori di ricerca. L’incontro è il primo di una serie di eventi formativi aperti al pubblico dedicati al miglioramento della presenza on line della città di Rimini attraverso motori di ricerca, pagine social e creatività. Cercando la parola 'Rimini' su Google si trovano 89.500.000 risultati, tra i quali ci sono siti istituzionali, quotidiani, siti di alberghi e blog personali. Attraverso strumenti specifici e con un piano editoriale condiviso tra diverse realtà è possibile comunicare in modo nuovo la Città. Davide Gambardella (SEO e Head of Strategic Marketing) ed Elis Mati (Data Analyst e Social Media Manager) dell’agenzia di comunicazione Immaginificio) illustreranno come scrivere contenuti interessanti e come rendere la propria passione un vero e proprio lavoro.

RIMINI. Mercoledì 5 giugno alle ore 14:30 il Laboratorio aperto di Rimini (via dei Cavalieri, 22) ospita il seminario ‘Scrivere per il web per manipolare Google’, un incontro organizzato da Laboratorio aperto, comune di Rimini e l’agenzia di comunicazione Immaginificio, dedicato a tutte le persone che vogliono imparare le tecniche per [...]

1 giugno 2019 0 commenti

Ravenna. A scuola nel Mondo: 11 ragazzi ravennati ai nastri di partenza. Le esperienze all’Estero.

Ravenna. A scuola nel Mondo: 11 ragazzi ravennati ai nastri di partenza. Le esperienze all’Estero. Partiranno adolescenti e torneranno uomini e donne più pronti a prendere in mano le loro vite e a muoversi con maggiore disinvoltura nella nostra società sempre più globalizzata e interdipendente. In tutta Italia sono stati quasi 7.000 gli studenti che hanno partecipato al bando di concorso dell'Associazione Intercultura per poter aderire a uno dei programmi proposti: un intero anno scolastico nella maggioranza dei casi, oppure un periodo da 2 a 6 mesi sempre per andare a scuola all'estero o, in alternativa, un soggiorno linguistico della durata di un mese durante l'estate. Ad essere selezionati sono stati in circa 2.300 gli studenti italiani (l’anno scorso sono stati 2.225), che a partire da fine giugno prenderanno il volo verso tutti i continenti. Molti di loro, circa i tre quarti, lo faranno grazie alle centinaia di borse di studio, totali o parziali, che Intercultura è riuscita a mettere a loro disposizione grazie al proprio fondo interno o grazie a uno delle tantissime aziende ed enti sponsor che sostengono il programma. Tra questi, 11 sono gli studenti selezionati dai volontari di Intercultura del Centro locale di Ravenna. L'elenco.

RAVENNA. Da Ravenna, al mondo! Anche nella provincia di Ravenna, infatti,  si conferma il desiderio delle famiglie italiane di arricchire la formazione dei propri figli con un’esperienza internazionale. Partiranno adolescenti e torneranno uomini e donne più pronti a prendere in mano le loro vite e a muoversi con maggiore disinvoltura [...]

29 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Capitale della Paleopatologia italiana. Inedito studio sui resti di Giovanni dalle Bande Nere.

Forlì. Capitale della Paleopatologia italiana. Inedito studio sui resti di Giovanni dalle Bande Nere. 'Per la prima volta l’importante convegno esce dalle sue sedi canoniche di Pisa e L’Aquila, che hanno ospitato i precedenti incontri' dice Mirko Traversari, della segreteria scientifica ed organizzativa, che aggiunge: 'E questo grazie ad una lunga collaborazione con il direttivo GIPaleo, che ha permesso di pervenire a questo splendido traguardo”. Maria Giovanna Belcastro, anch’essa della segreteria organizzativa ricorda che 'La tematica principale del Meeting, la paleopatologia, studia le malattie del passato principalmente dal punto di vista morfologico e mediante l'esame diretto dei resti umani antichi. Oltre al duplice interesse antropologico e storico, che permette di ricostruire stile di vita e condizioni di salute dei nostri progenitori e di personaggi storici, la conoscenza delle malattie antiche riveste un’autentica importanza medica perché può contribuire ad una migliore comprensione delle malattie attuali' Luca Ventura, coordinatore nazionale GIPaleo, inoltre precisando che 'il GIPaleo', riunendo gli anatomopatologi esperti di malattie del passato, vuole rappresentare una sorta di 'casa comune' per tutte le professionalità coinvolte nell'approccio multidisciplinare ai resti umani antichi. Questo è lo spirito fondamentale dei nostri meeting ed ecco perché a Bertinoro ascolterete anche antropologi, fisici, archeologi, storici della medicina, conservatori e tanto altro'.

BERTINORO. Si terrà presso la prestigiosa cornice del Centro residenziale universitario di Bertinoro il 18 maggio, il V Meeting nazionale del Gruppo italiano di paleopatologia (GIPaleo). Grazie al lavoro scientifico svolto dal dottor Mirko Traversari e dal gruppo Ausl Romagna Cultura, Gipaleo sceglie Forlì per il suo meeting nazionale. “Per [...]

13 maggio 2019 0 commenti

Bassa Romagna. Iscrizioni ai centri estivi 0-6 anni gestiti dall’Unione. Termine fino al 6 maggio.

Bassa Romagna. Iscrizioni ai centri estivi 0-6 anni gestiti dall’Unione. Termine fino al 6 maggio. Per aderire è sufficiente presentare il modulo compilato, relativo al proprio Comune e alla scuola di riferimento, scaricabile dal sito www.labassaromagna.it alla sezione Infanzia e scuola - Servizi ricreativi estivi, presso i nidi e le scuole interessate dei Comuni della Bassa Romagna. L'Unione inoltre consolida inoltre il proprio impegno per il sostegno delle famiglie nella cura dei figli piccoli attraverso la proposta di aperture straordinarie dei servizi per l'infanzia 0-6 anni anche nel periodo agosto/settembre. L'offerta si rivolge sia ai bambini che frequentano i nidi che a quelli che frequentano le scuole dell'infanzia comunali/statali e si integra con i servizi estivi tradizionalmente attivati nel mese di luglio/agosto, sopra richiamati. Le cooperative sociali Zerocento e Cerchio, a partire dai primi di maggio, promuoveranno nei servizi le aperture straordinarie nel periodo estivo garantendo la professionalità del personale attraverso attività/modalità di accoglienza specifiche a seconda del gruppo dei bambini. Inoltre il termine per le iscrizioni per i periodi integrativi è il 24 maggio.

BASSA ROMAGNA. Scade lunedì 6 maggio il termine per presentare la domanda di iscrizione ai centri estivi rivolti ai bambini in fascia di età 0-6 anni: CREN, Centri ricreativi estivi nidi d’infanzia, e CREM, Centri ricreativi estivi scuole dell’infanzia organizzati dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, al fine di rispondere [...]

3 maggio 2019 0 commenti

Cesena. Settima edizione di ‘La bellezza delle parole’: (3 /5 maggio) tre giorni dedicati a libri e scrittori.

Cesena. Settima edizione di ‘La bellezza delle parole’: (3 /5 maggio) tre giorni dedicati a libri e scrittori. L’appuntamento è dal 3 al 5 maggio, con un calendario ricco di incontri, reading, spettacoli, con la partecipazione di alcuni degli scrittori più importanti del momento nel panorama editoriale italiano: fra loro Massimo Zamboni, Marcello Fois, Simona Baldelli e Laura Pariani, Patrizia Valduga, Marco Missiroli e Simona Vinci, Paolo Rumiz, Ornela Vorpsi, Andrea Tarabbia, Andrea Vitali, Fabio Stassi, Paolo Maurensig, Roberto Mercadini. Cinque gli eventi in programma per la giornata di sabato 4 maggio. Si comincia alle ore 10.30, nell’Aula Magna di Psicologia, con l’incontro 'Per Ilaria Alpi'. Protagonisti gli studenti del Liceo linguistico (da quest’anno intitolato alla giornalista uccisa in Somalia) che dialogheranno con due scrittori che a Ilaria Alpi hanno dato voce: Gigliola Alvisi, autrice del libro per ragazzi 'La ragazza che voleva raccontare l’inferno', da poco uscito in una nuova edizione aggiornata, e Marcello Fois che ha firmato la sceneggiatura del film 'Il più crudele dei giorni', dedicato a questa vicenda e proiettato a scuola per la formazione degli studenti. L’incontro è aperto al pubblico fino a esaurimento posti.

CESENA. Torna a Cesena, per il settimo anno, il festival letterario ‘La bellezza delle parole’. L’appuntamento è dal 3 al 5 maggio, con un calendario ricco di incontri, reading, spettacoli, con la partecipazione di alcuni degli scrittori più importanti del momento nel panorama editoriale italiano: fra loro  Massimo Zamboni, Marcello [...]

30 aprile 2019 0 commenti