Scuola & Università

 

Forlì. 75° anniversario dei Martiri di piazza Saffi. Uccisi a Ca’Cornio e appesi ai lampioni di piazza Saffi.

Forlì. 75° anniversario dei Martiri di piazza Saffi. Uccisi a Ca’Cornio e appesi ai lampioni di piazza Saffi. Forlì ricorda l'estremo sacrificio dei partigiani Adriano Casadei, Silvio Corbari, Arturo Spazzoli, Iris Versari, catturati da nazisti e fascisti a Ca’ Cornio, nelle colline di Modigliana, e successivamente uccisi. I loro corpi senza vita furono appesi ai lampioni di piazza Saffi. Sempre nella mattinata di domenica 18 agosto la comunità forlivese rende omaggio al partigiano Tonino Spazzoli, ucciso il 19 agosto 1944 nei pressi di Coccolia, dopo essere stato torturato in carcere e costretto ad assistere alla macabra esposizione del cadavere del fratello e degli altri patrioti forlivesi in piazza Saffi. Dalle prime ore del 18 agosto, posizionate due corone commemorative ai lampioni di piazza Saffi che testimoniano l'attenzione e la riconoscenza della Città, così come avviene presso il cippo di Tonino Spazzoli lungo la via Ravegnana, a pochi chilometri da Coccolia. Sempre domenica 18 agosto alle ore 21.15, l’Amministrazione comunale organizza in piazzetta della Misura il 'Concerto sotto le stelle', della banda Città di Forlì. Alla presenza di Alessandra Ascari Raccagni, presidente del Consiglio comunale di Forlì. In caso di maltempo l’evento si svolge nel Salone comunale, piazza Saffi n.8, Forlì.

FORLI’. Domenica 18 agosto 2019, il comune di Forlì, ricorda l’estremo sacrificio dei partigiani Adriano Casadei, Silvio Corbari, Arturo Spazzoli, Iris Versari, catturati da nazisti e fascisti a Ca’ Cornio, nelle colline di Modigliana e successivamente uccisi. I loro corpi senza vita furono appesi ai lampioni di piazza Saffi. Sempre [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Rimini. ‘Scuole sicure’: protocollo d’intesa tra Prefettura e Comune.Tre sono le coordinate del progetto.

Rimini. ‘Scuole sicure’: protocollo d’intesa tra Prefettura e Comune.Tre sono  le coordinate del progetto. Tre sono le coordinate del progetto presentato dal comune di Rimini nell’ambito del bando 'Scuole sicure' 2019 - 2020 promosso dal Ministero dell’Interno e finanziato dal Fondo per la sicurezza urbana: una campagna informativa, maggiori controlli e videosorveglianza a tutela dei ragazzi.Sul fronte dei controlli è prevista l’installazione di telecamere nei pressi degli Istituti scolastici, destinate ad integrare il sistema di videosorveglianza del comune di Rimini. Le telecamere saranno installate solo in accordo con i dirigenti degli Istituti scolastici che saranno chiamati a dare il proprio contributo mettendo a disposizione energia elettrica e connettività dati. L’attività di controllo e contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti avrà poi una forte intensificazione dei servizi svolti dal personale della Polizia Locale coadiuvato dal Nucleo Cinofilo. Le attività specifiche di implementazione della videosorveglianza e dei servizi di controllo vedrà interessati prioritariamente gli istituti superiori dei centri studio Colonnella e Viserba dove è presente la maggiore concentrazione di studenti. Il Nucleo Cinofilo potrà comunque garantire la copertura di tutti gli istituti scolastici medi e superiori del territorio comunale, oltre ai principali nodi di trasporto pubblico che quotidianamente interessano il transito di migliaia di studenti. Per la realizzazione del progetto 'Scuole sicure' il comune di Rimini potrà contare su un contributo di 55.642 euro che sarà erogato alla sua conclusione attraverso la prefettura di Rimini dalla direzione centrale del Dipartimento della Pubblica sicurezza.

RIMINI. Il protocollo d’intesa ‘Scuole sicure‘ è stato siglato  tra la Prefettura – Utg di Rimini, rappresentata dal prefetto Alessandra Camporota e dall’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad per conto del comune di Rimini. Con la sottoscrizione del protocollo la Prefettura – U.T.G. e il comune di Rimini hanno così formalizzato [...]

30 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Luna 2019: mostra sulla conquista del Pianeta. Con linguaggio pensato per ragazzi e ragazze.

Ravenna. Luna 2019: mostra sulla conquista del Pianeta. Con linguaggio pensato per ragazzi e ragazze. L'esposizione itinerante nelle biblioteche è approdata martedì 23 luglio a Casa Vignuzzi e sarà visitabile fino al 5 agosto negli orari di apertura della struttura; in seguito sarà alla biblioteca Ada Ottolenghi di Marina di Ravenna (dal 5 al 23 agosto) e poi alla biblioteca Olindo Guerrini di Sant’Alberto (dal 23 agosto al 7 settembre). La mostra mette in risalto il percorso umano, scientifico e tecnologico che ha portato l’uomo a toccare il suolo lunare nel 1969. Una sintesi delle fasi salienti e degli aspetti cruciali di quell’avventura e uno spunto per una più profonda riflessione e soprattutto per un maggiore approfondimento delle circostanze che hanno riguardato la storia, la politica, la società, la scienza e la tecnologia in maniera determinante. Per l'occasione è in distribuzione in tutte le biblioteche del Sistema urbano di Ravenna la bibliografia 'Voglio la luna. Albi e racconti di luna, di stelle e pianeti per ricordare l'anniversario dello sbarco sulla luna'.

RAVENNA. Le biblioteche del Sistema bibliotecario urbano ospitano la mostra itinerante Luna 2019. Dieci pannelli didattici raccontano la conquista della Luna, nel cinquantesimo anniversario dell’impresa, con un linguaggio pensato per ragazzi e ragazze. La realizzazione è a cura del Planetario di Ravenna e di Arar, associazione ravennate astrofili Rheyta. L’esposizione [...]

25 luglio 2019 0 commenti

Ausl Romagna. La copertura vaccinale a dicembre 2018 cresciuta in maniera significativa.

Ausl Romagna. La copertura vaccinale  a dicembre 2018 cresciuta in maniera significativa. La normativa contempla, come noto, l’irrogazione di sanzioni amministrative alle famiglie con figli in fascia d’età 0 – 17 anni che non si sottopongono alle vaccinazioni previste. L’Azienda ha quindi avviato il rigoroso monitoraggio di tutte le singole posizioni irregolari per verificare che tutte le procedure di comunicazione e informazione alle famiglie previste dalla norma siano state effettuate dai servizi vaccinali e, laddove sia verificato che le famiglie hanno ricevuto tutti gli inviti previsti senza ottemperare all’obbligo vaccinale, sta irrogando le sanzioni. Si tratta dell’ultimo passaggio del complesso percorso di recupero degli inadempienti all’obbligo vaccinale avviato nel 2017 dopo l’approvazione della relativa legge, di cui si riportano i passaggi fondamentali. Alle famiglie dei minori che, dal riscontro con l’anagrafe vaccinale, risultavano non in regola con il nuovo obbligo vaccinale, è stato inviato, dai Servizi Vaccinali territoriali dell'Ausl, un primo invito alla regolarizzazione, con appuntamento per la vaccinazione. Successivamente, alle famiglie che non hanno aderito a questo primo invito, è stata inviata una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno con invito ad un colloquio informativo e relativo appuntamento per le vaccinazioni; in seguito, per venire comunque incontro ai genitori non ancora adempienti rispetto all’obbligo di vaccinare i propri figli, i servizi vaccinali di tutti gli ambiti hanno attivato delle giornate in 'libero accesso' riservate alla regolarizzazione di tutti i minori ancora non in regola.

RAVENNA. Nei mesi scorsi, come previsto dal Decreto Lorenzin sull’obbligo vaccinale, le scuole hanno trasmesso ai Servizi vaccinali dell’Azienda USL l’elenco dei propri iscritti ed entro il 10 giugno i servizi vaccinali, completata la consultazione dell’anagrafe vaccinale, hanno trasmesso alle scuole l’elenco dei bambini e adolescenti che non risultavano in [...]

17 luglio 2019 0 commenti

Faenza. Stage estivi retribuiti per studenti. Ad essere coinvolti 28 giovani, fin all’inizio di settembre.

Faenza. Stage estivi retribuiti per studenti. Ad essere coinvolti 28 giovani, fin all’inizio di settembre. L’iniziativa, che si concluderà agli inizi di settembre, vede coinvolti 28 studenti negli uffici dell’Unione e si inserisce nel quadro degli obiettivi promossi dall’assessorato alle Politiche educative del comune di Faenza per promuovere con maggior forza il raccordo scuola-lavoro. Gli studenti partecipanti potranno così conoscere il funzionamento dell'Amministrazione comunale e acquisire le conoscenze e le competenze necessarie a operare all'interno di una realtà lavorativa. I servizi dell’Unione della Romagna faentina che beneficiano dell’apporto delle ragazze e dei ragazzi coinvolti, sono: la biblioteca, il servizio tributi, il territorio, i servizi sociali, la cultura, il servizio infanzia, l'istruzione, la promozione economica e turismo, l’archivio, lo stato civile e anagrafe, gli affari generali, l'ufficio ambiente, la ragioneria e l'ufficio tecnico.

FAENZA. Anche quest’anno l’Unione della Romagna faentina ha attivato gli stage estivi retribuiti dedicati agli studenti più meritevoli delle scuole secondarie di secondo grado del territorio, estendendo la possibilità lavorativa fino a cinque settimane. L’iniziativa, che si concluderà agli inizi di settembre, vede coinvolti 28 studenti negli uffici dell’Unione e [...]

16 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. Mercoledì, a Classis, alla scoperta dell’Egitto. Con la rassegna ‘Classe al chiaro di luna’.

Ravenna. Mercoledì, a Classis, alla scoperta dell’Egitto. Con la rassegna ‘Classe al chiaro di luna’. Alle ore 21 il professore dell’Università degli Studi di Bologna Antonio Curci presenterà la conferenza dal titolo 'Tra Egiziani e Nubiani… recenti scavi di salvataggio della missione AKAP nella regione di Aswan (Egitto)'. La missione AKAP lavora nell'area compresa tra Aswan e Kom Ombo in Egitto ed ha l'obiettivo di indagare l'interazione tra egiziani e nubiani nella loro regione di confine tramite interventi di ricerca territoriale, documentando i siti archeologici e l'arte rupestre attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative. Negli ultimi anni sono stati condotti soprattutto ricognizioni e scavi di salvataggio che hanno portato al recupero di importanti testimonianze della Cultura Pan-Grave databile tra il 1800 e il 1500 a.C.

RAVENNA. Da mercoledì 17 luglio, al Museo Classis, nuovi appuntamenti della rassegna Classe al chiaro di luna rivolti a grandi e piccini. Si comincia alle ore 18 con il laboratorio per bambini I simboli dei mosaici ravennati: la stella, durante il quale  i ragazzi (dai 6 ai 12 anni) saranno [...]

16 luglio 2019 0 commenti

Forlì. Il ‘Morgagni-Pierantoni’, ospedale pilota sulla riorganizzazione nazionale delle sale operatorie.

Forlì. Il ‘Morgagni-Pierantoni’,  ospedale pilota sulla riorganizzazione nazionale delle sale operatorie. 'L'esperienza di organizzazione delle sale operatorie dell'ospedale di Forlì - ha precisato il dottor Campagna - è davvero importante in termini di cultura organizzativa ed informatica. Siamo contenti di aver scelto questa esperienza per la nostra Regione e sono contento che abbiate dato la vostra collaborazione al progetto, che parte prima di tutto dal coinvolgimento delle direzioni generali, i soggetti deputati a trasferire a livello aziendale i risultati che otterremo

FORLI’. Il titolo del progetto del Ministero della Salute: ‘ Creazione di un network per la riorganizzazione dell’attività chirurgica per setting assistenza e complessità di cura‘ è molto tecnico, da addetti ai lavori, ma la ricaduta per i pazienti potrebbe essere davvero importante. Perchè organizzare nel modo più efficace una sala operatoria vuol [...]

3 luglio 2019 0 commenti

Ravenna. ‘Un autobus per amico’ a.s. 2018/2019.Trasporti pubblici: in arrivo ulteriori 5 bus a metano.

Ravenna. ‘Un autobus per amico’  a.s. 2018/2019.Trasporti pubblici: in arrivo ulteriori 5 bus a metano. Con le nuove immatricolazioni di ulteriori 5 bus a metano (modello IIA CityMood) la flotta Start Romagna nel bacino di Ravenna raggiunge con oltre un anno di anticipo gli obiettivi del PAIR 2020 (eliminazione di tutti i veicoli EURO II), proseguendo nella politica di miglioramento della qualità del servizio e di riduzione dell’età media del parco. I nuovi bus vanno a sostituire 6 mezzi a metano Euro II, con un risultato di riduzione di emissioni inquinanti di NOx pari a circa l’80%. Nel dettaglio il bacino di Ravenna (escluso il servizio Faenza che dipende oggi dal deposito di Forlì ma che comunque è svolto con mezzi diesel EURO VI) conta su circa 94 autobus, tutti con motorizzazione a metano per quanto riguarda il servizio urbano ed a gasolio per quanto riguarda l’extraurbano.

RAVENNA. Un trasporto pubblico sempre più rispettoso dell’ambiente e attento al confort dei passeggeri: con le nuove immatricolazioni di ulteriori 5 bus a metano (modello IIA CityMood) la flotta Start Romagna nel bacino di Ravenna raggiunge con oltre un anno di anticipo gli obiettivi del PAIR 2020 (eliminazione di tutti [...]

2 luglio 2019 0 commenti

Rimini. ‘Scuole, il futuro è ora’: edifici, innovazione e riqualificazione energetica. Sessanta gli interventi.

Rimini. ‘Scuole, il futuro è ora’: edifici, innovazione e riqualificazione energetica. Sessanta gli interventi. Arrivano gli interventi di edilizia scolastica, tra quelli già avviati, in corso di realizzazione e di prossima partenza, in cui convergono risorse municipali e quelle ottenute a diversi livelli (europei, nazionali e regionali). Si va dai cinque interventi principali; dalla realizzazione di nuovi complessi, come la nuova scuola Montessori, alla realizzazione di ampliamenti, nuovi spazi ed efficientamento energetico come alla scuola di Gaiofana e Santa Giustina, ai nuovi grandi interventi in fase di progettazione come le nuove scuole Ferrari, le primarie Boschetti Alberti e Miramare, ai più di 40 interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria fino alla realizzazione di nuovi giardini sensoriali, spazi ambientali e didattici, in quattro scuole per l’infanzia. Vediamoli nel dettaglio. In particolare l’efficentamento energetico è al centro del corposo intervento di ammodernamento delle scuole Rodari; interventi di grande impatto, tanto da far passare la scuola, dalla vecchia classe E alla classe A1 di consumo energetico, grazie ai lavori che comprendono il completo rifacimento dell’involucro edilizio e della centrale termica. L’investimento complessivo è di 600 mila euro, finanziato con fondi Por-Fesr.

RIMINI. Rimini riparte dal suo futuro investendo più di 10 milioni di euro nella realizzazione di nuove scuole, innovazione didattica e riqualificazione energetica ed urbanistica. Più di 60 interventi, simboleggiati dalla nuova e avveniristica scuola primaria Montessori, resi possibile anche a buona parte del ricavato della recente vendita di azioni [...]

27 giugno 2019 0 commenti

Cesena. Va a processo l’Universo eterno. Incontro alla XXII Scuola estiva di filosofia della Fisica.

Cesena. Va a processo l’Universo eterno. Incontro alla XXII Scuola estiva di filosofia della Fisica. A svolgere la difficilissima parte di giudice ci sarà Flavia Marcacci della Pontificia università lateranense. Difensore dell’imputato sarà Giovanni Macchia (Università di Urbino), che conterà su due testimoni, Marco Sanchioni (Istituto universitario Sofia) e Gino Tarozzi (Università degli Studi di Urbino). Alla pubblica accusa, invece, darà voce Vincenzo Fano (Università di Urbino), approfittando della testimonianza di Simone Benella (Università di Urbino) e Alberto Corti (Università di Urbino). Ad emettere il verdetto sarà la giuria popolare costituita da tutto il pubblico presente. L’iniziative è promossa dall’Università di Urbino Carlo Bo, dal Centro interuniversitario di ricerca in filosofia e Fondamenti della fisica (Cirfis) e dal comune di Cesena. Il Processo conclude la XXII edizione della Scuola estiva di Filosofia della Fisica, attualmente in corso a Urbino (i lavori sono iniziati il 17 giugno e termineranno il 20). Da sempre attenta a fornire introduzioni alle tematiche più dibattute all'interno della filosofia della fisica, quest’anno la Scuola estiva di Filosofia della Fisica ha scelto di occuparsi della cosmologia, ovvero delle origini e degli spazi dell’universo, a partire delle teorie scientifiche dei primi decenni del ‘900 fino alla teoria della relatività generale di Albert Einstein.

CESENA. L’universo ha un’origine? Il tempo ha un inizio? Lo spazio è finito o infinito? Sono alcune delle domande su cui ci si interroga  giovedì 20 giugno, alle ore 17, quando la  Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana sarà trasformata in un inconsueto tribunale per celebrare il ‘Processo popolare: l’universo ha [...]

18 giugno 2019 0 commenti