Lugo. Museo ‘Baracca’: prorogata la mostra ‘ Il Pittore e l’Eroe’. Resterà aperta fino al 26 febbraio.

Lugo. Museo ‘Baracca’: prorogata la mostra ‘ Il Pittore e l’Eroe’. Resterà aperta fino al 26 febbraio. Elemento centrale dell’esposizione è la riproduzione del dipinto, realizzato da Anacleto Margotti nel 1974, raffigurante il Battesimo di Cristo, conservato nella chiesa di Santa Maria ad Alfonsine. Il quadro ha una storia molto particolare e significativa, risalente al 1914. Durante i disordini scoppiati in occasione della 'Settimana rossa', gli insorti diedero fuoco alla chiesa di Alfonsine e alle opere custodite al suo interno. Fra queste c’era pure una tela raffigurante il 'Battesimo' della scuola di Guido Reni. Il parroco, don Tellarini, decise di commissionare il rifacimento del dipinto a un giovane pittore locale, Anacleto Margotti. Appena diciottenne e di umili origini contadine, Margotti abitava a San Potito, in una modesta casa di proprietà della famiglia Baracca. L’artista propose proprio a Francesco Baracca, già affermato tenente aviatore ed ufficiale di cavalleria, di impersonificare il Cristo. Baracca accettò di buon grado e insieme a un contadino, nel ruolo del Battista, posò come modello nei pressi del fiume Senio nel luglio del 1914. Margotti dipinse l’opera su una parete della chiesa in piazza Monti.

LUGO. Resterà aperta fino al 26 febbraio la mostra ‘Il Pittore e l’Eroe‘ al museo ‘Francesco Baracca‘ di Lugo. L’esposizione che riporta alla luce la storia che ha unito il pittore lughese Anacleto Margotti e l’Asso degli Assi dell’aviazione italiana, inaugurata lo scorso ottobre, resterà infatti aperta fino alla fine [...]