Roma. 8 maggio: apertura extra di chiese, conventi, monasteri e oratori con il loro immenso patrimonio.

Roma. 8 maggio: apertura extra di chiese, conventi, monasteri e oratori con il loro immenso patrimonio. Rizzo , vice pres. nazionale Archeoclub d’Italia: 'La nostra 'storica' manifestazione nazionale 'Chiese aperte' giunge quest’anno alla sua XXVIII edizione. Dal 1994 l’iniziativa continua a riscuotere parecchio successo all’interno delle comunità locali, da noi sempre coinvolte nelle tante iniziative dedicate alla conoscenza dell’immenso e capillarmente diffuso patrimonio ecclesiale del nostro territorio nazionale: quella “conoscenza” che senza sosta la nostra Associazione promuove da cinquant’anni, con la consapevolezza che solamente per suo tramite si possa promuovere e praticare la tutela e la conservazione dei nostri beni culturali. I progetti sviluppati dalle molte sedi locali nell’ambito della manifestazione 'Chiese aperte' sono stati molteplici e diversificati negli anni: progetti volti sia alla conoscenza dei beni architettonici cultuali sia alla conoscenza dell’imponente patrimonio ecclesiale costituito dalle opere di scultura e pittura che quegli edifici custodiscono al loro interno. Un patrimonio cui sicuramente gli abitanti del luogo sono devotamente legati, anche se, in alcuni casi, esso è trascurato e abbandonato al degrado impietoso del tempo. E per l’evento che questa volta sarà in presenza, avremo appuntamenti praticamente in tutta Italia. L’8 maggio quando chiese, conventi, santuari, monasteri, chiostri, oratori, eremi, altarini, edicole votive, cappellette extraurbane e cappelle palatine all’unisono vengono 'aperte alla conoscenza' e alla fruizione pubblica, con la collaborazione delle Parrocchie, delle Diocesi o anche di altri proprietari, siano essi enti pubblici o privati. Il coinvolgimento dei tanti Soci e, nella maggior parte dei casi, degli studenti e delle comunità locali assicurano sempre il successo della manifestazione'.

ROMA. L’8 maggio, grazie ai volontari di Archeoclub d’Italia, in collaborazione con le rispettive diocesi e parrocchie, apriranno al pubblico: chiese, conventi, monasteri, oratori con tutto il loro patrimonio culturale spesso chiuso al pubblico o non raccontato! Rizzo , vice pres. nazionale Archeoclub d’Italia, dice  : “ Dopo tre anni ritorna [...]