Tag "Ausl Romagna"

 

Ausl Romagna. Gastroenterologia di Forlì e Cesena sede di tirocinio per la School of Advanced Endoscopy.

Ausl Romagna. Gastroenterologia di Forlì e Cesena  sede di tirocinio per la School of Advanced Endoscopy. La SIGE ha inserito l' Unità operativa di Gastroenterologia di Forlì/Cesena, diretta dal dottor Carlo Fabbri, tra i centri accreditati SIGE per i tirocini dei partecipanti della School of Advanced Endoscopy. La scuola si sviluppa attraverso una piattaforma e-learning, delle lezioni frontali su modelli sperimentali o manichini e d un periodo di tirocinio per la pratica endoscopica presso un Centro di terzo livello, in questo caso negli ospedali di Forlì e Cesena. La School of Advanced Endoscopy vede il coinvolgimento dei migliori opinion leaders internazionali nello sviluppo della gastroenterologia e dell’endoscopia. I due primi specializzandi in Gastroenterologia sono arrivati a Forlì lunedì scorso e resteranno una settimana nel reparto per apprendere le opzioni terapeutiche più all’avanguardia per la diagnosi e il trattamento delle patologie gastrointestinali. Si tratta della dottoressa Anna Sartori, dell'Università di Padova e del dottor Giuseppe Luglio, dell'Università di Pisa.

AUSL ROMAGNA. La SIGE (Società italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia) ha inserito  l’ Unità Operativa di   Gastroenterologia di Forlì/Cesena , diretta dal dottor Carlo Fabbri,   tra i centri accreditati SIGE per i tirocini dei partecipanti della School of Advanced Endoscopy.   La scuola si sviluppa attraverso una piattaforma e-learning, delle lezioni frontali su modelli [...]

14 settembre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Partiti i ‘Test Covid’ per il personale scolastico. Modalità di prenotazione e numeri utili.

Ausl Romagna. Partiti i ‘Test Covid’ per il personale scolastico. Modalità di prenotazione e numeri utili. Come annunciato, da sul sito dell'Ausl Romagna sono presenti tutte le modalità per poterli effettuare.Nello specifico, il personale interessato potrà effettuare il test presso il proprio medico di famiglia, qualora aderisca all’iniziativa.Qualora il proprio medico aderisca all’iniziativa, l’utente potrà concordare direttamente con lui le modalità di svolgimento del test. Il personale scolastico il cui medico non aderisce all’iniziativa, così come il personale scolastico 'fuori sede' che non ha un proprio medico presso il domicilio lavorativo, potrà invece eseguire il test presso le strutture dell’Ausl Romagna. Per farlo occorrerà prenotarsi, nel seguente modo: al medesimo link ( https://www.auslromagna.it/notizie/item/3049-coronavirus-test-personale-scol astico-romagna ) sarà possibile compilare, e inviare direttamente, il format informatizzato di richiesta. Il personale scolastico sarà poi ricontattato per un appuntamento. Al fine di facilitare le attività di organizzazione per l’esecuzione del test per il personale scolastico richiedente, l’Azienda Usl della Romagna confida nella massima collaborazione dei responsabili/dirigenti delle sezioni di nido/scuola/istituti scolastici, per la eventuale predisposizione degli elenchi del personale interessato da inviare alle e-mail indicate all'interno della nota.

AUSL ROMAGNA. Sono partiti i test sierologici per il personale scolastico. Sono rivolti al personale docente e non docente operante nelle scuole per l’infanzia, nelle scuole primarie e secondarie pubbliche, statali e non statali, paritarie e private. Vengono effettuati gratuitamente e su base volontaria fino al 7 settembre. Come annunciato, [...]

31 agosto 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Moduli per l’accesso ospedaliero. Da compilare a casa per limitare le attese.

Ausl Romagna. Moduli per l’accesso ospedaliero. Da compilare a casa per limitare le attese. Come si ricorderà nelle scorse settimane una Ordinanza della regione Emilia Romagna, finalizzata al massimo contenimento de prevenzione rispetto all’incezione da Covid 19, prevedeva, tra l’altro, che le visite ai degenti in ospedale e agli ospiti di strutture residenziali per anziani e disabili, da parte di familiari o altri soggetti, richiedano la presentazione di un’autodichiarazione che attesti di non essere sottoposti al regime della quarantena o dell’isolamento fiduciario, né di essere rientrati da meno di 14 giorni da alcuni Paesi esteri. Ciò a tutela della sicurezza sai di chi è accolto in una struttura e dei relativi operatori, sia di chi vi entra. Per quanto riguarda le strutture ospedaliere la Direzione Sanitaria aziendale ha dato disposizione in questo senso a tutti i Reparti, che inoltre hanno facoltà di modulare orari e modalità di visita secondo i criteri ritenuti più congrui.La raccomandazione dell’Azienda è quella di arrivare alla struttura con tali moduli già compilati, al fine di limitare le attese, scaricandoli e compilandoli a casa. Restano ovviamente immutate le altre misure di sicurezza previste come ad esempio distanziamento, misurazione della temperatura all’ingresso da parte degli steward, igienizzazione delle mani, e si torna a raccomandare alla cittadinanza la massima collaborazione al fine di limitare il più possibile le situazioni a rischio.

AUSL ROMAGNA. Moduli per l’accesso alle strutture ospedaliere: l’Ausl chiede di compilarli a casa e arrivare già col documento pronto, al fine di evitare file e quindi possibili assembramenti, ma anche per limitare la fila per gli utenti. Come si ricorderà nelle scorse settimane una Ordinanza della regione Emilia Romagna, [...]

5 agosto 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Specialistica ambulatoriale, nuove ipotesi per migliorare i tempi di erogazione.

Ausl Romagna. Specialistica ambulatoriale, nuove ipotesi per migliorare i tempi di erogazione. L’Azienda sta in primo luogo cercando di massimizzare la propria capacità di fornire visite ed esami, sia con accorgimenti logistico-organizzativi (l’utilizzo di più ambulatori in parallelo in modo da non tenere i medici 'fermi' durante le operazioni di sanificazione e la revisione degli orari di erogazione) sia proseguendo in tutte le forme possibili il reclutamento di professionisti: reclutamento straordinario di personale medico specializzato o in formazione specialistica, di specialisti convenzionati interni, prestazioni aggiuntive dal personale dipendente. Il tutto ben sapendo che – come ormai palese – vi è una forte carenza di medici sul mercato del lavoro. Si sta inoltre esplorando, a tutto campo, la disponibilità delle strutture sanitarie private accreditate. In quest’ambito, si sta rafforzando ulteriormente la possibilità per la struttura privata, qualora ravveda dopo una visita o un esame, la necessità di procedere con una ulteriore prestazione sempre in ambulatoriale, di effettuarla direttamente nella stessa seduta, senza che il paziente debba averla precedentemente prescritta. Ad esempio l’effettuazione di un doppler di approfondimento dopo una visita vascolare (ovviamente l’Azienda si riserva controlli sull’appropriatezza di tali prestazioni). Ulteriore ipotesi di lavoro, l’acquisizione dai privati di spazi fisici in cui effettuare l’attività ambulatoriale da parte di medici aziendali, sempre nell’ottica di ottimizzare l’utilizzo del tempo dei professionisti. Qualora tali risultati non dovessero giungere in tempi apprezzabili, l’Azienda sta valutando la possibilità di attivare collaborazioni anche con le strutture sanitarie private non accreditate, quantomeno fino al momento in cui permanga lo stato di necessità conseguente a Covid.

AUSL ROMAGNA. Sul tema delle prestazioni di specialistica ambulatoriale (visite ed esami diagnostici) e sulla relativa tempistica, la Direzione aziendale dell’Ausl Romagna sta valutando tutte le possibili modalità di intervento per rispondere nella maniera più adeguata possibile alle esigenze dell’utenza. Va in primo luogo ribadita l’eccezionalità della situazione attuale, conseguente [...]

30 luglio 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Valutazione della teleassistenza in fase Covid. Un modello per la sanità del futuro ?

Ausl Romagna. Valutazione della teleassistenza in fase Covid. Un modello per la sanità del futuro ? L’Azienda USL della Romagna, in collaborazione con l’Agenzia sanitaria e sociale regionale dell’Emilia Romagna, ha deciso pertanto di valutare l’esperienza vissuta da parte dei cittadini seguiti al domicilio attraverso questa modalità di assistenza 'a distanza'. Il progetto serve anche al fine di apportare possibili miglioramenti nel caso si rendesse necessario continuare ad utilizzare la teleassistenza anche in futuro. 'Sono state individuate alcune tipologie di pazienti cronici (pazienti pediatrici con patologia cronica, pazienti diabetici, pazienti neurologici, pazienti oncologici), seguiti dagli ospedalieri, che faranno parte dello studio pilota - spiega la dottoressa Boccaforno -. Questi cittadini o i loro familiari e care givers saranno invitati a rispondere ad un questionario online dal titolo 'La teleassistenza ai tempi del Covid 19: il punto di vista dei cittadini', a cui si accede tramite un link che sarà inviato sullo smartphone o all’indirizzo e mail. La partecipazione alla compilazione del questionario è volontaria, è garantito l’anonimato e si potrà rispondere alle domande solo dopo aver espresso il proprio consenso'.

AUSL ROMAGNA. Nel corso dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 si è reso necessario sospendere tutte le visite programmate, ad eccezione di quelle urgenti, per contenere la diffusione del virus e garantire la massima sicurezza per i pazienti.Questo ha comportato un disagio per molti cittadini, in particolare per i pazienti cronici [...]

24 luglio 2020 0 commenti

Cesena. Il ‘porta a porta’ contro le zanzare. Campagna info nei centri abitati di San Giorgio e Bagnile.

Cesena. Il ‘porta a porta’ contro le zanzare. Campagna info nei centri abitati di San Giorgio e Bagnile. Gli operatori dell’associazione 'Viaterrea' saranno identificabili da apposita tessera di riconoscimento e da gilet ad alta visibilità. Dove è possibile potranno ispezionare e individuare situazioni di ristagno d’acqua favorevole allo sviluppo di focolai larvali anche, se necessario, effettuandone direttamente il trattamento con le pasticche di prodotto antilarvale che, nei casi più urgenti, sarà consegnato al referente della proprietà privata o dell’amministrazione condominiale. Gli operatori non sono autorizzati a entrare all’interno delle abitazioni private o a chiedere compensi per l’attività svolta. Il Comune si impegna nella lotta ai focolai di zanzara effettuando il trattamento nei luoghi pubblici, specie nelle caditoie dei marciapiedi, comprese quelle presenti lungo gli spartitraffico di delimitazione delle diverse corsie stradali, nei perimetri delle rotatorie, sulle piste ciclabili e pedonali, presso tutte le strade, piazze, aree verdi, scuole e cimiteri. Anche i fossati e i corsi d'acqua sono oggetto di trattamento.

CESENA. Una campagna informativa ‘porta a porta’ nei centri abitati di San Giorgio e Bagnile per informare i residenti sulle attività di prevenzione del Comune alla diffusione della zanzara tigre. Dall’ultima settimana di giugno alla prima di settembre, allo scopo di contrastare la proliferazione delle zanzare, il Comune e l’Ausl effettueranno [...]

22 giugno 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Fase 2: recupero delle prestazioni sospese. Penserà l’Ausl a richiamare i già in elenco.

Ausl Romagna. Fase 2: recupero delle prestazioni sospese. Penserà l’Ausl a richiamare i già in elenco. Procedendo con ordine: sempre secondo le Linee guida regionali, anche durante il periodo di maggior incidenza dei contagi da Covid 19 non si è mai interrotta in nessun territorio (neppure in quello più colpito del Riminese) l’erogazione delle prestazioni ed in particolare degli interventi chirurgici urgenti e non differibili, ovviamente in situazione di massima sicurezza per pazienti e professionisti ed operatori. Non appena è stato possibile sono ripresi gli interventi chirurgici e le prestazioni che, sebbene non rientranti nell’urgenza, era consigliabile non procrastinare ulteriormente per non correre alcun rischio rispetto all’evolversi della patologia e alla qualità della vita dei relativi pazienti. Questi pazienti vengono chiamati direttamente dall’Azienda per riprogrammare la prestazione. Così come saranno richiamati dall'Azienda, di qui a breve, le persone che devono recuperare le prestazioni legate agli screening oncologici. In questa ulteriore nuova fase sussistono le condizioni per iniziare a recuperare gradualmente le prestazioni di specialistica ambulatoriale (visite ed esami diagnostici) che erano stati sospesi (in quanto privi di ogni carattere di urgenza).

AUSL ROMAGNA. L’Azienda Usl della Romagna sta iniziando a recuperare le prestazioni di specialistica ambulatoriale a suo tempo prenotate dai cittadini ma la cui erogazione era stata bloccata dall’11 marzo scorso, a seguito del diffondersi dell’infezione da Coronavirus. Si tratta di 240mila prestazioni circa, tra visite specialistiche ed esami diagnostici, [...]

15 maggio 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Forte afflusso agli sportelli. Non consentito senza apposito appuntamento.

Ausl Romagna. Forte afflusso agli sportelli. Non consentito senza apposito appuntamento. L’Azienda ribadisce dunque con decisione quanto segue: Chi ha avuto una prestazione annullata a seguito dell’emergenza Covid non deve, in questo momento, riprenotarla. Sarà cura dell’Azienda comunicare quando tali prestazioni riprenderanno e le modalità con le quali poterne usufruire; Le attività che si stanno ricominciando gradualmente ad erogare fanno riferimento a pazienti che hanno bisogno di prestazioni non ulteriormente procrastinabili, e questi pazienti vengono ricontattati direttamente dall’Azienda, e quindi non devono ritornare a prenotare; Per le prestazioni attualmente erogate che richiedano una prenotazione, è sempre consigliato utilizzare il Cuptel o il Fascicolo sanitario Eeettronico, o ricontattare il relativo servizio sempre al telefono, senza recarvisi di persona; Nei casi in cui sia indispensabile l’accesso di un utente allo sportello, è consigliabile prendere prima un appuntamento, in modo da scaglionare gli accessi ed evitare assembramenti. A questo proposito si riportano di seguito i numeri di telefono o contatti dei Cup e di altri sportelli amministrativi.

AUSL ROMAGNA. Dovendo constatare un fortissimo afflusso di pubblico ai propri sportelli, in particolare ai Cup, l’Azienda torna precisare che, al momento, non vi è alcuna motivazione per la quale gli utenti debbano recarsi di persona agli sportelli, soprattutto senza appuntamento, creando pericolosi assembramenti di persone. L’Azienda ribadisce dunque con [...]

6 maggio 2020 0 commenti

Ausl Romagna.Consultorio Giovani e l’ Acchiappasogni di Forlì in tempi di Covid. Video colloqui e Wats app.

Ausl Romagna.Consultorio Giovani  e l’ Acchiappasogni di Forlì in tempi di Covid. Video colloqui e Wats app. 'In questo particolare periodo di emergenza - spiega la dott.ssa Loretta Raffuzzi - a Forlì ci stiamo muovendo con diverse modalità di servizio, indirizzate ai giovani utenti del consultorio Giovani e dell'Acchiappasogni . Abbiamo sospeso alcuni percorsi di aiuto, su richiesta degli stessi adolescenti e stiamo portando invece avanti altri percorsi di aiuto, attraverso la modalità dei video colloqui, che gli adolescenti apprezzano molto e rispetto ai quali si sentono, spontaneamente, a loro agio ( l'Azienda ci ha fornito due cellulari per fare le videochiamate e stiamo utilizzando Skipe ma soprattutto Whatsapp) . Stiamo comunque proseguendo alcuni colloqui vis a vis per situazioni complesse ed urgenti. In questi casi , avvisiamo prima i ragazzi che nel caso presentassero sintomi quali tosse , febbre , o mal di gola, dovranno disdire e che lo stesso faremo noi . Naturalmente all'entrata dei nostri Servizi abbiamo messo del disinfettante per mani, durante il colloquio collochiamo le sedie a d una distanza più ampia del consueto e cerchiamo di usare e far usare le mascherine... anche se accogliere/ascoltarsi/relazionarsi/parlare con la mascherina è davvero problematico'. L'Acchiappasogni e il consultorio Giovani possono accogliere e dare risposta alle problematiche degli adolescenti e a quelle degli adulti in relazione con loro. Il Servizio accoglie problematiche che riguardano il disagio evolutivo, i disturbi emozionali, relazionali, i disturbi comportamentali, alimentari e l'uso di sostanze.E' rivolto a ragazze e ragazzi di età compresa fra i 14 ai 20 anni e adulti con ruolo educativo (genitori, parenti, insegnanti, educatori, allenatori sportivi, ecc.) residenti nei Comuni appartenenti al comprensorio forlivese dell'Azienda Usl della Romagna.Per informazioni e appuntamento ci si può rivolgere al tel. 0543/731141.

AUSL ROMAGNA. ” Alcuni adolescenti stanno soffrendo la situazione del lockdown per emergenza Covid, che ironicamente definiscono ‘arresti domiciliari‘,  ma stanno dando prova di grande responsabilità – spiega  la dottoressa Loretta Raffuzzi,  psicologa responsabile del  consultorio Giovani e centro ‘Acchiappasogni’  di Forlì –   C’è chi esplicita di  osservare le  prescrizioni anche per [...]

25 aprile 2020 0 commenti

Ravennate. Ausl: nuovi orari anti Covid 19, per limitare contatti tra operatori e pubblico.

Ravennate. Ausl: nuovi orari anti Covid 19, per  limitare contatti tra operatori e pubblico. A seguito dei provvedimenti governativi e in relazione al rapido evolversi del quadro epidemiologico rispetto all'infezione da Covid 19, al fine di ridurre l’afflusso di persone presso le strutture e limitare i contatti tra operatori e pubblico, si comunica che, con decorrenza da mercoledì 25 marzo, i seguenti sportelli: Sportelli della Palazzina 13 di Faenza (Sportello unico Faenza), Sportelli della Piattaforma amministrativa del Presidio ospedaliero Ravenna, Sportelli dell'Ufficio CIP/Tariffazione/Lp del Presidio ospedaliero di Lugo: saranno aperti negli orari di seguito riportati.

RAVENNATE. A seguito dei provvedimenti governativi e in relazione al rapido evolversi del quadro epidemiologico rispetto all’infezione da Covid 19, al fine di ridurre l’afflusso di persone presso le strutture e limitare i contatti tra operatori e pubblico, si comunica che, con decorrenza da mercoledì 25 marzo, i seguenti sportelli: Sportelli della Palazzina 13 di Faenza [...]

24 marzo 2020 0 commenti