Non solo sport.Ma chi è quel ‘pirla’ che ha detto che la F1 può fare senza la ‘rossa’? Guai per China Milan?

Non solo sport.Ma chi è quel ‘pirla’ che ha detto che la F1 può fare senza la ‘rossa’? Guai per China Milan? Ma gli azzeccagarbugli esterofili delle piste stanno già cercando un articolo o un comma per 'ridimensionare' la doppietta rossa. Ad esempio, dicon l'un l'altro, che non ci fosse stata la virtual safety car, ben difficilmente il driver tedesco avrebbe sorpassato quello britannico. Ignorando, ovviamente, certi dettagli, come quelli mesi in risalto da tale infallibile Bobbi il quale, abituato a parlare con cognizione di causa, non ha mancato di far notare intanto il tempismo della strategia Ferrari eppoi l'impercettibile, ma decisiva, condotta di gara di Vettel ( soprattutto nel taglio delle curve) per giungere al pit stop con quel ( leggero ma decisivo) vantaggio che gli ha consegnato la vittoria. Lewis, il re nero, privato nella circostanza del suo abituale sorrisino, ha motivato i suoi 'limiti' dicendo che così ha fatto per preservare ( gomme) e motore. Anche qui smentito dall'analista. E allora, come stanno le cose? Probabilmente qualche aiutino è arrivato alla 'rossa' dalla safety car virtuale , probabilmente, ma per tutto il resto la verità è che la 'rossa' c'è sul pezzo, eccome. C'è sul pezzo, in particolare, con tutta la sua formidabile e leggendaria squadra. Ritrovata, appieno, come da tempo non si vedeva. Grossi guai sono in arrivo per China Milan. La 'rosea' infatti ha indagato trovando, per dirla con un titolo, ' il Diavolo senza coperchio'. La ricostruzione dell'origine dei fondi con cui Li Yong ha acquistato il Milan desta più d'una perplessità. I fari della procura di Milano sembrano puntati su 200 mln ( almeno) in odore di riciclaggio.

LA CRONACA DAL DIVANO. Ma chi è quel ‘pirla‘ che ha detto che la F1 può fare senza la ‘rossa‘? Voci indefesse dicono si tratti d’un tale che dopo aver colto 17 anni di lauro in casa proprio della ‘rossa‘ ora, dall’alto del suoi nuovo incarico super partes, non abbia altro [...]