Ravenna. Classense: apre la mostra Dante e Faruffini. Il fascino del Poeta su un pittore dell’Ottocento.

Ravenna. Classense: apre la mostra Dante e Faruffini. Il fascino del Poeta su un pittore dell’Ottocento. Si tratta di un omaggio al pittore lombardo Federico Faruffini (1833-1869), il cui percorso artistico ha più volte incrociato il Sommo Poeta, di cui fu attento ed appassionato lettore. Il rapporto tra i due viene indagato nella mostra ravennate, patrocinata dalla Società dantesca italiana e dal Comitato nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante e curata da Benedetto Gugliotta, responsabile dell'ufficio Tutela e valorizzazione della Biblioteca Classense, e da Anna Finocchi, storica dell'arte tra le principali conoscitrici dell'opera faruffiniana. Pochi dipinti, incisioni e volumi d'epoca formano un itinerario raccolto e prezioso, allestito negli spazi della Manica Lunga. Tra le opere più importanti, il celebre 'La porta di casa degli Alighieri. Reminiscenze a Firenze' (olio su tela, 1859, coll. priv.), recentemente esposto a Forlì, Musei di San Domenico, che si potrà ammirare per la prima volta accanto al delizioso bozzetto preparatorio e all'incisione che lo stesso artista ne trasse, quest'ultima concesso dai Musei civici del Castello visconteo di Pavia insieme ad un'altra opera. Il percorso, idealmente partito da Firenze, dove il pittore si ispirò nel 1856 per 'La porta di Casa degli Alighieri', termina con l'opera incisoria intrapresa da Faruffini per l'edizione Pagnoni della Commedia (1865) e soprattutto con l'albo di firme della tomba di Dante, ms. Classense n. 626 (1863-1897), che contiene un disegno dantesco, recentemente riscoperto dal curatore della mostra, tracciato da Faruffini il 27 ottobre 1863 in occasione di un suo finora sconosciuto viaggio in Romagna.

RAVENNA. Sabato 18 dicembre  nella Manica lunga della Classense ha aperto  la mostra Dante e Faruffini: il fascino del Poeta su un pittore dell’Ottocento. La mostra sarà visitabile fino al 26 febbraio 2022. Si tratta di un omaggio al pittore lombardo Federico Faruffini (1833-1869), il cui percorso artistico ha più volte incrociato [...]