Tag "cesena"

 

Cesenate. Redditi nell’Unione Valle del Savio: dichiarati 1 mld e 900 mln di euro, con oltre 339 mln di Irpef.

Cesenate. Redditi nell’Unione  Valle del Savio: dichiarati 1 mld  e 900 mln di euro, con  oltre 339 mln di Irpef. ono questi i risultati dell’analisi delle dichiarazioni dei redditi presentate dai contribuenti dell’Unione per il 2017, messi a punto dall’Ufficio statistica associato dell’Unione Valle del Savio. Entrando nei dettagli, si osserva che il confronto dei periodi contributivi 2016 e 2017 dell’Unione mostra diversi scostamenti: il numero dei contribuenti totali sale di 862 unità mentre il numero dei contribuenti con redditi imponibili sale di 280 unità. Anche l’aumento del Reddito imponibile (su cui viene calcolata l’imposta) è più accentuato rispetto all’anno precedente: se nel 2016 si era registrato un aumento dell’1,23%, nel 2017 l’aumento è dell’1,50% (26 milioni e 315 mila euro) mentre l’imposta media per un ‘contribuente imponibile’ passa da 4.706 a 4.829 euro (un aumento del 2.61% - 6 milioni e 792mila euro). Seppur con importi medi diversi (si va dal valore minimo registrato a Cesena di 122 euro fino al massimo di 182 euro registrato a Bagno di Romagna) è in aumento l’addizionale media comunale in tutti i Comuni della vallata: secondo una media complessiva, da 127 euro del 2016 si passa a 130 del 2017, portando ad un aumento nell’ammontare, rispetto al 2016, pari a 167.960 euro (+2, 11%). Rimane invece stabile il reddito mediano 2017 rispetto al 2016: ammonta a 18.226 euro, metà dei contribuenti dichiara meno, metà dichiara più di quella cifra. In leggera flessione invece il reddito medio, che con una diminuzione dello 0.17%, si attesta a 21.399 euro (in Italia 20.670 euro in calo dell’1,3%). Secondo lo stesso studio emerge che il 75% circa dei contribuenti ha redditi medio-bassi (inferiori a 26.000 euro) e produce oltre il 48% dei redditi dell’Unione, mentre il 4,3% dei contribuenti ha redditi elevati (oltre 55 mila euro) e produce oltre il 20% della ricchezza dell’Unione.

CESENATE. È di 1 miliardo e 900 milioni di euro il reddito imponibile dichiarato ai fini Irpef nel 2017 dagli 89.943 contribuenti dell’Unione dei Comuni della Valle del Savio. Nello stesso anno il gettito complessivo dell’Irpef pagata nel territorio dell’Unione ammonta a 339 milioni e 186 mila euro, con una media [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Cesena. Legambiente ha monitorato 78 spiagge con 48.388 rifiuti. I rifiuti non gestiti correttamente a terra.

Cesena. Legambiente ha monitorato 78 spiagge con 48.388 rifiuti. I rifiuti non gestiti correttamente a terra. Oltre la metà dei rifiuti raggiungono le spiagge perché non vengono gestiti correttamente a terra. La cattiva gestione dei rifiuti a monte è, infatti, la causa principale del continuo afflusso dei rifiuti in mare. Ma non è la sola. Anche i rifiuti abbandonati direttamente sulle spiagge o quelli che provengono direttamente dagli scarichi non depurati e dalla cattiva abitudine di utilizzare i wc come una pattumiera. Sul podio dei rifiuti più trovati lungo le spiagge ci sono i frammenti di plastica, ovvero i residui di materiali che hanno già iniziato il loro processo di disgregazione, anelli e tappi di plastica e infine i cotton fioc, che salgono quest’anno al terzo posto della top ten. Gli oggetti che si trovano praticamente in tutte le spiagge monitorate sono tappi e anelli di plastica (95% delle spiagge), bottiglie e contenitori di plastica per bevande (96% delle spiagge) e bicchieri, cannucce, posate e piatti di plastica (90% delle spiagge monitorate). Questi oggetti usa e getta di uso diffuso rappresentano un problema comune per tutte le spiagge.

CESENA. L’indagine Beach litter 2018 di Legambiente ha monitorato 78 spiagge con 48.388 rifiuti rinvenuti in un’area complessiva di 416.850 mq (pari a circa 60 campi di calcio) e una media di 620 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia (lineari) campionata, 6,2 per ogni metro di spiaggia. Quello che si [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Cesena. Pedalare, che passione! Il successo di ‘Cambiamo marcia’. In quattro mesi, 150 mila chilometri.

Cesena. Pedalare, che passione! Il successo di ‘Cambiamo marcia’. In quattro mesi, 150 mila chilometri. Da aprile a luglio 2019 (l’iniziativa ha preso il via il 1° aprile e si concluderà il 31 ottobre prossimo) l’insieme dei partecipanti (291 iscritti) ha percorso 150.000 chilometri contribuendo a un risparmio di 21,5 tonnellate di CO2 per non aver usato l’auto o la moto e ottenendo complessivamente incentivi economici pari a 21.549,03. Inoltre, alcuni utenti molto attivi hanno anche superato il limite massimo dei 50 euro al mese. Nonostante l’ondata di maltempo che ha interessato il Cesenate a maggio e superate le alte temperature di giugno e luglio tanti neo ciclisti hanno pedalato con continuità determinando numeri di chilometri percorsi molto importanti e significativi. ‘Cambiamo marcia’ è un bando che prevede incentivi economici chilometrici per chi risiede nei due comuni di Cesena e Cesenatico e decide di avvalersi della propria bici nel percorso casa-lavoro in sostituzione dell’automobile. La seconda edizione del progetto ha introdotto novità importanti, anche sulla base delle richieste e dei risultati del primo anno di attuazione del progetto. Quest'anno usufruiscono per la prima volta degli incentivi anche gli studenti maggiorenni o i genitori di studenti residenti a Cesenatico che hanno scelto la bicicletta per raggiungere la sede scolastica sita in città o nei Comuni limitrofi.

CESENA. I Cesenati non abbandonano le due ruote e continuano a circolare per la città in sella alla propria bici. Dopo quattro mesi (aprile, maggio, giugno e luglio) di pedalate dei nuovi ciclisti che hanno partecipato al progetto ‘Al lavoro o a scuola in bicicletta’, i numeri parlano chiaro e [...]

9 agosto 2019 0 commenti

Cesena. Richiesta danni a seguito degli eventi calamitosi del 2018. Le domande entro il 31 luglio.

Cesena.  Richiesta danni a seguito degli eventi calamitosi del 2018. Le domande entro il 31 luglio. Le domande andranno presentate entro il 31 luglio tramite posta elettronica certificata (obbligatoria per le attività economiche e produttive) all’indirizzo protocollo@pec.comune.cesena.fc.it; oppure a mano direttamente al comune di Cesena (piazzetta Cesenati del 1377 n. 1) aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 13.15, martedì e giovedì orario continuato fino alle 17.00. Tali domande dovranno essere effettuate utilizzando, a seconda della tipologia di danno (privato o attività economico produttiva) uno dei seguenti moduli: SOGGETTI PRIVATI - Mod. B Domanda contributo danni unità immobiliare; ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE - Mod. C Domanda di contributo, unitamente agli allegati necessari già predisposti. Tutta la modulistica è disponibile presso l’ufficio Gestione associata Protezione civile dell’Unione dei Comuni Valle del Savio (presso il Centro Sovracomunale di Protezione civile posto in via F. Parri n. 535 Cesena).

CESENA. In seguito agli eventi calamitosi verificatisi nel territorio regionale tra il 2 febbraio e il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre e il 5 novembre 2018, il comune di Cesena ha pubblicato un avviso pubblico per la concessione di contributi a soggetti privati e alle attività economiche [...]

17 luglio 2019 0 commenti

Cesena. Al via il ‘Giro nei parchi e piazze dell’Oltresavio in 28 giorni’. Animazioni sotto le stelle.

Cesena. Al via il ‘Giro nei parchi e piazze dell’Oltresavio in 28 giorni’. Animazioni sotto le stelle. Primo appuntamento martedì 2 luglio alle 20.30 al parco Amato di Diegaro (ingresso da via Amato) con 'Una notte ai musei di Londra'. Altri prossimi appuntamenti: -martedì 9 luglio al parco Amato di Diegaro con 'Il Sumo, il Catch e i Kaiju a Tokio' -martedì 16 luglio al parco Ippodromo con 'Il Cheesecake, la Borsa e la Maratona di New York' -martedì 23 luglio in piazza A. Magnani con 'Tatuaggi, Haka e giochi acquatici a Melbourne' -martedì 30 luglio al parco per Fabio con 'I giochi di Baku'. Tutte le serate inizieranno alle 20.30, la partecipazione è gratuita. In caso di maltempo, le serate saranno recuperate il mercoledì sera.

CESENA. Nei martedì di luglio le serate del quartiere Oltresavio si animano con gli spettacoli dal vivo dedicati a bambini e famiglie, che quest’anno seguono l’ideale percorso ‘Giro nei parchi e piazze dell’Oltresavio in 28 giorni, in compagnia del comandante Roberto Fabbri‘. Primo appuntamento martedì 2 luglio alle 20.30 al [...]

2 luglio 2019 0 commenti

Cesena. Va a processo l’Universo eterno. Incontro alla XXII Scuola estiva di filosofia della Fisica.

Cesena. Va a processo l’Universo eterno. Incontro alla XXII Scuola estiva di filosofia della Fisica. A svolgere la difficilissima parte di giudice ci sarà Flavia Marcacci della Pontificia università lateranense. Difensore dell’imputato sarà Giovanni Macchia (Università di Urbino), che conterà su due testimoni, Marco Sanchioni (Istituto universitario Sofia) e Gino Tarozzi (Università degli Studi di Urbino). Alla pubblica accusa, invece, darà voce Vincenzo Fano (Università di Urbino), approfittando della testimonianza di Simone Benella (Università di Urbino) e Alberto Corti (Università di Urbino). Ad emettere il verdetto sarà la giuria popolare costituita da tutto il pubblico presente. L’iniziative è promossa dall’Università di Urbino Carlo Bo, dal Centro interuniversitario di ricerca in filosofia e Fondamenti della fisica (Cirfis) e dal comune di Cesena. Il Processo conclude la XXII edizione della Scuola estiva di Filosofia della Fisica, attualmente in corso a Urbino (i lavori sono iniziati il 17 giugno e termineranno il 20). Da sempre attenta a fornire introduzioni alle tematiche più dibattute all'interno della filosofia della fisica, quest’anno la Scuola estiva di Filosofia della Fisica ha scelto di occuparsi della cosmologia, ovvero delle origini e degli spazi dell’universo, a partire delle teorie scientifiche dei primi decenni del ‘900 fino alla teoria della relatività generale di Albert Einstein.

CESENA. L’universo ha un’origine? Il tempo ha un inizio? Lo spazio è finito o infinito? Sono alcune delle domande su cui ci si interroga  giovedì 20 giugno, alle ore 17, quando la  Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana sarà trasformata in un inconsueto tribunale per celebrare il ‘Processo popolare: l’universo ha [...]

18 giugno 2019 0 commenti

Gatteo Mare. seconda tappa de ‘La notte del Liscio’. Con Orietta Berti, Carlo Marrale e ‘Mondo marcio’.

Gatteo Mare. seconda tappa de ‘La notte del Liscio’. Con Orietta Berti, Carlo Marrale e ‘Mondo marcio’. La serata sarà aperta dall’esibizione dell’artista Rosmy, vincitrice del Premio Mia Martini. Accoglierà gli artisti sul palco Riccarda Casadei, figlia di Secondo Casadei. Inoltre, sul palco di Gatteo Mare per l’edizione 2019 di 'Il Liscio nella Rete', il contest organizzato dal MEI (Meeting delle Etichette indipendenti), sarà premiato il polistrumentista e compositore ravennate Christian Ravaglioli. L’artista riceverà il riconoscimento per il suo impegno sia dal punto di vista della produzione musicale che per la sua partecipazione a numerosi eventi legati al liscio. A Lido Adriano, l’orchestra La storia di Romagna delizierà il pubblico di piazza Vivaldi con i brani più belli del ricchissimo repertorio di Secondo Casadei. A San Mauro Mare, presso la piadineria CasaDei Romagnoli, serata cinematografica con la presentazione del film'Tutto Liscio!'in compagnia di Raoul Casadei e Mirko Casadei. A Bellaria Igea Marina, in piazzale Santa Margherita, concerto di Mirna Fox e Roberto Tomasi, che ripropongono con il loro stile originale i grandi successi del liscio.

GATTEO MARE. Dopo la prima tappa a Cesenatico con Mirko Casadei, Simone Cristicchi, Davide Zilli e la Banda Rulli Frulli, grande attesa domani, sabato 15 giugno, per la seconda serata de LA NOTTE DEL LISCIO, la grande festa del ballo tra tradizione e contemporaneità che coinvolge tutta la Romagna! La [...]

14 giugno 2019 0 commenti

Cesenate. Lotta alla zanzara tigre: nuove prescrizioni per chi deve effettuare trattamenti sugli adulti.

Cesenate. Lotta alla zanzara tigre: nuove prescrizioni per chi deve effettuare trattamenti sugli adulti. Sostanzialmente confermate le azioni preventive già indicate negli anni scorsi: svuotare i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana e, più in generale, mettere in atto tutti gli accorgimenti per evitare ristagni, senza dimenticare di sottoporre tombini, pozzetti, ecc. ai trattamenti con prodotti larvicidi. Ci sono, invece, novità, per i trattamenti contro gli insetti adulti, in accordo con le nuove 'Linee guida regionali per il corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare 2019'. Secondo la direttiva regionale la lotta agli adulti è un intervento da attuare solo in via straordinaria, e solo nei luoghi dove si registrano livelli di infestazione particolarmente elevati; questo perché anche l’immissione nell’ambiente di sostanze tossiche è fonte di rischio per la salute pubblica, comporta un impatto sull’ambiente e va quindi gestita in modo oculato. Per questo si è deciso che gli interventi di disinfestazione adulticida effettuati da singoli cittadini o da ditte private debbano effettuati sotto il controllo dell'autorità pubblica, rispondendo a specifiche modalità di esecuzione.

CESENATE. Con l’arrivo della stagione calda – che arriva dopo un maggio particolarmente piovoso – parte la lotta contro la zanzara tigre. Già da alcune settimane il comune di Cesena ha emesso l’ordinanza (in vigore fino al 31 ottobre) che disciplina gli interventi da effettuare sulle aree private. Sostanzialmente confermate le [...]

13 giugno 2019 0 commenti

Cesenatico. Skate Park: il progetto esecutivo. All’interno del Parco di Levante e in zona viale Dei Mille.

Cesenatico. Skate Park: il progetto esecutivo. All’interno del Parco di Levante e in zona viale Dei Mille. A seguito di un percorso partecipato con esperti, ragazzi, genitori, scuole di skate e il Comitato di zona Centro-Boschetto, si è giunti alla definizione di massima degli elementi necessari perla realizzazione del nuovo skate park di Cesenatico. In particolare le necessità emerse riguardavano la possibilità di avere una struttura costituita da 'Bowl' (vasca), difficilmente rintracciabile nel comprensorio della provincia di Forlì-Cesena e, allo stesso tempo, avere un’attrezzatura presidiata, sicura e accessibile, dove fosse possibile fare scuola di skate. L'area individuata con tali caratteristiche è quella del Parco di Levante e, dopo un confronto con il Comitato di zona, si è optato per collocare la nuova struttura nell’area verde lungo viale Dei Mille, in un tratto ben visibile dalla strada e in una porzione di parco poco utilizzata e fruita. La Giunta comunale ha, già da tempo, approvato il progetto di fattibilità redatto dallo studio tecnico associato Lotti &Partners, con sede a Ravenna.

CESENATICO. Prende sempre più forma il progetto per la realizzazione dello skate park comunale, un’opera  attesa da anni dai numerosi appassionati della disciplina che coinvolge diverse fasce d’età e sempre più sta appassionando anche bambini e famiglie. A seguito di un percorso partecipato con esperti, ragazzi, genitori, scuole di skate [...]

3 giugno 2019 0 commenti

Cesena. Vasto allagamento nel Parco Ippodromo. Ma la Protezione civile avverte:’Avvicinarsi è pericoloso’.

Cesena. Vasto allagamento nel Parco Ippodromo. Ma la Protezione civile avverte:’Avvicinarsi è pericoloso’. Nel comune di Cesena segnalano che si è creata una situazione molto critica all’interno del Parco Ippodromo, dove sta affluendo una consistente massa d’acqua (in corso le verifiche per capire se arriva da uno scolo consorziale o dal fiume Savio) che ha riempito le grandi buche presenti nell’area (quelle in origine destinate alla creazione di un lago). Purtroppo, molti curiosi cercano di avvicinarsi a quest’area per effettuare riprese e foto, nonostante il parco sia stato chiuso fin da questa mattina. Anche poco fa la Polizia municipale ha fermato un veicolo che stava tentando di inoltrarsi nel parco, a dispetto delle transenne collocate sulla via d’accesso. La Protezione civile mette in guardia sull’estrema pericolosità della situazione e invita i cittadini a non avvicinarsi a quest’area per non mettere a rischio la loro sicurezza. Analogamente, si invitano i cittadini a tenersi a distanza di sicurezza dagli argini del fiume.

CESENA. Dalla Protezione civile del comune di Cesena segnalano che si è creata una situazione molto critica all’interno del Parco Ippodromo, dove sta affluendo una consistente massa d’acqua (in corso le verifiche per capire se arriva da uno scolo consorziale o dal fiume Savio) che ha riempito le grandi buche [...]

14 maggio 2019 0 commenti