Tag "Chelsea"

 

Non solo sport. Coppe: disputa inter pares tra club-Stato? Moto: torna Marc, più bello e superbo che pria?

Non solo sport. Coppe: disputa inter pares tra club-Stato? Moto: torna Marc,  più bello e superbo che pria? Tornano in pista auto e moto. Le auto a Imola, le moto a Portimao. Con tante curiosità. Nelle auto, per scoprire se quei blasfemi che continuano ad augurare alla ' rossa' di assidersi al terzo/quarto posto nell'agone mondiale, non siano ancora al concorrente che la 'rossa' non è una vettura ma un mito. E che, come tale, poco o nulla le importa arrivare terza o quarta o ultima. Il suo è ben altro destino. Che il tempo non sfiora. Di cui pochi godono. E infatti abbiamo cambiato 'visione' su chi fossero Achille ed Ettore, Ulisse ed Enea? O, ancor di più, il Pegaso o l' Ippogrifo alato? Nelle moto, invece, s'è rivisto in pista il Marc pigliatutto dopo il doloroso e problematico recupero dall' incidente di un anno fa. Tutti si chiedono se il ragazzo ( 28 anni) sarà come quello di prima oppure no. Per noi, con tutto il rispetto per il campione, il grande campione, sarà molto difficile. Non impossibile, ma molto difficile. Perchè con il suo stile ( sempre ) pronto a sfidare le leggi della fisica, per forza di cose, cose nuove, è messo in una condizione non agevole. Rischiosa. Facile a consegnargli un prezzo altissimo. Se poi, dal cilindro, saprà tirar fuori impensabili conigli, lo vedremo. Intanto gli auguriamo di competere al meglio, davanti ad una muta di giovani centauri che di sorbirsi tubi di scarico manco ci pensano. Coppe europee, oramai solo un festival per 'spendaccioni'. Al quale sono stati 'invitati' ( in veste d'altri spendaccioni ) il Chelsea dell'oligarca russo e il Real Panda del neo miliardario Florentino. Il duello in semifinale vedrà di fronte due cugini, entrambi ricchi e titolati figli del deserto. Il primo, alla francese, nelle mani di Tamin bin Hamad Al Thani, 40 anni, emiro in carica di Doha dal 2013; il secondo, alla inglese, in quelle di Mansour Bin Zajed Al Nahyan, 50 anni, vice primo ministro e ministro degli Affari presidenziali degli Emirati. Due club-Stato, di proprietà di fondi del Qatar e degli Emirati. Il loro piani prevedono obiettivi ambiziosi, tra i più megalomani del mondo, e che puntano a fare dei due paesi ' marchi planetari'. Chiaro che, non tirando fuori un dollaro dalle proprie tasche, possono spendere e spandere quanto più gli aggrada. Davanti a loro pure i Panda spagnoli o tedeschi cominciano a boccheggiare. Basta scorrere alcuni numeri: 1,4 i mld di euro spesi dal Psg dal 2011 a questa parte. Lasciamo perdere (poi ) il City, che col solo ingaggio fornito al Pep coprirebbe una stagione di compensi all'Atalanta. Dunque, ( ormai) siamo davanti ( rassegnati? ) a club-Stato, incontrollati e incontrollabili, ( soprattutto) da parte di una Uefa ridotta a ' bella statuina', che sembrano avere rotto ogni ultima ( sportivamente) lecita resistenza. Noi, tra l'altro, poveracci ancor alle prese con le acrobazie in Lega del sor Lotito, ci limitiamo più ( che assistere) a ( tifare ) per questo o per quello. Felici e raggianti. Scordando però ( manco a dirlo ) gli interessi della Patria nostra, come capita da qualche secolo a questa parte. Epperò, valutato come si muovono gli altri, i nuovi signori del pallone, se non altro per far vedere che esistiamo, perchè non provare a creare ( qualche ) club-Stato, ( magari ) chiedendo una mano, chissà che non accetti, alla (nostra ) Cassa depositi e prestiti?

LA CRONACA DAL DIVANO. ( dal 12 al 18 aprile). Al Master 1000 di Montecarlo ce li hanno eliminati tutti, tranne il Fogni, che del torneo è l’ultime re. Il grande Djoko dopo aver scappellato il giovan Sinner, lo ha celebrato: ‘ Costui è il presente e il futuro di questo sport‘. [...]

16 aprile 2021 0 commenti

Non solo sport. Svizzera e Gb ‘no’ al ‘visto’. F1: titolo in società. Francesco, mister Ryder del golf mondiale.

Non solo sport. Svizzera e Gb ‘no’ al ‘visto’. F1: titolo in società. Francesco, mister Ryder del golf mondiale. Al Mondiale ciclo, il nostro Nibali affonda nel finale e a tenere alta la bandiera dei pedalatori azzurri è rimasto Moscon, 24 anni, gran futuro, solo 5°al traguardo. La maglia iridata va quest'anno ad un vecchio arnese, di 38 anni, dalla carriera non sempre irreprensibile, ma in parte ' rimediata' in questi ultimi due o tre anni. Il buon Fognini, giunto in finale a ChengDu contro l'australiano Tomic, ha ben pensato di ' regalare' il trofeo al monotono avversario, che di merito ha avuto (soprattutto) quello di aspettar i (plateali) sfoghi del nostro campione. Campione in talento, ma non di carattere. A proposito di carattere, non se n'è visto in abbondanza neppure tra quelli del volley, eliminati più carenza nostra che per merito altrui. Come potenzialità potevamo anche competere, con gli altri, polacchi ( campioni) compresi, ma come leader no, visto che nel momento in cui ' il gioco si fa duro i duri vengon alla ribalta', proprio costoro si sono dileguati, deludendo amaramente un pubblico mai visto nei nostri palazzetti. Ma l'eroe del weekend è stato Francesco Molinari, 35 anni, il quale con il suo contributo ( cinque vittorie su cinque) ha permesso la schiacciante vittoria dell'Europa contro i favoriti stelle e strisce. Ora Francesco, umile e capace, autentico fuoriclasse in campo e come persona, compare ( almeno) su tutte le pagine dei media occidentali. Perchè ora gioca da numero uno del golf mondiale. Titola la 'rosea': 'Guai Abramovich. Chelsea in vendita ( per 4,5 mld)'. Per lui accuse di riciclaggio e contatti con la criminalità. Dopo l'Inghilterra anche la Svizzera rifiuta visto e certificato di residenza. L'Europa occidentale sta chiudendo ( come da più parti più volte auspicato) le porte agli oligarchi russi, in particolare quelli maggiormente in vista e chiacchierati. Il 'no' elvetico è maturato dopo l'esame di un rapporto curato dalla polizia, in cui sono state sollevate una serie di preoccupazioni sul milionario russo, tra le quali ( appunto) il 'sospetto di riciclaggio di denaro e presunti contatti con organizzazioni criminali'. Non solo, nel report si sostiene inoltre che ' i beni del richiedente sono almeno in parte di origine illegale'. La conclusione è che Abramovich rappresenta ' una minaccia per la sicurezza pubblica e un rischio di reputazione per il Paese se diventasse residente'.

LA CRONACA DAL DIVANO. Dopo il terzo  1-1 di fila per il buon  Ringhio avevano preso a suonare  rintocchi tristi dalla parti di Milanello. Si è pensato che Diavolo non inforcava più nessuno. E, al vertice della società, cominciano ad udirsi i primi malumori. Del resto  Gatt(uso) ce la sta mettendo tutta, da par suo, [...]

1 ottobre 2018 1 commento

Non solo sport. Juve e Allegri: matrimonio in crisi? Sale la stella di Conte, si spegne la favola di Ranieri.

Non solo sport. Juve e Allegri: matrimonio in crisi? Sale la stella di Conte, si spegne la favola di Ranieri. Don Fabio, ormai angolofilizzato, qualche intervista fa, invitava a 'cliccare' ( di norma) sulla Premier, per ammirare quanta più ' densità' vibra nel calcio di quelle parti rispetto al nostro. Anemico. Poco allenante. Retrogrado. Inutile. Eppure, noi che 'clicchiamo' abitualmente sui campi d'Albione tutti questi 'prodigi' non li notiamo. Forse, siam distratti. Forse, non siamo ancora così stregati da scambiar fischi per fiaschi. Del resto, e chissà per quante volte lo abbiam detto, andando a girovagare per almanacchi e libri, nell'ultimo lustro, in vetta ad Europa, son poche ( o nulle) le squadre d'Albione. Senza poi toccare le Nazionali, che di quelle i maestri del calcio hanno perso perfino le tracce.

LA CRONACA DAL DIVANO. Pirlo ( che qualcuno ha inserito nella Nazionale di sempre)  rimpiange di non aver mai giocato nei due Panda spagnoli; Allegri, invece, dopo la batostina sul Golfo, ha già pronte le valige per salutare la Signora e salire anche lui  in Premier. Che tutti van celebrando, [...]

28 dicembre 2016 0 commenti

Notizie ( non solo) di calcio. Champions: in tante già qualificate. Roma: l’onore è salvo!

Notizie ( non solo) di calcio. Champions: in tante già qualificate. Roma: l’onore è salvo! La Juve e il 'complesso' Europa. La fisicità debordante dei Germani. Borussia ultimo in campionato, primo in Champions. Il Terzo mondo di Bernie Ecclestone.

La CRONACA DAL DIVANO. Intanto godiamoci la vittoria della Juve. Sofferta fino alla crudeltà. Ne sanno qualcosa i tifosi dello Juventus Stadiu, ma anche i vip in tribuna. Soprattutto Andrea Agnelli, passato dalla gioia ( 1-0) alla disperazione ( 1-2) e poi dalla disperazione (1-2)  alla gioia ( 3-2). Ance [...]

6 novembre 2014 0 commenti

Riparte la Premier. Che è la più ricca ( di debiti)? Con Mou Mou, scatenato, e contro tutti.

Riparte la Premier. Che è la più ricca ( di debiti)? Con Mou Mou, scatenato, e contro tutti. Torna la Cronaca dal divano. In attesa della Serie A, da sabato 24. Il calcio, nell'attesa del fair play finanziario, torna ad animare i week end d'Europa. Regole e marketing.

LA CRONACA DAL DIVANO. In Germania, Bundesliga, sono alla seconda giornata; in Francia, Ligue ( con Lione in testa, 6 punti), pure. In Inghilterra, invece, Premier, vanno a tagliare il nastro proprio in queste ore. Gli esterofili ( e tra loro gli anglofili sono più esagitati) stanno sparando le loro [...]

17 agosto 2013 0 commenti

Calcio europeo. E mentre il fair play finanziario latita, chi può spende e spande. Fino a quando?

Calcio europeo. E mentre il fair play finanziario latita, chi può spende e spande. Fino a quando? Calcio in mano a pochi spendaccioni. Senza regole. Tutto è in vendita. E anche i calciatori si trasformano in filosofi: ' Del diman non v'è certezza. Mai dire mai!'.

RIFLESSIONI SULLO SPORT. E’ cultura nostra, atavica, saltare sul carro del ‘ migliore’ nei momenti difficili. Non è neanche vigliaccheria, è puro istinto di sopravvivenza, perchè ( evidentemente) è opportuno accucciarsi dove più garanzie ti danno. Da quando l’Italia è entrata ( diciamo) in crisi come sistema complessivo, anche il [...]

9 giugno 2013 0 commenti