Rimini. Nel 2018, 36 le giornate di ‘sforamento’. Che è dato più basso degli ultimi anni.

Rimini. Nel 2018, 36 le giornate di ‘sforamento’. Che è  dato più basso degli ultimi anni. Ma molto passa dai comportamenti individuali in particolare nell’uso dei sistemi di riscaldamento e di trasporto. 'Quando è possibile è sempre bene muoversi con mezzi pubblici o in bicicletta– ricorda l’assessore Montini – una scelta ecologica e salutare. In questo periodo nonostante il clima rigido è bene non esagerare con il riscaldamento, evitare i camini aperti a legna e stufe e sistemi di riscaldamento a legna o pellet inferiori a 4 stelle di efficienza, indicazioni queste previste anche dal Piano dell’aria del bacino padano. Se si deve cambiare l’auto, si può valutare l’acquisto di un mezzo ibrido o elettrico, così come è importante scegliere con attenzione la caldaia: quelle a condensazione ad esempio consentono bassi consumi, risparmi e benefici per l’ambiente'.

RIMINI. Nel corso del 2018 sono state 36 le giornate di sforamento del limite di pm10, solo uno sforamento in più rispetto al limite delle 35 giornate fissato dall’Unione europea.  COMMENTO. “Un buon risultato se paragonato agli anni precedenti quando si sono raggiunti anche picchi di 89 superamenti registrati dalla [...]