Tag "Comune di Rimini"

 

Rimini. Oltre 35.000 unità le carte d’identità elettroniche dei Riminesi. I nuovi documenti d’identità.

Rimini. Oltre 35.000 unità le carte d’identità elettroniche dei Riminesi. I nuovi documenti d’identità. Una volta sistemato da parte del Ministero il problema, nella tarda primavera del 2017 il comune di Rimini ha potuto iniziare a rilasciare i nuovi documenti d’identità elettronici: 4.497 nei rimanenti mesi di quell’anno, 17.330 nel 2018, 13.432 al 3 settembre del 2019, per un totale di 35.259 carte d’identità elettroniche che stanno sostituendo integralmente quelle cartacee tradizionali. Le disposizioni ministeriali impediscono infatti ai singoli comuni dotati di postazioni di lavoro per il rilascio della carta d’identità elettronica di procedere all'emissione della carta di identità in formato cartaceo tranne in casi di documentata urgenza per motivi di salute, viaggio , consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche. Il nuovo documento che attesta l'identità della persona consente non solo di identificare il titolare sul territorio nazionale e, se valido per l'espatrio, di andare anche all'estero nei Paesi che la riconoscono come titolo equipollente al passaporto come quello cartaceo, ma è dotato di particolari sistemi di sicurezza, di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare, compresi gli elementi biometrici come ad le impronte digitali. Il documento non viene rilasciato allo sportello al momento della richiesta in quanto la nuova carta è stampata dall'Istituto poligrafico e Zecca dello Stato che provvederà alla spedizione del documento all'indirizzo indicato dal richiedente entro 6 giorni lavorativi dall'istruttoria della pratica. Per definire l’appuntamento è necessario collegarsi al sito del Ministero: https://www.prenotazionicie.interno.gov.it entrando nella pagina: 'cittadini'.

RIMINI. Sono più di 35.000 i cittadini riminesi in possesso della nuova Carta d’identità elettronica. Un percorso di innovazione tecnologica che lo Stato promosse operativamente nella seconda metà del 2016 ma che presentò da subito alcuni problemi tecnici che fece slittare sull’intero territorio nazionale l’avvio delle attività. Una volta sistemato [...]

4 settembre 2019 0 commenti

Rimini. ‘Scuole sicure’: protocollo d’intesa tra Prefettura e Comune.Tre sono le coordinate del progetto.

Rimini. ‘Scuole sicure’: protocollo d’intesa tra Prefettura e Comune.Tre sono  le coordinate del progetto. Tre sono le coordinate del progetto presentato dal comune di Rimini nell’ambito del bando 'Scuole sicure' 2019 - 2020 promosso dal Ministero dell’Interno e finanziato dal Fondo per la sicurezza urbana: una campagna informativa, maggiori controlli e videosorveglianza a tutela dei ragazzi.Sul fronte dei controlli è prevista l’installazione di telecamere nei pressi degli Istituti scolastici, destinate ad integrare il sistema di videosorveglianza del comune di Rimini. Le telecamere saranno installate solo in accordo con i dirigenti degli Istituti scolastici che saranno chiamati a dare il proprio contributo mettendo a disposizione energia elettrica e connettività dati. L’attività di controllo e contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti avrà poi una forte intensificazione dei servizi svolti dal personale della Polizia Locale coadiuvato dal Nucleo Cinofilo. Le attività specifiche di implementazione della videosorveglianza e dei servizi di controllo vedrà interessati prioritariamente gli istituti superiori dei centri studio Colonnella e Viserba dove è presente la maggiore concentrazione di studenti. Il Nucleo Cinofilo potrà comunque garantire la copertura di tutti gli istituti scolastici medi e superiori del territorio comunale, oltre ai principali nodi di trasporto pubblico che quotidianamente interessano il transito di migliaia di studenti. Per la realizzazione del progetto 'Scuole sicure' il comune di Rimini potrà contare su un contributo di 55.642 euro che sarà erogato alla sua conclusione attraverso la prefettura di Rimini dalla direzione centrale del Dipartimento della Pubblica sicurezza.

RIMINI. Il protocollo d’intesa ‘Scuole sicure‘ è stato siglato  tra la Prefettura – Utg di Rimini, rappresentata dal prefetto Alessandra Camporota e dall’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad per conto del comune di Rimini. Con la sottoscrizione del protocollo la Prefettura – U.T.G. e il comune di Rimini hanno così formalizzato [...]

30 luglio 2019 0 commenti

Riminese. Maltempo: con la prima neve in collina è entrato in azione il Piano antineve comunale.

Riminese. Maltempo: con la prima neve in collina è entrato in azione il Piano antineve comunale. Aggiornamento maltempo nel Riminese. Nella parte collinare del territorio comunale che si sono manifestati con maggior intensità i primi fenomeni nevosi che da metà mattina hanno interessato, in maniera più debole, anche la parte urbana della città. Un’evolversi della situazione meteo che le squadre coordinate da Anthea previste dal Piano neve comunale stanno fin dal loro manifestarsi monitorando per essere pronti ad intervenire quando le caratteristiche del maltempo lo richiedono, come è avvenuto sulla via San Paolo dove la quantità di neve ha consentito e consigliato l’entrata in azione verso le ore 12 dei mezzi antineve dotati di lame. Azione preventiva col sale, invece, su via Santa Cristina, Montecieco, Covignano, Sant’Aquilina, Marignano. Rimane alta l’attenzione per coordinare gli interventi migliori a seconda dell’evolversi delle condizioni meteorologiche nel corso della giornata.

RIMINESE. E’ stato come al solito nella parte collinare del territorio comunale che si sono manifestati con maggior intensità i primi fenomeni nevosi che da metà mattina hanno interessato, in maniera più debole, anche la parte urbana della città. Un’evolversi della situazione meteo che le squadre coordinate da Anthea previste [...]

23 gennaio 2019 0 commenti

Rimini. Ambiente: aggiornamento del ‘Piano d’azione’ per la gestione del rumore ambientale.

Rimini. Ambiente: aggiornamento del ‘Piano d’azione’ per la gestione del rumore ambientale. Cosa sono i Piani d'azione? I Piani d'azione costituiscono l'insieme di azioni ed interventi che devono essere realizzati allo scopo di ridurre il rumore ambientale dove vi è esposizione dei residenti, secondo precisi parametri di legge, nonché di conservare la qualità acustica dell'ambiente quando questa è buona evitando aumenti di rumore nelle zone silenziose. Il Piano d'azione elaborato rappresenta una ricognizione degli interventi realizzati e programmati dal comune di Rimini, nell'ambito degli strumenti pianificatori e programmatici di cui l'Amministrazione è dotata, quali ad esempio il Programma triennale lavori pubblici. In particolare, vengono compresi nel Piano, gli interventi in grado di ottenere un potenziale effetto di riduzione acustica, descrivendo le caratteristiche di tali interventi ed effettuando una stima dei costi e dei benefici acustici attesi dall'attuazione degli stessi in termini di popolazione coinvolta. Il Piano contiene azioni già previste in altri Piani o Programmi, mettendole a sistema e valutando i relativi effetti in termini di riduzione dell'inquinamento acustico.

RIMINI. Diminuzione del numero di abitanti esposti a livelli acustici elevati e aumento di quelli nella fascia di esposizione più bassa sia durante le ore notturne sia come media delle 24 ore. Questi, in estrema sintesi, gli obiettivi dell’aggiornamento del ‘Piano d’azione della gestione del rumore ambientale dell’agglomerato di Rimini [...]

23 ottobre 2018 0 commenti

Rimini. Welfare: 80 mila euro, a supporto dell’emergenza abitativa e al sostegno all’abitare.

Rimini. Welfare: 80 mila euro, a supporto dell’emergenza abitativa e al sostegno all’abitare. Più del 50% dei cittadini che si rivolgono ogni anno allo sportello sociale del comune di Rimini, lo fanno per fronteggiare piccoli o grandi problemi relativi alla casa. Per questo il comune di Rimini interviene con una serie di interventi mirati all'emergenza abitative; tra questi, un corposo piano di sussidi economici a favore di persone residenti nel Comune di Rimini che si trovano in condizioni di svantaggio, finanziato anche con gli 80 mila euro appena impegnati e che fanno parte di un fondo complessivo di 224 mila euro.

RIMINI. Dall’aiuto per il pagamento di una bolletta al sostegno per chi si trova a fronteggiare uno sfratto, da piccoli interventi economici per le necessità quotidiane ai contributi per soluzione abitative di emergenza. Più del 50% dei cittadini che si rivolgono ogni anno allo sportello sociale del comune di Rimini, [...]

12 settembre 2018 0 commenti

Argomenti. Cosa manca ancora per attuare le indicazioni Agid sulla firma per le persone disabili?

Argomenti. Cosa manca  ancora per attuare le indicazioni Agid sulla firma per le persone disabili? 'Firmo quindi sono' è una battaglia di civiltà, non ha colore politico, tuttavia è attraverso il Parlamento che si approvano le leggi. Spero che anche i nuovi interlocutori si attivino per rimuovere quelle barriere obsolete che richiedono urgenti cambiamenti. AgiD ha emanato una Circolare ministeriale (con specifiche raccomandazioni) che ha valore giuridico quindi, tramite i moderni strumenti tecnologici, le Amministrazioni comunali si devono attrezzare per eliminare ogni ostacolo e discriminazione che ledi la dignità delle persone diversamente abili: i mezzi non mancano. Non è ben chiaro quale sia l’ostacolo che si infrappone tra la Circolare ministeriale e l’attivazione dei suoi contenuti, dalle ultime notizie emerse, sembra che manchi un passaggio attraverso il Ministero degli Interni. Di recente 'Firmo quindi sono' è approdato sul web con un proprio sito che riporta molti contenuti suddivisi in apposite sezioni: la storia di Simone, il ricordo e il ringraziamento per il suo impegno e il suo coraggio; la campagna Firmo quindi sono; la rassegna stampa; la circolare Agid e altri documenti.

( Riceviamo e pubblichiamo). Cosa manca ancora per rendere operative le indicazioni dell’Agid sulla firma per le persone disabili? In attesa di risposte a livello locale e nazionale, ‘Firmo quindi sono‘ continua la battaglia per il diritto alla firma per le persone diversamente abili, in grado di intendere e volere promossa [...]

20 agosto 2018 0 commenti

Rimini. Codice civile: sono 157 le separazioni e 274 i divorzi sanciti allo Stato civile comunale.

Rimini. Codice civile: sono 157 le separazioni e 274 i divorzi sanciti allo Stato civile comunale. Già durante il primo anno furono 59 i divorzi e 38 le separazioni effettuate davanti all'ufficiale di stato civile, cresciute nel 2016 rispettivamente a 90 divorzi e 46 separazioni e stabilizzate nel 2017 con 83 divorzi e 53 separazioni; stesso trend anche nel 2018 dove, ad oggi, sono 42 i divorzi e 20 le separazioni consumate nel comune di Rimini. 'A Rimini - spiega l'Amministrazione comunale - abbiamo esaudito le disposizioni previste dalla legge, nella previsione di offrire un servizio importante per i cittadini. In sostanza, alle coppie che intendono separarsi o divorziare in modo consenziente, la legge permette di non doversi più recare in Tribunale, ma di potere effettuare tale operazione direttamente negli uffici comunali di Stato civile, risparmiando soprattutto spese legali. Un servizio che va nella direzione di sburocratizzare il più possibile i servizi ai cittadini, soprattutto in un ambito già così delicato come quello delle separazioni. Diritti civili e risparmio economico e di tempo per i cittadini sono i due grandi assi che reggono questo strumento che si conferma anno dopo anno'.

RIMINI. Dal2015, inalternativa alle procedure giudiziali previste dal codice civile in caso di separazione e dalla legge di divorzio, è possibile per i coniugi che intendano separarsi o divorziare avvalersi di una procedura più veloce. Si tratta di uno strumento reso possibile grazie alle ‘Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione’ rese subito [...]

14 luglio 2018 0 commenti

Rimini. Obblighi vaccinali nelle scuole. In una nota del Ministero della Salute i chiarimenti ai Comuni.

Rimini. Obblighi vaccinali nelle scuole. In una nota del Ministero della Salute  i chiarimenti ai Comuni. il comune di Rimini comunica di aver ricevuto dall’Anci una nota firmata il 3 febbraio scorso del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin nella quale - in risposta ad una richiesta di chiarimenti della stessa associazione nazionale comuni italiani - si precisa che ' i minori, i cui genitori dimostrino con documentazione proveniente dall’Asl, entro il 10 marzo p.v., di avere presentato alla medesima azienda la richiesta di effettuare delle vaccinazioni e che la somministrazione di queste ultime sia stata fissata dalla medesima azienda sanitaria successivamente a tale ultima data, ben potranno continuare a frequentare i servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia sino alla fine dell’anno scolastico o del calendario annuale in corso; pertanto, dopo il 10 marzo, sarà precluso l’accesso ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia ai soli minori i cui genitori/tutori/affidatari non siano in regola neppure con tale adempimento'.

RIMINI. In riferimento all’applicazione delle nuove normative sugli obblighi vaccinali nelle scuole, il comune di Rimini comunica di aver ricevuto dall’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) una nota firmata il 3 febbraio scorso del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin nella quale – in risposta ad una richiesta di chiarimenti della [...]

6 febbraio 2018 0 commenti

Economia. Prezzi al consumo: +1,3% su base annua l’inflazione a Rimini, con dato congiunturale a -0,3%.

Economia. Prezzi al consumo: +1,3%  su base annua l’inflazione a Rimini, con dato congiunturale a -0,3%. Nel mese di maggio sono ben cinque le divisioni di spesa che compongono il paniere Istat che registrano non hanno registrato variazioni congiunturali (mensili), mentre cinque sono le divisioni che hanno registrato una variazione congiunturale negativa. In particolare il maggior contributo è stato apportato dalla divisione “Trasporti” che registra un -1,7. Calano del -0,5% anche i “carburanti” e le “comunicazioni”, determinata da un -0,6% delle classi “apparecchi telefonici e telefax” (-1,1%) e servizi “telefonia e telefax” (-0,4%). A seguire un calo della divisione “ricreazione, spettacolo e cultura” (-0,2%) e della divisione “servizi ricettivi di ristorazione” (anch’esso del -0,2%). Le uniche divisioni con segno inflattivo positivo sono state “abbigliamento e calzature” (+0,2%) e “prodotti alimentari, bevande analcoliche” (+0,1%). Da evidenziare come nel mese di maggio siano cresciuti i prezzi della “frutta” di un ben +5,1% compensati da un calo, seppur meno rilevante, delle “verdure” (-3,2%).

RIMINI. Nel mese di maggio 2017 l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività riminese si attesta su base annua al +1,3%, in linea col dato nazionale registrato dall’Istat che segna un +1,4%, mentre il dato congiunturale rispetto all’aprile scorso si attesta a un -0,3%. E’ dello -0,2% su base [...]

6 giugno 2017 0 commenti

Emilia Romagna. Rifiuti, a Rimini cresce la raccolta differenziata: +20 punti percentuali rispetto al 2008.

Emilia Romagna. Rifiuti, a Rimini cresce la raccolta differenziata: +20 punti percentuali rispetto al 2008. Andando nello specifico, tra le varie tipologie di rifiuto differenziato sono i compostabili quelli ad incidere di più, con una percentuale del 42,1%. Ogni riminese differenzia 188,7 kg di rifiuto compostabile, ben 109,6 kg in più di quanto accadeva otto anni fa. La seconda voce è la carta, che rappresenta il 23,4% del rifiuto differenziato: sono 104,8 kg pro capite, contro i 100,5 kg che ogni cittadino differenziava nel 2008. Stesso trend per il vetro (pari al 9,7% del totale) e per la plastica (9,4%).

RIMINI. E’ di poco meno del 61%, oltre il 13% in più della media nazionale, la percentuale di raccolta differenziata del Comune di Rimini nel 2015. Un dato che conferma il trend in crescita degli ultimi anni, nei quali si è verificato un notevole passo avanti sul fronte della differenziazione [...]

13 febbraio 2017 0 commenti