Tag "Coni"

 

Non solo sport.Olimpiadi: senza inno, nè bandiera? Calciomercato: Lukaku sì ? Stadio Roma: ai posteri ?

Non solo sport.Olimpiadi: senza inno, nè bandiera? Calciomercato: Lukaku sì ? Stadio Roma: ai posteri ? E siamo costretti così a tornare suoi nostri ( usati) passi. I nostri (usati) discorsi. Donde, in teoria, saremmo un Paese meraviglioso, mentre nella pratica manco ci avviciniamo più ai più miseri della Terra. Il godimento delle opposte fazioni in questi casi sfiora il delirio. Il viandante bulgaro scruta allibito. E comunque, mentre il ( polemico) presidente Cio Malagò sbotta, il ( serafico) sotto segretario alla Presidenza Giorgetti, 53 anni, chiarisce ' Sono solo fraintendimenti'. Anche perchè la legge è tutta inventarsi. Ora che succederà? Nella lettera del Cio inviata all'Italia si fa anche riferimento all'ipotesi di un incontro da tenersi addirittura alla fine della settimana a Losanna. Che potrebbe favorire un chiarimento fra Governo e Coni, magari con la ' mediazione' del Cio. Sulle ultime del calciomercato invece non ci intratteniamo più di tanto. Era partito così bene che a star vedere gli ultimi inviluppi fa venire mal di cuore. Il 'casino' è totale. Gazzetta e Corriere non san più che pesci prendere. Basta scorrere le 'prime' pagine: Inter: fuori Perisic ( era ora) e avanti Dzeko ( sempre che non la meni) . Dev'essersi risolto il trasferimento di Lukaku, che s'accomoda all'ombra di Conte. Nodo Suso, il Milan spiazza Gianpaolo ( innamorato) e tiene il giovane spagnolo ( bello ma non sempre) sul mercato. Svone e Maldo puntano su Correa, più leader, più affidabile alla lunga. Gigio riecco il Psg del ' sempre più rompi' Leonardo. Balotelli ( guarda un pò!) è tentato dal Flamenco. Che ci voglia fare il Flamenco col Balo non si sa. Ma tant'è. Inutile chiedere lumi. Zampata Juve: Tottenham su Dybala, che però non molla ; mentre Lukaku rompe ( assicura la 'rosea') con lo United. Per andare all'Allianz Stadium, no, per alloggiare a San Siro. Mentre il papà del Pipita assicura ' Il mio ragazzo vuol restare a Torino'. Non arrivando più Lukaku per il Pipita qualche spiraglio di giocare resta oltre alla prospettiva delle comode panche a bordo campo. Elmas, ( finalmente) un euro top per il Napoli. Carletto assicura ' Diventerà un grande'. Nel frattempo, Insigne e Mertens sfideranno ( in amichevole) il Barca senza Messi, infortunato. Roma, Schick punta al futuro. Mentre per lo stadio a Tordivalle la regione Lazio emette un comunicato sulla 'contestualità delle opere infrastrutturali da fare' che rinvia ai posteri l'agognata opera sportiva. E ti pareva ... E se Schone fa impazzire il Genoa e il Boa parla da condottiero alla Viola, un certo Pulgar ( architrave dei felsinei ) sta facendo le valige per dire addio al Sinisa, al Bologna e al Civola(ni).

LA CRONACA DAL DIVANO. Ci hanno appena assegnato le Olimpiadi invernali 2026 è già le rivogliono indietro. La ‘colpa‘ però questa volta non è del Cio ma del Governo che ha fatto approvare ( in Senato, 152 voti favorevoli, 52 contrari) il ‘ Collegato sport’ che di problemi ne sta creando [...]

8 agosto 2019 0 commenti

Non solo sport. Milano-Cortina, fuochi d’Olimpia. Ragazze: Cina ko. Under 21 fuori. F1, formula noia.

Non solo sport. Milano-Cortina, fuochi d’Olimpia. Ragazze: Cina ko. Under 21 fuori. F1, formula noia. Il Cio ha assegnato a Milano-Cortina le Olimpiadi della neve 2016. Un successo ' politico-diplomatico-sportivo' che ci voleva. Per tirare fuori dalle secche uno sport italiano che rischia ad ogni ora d'invilupparsi come altri aspetti della vita nazionale. Politica in primis. In questo caso, facendo squadra tra realtà diverse, s'è approdati ad un riconoscimento non scontato ( solo 13 i voti di differenza) eppure, a suo modo, significativo. Ora occorrerà rimboccarsi e le maniche e mettersi al lavoro. Perchè tante sono le cose da fare. Tra queste alcuni impianti che potrebbero segnare il futuro ( non solo) sportivo di Milano, Cortina e delle Regioni coinvolte. Nella circostanza, infatti, Inter e Milan hanno annunciato l'imminente presentazione al Comune del progetto sul nuovo San Siro, circa 60 mila spettatori, poco distante dall'attuale impianto che dovrebbe ( in seguito) essere abbattuto. Dovrebbe, perchè ( manco a dirlo) tanti restano i nodi da sistemare. Da sciogliere. E sempre che il Comune voglia fare una scelta lungimirante o meno. Per dirla in breve, o come Torino o come Roma. In un caso guardando avanti, nell'altro arrancando nei meandri d'un passato torbido e inconcludente. Per quel che riguarda l'Under 21 il ' biscotto' annunciato s'è ( come da copione) materializzato. Infine un breve ( e ultimo) commento sulla F1 detta ormai 'della noia', chè di più non merita. Infatti ferma restando la situazione attuale, dove contro il lupo ( argentato) ogni ( sacrosanta) ragion non vale, di quanto andrà ad accadere sulle piste automobilistiche di qui alla fine anno non ce ne importerà un ' fico secco'. Che esultino pure gli altri, del resto sono rimasti così tanto a digiuno che per quel che spendono da qualche anno a questa parte possono anche festeggiare qualche piatto a base wurstel e crauti. Noi ci consoleremo con altri piatti. Ergo, i titoli che piovono dai tortignacoli Fia e loro accoliti se li distribuiscano pur tra loro. Per noi è solo carta straccia. Non ci fa piacere dirlo, ma se anche la 'rossa' cominciasse a pensare di abbandonare quella ( maldestra) compagnia ci farebbe felici. Intanto noi, per quel che potremo, non dedicheremo più riga alcuna ad un 'circus' che tale è ma solo per esibire i suoi comici simulacri senza la credibilità necessaria. Nello stesso tempo non seguiremo più telecronaca alcuna, nè gran premio, Monza compreso. Nostra speme è che in angolo del Pianeta i milioni di fans della 'rossa' condividano ( compatti) una ' richiesta di rispetto' che gli uomini di Maranello ( al momento) non vogliono ( o non possono) calare sulle piste.

LA CRONACA DAL DIVANO. Carne sul fuoco. L’assegnazione delle Olimpiadi invernali  2026; il temuto biscotto tra Romania e Francia nell‘Under 21; lo scontro calcistico mondiale al femminile  delle nostre ragazze  contro il continente Cina ; l’inutile F1 gestita da coloro che ‘ vincer vogliono costi quel che costi‘ ;  l’impazzare del [...]

24 giugno 2019 0 commenti

Non solo sport. Torna il fantasma ‘ Operacion Puerto’. Finalmente, una ‘bella’ e ‘tosta’ Nazionale!

Non solo sport. Torna il fantasma ‘ Operacion Puerto’. Finalmente, una  ‘bella’ e ‘tosta’ Nazionale! Intanto segnaliamo la bella, inattesa e tosta Nazionale del Mancio ( finalmente) non più triste. Battuta la Polonia ( 0-1) aspettiamo il Portogallo, per decidere la prima del girone di Nations League. Ma questa volta, in aggiunta al resto, ci ha colto di sorpresa un taglio di spalla sul 'Corrierone', dal titolo ' Nado Italia analizzerà le 211 sacche di sangue'. Riferito a quell'occasione mancata dell'antidoping mondiale che, qualche annetto fa, ha attraversato come una funesta e misteriosa meteora il cielo dello sport ( soprattutto) ispanico. Sul fatto, non è molto, la corte provinciale di Madrid aveva stabilito ( bontà sua) una sorta di ' diritto all'oblio' ( in ispecie) per i clienti del ginecologo Fuentes a cui era stata indirizzata la ( famigerata e sospesa) ' Operacion Puerto'. L'Italia di Mancio il Triste s'en va a disputare un'altra finale. Con una Polska ( sconfitta dal Portogallo, 2-3) ricolma di 'italiani'. Dovesse abbassare ( ancora una volta) l'ali, ci sarebbe lo sprofondamento in Nation B; viceversa, dovesse ritornare al successo, potrà andare a contendere ai portoghesi ( già vittoriosi all'andata) il primo posto nel girone e, dunque, una concreta possibilità di qualificarsi anche al prossimo Europeo. E' ripartita col piede giusto l'Armani Milano in Champions. Continua travolgente la marcia delle ragazze azzurre al Mondiale di volley. Ora, approdate in Final six, imbattute, ma con l'incubo di superarsi. L'esperienza dei maschi insegni. Mentre, sempre per il volley maschile, va ad avviarsi il torneo più prestigioso al mondo, quello in cui 'giocansi' la miglior pallavolo del Pianeta.

LA CRONACA DAL DIVANO. Per chi s’asside su un divano non è questo un fine settimana particolarmente interessante. Tuttavia qualcosa, spulciando qua e là, si può catturare. Sempre da profani, s’intende, e comunque appassionati, sempre appassionati, per quanto va ad animare il gran mondo dello sport, lungo la Penisola ma [...]

13 ottobre 2018 0 commenti

oscimenti Cervia. Premiata a Roma la scuola di ballo di danze caraibiche Kriterion ‘Officina dei sogni’.

oscimenti Cervia. Premiata a Roma la scuola di ballo di danze caraibiche Kriterion ‘Officina dei sogni’. Riconoscimenti per gli atleti Gengotti Lorenzo (Rimini) e Goia Federica (Cervia), quarti classificati al Campionato italiano assoluto per le Danze caraibiche. La scuola di ballo Kriterion 'Officina dei sogni' di Cervia veste ancora una volta con orgoglio i colori della bandiera italiana. La manifestazione dei premiati, iniziata nella storica location per lo sport Italiano alla presenza di tutti i dirigenti Federali, ha voluto come da tradizione e non poteva essere altrimenti, la presenza di alcuni dirigenti del CONI e del Presidente Giovanni Malagò, che nel suo intervento ha dispensato complimenti ed elogi a tutti i premiati e ai loro dirigenti sportivi per il lavoro svolto sia in nazione che all’estero dove i ballerini Italiani figurano sempre nelle primissime posizioni. Durante il suo discorso il presidente Giovanni Malagò ha anche annunciato che finalmente la Danza sportiva entrerà a far parte delle discipline olimpiche a partire dalle Olimpiadi del 2018.

CERVIA. Il 2 dicembre si sono tenute a Roma presso la sala delle Armi del CONI le premiazioni ufficiali per celebrare gli atleti della squadra azzurra italiana e gli ottimi risultati ottenuti in ambito nazionale e internazionale nel corso dell’anno per le discipline annoverate nel programma dei World Games. Sono [...]

22 dicembre 2017 I commenti sono disabilitati

Non solo sport. La gran disfida, tra la Signora e il Ciuccio. Ma anche le ‘ bontà’ del neo re della Formula Uno.

Non solo sport. La gran disfida, tra la Signora e il Ciuccio. Ma anche le ‘ bontà’ del neo re della Formula Uno. L'ultima nota non possiamo che riservarla al buon Lewis ( Hamilton), re novello della F1. Nell'ultima sceneggiata in Dubai ha concesso la palma della vittoria al fido scudiero Bottas, e si è permesso di disquisire amabilmente sui suoi valorosi avversari in livrea rossa. ' Bravo Vettel - ha detto-. Peccato solo che non abbia avuto una macchina adeguata'. Giusto. Visto che quella macchina, guarda caso proprio nel top della stagione, complice il misterioso Oriente, hanno pensato bene di sfasciarla, prima lui ( tamponamento doc) poi il suo voucher Bottas ( Kimi compreso) e quindi il tulipano killer, autore di uno dei più mirabolanti ' colpi da biliardo' mai esperimentati in pista. Se ben si ricorda, infatti, in quell' incredibile occasione, l'imberbe ( autorizzato non si sa da chi a star col piede sull'acceleratore sempre e comunque), ha eliminato in un sol 'botto' le due 'rosse', ancora in gara, eccome, per contendere il titolo al ( generoso) re novello della F1. Recriminare non serve, certo, ricordare sì. Eppoi, per noi, da bravi fans della 'rossa', dal 1950 esistono due titoli: l'uno l'assegna la Fia, e vale per gli almanacchi; l'altro, invece, lo distribuisce la nostra 'rossa' e vale per quelli che nel mondo delle auto da corsa vogliono lasciare ( o hanno lasciato ) un segno profondo. Ad esempio, è vero che Jean Alesi ha forse commesso un errore abbinarsi al tempo suo ad una 'rossa' non vincente, ma è anche altrettanto assodato che il suo nome resta tuttora depositato nel profondo dell'infinito cuore della 'rossa'. A questo punto dire se valeva la pensa pensare di più agli almanacchi o all'avere guidato una 'rossa', è fatto improbo. Anche perchè quelli della 'rossa' non sono quattro gatti, ma milioni e milioni, sparsi in ogni angolo della Terra.

LA CRONACA DAL DIVANO. In arrivo ( venerdì sera) il big match tra la Signora e il Ciuccio. In ballo c’è una porzioncina di scudetto. Non facciamo pronostici, ci limitiamo soltanto all’attesa nella speranza di vedere un’altra delle nostre belle ‘sfide sul campo verde’. Che nulla hanno da invidiare a quelle [...]

29 novembre 2017 0 commenti

Non solo sport. Il ‘mistero’ dell’Higuain in panca. La Beneamata, in tre giorni, dalle stalle alle stelle.

Non solo sport. Il ‘mistero’ dell’Higuain in panca. La Beneamata, in tre giorni, dalle stalle alle stelle. Ora, dopo la batosta di San Siro, non è che la Signora risulti ridimensionata. La Signora, con tutta probabilità, alla fine di questo torneo (re)infilerà nella sua preziosa collana anche il sesto scudetto di fila; l'Inter del De Boer, invece, dovrà cominciare a (ri)tirarsi su le maniche per rimediare alla vergogna precedente in Campionato e in Coppa, se non altro per piazzarsi ( alla fine delle due tenzoni) almeno tra quelle che aspirano all'Europa. Il tutto con un pizzico d'incertezza che nell'Altrove manco si sognano. Alla 'rossa', per caso, con tante sorprese ad ogni piè sospinto, non è che siano in azione uno o più sabotatori? E Arrivabene che fa?

LA CRONACA DAL DIVANO. La clamorosa vittoria dell’Inter(nazionale) sulla Juve(ntus) è dedicata a quanti  non conoscono una mazzola di questo Paese, continuando a giudicarlo attraverso logori pregiudizi e frasi fatte ( o di comodo), a prescindere insomma, dando per scontato quello che qui non sarà mai scontato. Perchè nel Belpaese, il [...]

19 settembre 2016 0 commenti

Rio 2016. E’ il clou ( non solo sportivo) dell’anno. Il grave problema doping. Italia: ancora nelle top Dieci?

Rio 2016. E’ il clou ( non solo sportivo) dell’anno. Il grave problema doping. Italia: ancora nelle top Dieci? La cerimonia di apertura dei Giochi è prevista a partire dalle ore 20 ( l'una di notte in Italia) di venerdì 5 agosto. A ospitare i Giochi sarà il rinnovato, monumentale, leggendario, Maracanà, dove sfileranno i rappresentanti dei 206 paesi partecipanti. La portabandiera azzurra sarà la nostra grande Federica. Nello stesso impianto, domenica 21 agosto, si terrà anche la cerimonia di chiusura dell'Olimpiade, con ' l'arrivederci a Tokio 2020'. Val la pena ricordare ( a qualche smemorato) che per l'edizione 2024 è in gara anche l'Italia, sempre che ( pur in presenza di situazioni serie di grande priorità tanto in Roma quanto in Italia) insipienza e demagogismo non vogliano privare il nostro paese di una occasione fondamentale per la crescita dell'intero movimento sportivo nazionale.

LA CRONACA DAL DIVANO RIO 2016.  E’ il clou ( non solo sportivo) dell’anno. Che da venerdì 5 agosto va in scena la sua favola eterna  in quel di Rio de Janeiro, la bella ( e un poco pericolosa dal punto di vista della sicurezza ) metropoli sudamericana, già sede [...]

4 agosto 2016 0 commenti

Ravenna. Città europea dello sport 2016. Un convegno sulla certificazione etica nelle organizzazioni sportive.

Ravenna. Città europea dello sport 2016. Un convegno sulla certificazione etica nelle organizzazioni sportive. L'evento è stato ideato con il contributo della Scuola Regionale dello Sport del Coni e viene realizzato grazie al supporto dell'Info Point Coni provinciale.

RAVENNA. Lo sport, l’etica e le responsabilità sociali in capo alle società sportive. Nell’anno in cui Ravenna detiene il titolo di città europea dello sport, il Coni e Comune propongono una riflessione su questi temi con un convegno sul tema  ’Nuove frontiere, la certificazione etica nelle organizzazioni sportive’, che si svolgerà [...]

28 gennaio 2016 0 commenti

Massa Lombarda. Sara Errani e Ercole Baldini insigniti del ‘Collare d’oro’ a Roma.

Massa Lombarda. Sara Errani e Ercole Baldini insigniti del ‘Collare d’oro’ a Roma. La cerimonia si è tenuta a Roma alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi e del presidente del Coni Giovanni Malagò.

MASSA LOMBARDA. Oggi, martedì 15 dicembre 2015, la tennista massese Sara Errani e il cittadino onorario massese Ercole Baldini, già campione del mondo e campione olimpico di ciclismo, sono stati insigniti oggi a Roma del ‘Collare d’Oro’, massima onorificenza sportiva nazionale. La cerimonia è avvenuta alla presenza del presidente del Coni [...]

15 dicembre 2015 0 commenti

San Mauro Pascoli. Nuovo campo sportivo Macrelli pronto. Arriva anche l’ok dal Coni. Domenica la prima partita della Sammaurese contro il Ravenna.

San Mauro Pascoli. Nuovo campo sportivo Macrelli pronto. Arriva anche l’ok dal Coni. Domenica la prima partita della Sammaurese contro il Ravenna. L'intervento ha previsto l'adeguamento alla sicurezza in ottemperanza alle norme del campionato di serie D, tra i quali la separazione tra la tifoseria locale e quella ospite.

SAN MAURO PASCOLI.  Con l’ok del Coni arriva la conferma definitiva: lo stadio Macrelli è pronto a ospitare le partite del campionato di Serie D della neo promossa Sammaurese. ‘Come promesso procediamo alla consegna, nei tempi previsti, del nuovo campo sportivo alla società Sammaurese Calcio – dichiara il sindaco Luciana [...]

14 ottobre 2015 0 commenti