Tag "Conte"

 

Non solo sport. Brexit: bay bay Ue, ora si torna a far i pirati ! Champions: grande la Dea che non demorde.

Non solo sport. Brexit: bay bay Ue, ora si torna a far i pirati ! Champions: grande la  Dea che non demorde. Turno conclusivo dei gironi Champions. Passa ( come secondo) il Napoli ( 4-0 al Genk) che però licenzia il sor Carletto; non passa l'Inter ( 1-2 contro le riserve del Barca) che però il sor Conte se lo tiene. Eppure il sor Conte resterà saldo al timone della Beneamata. Ma essersi lasciato sfuggire l'ennesimo trofeo continentale, è diabolico, caro mister. Ripetitivo e diabolico. E finirà che nessuno più le darà ascolto, come a quello del ' lupo al lupo'. Ora la Beneamata, fuor di Champions, dovrà accomodarsi in Europa League, ma non sarà la stessa cosa. Non quella che i 70 mila di San Siro attendevano, non quella che la proprietà cinese riteneva possibile. Perchè se è vero che davanti pur rimaneggiato stava un Barca, altrettanto vero è che la squadra mandata in campo da Valverde era battibile, senz'altro battibile, almeno dalla metà campo in giù. Ma tant'è. Certo è che con questo andazzo rischiamo nel ranking di vederci rimontare pure dai tedeschi, dopo avere insidiato il secondo posto agli inglesi. Cose che hanno il loro valore, da non sottovalutare, nell'attesa (ovvio ) che qualche bacucco ( e bacucca) cominci a dare ( finalmente) il 'via libera' ad una nuova generazione di impianti sportivi. E a passare sono state la Signora ( 2-0 ai tedeschi) e la Dea ( 3-0 agli ucraini). E se la prestazione della prima rientra nella 'normalità' , quella della seconda resterà come una delle imprese più belle ed inattese del Paese dove tutto può accadere. In questo modo portiamo tre squadre agli ottavi, come i tedeschi. Ora, il futuro, sta tutto nelle mani di chi andrà a pescare la pallina giusta, perchè se così sarà non è detto che la Dea ( più che il Napoli) possa riservare una ulteriore sorpresa. Per quel che riguarda l'Europa League, ' mezz' indecorosa' è stata la prestazione della Roma ( passata come seconda, con pareggio 2-2) e del tutto 'indecorosa' quella della Lazio ( 0-2), già col piede in fossa. Che ci è andata a fare in Europa l'aquila di Lotito ( forse) manco il rude ( e serio) Igli Tare può spiegarlo. Questa volta ( piacere nostro ) l'Inzaghino non ha lacrimato, limitandosi a sputare la verità : ' Quest'anno la società ha fatto altre scelte rispetto all'Europa'. Già, ma se ( prima della scampagnata) avessero lasciato il posto ad un'altra consorella più volenterosa ( e dignitosa) non sarebbe stato meglio? Per noi, per loro, e per il calcio italiano che tanti detrattori ha? Nel frattempo, in Albione, lo scapigliato conservatore Johnson s'è aggiudicato il turno pro e contro Brexit. Con ( inattesa) maggioranza assoluta. Di qui in avanti, forse già intorno a Natale, potrà realizzare il sogno antico ( o datato) di tornare in mare per rinverdire le glorie dei pirati di sua Maestà.

LA CRONACA DAL DIVANO. Turno conclusivo dei gironi Champions. Passa ( come secondo) il Napoli ( 4-0 al Genk) che però licenzia il sor Carletto; non passa l’Inter ( 1-2 contro le riserve del Barca)  che però il sor Conte se lo tiene.  Cose da Belpaese. Carnascialesche. Dove tutto è e [...]

13 dicembre 2019 0 commenti

La cronaca dal divano. Champions: bluff Conte, impresa Ancelotti. Matteo Renzi annuncia: addio PD.

La cronaca dal divano. Champions: bluff Conte, impresa Ancelotti. Matteo Renzi annuncia: addio PD. Prime battute della nuova Champions. Clamorose. Anche per le nostre. Intanto claro, clarissimo, è apparso il bluff Inter versione Conte Dracula, che del nobile passato poco o nulla ha fatto vedere. Il pari ( 1-1) ottenuto più per caso che per altro, non depone di certo per un futuro di Coppa lusinghiero. Il buon Conte s'è addossato ogni colpa. Anche se, qui, colpe o non colpe, poco conta. Quel che è apparso è stata una squadra senza anima, nè costrutto, nè leaders. I tanti tifosi assiepati ( e delusi) sugli spalti del mitico San Siro sperano, ovviamente, in un imminente cambio di rotta. Anche perchè un pareggio casalingo con la ( ritenuta) più debole del gruppo potrebbe già volere dire una riduzione anticipata dell'avventura europea gestione Wang/Marotta. Di contro, va segnalata con il dovuto orgoglio l'impresa dei ragazzi del Carletto napoletano, pimpanti, con le idee chiare, pugnaci e vogliosi di portare a caso un successo che ha fatto uscire dai gangheri una volta di più herr Klopp, che tutto ottiene fuorchè transitare da vincitore nella terra di Partenope. La vittoria netta, classica, per 2-0 sui campioni d'Europa in carica, la dice lunga sul nostro calcio. Vituperato fin all'estremo e purtuttavia, anche in carenza di validi dirigenti e addetti ai lavori e di stadi ammodernati, è sempre disposto a rinascere sulle proprie ceneri. Se si pensasse ogni volta prima di ricorre al flatus voci che nelle 63 Coppe dalla grandi orecchie finora disputate in 27 ci sono state squadre italiane, potrebbero evitarsi tanti sprechi di inutile saggezza calcistico-sportiva. La sconfitta del Chelsea ( 1-0 a Siviglia) e questa del Liverpool, invitano ad un recupero nostro nel ranking Uefa. Extra sport: Matteo Renzi, 44 anni, fiorentino, ha annunciato l'addio al PD. La notizia non è giunta del tutto inattesa e, tuttavia, ha gettato scompiglio ( non solo ) tra i sostenitori del governo Conte. Il nuovo movimento si chiamerà ' Italia viva'. Renzi, secondo fonti parlamentari, avrebbe confermato il 'sostegno convinto' all'esecutivo e, dunque, la decisione di uscire dal PD non dovrebbe avere ripercussioni sulla tenuta del Governo Conte-bis. Le ragioni del suo passo verranno spiegate a breve.

CRONACA DAL DIVANO. Nulla di nuovo è accaduto in quel di Misano, con il ‘mostro cataluno‘ in delirio per avere sottomesso al suo regno anche la pista di casa del Maestro, giunto quarto, onorevolmente a dire il vero, ma pur sempre dietro altri due giovinastri della stessa marca, il siculo [...]

17 settembre 2019 0 commenti

Cronaca dal divano. Champions: i gironi. Meglio Juve, Napoli e Dea ? E se Conte battesse il Barca?

Cronaca dal divano. Champions: i gironi. Meglio Juve, Napoli e Dea ? E se Conte battesse il Barca? Un bel Toro, ma non basta. Figuriamoci. Donde sta la sorpresa? Per metterlo fuori gli hanno affibbiato la più difficile dei preliminari, una inglese neopromossa e ora tra le sette della Premier, con (almeno) tre settimane avanti nella preparazione e andata a Torino e ritorno ( caso mai ce ne fosse bisogno) in Albione. Che cavolo stia facendo la Uefa, lo sa solo la Uefa! Fatto è che i granata tornano a contare margherite, e gli altri sen vanno, festosi, con qualche centesimino in più ( rispetto a noi, terzi, dietro a loro, secondi) nel ranking Uefa. Ma l'attenzione dei nostri media è in ben altra direzione affaccendata. C'è il calciomercato, con quei due o tre rebus che ormai hanno stufato anche i sassi; c'è il sorteggio Champions, con la formazione dei gironi, che vedono le nostre in compagnie non proprio raccomandabili. A noi, francamente, dove andranno Icardi e Signora non ce ne frega niente. E neppure ci frega di quel Neymar, che di eccezionale ha soltanto il suo agente capace di far sborsare a quei polli del Barca una fortuna. Sono sicuri gli spendaccioni principi di Cataluna che, risparmiando, ( anche senza) lo puntero di Brazil, non avessero le stesse possibilità di primeggiare ? Sicuri? E comunque non è questo il calcio che ci piace. E che piace, crediamo, soprattutto agli adolescenti che se s'attaccano ad una maglia, ad un eroe, è perchè lo sentono intimamente. Spassionatamente. Generosamente. Senza scervellarsi più di tanto per capire in qual paradiso terreno vadano a depositarsi tanti danari. Un ' distacco', questo, che prima o poi, come per tutte le vicende umane, presenterà il conto. Con quali effetti, ovviamente, non è dato a sapere. Nel frattempo possiamo crogiolarci sui gironi Champions. Secondo i media, Juve, Napoli e Atalanta sono finiti in compagnie ostiche ma abbordabili, almeno per il secondo posto utile al passaggio del turno. Più inguaiata sarebbe ( sempre secondo i media) la Beneamata che ( nel gruppo F) dovrà vedersela con Barca, B.Dortmund e Slavia Praga. Questi i gironi. GRUPPO C: M. City, Shakhar, Dinamo Zagabria, Atalanta; GRUPPO D, Juve, Atletico Madrid, B. Leverkusen, Lokomotiv Mosca; GRUPPO E, Liverpool, Napoli, Salisburgo, Genk) GRUPPO F, Inter, B. Dortmund, Barcellona, Slavia Praga.

LA CRONACA DAL DIVANO. Un bel Toro, ma non basta.  Figuriamoci. Donde sta la sorpresa? Per metterlo fuori gli hanno affibbiato la più difficile, una inglese neopromossa tra le sette della Premier, avanti di (almeno) tre settimane nella preparazione, con andata a Torino e ritorno ( caso mai ce ne [...]

30 agosto 2019 0 commenti

Non solo sport. Larissa, speranza dorata. Calciomercato da ‘urlo’. Signora, manca l’istinto del killer?

Non solo sport. Larissa, speranza dorata. Calciomercato da ‘urlo’. Signora, manca l’istinto del killer? Ma interminabili 'emozioni' giungono dal calciomercato, che per molti conta più delle partite in campo. La Signora, da prima della classe, ha provveduto a mettere su una numerosissima famiglia dove sarà fatica metterli tutti ( contemporaneamente) a tavola. L'ultimo arrivato, un ragazzotto ventenne di marchio orange, ha ulteriormente alzato il livello della concorrenza, oramai una vera e propria 'gatta da pelare'per il buon Sarri. Se poi volessero accomodarsi ( sempre) a tavola anche Podgba e ( udite,udite!) Neymar, come si ventila sotto gli ombrelloni, beh, quei poveracci d'Oltralpe e d' Albione potrebbero anche cominciare a pensare ad un periodo di ( meritato?) riposo. La Signora cerca dunque la Coppa dalle grandi orecchie, e ci sa tanto che se ne becca una può fare un filotto da urlo. Deve però asimilare meglio l'istinto del killer che, a situazione propizia, non lascia scampo. L'amichevole contro il Tottenham, per sa 2-3 con gol rocambolesco da metà campo, ha dimostrato una volta di più che quando Eupalla invita ad annientare l'avversario in ginocchio occorre ascoltarla per non incorre, poi , nella beffa che, in Oltralpe e Oltremanica, in un modo o nell'altro, è sempre dietro l'angolo. Non stanno comunque con le mani in mano manco gli altri del Belpaese, di nuovo bello e fascinoso come niun altro, anche per via di quei mille e arditi campanili che spuntano ad ogni girare dello sguardo. Il Conte Dracula sta aguzzando i denti pensando a questo o a quello. Ed è nervoso. Per passare il tempo pensa bene di bacchettare questo o quello. A lui aspettare ( e a perdere 0-1, come contro lo United anche in amichevole) non garba. Gli consigliano ( Zio in testa) tale Lukaku, 27/28 anni, belga si fa per dire, che però per la sua stazza potrebbe far coppia con Dzeko e terrorizzare le difese ( non solo) nostrane. Sì, perchè anche la Beneamata, oltre allo Scudetto, sogna la Coppa dalla grandi orecchie. Il costo è comunque folle. I cinesi, che di solito tengono il braccino corto, hanno chiesto un vertice. Nel frattempo ha bocciato Perisic, 31 anni, croato. Esplicitamente: ' Non è adatto a fare il ruolo che gli chiedo'. Il Diavolo, piuttosto, in questo sconvolgente scenario, è nervoso pure lui, infatti sta faticando da matti per convincere qualcuno a dargli corda. Potrebbe consolarlo ( si dice) Bennacer, l'algerino campione d'Africa che ha stupito tutti: un guerriero di qualità , assicura la 'rosea', per Giampaolo.

LA CRONACA DAL DIVANO. Paltrinieri ce l’ha fatta a prendere l’argento nella ‘mista’ di fondo ai Mondiali. Bravissimo. Non eccezionali, però, gli altri risultati natatori in mare  aperto ( salvo il bronzo di Occhipinti nella maratona) arrivati dalla Sud Corea. Bene semmai siamo andati nel sincro, con la squadra e il duo Minisini-Flamini. Sorte [...]

22 luglio 2019 0 commenti

Non solo sport. Choccata la ‘rossa’? Mugello tricolore? Sarri dalla Signora? Conte, meglio di Mou Mou?

Non solo sport. Choccata la ‘rossa’? Mugello tricolore? Sarri dalla Signora? Conte, meglio di Mou Mou? Corrono le moto al Mugello, dove il mostro da battere è il cataluno di 26 anni. Volano le ragazze del volley in Nation League, spinte dalla crescente Egonu, e dominatrici contro la Serbia campionessa iridata. Giura fedeltà alla Mercedes fino al 2025 il buon Hamilton. Mentre il buon Fogna, sempre che non s'incappelli a morte per qualche imprevisto refolo di vento, avanza in terra transalpina. Si stanno completando le panchine del Campionato. Tudor è confermato a Udine, Gasperini a Bergamo. E mentre il buon Sarri cerca di divincolarsi dalle prese dalla presa ( niente male) Marina-Abramovic, Antonio Conte detto conte Dracula, s'è accasato presso la Beneamata. Con trattamento principesco. Triennale al Mou Mou. Al contempo, però, allo Juventus stadium, qualcuno ha provveduto a levar la sua stella. Le bandiere sono sempre quelle, anche la sua dunque, peccato solo che ( all'improvviso) subentri il vento a cambiare direzione. Ringhio che ha lasciato da gran signore il 'suo' Milan, potrebbe accasarsi a Roma. Potrebbe. Così come l'amato Sinisa, che dopo il gran salvataggio della banda di Saputo può aspirare a qualcosa di più importante. Dando volo alla tentazione di andarsi ad accasare all'Estero, laddove ( probabilmente) non è di casa. Sempre riguardo al Milan ci sembra poco appetibile affidare al buon Maldini la direzione tecnica del Diavolo. Non ha esperienza, ma soprattutto non ci sembra uno che freme per ' rimboccarsi maniche calzoncini' e tuffarsi 'a cuore aperto' in un mondo che è stato suo, ma solo dal versante 'squadra in campo'.

LA CRONACA DAL DIVANO. Corrono le moto al Mugello, dove il mostro da battere è il cataluno di 26 anni. Volano le ragazze del volley in Nation League, spinte dalla crescente Egonu, e dominatrici contro la Serbia campionessa iridata. Giura fedeltà alla Mercedes  fino al 2025 il buon Hamilton. Mentre il [...]

30 maggio 2019 0 commenti

Non solo sport. Oltre la disputa Conte e Mourinho. Premier: danari a fiumi, sospetti a iosa.

Non solo sport. Oltre la disputa Conte e Mourinho. Premier: danari a fiumi, sospetti a iosa. Altri campionati. ( D'ora in poi) infatti quale società di calcio potrà sborsare cifre così enormi attingendo alla sua sola 'attività sportiva'? Tanto per fare una domanda : alzi la mano chi si meraviglierebbe se anche l'illustre Barca, una volta smaltita la terribile sfuriata, si ritrovasse nudo e crudo come natura l'ha fatto? Vale a dire senza danari, con scarsi risultati e con fenomeni solo presunti? E perchè non pensare altrettanto per i tanti sciagurati imitatori? Anche perchè in un gioco dove chi festeggia è chi fa gol, a garantire i successi di una squadra come il Barca non ci sembra ( con tutto rispetto per i suoi tanti campioni) il 'contorno' posto ( attorno) a Messi ma ( soprattutto) Messi. Purtroppo. Se ci sono dei dubbi, toglietelo. Eppoi ci risentiremo. E se per i liberisti ad oltranza questo scenario è quello auspicabile, per noi, invece, c'è il forte sospetto che stiamo entrando in una fase involutiva, col tempo insostenibile, perchè dal meccanismo perverso. Chiunque può testimoniare che quando ( gli ambienti) si saturano prima o poi esplodono. O decadono. E allora invece che procedere in avanti ripiegano all'indietro . Come potrebbe risultare, e perchè no?, chiuse le cessioni e esaurite le bolle speculative, anche il futuro ( oggi straricco) dell'improvvido calcio d'Albione.

LA CRONACA DAL DIVANO. E’ dunque esplosa, sotto ( attenta ) regia, la bomba mercato invernale. Con botti diversi da paese a  paese. Ad accomunare il fenomeno sono ( soprattutto)  le cifre ‘sparate‘ qua e là , più o meno a caso, con effetti davvero dirompenti sul sistema calcio, tanto [...]

13 gennaio 2018 0 commenti

Non solo sport. Albione saluta l’Unione ( e l’Europeo). L’eterna Italia azzurra. E quell’asino del Vale.

Non solo sport.  Albione saluta l’Unione ( e l’Europeo). L’eterna Italia azzurra. E quell’asino del Vale. Intanto, mentre si dimette Hill commissario di Cameron, il governo italiano prepara un piano di emergenza sulle banche. Più a nord, nell'Europa germanica, frau Merkel frena sul distacco da Londra. Per lei, abituata al temporeggiamento interno ed esterno, non è il caso di litigare sui tempi. Per lei il problema dev'essere quello di capire ( e di far capire ) ai suoi intelligentoni che la ( loro) tanto sostenuta austerity ' ha trasformato il futuro in una minaccia'. Seria, molto seria, se hanno fatto tesoro della loro e della nostra storia. Le pagine dello sport.

LA CRONACA DAL DIVANO ESTATE. ” ( In questo momento) colpisce il ricordo – confessa Paolo Condò nel suo  Condò confidential sulla ‘rosea’  - dell’Olimpiade di Londra, distante quattro anni soltanto, e di come il suo motto – Inspire a generation- sia stato tradito dal voto espresso sulla Ue in Gran Bretagna. [...]

28 giugno 2016 0 commenti

Non solo sport. Una Pasqua alla caccia dei portatori di morte. Intanto la Nazionale fa 1-1 con la Spagna.

Non solo sport. Una Pasqua alla caccia dei portatori di morte. Intanto la Nazionale fa 1-1 con la Spagna. Ci consoliamo col fatto che se ci lasciano giocare come può una delle tre nazionali più vincenti al mondo non ci sarà mai trippa per gatti per nessun avversario. Don Fabio Capello, friulano, ha detto: ' In Italia non torno. Sarò irremovibile'. Speriamo mantenga la parola. E adesso, dopo Pasqua, sotto con i campioni del Mondo.

LA CRONACA DAL DIVANO. La partita con la Spagna si è giocata. A Udine, nel rinnovato gioiellino della famiglia Pozzo, con una cornice di pubblico degna di una evento calcistico. Nessuno allarme sul versante sicurezza. Tutto tranquillo e festoso. Con l’Italia la quale ,  pur orfana del suo ductator,  già [...]

25 marzo 2016 0 commenti

Non solo sport. Napoli, pericolo secondo posto. Moto Gp: ‘ Forza Vale, tanto il più grande resti tu! ‘.

Non solo sport. Napoli, pericolo secondo posto. Moto Gp: ‘ Forza Vale, tanto il più grande resti tu! ‘. Allegri non può essere allegro come vorrebbe, visto come lo tormentano da mane a sera sul suo futuro. Per la nostra stampa infatti , ora, dovrebbe accasarsi in quel di Madrid, al servigio d'un tale Florentino, visto che l'esperimento Zizou sta svanendo da un'alba all'altra. Coppe, praticamente un disastro. Milan in finale nella Coppa ( del Nonno) Italia. L'imput di Marchionne alla 'rossa': ' E da ora, saliamo sul podio'.

LA CRONACA DAL DIVANO. Allegri non può essere allegro come vorrebbe, visto come lo tormentano da mane a sera sul suo futuro. Per la nostra  stampa infatti , ora, dovrebbe accasarsi in quel di Madrid, al servigio d’un tale Florentino, visto che l’esperimento Zizou sta svanendo da un’alba all’altra. Non [...]

Non solo calcio. Italia di Conte all’Europeo senza ko. E ora la A, con Inter- Juve. Vale pronto al Decimo ?

Non solo calcio. Italia di Conte all’Europeo senza ko. E ora la A, con Inter- Juve. Vale pronto al Decimo ? Il lavoro di Antonio: ( moduli vari) una sconfitta in amichevole ( 0-1, col Portogallo) e poi 8 vittorie e 4 pareggi. Gol fatti 18, subiti 8. Nel girone europeo siamo arrivati primi, anche contro pronostico visto che in vetta ci dovevano essere i croati. Nove le partite giocate, con 6 vittorie e tre pareggi. Non saremo teste di serie al sorteggio, ma questo poco conta per noi e molto dovrà contare per gli altri. Di maglie con quattro stelle dorate stampigliate sul petto c'è solo la Germania. O no?

LA CRONACA DAL DIVANO (CON AMICI). Ci risiamo? Diritti tivù calcio di nuovo nell’occhio della Magistratura. Perquisite le sedi di Genoa e Bari. Qualcuno cerca di defilarsi, ma i Pm indagano su eventuali aiuti ‘illegali’ alle società. Arrestato un fiscalista. Ma andemm innanz . Perchè  pagine (vere) di sport ci sono [...]

14 ottobre 2015 0 commenti