Non solo sport. Auto: canta super Max. Moto: incombe ‘Nuvola rossa’. I ‘bravi’ di Sky pronti su ogni pista.

Non solo sport. Auto: canta super Max. Moto: incombe ‘Nuvola rossa’. I ‘bravi’ di Sky pronti su ogni pista. Nel GP d'Olanda anche gli uomini del tiranno di Vindobona devono avere pastrocchiato ai box quanto o più di quelli della 'rossa' che ( se non abbiam visto male) al pit stop del buon Sainz si sono presentati non con quattro ma con tre gomme. E comunque la marea orange ancora una volta ha potuto esaltarsi al cospetto di un'altra impresa del Max, in vero più fortunato del cugino Gastone, e praticamente ormai fasciato dal secondo iride. Fortuna meritata, però, tanto più che gli avversari si sgambarellano da soli, non sapendo a quali santi pregare. Di certo qualcosina va rivista nella gestione di una 'rossa' che dovrà prepararsi ora al 2023, ma con gli stessi ingenuoni ai box? Come quel buon Binotto che , a questo punto, non sarà meglio tenere ( bravo ) ingegnere al banco piuttosto che ducator in campi da battaglia dove oltre che ad omaggiare il nemico altro non gli riesce? E pensare che la 'rossa', quest'anno, c'è. Magari non su tutti percorsi, ma c'è. Certo è che condurla nel prossimo turno nel suo tempio con tutti quei cerotti ( e risolini) addosso non è un buon auspicio. Tanto più che le sue oceaniche folle di amanti molto più planetarie di quelle del Max detestano veder trattare l' Ippogrifo alato che congiunge uomini e dei alla stregua di un tenero cavallino intento a curare ferite ( e sensi di colpa) piuttosto che a cingere di lauro il collo. Perde la Roma del Mou Mou. Non ingrana la Juve del sor Allegri. Piange ancora una volta l'Inzaghino. Festeggia però il Diavolo tornato su dalle nere profondità. Il suo problema, ora, è trattenere i suoi gioielli. Perchè se è vero che si vuol far tornare in auge una delle maglie più prestigiose del calcio mondiale, d'ora in poi, di vendere agli spendaccioni non se ne parla proprio. Nell'attesa che qualcuno vada a controllare sul serio i conti esagerati di quella Premier che il fair play del buon Ceferin scalfisce con multe più adeguate per una macchina fuori stallo che per operazioni ( bene e spesso) esagerate e senza senso alcuno. Brave le ragazze della pallanuoto, ora ai quarti dell'Europeo. Bravi anche i ragazzi della pallanuoto, anche loro ai quarti ma dei Mondiali. Coraggiosi sono stati i ragazzi ( sconfitti) del Poz contro la Grecia. Avanzano con qualche patema Sinner e il Berettini agli Us Open. Mentre in quello che è ormai considerato lo spettacolo agonistico più atteso, svetta il nostro Pecco contro il nostro ( metà) Fabio. Nel mondiale di Moto Gp tra loro ci sono 31 punti. Molti e pochi. Come dire che i giochi sono ancora tutti da fare. A proposito di moto, sembra doveroso segnalare la squadra Sky che le segue con un dispiegamento di mezzi, competenze e simpatia, esemplare. Dal Meda al Sanchio, dal Bos al Sandro, dalla Vera al ( Pasini) Triolo.

LA CRONACA DAL DIVANO.  ( dal  3o agosto al 5 settembre 2022). Nel GP d’Olanda anche gli uomini del tiranno di Vindobona devono avere pastrocchiato ai box quanto o più di  quelli della ‘rossa’ che ( se non abbiam visto male)  al pit stop del buon  Sainz si sono presentati non con quattro ma con [...]