Rimini. Denatalità crescente qui e in Italia. La riflessione dell’assessore alla Protezione sociale Gianfreda.

Rimini. Denatalità crescente  qui e in Italia. La riflessione dell’assessore alla Protezione sociale Gianfreda. Il commento dell'assessore Gianfreda: ' Un problema che attanaglia tutti i territori italiani, nessuno escluso, compresa la provincia di Rimini, che stando infatti all'analisi del quotidiano economico rispetto all’inizio del millennio registra un decremento delle nascite del -33,3%. Se si guardano i dati del solo comune di Rimini, la variazione risulta più contenuta con una flessione del -26,47% tra i nuovi nati nel 2002 e i nuovi nati del 2021, che sono passati da 1258 a 925. Negli anni c’è stato un rialzo nel 2008, con 1456 bebè, mentre dal 2011 un progressivo arretramento che ha raggiunto poi il culmine nell’anno appena passato. Una questione che riguarda tutto il nostro Paese, che da tempo è ultimo in Europa per numero di nuovi nati rispetto ai residenti.

 Penso sia arrivato il momento di aprire una riflessione molto seria sul tema, perché queste statiche non si consumino nel giro di un comunicato stampa e dichiarazioni di intenti, ma si concretizzino in una presa di consapevolezza reale, che sostituisca alle politiche mordi e fuggi a cui siamo abituati delle politiche strutturali per accrescere l’occupazione e sostenere le famiglie, con particolare riguardo alle donne, sulle quali, nella stragrande maggioranza dei casi, grava ancora il peso della conciliazione casa-lavoro. Esempi positivi in questo senso li troviamo anche vicino: la Germania è riuscita a invertire la curva negativa della natalità con politiche di welfare molto più attente, articolate e concrete'.

RIMINI. La riflessione dell’assessore alla Protezione sociale  Gianfreda. “Le statistiche Istat degli ultimi vent’anni e le elaborazioni realizzate dal Sole 24 Ore del lunedì, fanno emergere un quadro molto problematico sul crollo della natalità nel nostro Paese, primo in Europa per crisi delle culle nella prima parte del terzo millennio. Un [...]