Ravenna. Come insegnare Dante? Due appuntamenti di rilievo nazionale. Protagonisti i giovani.

Ravenna. Come insegnare Dante? Due appuntamenti di rilievo nazionale. Protagonisti i giovani. Il mondo della scuola, e quello della didattica e della divulgazione in generale, sfruttano i più contemporanei mezzi di comunicazione per centrare il fondamentale obiettivo di una nuova divulgazione, sintetizzando modalità canoniche e nuove opportunità. Nei prossimi giorni ne avremo due mirabili esempi”. Il web e l’elaborazione delle immagini sono infatti al centro dei due progetti. Mercoledì 18 aprile, a partire dalle 9 verrà presentata alla città la quarta edizione del concorso dantesco multimediale nazionale a premi per le scuole superiori, realizzato dalla libera associazione di insegnanti Dante in Rete con il Centro dantesco e con la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e del Comune. L’edizione 2018, dal titolo 'Io mi dilettava di guardare', è dedicata ad Andrea Chaves, giovane e formidabile lettore di Dante tragicamente scomparso, che proprio attraverso questo concorso aveva iniziato la propria carriera di interprete. Come già negli anni scorsi saranno a Ravenna le classi vincitrici: il liceo classico San Nilo di Rossano Calabro (Cosenza) - classi quarta A e quinta B; il liceo artistico Nervi - Severini di Ravenna - classi terza B e terza G e l’ Itis Meucci di Firenze - interclasse seconda – terza – quarta e quinta.

RAVENNA. Due importanti eventi realizzati in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune collocano Ravenna al centro della riflessione nazionale su come insegnare Dante: si tratta della quarta edizione del concorso dantesco multimediale nazionale a premi per le scuole superiori realizzato dalla libera associazione di insegnanti Dante in Rete con [...]