Rimini. In collina dalla primavera scorsa il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna.

Rimini. In collina dalla primavera scorsa il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna. Per avere l’eccellenza dell’elicicoltura, però, il punto essenziale è la scelta dei riproduttori, ovvero quelle chiocciole che, accoppiandosi dalle 6 alle 8 volte all’anno, daranno l’imprinting genetico a tutto l’allevamento. Nel caso di Demetra - dopo una scrupolosa selezione (in natura esistono tantissime specie di chiocciole) - si è deciso di puntare sulla Helix Aspersa Muller. L’allevamento di Rimini, con zero emissioni di Co2 ed interamente alimentato con pannelli solari, è nato con 125mila produttori (990 chili), ma nei due momenti annuali di raccolta (primavera e autunno) gli esemplari negli otto recinti superano i due milioni. Estratta e sapientemente miscelata in formulazioni uniche da un laboratorio cosmetico, la bava di lumaca viene venduta sulla piattaforma e-commerce di Demetra sotto forma di crema viso, siero e contorni occhi (www.demetrarimini.com). Tutti i prodotti - dermatologicamente e microbiologicamente testati - sono venduti con un packaging di alta qualità rigorosamente 'Made in Italy': i flaconi cosmetici in vetro assicurano infatti maggior stabilità al prodotto e le confezioni in carta riciclata esaltano la grafica ideata dall'artista riminese Yopoz. Una curiosità: per contrastare i predatori delle chiocciole, che in natura sono roditori, serpenti e volatili, nell'azienda Demetra non si utilizzano pesticidi, bensì - oltre ai tradizionali spaventapasseri - casse a bassa frequenza che irradiano, 24 ore su 24, musica classica.

RIMINI. Tra le prime colline riminesi, su un terreno di 10mila metri quadrati, dalla primavera dello scorso anno è nato il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna.  A crearlo è stato un romano trapiantato a Rimini, il 35enne Daniele Bartocci che, dopo alcune esperienze in giro per il mondo, ha fondato [...]