Tag "Draghi"

 

Non solo sport. Debito pubblico: perchè non togliercelo dai maroni? In 5 mosse: saluti e baci vana Europa!

Non solo sport. Debito pubblico: perchè non togliercelo dai maroni? In 5 mosse: saluti e baci vana Europa! Carlo Messina, ad di Banca Intesa Sanpaolo, lancia l'allarme sui ' livelli eccessivi di rapporto tra debito pubblico e prodotto interno lordo' dell'Italia.Ce la faremo a riportare a più miti consigli il mostriciattolo? Messina indica cinque ( epocali) manovre. Altre soluzioni ( per lui) non esistono. Del resto ( audite, audite! ) l'Italia è ricca molto più dell'Olanda e della stessa Germania. Stiamo parlando di ( oltre) 10 trilioni di euro, tra risorse delle imprese e risparmi delle famiglie. Il problema è che solo una minima parte sono investiti in titoli del debito pubblico italiano. Infatti solo il 4% dei titoli di Stato sta nei portafogli delle famiglie nostrane. Di qui, però, può partire la riscossa. Per Messina, bancario, va messo a punto un 'nuovo strumento finanziario' che aiuti a reggere l'urto dei mercati. Occorre quindi convincere chi ha a investire diversamente. Acquistando bond sociali, per far salire dal 5 al 20% la parte del debito pubblico controllata dal risparmio privato italiano. Con rendimenti competitivi, sgravi fiscali, scudo penale per chi trasferisce capitali dall'estero trasformandosi da esportatore di capitali in propulsore della ripresa e dell'accelerazione della crescita italiana. Ci sono (circa) 200 mld di euro dei risparmiatori italiani che fanno la fortuna altrui, Orange in prima fila. Uno sforzo non campato in aria, anche perchè chi dice che credere nel Belpaese piuttosto che nei Barbari predoni non sia la cosa più lungimirante (oggi) da fare? L'opportunità s'è creata. Sfruttiamola. Del resto quei balconi tinti di tricolore, che altro cantano se non l'orgoglio d'un grande popolo niente affatto intimorito da quel furbetto di Coronavirus inviatoci in dono da un'ambiziosa tirannide dell' Estremo Oriente. Altra manovra è l'accantonamento dei 26 mld annui di Tfr: perchè non consentire che una parte venga investita in titoli pubblici esentasse? Inoltre: perchè non lanciare un piano per la valorizzazione del patrimonio dello Stato e degli Enti locali, allegerendo il bilancio statale e avvicinando i cittadini ai loro tesori? Da ultimo: che s'aspetta a sbloccare gli investimenti su più fronti? Dove ci sono già 150 mld di fondi pubblici contabilizzati, prigionieri della burocrazia? Cinque mosse, dunque, suggerisce Carlo Messina, ad di Banca Intesa Sanpaolo. Ci sembrano assennate. Da approfondire. Fiduciosi. Compatti. Del resto, non è forse qui che ha il nido l'Araba Fenice ?

LA CRONACA DAL DIVANO. ‘ I debiti vanno pagati’ dice Carlo Messina, ad di Banca Intesa Sanpaolo,  che lancia l’allarme sui ‘ livelli eccessivi di rapporto tra debito pubblico e prodotto interno lordo’ dell‘Italia. Per questo la priorità è mettere in campo ‘ tutte le iniziative possibili’ per realizzare ‘ [...]

30 aprile 2020 0 commenti

Non solo sport. Vigilia per Bayern-Juve: basteranno l’orgoglio e la classe della Nostra Signora?

Non solo sport. Vigilia per Bayern-Juve: basteranno l’orgoglio e la classe della Nostra Signora? Vorremmo parlare anche di politica. E di cronaca. Con quest'Europa che annaspa, come annaspa la Germania di frau Merkel. Tutta indignata contro il 'mafioso' Draghi per aver avuto il fegato di prendere provvedimenti ( finanziari) che dovrebbero essere loro, i primi, ad auspicare. Inoltre ...

      LA CRONACA DAL DIVANO. Vorremmo parlare anche di politica. Con quest’Europa che annaspa, come annaspa la Germania di frau Merkel. Tutta indignata contro il ‘mafioso’ Draghi per aver avuto il fegato di prendere provvedimenti ( finanziari) che dovrebbero essere loro, i primi, ad auspicare. Mezza  ( si [...]

12 marzo 2016 0 commenti

Cronaca e non solo. Renzi, due incontri: l’ uno con Draghi, l’altro con Napolitano. Per ‘smuover’ cosa?

Cronaca e non solo. Renzi, due incontri: l’ uno con Draghi, l’altro con Napolitano. Per ‘smuover’ cosa? Il capo dello Stato avrebbe esortato il premier a non ' varare riforme divisive' (?). Cambiare l'Europa. Italia e Germania: le grandi coalizioni. I Pil al ribasso di Francia e Germania. Altre dalla cronaca, e il viaggio epocale di papa Francesco in Asia.

LA CRONACA SOTTO L’OMBRELLONE. Ecco un altro ‘pastone‘, non su un singolo argomento ma su più argomenti. Tanto per avere una quadro il più possibile verosimile di quanto ci sta seriamente preoccupando. E non solo  sotto l’ombrellone. RENZI E LE SPINTE DI DRAGHI E NAPOLITANO. Se Letta fu ‘ trombato‘ [...]

14 agosto 2014 0 commenti

Europa&Italia. Il Nobel ‘macchiato’. Ma a ritirarlo vanno quelli che l’Europa meno la amano?

Europa&Italia. Il Nobel ‘macchiato’. Ma a ritirarlo vanno quelli che l’Europa meno la amano? Gaffe, scuse, video rifatto. Ma chi ci crede? ' Il problema è - scrive una lettrice- che non sopportano che restiamo in piedi nonostante i politici che abbiamo e i danni che ci facciamo'.

CRONACHE D’EUROPA.A forza di ‘saltare‘ da una cronaca all’altra siamo arrivati a quella ‘europea‘. Ma, come si dice, ce l’hanno tolta dalle mani, perchè ne hanno atta un’altra ( e grossa) fuori dal vaso. Assegnano il Nobel all’Europa e, loro, i capiscioni, che fanno? Si fanno un video celebrativo, si [...]

10 dicembre 2012 0 commenti

Italia&Europa. Su e giù, Il destino dell’euro e dell’Europa. Nonostante Draghi e Monti.

Italia&Europa. Su e giù, Il destino dell’euro e dell’Europa. Nonostante Draghi e Monti. Se Draghi non può ancora cantare vittoria, anche l'Italia non può più pensare di fare la 'furba'. Qualsiasi governo salga al Quirinale per il dopo Monti.

IL FATTO DEL GIORNO. ” Prima mi butti giù, poi  mi tiri sù’ recita ( più o meno) il ritornello cantato da Giorgia, in questi giorni torridi d’estate, nelle radio della Penisola. Un verso adatto all’euro, la moneta d’Europa, verso la quale si sono scatenati da tempo nemici avvezzi a [...]

5 agosto 2012 0 commenti

Ha vinto Monti o la Merkel? Tifo da stadio, mentre quel che conta è se e come si farà l’Europa.

Ha vinto Monti o la Merkel? Tifo da stadio, mentre quel che conta è se e come si farà l’Europa. Il bilancio dl summit di Bruxelles. Più Germania o più Europa? Gli esempi di Cavour e Bismark, fondatori di due stati che hanno cambiato la storia del Vecchio Continente.

VINCITORI& VINTI. ” Questa donna ( la Merkel) sottovalutata, senza pretese intellettuali, che con molto snobismo centinaia di commentatori italiani ritengono un politico insignificante e ‘senza visione‘ è la vera vincitrice del summit di Bruxelles”. A prendersi la responsabilità di queste affermazioni , sul Sole24Ore, in prima e sulla destra [...]

2 luglio 2012 0 commenti