Tag "emilia romagna"

 

Santarcangelo d/R. Ciclabile sulla via Emilia, a buon punto il collegamento di Santa Giustina con il centro.

Santarcangelo d/R. Ciclabile sulla via Emilia, a buon punto il collegamento di Santa Giustina con il centro. partire dalla frazione, e più precisamente da via Pedrizzo, dopo il tombinamento del fosso, lunghi tratti paralleli alla via Emilia sono già delineati, mentre anche interventi come lo svincolo con via della Quercia stanno prendendo forma. Il tracciato di 900 metri del secondo lotto di lavori è ben definito anche grazie agli accordi bonari raggiunti con i privati frontisti. A partire dalla casa cantoniera, la ciclabile costeggerà la via Emilia e sarà protetta con new jersey fino all’incrocio con via Tosi, dove sarà presente un attraversamento ciclopedonale dotato di impianto semaforico a chiamata. Anche l’ampio spazio verde al servizio della frazione per far fronte alle criticità idrogeologiche – già funzionante in caso di piogge eccezionali – sta per essere ultimato per quanto riguarda gli arredi. Delimitato da una staccionata e dalle piante messe a dimora, sarà dotato di panchine e di una fontana, mentre nelle prossime settimane è prevista la posa del prato. Dopo la realizzazione dei primi 500 metri che hanno interessato via Pasquale Tosi, con il completamento del secondo stralcio, a inizio novembre, salvo imprevisti, sarà ultimato il collegamento ciclabile fra Santa Giustina e la stazione, e di qui fino a piazza Ganganelli percorrendo viale Mazzini.

SANTARCANGELO d/R. Sono a buon punto i lavori per la realizzazione del secondo tratto della pista ciclabile di collegamento fra la stazione ferroviaria e Santa Giustina. A partire dalla frazione, e più precisamente da via Pedrizzo, dopo il tombinamento del fosso, lunghi tratti paralleli alla via Emilia sono già delineati, [...]

18 settembre 2020 0 commenti

Emilia Romagna. ‘Una volta, c’era…’. Lo strappo del tempo. In partenza la stagione teatrale 2020-21.

Emilia Romagna. ‘Una volta, c’era…’. Lo strappo del tempo. In partenza  la stagione teatrale 2020-21. Una volta, c’era…: nella primavera di quest’anno, per effetto della pandemia che ha paralizzato l’intero pianeta, si è generato un improvviso strappo nel tempo, una ferita profonda si è aperta nella storia dell’umanità. Un mondo, il nostro, come eravamo abituati a percepirlo ogni giorno, c’era e ora non c’è più. Dentro questa emergenza generale, la comunità teatrale, fatta di artisti, spettatori e lavoratori, ha subito un vero e proprio shock perché ciò che è venuta meno a causa delle necessarie restrizioni in atto è l’essenza stessa di questa forma artistica: la presenza, la relazione.Il Teatro nazionale dell’Emilia Romagna si prepara ora a inaugurare la stagione invernale: insieme agli artisti con cui in questi anni ha intessuto relazioni e condiviso visioni e ai cittadini di Modena, Castelfranco Emilia, Vignola, Bologna e Cesena, dando segno tangibile della sua presenza e della sua funzione pubblica. Tuttavia rimarranno chiuse per lavori di ristrutturazione le sale del Teatro delle Passioni di Modena (ma sono in fase conclusiva i lavori per ultimare la nuova sede delle Passioni), e del Teatro Bonci di Cesena, che riprenderà la programmazione in sede a gennaio 2021.

EMILIA ROMAGNA. Una volta, c’era…: nella primavera di quest’anno, per effetto della pandemia che ha paralizzato l’intero pianeta, si è generato un improvviso strappo nel tempo, una ferita profonda si è aperta nella storia dell’umanità. Un mondo, il nostro, come eravamo abituati a percepirlo ogni giorno, c’era e ora non [...]

17 settembre 2020 0 commenti

Emilia Romagna. Parte l’appello per la ripartenza piena degli spettacoli dal vivo. Una situazione gravissima.

Emilia Romagna. Parte l’appello per la ripartenza piena degli spettacoli dal vivo. Una situazione gravissima. Resta però, nonostante tutto, ancora gravissima la crisi, soprattutto nel settore del live. La filiera italiana degli artisti e operatori delle piccole, medie e micro imprese e delle associazioni culturali, dopo mesi di sacrifici immani, stenta a sopravvivere. Oltre la metà del comparto rischia la congestione entro la fine dell’estate. Questo dopo la chiusura di numerosissimi spazi per gli spettacoli dal vivo in giro per l’Italia, con il gravissimo rischio di perdere ancora altri palchi per la presentazione delle produzioni culturali del nostro Paese. Gli artisti e gli operatori del settore dello spettacolo dal vivo chiedono a gran voce al Governo ulteriori sostegni in estate per recuperare il fatturato perduto e con misure che consentano concretamente e nell’immediato la realizzazione di un maggior numero di live, di spettacoli e di progetti educativo-musicali. Questo attraverso fondi integrativi che tutte le Regioni, attraverso fondi ministeriali finalizzati, devono poter mettere in campo, oltre a fondi regionali integrativi specifici per il settore, anche per la messa in sicurezza igienico-sanitaria degli eventi, per non caricarli sui costi degli artisti e degli organizzatori. Si richiede inoltre l’emanazione di nuovi bandi per produzioni musicali, festival e tour e contest anche per le produzioni emergenti, per club e teatri anche più piccoli, nonché un credito d’imposta per gli organizzatori di eventi live, con benefici a ricaduta su tutta la filiera per gli operatori e anche per i docenti del settore didattico-musicale e teatrale e una politica per il rilancio dei live di scontistica dei diritti, soprattutto per i piccoli eventi a favore di giovani talenti esordienti.

EMILIA ROMAGNA. Gli artisti e gli operatori del settore musicale esprimono il loro ringraziamento per le azioni adottate sin qui dal Governo e dal Mibact ed in particolare per il recente decreto del ministro Franceschini che supporta con 10 milioni di euro i produttori e gli editori musicali, uno dei [...]

10 agosto 2020 0 commenti

Ravenna. Le vie di Dante tra Romagna e Toscana. In cammino col Sommo Poeta tra Firenze e Ravenna.

Ravenna. Le vie di Dante tra Romagna e Toscana. In cammino col Sommo  Poeta  tra Firenze e Ravenna. Le vie di Dante tra Romagna e Toscana' è il nuovo prodotto turistico interregionale per il quale due Regioni (Emilia Romagna e Toscana) e 36 Comuni hanno firmato a Firenze il protocollo d’intesa che ne avvia la realizzazione. 'Le vie di Dante tra Romagna e Toscana' intende rappresentare una opportunità importante per l’intero territorio coinvolto, per lo sviluppo e la crescita economica, sociale e culturale della comunità coinvolta. Può costituire l’oggetto principale di una offerta turistica di qualità che, inglobando valori culturali, religiosi, storici, ambientali e del patrimonio storico e architettonico di rilevanza universale, può suscitare l’interesse e rispondere a sempre più ampi segmenti di domanda turistica che ricerca esperienze qualificate e diverse da quelle tradizionali del turismo di massa. Con la firma del protocollo prende il via un programma organico di collaborazione tra gli enti sottoscrittori che passerà attraverso il coinvolgimento di organizzazioni associative ed imprenditoriali private, enti, singoli cittadini del territorio per costituire una rete integrata e organizzata di soggetti-partner capaci di collaborare tra loro per realizzare un sistema turistico integrato che promuova la più ampia partecipazione della cittadinanza.

RAVENNA. ‘Le vie di Dante tra Romagna e Toscana’ è il nuovo prodotto turistico interregionale per il quale due Regioni (Emilia Romagna e Toscana) e 36 Comuni hanno firmato a Firenze il protocollo d’intesa che ne avvia la realizzazione. Per il comune di Ravenna c’era l’assessore al Turismo Giacomo Costantini. [...]

15 luglio 2020 0 commenti

Emilia Romagna. La Regione promuove il Rapid Test proposto da Innoliving. Uno studio svedese.

Emilia Romagna. La Regione promuove il Rapid Test proposto da Innoliving. Uno studio svedese. Da martedì 12 maggio il kit rapid prodotto dalla multinazionale cinese Zhezhiang Orient Gene Biotech Co Ltd e commercializzato dall’azienda marchigiana Innoliving, sarà ufficialmente utilizzato dai laboratori autorizzati emiliano – romagnoli per ampliare il percorso di screening ed implementare il monitoraggio della diffusione del virus. Il rapid test Cod. GCCOV-40, in fase di sperimentazione anche all’ospedale Sacco di Milano, è stato scelto dal Comitato tecnico della Regione guidata da Stefano Bonaccini, dopo un attenta valutazione. La sua attendibilità è stata anche comprovata da uno studio condotto da un team di ricercatori e scienziati della svedese Uppsala University, che ha riscontrato come 'le specificità del dosaggio sono risultate essere del 100% per le IgM e del 99,2% per le IgG', concludendo che 'il test è adatto per valutare la precedente esposizione al virus'.

EMILIA ROMAGNA. C’è anche il rapid test proposto dalla Innoliving Spa di Ancona nella ristretta cerchia di quelli riconosciuti dalla regione Emilia Romagna per rilevare la presenza nel sangue degli anticorpi da Covid – 19. Così da martedì 12 maggio il kit rapid prodotto dalla multinazionale cinese Zhezhiang Orient Gene [...]

12 maggio 2020 0 commenti

Emilia Romagna. Il riciclo.dei pneumatici fuori uso non si ferma: raccolte e recuperate 4.266 t. di Pfu.

Emilia Romagna. Il riciclo.dei pneumatici fuori uso non si ferma: raccolte e recuperate 4.266 t. di Pfu. L’Emilia Romagna è la quinta Regione in Italia per quantità di PFU raccolti e recuperate nei primi tre mesi del 2020, con circa 4.266 tonnellate; un quantitativo di poco inferiore alle 4.875 tonnellate raccolte lo scorso anno nello stesso periodo. Sono invece 1.207 le richieste di prelievo di PFU inserite da gommisti, stazioni di servizio e autofficine ed esaudite da Ecopneus. Andando nel dettaglio provinciale, Ecopneus ha raccolto in Emilia Romagna 907 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso nella sola provincia di Modena, 837 tonnellate nella provincia di Bologna, 713 nella provincia di Reggio nell’Emilia, circa 633 tonnellate nella provincia di Parma, 300 tonnellate nella provincia di Rimini, 292 tonnellate nella provincia di Ferrara, oltre 222 nella provincia di Ravenna, circa 199 tonnellate nella provincia di Piacenza ed infine 162 tonnellate nella provincia di Forlì-Cesena.

EMILIA ROMAGNA. Ben ventitré innovativi campi da calcio di ultima generazione, performanti, sicuri e sostenibili. Sono quelli che si potrebbero realizzare con il recupero delle 4.266 tonnellate di Pneumatici fuori uso raccolte e recuperate in Emilia Romagna da Ecopneus nei soli primi tre mesi del 2020, equivalenti in peso a oltre [...]

25 aprile 2020 0 commenti

Emilia Romagna. Er smart industry: piano di Confindustria per la crescita di imprese e filiere produttive.

Emilia Romagna. Er smart industry: piano di Confindustria per la crescita di imprese e filiere produttive. Il Progetto, realizzato con il finanziamento dell'Unione europea-FSE e della regione Emilia Romagna, è suddiviso in cinque filiere strategiche per l’economia regionale: ER Smart Food per la filiera agroalimentare, er smart mech per meccanica, meccatronica, motoristica, per smart fashion per tessile e moda, per smart health & wellness per salute e benessere e per smart home per casa-arredo. I TEMI PROPOSTI. I temi principali proposti ad imprenditori, manager e figure chiave delle aziende riguardano l’innovazione by design, l’innovazione tecnologica di prodotto/processo, l’innovazione market-driven, l’innovazione digitale e l’innovazione aperta. I numeri sono importanti ed ambiziosi: il Piano coinvolgerà in tutto il territorio regionale oltre 1.100 imprese e 3.500 persone con attività di formazione in aula e interventi di accompagnamento consulenziale in azienda per un totale di quasi 20 mila ore.

 EMILIA ROMAGNA 5  febbraio 2020. Il sistema Confindustria Emilia Romagna presenta il piano ER Smart Industry, un programma per accompagnare le imprese che vogliono sviluppare processi di innovazione tecnologica, organizzativa e di mercato per migliorare il proprio posizionamento competitivo. Il Progetto, realizzato con il finanziamento dell’Unione europea-FSE e della regione Emilia [...]

4 febbraio 2020 0 commenti

Reggio Emilia. ‘ Ligabue. Trent’anni in un giorno’. In tanti, per celebrare una carriera straordinaria.

Reggio Emilia. ‘ Ligabue. Trent’anni in un giorno’. In tanti, per celebrare una carriera straordinaria. I 30 anni d' una carriera iniziata nel 1990 con l’album omonimo, in un luogo che negli anni lo ha visto protagonista, più volte, con concerti entrati a pieno titolo nella memoria collettiva della grande musica live italiana. Dal 2 marzo in particolare saranno disponibili su www.ligabue.com e www.friendsandpartners.it le informazioni relative ai parcheggi, alle modalità di accesso all’area concerto (in base alla tipologia di biglietto acquistato), al campeggio e ai treni speciali.

REGGIO EMILIA. Non poteva che essere il Campovolo ad incorniciare questo evento con cui Luciano Ligabue  festeggerà i 30 anni di una carriera, iniziata nel 1990 con l’album omonimo, un luogo che negli anni lo ha visto protagonista, più volte, con concerti entrati a pieno titolo nella memoria collettiva della [...]

21 gennaio 2020 0 commenti

Emilia Romagna. Unioncamere porta le imprese a Parma: al via le adesioni.

Emilia Romagna. Unioncamere porta le imprese a Parma: al via le adesioni. La partecipazione è consentita alle aziende emiliano romagnole produttrici di generi alimentari, bevande e produzioni vitivinicole, regolarmente iscritte alla Camera di commercio territorialmente competente. Adesioni entro il 16 gennaio 2020. 'CIBUS', il Salone internazionale dell’alimentazione organizzato da Fiere di Parma in collaborazione con Federalimentare, che si svolgerà dall’11 al 14 maggio 2020 è evento di evento di riferimento, a cadenza biennale, dell’agroalimentare italiano: nel 2018 ha visto la presenza di 2.800 buyer da oltre 90 Paesi, 82.000 visitatori (di cui 20% dall’estero) e 3.100 aziende italiane espositrici. Sul sito di Unioncamere Emilia Romagna è consultabile il programma e le modalità di partecipazione. Informazioni: Unioncamere Emilia Romagna, Paola Frabetti e-mail:paola.frabetti@rer.camcom.it E’ un’occasione per apprezzare la sapienza e i valori della cucina emiliano-romagnola, in un evento che ribadisce la collaborazione di Unioncamere ER con Fiere di Parma.

EMILIA ROMAGNA. Unioncamere e le Camere di commercio dell’Emilia Romagna offrono la possibilità alle aziende emiliano romagnole di partecipare in forma collettiva alla ventesima edizione della manifestazione ‘CIBUS‘ alle Fiere di Parma, grazie ad uno spazio allestito ‘chiavi in mano’ nel Padiglione 7 nel quale saranno ospitate le aziende regionali con [...]

30 dicembre 2019 0 commenti

Emilia Romagna. La Notte di Halloween: manieri e parchi in festa per il weekend ( 31/3 novembre).

Emilia Romagna. La Notte di Halloween: manieri e parchi in festa per il weekend ( 31/3 novembre). C'è forse un luogo migliore di un antico castello per festeggiare la notte più spaventosa dell'anno? L’Emilia Romagna, terra di magici e stregati manieri, dal 31 ottobre al 3 novembre apre i misteriosi portoni di rocche e fortezze, a turisti e visitatori alla ricerca di brividi e divertimento (per tutti gli eventi la prenotazione è obbligatoria: www.castelliemiliaromagna.it - www.castellidelducato.it). Nella prima edizione di “Oh che bel Castello-Halloween Edition” il Castello di Felino (Pr) propone, il 31 ottobre, un’intera serata 'Halloween' con cena e intrattenimento musicale e, nella stessa serata, nel Castello di Rivalta (Pc) si svolgerà l’Horror Night, una notte da brividi per un terrificante tour animato nel maniero. Sarà possibile anche prenotare una 'Cena mostruosa' presso Bistrot Rivalta, mentre è previsto un avventuroso 1° novembre con l’iniziativa 'Il segreto del fantasma' con pranzo di Halloween per famiglie. Il brivido sarà di casa, il 31 ottobre, anche al Castello malatestiano di Longiano (Fc) con la 'Festa d’la nota scura': da non perdere lo spettacolare show pirotecnico “Incendio al Castello”. Se dal 31 ottobre al 3 novembre la Rocca Sanvitale di Sala Baganza (Pr) proporrà 'Una rocca di spiriti e fantasmi', alla Rocca Sanvitale di Fontanellato (Pr), nel pomeriggio del 1° novembre, sono in programma, per famiglie con bambini, visite a tema Halloween con un’animazione ispirata a 'El Dia De Los Muertos', con il tour delle 18 che terminerà con un ghiotto Aperitivo mostruoso. E altro, altro ancora ...

EMILIA ROMAGNA. L’Emilia Romagna, dal 31 ottobre al 3 novembre, fa propria la festa nordica di Halloween con tanti appuntamenti nei suoi misteriosi ed affascinanti castelli e i coinvolgenti eventi messi in campo dai Parchi divertimento della Riviera. E’ un ricco cartellone di appuntamenti all’insegna dell’horror, del mistero e del [...]

28 ottobre 2019 0 commenti