Tag "europa"

 

Non solo sport. Le imprese di donne e uomini in azzurro sugli sci. Solita Juventus. E l’anacronistica Europa.

Non solo sport. Le imprese di donne e uomini in azzurro sugli sci. Solita Juventus. E l’anacronistica Europa. I titoli del weekend vanno questa volta alle donne e agli uomini con gli sci. Goggia, 26 anni, per due ( incredibili) secondi posti in super G e discesa a Garmisch, Wierer e Vittozzi ( prima e seconda in Coppa) nel biathlon ad Anterselva, Paris per la discesa ( primo) e il super G ( secondo) a Kitzbuehl. Proseguono intanto i meravigliosi tornei di pallavolo, femminile e maschili, migliori al mondo, mentre dagli europei di danza sul ghiaccio a Minsk sono arrivati due (meritatissimi) bronzi da Matteo Rizzo e Guignard-Marco Fabbri. Inoltre ci sembra lungimirante lasciare crescere in santa pace Lorenzo Musetti, 17 anni il 3 marzo pv, carrarese, vincitore dello Slam juniores in Australia. E mentre i franco-germani sono in grande ambascia se optare ( con qualche adattamento) per il vecchio impero carolingio o per la nuova Europa, il nostro sminuito torneo di calcio continua a sfornare pagine e belle ( e non ) della sua plurisecolare esistenza sui campi da gioco. Che da un po' di anni a questa parte vedono ribadire al vertice una sorta di tirannia dalla quale nessuno ( o quasi) riesce a liberarsi. Infatti, anche nell'ultimo confronto, all'Olimpico, l'aquila di Lotito ha cercato di strappare un risultato positivo senza riuscirci. E pensare che s'era portata in vantaggio, ma poi, gli altri, i signori sabaudi, hanno fatto ricorso alle loro innumerevoli e prodigiose energie rimontando fin ad aggiudicarsi altri tre punti. Che sommati agli altri già in carniere, portano la Signora a più undici punti dalla seconda, il Ciuccio del nervoso Carletto, audace fino all'inverosimile ma non ancora di pari grado. Non male l'inserimento del 'pistolero' in un Milan che ha saputo farsi valere nientemeno che contro il Napoli. Ora s'è installato al quarto posto, che tenendo alla distanza potrebbe davvero risultare un obiettivo possibile. Tanto più che la Roma, in vantaggio per 3 gol a Bergamo, s'è poi fatta rimontare fino ad un 3-3 che è risultato ( perfino) stretto all'armata del Gasp.

LA CRONACA DAL DIVANO. I titoli del weekend vanno questa volta li meritano le donne e gli uomini con gli sci.  Goggia, 26 anni, con due ( incredibili) secondi posti in super G e discesa a Garmisch, Wierer e Vittozzi ( prima e seconda in Coppa) nel biathlon ad Anterselva, Paris [...]

28 gennaio 2019 0 commenti

Non solo sport. Germania e Francia, il solito inutile ‘asse’? Svegliatevi, o bacucchi, e fate ‘sti nuovi stadi !

Non solo sport. Germania e Francia, il solito inutile ‘asse’? Svegliatevi, o bacucchi, e fate ‘sti nuovi stadi ! La nuova Europa? Epperò a preoccuparci ancor di più sono quelle ( più o meno) ' sante alleanze' che sortiscono ( ad intervalli) nel cuore dell'Europa con il (reiterato) proposito di metter le basi della ' nuova Europa'. Che più che nuova, basti un rapido controllo, sembra voler fare un copia e incolla dell'Impero carolingio o ( in subordine) del Romano sacro impero. Dove a farla da padrona sarebbero Franchi e Germani, gente (forse) della stessa famiglia, ma che d'andare d'amore e accordo manco se lo sognano. Di certo, entrambi, hanno avuto ( bene e spesso) da masticare amaro quando dovevano vedersela con i popoli del Sud, e nell'ispecie, italici o padani. Chè senza di loro l'Europa è monca. E impotente. E infatti cosa sarebbero gli Usa senza il Texas o la California ? Andrebbero a rimuginare una seconda Guerra civile? Sentire, di recente, che l'algido Macron e la pensionanda Merkel si sono stretti la mano per rinnovare il solito asse a due non solleva altra speranza che ' salti' come i tanti inutili 'assi' precedenti, europei e non, anche perchè ( ammesso e non concesso) dovesse ' rinsaldarsi' per l'Europa tutta ( stando al pregresso) sarebbero ( prima o poi) grossi guai, per i due 'assisti' in primis. Sì, perchè, anche se quelli stentano a capirlo, l'Europa non è una torta dalla quale estrapolare fette, a proprio piacimento, all'infinito, ma solo e soltanto ( ancora) una gran bella torta da ' godersi' ciascuno per la propria parte ( insieme) prima che arrivino altri, altri popoli, a forte desiderio di scambiarsi i primi posti sul Pianeta, ad inghiottirsela ( tutta d'un fiato) nelle bocche loro. In mezzo a tanta incertezza, speriamo solo che Albione ci ripensi. Invece d'andare a navigare in solitaria in alto mare, resti dove le sue radici affondano. Magari per contribuire a dare al Vecchio Continente quell'equilibrio, nord-sud e centro, che solo i Cesari gli avevano ( a loro modo ) imposto, garantendogli però secoli di unità, forza e crescita.

LA CRONACA DAL DIVANO. Non è che i due sotto l’ala provvidenziale del (sorprendente) premier Conte, ci convincano più di tanto. Anzi, l’uno imberbe, l’altro tracotante, non si sa bene cosa stiano combinando. Con le nostre leggi, con i nostri problemi. Con i nostri soldi, con le nostre frontiere. Epperò [...]

23 gennaio 2019 0 commenti

Non solo sport. Quattro campionati già assegnati, solo nel nostro c’è thrilling. La ‘rossa’ e il suo futuro.

Non solo sport. Quattro campionati già assegnati, solo nel nostro c’è thrilling. La ‘rossa’ e il suo futuro. Morale: quattro ( dei cinque) acclamati campionati continentali sono già stati depositati ( con stucchevole anticipo) sotto l'albero di Natale, alla faccia ( ovviamente) degli infiniti esterofili che ci ammaniscono ad ogni piè sospinto ( con schiamazzi ed urla) quanto siano più belli i giardini degli altri rispetto al nostro. Il nostro, però , tutt'altro che deciso. Visto che il Ciuccio non molla e la Lupa ( pur sbagliando a iosa) non intende alzare bandiera bianca. Resta in lizza anche l'Inter cinese, improvvisamente (ri)scomparsa, dopo avere illuso mare e monti per l'aver trovato accesso ad una nuova vita. La Beneamata, infatti, al momento, resta quella di sempre; e pur senza Coppe, continua a ribadire pregi e difetti suoi. Così, di certo, non va da nessuna parte, tanto meno resta in lizza per lo scudetto, che per lei sarebbe il 19°, ovvero due passi sotto la seconda stella. Per le altre di sport bisognerà attendere il nuovo anno. Onde chiarire tante cose. Ad esempio l'intenzione della 'rossa' se restare o meno in un agone motoristico che qualcuno, Oltreoceano, vuol trasformare in un circus delle meraviglie alla stregua di quello, fallito, del Buffalo Bill di storica memoria. Ben fa quindi l'uomo col maglioncino blu a cantargliele chiaro e forte, anche perchè di 'bidonicini e bidoncetti' la 'rossa' ne ha avuti abbastanza. E senza rispetto alcuno per quel che ha dato e da ai motori in pista.

LA CRONACA DAL DIVANO. Fine anno con il calcio. Italiano ed estero. Il nostro tuttora un enigma, giocato tra più squadre; l’altrui, invece, tutto già acclarato senza dubbio alcuno. Riassumiamo: nella Premier al Qatar City  con il suo vantaggio a doppia cifra lo scudetto non glielo strappa più nessun; nella [...]

27 dicembre 2017 0 commenti

Friburgo. Dottorato Honoris causa per Sandro Gozi,sottosegretario alle Politiche e agli Affari europei.

Friburgo. Dottorato Honoris causa per Sandro Gozi,sottosegretario alle Politiche e agli Affari europei. L'importante riconoscimento è stato conferito al sottosegretario Gozi dall'Ateneo elvetico - su proposta della facoltà di Lettere e Filosofia - per la sua difesa 'di un dialogo continuo tra i Paesi e le culture, idea che approfondisce nella sua opera 'Generazione Erasmus', comparsa nel 2016 in Francia e in Italia e che nel 2018 verrà pubblicata nella versione inglese, in cui illustra i cambiamenti radicali che rivoluzionano la scena politica europea sotto l'influenza di una nuova generazione di leader europei che si sforzano di gettare dei ponti piuttosto che creare dei muri'. “E’ con orgoglio - ha commentato Gozi - che ricevo questa onorificenza da un’università, bilingue franco-tedesca ma anche vicina ed attenta alla lingua italiana e alla cultura italiana'.

FRIBURGO. “È con emozione che ricordo Luigi Einaudi, il primo Presidente della Repubblica, che nelle pagine del suo diario dedicate ai suoi anni in Svizzera rievoca il passaggio proprio in questo campus ed in questa Aula Magna e lo spirito costruttivo e vitale di questa comunità accademica. Sono felice di [...]

16 novembre 2017 0 commenti

Non solo sport. Altri Ufo: Dovi e Marc. Inzaghi viola lo Stadium. Il gran derby di Milano ad Icardi.

Non solo sport. Altri Ufo: Dovi e Marc. Inzaghi viola lo Stadium. Il gran derby di Milano ad Icardi. Spazio eccezionale invece per il calcio. Nostro ed estero, in vista delle Coppe di metà settimana. A quelli che non smetton ora di predicare gli altrui campionati, vorremmo chiede una pausa. Di riflessione. Durante la quale farsi raccontare, o anche andarsi a rivedere, quanto è in grado di proporre il nostro calcio ( a loro dire) decaduto. Suggeriamo: la 'sorpresona' con la Lazio di Inzaghi allo Juventus Stadium , con quel 'colpo d'occhio', quell'accoglienza e quella scenografia che molto ha da insegnare più che imparare; il ' bel calcio' del Napoli contro la Roma; e lo 'spettacolare' San Siro, vestito con i colori del derby, uno dei derby se non il derby più prestigioso al Mondo ( si veda qualche nota in altra parte). Nel derby ( 166 incontri totali, con 61 vittorie Inter, 51 Milan e 54 pareggi) si sono riviste le tracce d'una gloria calcistica senza tramonto. E' vero che, al momento, in piena era cinese, le due milanesi stanno tirando il fiato dopo decenni al vertice del movimento calcistico mondiale, ma la classe ( come s'usa dire ) non s'inventa da un giorno all'altro. E di classe le due milanesi ne hanno tanta. Tutta pronta a (ri)esplodere di nuovo. Anche se dubbi e dilemmi non mancano. Sembra infatti crescere la Beneamata ( ora seconda in vetta, davanti alla Juve ), sembra invece stazionare il Diavolo il quale, a parte il secondo tempo del derby, poco o nulla ha fatto vedere finora.

LA CRONACA DAL DIVANO. Un octobersport  davvero emozionante. Con moto ( Dovi/Marquez), golf ( Gp Italia e Molinari), basket ( Campionato) , tennis ( Federer/Nadal),  ciclismo ( Ulissi, Giro di Turchia), volley ( Superlega al via) e, ovviamente, calcio. Nostrano ( Campionato) ed Europeo ( Coppe). Per il golf, tutto immerso [...]

16 ottobre 2017 0 commenti

Forlì. Il centro Diego Fabbri, con la collaborazione di Argo – Progettare per l’Europa, presenta ‘Castle’.

Forlì. Il centro Diego Fabbri, con la collaborazione di Argo – Progettare per l’Europa, presenta ‘Castle’. CASTLE è un progetto finalizzato all'implementazione delle azioni di audiodescrizione e sopratitolaggio di spettacoli teatrali, con particolare attenzione agli operatori tecnici; un percorso formativo finalizzato alla creazione di Audiodescriber / Subtitler, una vera e propria professione, peraltro non ancora diffusa a livello europeo. Si prevede inoltre la creazione di un 'manuale d'uso' e di un sito web dedicato, strumenti che serviranno come un mezzo per aumentare e sostenere il senso dell'iniziativa e dell'imprenditorialità, migliorare le competenze per la gestione e la creazione di nuove imprese e aumentare le opportunità di sviluppo professionale. Le attività dovrebbero portare effetti positivi e duraturi sui partecipanti, i partner e i beneficiari, sviluppando e attuando pratiche innovative a livello locale ed europeo, per trasformare le competenze acquisite in un'opportunità professionale.

FORLI’. Il progetto è partito a settembre 2017 e si concluderà a Forlì, nel maggio 2018; rientra nei 17 progetti, approvati e selezionati dalla Commissione UE – EACEA su 143 presentati da tutta Europa. Il Centro sarà il soggetto capofila, con il coinvolgimento, oltre dell’Italia che sarà presente con due Comuni (Forlì [...]

13 ottobre 2017 0 commenti

Non solo sport. Il futuro del calcio è azzurro? L’Italia del calcio, che ha in sospeso la Pentastella.

Non solo sport. Il futuro del calcio è azzurro? L’Italia del calcio, che ha in sospeso la Pentastella. Non solo sport.L'Europa boccia i conti italiani. Bruxelles ( o meglio, Germania e accoliti) chiedono rapide correzioni ( 3,4 mld) al deficit, ritenuto eccessivo. Pronte le sanzioni. E qui ci risiamo con i compiti a casa. Ma anche con il solito dialogo tra sordi, con quelli d'Oltralpe sempre pronti a dare indirizzi e spremere giudizi e gli altri, ( soprattutto) quelli sotto l'Alpe, dediti solo ad eseguirli. Basta. Basta. Basta. A parte che così facendo gli ottusi lanzi alemanni ( e accoliti) non fan altro che portare palate di consensi a chi con loro non vuol avere più a che fare ( tipo Brexit), spezzando l'Europa, non è più sopportabile che quelli prima pensino a loro stessi e poi agli altri. Questi generosi luterani, che avrebbero dovuto 'ripulire ' e ' salvare' il mondo.

LA CRONACA DAL DIVANO. Non bastava il terremoto ( mercoledì mattina, tre scosse oltre i 5 punti della Mercalli) a mettere in ginocchio i meravigliosi luoghi e borghi del Centro Italia, che anche la neve s’è aggiunta, neve alta, (spesso ) neve da record,   quasi ad infierire su un [...]

18 gennaio 2017 0 commenti

Olimpiadi Rio 2016. Cresce il bottino azzurro. I nostri ‘cari’ eroi in maglia azzurra, tra ‘ imprese’ e ‘ regali’.

Olimpiadi Rio 2016. Cresce il bottino azzurro. I nostri ‘cari’ eroi in maglia azzurra, tra ‘ imprese’ e ‘ regali’. Opportunità facili a vedersi ( dal divano), difficili da realizzarsi ( sul campo). E comunque il bottino di sette medaglie ( dopo due giornate di gara) comincia ad essere cospicuo, anche nei confronti dei giganti dello sport mondiale. Sarà felice Renzi. Esulterà Malagò. Anche perchè, se va avanti con questo ritmo, che potranno obiettare ( pur nel rispetto delle loro priorità) la signora Raggi ( e suoi 5 Stelle) alla richiesta di rimettere Roma al centro dell'interesse sportivo nazionale e mondiale? E inoltre: il Milan, ceduto ai cinesi e l'addio del Mancio.

LA CRONACA DAL DIVANO OLIMPICA. Pioggia di metalli preziosi a Rio. Andiamo con ordine: Fiamingo, spada femminile, con un argento (  in finale è stata anche  sul 7-11, potendo quindi aggiudicarsi l’oro); Detti, nuoto 400 slm ( con un bronzo dorato,  mentre per l’oro vero avrà modo di rifarsi negli [...]

6 agosto 2016 0 commenti

Rimini. ‘Corona Sunsets Festival’. Secondo anno consecutivo.

Rimini. ‘Corona Sunsets Festival’. Secondo anno consecutivo. La giornata più calda dell’estate? E’ sabato 13 Agosto. La data scelta da Corona per celebrare il relax e il divertimento portando a Rimini l’unica tappa europea 2016 del Corona Sunsets Festival, un evento unico in cui musica, performance e dj internazionali si fondono per regalare al pubblico un momento unico da vivere in spiaggia.

RIMINI. Protagonista dell’evento è la spiaggia libera di Rimini in Largo Boscovich, già adottata e pulita da Corona dallo scorso 14 Luglio in partnership con il Comune di Rimini. Sul palco principale, il Griffin stage, si alterneranno tra i vari artisti, Duke Dumont – famoso per i suoi maggiori successi [...]

27 luglio 2016 0 commenti

Lecce. Ultime informazioni dall’ECDC relative alla diffusione del virus in Europa.

Lecce. Ultime informazioni dall’ECDC relative alla diffusione del virus in Europa. Nell’ottica della tutela della salute e nella costante attività d’informazione per turisti e viaggiatori Giovanni D'Agata, presidente dello 'Sportello dei Diritti', comunica l'aggiornamento di valutazione rapida del rischio dell'ECDC (Ente Europeo per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie) che fornisce opzioni per la riduzione del rischio e sottolinea la necessità di prepararsi per l'individuazione tempestiva e adeguata gestione dei casi che possono manifestarsi tra i viaggiatori dopo un periodo di incubazione asintomatico.

LECCE. Dato gli eventi delle ultime settimane, l’ECDC ha  aggiornato la sua valutazione rapida del rischio del virus Zika. Sono 1048 in 18 paesi i casi di Zika documentati nell’Unione Europea nel 2016, nella stragrande maggioranza dei casi dovuti a viaggiatori di ritorno dai paesi infetti confermati in Austria, Belgio, [...]

27 luglio 2016 0 commenti