Tag "forlì"

 

Ausl Forlì. Tecnica innovativa per il trattamento della patologia arteriosa ostruttiva periferica.

Ausl Forlì. Tecnica innovativa per il trattamento della patologia arteriosa ostruttiva periferica. Ospedale 'Morgagni' Forlì. La tecnica applicata nel nosocomio forlivese è stata oggetto di una ricerca a pubblicata dal dott. Gabriele Testi, chirurgo vascolare, sulla prestigiosa rivista internazionale 'Journal of Endovascular Therapy'. Il lavoro 'Femoral Balloon-Oriented Puncture for True Lumen Reentry in the Common Femoral Artery After Subintimal Retrograde Recanalization of Superficial Femoral Artery Ostial Occlusion: The FORLEE Technique' è stato pubblicato online, sarà nell'edizione cartacea di agosto 2019 e suggella il grande impegno di divulgazione scientifica del team in questo settore che aveva già portato, nel 2018, ad una pubblicazione sull' 'European Journal of Vascular and Endovascular Surgery - Short Report', rivista della ESVS (European Society for Vascular Surgery), sempre riguardante aspetti tecnici nella rivascolarizzazione degli arti inferiori.

FORLI’. Una tecnica innovativa per il trattamento della patologia arteriosa ostruttiva periferica,  la ‘FORLEE tecnique‘, è stata messa a punto per la prima volta presso l’ospedale ‘Morgagni – Pierantoni’  di Forlì. La tecnica è stata oggetto di una ricerca a pubblicata in questi giorni dal dott. Gabriele Testi, chirurgo vascolare [...]

23 maggio 2019 0 commenti

Forlì. Cardiologia del ‘Morgagni-Mambelli’ e lo Scompenso cardiaco. Il calendario delle iniziative.

Forlì. Cardiologia del ‘Morgagni-Mambelli’ e lo Scompenso cardiaco. Il calendario delle iniziative. I sintomi principali sono affanno e stanchezza, che possono limitare la capacità di movimento, e la ritenzione di liquidi.Il 2-2,5% di cittadini europei ed italiani soffre di questa malattia; ciò significa che ne sono affetti circa 15 milioni di Europei ed 1 milione di nostri connazionali. Secondo recenti stime, il numero di malati tenderà a superare i 30 milioni nel 2020. La prevalenza cresce in maniera esponenziale con l’età: meno dell’1% sino a 60 anni, 2% tra 60 e 70, 5% tra 70 e 80, attestandosi a oltre il 10% dopo gli 80 anni.Chi ne viene colpito? Lo scompenso cardiaco è più comune tra gli uomini e tra chi ha avuto un infarto miocardico. In generale, comunque, almeno una persona su tre, uomo o donna, è a rischio di sviluppare scompenso cardiaco entro 5 anni da un infarto. Lo scompenso incide fortemente sulla qualità della vita e necessita molto spesso di ricovero in ospedale e la prognosi è peggiore di quella di molti tipi di neoplasia. Domenica 12 maggio in piazza Aurelio Saffi dalle 9 alle 12 in occasione di una festa di solidarietà che coinvolge l’intera comunità forlivese ('RUN into Polio') anche gli Infermieri i medici ed volontari dell’Associazione cardiologica saranno presenti ed allestiranno 'Il gazebo del cuore' .

FORLI’. Lo Scompenso cardiaco è una patologia complessa, definita come l’incapacità del cuore di fornire il sangue in quantità adeguata rispetto all’effettiva richiesta dell’organismo o la capacità di soddisfare tale richiesta. I sintomi principali sono affanno e stanchezza, che possono limitare la capacità di movimento, e la ritenzione di liquidi.Il [...]

30 aprile 2019 0 commenti

Modigliana. La Casa museo ‘Don Giovanni Verità’ entrata a far parte delle ‘Case della memoria’.

Modigliana. La Casa museo ‘Don Giovanni Verità’  entrata a far parte delle ‘Case della memoria’. Il Museo ha sede nella casa in cui visse don Giovanni Verità, il sacerdote modiglianese divenuto famoso per aver offerto, nei giorni dal 21 al 23 agosto 1849, un rifugio sicuro a Giuseppe Garibaldi, braccato da Austriaci e Pontifici. L'edificio, che conserva intatta l'originaria struttura di piccola casa borghese dell'800, fu acquistata dal comune di Modigliana, prima della demolizione, a cui l'aveva destinata la proprietaria per ampliare l'adiacente dimora. Con decreto dell'allora capo del Governo, Benito Mussolini, la casa fu dichiarata monumento nazionale e trasformata dal Comune di Modigliana nel museo risorgimentale intitolato al sacerdote patriota don Giovanni Verità. Col passare degli anni, il Museo si è ampliato acquisendo altri settori espositivi in modo da raccontare l'intera storia di Modigliana che ha un passato illustre: fu la romana Castrum Mutilum, la medievale Mutilgnano, culla della famosa dinastia dei conti Guidi, il seicentesco centro culturale, che vide la nascita dell'Accademia degli Incamminati, l'ottocentesca comunità liberale e progressista che diede un importante contributo di idee e di sangue al Risorgimento italiano. La sezione risorgimentale occupa il primo piano ed una parte del seminterrato dell'edificio, cioè lo spazio del palazzo abitato dal canonico Verità e dai suoi genitori. Dall'ingresso su via Garibaldi si accede a quello che fu una sorta di tinello e che ora vede alle pareti due paliotti d'altare provenienti dalla Chiesa di San Rocco, dove officiava il sacerdote patriota e alcune lapidi a ricordo della figura di don Giovanni e del salvataggio di Giuseppe Garibaldi.

Modigliana, 24 aprile 2019 – È la casa in cui visse il sacerdote divenuto famoso per aver offerto, nei giorni dal 21 al 23 agosto 1849, un rifugio sicuro a Giuseppe Garibaldi. La Casa museo Don Giovanni Verità, di proprietà del comune di Modigliana (FC) che è anche Museo storico [...]

24 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Musei aperti nel fine settimana di Pasqua e Festivi. Con tante mostre, concerti e visite guidate.

Forlì. Musei aperti nel fine settimana di Pasqua e Festivi. Con tante mostre, concerti e visite guidate. Durante le vacanze pasquali e le festività primaverili i Musei civici di Forlì saranno aperti nei giorni tutti i giorni, compreso il lunedì con mostre, concerti e visite guidate. Per i turisti e gli amanti dell'arte sarà più agevole abbinare alla visita della mostra 'Ottocento. L'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini ' un interessante percorso alla scoperta di altri importanti sedi museali, in particolare le Collezioni civiche permanenti del San Domenico, e le Collezioni del Novecento a palazzo Romagnoli. Domenica 21 e lunedì 22 aprile, il Museo civico di San Domenico sarà aperto dalle ore 9.30 alle ore 20.00 così come giovedì 25 aprile, mercoledì 1 maggio ed anche lunedì 29 aprile. Di particolare interesse la visita alla mostra temporanea 'Le eleganti carte di Antonello Moroni' e le sale dedicate alla Collezione Pedriali con opere pittoriche di notevole pregio quali 'Buoi al carro' di Giovanni Fattori, 'Cristo e l'adultera' di Alessandro Magnasco e le nature morte di Giovanni Crivelli. A palazzo Romagnoli, oltre alle collezioni permanenti e alla prestigiosa Collezione Verzocchi, si potrà visitare la mostra temporanea dedicata al pittore romagnolo Enzo Bellini 'Arte e gioia di vivere' con apertura dalle ore 10 alle 18

 FORLI’. Durante le vacanze pasquali e le festività primaverili i Musei civici di Forlì saranno aperti nei giorni tutti i giorni, compreso il lunedì con mostre, concerti e visite guidate. Per i turisti e gli amanti dell’arte sarà più agevole abbinare alla visita della mostra ‘Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e [...]

18 aprile 2019 0 commenti

Forlimpopoli. ‘Festa artusiana’ 2019: arriva il bando sul cartellone eventi. Per associazioni e operatori.

Forlimpopoli. ‘Festa artusiana’ 2019: arriva il  bando sul cartellone eventi. Per associazioni e operatori. Rivolto ad associazioni e operatori attivi nel settore dell’organizzazione di eventi, è aperto all’ideazione, direzione, programmazione e organizzazione del cartellone degli spettacoli per le prossime due edizioni della Festa (2019-2020). Gli spettacoli sono uno degli assi portanti della Festa artusiana, in programma in tutte le serate nelle principali vie del centro storico di Forlimpopoli (22-30 giugno). Quattro i luoghi che ospitano gli eventi: piazza Pompilio, via Costa, via Veneto, il fossato della Rocca con il palco per i bambini. La scadenza per prendere parte al bando è il 29 aprile prossimo.

Forlimpopoli (12 aprile 2019) – Nuovo tassello nella macchina organizzativa della Festa artusiana: il bando degli spettacoli. È uscito in questi giorni ed è pubblicato nel sito della Festa artusiana (www.festartusiana.it). Rivolto ad associazioni e operatori attivi nel settore dell’organizzazione di eventi, è aperto all’ideazione, direzione, programmazione e organizzazione del [...]

12 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Carne di razza Romagnola, convegno per rilanciare i consumi. Presso l’hotel Globus City.

Forlì. Carne di razza Romagnola,  convegno per rilanciare i consumi. Presso l’hotel Globus City. L’evento è organizzato dall’Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna (Araer) in collaborazione con Aia (Associazione italiana allevatori) e si svolgerà a partire dalle ore 20.30 presso la sala Convegni Europa dell’Hotel Globus City, in via Traiano Imperatore 4. (v. programma allegato). La produzione di bovini da carne di razza Romagnola rappresenta per la nostra regione un fiore all’occhiello non adeguatamente valorizzato sotto il profilo commerciale, al punto che soprattutto negli ultimi dieci anni le consistenze, sia nel numero di capi allevati sia in quello degli allevamenti hanno registrato una decisa contrazione. Solo in questi ultimi due-tre anni si è registrata una certa stabilizzazione produttiva con circa 10mila soggetti allevati e distribuiti su 300 allevamenti.

Bologna, 10 aprile 2019 – Territorialità ed evidenze scientifiche. Sono questi i perni su cui si svilupperà il convegno previsto a Forlì il 16 aprile prossimo dedicato al rilancio della carne bovina di razza Romagnola. L’evento è organizzato dall’Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna (Araer) in collaborazione con Aia (Associazione italiana [...]

11 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Aics tra i banchi di scuola per dire stop alla violenza. Il progetto: ‘Adolescenze competenti’.

Forlì. Aics tra i banchi di scuola per dire stop alla violenza. Il progetto: ‘Adolescenze competenti’. Il percorso condotto tra gli studenti dalla coordinatrice del progetto Laura Giannelli e i risultati dei laboratori avviati sono stati raccolti in un opuscolo che nel titolo cita uno degli acronimi composti dagli stessi allievi: 'Adolescenze competenti per costruire società: stimolanti luoghi ove costruire e vivere infinite relazioni ed esperienze in totale armonia'. Nei giorni scorsi, nel corso di un incontro riservato agli studenti e tenutosi al liceo 'Di Calboli', l’opuscolo è stato consegnato ai ragazzi protagonisti del progetto. Presenti: la dirigente scolastica Susi Oliveti, la presidente del Comitato Aics di Forlì-Cesena Catia Gambadori e la coordinatrice del progetto Giannelli. Nell’occasione, i giovani allievi hanno potuto raccontare la propria partecipazione al progetto, dicendosi soddisfatti dell’esperienza che hanno considerato utile, specie riguardo alla dotazione della 'mappa' di aiuto per sé e i coetanei. Presenti al momento anche le due docenti che hanno collaborato al progetto Daniela De Lorenzi e Sandra Falasconi.

Forlì, 10 aprile 2019 . Ragionare sui concetti di responsabilità condivisa, doveri, cittadinanza attiva, legalità, accoglienza, per fare dei giovani degli ‘Adolescenti competenti‘ contro ogni genere di violenza, prima tra tutta quella tra pari: il bullismo, accresciuto e complicato dai rischi della rete. Questo il senso del progetto sociale che l’ente di [...]

10 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Il Museo del Risorgimento con il nuovo libro ‘Risorgimento.Itinerari attraverso la città’.

Forlì. Il Museo del Risorgimento  con il nuovo libro ‘Risorgimento.Itinerari attraverso la città’. Un Museo e un libro. Forlì può annoverare fra i propri cittadini uomini di levatura assoluta come Aurelio Saffi, Piero Maroncelli, Carlo Matteucci, Antonio Fratti, Alessandro Fortis, Giovita Lazzarini, Achille Cantoni, Pompeo Randi, Annibale Gatti, per citare i più noti, che hanno contribuito alle lotte risorgimentali e all'Unità d'Italia. Da non dimenticare il ruolo di Giorgina Craufurd, moglie di Saffi, negli anni vissuti a Forlì quando si batté, in un'epoca prettamente maschilista, per l'affermazione dei primati diritti delle donne; nonché il ruolo svolto dai patrioti romagnoli quando nel 1849 aiutarono Giuseppe Garibaldi e il maggiore Leggero a sottrarsi alle ricerche dell'esercito austriaco, dopo la soppressione della Repubblica romana, in un'azione molto rischiosa denominata 'Trafila garibaldina'. Con la pubblicazione, che riporta in sintesi gli studi effettuati su questo periodo dalla storica Flavia Bugani, e con l'attenzione riposta sul Museo del Risorgimento dai Lions Club forlivesi e dal Leo Club, in collaborazione con il servizio Cultura e Turismo del comune di Forlì e con l'Istituto per la storia del Risorgimento italiano, si è inteso promuovere la valorizzazione delle loro figure e i luoghi dove sono nati e vissuti, sia in ambito didattico e culturale, sia ai fini turistici. Ognuna di queste personalità è stata, infatti, protagonista della storia nazionale, svolgendo ruoli di primaria importanza.

FORLI’. Proseguono le aperture domenicali del Museo del Risorgimento di Forlì e le iniziative collaterali organizzate per richiamerà l’attenzione su un periodo storico di straordinaria importanza per Forlì e per il nostro paese. Il programma di domenica 7 aprile prevede, dalle ore 15.00 alle 18.00, l’apertura Museo del Risorgimento (palazzo Gaddi, [...]

5 aprile 2019 0 commenti

Forlì. Fumettoteca ‘Calle’: attività frenetica. Con numeri sensazionali, per l’intera Emilia Romagna.

Forlì. Fumettoteca  ‘Calle’: attività frenetica. Con numeri sensazionali, per l’intera Emilia Romagna. All'interno della innovativa struttura si possono rintracciare più 1300 testate fumettistiche, con oltre 500 Topolino, circa 300 Diabolik e più di 600 bonelliani, 13 annate de Il giornalino, collezioni intere di riviste come Orient Express, Comic Art, Pilot, L'Eternauta, Fumetti d'Italia, Scuola di fumetto e un'infinità di albi di Corto Maltese, Eureka, Fumo di China, Lanciostory, ecc., ecc. solo per citare alcuni dei tantissimi contenuti posseduti dalla Fumettoteca. Notevole anche la sezione documenti didattici, ovvero per l'apprendimento della storia ed evoluzione della Nona Arte, nonché per l'apprendimento delle tecniche artistiche fumettistiche. Dall'inaugurazione ad oggi già 5 le donazioni di fumetti ricevute, fra le quali anche un centinaio di libri cartonati donati dalla Casa editrice Astorina di Diabolik, oltre all'intera collezione in digitale della testata storica 'Il Pioniere' grazie al CRAP Comitato ricerche associazione Pionieri, tutti documenti che, di volta in volta, vengono catalogati e messi liberamente a disposizione del pubblico interessato; ricordiamo che tutto questo è grazie al lavoro realizzato dallo Staff Fumettoteca esclusivamente come volontariato. La Fumettoteca Alessandro Callegati 'Calle' grazie al supporto del Centro nazionale studi Fanzine - Fanzinoteca d'Italia 0.2, si è inserita nel mondo giovanile locale con proposte di percorsi e progetti mirati, allo scopo di costruire nuove relazioni sociali e creare reti di socializzazione.

FORLI’. A un mese dal suo avvio ufficiale, il contenuto della Fumettoteca regionale, unica in tutta la regione Emilia Romagna, grazie alla sua frenetica e propositiva attività, può contare su circa 8.000 documenti fumettistici, tutti ricevuti in donazione. Infatti, la Fumettoteca Alessandro Callegati ‘Calle’ accetta le donazioni di fumetti, di qualsiasi [...]

28 marzo 2019 0 commenti

Forlì. ’800 e più: forme d’arte in vetrina’di Anny Wernert. Fino all’8 aprile, alla Camera di commercio.

Forlì. ’800 e più: forme d’arte in vetrina’di Anny Wernert. Fino all’8 aprile, alla Camera di commercio. Di Anny colpisce l’energico tratto espressivo e cromatico, con cui si riavvicina al figurativo dopo un lungo periodo informale, alla ricerca di una sua verità. La pittrice Anny Wernert è artista colta e consapevole del suo tempo, predilige la materia pittorica che stratifica per esprimere colore e brillantezza. '800 e più: forme d’arte in vetrina' vuole portare l’arte contemporanea nel centro storico di Forlì, in un momento non facile, come sottolineatura corale all’importante mostra forlivese. Svagarte compie la sorpresa dell’arte portata fuori dai luoghi convenzionali, senza creare divisione tra pubblico di 'addetti ai lavori' e pubblico dei passanti. La gente può scoprire le opere d’arte lungo i propri itinerari di passeggio. L’arte, vissuta sulla pelle, supera le barriere, può arrivare ad incantare anche coloro che non sono abituati a trovarcisi in mezzo. La selezione di opere, in cui il legame con l’Ottocento italiano è comune denominatore, riunisce artisti dai percorsi diversi che riflettono sugli innumerevoli significati di quella rappresentatività. Le opere sono visibili dal loggiato della Camera di commercio, in corso della Repubblica 5, durante tutto il periodo espositivo.

FORLI’. Prosegue la rassegna d’Arte nella vetrina alla Camera di Commercio della Romagna a Forlì collaterale alla mostra ‘Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini’. Fino all’8 aprile espone Anny Wernert, con un omaggio commemorativo ad Aurelio Saffi in cui fissa nei nobili lineamenti l’integrità morale e ideologica del grande protagonista forlivese del [...]

22 marzo 2019 0 commenti