Perugia. Foligno. Palazzo Trinci. Sgarbi bolla la Quintana come ‘comunista’.

Perugia. Foligno. Palazzo Trinci. Sgarbi bolla la Quintana come ‘comunista’. Sgarbi bolla la Quintana come 'comunista' poi definisce la chiesa di Fuksas 'cesso di cemento armato'. Secondo il critico d’arte più famoso d’Italia, la Quintana è comunista: parola di Vittorio Sgarbi, che nell’ aprire il cartellone ufficiale delle manifestazioni del sessantennale della Festa della Città, affibbia alla manifestazione una marchiatura politica non soltanto senza fondamento storico, ma – in vero – ben lontana dalla realtà socio politica dell’epoca, quando anzi, venne ritenuta vicina a ben altri ambienti, e comunque non certo di stampo comunista. Ma Sgarbi è il provocatore per eccezione, e così, lo show andato in scena martedì primo giugno a Palazzo Trinci, ha sortito il suo effetto: poche nozioni quintanare a dire la verità, e molte citazioni su Foligno, la sua arte, il ciclo di affreschi di Gentile da Fabriano e la figura di Niccolò di Liberatore detto l’alunno.

FOLIGNO.  Il tema da trattare era legato in particolar modo all’evoluzione dei Palii di Giostra dal 1946 ad oggi, che si è ostinato a chiamare gonfaloni, attribuendone uno persino al cavaliere Paolo Margasini, confondendolo con l’autore, che in ogni modo, ha dichiarato di non conoscere… “La Quintana è comunista – [...]