Dozza. A Toscanella il ‘Gelato con l’artista’. Piccioli affrescatori all’opera con il ‘Muretto di…Pintino’.

Dozza. A Toscanella il ‘Gelato con l’artista’. Piccioli affrescatori all’opera con il ‘Muretto di…Pintino’. Lavagne, gessetti, rotoli di carta e pennelli, acquerelli, pennarelli e matite colorate. Ogni pomeriggio, per tutta la durata della Biennale, a Dozza l’appuntamento è con la novità assoluta di questa XXVIII edizione: il 'Muretto di...Pintino', lo spazio creativo curato da Cecilia Aranha e da Artistartesão artgallery (sponsorizzato interamente da Amodio&Partners) per stimolare e coinvolgere i più giovani a partecipare al Muro dipinto. Tutti i giorni, fino al 19 settembre Pintino, la mascotte dell’evento, farà la sua comparsa in piazza Zotti e qui, dalle 16 alle 18, poserà restando immobile mentre i giovani affrescatori potranno ritrarlo utilizzando materiali e tecniche diverse. E mentre i più piccoli daranno libero sfogo alla propria creatività, per i più grandi l’appuntamento è in via XX settembre 46 dove sarà possibile scoprire e apprezzare le creazioni dell’ALI – Associazione liberi incisori: una pregevole selezione di opere di cinque incisori diversi condurrà i visitatori alla scoperta di una tecnica antica e suggestiva.

(Dozza, 15 settembre 2021) – Riflettori puntati su Toscanella , mercoledì 15 settembre, alle 21, in via Emilia 75 , dove è entrato  in scena il  ‘Gelato con l’artista’: un dialogo/dibattito fra la giornalista critica d’arte e membro della commissione inviti Sabina Ghinassi e l’artista Fabio Petani. La serata settembrina ha fatto da [...]