Comacchio. Greta Panettieri: ‘Non gioco più’. Tra due mondi: jazz con le canzoni italiane d’autore.

Comacchio. Greta Panettieri: ‘Non gioco più’. Tra due mondi: jazz con le canzoni italiane d’autore. Dopo i primi concerti in salina, Euphonie - Festival di suoni in natura, organizzato da Produzione Culturale con il patrocinio del comune di Comacchio, prosegue con un prezioso appuntamento serale: sabato 7 luglio, la suggestiva cornice del Museo del Delta Antico farà da sfondo all’incantevole voce di Greta Panettieri con il suo 'Non gioco più'. Il live dell’apprezzata cantante romana, dedicato a Mina, rappresenta altresì l’anteprima del festival Note di settembre, il cui programma 2018 sarà disvelato in apertura di serata. Non gioco più' è un progetto nel quale vivono le suggestioni di due mondi quasi paralleli: quello del jazz, con le sue fughe in avanti e le improvvisazioni associate ad atmosfere notturne e fumose e le canzoni italiane d’autore degli anni Sessanta e Settanta, che pure hanno attinto alle sonorità d'oltreoceano e che ci riportano al tempo in cui la tivù proponeva generi musicali e modelli sociali. Alcune di quelle canzoni, scritte altresì per la grande Mina, portano la firma di Ennio Morricone, Bruno Canfora, Gianni Ferrio… e sono rimaste impresse nei cuori di milioni di italiani.

COMACCHIO. Dopo i primi concerti nell’oasi delle Saline di Comacchio, Euphonie – Festival di suoni in natura, organizzato da Produzione Culturale con il patrocinio del Comune di Comacchio, prosegue con un prezioso appuntamento serale: sabato 07 luglio (ore 21.00, ingresso gratuito) la suggestiva cornice del Museo del Delta antico farà [...]