Tag "INDUSTRIA"

 

Forlì-Cesena. Gli investimenti delle imprese.Il commercio, il credito e la debolezza della domanda.

Forlì-Cesena. Gli investimenti delle imprese.Il commercio, il credito e la debolezza della domanda. Con riferimento al 2018 (terzo trimestre) le imprese manifatturiere rispondenti all’indagine specifica riportano investimenti di ampliamento della capacità produttiva nel 21% dei casi, mentre gli investimenti di sostituzione sono il 35%. Il 51% dei rispondenti (sono previste risposte multiple) afferma anche di implementare investimenti nell’innovazione di prodotto, il 10% in formazione delle risorse umane e l’8% in attività di ReS. Il 26% dei rispondenti afferma inoltre di compiere investimenti nella struttura organizzativa dell’impresa (canali distributivi, nuove sedi, ecc.), mentre solamente l’1% investe nell’acquisizione di marchi e brevetti (immobilizzazioni immateriali). Gli investimenti nelle tecnologie digitali, infine, si ritrovano nel 13% dei casi. Nel settore del commercio, la maggioranza (il 72%) delle frequenze dei rispondenti si ritrova per gli investimenti di innovazione di prodotto/servizio, nello sviluppo organizzativo (48%) e nella digitalizzazione (14%). Gli investimenti in formazione del personale sono dichiarati dal 9% dei rispondenti. Per le imprese di entrambi i settori la fonte di finanziamento principale è il capitale di terzi (debito bancario); segue l’autofinanziamento (inteso come utili trattenuti) e il capitale proprio (inteso come nuovi apporti).

FORLì-CESENA. Gli investimenti rappresentano una variabile fondamentale per la crescita economica di una impresa e di un territorio. La loro attuazione è il riflesso della disponibilità di risorse economiche (fonti), siano esse interne all’organizzazione (capitale proprio) o esterne (capitale di terzi). Gli ultimi dati nazionali (ISTAT – Prospettive per l’economia [...]

26 gennaio 2019 0 commenti

Cna-Fita. Crisi Artoni, ecco le filiali che si pensa di salvare. Con l’ indotto però già in ginocchio.

Cna-Fita. Crisi Artoni, ecco le filiali che si pensa di salvare. Con l’ indotto però già in ginocchio. Genova e Trieste sarebbero i centri Artoni che rimarrebbero in attività per consentire la cassa integrazione straordinaria per i 488 dipendenti del gruppo, dipendenti che da oltre due mesi non percepiscono stipendio. Il problema però non riguarda solo i dipendenti, ma un intero indotto che dà lavoro a oltre 2500 persone. Tanti imprenditori, molti dei quali associati alla Fita, sono esposti per centinaia di migliaia di euro col gruppo Artoni e hanno continuato a lavorare avendo avuto garanzie sulla continuità aziendale.

CESENA. «Le filiali Artoni che Fercam ha deciso di acquisire in base al patto sottoscritto dai due gruppi dovrebbero essere quelle di Brescia, Caorso, Cesena, Campogalliano, Como, Reggio Emilia, Montegranaro, Pontedera, Vercelli, Mantova, Dalmine, Alessandria, Terni, Palermo più un interesse su Maddaloni. Si tratta di un elenco informale e alcune di queste [...]

16 marzo 2017 0 commenti

Bologna. 9-10 giugno: Salone internazionale della ricerca industriale. La leadership dell’Emilia Romagna.

Bologna. 9-10 giugno: Salone internazionale della ricerca industriale. La leadership dell’Emilia Romagna. L’Emilia Romagna prima regione per numero di Fab Lab in Italia, con 19 laboratori dedicati alla fabbricazione digitale. La Lombardia, seconda, ne ha solo 16 in tutto.

BOLOGNA.  I rappresentanti dei FabLab italiani ed europei si sono confrontati a Bologna in una due giorni di lavoro all’interno di R2B (Research to Business), il salone internazionale della ricerca industriale e dell’innovazione organizzato da regione Emilia Romagna, Bologna Fiere, Smau e Aster, Consorzio regionale per l’innovazione e la ricerca [...]

13 giugno 2016 0 commenti

Emilia Romagna. Buone notizie: l’export accelera. Debole l’alimentare e passo falso delle bevande.

Emilia Romagna. Buone notizie: l’export accelera. Debole l’alimentare e passo falso delle bevande. In Emilia Romagna, forte aumento delle esportazioni (+5,9 per cento). Bene le apparecchiature elettriche e i mezzi di trasporto, farmaceutica e ceramica. Debole l’alimentare. A trainare la crescita, la spinta dei mercati dell’UE e dell’area USA.

EMILIA ROMAGNA. Nel primo trimestre del 2014, le esportazioni emiliano-romagnole, pari a 12.899 milioni di euro, hanno fatto segnare un sensibile incremento (+5,9 per cento) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e sono salite al 13,4 per cento dell’export nazionale. E’ quanto attestano i dati Istat delle esportazioni delle [...]

20 giugno 2014 0 commenti

Emilia Romagna edilizia. Comparto sempre più a fondo. L’orizzonte è quindi ancora pieno di ombre.

Emilia Romagna edilizia. Comparto sempre più a fondo. L’orizzonte è quindi ancora pieno di ombre. Settore costruzioni: in Emilia Romagna, il volume d’affari è sceso del 5,1 per cento. La cassa integrazione è salita del 29,7 per cento. Continua l’emorragia della base imprenditoriale che perde nell’anno 2.110 imprese (-2,9 per cento).

EMILIA ROMAGNA. Sempre più a fondo. In Emilia Romagna, la recrudescenza della crisi e l’indisponibilità di credito alle imprese sovrastano la spinta delle agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni e dei lavori di ricostruzione nell’area del sisma. Per il settore delle costruzioni l’orizzonte è quindi ancora pieno di ombre. Nell’ultimo trimestre 2013, [...]

20 febbraio 2014 0 commenti

Ricerca e sviluppo industriale. ‘Graphene’, uno dei progetti europei per i prossimi 10 anni.

Ricerca e sviluppo industriale. ‘Graphene’, uno dei progetti europei per i prossimi 10 anni. Scopo è produrre nuove tecnologie che mirano a rivoluzionare molti settori industriali e generare maggiore sviluppo economico su scala europea.

RICERCA & TECNOLOGIA. Il futuro tecnologico dell’Europa poggia su un foglio di carbonio spesso un atomo. La Comunità Europea lancia a Bruxelles la Flagship ‘Graphene’, uno dei due progetti scelti tra le iniziative che per i prossimi 10 anni, e con un finanziamento di un miliardo di euro, plasmeranno l’innovazione [...]

29 gennaio 2013 0 commenti

Emilia Romagna. Bilancio 2013: nonostante i tagli, si punta a crescita e occupazione.

Emilia Romagna. Bilancio 2013: nonostante i tagli, si punta a crescita e occupazione. Nell’ultimo triennio l’Emilia-Romagna ha subito complessivamente un taglio di 1,2 miliardi di euro, di cui 553 milioni sulla sanità.

EMILIA ROMAGNA. Lo Stato taglia risorse ma la Regione non taglia i servizi e investe su crescita e occupazione. Il consigliere regionale Damiano Zoffoli spiega e commenta l’approvazione del bilancio 2013. BILANCIO. “L’Assemblea legislativa ha approvato nei giorni scorsi il bilancio di previsione 2013 della Regione e con esso il [...]

9 gennaio 2013 0 commenti

Emilia Romagna. Confindustria Rimini: le parole d’ordine sono crescita, cambiamento, riforme.

Emilia Romagna. Confindustria Rimini: le parole d’ordine sono crescita, cambiamento, riforme. A marzo 2012 rispetto a marzo 2011 nella nostra provincia si segnala una diminuzione degli impieghi verso le imprese di 200 Milioni di euro.

RIMINI. “L’economia riminese si fonda su due potenti motori per lo sviluppo: l’industria e il turismo. Due motori che fino ad ora sono andati su due strade parallele, ma che ora, per superare questo momento di crisi e scommettere sul futuro, devono fare un cammino insieme. Abbiamo sempre condiviso una capacità positiva [...]

20 giugno 2012 0 commenti

Sviluppo & sostenibilità. Quando le industrie ‘fanno da sè’ e si autoregolano.

Sviluppo & sostenibilità. Quando le industrie ‘fanno da sè’ e si autoregolano. La 'tragedy of the commons', sta alterando la capacità degli ecosistemi di generare i servizi da cui dipendiamo e di mantenere la propria produttività.

INDUSTRIA & AMBIENTE. L’autoregolazione e i codici di condotta volontari, in assenza di un efficace governo mondiale, promuovono i comportamenti responsabili a salvaguardia dell’ambiente. Ce ne parla Stefano Pogutz, direttore del Master in green management, energy and corporate social responsibility della Bocconi. LA SFIDA DELLA SOSTENIBILITA’. Quando si affronta la [...]

9 giugno 2012 0 commenti

Italia & Economia. Ecco dieci ( assurdi) ‘nodi’ per un Paese che non riparte.

Italia & Economia. Ecco dieci ( assurdi) ‘nodi’ per un Paese che non riparte. Non troviamo lavoro. La crescita è ferma. Temiamo il futuro, eppure 'blocchiamo' ogni proposta. Dieci casi, dal Trentino alla Sicilia, dove tutto è sospeso.

IL PAESE CHE NON VA. Il Paese che non va. E’ incredibile ma, nonostante quel che si predica da anni, restano sempre resistenti i ‘nodi’ che bloccano la ripresa. Da Trento alla Sicilia è infatti una lunga sequenza di ritardi, ricorsi e vincoli che lasciano sulla carta opere strategiche e [...]

21 marzo 2012 0 commenti