Tag "inediti"

 

Santarcangelo d/R. La mitica esperienza del ‘ Circal de giudèizi’.

Santarcangelo d/R. La mitica esperienza del ‘ Circal de giudèizi’. La Santarcangelo di quegli anni amava la vita all’aperto. In piazza. Al bar. Dove uno prendeva un sedia e l’altro gli sedeva accanto. Nello stesso periodo, abitano in città ‘presenze’ importanti, come Augusto Campana, storico della cultura ed epigrafico di valore mondiale; l’attrice di teatro, cinema e televisione e insegnante di recitazione Teresa Franchini, antagonista di Eleonora Duse, e l’ attore Paolo Carlini, dalla enorme popolarità televisiva nazionale. A questo punto non è agevole distribuire ruoli e meriti all’interno del gruppo. Anche perché la partecipazione è corale. Certo è che alcuni, come sempre accade nelle dinamiche sociali, si differenziano. Caratterizzandosi. Per la loro energia, creatività, carisma. E qui il riferimento va a trasferirsi in particolar modo sulla figura di Tonino Guerra, rientrato dal periodo di prigionia in Germania, che prende a pubblicare poesie in dialetto. Una oralità affascinante, la sua, che alimenta la teatralità. Già anticipata da un ‘ipersocializzatore’ ( lo definisce Rina Macrelli) come il conte Lele Marini, organizzatore di eventi, rappresentazioni sceniche e altro ancora. Tonino Guerra convince Vespignani a trasferirsi da Roma a Santarcangelo. La sua incidenza ( soprattutto) sui pittori sarà notevole. Tramite Vespignani arriva in città anche Elio Petri. Contribuendo a dar corpo al progetto di ‘Nasce un campione’, un filmato ( 35 mm, bianco/nero, durata 11 minuti) da ‘girare’ a Santarcangelo e dintorni.

SANTARCANGELO d/R. La ‘ casa del tempo’ santarcangiolese  ha alimentato negli anni interessi e talenti diversi. Alcuni con riscontri notevoli. Di portata non solo locale. Il riferimento nella circostanza va agli ambiti culturali ed artistici. Ed è infatti proprio ad uno di questi ambiti che va ascritta  la mitica esperienza [...]

23 gennaio 2019 0 commenti

Cesena. Alla Malatestiana la mostra ‘ Gramsci: i Quaderni dal carcere e le riviste ritrovate’ ( fino al 31 marzo).

Cesena. Alla Malatestiana la mostra ‘ Gramsci: i  Quaderni dal carcere e le riviste ritrovate’ ( fino al 31 marzo). i 33 quaderni scritti fra il 1929 e il 1935 si aggiungono i due ricevuti a Turi nel 1933 lasciati in bianco e mai finora esposti. La mostra è organizzata dall’associazione MetaMorfosi.‘Quaderni del carcere ‘di Antonio Gramsci è andata arricchendosi nel tempo e nei passaggi da una città all’altra. In questa edizione, ai trentatré quaderni scritti fra il 1929 e il 1935 si aggiungono i due ricevuti a Turi nel 1933 lasciati in bianco – mai esposti in precedenza – e alcune riviste recentemente ritrovate a Ghilarza. Un’ulteriore integrazione è costituita dai libri provenienti dalla biblioteca che Gramsci aveva messo insieme da giovane e da alcuni dei foglietti superstiti di un ampio schedario bibliografico che aveva compilato negli anni del liceo e dell’università. I collegamenti che si possono stabilire fra manoscritti del carcere, riviste, libri e schede retrodatano agli anni trascorsi in Sardegna la conquista di una già significativa maturità culturale.

CESENA.  E’ in svolgimento  fino al 31 marzo,  presso la Biblioteca malatestiana di Cesena,  la mostra ‘Gramsci. I quaderni del carcere e le riviste ritrovate’ realizzata dalla Fondazione Gramsci con il patrocinio della regione Emilia Romagna e del comune di Cesena, in collaborazione con la Fondazione Antonio Gramsci Onlus e la Fondazione Radici della Sinistra di Cesena. La mostra [...]

18 gennaio 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Elia, cronista della sua città. Un diario voluminoso e ricco di uomini e storie.

Santarcangelo d/R. Elia, cronista della sua città. Un diario voluminoso e ricco di uomini e storie. Lo hanno chiamato ‘giornale di notizie’ o anche più semplicemente ‘diario’, il voluminoso tomo uscito dalla incredibile raccolta di ‘note’ sulla vita cittadina ( ‘ Giornale di Notizie riguardanti Santarcangelo d/R 1700/1905 ) lasciato in eredità da Elia Gallavotti, protocollista comunale, nato a Santarcangelo il 21 giugno 1820 e qui deceduto l’8 febbraio 1909. Sostenitore del sindaco Antonio Baldini, anticlericale, Elia Gallavotti si sentì ‘guardiano della cultura e della modernità’. Quanto annota non va quindi considerato come mero appunto cronachistico. Ci fu infatti in lui il tentativo di ‘sondare’ la società attorno. Nei suoi tratti salienti: il passaggio nel 1828 a città, l’approssimarsi della ferrovia che dal 1860 corre nella ‘piana romagnola’, il rapporto della città con la campagna, il dipanarsi delle innumerevoli fiere che offrivano occasione per gli scambi maggiori, il mutare delle abitudini e perfino una particolare sensibilità verso i fenomeni naturali che per lui ‘segnano’ oltre ogni normale considerazione costumi e sviluppo della città e del suo territorio. Nella Santarcangelo di Gallavotti le ‘novità arrivano a rilento’. Mentre una classe dirigente laica si formerà non prima del 1797/1799 e, comunque, di certo, dopo il passaggio napoleonico.

SANTARCANGELO d/R. Lo hanno chiamato ‘giornale di notizie’ o anche più semplicemente ‘diario’, il voluminoso tomo uscito dalla incredibile raccolta di ‘note’ sulla vita cittadina ( ‘ Giornale di Notizie riguardanti Santarcangelo d/R 1700/1905 )  lasciato in eredità da Elia Gallavotti, protocollista comunale, nato a Santarcangelo  il 21 giugno 1820 [...]

18 ottobre 2018 0 commenti

Libri. Sante Boldrini da alla stampa il libro: ‘ Il tuono della luce’. Sul ‘profondo’ della natura.

Libri. Sante Boldrini da alla stampa il libro: ‘ Il tuono della luce’. Sul ‘profondo’ della natura. Il blogger-filosofo Sante Boldrini sforna il 'Il tuono della luce', emblematico nome del suo blog, dopo L’alluce di Dio, una raccolta di racconti (2001- L’Autore libri Firenze); Giralapagina edizioni, romanzo breve in forma di lettere (2015 – Bacchilega Editore); L’essenza del Natale, opera collettiva (2016 - Graphofeel Roma); Le parole che dicono, pensieri per aforismi (2017 - Bacchilega Editore),dà alle stampe un nuovo tascabile La natura del verde, pensieri per aforismi(2018 - Bacchilega Editore) a scandagliare, con la voce dell’aforista e l’animo del poeta, le sfumature di un verde che ancora non conosciamo. Boldrini, pagina dopo pagina, qui rivela o fa intuire il significato profondo dell’esistenza, attraversata da ragione e sentimento.

LIBRI&AUTORI. Il blogger-filosofo Sante Boldrini  sforna il  ‘Il tuono della luce‘, emblematico nome del suo blog, dopo L’alluce di Dio, una raccolta di racconti (2001- L’Autore Libri Firenze); Giralapagina edizioni, romanzo breve in forma di lettere (2015 – Bacchilega Editore); L’essenza del Natale, opera collettiva (2016 – Graphofeel Roma); Le [...]

29 agosto 2018 0 commenti

Fede e scienza. Non so come spiegarlo, ma in fondo ‘… m’è dolce naufragare in questo mare’.

Fede e scienza. Non so come spiegarlo, ma in fondo ‘… m’è dolce naufragare in questo mare’. Circondati dall’ignoto, sottolineava Enrico Fermi; spostare sempre più in avanti le frontiere della umana conoscenza, aggiungeva, e il tutto senza badare a compensi o ad applausi. Sembrano ‘dritte’, ‘paletti’. Preziosi. Utili forse a chiarire un rapporto essenziale andato col tempo deteriorandosi, fin a ritenersi non più collimabile, o quasi. Il rapporto religione-scienza, dove ‘verità assoluta’ e ‘strumento di ricerca della verità’ non s’accende più. Come un tempo. Arrivando ad ignorare finanche Einstein quando ammonisce: ' La scienza senza la religione è zoppa. La religione senza la scienza è cieca'.

Enrico Fermi, pur attratto esclusivamente dai problemi fondamentali della fisica, non mancò di attendere alle loro applicazioni mostrando sul tema  grandi abilità di tipo ingegneristico. Coltivando però questa visione della scienza : “ La professione del ricercatore deve tornare alla sua tradizione di ricerca per l’amore di scoprire nuove verità. [...]

28 dicembre 2017 0 commenti

Lucca. XVII edizione di ‘Racconti nelle rete’. Pubblica il tuo racconto breve, registrandoti nel sito.

Lucca. XVII edizione di  ‘Racconti nelle rete’. Pubblica il tuo racconto breve, registrandoti nel sito. Si tratta di una vetrina d’autore. Possono partecipare al Premio tutti coloro che hanno un racconto inedito, oppure un soggetto per la sezione Corti. Racconti nella rete vuole essere un’opportunità di espressione e confronto fra aspiranti scrittori più o meno giovani. In una sorta di agorà virtuale, tutti trovano infatti lo spazio privilegiato per dar voce alle proprie fantasie, memorie o sogni, per cimentarsi nella scrittura creativa e per saggiare il valore e la qualità del proprio lavoro, incontrando talenti sconosciuti o confrontandosi immediatamente con i diversi stili narrativi, generi e contenuti. I venticinque racconti scelti dalla giuria tecnica composta tra gli altri dallo scrittore Ennio Cavalli, dalla giornalista e scrittrice Chiara Lico, dallo scrittore Adrian Bravi e dal giornalista ed illustratore Marco De Angelis saranno inseriti nell’antologia 'Racconti nella rete ' edita da Nottetempo. La presentazione in anteprima avverrà insieme alla proiezione del cortometraggio vincitore della sezione Corti in occasione del festival letterario LuccAutori in programma a Lucca nel mese di ottobre.

LUCCA. Nato da un’idea del giornalista Demetrio Brandi, il premio Racconti nella rete è collegato al XXIV Festival letterario LuccAutori. La diciassettesima edizione del premio letterario si sviluppa durante tutto l’anno sul sito www.raccontinellarete.it   dove gli scrittori possono pubblicare i loro racconti oltre che leggerli e commentarli. Numerosi sono gli appuntamenti [...]

15 novembre 2017 0 commenti

San Marino. La leggenda del dragone rivive nella prima Torre, grazie ai fanciulli e alla corte di Olnano.

San Marino. La leggenda del dragone rivive nella prima Torre, grazie ai fanciulli e alla corte di Olnano. Lo spettacolo narra un frammento di storia sammarinese, ambientato nel Medioevo, intorno all’anno 1442, quando ancora a quel frammento di terra del Castello di Borgo maggiore che è Valdragone, non era stato dato il nome che porta oggi e quando la chiesa dei Servi di Maria non era ancora stata eretta. Con il 'Il miracolo delle rose' I fanciulli e la Corte di Olnano desiderano trascinare il pubblico sammarinese e non, nella magica atmosfera del Medioevo, facendogli vivere le suggestioni delle vicende di quel tempo lontano e contemporaneamente far conoscere a concittadini ed ospiti un pezzetto della storia del nostro paese per continuare a tramandare quella tradizione culturale, che è oggi patrimonio dell’Umanità.

REPUBBLICA SAN MARINO. Sabato 29 luglio 2017 alle ore 21.30, all’interno della suggestiva cornice della Guaita, l’associazione storico culturale sammarinese ‘I fanciulli e la corte di Olnano’ (con il patrocinio delle segreterie al Turismo e alla Cultura ed in  collaborazione con gli Istituti culturali , sezione Arti performative e l’ufficio del [...]

21 luglio 2017 0 commenti

Antonio Coppola, presidente dell’Automobile Club Napoli, un gentiluomo napoletano che adora la terra di Fellini e della ‘Rossa’.

Antonio Coppola, presidente dell’Automobile Club Napoli, un gentiluomo napoletano che adora la terra di Fellini e della ‘Rossa’. Inedita biografia di Antonio Coppola. 'Pur non essendosi mai candidato in competizioni elettorali, quasi tutti i partiti politici- scrive Franco Cortese - si sono adoperati per candidarlo nelle proprie fila sapendo che avrebbe raccolto tantissimi voti. Coppola è una figura nota e di successo. C’è stato addirittura un momento che, non mettendosi d’accordo le varie forze politiche sul nome del Sindaco per la città di Napoli, venne fatto il suo nome per portare un laico alla guida di Palazzo San Giacomo. Lui ringraziò, ma non accettò. Non conosco altri che si sarebbero comportati allo stesso modo. Sarebbe stato l’uomo giusto al posto giusto'.

 UN  GENTILUOMO  NAPOLETANO. Tanti uomini hanno qualche debolezza  mentre pochi vivono nella paura di sprecare anche un solo minuto della propria esistenza. Tra quei pochi spicca la figura del dott. Antonio Coppola, cavaliere al Merito della Repubblica, maestro del Lavoro e presidente dell’Automobile Club di Napoli. Per quasi un trentennio [...]

20 aprile 2017 0 commenti

‘Segavecchia e tradizioni contadine. Dalla Romagna di una volta a quella di oggi’, incontro con Eraldo Baldini.

‘Segavecchia e tradizioni contadine. Dalla Romagna di una volta a quella di oggi’, incontro con Eraldo Baldini. In occasione della presentazione ufficiale del calendario eventi della Segavecchia 2017, l’Ente folkloristico e culturale forlimpopolese, organizzatore della manifestazione, giovedì 16 marzo, alle ore 20.45, presso il teatro Verdi, presenta un incontro con Eraldo Baldini, scrittore, antropologo e saggista. Tema della conferenza sarà 'La Segavecchia e le tradizioni contadine'. Dalla Romagna di una volta a quella di oggi'. La biografia dello scrittore.

FORLIMPOPOLI. In occasione della presentazione ufficiale del calendario eventi della Segavecchia 2017, l’Ente folkloristico e culturale forlimpopolese, organizzatore della manifestazione, giovedì 16 marzo, alle ore 20.45, presso il teatro Verdi, presenta un incontro con Eraldo Baldini, scrittore, antropologo e saggista. Tema della conferenza sarà ‘La Segavecchia e le tradizioni contadine’. [...]

13 marzo 2017 0 commenti

Rimini. Dopo 10 anni di attività e più di 300 spettacoli, la nota band riminese ‘APS’ propone il suo primo album di inediti.

Rimini. Dopo 10 anni di attività e più di 300 spettacoli, la nota band riminese ‘APS’ propone il suo primo album di inediti. Domenica 5 luglio la presentazione in occasione della Notte Rosa.

RIMINI. Dopo dieci anni di attività musicale e più di 300 spettacoli su i più famosi palchi di Emilia-Romagna, Lombardia, Marche e Lazio, la OPS band (Ordem Progress Sound) si concede un lavoro “tutto suo” finalizzato alla ricerca di un sound innovativo e ballabile dove le tipiche sonorità e ritmiche [...]

3 luglio 2015 0 commenti