Tag "italia"

 

Non solo sport. Inchiesta shock del ‘Sole24Ore’ : ‘ Paradosso Italia, dove la ricchezza sembra povertà’.

Non solo sport. Inchiesta shock del ‘Sole24Ore’ : ‘ Paradosso Italia, dove la ricchezza sembra povertà’. Che il Belpaese non sia quel che si sbandiera, all'Estero ma anche da noi, non ci sorprende. E questo, più o meno, in ogni campo. Politico, economico-finanziario, della ricerca, del sociale, dello sport. port, calcio, ma anche economia, o meglio, finanza. Dove, quotidianamente, veniamo terrorizzati da omelie catastrofiche, spread svolazzanti su chiamata, baratri pronti ad aprirsi da un'ora all'altra. Ma stanno davvero così le cose? E c'è ancora qualcuno in questo Paese ( perennemente) diviso tra Guelfi e Ghibellini, Rossi e Neri, Salvini e anti Salvini, che veleggia super partes, pensando non al magro orticello proprio ma al gran campus comune? Forse, sì, non disperiamo. Intanto leggiamoci questa ( inattesa) inchiesta del colorato quotidiano milanese. Noto per trattare d'economia. Ma anche d' altro. L'Italia - si legge nella sopra citata inchiesta del Sole24Ore - resta un Paese polarizzato, anche se meno che altrove... Ciò che non torna è la fotografia fiscale dove il 5,3% è la quota di contribuenti che dichiarano più di 50 mila euro di reddito annuo e paga il 40% dell'Irpef... Il sommerso è probabilmente ciò che caratterizza l'Italia. Sommerso che per l'Istat vale 210 mld circa... Sommerso fatto di comportamenti border line, di zone grigie, di irregolarità elusive e furbesche, forse minute, ma diffusissime che, alla fine, diventano una gigantesca variabile macroeconomica ... In Italia il reddito complessivo è di 1200 mld ed è composto da stipendi e pensioni. La vera sorpresa è nel dato della ricchezza che è composta da immobili, strumenti finanziari, depositi e cash. Un Paese da record con 10 mila mld, 8,4 volte il reddito, un multiplo che in Europa non ha eguali: la Germania è a 6,5 mentre Francia e Gran Bretagna sono a 7,9. Il 50% della ricchezza dell'Italia è concentrata sul proverbiale mattone... Oltre a questi, ci sono dati che certificano un Paese che ( bene e spesso) non si vuol vedere. Il risparmio gestito, vale a dire il patrimonio accumulato dalle gestioni collettive e da quelle di portafoglio, è ormai di 2.280 mld e quest' ultimo dato del novembre 2019 è cresciuto del 13,9%. Si tratta di un ammontare di ricchezza quasi pari all'intero debito pubblico che, ad ottobre 2019, era di 2.447 mld. Gli Italiani non smettono di far crescere anche i depositi che sono ormai oltre 1700 mld, più o meno, quanto il Pil.

LA CRONACA DAL DIVANO. Che il Belpaese non sia quel che  si sbandiera,  all‘Estero ma anche da noi, non ci sorprende. E questo, più o meno, in ogni campo. Politico, economico-finanziario, della ricerca, del sociale, dello sport. Quando nel calcio  ci vengono a sbandierare altri tornei, per buona parte ci [...]

27 dicembre 2019 0 commenti

Non solo sport. Brexit: bay bay Ue, ora si torna a far i pirati ! Champions: grande la Dea che non demorde.

Non solo sport. Brexit: bay bay Ue, ora si torna a far i pirati ! Champions: grande la  Dea che non demorde. Turno conclusivo dei gironi Champions. Passa ( come secondo) il Napoli ( 4-0 al Genk) che però licenzia il sor Carletto; non passa l'Inter ( 1-2 contro le riserve del Barca) che però il sor Conte se lo tiene. Eppure il sor Conte resterà saldo al timone della Beneamata. Ma essersi lasciato sfuggire l'ennesimo trofeo continentale, è diabolico, caro mister. Ripetitivo e diabolico. E finirà che nessuno più le darà ascolto, come a quello del ' lupo al lupo'. Ora la Beneamata, fuor di Champions, dovrà accomodarsi in Europa League, ma non sarà la stessa cosa. Non quella che i 70 mila di San Siro attendevano, non quella che la proprietà cinese riteneva possibile. Perchè se è vero che davanti pur rimaneggiato stava un Barca, altrettanto vero è che la squadra mandata in campo da Valverde era battibile, senz'altro battibile, almeno dalla metà campo in giù. Ma tant'è. Certo è che con questo andazzo rischiamo nel ranking di vederci rimontare pure dai tedeschi, dopo avere insidiato il secondo posto agli inglesi. Cose che hanno il loro valore, da non sottovalutare, nell'attesa (ovvio ) che qualche bacucco ( e bacucca) cominci a dare ( finalmente) il 'via libera' ad una nuova generazione di impianti sportivi. E a passare sono state la Signora ( 2-0 ai tedeschi) e la Dea ( 3-0 agli ucraini). E se la prestazione della prima rientra nella 'normalità' , quella della seconda resterà come una delle imprese più belle ed inattese del Paese dove tutto può accadere. In questo modo portiamo tre squadre agli ottavi, come i tedeschi. Ora, il futuro, sta tutto nelle mani di chi andrà a pescare la pallina giusta, perchè se così sarà non è detto che la Dea ( più che il Napoli) possa riservare una ulteriore sorpresa. Per quel che riguarda l'Europa League, ' mezz' indecorosa' è stata la prestazione della Roma ( passata come seconda, con pareggio 2-2) e del tutto 'indecorosa' quella della Lazio ( 0-2), già col piede in fossa. Che ci è andata a fare in Europa l'aquila di Lotito ( forse) manco il rude ( e serio) Igli Tare può spiegarlo. Questa volta ( piacere nostro ) l'Inzaghino non ha lacrimato, limitandosi a sputare la verità : ' Quest'anno la società ha fatto altre scelte rispetto all'Europa'. Già, ma se ( prima della scampagnata) avessero lasciato il posto ad un'altra consorella più volenterosa ( e dignitosa) non sarebbe stato meglio? Per noi, per loro, e per il calcio italiano che tanti detrattori ha? Nel frattempo, in Albione, lo scapigliato conservatore Johnson s'è aggiudicato il turno pro e contro Brexit. Con ( inattesa) maggioranza assoluta. Di qui in avanti, forse già intorno a Natale, potrà realizzare il sogno antico ( o datato) di tornare in mare per rinverdire le glorie dei pirati di sua Maestà.

LA CRONACA DAL DIVANO. Turno conclusivo dei gironi Champions. Passa ( come secondo) il Napoli ( 4-0 al Genk) che però licenzia il sor Carletto; non passa l’Inter ( 1-2 contro le riserve del Barca)  che però il sor Conte se lo tiene.  Cose da Belpaese. Carnascialesche. Dove tutto è e [...]

13 dicembre 2019 0 commenti

Non solo sport. Moto: Marc, non più Vale ma Ago. Il Diavolo cambia: chiamato Pioli. San Siro: che si fa?

Non solo sport. Moto: Marc, non più Vale ma Ago. Il Diavolo cambia: chiamato Pioli. San Siro: che si fa? E così il buon Giampaolo ha dovuto dire addio all'occasione delle occasioni. Sedere sulla panca del Diavolo, che ( però) di lui non era affatto convinto. Al punto che, pur dopo una (sofferta) vittoria, l'ha licenziato. Al suo posto il buon Pioli, già sulla panca dei cugini rivali, non proprio il sogno dei sogni per i rossoneri, che però da lui s'aspettano almeno di risalire la china verso la zona Coppe. E' fin troppo, infatti, causa i pastrocchi dell'ultimo Berlusca, che il Diavolo latita dai massimi consessi europei e mondiali. Lui che, per l'Equipe, è stato nomato ( grazie ai suoi Immortali) ' la squadra del secolo'. E se il derby d'Italia, decisamente il più bello degli ultimi anni, ha ristabilito le gerarchie in ambito Serie A, non è che tutto sia finito. Deciso. O quasi. Come in Francia. Come in Germania. Come in Premier. Viene infatti da ridere pensando a quanto impegno abbiano messo i nostri anglofili per convincerci ( giornalmente) che il massimo campionato di calcio d'Albione era il più ' tirato' , ' affascinate', ' inarrivabile', del Globo. Per poi scoprire che se il City lascia qualche altro punticino per strada, ai reeds di Liverpool, basterà attendere comodamente stravaccati sul un divano la primavera per andar poi a levare al cielo un altro Scudetto. Vogliam dire, che la Signora, al momento, poche rivali ha, soprattutto nel Belpaese, ma questo non significa che la Beneamata, magari sostenuta dalla beffarda Eupalla, più avanti, con altri venti, possa cambiare le carte in tavola. Ci sembra invece in ambasce il Ciuccio, che dopo la vittoria sui campioni d'Europa sembra sprofondato nelle bambocce. Tanto che qualcuno ventila l'addio anticipato del sor Carletto da Napoli. Che, francamente non ci apparirebbe una gran soluzione, nè per lui nè per DeL; come non sarebbe una gran soluzione quella di un 'altro ventilato ( clamoroso) addio anticipato, quello di Cr7, da Torino . Il nostro Albertone gliela canterebbe ' Ma dovei vai, se la banana non ce l'hai?'. Battute a parte, non ci sembra che in giro pel Pianeta ci sia ( nel complesso) qualcosa di meglio della Torino, delle terre terra sabaude dei re d'Italia. E mentre il Campionato sosta, rispunta la banda del Mancio. Di verde vestita. Quasi una bestemmia, che però ( promettono i nostri cervelloni al timone) risuonerà lungo valli e borghi per una notte sola. Inoltre con altri due successi ( Grecia, in casa; Liechtenstein, fuori) i nostri porterebbero a casa l'auspicata qualificazione per l'Europeo. Da vivere da ' guerrieri ' o da 'belle statuine' ? Restiamo infine in attesa per le decisioni sullo stadio ( nuovo o ristrutturato) di Milano. Che speriamo non si faccia prendere la mano dal voler rendere onore alle gloriose vestigia antiche piuttosto che provar a generare un ( altrettanto) prodigio.

CRONACA DAL DIVANO.  Gli mancavano solo due punti per l’ottavo titolo, figuriamoci se li lasciava perdere. E così dopo un weekend in cui era volato via disintegrando la moto, dopo un breve controllo  in ospedale, è tornato in pista per riappropriarsi del suo ruolo e del suo titolo. L’ottavo, al [...]

8 ottobre 2019 0 commenti

Emilia Romagna. Jetcost Bologna: queste le mete preferite da italiani ed europei per l’estate 2019.

Emilia Romagna. Jetcost Bologna: queste le mete preferite da italiani ed europei per l’estate 2019. Molti degli italiani che hanno deciso di recarsi in Italia durante luglio hanno optato per Bologna, che risulta, infatti, l´ottava città più ricercata al mondo dai turisti nostrani in questi giorni. Oltre a queste, altre 11 città italiane (Milano, Catania, Palermo, Roma, Napoli, Lamezia Terme, Torino, Cagliari, Venezia, Brindisi e Bari) sono risultate tra le 20 più richieste dai viaggiatori per luglio (considerando il periodo tra l´1 e il 31 luglio 2019) utilizzando il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it. Chi preferisce viaggiare all'estero, invece, ha scelto le grandi città europee come Londra, Barcellona, Amsterdam, Parigi, Lisbona e Madrid.

BOLOGNA. Molti degli italiani che hanno deciso di recarsi in Italia durante luglio hanno optato per Bologna, che risulta, infatti, l´ottava città più ricercata al mondo dai turisti nostrani in questi giorni. Oltre a queste, altre 11 città italiane (Milano, Catania, Palermo, Roma, Napoli, Lamezia Terme, Torino, Cagliari, Venezia, Brindisi [...]

6 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Notte rosa: divertimento ma anche solidarietà. Le offerte degli stand Ior con l’ Obiettivo Bellezza.

Rimini. Notte rosa: divertimento ma anche solidarietà. Le offerte degli stand Ior con l’ Obiettivo Bellezza. Due milioni e mezzo le presenze giunte da ogni parte di Italia per un’incredibile serata di divertimento: e tra i tanti, c’è anche chi ha avuto un pensiero di solidarietà verso le persone che soffrono e che non hanno potuto prendere parte ai festeggiamenti perché impegnate nella loro personale battaglia contro il cancro. A favore di questi ultimi, infatti, i volontari dell’Istituto oncologico romagnolo erano presenti in otto punti strategici di Rimini e provincia assieme ai professionisti di Obiettivo Bellezza by FORMart: a fronte di un’offerta minima di 5 euro, gli stand in questione offrivano a tutte le persone che hanno preso parte alla Notte Rosa la possibilità di distinguersi nel look con tatuaggi temporanei glitterati, trucchi fluo e colpi di rosa ai capelli. I ragazzi hanno dimostrato di apprezzare particolarmente il format dell’iniziativa: l’incasso è stato di circa 3.500 euro, che verranno appunto utilizzati a favore dei vari servizi di assistenza gratuita dei pazienti del territorio riminese. Servizi come il Progetto Margherita, con cui lo IOR dona parrucche oncologiche di pregevole fattura alle donne sottoposte a chemioterapia per preservarne la bellezza; l’accompagnamento, per mezzo del quale le persone sole o che non hanno la possibilità di accedere in autonomia alle strutture ospedaliere si possono recare a sottoporsi alle terapie grazie ai volontari-autisti della no profit; o l’assistenza domiciliare, attività di grande sollievo e aiuto per le famiglie e gli affetti di chi ha un malato in casa.

RIMINI. Grande successo per l’appuntamento più importante dell’estate romagnola: la Notte rosa, evento giunto alla quattordicesima edizione che si è tenuto questo fine settimana sui 130 km del nostro litorale per un totale di circa 400 esibizioni gratuite. Due milioni e mezzo le presenze giunte da ogni parte di Italia [...]

11 luglio 2019 0 commenti

Non solo sport. Calcio: anche senza dirigenti e stadi, stiam al vertice. MotoGp: per il titolo decide Lorenzo.

Non solo sport. Calcio: anche senza dirigenti e stadi, stiam al vertice. MotoGp: per il titolo decide Lorenzo. Un calcio che davano per morto. Un calcio che ha fatto la storia del calcio planetario. Nato, morto e risorto, chissà quante volte. Eppure rimasto sempre presente, soprattutto negli appuntamenti mondiali. Se la stanno cavando egregiamente le giovanili; ha battuto il primo positivo colpo l'Under 21, quella delle speranze non solo speranze; viaggia alla velocità della luce la formazione delle ragazze, dritte al secondo turno iridato; risponde alle attese la giovane banda di Mancio da Jesi, che come degno capitano di ventura sta riconsegnando al Belpaese una formazione azzurra degna di tal nomea. Formazione azzurra che, sarà meglio non dimenticarlo mai, punta alla pentastella, sfuggita troppe volte nel passato. Sta per ripartire il Tour, senza Froome ( incidentato) ma con il nostro Nibali tra i favoriti. Mentre per le moto, ci ha pensato quel fantasma del buon Lorenzo a sfoltire con un sol colpo da mago del biliardo la concorrenza del conterraneo Marquez. Infatti erano appena partiti per il Gp di Cataluna, che l'ex campione maiorchino per far vedere (dopo varie comparsate) d' essere ancora della partita ha pensato di bene d'inforcarne uno appresso all'altro. Come e meglio di tal giovin Verstappen, in F1, che qualche tempo fa in una sol partenza fece fuori le due 'rosse' entrambe antagoniste di quel che ( in tanti) vorrebbero accreditare come il pilota più grande di sempre. Vorrebbero. Perchè ad assegnare titoli non ci sono ( per nostra fortuna) solo i velenosi ' tortigancoli' della Fia ( con aggiunti accoliti ) ma anche gli appassionati in rosso che, sparsi a milioni su ogni continente, sono ( salvo prova contraria) la vera ed eterna giuria di chi nell'auto è degno o non di assidere tra i meritevoli dell'Olimpo di quello sport. La tornata in Cataluna non ha portato bene anche ai centauri azzurri d'altre categorie. Nella Moto3 solo Vietti ( terzo) è salito sul podio, mentre nella Moto2 sono ormai troppe le ' amnesie' e/o ' cadute' del ( tuttora in gara per il titolo ) Balda. La ' rossa' ha presentato domanda di revisione del risultato in Canada ai soliti tortignacoli Fia. Il buon Sarri è tornato in Italia, presso la Signora, dove non è necessario sperticarsi in lodi per guadagnarsi la stima. Continuano infine a mietere successi internazionali i ragazzi e le ragazze del volley.

LA CRONACA DAL DIVANO. Neppure qualche mese fa c’era ancora qualcuno che giurava sull’inesorabile declino del calcio italiano. Un calcio che ha fatto la storia del calcio planetario. Nato, morto e risorto, chissà quante volte. Eppure rimasto sempre presente, soprattutto negli appuntamenti mondiali. Se la stanno cavando egregiamente le giovanili; [...]

17 giugno 2019 0 commenti

L’Italia dei piccoli borghi. Fiumi, montagne, colline, cammini, laghi, grotte e sentieri dedicati ai Santi.

L’Italia dei piccoli borghi. Fiumi, montagne, colline, cammini, laghi, grotte e sentieri dedicati ai Santi. Conosceremo l’Italia dietro casa – ha dichiarato Galli – con le meraviglie a pochi passi dalle nostre città. Saremo anche in luoghi di santi e poeti. In Emilia Romagna costeggeremo la Riserva naturale di Sasso Fratino oggi Patrimonio dell’Umanità con l’eremo dei Camaldoli. Nel Lazio all’interno del parco dei Monti Aurunci percorreremo l’anello piana di Sant’Onofrio andando alla scoperta dell’interazione tra Natura e Uomo nel corso dei secoli con i passi dello scrittore originario di Pico, Tommaso Landolfi, che in questi luoghi traeva ispirazione per le sue opere. Ed ancora nel Lazio c’è una foresta dedicata a Sant’Arcangelo. Ci entreremo seguendo il sentiero dei 'I Sette segreti della foresta di Sant’Arcangelo'. Si tratta di un percorso che svela passo dopo passo su comodi sentieri, luoghi, suoni, colori, animali, storie, curiosità ed emozioni che solo la natura incontaminata è in grado di regalare. In Liguria ad esempio visiteremo il Convento dei Domenicani dove sarà possibile ammirare le opere del Canavesio mentre a Triora c’è la chiesa di San Bernardino con altre opere del Canavesio. In Emilia Romagna abbiamo le campagne di San Martino un sentiero straordinario che a passo lento offrirà l’opportunità di visitare cappelle ed allo stesso tempo ammirare agro-paesaggi di pianura. Lungo le campagne di San Martino conosceremo le tradizioni del mondo agrario e vedremo come tali tradizioni si leghino indissolubilmente ai cicli stagionali della natura.

EMILIA ROMAGNA. Al via le Giornate nazionali delle Guide ambientali escursionistiche. Ben 150 eventi gratuiti. Si inizierà il 24 maggio in occasione della Giornata europea dei parchi. Si concluderanno il 2 Giugno per la Festa della Repubblica e la Giornata dei piccoli borghi. Info e programmi: www.aigae.org SINTESI. In Emilia Romagna [...]

22 maggio 2019 0 commenti

Cesena. Il progetto ‘Smart Land Italia’ per la prima volta nel cuore della Romagna ( dal 29 marzo).

Cesena. Il progetto ‘Smart Land Italia’ per la prima volta nel cuore della Romagna ( dal 29 marzo). Il comune di Cesena, dopo un intenso lavoro sul tema Smart City, si apre al territorio non solo con una riflessione e disseminazione ma con l’obiettivo di portare progettualità e risorse per un rilancio in termini di sostenibilità e sviluppo economico a medio e lungo termine. Un confronto tra istituzioni, utility, imprese e mondo civile, per una prima disamina sui processi d’innovazione di cui il territorio ha bisogno, al fine di rendere sempre più attrattiva l’area grazie alla messa a rete di eccellenze già oggi presenti e che presentano un forte potenziale d’implementazione. Come quella relativa all’ambito ortofrutticolo per esempio, che ha generato la prima fiera al mondo del settore e che guarda a gestioni avanzate relative, tra l’altro, al precision farm e alla conservazione ottimale della risorsa idrica. Cesena parla dunque di innovazione riconoscendo e valorizzando in primis identità e vocazione della propria Land affrontando le inevitabili criticità con visione e progetti, nuovi nelle dinamiche d’individuazione e nei processi d’attuazione. Nel corso dell’evento del 29 marzo – strutturato con tavoli di lavoro e confronto – un ruolo attivo avranno l’assessore all’Innovazione del comune di Cesena Francesca Lucchi, altri Sindaci del Territorio cesenate e del Rubicone, insieme ad Unica Reti, artefici dell’iniziativa.

CESENA. Saranno 30 i comuni coinvolti – da qui il titolo dell’iniziativa – con capofila Cesena, nel progetto Smart Land che Unica Reti, in collaborazione con Energia Media, ha strutturato a partire dall’evento di lancio previsto il prossimo 29 marzo a Cesena. Il comune di Cesena, dopo un intenso lavoro [...]

28 marzo 2019 0 commenti

Ravenna. Collaborazione con Russi, per assistenza, informazione ed orientamento pro immigrazione.

Ravenna. Collaborazione con Russi, per assistenza, informazione ed orientamento pro immigrazione. Il Consiglio comunale (vedere: http://bit.ly/archivio-sedute-cc) ha approvato la delibera su 'Sportello di assistenza, informazione, orientamento dedicato ai cittadini stranieri immigrati - Protocollo di collaborazione tra il Comune di Ravenna e il comune di Russi' con 23 voti favorevoli (Pd, Sinistra per Ravenna, Art.1-Mdp, Pri, Gruppo misto, La Pigna, CambieRà, Lista per Ravenna, Ravenna in comune, Lega Nord) e 1 astenuto (Tavoni della Lega Nord), ha tolto il badge come forma di protesta Rosanna Biondi (Lega Nord) e Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna). Ha presentato la delibera l’assessore ai Servizi sociali Valentina Morigi che ha spiegato come la collaborazione con il comune di Russi in merito a questo servizio esista da tempo.

RAVENNA/ RUSSI. Approvato protocollo di collaborazione con il comune di Russi per lo sportello di assistenza, informazione, orientamento dedicato ai cittadini stranieri immigrati. Il Consiglio comunale  (vedere: http://bit.ly/archivio-sedute-cc)  ha approvato la delibera su ‘Sportello di assistenza, informazione, orientamento dedicato ai cittadini stranieri immigrati – Protocollo di collaborazione tra il Comune di [...]

14 febbraio 2019 0 commenti

Santarcangelo. Dieci giorni di eventi per la ‘Giornata della memoria’. Le iniziative rivolte alle scuole.

Santarcangelo. Dieci giorni di eventi  per la ‘Giornata della memoria’. Le iniziative rivolte alle scuole. Inaugura la rassegna, martedì 22 gennaio in biblioteca Baldini, un’iniziativa riservata alle scuole: la presentazione del volume 'Sognando il cavalluccio marino' alla presenza dell’autrice Lidia Maggioli, dedicata nello specifico a quattro classi della scuola media Franchini (una terza e tre seconde). Prendono invece il via giovedì 24 gennaio – per proseguire fino venerdì 1° febbraio – le letture animate sulla Shoah dal titolo 'La memoria ricordata', a cura del gruppo di lettrici volontarie Reciproci Racconti e degli operatori della Biblioteca. Si rinnova dunque l’appuntamento per gli alunni delle elementari, al quale quest’anno hanno aderito venti classi delle scuole Pascucci, Ricci, Giovanni XXIII, Fratelli Cervi e Dellapasqua. Per le quarte l’argomento guida sarà il pregiudizio, con brani dai libri 'La strega in fondo alla via' di Jarmila Kurucova e Olivier Tallec e 'La portinaia Apollonia' di Lia Levi ed Emanuela Orciari. Per le quinte invece il tema è la solidarietà, con letture da 'La storia di Erika' di Ruth Vander Zee e 'La città che sussurrò' di Jennifer Elvgren. Nella mattinata di giovedì 24 gennaio si svolgerà anche un’iniziativa dedicata a ragazzi e ragazze dell’Itse Molari.

SANTARCANGELO d/R. Anche quest’anno la Giornata della memoria per le vittime della Shoah porta a Santarcangelo un ricco programma di iniziative, rivolte soprattutto alle scuole. Dieci giorni di eventi che prenderanno il via martedì 22 gennaio per concludersi venerdì 1° febbraio, organizzati come di consueto con il coordinamento del Comitato [...]

21 gennaio 2019 0 commenti