Tag "italiane in Coppa"

 

Non solo sport. Anche nel Polo, Europeo a noi e non ad Albione. Calcio, tra Campionato e Coppe.

Non solo sport. Anche nel Polo, Europeo a noi e non ad Albione. Calcio, tra Campionato e Coppe. Sul versante sportivo, continua a risuonare l'Inno degli italiani che andando avanti così potrebbe provocare problemi di udito in non pochi paesi del Mondo, mentre si son dati aspra battaglia nella piovosa Sochi ( Russia) i galletti della F1, con il Lewis ancora vincitore, ma con il Max risalito dall' ultima posizione ( cambio motore) alla seconda, praticamente lasciando con un cerino in mano l'acerrimo nemico. Di bello, se così si può dire, c'è la ricomparsa della 'rossa' sul podio, con il terzo posto del Sainz, tenace come mamma auto chiede. Che altro dire, se non ribadire che finchè una 'rossa' non tornerà a ruggire come comandano gli dei dell' Olimpo ( e non quelli abusivi del Toto) per trattare di leggenda e non di legulei più o meno prestati alla metalmeccanica a noi, di F1, non ce ne frega proprio niente. E mentre nell'Europeo di polo ladies l'Italia, ti pareva, l'ha avuta ancora una volta di vinta contro le coetanee inglesi, nel Mondiale di ciclismo, a parte il botto finale lasciato per la seconda volta di seguito al franco Alaphilippe, non abbiamo fatto altro che mietere oro, finendo primi nel medagliere. Strepitosa è stata la volata della Balsamo, 23 anni, sul mostro orange Marianne Vos, che di tutte le altre avrebbe dovuto fare un unico boccone. Le altre, non le azzurre, che come il Mancio da Jesi docet, sanno fare squadra, unita e forte, e non ciacole. Naviga verso il ritorno ( auspicato) alla normalità il Campionato. Il nostro Campionato, che senza stadi e con (ancora) qualche pasqualotto di troppo, non ci pare debba andare a lezione da chicchessia. Non avessimo da mantenere ( si diceva) così tanti pasqualotti che prima mangiano e poi sputano sul loro piatto, mentre gli altri vendono e noi svendiamo, a quest'ora, potremmo ritornar a godere delle belle, storiche, sfide che hanno impreziosito il nostro e l'altrui calcio. Sfide che sono tornate, una volta che la Signora ha preso ad arrancare, e le altre a strombazzare. Comunque, il Napoli ( ex Maradona) s'è ( come negli anni Ottanta) di nuovo insediato in vetta ( sei vittorie su sei), mentre alle spalle s'affollano le milanesi e le romane, con quella Dea del Gasp c he cambia e ricambia resta pur sempre una mina vagante capace di far saltare anche i progetti di sostanziosi. In settimana ci sarà da mettere il piede nelle coppe. Con tanti infortunati a carico. La Signora, ad esempio, che dovrà vedersela con gli spendaccioni dell'oligarca russo, probabilmente, non potrà contare ( nientemeno che) su Dybala e Morata. Speriamo nella Fenice, che ( solitamente ) non si lascia perdere le occasioni più disperate. Il Diavolo ( martedì 28) dovrà mostrare le palle a quelli dell'Atletico, mentre la Beneamata non dovrà far la stupidella contro lo Shakhtar. Una vittoria, questa volta, potrebbe voler dire il passaggio del turno. Del Gasp, infine, non ci preoccupiamo più di tanto. Avrebbe lo Young Boys che ( all'esordio) s'è fottuto lo United, ma questa volta ci sa tanto che l'apparenza inganni. Dei così tanti mostri d'Albione, infatti, non abbiam mai avuto più timore di tanto. Diavolo, nel secondo tempo contro i folletti dei Reeds, purtroppo, a parte.

LA CRONACA DAL DIVANO. ( dal 21 al 26 settembre 2021). Non è stato un week end noioso. Di trippa per gatti ce n’è stata tanta e interessante. Per quel che riguarda la politica da segnalare, su tutt’altro, le elezioni politiche in  Germania che secondo gli exit vedono in vantaggio l‘Spd [...]

27 settembre 2021 0 commenti

Non solo sport. Il ‘ malessere profondo’ della Francia. E i nostri ( tanti) morti. Tutti giovanissimi.

Non solo sport. Il ‘ malessere profondo’ della Francia. E i nostri ( tanti) morti. Tutti giovanissimi. Ma sono fatti extra sportivi a tenere le prime pagine della cronaca. In Francia un'andata di gilet gialli sta travolgendo quel che resta d'una Repubblica affidata ad un cinquantenne algido e poco capace che tutto può fuorchè emulare Napoleone Bonaparte, corso di sangue italiano, e finanche un De Gaulle, francese dalle idee chiare. I cugini, orgogliosi,evidentemente, stan peggio di quel che vorrebbero far credere, e la loro protesta ( per alcuni versi incomprensibile) lo dimostra. La signora Merkel, che sembra intenzionata ad abbandonare l'agone, lasciandolo ad una sua fedelissima, forse, avrà qualcosa di cui rammaricarsi. Quell'Europa del ' patto di stabilità' a tutti indigesto, francofoni compresi, avrà anche ' tutelato gli interessi germanici' ma non ha certo contribuito a delineare l'unica via possibile: l'unità del Vecchio Continente, trattenendo gli angli così come gli itali, che con gli atteggiamenti alla Junker o alla Moscovici si vanno ( decisamente) allontanando da una idea che loro, primi tra gli altri, hanno sempre sostenuto con grande speranza. In una piccola discoteca marchigiana, s'è consumato un altro di quei drammi che lasciano senza parole. Anche perchè, qui, in casi simili, a venire a meno sono ( al di la delle parole di circostanza) un po' tutti: dalle famiglie ( quelle che ci credono ancora) alla scuola ( con quel stanco sparuto drappello di educatori rimasti a fronteggiare ( giovani coscienze ) volate chissà dove; dalle istituzioni ( che controllano poco e male, angariando dove non serve e mollando dove urge) alla ( cosiddetta) cultura laica ( che il posto ha preso, ormai, di quella religiosa, relegata ai margini) ... etc etc etc . Dunque,non ci resta altro che piangere una volta di più i nostri morti. Questa volta i nostri giovanissimi morti. Giovanissima mamma ( 38 anni, quattro figli) compresa.

LA CRONACA DAL DIVANO. Ci avviciniamo all’ultima dei gironi in Champions e Uefa. Potremmo farcela in  blocco ( sei su sei, 4+2), potremmo anche sucire scornati se a prevalere sui campi saranno le ‘ motivazioni sportive‘ oppure ‘ altro’. Del resto la gara nel ranking Uefa è al limite. Pochi [...]

10 dicembre 2018 0 commenti

Non solo sport. Torna la Serie A. Tornano le ‘Coppe’: e se le nostre eroine passassero tutte e sei?

Non solo sport. Torna la Serie A. Tornano le ‘Coppe’: e se le nostre eroine passassero tutte e sei? Torna in campo anche la Serie A. Con il meraviglioso derby della Lanterna. Mentre la Signora va a farsi un viaggetto in Emilia ( Ferrara), la Roma va a ragionar con quelli( incazzati) di Udine e la Beneamata va a prendersi un the caldo a Frosinone. Nel pomeriggio domenicale, inoltre, il Diavolo s'en va all'Olimpico mezzo sbertucciato per strappare punti ad un Aquilotto che non riesce a spiccare il volo. Dagli abitacoli reconditi dell'Equipe giunge l'indiscrezione che a conquistare ' le ballon d'or' 2018 siano Modric o Varane. E non Cr7, ormai sempre più vittima perseguitata della longa manus di un incontenibile Innominato madridista. Sulle anticipazioni di calciomercato, trapela invece il possibile ritorno a Milano di Ibra. Con il Pipita sanzionato con due domeniche di squalifica e sull'orlo di una crisi di nervi. A metà settimana, poi, torneranno le Coppe, con le nostre sei in predicato di 'passare' tutte: dovesse accadere l'evento non basteranno le campane dei mille e mille campanili disseminati lungo la Penisola. Sulla vertenza Coni-Governo, infine, sembra tiri aria di collaborazione. Sembra. Perchè qui, a collaborare, chi ci pensa più?

LA CRONACA DAL DIVANO. E poi c’è chi si lamenta che nessuno legge più i giornali. Quotidiani in primis. I quali, se non andiamo errati, tra l’altre cose, non usan più a indicare le loro tirature, visto che ( sempre si dice)  sono talmente crollate che perfino i ‘monumenti storici’ [...]

23 novembre 2018 0 commenti

Non solo sport. Viola, che disastro! L’Europa non è fatta per te. ‘Stadio de Roma? Basta il Flaminio!’.

Non solo sport. Viola, che disastro! L’Europa non è fatta per te. ‘Stadio de Roma? Basta il Flaminio!’. Venerdì 24 si è tolto il telo alla nuova 'rossa'. Dicono sia veloce. Dicono, perchè veloci si annunciano anche le Mercedes ( orfane del campione del Mondo) e (soprattutto) le Red Bull. Speriamo che anche qui, anche in questo sport, alla fine sia lo sport a prevalere. E non quelle astrusità politiche e regolamentari alle quali ci aveva abituato il vecchio Bernie, ora andato in risposo. Il mondo dell'automobile, delle auto da corsa, della F1, per sopravvivere al nuovo che avanza, non può certo privarsi d'un duro e leale confronto tra la mitica 'rossa' e le aspiranti ad affiancarla all'ombra del mito. In fondo, il fascino di ogni sport è tutto qui: i soldi? Sì, benedetto sia il Nostro Signore, contano anche quelli, ma per rimpinguare conti correnti e non certo per gonfiare cuori e occhi di passione.

  LA CRONACA DAL DIVANO. Aveva vinto in Germania, era passata in vantaggio per 2-0  ma questo  non  è stato sufficiente, alla Viola, per portare a casa il passaggio del turno. Incredibile a dirsi, ma in Italia ( e nel calcio, nello sport italiano)  accade anche questo. Dove nulla è [...]

24 febbraio 2017 0 commenti

Non solo sport. Il martirio del Centro Italia. E le nostre nelle Coppe, per chiudere ( da brave) i conti.

Non solo sport. Il martirio del Centro Italia. E le nostre nelle Coppe, per chiudere ( da brave)  i conti. A tenere banco in queste ore c'è anche il teatrino della F1, con quel regolamento cervellotico e quei (nuovi ) protagonisti tutti da sbarbare, ma che solo lo stortignacolo inglese cerca di 'gasare '. Chissà se andremo avanti con lui , lo stortignacolo, per altro tempo ancora? Converrebbe saperlo, anche perchè con questa 'politica', a breve, della F1 tratteranno solo lui e qualche suo intimo. Se poi alla Ferrari , o se volete alla inimitabile 'rossa', si preferisce per la pista un venditore di bibite, beh, in questo caso, non stiamo manco più a buttar via i nostri giorni.

LA CRONACA DAL DIVANO. Gli Azzurri volano nella bolgia di Istanbul. I Bianconeri attendono il Lione nella bolgia dello Juventus Stadium. Due vittorie chiuderebbero i conti. Con tanta soddisfazione per il ranking. E per gli esterofili. Che hanno deciso essere il nostro un campionato inter parrocchiale. Poi toccherà alle nostre [...]

1 novembre 2016 0 commenti

Non solo sport. Juve, ora vatti a prendere il primo posto. Legge di Stabilità: per far ripartire il Paese ?

Non  solo sport. Juve, ora vatti a prendere il primo posto. Legge di Stabilità: per far ripartire il Paese ? La Signora è passata nella tana del Borussia M. Con sofferto pareggio( 1-1) . Che il nostro Max ha salutato con grande enfasi, gridando al Mondo intero quanto sia difficile in Champions portare a casa dei risultati. Cosa, in vero, a tutti nota. E non soltanto a Max. Anche se a vedere la Juve, vice campione, partire per il nuovo assalto alla Coppa con in testa l'obiettivo minimo stride un po'. Ma che gli manca?

LA CRONACA DAL DIVANO. Non c’è pace dalle parti del Governo. La Banca d’Italia avanza dubbi sulla manovra Renzi. Che replica a destra e a manca senza zittirsi un attimo. Per lui la vetrina mediatica dev’essere irresistibile. Quando invece è noto che chi fa le cose per davvero, solitamente, lascia parlare [...]

4 novembre 2015 0 commenti

Non solo calcio. Frontiere: c’è chi spara e chi apre. Leader veri cercasi. Con lo sport azzurro in vetta.

Non solo calcio. Frontiere: c’è chi spara e chi apre. Leader veri cercasi. Con lo sport azzurro in vetta. Chiudiamo dunque il primo passaggio di coppe europee con 2 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta. Non meglio sono andati gli inglesi: due vittorie, tre sconfitte, un pareggio. Stando così le cose dovremmo guadagnare qualche decimino di ranking Uefa nei confronti della mitica Albione. Roma intanto lancia la candidatura olimpica 2024. Avversarie: Parigi e Los Angeles.

LA CRONACA DAL DIVANO. Chissà se oggi  quelli che stanno ‘governando’ l’Europa si rendono conto di quel che dovranno dire quelli che la governeranno tra qualche decennio? Probabilmente, manco si porranno la domanda. Perchè, di solito, si viaggia al presente, senza qualche barlume di continuità. Del resto anche nel passato [...]

18 settembre 2015 0 commenti

Notizie ( non solo) di sport. F1: duello tra ‘rosse’ e ‘frecce d’argento’? Calcio: Europa all’italiana?

Notizie ( non solo) di sport. F1: duello tra ‘rosse’ e ‘frecce d’argento’?  Calcio: Europa all’italiana? E adesso tutto, ranking Uefa compreso, è nelle mani ( soprattutto) di Juve e Roma. La Signora deve dimostrare che sa essere bella anche in Europa, finalmente; mentre la Lupa, deve addentare gli 'spendaccioni' del City, per fargli capire che al calcio si vince anche senza petrodollari. Vettel e l'amore per la 'rossa'.

LA CRONACA DAL DIVANO. In attesa della Champion, con Juve e Roma in corsa, per ritrovare almeno l’onore nell’Europa che conta, qualche parola ancora sull’ultimo turno di Campionato. Ebbene: Juve che rallenta, ma che non perde posizioni e punti, Roma che non ne approfitta, genoane sugli scudi ( come non [...]

9 dicembre 2014 0 commenti

Notizie ( non solo) di sport. Champions: ragazzi, qui, se non si corre, non si vince più!

Notizie ( non solo) di sport. Champions: ragazzi, qui, se non si corre, non si vince più! Insomma, se facesse il pilota, il nostro buon Allegri, gli consiglieremmo di lasciar stare le Ferrari e di concentrasi su una Panda o una Jaris. E se vuol andare ad abbracciare la perfida Albione lo faccia pure. Possibilmente, prima che può.

LA CRONACA DAL DIVANO. Ragazzi, qui non si vince più. In Champions. E non soltanto contro le corazzate, ma anche contro i barchini da pesca. Martedì la Roma è stata umiliata, mercoledì la Juve non è andata oltre ad uno sterile arrembaggio nel secondo tempo, giovedì ( si spera) che [...]

23 ottobre 2014 0 commenti

Notizie ( non solo) di sport. I ricchi Inglesi verso l’eclissi dalla Champions. Milan,ce la puoi fare!

Notizie ( non solo) di sport. I ricchi Inglesi verso l’eclissi dalla Champions. Milan,ce la puoi fare! Una Europa League con tre italiane ( la Lazio cede nel finale). Prossimo turno: Juve-Fiorentina e Napoli-Porto. Per recuperare nel ranking Uefa e nell'attesa che sia operativa la Legge sugli stadi.

LA CRONACA DAL DIVANO. Alla fine ci si sono messi Mario Sconcerti e Thohir. Anche per loro infatti, come già per i super compatrioti Capello e Cannavaro, oltre che alle moltitudini (più o meno) anonime degli esterofili nostrani, il nostro è campionato di quarta, quinta, sesta fascia. Declino, insomma, il [...]

28 febbraio 2014 0 commenti