Non solo sport. Nucleare? Putin, non faccia ridere ! Ci seguirebbe un secondo dopo. La guerra e lo sport.

Non solo sport. Nucleare?  Putin, non faccia ridere ! Ci seguirebbe un secondo dopo. La guerra e lo sport. Tiranni. Sui libri , stampigliati, e spiegati male, ne restano tanti. Dai tempi dei tempi. Come quei due fratelli Pisistrati tiranni ateniesi, che una volta scomparso ( non si sa come ) il ( controverso) padre altro non fecero che scannarsi fra loro: Ippia per mano di Ipparco, Ipparco per mano di Armodio. O come i Giulio-Claudi che , a parte l'eponimo Cesare finito con 44 pugnalate in senato, non è che ( tra luci e ombre) ben sono finiti: Augusto (?), Tiberio ( ?), Caligola ( giustiziato dai pretoriani), Claudio ( eliminato da una congiura pilotata da Agrippina), Nerone ( figlio di Agrippina, suicidato), la cui testa ( si dice) con lingua trafitta da spilloni venisse poi consegnata all'Antonio che davanti a tal orrore potè esclamare: 'Ora, finalmente, starai zitto!'. E non è che sia andata molto meglio alla ( alterna) tirannia degli zar tanto vagheggiati dall' algido Putin, figlio di ( vera ) mamma sconosciuta e che di sangue nobile non ha manco una stilla . Ad esempio Pietro il Grande ( 1672/1725), fin all'età adulta sul trono grazie ad una famiglia di boiari, amico e nemico al tempo stesso dell'Occidente, non lasciò eredi. Il figlio Alessio morì ( 1718) si disse a causa delle torture a lui inflitte dal padre per costringerlo a rinunciare ai suoi diritti al trono. Sorvoliamo, poi, senza andare per le lunghe, su come la finì la tirannia zarista nel 1918. Anche perchè qui si potrebbe levare la protesta del buon Vladimir ( Putin) Vladirimovic: ma io, con questi, che centro ? Centra, eccome ! Di lei a spaventare l'Occidente non è tanto la minaccia nucleare che se mette in atto troverà grave e immediato danno, ma quel ricorso ( mai domato ) di dar lustro alle manie sue con danno altrui. In pratica, lei è un tipo di ' sbarambato' violento che si credeva scomparso. E che invece , da qualche parte, la Gran madre Russia, ha scordato in grembo. Scordato, si, perchè finanche Pietro il Grande, per quanto antico sia, oggi, che altro potrebbe raccomandare ad un nipote tanto degenere, se non: 'L' Europa ? Macchè nemica, non vedi che rema sulla tua stessa barca per salvare il pianeta ?'. L'Assemblea generale dell'Onu ha votato ( 141 voti favorevoli, 5 contrari) la condanna dell'invasione russa dell'Ucraina. Nonno Biden promette altre sanzioni. Crolla l'export di petrolio dalla Russia. Stop dei pagamenti e rublo in picchiata. A rimetterci sono i macchinari, con i primi stop ai pagamenti. Brent oltre i 110 dollari. Wall Street esulta invece per la stretta soft, quanto le Borse europee. Le cronache di guerra raccontano dell' eroismo ucraino; mentre i russi stanno per fare affluire sulla zona nord ( Kiev) una colonna armata lunga ( si dice) 65 km. E' sempre più chiaro che il degenere nipote di Pietro in Grande , nonostante l'inesperienza dei suoi coscritti arruolati a ufo e mandati al fronte senza tanti complimenti, procede a gradi. La Cina, intanto, si astiene all'Onu, in attesa di vedere quello che combina il nemico diventato amico. Caso fosse, in caso di vittoria, aspettarsi un assalto cinese a Taiwan non è pura fantasia. L'impressione è che, qui, in questa triste ora dell'umanità, ad avere in mano interi popoli siano soggetti ( e bande) criminali irresponsabili piuttosto che lungimiranti statisti dediti a salvare il pianeta. Infatti: a chi gioverebbe una ( eventuale) sarabanda nucleare? Tutte da scoprire sono le belve della F1, tutte misteriose, tutte diverse l'un l'altra, tutte ambiziose. A noi, si sa, interessa solo la 'rossa' che se c'è ci farà andar in pista o star davanti alla tivù, ma che se dovesse ancora mancare per l'interposto Toto, in pista o alla tivù lasceremo il posto ai fedelissimi di quel bell'uomo in camice bianco da ospedaliero che, da quel che sappiamo, tutto face fuorchè lasciar in pace un mito per lui, purtroppo, solo da accarezzare e nulla più. Nella Moto Gp sette 'rosse' di Borgo stanno per contendere l'alloro a Honda, Yamaha, Ktm. In pratica, Pecco contro Quartararo, Mir e Marquez. Al quale dicono abbiamo realizzato una moto su misura, come facevano i sarti una volta. Forse perchè gli ingegneri del Sol Levante si sono resi conto che sfidare le leggi della fisica non solo è arduo ma anche rischioso. Infatti il buon Marc di Cataluna di azzardi ( e cadute) ne ha collezionati tanti, troppi. Infatti, caro Lucky, non è al tavolo del poker che si esce ( bene e spesso) rovinati?

CRONACA DAL DIVANO. ( dal  2 al 8  marzo 2022). Trovano sempre, questi soggetti, questi  immancabili Putin, qualcuno che li giustifica e li segue, magari fin alla loro ( piò o meno violenta scomparsa)  dalla nostra  valle mortale alla quale lasciano in dono più lacrime che sorrisi. Il sorriso di un bimbo infatti  [...]