Tag "libri"

 

Faenza. Emergenza sanitaria. La ‘Manfrediana’ non si ferma: riattivato con email il ‘prestito a domicilio’.

Faenza. Emergenza sanitaria. La ‘Manfrediana’ non si ferma: riattivato con email  il ‘prestito a domicilio’. Usufruire del prestito a domicilio è semplicissimo. Basta inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica: manfrediana@romagnafaentina.it nella quale scrivere nome, cognome e numero di tessera della Biblioteca di chi richiede il prestito (se non si ricorda il numero di tessera basta aggiungere la data di nascita), l’indirizzo al quale consegnare il materiale e ovviamente il titolo libro o del dvd che si vuol ricevere. Per poter scegliere cosa leggere o vedere si può consultare il catalogo all'indirizzo internet: www.manfrediana.it/cataloghi/. Potranno essere richiesti in prestito fino a cinque libri e cinque dvd per ogni tessera. Il materiale verrà consegnato dai volontari dei Rioni rispettando le norme di sicurezza e utilizzando dispositivi di protezione individuali. Una grossa novità riguarda poi la riconsegna del materiale. La volta precedente era l’utente a doverlo riportare mentre per questo periodo, dopo aver inviato una mail, si può concordare il ritiro. Inoltre come per la volta precedente sul sito internet www.manfrediana.it verranno pubblicati video di laboratori per bambini, consigli per la lettura e un piccolo corso di aggiornamento di formazione rivolto agli insegnanti per orientarsi nel sito internet ‘Scoprirete’, il catalogo online delle biblioteche della Romagna e di San Marino.

FAENZA.  Con il Dpcm del 3 novembre scorso è stata decretata fino al 3 dicembre la sospensione delle mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, comprese le biblioteche. Se gli spazi non potranno essere fruibili, la biblioteca comunale Manfrediana, [...]

11 novembre 2020 0 commenti

Cesena. Biblioteche che sappiano riformulare spazi e servizi. Tutto nel ‘Patto per la lettura di Bologna’.

Cesena. Biblioteche che sappiano riformulare spazi e servizi. Tutto nel ‘Patto per la lettura di Bologna’. Abbiamo bisogno di biblioteche che sappiano riformulare spazi e servizi per venire incontro alla propria comunità. Partirà da questo presupposto la riflessione sulle biblioteche del futuro di Luca Ferrieri e Claudio Leombroni che, venerdì 13 novembre, alle ore 17, tramite collegamento telematico a Google Meet, converseranno sul nuovo modello di riferimento di open library, ovvero di una biblioteca pubblica, aperta, sociale. La conversazione infatti sarà incentrata sul tema della crisi della public library e dei modelli bibliotecari, il cambio di paradigma all'orizzonte, l'acceleratore pandemico tra rischi, incertezze, opportunità e la speranza per il futuro. L'iniziativa è un contributo della sezione AIB (Associazione italiana biblioteche) Emilia Romagna nell'ambito del ‘Patto per la lettura di Bologna’, a cui ha aderito dal 2019, e un omaggio di benaugurio di avvio al ‘Patto per la lettura di Cesena’. I patti per la lettura intendono infatti facilitare il radicamento della lettura individuale e sociale diffusa e portare la lettura nelle periferie e nei luoghi inconsueti (mercati, piazze, parchi) coinvolgendo anche le persone in difficoltà e le comunità di stranieri.

CESENA. Per una società in continuo cambiamento, abbiamo bisogno di biblioteche che sappiano riformulare spazi e servizi per venire incontro alla propria comunità. Partirà da questo presupposto la riflessione sulle biblioteche del futuro di Luca Ferrieri e Claudio Leombroni che, venerdì 13 novembre, alle ore 17, tramite collegamento telematico a [...]

10 novembre 2020 0 commenti

Lugo. Aperitrisi letterari in Biblioteca. Enzo Venturini con l’ ultimo romanzo ‘Quarantatré secondi’.

Lugo. Aperitrisi letterari in Biblioteca. Enzo Venturini con l’ ultimo  romanzo ‘Quarantatré secondi’. In questa occasione l’autore parlerà del suo libro in un video che sarà pubblicato sulla pagina Facebook della Biblioteca, alle 17.30. La presentazione viene effettuata a distanza di pochi giorni dalla giornata internazionale dell'Alzheimer, prevista per il 21 settembre, nel romanzo si ritrovano infatti tematiche legate a questa terribile malattia. Per questo motivo la scelta del libro è stata caldeggiata dall’associazione Alzheimer di Lugo di Romagna. Quarantatré secondi è un’avventura psicologica che inizia e si sviluppa in una casa di riposo per anziani. L’incontro tra il giovane Enrico, che fa visita alla zia Costanza alloggiata presso la struttura, e l’eccentrico anziano professore Libero, dà il via a un viaggio mentale ed emotivo che porterà il protagonista tra i meandri della fisica teorizzata da Albert Einstein e alla scoperta della sorprendente e poco nota storia del matematico italiano Gregorio Ricci Curbastro. Il tutto per comprendere il misterioso messaggio di Libero, che è invece intimamente connesso con uno dei ‘mostri’ più spaventosi del ventunesimo secolo: il morbo di Alzheimer. Un morbo che ‘ruba’ pian piano la vita, partendo dai ricordi più recenti, fino a far disimparare l’atto più naturale e primordiale, il respiro.Gli AperiTrisi proseguono il 30 settembre con l’ultimo appuntamento in compagnia di Giorgio Martini e il libro Benedetto Dal Buono 1711-1775.

LUGO. Gli AperiTrisi letterari online della biblioteca ‘Fabrizio Trisi‘ di Lugo sono continuati mercoledì 23 settembre con Enzo Venturini e il suo ultimo romanzo Quarantatré secondi (StreetLib). In questa occasione l’autore parlerà del suo libro in un video che sarà pubblicato sulla pagina Facebook della Biblioteca, alle 17.30. La presentazione viene effettuata [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Milano.Indagine. Le città che leggono di più secondo Amazon.it: è derby d’Italia tra Milano e Roma.

Milano.Indagine. Le città che leggono di più secondo Amazon.it: è derby d’Italia tra Milano e Roma. Anche quest’anno, per l’ottavo anno consecutivo, Amazon.it ha stilato la classifica delle città italiane che acquistano più libri, prendendo in esame il numero di titoli in formato cartaceo e digitale acquistati dai clienti di Amazon.it durante l’ultimo anno su base pro capite nei centri abitati con più di 90.000 abitanti. *Milano si conferma regina della lettura per l’ottavo anno consecutivo, conquistando lo scettro di città più appassionata di libri, sia in formato cartaceo sia in digitale. Roma guadagna la seconda posizione rispetto allo scorso anno mentre Torino conquista il terzo gradino del podio, scalzando così Bologna e Padova, che scivolano rispettivamente invece al quarto e ottavo posto della classifica delle città che leggono di più, e Pisa, che esce dalla top ten. La rivelazione di quest’anno è Napoli, che entra per la prima volta nella top ten volando direttamente in nona posizione. Di seguito la TOP 10 delle città italiane che leggono di più: Milano, Roma, Torino, Bologna, Firenze, Genova, Verona, Padova, Napoli, Trieste

Milano, 17 agosto 2020 - Durante l’estate, che si affronti un viaggio itinerante o una vacanza relax su qualche spiaggia, la lettura si conferma una compagna di viaggio che non può mancare nelle vacanze degli Italiani. Anche quest’anno, per l’ottavo anno consecutivo, Amazon.it ha stilato la classifica delle città italiane che [...]

18 agosto 2020 0 commenti

Ravenna. 1° concorso letterario ‘I nomi dell’esilio’ per racconti e poesie ( fino 15 giugno)

Ravenna. 1° concorso letterario  ‘I nomi dell’esilio’ per racconti e poesie ( fino 15 giugno) Possono partecipare al concorso scrittori dilettanti e professionisti, italiani e stranieri, senza limiti di età. Le forme letterarie prese in esame sono il racconto, massimo 3000 caratteri, e la poesia, massimo 30 versi. Ogni concorrente può partecipare con un solo racconto inedito o una poesia inedita. Il termine ultimo per l'invio delle opere di prosa e poesia è il 15 giugno 2020. Il regolamento e la scheda di partecipazione sono consultabili e scaricabili al link http://l2l.it/inomidellesilio. Per poter partecipare ogni concorrente dovrà inviare il file del proprio elaborato a casadelleculture@comune.ravenna.it

RAVENNA. Il comune di Ravenna, UO Politiche per l’immigrazione-Casa delle culture, indice la prima edizione del concorso letterario per racconti e poesie ‘I nomi dell’esilio‘. È un invito a raccontare la migrazione, l’accoglienza, il viaggio e il percorso che molte persone compiono. Il distanziamento, l’isolamento di questo periodo sono una [...]

14 maggio 2020 0 commenti

Viareggio. A 100 anni dalla nascita si aprono le iscrizioni per il VII Premio letterario nazionale ‘Bukowski’.

Viareggio. A 100 anni dalla nascita si aprono le iscrizioni per il  VII Premio letterario nazionale ‘Bukowski’. Il Premio si articola in tre sezioni: romanzo inedito, racconto inedito, poesia inedita. Gli elaborati – nel numero di tre copie – devono essere consegnati a mano o inviati a mezzo posta prioritaria o per raccomandata entro il 09/03/2020 al seguente indirizzo: segreteria Premio Bukowski – c/o Associazione culturale I soliti ignoti – via Ottorino Ciabattini, 91/B – 55049 Viareggio (Lucca). Insieme all’elaborato deve essere allegata ricevuta di pagamento della quota di partecipazione (pari a 20,00 euro) e nota contenente le generalità complete (nome, cognome, indirizzo, e mail, telefono, firma autografa). All’indirizzo info@premiobukowski.it va, invece, inviata copia digitale dell’opera (in formato word). La giuria – presieduta da Simona Viciani, traduttrice ufficiale di Bukowski per l’Italia e composta da Rosa Galli Pellegrini, scrittrice, traduttrice e saggista e da Michele Nardini scrittore, saggista e giornalista – selezionerà i finalisti e i vincitori, uno per sezione. I vincitori di ciascuna sezione riceveranno in premio la pubblicazione del proprio elaborato da parte della casa editrice Giovane Holden Edizioni; i secondi classificati una targa personalizzata e un’opera artistica avente per soggetto Charles Bukowski; i terzi classificati una targa personalizzata.

VIAREGGIO. Il 1° dicembre scorso si sono aperte le iscrizioni per partecipare alla settima edizione del Premio letterario nazionale ‘Bukowski’ – il primo premio letterario intitolato al poeta, romanziere, scrittore di racconti americano di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita. Le iscrizioni si chiuderanno il 9 marzo 2020. Obiettivo del [...]

17 marzo 2020 0 commenti

Forlì. Ecco il volume ‘Romagna in trasformazione. Forlì e il Forlivese dal Dopoguerra al Regime’.

Forlì. Ecco il volume ‘Romagna in trasformazione. Forlì e il Forlivese dal Dopoguerra al Regime’. La pubblicazione presenta scorci di vita illustrati attraverso immagini fotografiche raccolte negli anni da cittadini come da pubbliche istituzioni, tra cui un dossier che può essere definito il forziere dell’immagine della città nel Novecento: l’archivio fotografico di Edgardo Zoli, recentemente ceduto al comune di Forlì, del quale il volume anticipa la straordinaria ricchezza. Un altro dossier riguarda l’evoluzione e le contrapposizioni politiche a Forlì attraverso i manifesti conservati nelle Carte Romagna delle Collezioni Piancastelli. I vari saggi che si susseguono nella pubblicazione spaziano dalle vicende politico/amministrative a quelle economiche/agricole fino al ruolo della Chiesa, specie nel rapporto con il regime. Non mancano approfondimenti sull’architettura e l’urbanistica, sulle espressioni culturali e artistiche, sullo sport e sulla stampa locale e diversi profili di personaggi che hanno fatto la storia del periodo preso in esame: il tutto è completato da oltre 400 immagini molte delle quali inedite.

FORLI’. Mercoledì 19 febbraio alle ore 20,45  presentazione del volume ‘Romagna in trasformazione. 1919-1932, Forlì e il Forlivese dal Dopoguerra al Regime’, edito da Grafikamente e coordinato dallo storico Giovanni Tassani, coadiuvato da 18 autori locali. Il libro intende proseguire il percorso avviato qualche anno fa con la pubblicazione di [...]

15 febbraio 2020 0 commenti

Ravenna. Presentato alla Cassa il volume sui 50 italiani sepolti nel grande cimitero di Parigi.

Ravenna. Presentato alla Cassa il volume sui 50 italiani sepolti nel grande cimitero di Parigi. ' Un'opera straordinaria- ha detto in apertura Giannantonio Mingozzi - alla quale abbiamo contribuito come ravennati nella memoria di Aurelio Orioli e di tutti i patrioti italiani'. La Console a Parigi Emilia Gatto ha ringraziato Ravenna per l'idea che ha dato origine al volume che contiene anche scritti e ricerche di Antonio Patuelli e Mingozzi. Particolarmente toccanti le testimonianze di Sauro Mattarelli, orgoglioso dell'amicizia con l'antifascista e repubblicano Aurelio, e di Giorgia con i ricordi indelebili del nonno che ogni anno tornava a San Pietro in Vincoli. Giuseppe Alfieri si è detto onorato, come Fondazione Cassa, di aver contribuito ad un libro straordinario che a giorni sarà disponibile nelle librerie ravennati, Eugenio Fusignani ha sottolineato come, grazie a queste documentazioni, il Risorgimento ed il patriottismo italiano e ravennate siano fondamentali per le nuove generazioni e per una cultura civica sui valori della libertà e della Repubblica. Antonio Patuelli ha ricordato che, ancora giovanissimo, nell’estate del 1980, presentatogli tramite colleghi della madre, lo venne a trovare a casa a Ravenna un anziano mazziniano, originario di San Pietro in Vincoli (RA), Aurelio Orioli, fuoruscito antifascista alla fine degli anni Venti, riparato a Parigi, dove, contemporaneamente a Sandro Pertini, svolse anche umili lavori come quello di manovale muratore. ' Orioli era quell’estate in vacanza a San Pietro in Vincoli e, come ogni anno, sarebbe tornato a Parigi che era diventata la sua città d’adozione, dove aveva diritto anche a tutte le garanzie sociali che mi descrisse'.

RAVENNA. Una affollata sala Bandini della Cassa ha ospitato nel pomeriggio di ieri la presentazione ufficiale (dopo la prima all’Ambasciata di Francia a Roma) del volume ‘L’Italia del Père-Lachaise‘ che raccoglie testimonianze, ricerche e splendide immagini sui 50 italiani più noti sepolti nel famoso cimitero parigino. ‘ Un’opera straordinaria-  ha detto in [...]

13 febbraio 2020 0 commenti

Cesena. Biblioteca ‘Oltresavio’: gruppi di lettura e incontri. Altri appuntamenti di ‘Nati per leggere’.

Cesena. Biblioteca ‘Oltresavio’: gruppi di lettura e incontri. Altri appuntamenti di ‘Nati per leggere’. La Biblioteca del quartiere Oltre Savio venerdì 31 gennaio, alle 20,30, accoglierà un nuovo appuntamento del 'Gruppo di lettura', esperienza di successo avviata lo scorso novembre e che nel corso di queste settimane ha visto la partecipazione di scrittori e saggisti. Emozionante e coinvolgente è stato l’incontro con il poeta cesenate Franco Casadei, che ha presentato il libro 'Donna di mare'. Inoltre, grazie alla collaborazione con i volontari di 'Nati per leggere' sono in programma otto incontri di letture ad alta voce dal titolo 'E tu dove leggi?' che partiranno mercoledì 5 febbraio e che si terranno ogni settimana alle 17. Partecipazione gratuita. La Biblioteca del quartiere Oltresavio (via Pistoia, 58) ha una dotazione di oltre ottomila volumi ed è aperta al pubblico il lunedì dalle 16 alle 18, il mercoledì dalle 17 alle 19 e il giovedì dalle 18 alle 20.

CESENA. Una serie di incontri e di appuntamenti, anche con gli studenti, per promuovere la lettura condivisa e ad alta voce. La Biblioteca del quartiere Oltre Savio venerdì 31 gennaio, alle 20,30, accoglierà un nuovo appuntamento del ‘Gruppo di lettura’, esperienza di successo avviata lo scorso novembre e che nel [...]

21 gennaio 2020 0 commenti

Milano. Giornata della Memoria. In libreria: ‘La pietra nera del ricordo’. Nota di Silvana Greco su Liliana Segre

Milano. Giornata della Memoria. In libreria: ‘La pietra nera del ricordo’. Nota di Silvana Greco su Liliana Segre Vent’anni – da tanto dura il Giorno della Memoria. Un intervallo dilatato, come lunghi, incan­cellabili, dolorosi sono i ricordi della Shoah. Dai cancelli del lager che cadono, la prospettiva si apre a ritroso, in una sequela di eventi che si snoda attra­verso persecuzione, sterminio, solidarietà, protezione. Accanto ai testi giornalistici, il lettore troverà inter­venti calibrati su occasioni diverse. Silvana Greco rico­struisce, nella fondamentale vicenda di Liliana Segre, la sua discesa verso l’abisso e un’esemplare risalita. Una raccolta di scritti di ebree ed ebrei italiani sopravvissuti alle persecuzioni, scelta e commentata da Silvana Greco e da Busi porta poi in primo piano la voce dei protagonisti. Il discorso che Busi ha tenuto all’ambasciata italiana a Berlino, in occasione dell’assunzione della presidenza dell’International Holo­caust Remembrance Alliance (IHRA) da parte dell’Italia, dipana il filo che, dalle leggi razziali, conduce fino alle deportazioni e alla morte.

 MILANO. Per la Giornata della Memoria la Domenica de Il Sole 24 ORE propone ai suoi lettori la raccolta di articoli di Giulio Busi nella rubrica Giudaica, un itinerario critico costruito attraverso episodi del presente e del passato che raccontano in retrospettiva un momento della storia da non dimenticare, oggi [...]

8 gennaio 2020 0 commenti