Tag "Lom a Mêrz"

 

Faenza. Al Voltone della Molinella, dal 4 al 16 marzo, mostra su Tonino Guerra. Il centenario della nascita.

Faenza. Al Voltone della Molinella, dal 4 al 16 marzo, mostra su Tonino Guerra. Il centenario della nascita. Tonino Guerra, poeta, scrittore e sceneggiatore di fama internazionale, è nato il 16 marzo 1920 a Santarcangelo di Romagna, dove è scomparso il 21 marzo 2012. Vissuto per trent’anni a Roma, con lunghe soste in Russia, divenuta sua seconda patria, alla fine degli anni ’80 si è trasferito a Pennabilli, dove era solito trascorrere lunghi periodi estivi e nella quale è sepolto. Figlio di genitori contadini (alla madre analfabeta insegnerà a scrivere), durante la Seconda guerra mondiale viene deportato in Germania e rinchiuso in un campo d’internamento dove inizia a comporre i primi versi in lingua romagnola. Nell’immediato dopoguerra pubblica la sua prima raccolta di poesie in dialetto, I scarabócc. A questa ne seguono altre, fra le quali I bu (1972. Pubblica cinquanta libri fra racconti e poesie, vincendo numerosi premi: il Pirandello, il Pasolini, il Gozzano, il Nonino, il Carducci e il Comisso. Dai primi anni ’50 si è dedicato alla sceneggiatura e ha scritto per i più grandi registi dell’epoca,compresi Vittorio De Sica, Michelangelo Antonioni, Federico Fellini, i fratelli Taviani, Elio Petri, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Theo Anghelopulos e Andrej Tarkovskij. Oltre 120 i film da lui sceneggiati, da L’avventura di Antonioni ad Amarcord di Fellini, vincitore del premio Oscar. Ma alla Romagna, come documenta la mostra, il Maestro santarcangiolese ha dato qualcosa di più: un segno tangibile del suo passaggio.

FAENZA. In relazione a quanto riportato nel DCPM del 1 marzo 2020, all’ articolo 2 paragrafo f), allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi  del  virus SARS-COV2-2019/2020: “apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’art. 101 del codice dei beni culturali e [...]

Rocca San Casciano. Doppio incontro per andare alla scoperta delle origini della Festa del Falò.

Rocca San Casciano. Doppio incontro per andare alla scoperta delle origini della Festa del Falò. Si scalda l'atmosfera in vista della Festa del Falò di Rocca San Casciano del prossimo 2 e 3 aprile.

ROCCA SAN CASCIANO. Per riscoprire le origini della tradizione che ogni anno infiamma il capoluogo della Romagna-Toscana, la Pro Loco organizza i ‘Lòm a Mêrz – Il falò di San Giuseppe’  venerdi 18 e sabato 19 marzo.   Un’occasione per conoscere le antiche celebrazioni romagnole di origine contadina volte a scongiurare la malasorte [...]

17 marzo 2016 0 commenti

Faenza. Tradizioni di una volta. ‘I lòm ad Mêrz’ salutano l’arrivo della primavera.

Faenza. Tradizioni di una volta. ‘I lòm ad Mêrz’ salutano l’arrivo della primavera. Sabato 27 febbraio a Oriolo dei Fichi appuntamento sotto le stelle con il grande falò propiziatorio, la riscoperta del pane e dei prodotti tipici del territorio, musica e divertimenti per tutte le età.

FAENZA. L’accensione dei falò, la recita degli scongiuri propiziatori per invocare un buon raccolto, la condivisione dei prodotti della terra, le canzoni della tradizione sotto le stelle: la Romagna si prepara a rivivere i ‘Lòm a Mêrz’, la grande festa popolare che ogni anno, tra fine febbraio e i primi giorni [...]

20 febbraio 2016 0 commenti

Cervia. E’ tempo dei ‘Lòm a merz’, torna la focarina con tanto di canti e balli nel nome della tradizione.

Cervia. E’ tempo dei ‘Lòm a merz’, torna la focarina con tanto di canti e balli nel nome della tradizione. Un appuntamento curato dalla 'Casa delle Aie'. I falò rappresentavano riti propiziatori, di purificazione dai rigori e dalle miserie dell'inverno.

CERVIA. Alla CASA DELLE AIE, VENERDI’ 27 FEBBRAIO 2015, alle ore 20,30,  è in calendario un incontro culturale dedicato a ‘Lóm a Mèrz’ con focarina e con successiva esibizione dei Canterini Romagnoli di Ravenna – Gruppo Corale Pratella Martuzzi, diretto dal maestro Matteo Unich. Sono in programma anche interventi con aneddoti e [...]

26 febbraio 2015 0 commenti

Bagnacavallo. Anche quest’anno la serata: ‘Corsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon’.

Bagnacavallo. Anche quest’anno la serata: ‘Corsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon’. Dopo il rito dei Lom a mêrz, sabato 1 marzo, si svolgerà la V edizione della 'Corsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon', organizzata dal gruppo sportivo Lamone Russi, in collaborazione con l'associazione culturale Civiltà delle erbe palustri.

BAGNACAVALLO. Dopo la serata rievocativa del rito dei Lom a mêrz, sabato 1 marzo si svolgerà la quinta edizione della ‘Corsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon’, organizzata dal gruppo sportivo Lamone Russi, in collaborazione con l’associazione culturale Civiltà delle erbe palustri. Si tratta di [...]

27 febbraio 2014 0 commenti

Bagnacavallo. La città si illumica con le focarine dei Lom a Mêrz.

Bagnacavallo. La città si illumica con le focarine dei Lom a Mêrz. Venerdì 1° marzo sull'argine del fiume Lamone si organizza la grigliata partecipata.

BAGNACAVALLO. A Villanova di Bagnacavallo l’appuntamento con le “focarine” della tradizione contadina della manifestazione Lom a Mêrz è per venerdì 1° marzo alle 20. Ci si ritroverà sull’argine del fiume Lamone all’altezza del Ponte della Pace, che unisce la frazione bagnacavallese a Santerno. Le due località organizzeranno una “grigliata partecipata” [...]

28 febbraio 2013 0 commenti

Emilia Romagna, la festa del fuoco e delle tradizioni nell’antico rito dei Lòm a Merz.

Emilia Romagna, la festa del fuoco e delle tradizioni nell’antico rito dei Lòm a Merz. Cinquanta appuntamenti in diversi comuni delle province di Ravenna, Forlì, Ferrara e Bologna.

EMILIA ROMAGNA. L’edizione 2013, dal sottotitolo “Per custodire un dono, un rito, una tradizione”, è in programma da martedì 26 febbraio a domenica 3 marzo, nelle aie e nelle case di campagna di diversi Comuni fra le province di Ravenna, Forlì-Cesena, Ferrara e Bologna: Faenza, Brisighella, Casola Valsenio, Riolo Terme, [...]

23 febbraio 2013 0 commenti

Bagnacavallo, si accendono i fuochi di Lom a Mêrz.

Bagnacavallo, si accendono i fuochi di Lom a Mêrz. Venerdì 1° marzo si illuminano le sponde del fiume Lamone con le facarine propiziatorie.

BAGNACAVALLO. Si accenderanno alle 20 di venerdì 1° marzo i fuochi di Lom a Mêrz lungo il fiume Lamone, in un progetto che unisce la collina al mare, dove il fiume è la linea di collegamento naturale e culturale e il rito propiziatorio della campagna è l’elemento comune a tutte [...]

20 febbraio 2013 0 commenti

Venerdì 2 marzo la vallata del Lamone sarà accesa dai fuochi di ‘Lom a Merz’.

Venerdì 2 marzo la vallata del Lamone sarà accesa dai fuochi di ‘Lom a Merz’. Da Casaglia a Casal Borsetti l'iniziativa ripropone l’antica tradizione dei fuochi propiziatori.

BAGNACAVALLO. Si svolgerà nella serata di venerdì 2 marzo da Casaglia a Casal Borsetti l’iniziativa “Lom a Mêrz”, che per la prima volta coinvolgerà varie comunità lungo tutta la valle del Lamone, dalla sorgente alla foce, nella riproposizione dell’antica tradizione dei fuochi propiziatori. Il fulcro della manifestazione sarà Villanova di [...]

20 febbraio 2012 0 commenti