Tag "Manzoni"

 

Non solo sport. Virus, eroi e disertori. I cinesi: ‘Chiudete tutto, qui è come da noi’. Il volo del fuoco d’Olimpia.

Non solo sport. Virus, eroi e disertori. I cinesi: ‘Chiudete tutto, qui è come da noi’. Il volo del fuoco d’Olimpia. Intanto lungo il Belpaese gira di tutto, di più. Una ricostruzione web, parla di complotto franco-tedesco-israeliano che per 'punirci' del recente accordo Italia-Cina, si sarebbero procurati virus ( antivirus, messo in deposito), diffusore del virus, battage mediatico e finanche l'untore, o meglio il Paese untore, per distogliere l'ombre su di loro e trasferirle ad altri, polli o meno che essi siano. Fortunatamente, in gioventù, ci è capitato di avere avuto ( si fa per dire) come maestro un tal Lisander, lumbard, che basta andarselo ripassare per chiederci se quell'uomo parla all'Ottocento o al Duemila. Con tutti quegli ' ricami ' che sembrano note di 'cronaca', 'fondi', ' commenti' nostrani accorpati insieme. Di fantasapienti elenca e spiega tesi, controtesi e voli pindarici, tutte dispersi ai venti di quei cieli di Lombardia che in tanti , soprattutto da Oltralpe, hanno cercato d'oscurare senza mai riuscirci. Della complessa ricostruzione complottista, solo un dato lascia perplessi: quello dei casi nel paese dei Germani, esponenziali, ma con pochissimi deceduti. O sono più sani di noi o non la raccontano giusta? Che abbiano trovato davvero qualcosa che li tutela, costringendoli a rallentare ma non a fermare ? Con danni non gravissimi come in Italia? Non vogliamo crederlo. Per nulla. Anche perchè che altro sarebbe se non (pura) follia? Di cui a dirla tutta, sbirciando nel passato, qualcosa si trova. Del resto ( ammesso e non concesso il sodale con francesi e israeliani), per quel poco che ( i lor capi in sella ) siano in grado di concepire, avessero eseguito il cinico detto ' mors tua, vita mea', a guerra ( suicida) terminata, di che altro avrebbero da godere se non cumuli di cadaveri e folle di genti smarrite? Già, cui prodest? Il team cinese ( giunto a Milano) dice: 'Chiudete tutto, qui è come da noi'. Dalla cronaca sportiva, poi, arrivano notizie di varia natura. Belle, meno belle, brutte. Belle, son quelle che comunque sia non s'è issata bandiera bianca, ma solo una sospensione. Doverosa, inevitabile. Proprio in queste ore da un aeroporto greco, s' è alzato in volo un aereo con la fiamma olimpica a bordo diretto nel paese del Sol Levante. Dove di cancellare l'evento olimpico non vogliono manco sentire parlare. Speriamo abbiano ragione loro. Meno belle, sono quelle d'un calcio in affanno, ma non arreso. Ci sarà da lavorare, da noi e oltre, perchè i giocatori van facendo catenaccio. Ma una soluzione si troverà. Brutte, infine, sono quelle della ' fuga dal virus' di soggetti in forza alla Signora di Torino. Che paga talmente male, da restituirle pan per focaccia. I disertori, al momento, recano nome Pjanic( Bosnia), Kedira( Germania) e Higuain ( Argentina). Il Pipita, di cui si hanno più dettagli, s'è n'è andato per raggiungere la mamma malata. Degli altri due non si sa. Chi, durante una guerra, scappa, viene messo al muro. In Bosnia, in Germania, in Argentina. Sa il Pipita, ad esempio, in quanti avrebbero voluto volare da un posto all'altro, pur di stringere per l'ultima volta la mano d'un loro caro, scomparso su un lettino di rianimazione? Lo sa ? Beh, allora, visto che il coraggio uno deve darselo quando serve, questi tre ' cagasotto' non sarebbe meglio lasciarli laddove sono voluti andare? Tra l'altro, non lo sappiamo tutti, che per vincere le Champions occorrono uomini veri e non uomini a metà?

LA CRONACA DAL DIVANO. Il Paese è allo stremo. Mentre in Cina (giurano) d’avere interrotto la pestilenza, da noi i contagi continuano a volare, ora dopo ora, come del resto dai nostri ex sbeffeggiatori, tipo Spagna ( oltre 20 mila), Francia ( 14 mila), Germania ( 13 mila)  etc etc. [...]

21 marzo 2020 0 commenti

Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus? Non è che sia caccia all’untore, nella leggiadra Europa?

Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus? Non è che sia  caccia all’untore,  nella leggiadra Europa? Dai giornali. Un titolo: ' Allarme contagio per 4 valenciani tornati da Milano'. Altro: sta facendo notizia in Spagna, la presenza di un medico italiano originario di Piacenza e della consorte, in vacanza a Tenerife. Entrambi, manco a dirlo, positivi al tampone, obbligando alla quarantena le altre persone del resort. Un altro titolo: La sindaca di Lione' Qui, no agli italiani'. E altro ancora: l'Irlanda si permette di sospendere il match di rugby contro la nostra Nazionale. Non s'è capito su quali basi, su quali dati, visto che l'Italia ha solo due ' ridotti ' focolai che ( tra l'altro) sta controllando a dovere. Andiamo avanti? Non serve. Perchè chiunque può verificare. E farsi l'idea che crede. A noi, ad esempio, sovvenendoci le pagine di quel gran romanzo storico, non possiamo che estrapolare: ' La mattina seguente, un nuovo e più strano, più significante spettacolo colpì gli occhi , e le menti dei cittadini. In ogni parte della città, si videro le porte delle case e le muraglie, per lunghissimi tratti, intrise di non so che sudiceria, giallognola, biancastra, sparsavi come con delle spugne ... Il Ripamonti che spesso su questo particolare delle unzioni, deride, e più spesso deplora la credulità popolare, qui afferma di avere veduto quell'impiastramento, e lo descrive ... Il Tribunale della sanità pubblicò una grida con la quale prometteva un premio e impunità a chi mettesse in chiaro l'autore o gli autori del fatto ... Mentre il Tribunale cercava, molti nel pubblico, come accade, avevano già trovato. Coloro che credevano essere quella un'unzione velenosa, chi voleva che la fosse una vendetta don Gonzalo Fernandez de Cordova, chi un ritrovato del cardinal di Richelieu, per spopolar Milano, e impadronirsene senza fatica ... C'era anche un certo numero di persone persuase che questa peste si fosse ... Nella chiesa di Sant'Antonio, un giorno di non so di quale solennità, un vecchio più che ottuagenario, dopo aver pregato alquanto inginocchioni, volle mettersi a sedere; e prima, con la cappa, spolverò la panca. ' Quel vecchio unge le panche!' gridarono a una voce alcune donne che vider l'atto. La gente che si trovava in chiesa, fu addosso al vecchio; lo prendono per i capelli, bianchi com'erano, lo caricano di pugni e di calci: parte lo tirano, parte, lo spingon fuori; se non lo finirono fu per istrascinarlo, così semivivo, alla prigione, ai giudici, alle torture ...'. In breve: cercare un capro espiatorio, è usanza ancestrale e non da leggiadra Europa. Almeno quella che è stata (anche) maestra di civiltà. Anche perchè, assodato che non sono gli untori a spargere la peste, meglio fare quanto ragione e scioenza oggi consentono. Dippoi, che ci sia una sindaca ( qui o là che sia ) che voglia negare d' assistere ad un incontro di calcio più ad una etnia che ad un manipolo di tifosi, è cosa di cui quelle donne che chiedono ' diritti civili' dovrebbero pretendere venia senza se e senza ma. Se, viceversa, qui, ci si è ripiegati sul peggio del peggio, non possiamo che restare sorpresi. Costernati. Tanto da sperare che mal stiamo intendendo. Ma credon davvero costoro d'Oltralpe che una volta tolto di mezzo il presunto untore, ammesso che ce sia uno soltanto, il coronavirus ( e chi quanto lui) sparisca dalla faccia della terra? Continuando, tra l'altro, a provvedere a poco e niente? E comunque, questa volta, sia pur con tutta l'agitazione del caso, l'impressione è che il Belpaese sia tornato a sedersi in cattedra piuttosto che a nascondersi dietro la lavagna.

LA CRONACA DAL DIVANO. Il famigerato Coronavirus è nato nel cuore della  lontana Cina, questo è assodato, ma ( come prevedibile) si sta spargendo un po’ dappertutto sul  Pianeta. Al momento più che altro in  Corea del Nord, Iran, Europa. E in Europa, manco a dirlo, soprattutto ( con varia casistica, ovvio ) [...]

26 febbraio 2020 0 commenti

Letteratura& Inediti. La recensione di ‘Poti e Sbuffo fratelli di nido’, scritto da Rosa Modena.

Letteratura& Inediti. La recensione di ‘Poti e Sbuffo fratelli di nido’, scritto da Rosa Modena. Gli animali invece, come insegnano le pagine di Poti e Sbuffo, credono e praticano ancora i grandi valori. Che siano rimasti i soli a possedere ancora l’anima?

RECENSIONI &  POTI E SBUFFO FRATELLI DI NIDO. Germoglia sul sentimento del rispetto e di un incontenibile amore per la natura la storia di ‘Poti e Sbuffo fratelli di nido’, scritto da Rosa Modena e pubblicato dalle Edizioni Fornedi. Oltre trecento pagine arricchite di un nutrito numero di disegni che rappresentano [...]

4 ottobre 2012 0 commenti

‘Da Manzoni a Twitter’, quattro lezioni sull’evoluzione della lingua italiana.

‘Da Manzoni a Twitter’, quattro lezioni sull’evoluzione della lingua italiana. A fine corso verrà consegnato anche un attestato di frequenza a tutti coloro che avranno partecipato almeno a 3 lezioni.

LINGUA ITALIANA. Fondazione Ordine dei Giornalisti: Corso “Da Manzoni a Twitter”, quattro lezioni sull’evoluzione della lingua italiana nel centocinquantesimo anniversario dell’Unità del Paese. Gli incontri con docenti universitari sono fissati dalle ore 15,30 alle 18,30 di martedì 25 e venerdì 28 settembre, martedì 9 e venerdì 12 ottobre. Per le [...]

10 settembre 2012 0 commenti

Questa sera incontro pubblico sulla viabilità a Santarcangelo

Questa sera incontro pubblico sulla viabilità a Santarcangelo Sindaco e assessore incontrano i residenti delle vie Cupa, Pozzo Lungo, Manzoni, Verga, Del Coppo e Dell’Argilla

SANTARCANGELO & VIABILITA’. Martedì 21 febbraio l’incontro pubblico sulla viabilità con il sindaco Morri e l’assessore Moretti che incontrano i residenti delle vie Cupa, Pozzo Lungo, Manzoni, Verga, Del Coppo e Dell’Argilla. Sindaco e assessore valuteranno le ipotesi di modifica alla viabilità. L’incontro pubblico per discutere delle possibili soluzioni per la [...]

21 febbraio 2012 0 commenti