Rimini.Prevenzione del rischio idrogeologico, conclusa a Sud la prima fase di mappatura dei fossi interpoderali e stradali.

Rimini.Prevenzione del rischio idrogeologico, conclusa a Sud la prima fase di mappatura dei fossi interpoderali e stradali. La mappatura ha interessato l'area sud tra la Strada Statale 16 e il lato sud del fiume Marecchia fino ai confini comunali, corrispondente a circa85 chilometriquadrati su un totale di 135 kmq, pari cioè al 63% del territorio comunale. Nelle mappe tematiche sono individuati i fossi interpoderali, i fossi stradali ed i principali ricettori finali, cioè i canali consortili e i corsi d'acqua superficiali. Complessivamente sono stati mappati 1.760 fossi interpoderali e 860 fossi stradali per un totale di 2.620 fossi. Nel corso del 2018 si proseguirà con il lavoro di mappatura e redazione cartografie dei fossi principali situati nella parte di territorio comunale di Rimini Nord, cioè l’area compresa tra il lato Nord del Fiume Marecchia e la ferrovia Rimini-Ravenna fino ai confini comunali.

RIMINI. Si è conclusa la prima fase di mappatura e ricognizione del reticolo idrografico (fossi interpoderali e stradali) del territorio comunale, una delle azioni previste dal ‘Regolamento sulla gestione dei suoli‘ che l’Amministrazione ha elaborato nel 2016 con l’obiettivo di prevenire il rischio idrogeologico e accrescere la tutela del territorio. [...]